I pulmini Mercedes NCC, un cancro fatto di mille metastasi di cui nessuno si è accorto

14 ottobre 2013

Si stanno espandendo dovunque, come metastasi, come locuste micidiali. Sempre in doppia fila, sempre fuori posto, sempre inopportuni. Li trovi fuori da pessimi ristoranti con i quali firmano 'convenzioni' (io ti do 20, tu dai ai clienti che ti porto un pranzo che vale 4 e dei 16 che avanzano una buona parte me la rigiri a me così guadagno sia da ciò che mi dà, direttamente, il mio cliente, sia da ciò che egli mi dà indirettamente permettendomi di fare la stecca sui suoi consumi), li trovi a fianco del Pantheon, li trovi dentro l'area pedonale del Colosseo o nel Parco del Celio, anche sulle aiuole. 
Sono indipendenti, sono coalizzati, magari sono servizi dati dall'albergo, a caro prezzo, ai propri ospiti. Si tratta dei funerei furgoncini Mercedes, neri o grigi, che ormai, nel silenzio di tutto e di tutti, compreso di chi deve controllare o legiferare su un fenomeno pestilenziale. Un autentico cancro in cui guadagnano (molto) in pochissimi e in cui ci rimette tutta la città. E tra l'altro un modo squallido e sciatto di fare turismo. Perché allora, giusto per dirne una, l'ingresso dei pullman turistici deve essere giustamente contingentato a un tot, mentre l'ingresso dei pulmini turistici no?

22 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Li trovi anche, perennemente parcheggiati sui marciapiedi, di fronte agli alberghi in Via Veneto.

Anonimo ha detto...

gli ncc li mettiamo insieme ai tassisti, gladiatori, ambulanti non extracomunitari, parcheggiatori, occupanti di case..ecc..gente che si deve inventare come campare con l'unico sistema che conoscono quello mafioso della violenza e dell'illegalità, se li guardate bene si somigliano tutti sembrano usciti da un corso che li omologa e li addestra al peggio

Anonimo ha detto...

I loro clienti sono quasi sempre gruppi di cinesi che vogliono essere portati fin dentro la Fontana di Trevi. Non essendoci nessuno che li ferma arrivano dappertutto. Senza parlare del fatto che sono quasi tutti abusivi, nel senso che svolgono attività al di fuori del loro comune di competenza.....

Anonimo ha detto...

e i vigili che fanno?

Anonimo ha detto...

Giocano sul fatto che per i vigili di Roma tutti i mezzi color blu notte con vetri oscurati sono sinonimo di "mezzoautorizzatodalpoliticoditurnochenonsideveassolutamentemultare".

Anonimo ha detto...

Giusto e i vigili che fanno? Dovrebbero VIGILARE e MULTARE chi opera nel comune non di loro di competenza. E' proprio vero romafaschifo

manlio ha detto...

I viggili stanno a fà l'assemblea ahò, mica li vorrai fa lavorà?

Anonimo ha detto...

...spero che nessuno dei vostri posti di lavoro sia finanziato dall'indotto di coloro che rendono roma una città fruibile turisticamente...ricordate che paesi come Francia e Spagna basano il 15% della loro ricchezza sul turismo...meditate genti meditate...

Anonimo ha detto...

Proprio perché dobbiamo puntare tutto sul turismo non ci devono essere quste schifezze.

Anonimo ha detto...

Carissimo anonimo sono una tassista del comune di Roma con regolare licenza e l'unico corso che io abbia seguito é quello di laurea alla sapienza. Sottolineo che i taxi sono un servizio pubblico non di linea del comune e quindi da questo regolato e regolamentato. Non ti permettere più di infangare la mia professione accostandola a situazione occasionali e non lecite come parcheggiatori e gladiatori ecc. grazie. licenza n.6566

Anonimo ha detto...

E' vero. I tassisti sono diversi dalle altre categorie menzionate sopra, perche' ontologicamente (laureato anche io!) svolgono un servizio necessario e meritevole. Il problema e' che in molti si comportano male. Avendo spesso ospiti anziani stranieri, ho perso il conto delle volte che sono stati fregati sul tragitto dall'aeroporto. Una cosa da vergognarsi. Non tutti per carita', ma 6566 cominci a prendersela coi suoi colleghi che sono loro che vi infangano per primi.

roby.roma ha detto...

Gran parte degli ncc che lavorano sulla piazza di Roma sono in realtà con licenze di comuni ben lontani dalla capitale. In base alla normativa attuale non possono lavorare stabilmente nel territorio, anzi non potrebbero meglio dire.
Per chi si lamente dei tassisiti regolari, li invito a segnalare alle autorità competenti, ed alle loro centrali radio, i comportamenti non consoni.

