Le comiche a Santa Palomba. Dopo l'ingroppata vista uffici il puttaniere rimane con la batteria a terra. E dai palazzi gli gridano "fatti portare il cotechino"

4 gennaio 2014
L'ingroppata è stata precedente al fatto ritratto nel video qui sotto. 
 Il tizio dopo aver finito si è accorto che gli si era scaricata la batteria della macchina oltre al fatto che era rimasta impantanata nel fango. La prostituta lo ha aiutato un po' (foto sopra) e poi se n'è andata e lui è rimasto per due ore come un disperato! Non aveva ne cellulare ne giacca (era uscito, si vede, solo per una bottarrella) e non chiedeva aiuto a nessuno per la vergogna, fin quando un altro cliente come lui non è arrivato e lo ha aiutato. Ma nemmeno questo ce l'ha fatta!!!! Morale della storia, ormai era quasi buio quando si è deciso a fermare le macchine dei normali passanti ed un'anima pia lo ha tolto dal fango e spinto per farlo ripartire. Ecco perché i colleghi dei piani di sopra gli urlavano "fatte portà il cotechino"... E tanti auguri da Santa Palomba, dove dagli uffici ci godiamo ogni giorno lo spettacolo della più sciatta prostituzione a cielo aperto.

43 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

La prostituzione non e' reato, ma che cazzo ve frega? Annavetela a ingroppa' pure voi una donna, magari ve rilassate.

Anonimo ha detto...

Da notare la folkloristica montagna di rifiuti sullo sfondo.

Anonimo ha detto...

Il reato si chiama "atti osceni in luogo pubblico", ignorante.

Anonimo ha detto...

oltretutto sei proprio uno sfigato ad andare a puttane,.....

Anonimo ha detto...

Si vede che anche lui è un abituale frequentatore... Poveraccio... Molti sfigati come lui devono ricorrere al denaro per potersi "ingroppare" una donna circondati da degrado e immondizie varie... Che romanticoni!

Anonimo ha detto...

Si ma a voi...che cazzo ve frega?

Anonimo ha detto...

città di merda!

Anonimo ha detto...

piena di gente di merda

Anonimo ha detto...

Mi frega che sono atti osceni in luogo pubblico e se ci fossero stati i miei bambini a guardare tu saresti stato aperto in due.

Anonimo ha detto...

aho abbiamo er giustiziere de la notte ! questo ce spacca a tutti
basta artri post sur degrado de roma adesso ce pensa lui...

Anonimo ha detto...

ci frega che siamo stufi di vivere in mezzo ad animali come te, porco schifoso.

Anonimo ha detto...

Il problema è sempre a monte.
In Germania la prostituzione è ormai legalizzata, si chiamano centri benessere, "Le Iene", mi pare, fecero un servizio qualche anno fa, dal 2002, se non erro, e porta soldi nelle casse dello Stato perché è tutto regolare fiscalmente. Addirittura si paga con la carta di credito!
Oltretutto questo sistema ha tolto le prostitute dalla strada e dalle grinfie dei loro protettori.
Qui in Italia invece questi soldi vanno a finanziare la malavita e le sue operazioni illecite.
La soluzione potrebbe essere quella tedesca ma dimenticavo che qui c'è qualcosa che impedisce una soluzione di tal genere: il Vaticano.
Ed allora si continua a schiavizzare ragazze, alimentare la malavita e a fare sesso per strada.
Per quanto riguarda la persona ripresa non mi sento di giudicare.
La mercificazione del sesso è vecchia come il mondo e pertanto è complicato dare giudizi in merito.
Certo che simili spettacoli non sono belli a vedersi. Ma ritorniamo sempre al punto di prima.
Anche un governo progressista troverebbe difficoltà vista la nostra ubicazione e vicinanza al Vaticano.
Evidentemente preferiscono la schiavitù ed il mettere la testa sottoterra come gli struzzi.
Una riflessione su quello che circola in rete a livello di pornografia comunque non guasterebbe.
Non dico che è come sulla strada ma la loro visione da parte dei minori è un problema e non per moralità ma per la visione distorta che si crea del sesso che comunque è sicuramente una delle cose più piacevoli da fare.
Angelo

Anonimo ha detto...

