Gravissimo allo Scalo San Lorenzo. Ogni sabato sera (e non solo) col rischio che ci scappi il morto: pedoni in mezzo alla strada, marciapiede divorato dalla sosta selvaggia

21 gennaio 2014








Probabilmente le foto qui sopra e il video qui sotto sono più che sufficienti a spiegare lo scenario che volevamo denunciare. Qualcosa comunque diciamola. E' lo scorso sabato sera. Circa mezzanotte. Siamo allo Scalo San Lorenzo e per la precisione, l'avrete comunque tutti quanti riconosciuto, nel sottovia ferroviario che collega di fatto San Lorenzo all'Esquilino, proprio in prossimità di Porta Maggiore. 
Spesso, ma in particolare il venerdì e il sabato sera, i percorsi pedonali e i marciapiedi in questa zona vengono occupati totalmente dalle vetture in sosta selvaggia.
Si tratta di un passaggio molto frequentato, specie di sera, da giovani e giovanissimi che transumano da San Lorenzo a Monti a piedi e che, come vedete nel video, sono costretti a camminare in mezzo alla carreggiata, in maniera promiscua con le auto che sfrecciano ad un centimetro, incrociandosi e scontrandosi con altri flussi di ragazzi che provengono dalla parte opposta. 
Qualcuno, lo vedete sempre dal video con una certa difficoltà, cerca di sfruttare la stretta intercapedine lasciata tra le auto e il muro, ma poi tutti devono rinunciare perché le macchine parcheggiate sul marciapiede non lasciano neppure quei 30 cm per i quali si può provare a trattenere il fiato e passare. E allora tutti in mezzo alla strada sperando che le auto che provengono non contengano un coetaneo ubriaco o distratto. Ma probabilmente dei giovani ragazzi ce la fanno: pensate a degli anziani (anche loro hanno il diritto di uscire e di farsi una passeggiata, o devono star chiusi in casa perché i marciapiedi sono ingombri di sterco umano e relative vetture?), pensate ad un disabile, pensate ad una mamma che spinge un passeggino. Da brividi.

Per colpa di una quindicina di maledetti incivili centinaia e centinaia di ragazzi ogni finesettimana rischiano la vita. Anche i vostri figli, i vostri fratelli, i vostri amici che escono per una serata a San Lorenzo. Ma la colpa non è solo degli animali che parcheggiano in questo modo. La colpa è chiaramente anche di chi non li punisce (sei telefonate abbiamo provato a fare ai Vigili Urbani al numero 0667692, tutte finite in un nulla di fatto: la linea cadeva dopo 4 costosi e lunghissimi minuti di attesa, questo il servizio del sabato sera) e di chi ha allestito strade e marciapiedi dove ogni genere di inciviltà è permessa: qui basterebbero pochi parapedonali (quelli a croce di sant'andrea) per salvaguardare il percorso. Noi ci proviamo oggi a inviare la richiesta al II Municipio dove tuttavia siede uno dei presidenti di Municipio, Gerace, tra i più maghinari che si siano mai visti. Un giovane che però, nelle poche uscite che ha fatto sul tema della mobilità, dimostra una mentalità Anni Sessanta\Settanta, , in questo caso potrebbe cogliere l'occasione per fare qualcosa, invece, a vantaggio dei pedoni. Proviamo a scrivere a lui, proviamo a scrivere a Paolo Masini assessore ai Lavori Pubblici del Comune, proviamo a scrivere a Raffaele Clemente capo dei Vigili Urbani e chiediamo che lo facciate pure voi. A voi chiediamo: aiutateci. Alle autorità diciamo: noi vi abbiamo avvertiti e quando ci scapperà il morto o il ferito grave questo articolo avrà data 21 gennaio 2014...