Anonimo ha detto...

infatti il problena é solo di far rispettare la legge che giá c'é,l'ncc non é un taxi perció non puó far servizio di piazza ne avere rinessaggio a Roma se ha licenza di un altro comune,peró visto che si é concesso questo scempio fuorilegge nel tempo,adesso con l'indotto che si è creato x gli operatori chi avrebbe il coraggio di azioni impopolari verso costoro?
vabbé annamo avanti.....

Anonimo ha detto...

l'illegalità ce se magna

Patrizio ha detto...

Dei noleggi con licenze di fuori Roma se ne servono tutti, magistrati, politici, giornalisti...farli sparire è impossibile, sono più intoccabili dei vigili.

Anonimo ha detto...

Purtroppo le persone anziane sono le più deboli in molte occasioni della vita. Io sottolineavo solo che non si può accostare una professione regolare e regolamentata ad occupatori abusivi di case, parcheggiatori e gladiatori. E che il signore non può permettersi di tacciate nessuno come malavitoso. Per fortuna non ci sono solo persone disoneste.

VPT ha detto...

Sono un NCC e noto molte inesattezze nell'articolo pubblicato, nonchè nei relativi commenti. In primo luogo, l'abusivismo e le irregolarità sono sempre esistiti in qualsiasi settore, non soltanto tra gli NCC. I quali, è bene specificarlo, non sono esclusivamente al servizio dei politici (magari...si guadagnerebbe molto di più) ma costituiscono una categoria a tutti gli effetti, con abilitazione profesisonale e licenza comunale. Inutile puntare il dito contro l'intera categoria se esistono soggetti che non rispettano i regolamenti ed esercitano in maniera alquanto discutibile.

Noleggio con conducente Venezia ha detto...

Sono un NCC e noto molte inesattezze nell'articolo pubblicato, nonchè nei relativi commenti. In primo luogo, l'abusivismo e le irregolarità sono sempre esistiti in qualsiasi settore, non soltanto tra gli NCC. I quali, è bene specificarlo, non sono esclusivamente al servizio dei politici (magari...si guadagnerebbe molto di più) ma costituiscono una categoria a tutti gli effetti, con abilitazione profesisonale e licenza comunale. Inutile puntare il dito contro l'intera categoria se esistono soggetti che non rispettano i regolamenti ed esercitano in maniera alquanto discutibile.

Anonimo ha detto...

Ciao anonimo, come la collega tassista sono un ncc "man in black" con licenza di Roma. Siamo iscritti ad un albo professionale e io in particolare parlo l'inglese megliio della lingua Italiana. Ho smesso con il turismo, ora lavoro con il potere, quel potere che hai votato tu e che annienterà i contestatori come te. Farà tabula rasa degli abusivi veri. Che farà rinascere questa città e premierà chi ha voglia di lavorare e pagare le tasse. Faccio questo lavoro poichè come tanti alla soglia dei 40 sono stato messo alla porta. La sai una cosa? Se qualcuno mi avesse parlato di questo lavoro quando avevo 20 anni sarei stato molto più felice poichè ho scoperto una vita nuova e vero social con la gente che conta e non con i segaroli alternativi da bar. Voui sapere anche quanto la sinistra vi prenda per il culo? Chiedilo ad un autista ncc di quelli seri..........ah per auto impiegarmi ho investito 100mila euro tutto a credito sto lavorando pet pagare il mio posto di lavoro nella società. Tu che fai? Il pusher al pigneto?

Anonimo ha detto...

il potere? quale potere, quello delle mafie?
caro man in black, come li avevi fatti 100 000 euro?

Anonimo ha detto...

There are basically two catagories of business that exists in the Eternal City, tourism and government. Tourism creates wealth and Government distributes that same wealth. Which category do you belong too? Have a nice day!
Un Italo American

Simone Caravello ha detto...

Sono un Ncc di Firenze e vedo commenti alquanto assurdi... Io ho una ditta che prima era di mio padre prima ancora di mio nonno ed abbiamo sempre lavorato seguendo Le regole dateci dallo stato... Vedere infangare il mio lavoro che con tanto sudore e sacrificio ho mantenuto senza nemmeno che voi sappiate come funzione il nostro lavoro e' alquanto disgustoso... Io ho alle mie dipendenze sette dipendenti che come tanti altri che fanno quspesto lavoro con sacrifici di orari etc etc mantengono la propria famiglia nlavorando nelle regole! Quindi per favore smettetela di commentar a cazzo senza sapere cosa sia veramente il lavoro di Ncc! Grazie simine autonoleggio puccini srl

ShareThis