Solo il mio parere e qualche aggiunta a quanto ha detto Angelo.
In Germania si chiamano FKK (Fisic Kultur Kenter ....o qualcosa di simile).
Quella per strada c'è ma è regolata: avviene in camper fuori dai centri abitati e le prositute non escono a dar bella mostra di tette e culi.

Aggiungo che oltre al Vaticano direi che la popolazione italiana potrebbe dividersi tra bigotti e papponi.

L'accesso alla pornografia in rete da parte di minori dovrebbe essere vietata (o spiegata) dai genitori.
Voglio dire: rientra nel compito dei genitori spiegare a un 12 enne alcune cose, senza per forze censurare la pornografia in rete.

Luca

Anonimo ha detto...

Solo il mio parere e qualche aggiunta a quanto ha detto Angelo.
In Germania si chiamano FKK (Fisic Kultur Kenter ....o qualcosa di simile).
Quella per strada c'è ma è regolata: avviene in camper fuori dai centri abitati e le prositute non escono a dar bella mostra di tette e culi.

Aggiungo che oltre al Vaticano direi che la popolazione italiana potrebbe dividersi tra bigotti e papponi.

L'accesso alla pornografia in rete da parte di minori dovrebbe essere vietata (o spiegata) dai genitori.
Voglio dire: rientra nel compito dei genitori spiegare a un 12 enne alcune cose, senza per forze censurare la pornografia in rete.

Luca

Anonimo ha detto...

Giusta l'osservazione del sig. "Anonimo" delle ore 16:10. Lo stato italiano favorisce la prostituzione in strada, anziché favorere la prostituzione in apposite strutture con relativa partita IVA.
Degrado chiama degrado. Chi non sopportasse il degrado, è caldamente invitato a lasciare la città e traslocare, molto, molto più a nord...

Anonimo ha detto...

Mi sa che il cotechino l'ha dato lui a lei

Anonimo ha detto...

Poveretto, che jattura.
Certo fa molto più pena chi gioisce delle sventure altrui, di chi cerca in qualche modo di sopperire alle proprie e legalmente, magari avendo a disposizione poche risorse economiche perché non ruba.

Eh si perché a chi invece spende qualche migliaio di euro per una notte in hotel con una escort, difficilmente può capitare una situazione simile. E difficilmente in Italia chi guadagna certe cifre per permettersi tali lussi lo fa legalmente.

Ah ma giusto, il sig. Tonelli con i suoi sodali vogliono anche dirvi come e con chi fare l'amore, o nel caso prendere voti di castità. Intanto anche il papa ogni 15 giorni deve confessarsi… :D

Anonimo ha detto...

Ma con una piotta è pieno di tizie che si offrono i stanza. OK rumene. Con due la studentessa italiana.

Domanda ma quanto è poveraccio il tizio?

Anonimo ha detto...

Io ci metterei un bel cordolo e qualche paletto pedonale.

Anonimo ha detto...

E' vero ! Lo stato Italiano favorisce la prostituzione per strada ! Molto giusto e cattolico ! Riaprite le case chiuse come in Germania, in ambienti controllati anche dal punto di vista sanitario e con regolare licenza e obblighi erariali cosi' il "signor cotechino" non portera' un "regalino" a casa e soprattutto non costringera' i passanti a sorbirsi le sue "performances" !

Anonimo ha detto...

...ANGELO, bervemente hai dato una sana risposta che condivido... HAI TUTTA LA MIA STIMA!!!

Anonimo ha detto...

il tizio prima è "venuto", poi causa batteria scarica non se ne è "andato"
LOL LOL

diego ha detto...

Ci sono problemi più seri nella nostra città, e il degrado della prostituzione su strada è una tematica che riguarda la legislazione nazionale.
Meno se ne occupano i sindaci e meglio è.

diego ha detto...