50 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

complimenti per l'articolo.
Mi capitò un paio di settimane fa in zona Monteverde di criticare una persona che aveva la macchina parcheggiata interamente sul marciapiede.
Gli dissi "questo non è un parcheggio"!!!
Mi disse "ma perchè non sei capace di passare a fianco o di passare per la strada??""
Non ho insistito e me ne sono andato con un pò di paura....
..
La cosa più difficile non è fare parapedonali...ma cambiare la mentalità delle persone..e farle capire che certe volte si potrebbe pure fare a meno della macchina e che, se si vuole usarla, si deve avere maggiore rispetto per gli altri..e quindi non parcheggiare su marciapiedi, sopra strisce pedonali e in doppia fila...




Anonimo ha detto...

L'intero centro storico, durante le sere del fine settimana, è in questo stato vergognoso, indecente. Detto bene. Non bisogna prendersela con questi animali, ché per l'appunto animali sono e non ci arrivano - non ci arrivano proprio - a comprendere l' inciviltà del loro comportamento. Rivolgerei per contro i più vituperosi pensieri a chi non prende provvedimenti. E una cosa sola sarebbe probabilmente sufficiente fare. Far rispettare, e istituire se mancano, zone a traffico limitato con orari sensati - almeno dalle 20, accidenti! - e soprattutto ferocemente controllate anche in uscita dalle telecamere, per respingere i tangheri profeti dell'accesso contromano.

Anonimo ha detto...

Le transumanze sono sempre qualcosa di gravissimo, specialmente se fatte in modo promiscuo e da soli giovanissimi.

Anonimo ha detto...

e per MARINO hip hip URRA'... ora si che tutto brillerà di piu' !!! il sindaco più amato dai comunisti e dagli zingari!!!!

Anonimo ha detto...

Chissà cosa nasconderà nella borsa la ragazza della foto numero 7 che in maniera circospetta da le spalle all'obiettivo.

Anonimo ha detto...

C'è di peggio delle auto, leggete qui

Movida violenta a San Lorenzo: weekend tra assalti e rappresaglie
http://www.romatoday.it/cronaca/risse-centri-sociali-spacciatori-san-lorenzo.html

nordafricani che attaccano un centro sociale di sinistra. Forse qualcuno comincerà ad aprire gli occhi?

Anonimo ha detto...

racityan 394L'accesso a villa panfili (lato aurelia), il più grande e frequentato parco pubblico di roma sta messo alla stessa identica maniera. Hip urra per Marino, per tutti i caproni che l'hanno preceduto e soprattutto hip urra per i loro fans, poveri imbecilli che avallano l'opera dei loro incapaci beniamini come se fossero allo stadio.

Anonimo ha detto...

prima di pensare a parcheggi, pensare a economia di locali.
I locali no persone, non c'è lavoro, lavorare con persone tutti parchceggiano qui dove possono, io sono a commerciante, qui io lavoro, ma se non c'è parcheggi io non lavoro, economia va avanti con lavoro.
Qui tutti lavorano, e pagano tasse. Roma deve pensare a parcheggi, non togliere le auto che non sono messe bene

Anonimo ha detto...

Gerace!? L'ecologista che ha usato i soldi del municipio per pagarsi il permesso ZTL del SUV? Interverrà sicuramente! Sicuramente!! L'ultimo intervento di Gerace era per difendere i posti macchina dei poveri residenti di viale Libia, che hanno già dovuto sopportare i disagi dovuti ai cantieri della metro. che se gli togli i posti macchina potrebero persino finire per usarla la metro! Che siamo matti?!

Anonimo ha detto...

avete capito che dicono i commercianti qui sopra? che senza la sosta selvaggia e la gente che rischia la vita loro non lavorano...che je frega se tuo figlio ce rimane secco na sera, basta che fanno i soldi a vende le bireeeeeee capito??

Anonimo ha detto...

MARINO SVEGLIATI scendi dalla bici ... non è tempo di fare passeggiate, non c'è aria pulita da respirare e giardini infiorati da ammiarre... lo capisci che non siamo al luna park ???

Anonimo ha detto...

