Il senso di una città per il nastro a fettuccia bianco-rosso o, semmai, giallo della Polizia Municipale

29 gennaio 2014





Pista ciclabile all’incrocio con via Salaria. Da novembre uno scooter sta li' fermo. Una settimana, poi due, poi tre, poi quattro. Chiamo i vigili a inizio dicembre, a meta' dicembre e a fine dicembre.
Chiedo a un vigile per strada che devo fare e mi risponde testualmente: “io nun je lo dovrei di’, ma nun ce stanno i sordi, se vvole che se lo pijano, deve esse n’emergenza, lo butti pe’tera vicino a strada…”.
Richiamo a inizio gennaio, a meta’ gennaio e venerdi’ scorso. Nel frattempo allo scooterone rubano il portapacchi, il parabrezza poi, dal margine stradale lo trascinano all’interno dell’area sosta del “PARCO” dove gli tolgono ambedue le ruote, la targa e la sella. Anche encomiabile, se solo se lo portassero via tutto. Invece rimane uno scheletro in mezzo alla ciclabile. E l'altro ieri, 27 di gennaio 2014, infine sono arrivati i vigili.
Sono venuti, hanno guardato, hanno messo il nastro bianco e rosso, e se ne sono andati.

26 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

MARINO SVEGLIATI ...

Anonimo ha detto...

Ci sarebbero anche le retine arancioni attaccate a due tondini di ferro per delimitare e segnalare buche o tombini mancanti.
Alcune sono ormai diventate archeologiche come installazioni.

Anonimo ha detto...

Fantastico il nastro intorno al motorino... Denota una professionalità estrema della polizia locale...

Adesso potrà rimanere lì per altro tempo, almeno finché qualcuno non ci inciampi facendosi anche male..

Anonimo ha detto...

non ci sono soldi.
che possono fare?
il vigile alla fine è stato chiaro e sincero, se non è una emergenza non si muovono, putroppo è la realtà!

se si muovessero per ogni barattolo per terra non ci sarebbero abbastanza vigili
I soldi se li sono mangiati tutti, i vigili fanno il loro lavoro, purtroppo loro mettono la faccia, e qualcun'altro ruba alle spalle!

Anonimo ha detto...

Mah. Mezzo con targa evidentemente rubato. Nessuno che lo reclami ??
Proprietario ? Assicurazione ?

Anonimo ha detto...

sembrerebbe abbandonato e non rubato. almeno così dice questo sito:
http://coordinamento.mininterno.it/servpub/ver2/scar/ricerca_targa.asp?NumeroTarga1=CC88285&NumeroTelaio1=

Anonimo ha detto...

ma scusate si chiamano i carabinieri...vedono il motorino e la targa risalgono al prorpietario che se lo viene a prendere....semplice

Anonimo ha detto...

Oramai rimane solo il numero di telaio...

Ragazzi, il territorio è sterminato, c'è parecchia inciviltà e, soprattutto, non sono mai chiare le competenze.

Nessuno è "competente" per quel settore. Loro dicono che non lo sono, noi non possiamo verificare in nessun modo se sia davvero così.

Allora, adesso non c'entra niente, ma a questo punto, lasciatemi sfogare... Un paio di anni fa, circa, ci hanno rotto le scatole con il censimento (dietro rischio sanzione per le richieste disattese), chi siamo, che facciamo, se usciamo in macchina, che livello di istruzione abbiamo, a che ora usciamo e torniamo, se siamo casalinghe, pensionati, lavoratori e che genere di lavoratori e non so quante altre menate di domande...

In altre parole, del cittadino (italiano, aggiungo io) si vuole sapere tutto, ma non ti dicono nulla di quello che dovrebbe competere alle istituzioni, in termini di competenze. Ne abbiamo un'idea vaga, si denuncia un furto in commissariato, si beccano multe dai vigili, per i tubi scoppiati e gli incendi si chiamano i vigli del fuoco, ecc... Ma poi c'è una vasta casistica che appartiene alla palla di cristallo.

Ma è normale questo? Posto che uno non passi in un posto senza far finta di nulla, i pochi che hanno un briciolo di senso civico, a chi si debbono rivolgere, in caso di rifiuti ingombranti e/o pericolosi, discariche abusive, matti sull'autobus, ecc. ecc.?

Un'idea vaga ce l'abbiamo tutti, ma poi, chiedendo assistenza, scopriamo che non è mai quella giusta.

Fine sfogo. Buon pomeriggio a tutti.

Lorik ha detto...

ho chiamato i vigli tramite twitter per delle auto che sono in sosta vietata lungo un marciapiede da circa TRE anni ovvero parcheggi abusivi per chi ha il c**o di piombo la risposta della municipale via twitter:

"la pattuglia 8 riporta: "esito: negativo"

cioè nessuna auto in sosta vietata secondo loro, pure da google map si vedono le auto in sosta tanto sono abituati a parcheggiare li

chiama chiama i vigili...che poi magari ti tocca pure essere umiliato

Lorik ha detto...

ecco cercato ora sul sito della polizia:

Risultato ricerca della TARGA: CC 88285
Dati pervenuti dal 01/01/2002 al 26/01/2014

La targa richiesta non risulta nell'archivio dei veicoli rubati

avrò fatto milioni di ricerche sul sito della polizia...mai avuto riscontro positivo...

Anonimo ha detto...

Battisti avrebbe potuto farci una canzone, altro che nastro rosa

Anonimo ha detto...

Il nastro bianco e rosso lo appone la polizia.

Anonimo ha detto...

Un contributo super mettere un nastro, e che scherziamo?

E' la presentazione, quello che conta.

Fracatz ha detto...