@anonimo 5:12
è esattamente cio' che ho pensato: provo una istintiva diffidenza per la gente che si diverte sulle difficoltà altrui...non mi piacciono, meglio non fidarsi.

Anonimo ha detto...

che poveracci questi qui che gli gridano dalla finestra...una roba a metà fra Fantozzi e il voyeurismo sfigato. con un pizzico di repressione sessuale che fa accapponare la pelle.

clap, clap, RFS. sempre a raschiare la morchia, più in fondo di tutti.

Ayman Soliman ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

@Anonimo 10:43
Potrei essere d'accordo se le immagini fossero state effettuate in un luogo privato.
Qui stiamo parlando di spettacoli quotidiani che quelle persone che hai definito, a mio avviso impropriamente, poveracci devono vedere ogni giorno in un quadro squallido e deprimente.
Prova ad immaginare se quel posto fosse un parco giochi con tanti bambini a giocare, con le mamme intorno, invece di avere cumuli di immondizia ed essere frequentato da clienti e prostitute, anch'esse fondamentalmente vittime di un ingranaggio che alla fine le stritola e le annulla come persone, in un contesto di degrado e sporcizia.
Sarebbe o no meglio di adesso.
Lo squallore ed il voyerismo che te citi in questo contesto non c'entrano niente.
RFS non sta raschiando nella morchia sta documentando una situazione che comunque non è piacevole da vedersi.
A te piacerebbe vedere questi spettacoli davanti alla finestra di casa tua?
E qui non si tratta di repressione sessuale perché stiamo parlando di ben altro...



Anonimo ha detto...

@Anonimo 11:16 PM

mah, a parte che sì, vedo anche di peggio visto che abito in periferia(e ti direi che i problemi sono altri), e no, non vorrei vedere scene simili in un parco giochi...in questo caso non si tratta di un parco giochi ma di un pezzo di terreno adibito a discarica abusiva, e (direi consequenzialmente) luogo di "infrattamento" per chi va con le prostitute. l'atto osceno è stato consumato in macchina, non all'aperto, dunque difficile da vedere da una finestra dalla distanza che si vede nel video a meno che non lo si voglia proprio vedere...da qui il voyeurismo, e francamente tutto quest'infierire lo trovo, oltre che troppo bacchettone, abbastanza squallido. se fossero stati una coppietta di amanti? come quelli che s'imboscano vicino a caracalla? il degrado è nell'ambiente circostante, men che meno nei comportamenti di quel poveraccio.

Anonimo ha detto...

PS: mi permetto di accennare alla repressione sessuale perché gli sberleffi nel video sembrano uscire dalla finestra di una classe di seconda media, tutto qua.

Anonimo ha detto...

@Anonimo 11.34
Effettivamente sentendo l'audio, cosa che sinceramente non avevo fatto perché non avevo il volume attivo e non avevo fatto caso a questa mancnza, la sensazione di squallore e degrado del posto aumenta anche se spero che davanti ad una scuola media tali spettacoli non si debbano mai vedere. E sempre non per repressione nei confronti del sesso.
Comunque mi riferivo al parco giochi non ovviamente in quel contesto ma in un contesto immaginario e diverso.
Cioé, mi spiego meglio, se al posto di quella discarica con annesso posto di intrattenimento vi fosse stato un parco giochi con bambini e mamme sicuramente il paesaggio sarebbe stato più gradevole e le persone dalla finestra avrebbero visto scene diverse,sicuramente migliori delle attuali e le reazioni non ci sarebbero state.
Ovviamente non intendevo parco giochi e luogo di intrattenimento insieme. Sarebbe un mix non possibile nella convivenza.
Comunque, per concludere, non sta scritto da nessuna parte che quel luogo possa essere deputato a discarica abusiva e quindi luogo di intrattenimento comunque squallido.
Prima si parlava della prostituzione legalizzata in Germania. A questo aggiungerei, relativamente alle coppiette, anche la proposta di costruire dei parchi dell'amore per far si che possano essere evitate rapine e violenze che in alcuni casi sono finite tragicamente.
Alla fine questi posti vengono frequentati anche da gente che proprio raccomandabile non lo è.
Forse non è così che posti e quartieri diventano infrequentabili per la comunità ed altri posti ritenuti in passato infrequentabili non siano cambiati perché sono state inserite nel contesto strutture sociali utili alla collettività?
E qui entrerebbe in gioco l'amministrazione locale ed il ruolo che dovrebbero avere i rappresentanti che vengono eletti dai cittadini per migliorare la vita del quartiere e della città.
Ma questo è un altro discorso che porterebbe troppo lontano.