Di quanti posti auto illegali ma tollerati stiamo parlando in questo caso?
Ma i commercianti di zona non potrebbero farsi più intelligenti? Consorziandosi per aprire un parcheggio a pagamento (tipo un euro l'ora o free se consumi da loro) è troppo complicato, vero? Mai che si cerchino soluzioni di tipo win-win in questo Paese.
È sempre un mors tua vita mea, o in alternativa il bacchettonismo puritano ed ipocrita stile vecchio cornuto scoreggione (a-la Scalfari per intenderci).

Mah! Poi dice che uno non tifa pioggia di rane…

Anonimo ha detto...

Ad Anonimo delle 9:48 AM:
spero tanto che tu sia un troll perché se no ti consiglio di rifare le elementari!

Anonimo ha detto...

Però sono tutti ordinatamente in fila dai, che bravi.

Anonimo ha detto...

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/14_gennaio_21/roma-sporca-caotica-insicura-caduta-una-capitale-senza-governo-1e621a4c-826b-11e3-9102-882f8e7f5a8c.shtml

Anonimo ha detto...

W MARINO.... Roma è nelle tue mani ... e degli Zingari.
W gli zingari i parcheggiatori abusibvi e gli extracomunitari che rivendivcano i diritti della CASA!!!! e per MARINO hip hip URRA'

Anonimo ha detto...

@anonimo gennaio 21, 2014 9:09 AM

sei un poveraccio che mente sapendo di mentire. Penso seriamente che tu sia uno che ha avuto privilegi in prima persona dalla precedente amministrazione, e ora sei rimasto scottato dal non poter più mangiare come prima. Pertanto siamo tornati al vecchio mantra dei zingari, come fosse un problema esclusivo della sinistra

Anonimo ha detto...

togliere i parcheggi significa soffocare economicamente un quartiere.
come potrebbero attirare consumatori,clienti e altro se nessuno sa dove parcheggiare?

ci servono parcheggi sotterranei

Anonimo ha detto...

Siete squallidi con questi commenti! Probabilmente abitate in centro e non avete l'auto oppure addirittura avete i soldi per farvi portare in giro ( taxi ...... )! Non riuscite a comprendere le situazioni, sapete solo sparlare! Che persone!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Tonelli sei un rosicone! Come fai a dire che Roma è in decadenza?
Solo perchè non esistono più i marciapiedi?
Solo perchè è piena di immondizia? Solo perchè la micro e macro criminalità sta uscendo fuori controllo?
Solo perchè la mentalità media delle persone è la stessa degli abitanti di una qualsiasi città medievale intorno all'anno mille?
Solo perchè non funziona la rete di trasporto pubblico?
Solo perchè....(continua, purtroppo...)

Anonimo ha detto...

Togliere i parcheggi? Quelli che vedi nelle foto non sono parcheggi. Io ci ho quasi rimesso il mio cane per colpa di quella gentaglia che parcheggia in quel modo

Anonimo ha detto...

Vivi in centro non usi l'auto, quindi devi essere punito con l'assoggettarti alla cafonaggine altrui. E se non lo fai, vuol dire che non capisci le situazioni. Buon Dio, che logica. (E comunque una logica che spiega molto sullo stato della città).

Anonimo ha detto...

Scusate come osservava il lettore di prima S.Lorenzo vive di queste attività commerciali, ci sono i locali e la gente giustamente ci va. Se la notte ci fosse un servizio bus e metro funzionante (sopratutto bus) si potrebbe andare in bus, se ci fosse un parcheggio (magari interrato) sicuramente sarebbe meglio. Non prendetevela solo con chi parcheggia male in questo caso o lasciamo morire il quartiere oppure se non ci sono alternative la gente li parcheggia. Dimenticavo crea l'alternativa e punisce seriamente chi infrange le regole

Anonimo ha detto...

Non capisco....basterebbe che uno soltanto di quei ragazzi , con un semplice chiodo ,rigasse TUTTE le auto parcheggiate sul marciapiede e dal giorno dopo lo stesso marciapiede ritornerebbe magicamente alla sua funzione naturale

Unknown ha detto...