è la legislazione tajana che è complessa e poi con l'avvento della legge tutela privacy potreste passare pure dei guai se il proprietario vi denuncia, perchè lui stava lì a scopare con le mignotte poi la moto non gli è ripartita e non vuole che la moglie lo venga a sapere. Lo stesso chi ha fatto i video sulle zingare, perchè come per la videosorveglianza bisogna avvisare che si stanno facendo delle riprese ed oscurare i volti della gente.
Per questo che l'itaja è completamente ingessata. Grazie all'iniziativa di qualche volenteroso le cose però progrediscono e qualche lavoretto ancora si riesce a fare, infatti se voi andaste in piazza flavio biondo, potreste fotografare l'edificio generazionale, perchè cresce di 1 piano ogni 30 anni ed adesso lo vedreste con tre piani e fra 20 anni miracolosamente con 4 piani.
Il trucco ingegnoso sta nel posizionare dei cartelli pubblicitari enormi e contigui su tutto il perimetro che impediscono la visuale di quello che accade dietro, poi i tubi innocenti dei cartelli piano piano spariscono ed essi appaiono attaccati a delle solide mura

Anonimo ha detto...

E' tutto questo che smonta il cittadino. Non trovare una risposta alle sue segnalazioni. Ormai è diventato tutto normale e di abitudine.
Stasera una macchina con il permesso invalidi era parcheggiata davanti ad un passaggio per invalidi. Ed allora di cosa stiamo parlando?
Qui si è perso il senso della misura. E' diventato tutto normale. Giusto il precedente intervento sulle restrizioni per la privacy. E' vero qui ormai si è ingessato tutto.
Sindaco si svegli altrimenti se ne vada a casa che qui ci siamo rotti le scatole di tutta questa indifferenza da parte delle istituzioni.

diego ha detto...

"Sono venuti, hanno guardato, hanno messo il nastro bianco e rosso, e se ne sono andati"...

Veni Vidi Vici insomma...

Anonimo ha detto...

Cosa avrebbero dovuto fare? Sono curioso.

Anonimo ha detto...

Sei curioso? Cosa avrebbero dovuto fare? Beh io che non sono un funzionario della legge , al posto loro avrei rimosso il mezzo, sarei risalito al proprietario tramite la targa, dopodiché le cose vengono da sole...

Certo troppo sbattimento in effetti.. Meglio apporre il nastro e andarsene

Anonimo ha detto...

Infatti, tu che " non" sei un funzionario della legge non avresti potuto fare cio' che dici come me, che " sono" un funzionario della legge, ma te lo spiego: un veicolo segnalato come abbandonato prevede, in prima battuta, il rintracciamento del proprietario ( che non verra' mai rintracciato in quanto il 99% sono irreperibili), ma andiamo oltre. La rimozione sara' effettuata solo previo appuntamento con la ditta che ne ha l'appalto e che fa uscire il carro una volta al mese e rimuove massimo 7 veicoli su tutta Roma. Se il veicolo fosse rubato la rimozione avverrebbe subito ma, essendo abbandonato, non e' cosi. Quindi, a fenomeno, invito sia te che gli alr'tri " io farei cosi', perche' non lo fanno" ad informarvi prima di parlare, senno' sembrate bambini che sbraitano per un succo di frutta.

Anonimo ha detto...

Al 99% sono irreperibili? Ma allora che cosa esistono a fare le targhe sui mezzi?

E poi ti ricordo che io essendo un normale cittadino che paga le tasse , non sono tenuto ad informarmi su certe dinamiche tecniche... Pretendo solo che le cose funzionino come dovrebbero.

Complimenti al genio che ha inventato tutta questa procedura, quando basterebbe ritirare subito il mezzo e trasferirlo in qualsiasi deposito giudiziario.. Per poi successivamente espletare le varie pratiche del caso..

Così sei contento tu che non perdi tempo a nastrare il mezzo ed il cittadino che non si ritrova questo catorcio tra i piedi.

P.s. Complimenti per l'arroganza della tua risposta.

Anonimo ha detto...

Veramente l'arrogante sei tu che pretendi di sapere come si svolge il lavoro degli altri, e non esiste che come cittadino non sei tenuto ad informarti sennò sò boni tutti a piagne e basta.

Anonimo ha detto...

Continui a sbagliare , io non pretendo di sapere.. io vorrei solo che fosse...

E che cosa dovrei fare? Andare a nastrarlo io?



Anonimo ha detto...

No no, tu hai scritto che " al posto loro avresti fatto blablabla", quindi ti arroghi il diritto di sapere come si fanno cose delle quali non ne hai la minima idea.

Anonimo ha detto...

perché non hai avvisato i cc o la polizia? Avrebbero potuto rintracciare il proprietario.

geremia ha detto...

Alla targa è associato un nominativo di proprietario, con tanto di indirizzo di residenza e codice fiscale (informazioni che la Poliziadiromacapitale ha essendo forza dell'ordine). Il problema è che c'è da fare un lavoro (aprire la pratica, contattare, scrivere) e non credo propria che ci sia qualcuno lì che abbia voglia di faer tutto ciò.

Anonimo ha detto...

Mi ripeto, su 100 veicoli abbandonati 99 sono di persone irreperibili in quanto non hanno cambiato residenza senza comunicarlo oppure deceduti, dopo questo parte la trafila. Di proprieta' sui veicoli ne facciamo centinaia al giorno, ma e' meglio sparare cavolate davanti a un monitor vero? Ah, tra l'altro, ogni volta che effettuiamo un controllo sulla proprieta' di un veicolo lo pagate voi con le vs tasse, lo sapevi? 8 euro a controllo.

ShareThis