Anonimo ha detto...

Squallido. Veramente tutto molto squallido.

I personaggi che urlano dalla finestra, fanno foto e girano video, qualcuno che gliele pubblica pure sul suo blog aggiungendoci dettagli inventati di cui ovviamente non può essere a conoscenza. Il tutto sullo sfondo di un fenomeno, la prostituzione, che viene appositamente degradato per fini di sfruttamento e controllo religioso.

Per inciso: credete che la location l'abbia scelta il cliente? O forse è la prostituta che per stare più sicura preferisce appartarsi in una zona abbastanza visibile e da dove può essere facilmente aiutata in caso di cliente pericoloso?

Si vede che certa gente proprio non sa vedere oltre il proprio naso. E ad altrettanta piace guardare e giudicare le vite degli altri in perfetto stile portinaia pettegola.

Anonimo ha detto...

Ammazza quanti puttanieri tra i commentatori...
Ancora una volta non avete capito il senso dell'articolo, non abbiamo nulla contro le ingroppate, quella che va cambiata è la legge nazionale (come ha scritto qualcuno bisogna copiare il modello tedesco) ma è grazie a Frangesgo e gli altri papponi vaticazzi che la situazione rimarrà così per sempre.

Emiliano Caruso ha detto...

Il problema (ma chiamiamolo col suo vero nome: atti osceni in luogo pubblico) esiste da 50 anni, e non si risolverà mai finché ci sarà la Legge Merlin. Mi permetto di segnalarvi questo mio articolo in proposito

http://www.attualita.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=2124:abolire-la-legge-merlin&Itemid=27

E ne approfitto per complimentarmi con la redazione di Romafaschifo per il costante e attento lavoro.

Adrenalin ha detto...

Minchia quanti puttanieri de merda qua dentro!

Fate schifo mortacci vostra, prima in ufficio poi a troie da strada e poi a casa da mogli e figli a fare i bravi maritini. Se fosse per me vi spaccherei di mazzate, altro che non farmi i fatti miei!! FATE SCHIFO!!

La fotografia dell'Italia di oggi siete voi!

Anonimo ha detto...

@adrenalin: ma a te che te frega della vita privata degli altri? Che c'è tu marito se scopa le mignotte?

Anonimo ha detto...

quanto onore nell'ingroppata outdoor

bloward ha detto...

quando c'era la Sensi queste cose non succedevano

Anonimo ha detto...

Io lavoro nella sede Telecom di S.Palomba ed è così da anni... ormai ci abbiamo fatto l'abitudine! Cmq la cosa più fastidiosa è l'odore di shampo della jonson!

Anonimo ha detto...

Sapete se accettano anche buoni pasto?

:-D

Anonimo ha detto...

I romani sono veramente gente cafona e menefreghista e questi sono i risultati pensano solo a magnare magnano magnano la pajata la carbonara e per tutto il resto la loro parola d'ordine e sti cazzi che me frega e non s'inculano nessun altro ma alla fine la predono anche loro nel culo
molto fini quelli che commentano il video .... donne cmq tutte puttane!!!

Anonimo ha detto...

la chiesa ci ha rovinato !!!!

Anonimo ha detto...

ci sono uomini che vanno a puttane e lo dicono....

uomini che vanno a puttane e non lo dicono.....

uomini che vanno a puttane e non lo sanno!!!!

Anonimo ha detto...

Un elogio ad una seria professionista che è andata ben oltre il dovuto aiutandolo anche a spingere la macchina!

ShareThis