Più che aggiungere commenti, mi preme ricordare la drammatica situazione ovunque, da decenni, comunque, un grazie sincero ai bloggers e al loro coraggio di denunciare una situazione ormai esplosiva. Vedrete, il giorno che succederà qualcosa( spero mai), vedremo centinaia di pattuglioni, multe,carri attrezzi, denunce, per ora il sindaco, ha altri problemi, fori imperiali...........

Anonimo ha detto...

@1:52 è troppo difficile il concetto che esprimi. Qui chiodo scaccia chiodo… finché poi il "rigatore coraggioso" non fa l'errore di rigarla alla persona sbagliata e si ritrova lui con una bella riga in fronte. Alcune di quelle auto potrebbero appartenere a residenti che non trovano altri parcheggi per via del grosso afflusso di non residenti in determinati giorni della settimana. E magari è qualcuno che per lavoro deve essere automunito. E magari quella sera ha fatto tre giri dell'isolato per trovare posto, tornando da lavoro, ed alla fine ha dovuto optare per quella soluzione oppure passava il resto della notte a girare in macchina…

Il problema vero è la scarsità di parcheggi in un area che é diventata centro per la movida ed in cui ci si riversano migliaia di persone da tutti i quartieri della città se non dalla provincia. Quartiere che di suo già ha problemi di scarsità di parcheggio per i residenti.

In attesa che qualcuno inizi a vedere i problemi veri e radicali, ed a trovare conseguentemente soluzioni vere e radicali, durature e possibilmente belle, forse converrebbe capire che in tutto questo bisognerebbe pur convivere.

Anonimo ha detto...

se non ti pesa il culo (aka farti 500m o poco più a piedi non sono un problema) e non sei un pulciaro (aka parcheggi a pagamento) trovi parcheggio anche se devi andare a san lorenzo, seppur con qualche difficoltà...

certo gratis e sotto il locale è meglio... finché te lo permettono

Anonimo ha detto...

Io sono d'accordo che la cosa è veramente indecente e inguardabile, ma la domanda è una sola: uno la macchina dove la mette? Dici, "Esci senza macchina, vai coi mezzi", se solo avessi la certezza di tornarci a casa!
Creassero dei parcheggi, magari anche strisciati blu, invece di veder ste critiche stile vecchio di 70 anni.

Anonimo ha detto...

"Alcune auto potrebbero appartenere ai residenti"....

e sticazzi non ce lo metti?

possono appartenere pure a Francesco ma se non sia dove metterla ti paghi un box o un parcheggio. Non esiste il "non so dove metterla la metto a cazzo de cane".

Sta cosa funziona così solo a Roma e in poche altre metropoli sottosviluppate (mentalmente).

Non riesco a trattenerla, piscio qui (o cago qui).
Non so dove buttarla (sigaretta, cartaccia, divano, lavatrice) la butto qui

etc etc

e basta VAFFANCULO

Roma fa schifo ha detto...

"Uno la macchina dove la mette?"

Scusa ma chissenefrega dove la metti la macchina, basta che non violi il Codice della Strada e metti a repentaglio la vita delle persone mettila un po' dove ti pare. E' pieno di garage interrati anche a San Lorenzo, l'Esquilino, a due passi, è pieno di posti vuoti e così via. Ti dobbiamo dire noi dove metterla? Cazzi tua!

Powis Terrace ha detto...

Non mi stancherò mai di chiederlo: di fronte a questo sfascio, peggiore, incredibile dictu, di quello della gestione Alemanno, che cavolo fa il sindaco Marino? Mi dicono i bene informati che leggendo le quotidiane critiche de Il Messaggero, Il Tempo, Repubblica e Corriere della Sera abbia commentato: se tutti mi attaccano siamo sulla buona strada. Amen.

Anonimo ha detto...

Con tutto il rispetto, ma anche voi esercenti avete rotto... avete incoraggiato la doppia fila fino allo stremo, lamentandovi e lamentandovi con i vigili che per non sentirvi hanno cominciato a tollerare quello che in una città civile dovrebbe essere combattuto.

"ma noi... non facciamo più affariii... ma la gente non ci notaaaaa..."

