Campo rom di Via di Salone. L'unica infrastruttura al mondo che ti garantisce un tumore al polmone senza neppure darti la seccatura di una tac: è matematico che te lo beccherai!

6 ottobre 2013


Cari amici di Roma Fa Schifo,
questo che vedete è ciò che ho documentato a Via di Salone, zona Settecamini. Qui sorge il campo nomadi più grande d'Europa dal quale ogni giorno, puntualmente, si alzano queste nubi di fumo nero e tossico derivante dalla combustione di copertoni (i rom, incaricati da italiani, si occupano di smaltire rifiuti speciali a costi mooolto inferiori rispetto alla procedura ordinaria) e di guaine (i rom sono soliti rubare cavi di rame, per ricavare il prezioso metallo e poi rivenderlo a ricettatori - italiani! - occorre prima squagliare la plastica circostante). 
Io lavoro proprio a via di Salone, e a fine giornata le selle dei motorini sono costellate di tutta una cenere bianca, finissima. Quella roba me la respiro tutti i giorni, così come gli abitanti del quartiere. Si deposita nei nostri polmoni quotidianamente, stratificandoci e facendoci ammalare. 
Credo non ci siano molte parole da aggiungere.
Alessandro F.

16 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

che schifo.

Anonimo ha detto...

continuo a non capire perché almeno gli abitanti di quelle zone non si riuniscono in comitato e fanno azioni concrete oltre a far partire denunce penali, cosa aspettano che ci pensano i politici? le forze dell'ordine? la magistratura??

Anonimo ha detto...

Se io abitassi da quelle parti ed avessi dei figli piccoli mi presenterei quotidianamente con un estintore presso il campo e pretenderei di estinguere l'incendio.
Chiamassero poi loro i carabinieri o la polizia ...
Se non si alza il livello dello scontro purtroppo li' non si smuovera' nulla. E' l'amara realta' di una citta' (e di un paese) ormai allo sbando.

Anonimo ha detto...

Se continuiamo di questo passo, non mi stupirei che anche qui un domani non possa prendere il sopravvento un partito come "Alba Dorata"...

Anonimo ha detto...

La polizia municipale ! ha presentato esposti riamasti inascoltati da marino. Sia come cittadini che come cdq ponte di nona sono stati presentati esposti. I fumi tossici, contenenti diossina, finiscono , attraverso i grassi animali, sulle tavole di tutti noi romani. Nessuno escluso. fate anche voi esposti . Prima di morirne, forse qualcuno farà qualcosa.

Anonimo ha detto...

Perchè privarsi di questi fondamentali ingredienti da respirare o da mangiare?

È la dieta mediterranea, bellezza!

Anonimo ha detto...

Avete visto il servizio sulla Terra dei fuochi alle Iene? L'argomento ha colpito molte persone, il resto d'Italia non sa però che la prossima Terra dei fuochi sarà tra Salone, Barbuta e Castel Romano, un territorio che ospita soltanto qualche milione di abitanti.
La associazioni o i perbenisti che parlano di razzismo, difendendo di fatto questi avvelenatori, non hanno capito che i prossimi siamo noi.

Anonimo ha detto...

Scusa e cosa dovremmo fare!?? Diventare dei delinquenti ed appiccare l'ultimo grande rogo??!! E magari cavarne anche delle belle saponette profumate??!!!

Anonimo ha detto...

Scusa e cosa dovremmo fare!?? Diventare dei delinquenti ed appiccare l'ultimo grande rogo??!! E magari cavarne anche delle belle saponette profumate??!!!

Anonimo ha detto...

Si ho visto la stessa fumata anche io venerdì pomeriggio intorno alle 18.00 perchè mio marito lavora a via di salone...tutti i giorni, talvolta anche di mattina... gli abitanti hanno fatto in modo di far togliere la fabbrica dell'oro perchè inquinava... e poi certo... invece ste colonne nere...

Anonimo ha detto...

Io amo chiamare quella zona (Settecamini, Case Rosse, Ponte di Nona, e anche Marco Simone - Guidonia) TERRA DI NESSUNO. queste sono le zone secondo il mio avviso più in degrado di roma... per carità mettete dei servizi su zone di roma che veramente fanno mettere le mani ai capelli... ma in quella zona ci sono buche che possono festeggiare il compleanno!!! le aziende li intorno sono piene di telecamere perchè molto spesso hanno visite notturne nonostante i carabinieri abbiamo la caserma in zona.

Anonimo ha detto...

Ma come, ci si lamenta dei poveri Rom costretti dalla società a quelle miserevoli azioni per sbarcare il lunario tutti i giorni e dare da mangiare ed una educazione ai propri figli? Ma sapete quanto costano i libri di scuola? e i gioielli d'oro? e i telefonini? e le mercedes e le roulottes Tabbert e similari? Ma non vi lamentate...!

Mirco De Santis ha detto...

Io non dico la mia, l'ultima volta che l'ho fatto sono stato additato come razzista da persone ipocrite e finte buoniste!!!!!Quindi lo sai che vi dico????Il tumore ai polmoni c'è l'ho meritiamo........buon respiro a tutti!!!!

Anonimo ha detto...

se leggi e istituzioni buoniste permettono questo scempio, alla gente non resta che farsi carico del problema e risolverlo in qualche modo.
Che aspettiamo ad organizzarci e a cacciare via dall'italia questa feccia ?

Anonimo ha detto...

in compenso le istituzioni del nostro paese fanno passi avanti: tolto il reato di immigrazione clandestina, indulto e amnistia per tutti!! Buona morte ragazzi...

Anonimo ha detto...

armatevi di bottiglie di birra vuote, riempitele di benzina, almeno un 20- 25 persone e poi lanciatele nel campo rom da parti diverse. un unico grande rogo e via il problema

ShareThis