Per uscire da un parcheggio bisogna suonare il clacson per venti minuti, il traffico è paralizzato. Ora che a piazza Istria vogliono mettere le rotatorie, gli esercenti sono insorti... Ma adesso, non ci nota nessunooooo

E dai volantini sul parabrezza a go go, che se piove ti restano tatuati sul vetro, e dai col carico e scarico, posti riservati, e nonostante tutto, scarica su preferenziale, in doppia fila e quant'altro...

E che siete! E poi fate come la mia tabaccaia, con il permesso disabili davanti al negozio, che se trova la macchina bloccata comincia ad andar di matto e chiama il carro attrezzi.

Ammazza che siete!

Anonimo ha detto...

Scusate ma c'è anche chi non può permetterselo il parcheggio a pagamento. Vi ho fatto un esempio nemmeno molto lontano dalla realtà di moltissime persone.

Non potete stare così avvelenati con chiunque. Non vi fa bene. State sempre li a puntare il dito sui comportamenti individuali… che cazzo di superego spigoloso! E che palle! Non è che risolvete l'assenza di parcheggi così.

O si fanno più posti auto per quel quartiere (ed ho anche suggerito: perché i commercianti non si mettono d'accordo per realizzarne?), oppure si sposta la movida (ovvero i locali) in altra zona della città con meno problemi di viabilità e parcheggio.

Cmq sticazzi. È una perdita di tempo anche cercare di trovarle qui le soluzioni.

La realtà è che la situazione piace così com'è. Per questo non cambia. E rimarrà così ancora a lungo.

Alla fine mi sembra piaccia anche a chi crede di darsi una botta di autostima stando li a puntare il ditino ed a credersi migliore di tanti altri: alcuni effettivamente sono residui genetici dell'uomo di Neanderthal, molti altri invece devono necessariamente adeguarsi alla merda pur di poter campare.

E daje su… ma non è così difficile da vedere eh!!!

Anonimo ha detto...

s.lorenzo fogna e topi chi la frequenta

Anonimo ha detto...

semo italiani e sapemo vivereeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!! e a chi non piace se ne po andare, siamo in tanti a Roma e qualche in meno non guasta!!!!!!!!!!! oppure invece di bla bla scennete in piazza e fatevi vedere che protestate!

Anonimo ha detto...

giusto, un bel corteo ci sta bene. Fare gli indignados da tastiera non risolve i problemi. Non siamo noi a prendere le decisioni.

COmitati di quartiere. ROmpere le scatole, insistere, non rivotare chi ha fatto schifo.

Bat21 ha detto...

I commenti che giustificano queste inciviltà fanno capire lo stato pessimo del senso civico romano. Roma è allo sbando a causa vostra dannati parcheggiatori di tripla fila, insozzatori di strade con mobilia, traslatori di cassonetti per parcheggiare etc...etc...
NON SI PARCHEGGIA COME SI VEDE NELLA FOTO ANCHE IN ASSENZA DI PARCHEGGI. Non esistono attenuanti, queste si creano solo nelle persone incivili come quelle che (in buona parte) popolano questa cloaca di città. Un complimenti grandissimo a Roma fa schifo che smaschera queste nefandezze e un degrado tanto diffuso.

Bat21 ha detto...

E vi aggiungo un altro complimento per la promozione sul campo giornalistico

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/14_gennaio_21/roma-sporca-caotica-insicura-caduta-una-capitale-senza-governo-1e621a4c-826b-11e3-9102-882f8e7f5a8c.shtml

Il blog è stato citato in questo condivisibilissimo fondo di Rizzo e Conti. Complimentoni ai gestori del blog!

Anonimo ha detto...

Come mai i vigili hanno sempre qualche cosa da fare quando li chiami? Boh!!! Se in questa città la gente fa come gli pare è perchè non c'è nessuno che fa rispettare le leggi e questi signori in divisa, secondo me, non applicano le leggi perchè loro sono i primi a non rispettarle.

Anonimo ha detto...

Chiedere il rispetto delle norme della convivenza civile vigenti e codificate, e nulla più, equivale sostanzialmente a fare del moralismo o a gratificare il proprio io - addirittura - secondo alcuni. Accusa non nuova, alquanto sciatta. Tant'è.

Anonimo ha detto...

A 200m o poco più, a ridosso del Verano, ci sono due enormi parcheggi con moltissimi posti, in teoria GRATUITI!!!!, che spesso purtroppo sono in mano ai maledetti parcheggiatori.
Cerchiamo di far liberare queste zone dagli estorsori e abituiamo i romani a fare 5 minuti a piedi.
Vale

Anonimo ha detto...

Patetici questi commenti che invocano il diritto ad andare dapperttto in macchina. Per dei pischelli 20enni poi, che non venitemi a raccontare se la sono comprata con i soldi loro.

"Eh ma i mezzi pubblici non funzionano!" E grazie che non funzionano, se li prendono solo i poveracci che non hanno alternativa - e poi manco li pagano, ma quella e' un'altra storia.

La verita' e' che il disprezzo per il mezzo pubblico e chi lo usa e' un fatto culturale e di status sociale, solo un altro sintomo della voglia di apparire furbi e piu' fichi. Senza peraltro guadagnarsele in proprio, le cose. A Londra quando vedi un vespino per strada il piu' delle volte c'e' sopra un ragazzetto italiano che si schifa a prendere la metro. Quando invece vedo gente che guadagna 20mila sterline al mese e ci va in ufficio.

Anonimo ha detto...

ahoooo BAT21 che sei dà redazione del blog? sei grandeeeeeeeeeeeeeee

Anonimo ha detto...

Oddio. Alcuni dei ragazzotti che si vedono nelle foto sono verosimilmente i proprietari di quelle auto ovvero hanno lasciato la loro ugualmente parcheggiata dove capita. E i posti "buoni" sono occupati a permanenza dalle auto dei residenti che NON pagano nulla per il servizio.

Anonimo ha detto...

@10:06pm Quante linee metro ci sono a Londra? Stai paragonando una città con infrastrutture cresciute nel tempo ad una che non ne ha.
A Londra ed altre città europee ha —eccome— senso essere ferrei ed inflessibili su determinati temi.
Qui purtroppo non hai valide alternative in molti se non la maggior parte dei casi al veicolo privato.
Secondo me questa guerra senza quartiere ai solo comportamenti individuali non ha molto senso e lascia il tempo che trova. Mi sembra un esercizio narcisistico.

Anonimo ha detto...

Ma cazzo, ma veramente vi risulta tanto difficile capire che a Roma non esiste alternativa appetibile alla macchina?!
Fate gli idealisti, ma la soluzione è una sola: ferro! Mezzi pubblici efficienti (e sanzioni per i furbetti) che rendano sconveniente l'utilizzo dell'auto privata.
A Roma non esistono, punto.

Anonimo ha detto...

I parcheggi liberi in mano agli abusivi ed un trasporto pubblico da schifo. Ma come è possibile che in questa città non ci sia qualcuno che non consenta queste cose?
Piazzale della Radio è in mano ai parcheggiatori abusivi e ci si lamenta se si vogliono mettere le strisce blu. Perché adesso non è ugualmente a pagamento altrimenti la macchina non sai come la ritrovi?
E' uno scandalo senza fine. Questa città è diventata triste.

Anonimo ha detto...

Si vabbe', comunque c'e' anche da dire che Roma e' letteralmente tempestata di divieti di sosta, non si puo' parcheggiare da nessuna parte porca troia.

Orso Lunatico ha detto...

@6:19 PM

hai ragione, soprattutto ci sono cazzo di strisce e scivoli ovunque... ma a chi cazzo servono se semo tutti in macchina? Li levassero che non si sa mai dove parcheggiare porca trota...

Marco Ugolini ha detto...

Il 90% di quelli che passano a piedi lì, sono arrivati troppo tardi per parcheggiare loro stessi su quel marciapiede, avranno parcheggiato più lontano, ma sempre il più vicino possibile all'obiettivo, su un altro marciapiede.

ShareThis