Un campo profughi da anni accampato a fianco della Domus Aurea e del Colosseo. Ecco le foto

9 gennaio 2014











Fuochi, immondizia, un autentico enorme villaggio di tende e baracche. Siamo nel cuore del Parco di Colle Oppio, il parco più centrale della città, quello che collega il Rione Esquilino al Colosseo ricomprendendo emergenze archeologiche uniche al mondo come la Domus Aurea di Nerone che dista alcune decine di metri da queste foto. Qui da anni, senza che nessuno faccia nulla per intervenire e ripristinare decoro e decenza, è installato uno sconfinato campo profughi. Le foto hanno un valore elevato (grazie ad un teleobiettivo) perché gli abitanti del villaggio minacciano, insultano e violentemente aggrediscono chiunque si avvicini per documentare. 
A Roma e in Italia chiunque voglia accamparsi in un parco pubblico facendone la propria casa (con conseguenze a livello igienico solo lontanamente immaginabili) è mille volte più forte di qualsiasi autorità che voglia impedirlo e voglia tutelare il rispetto delle leggi, della decenza, del buon senso.

56 commenti | dì la tua:

Bat21 ha detto...


Ho fatto ingegneria a San Pietro in Vincoli 10 anni fa ed era già così. E c'è chi dice di non fare i confronti con Vienna...

Anonimo ha detto...

muoriremo tutti.
i Romani si estingueranno per far posto ad un'altra specie

ZINGARI: 5, ROMANI:0

Anonimo ha detto...

Dalle immagini, ovviamente, non si capisce che tipo di persone siano e perché sono costrette a vivere accampate, non credo sia una loro scelta. Certo che bisognerebbe intervenire e trovare una soluzione dignitosa...

Francesca ha detto...

Una mia amica ci è passata ieri e ne è rimasta sconvolta. Ha immediatamente chiamato i carabinieri.

Lorik ha detto...

Carissimo anonimo delle 9.09 -9 gennaio- la tua affermazione:"non credo sia una loro scelta" mi lascia basito! e sinceramente non capisco cosa comporti sapere "perchè" stiano li....come servirebbe sapere "perché si ruba un'auto"
P.S.
non penso che li abbiano portati li di peso, tra l'altro la faccenda mette chiara luce sul fatto che come al solito in questa città persone come quelle la fanno da padroni

Anonimo ha detto...

Muoriremo ????????

Anonimo ha detto...

@8:45 che c'entra Vienna? Quella è Austria, mica Italia.

Anonimo ha detto...

@lorik: in effetti hai ragione. Conosco un proprietario di casa che per pagare IMU e mutuo l'ha affittata e lui si è trasferito a vivere in un parco.

@Francesca: e i Carabinieri le hanno risposto oppure gli avevano staccato la linea telefonica?

Anonimo ha detto...

@09:09 certo, certo....

Anonimo ha detto...

vogliono far crollare l'italia:

immigrazione massiva->instabilità interna->votazione partito reazionario

massimo ha detto...

Roma è la Capitale di DUE STATI Lo STATO ITALIANO ed il VATICANO.
La cultura della Tolleranza Cattolica e della Carità VUOLE l'accoglienza quindi Roma si adegua ed "accoglie" a modo suo "tollerando" insediamenti più o meno abusivi ed al limite della decenza.
Se siete cittadini laici di Roma e dello Stato italiano vi si rizzerà il pelo di fronte a sto casino,
ma se siete "buoni cattolici" "dovrete" accettare quel poco che la città riesce a fare verso l'accoglienza dei profughi e dei fuoriusciti da tutto il mondo che confluiscono qui dove si pratica la carità di un pasto caldo per tutti.
Mi piacerebbe che si chiarisse una volta per tutti questo punto: Questa città ACCOGLIE per tradizione cristiana da secoli pellegrini da tutto il mondo,è cresciuta sull'accoglienza, solo da "poco" è Capitale di uno Stato che è nato laico(lo stato Italiano)se non all'inizio anticlericale. Sono queste due "funzioni" che non vanno più tanto d'accordo,credo. Quello che vedete a Roma non succede in qualsiasi capitale del mondo occidentale: ma ci sarà allora una ragione? ve lo siete domandato seriamente? Scusate lo sfogo volevo dare una visione nuova al commentare foto di tende panni stesi ecc.ecc. ciao massimo

Anonimo ha detto...

Stanno lì per un motivo molto semplice, hanno la mensa della caritas che gli da del cibo caldo proprio lì. è normale dove vuoi che vadano?
inoltre il posto è centrale sufficientemente appartato d'estate pure piacevole.
la cosa buffa è che il parco fu interamente recintato e per un periodo rimaneva chiuso la notte impedendo queste scene. poi la giunta aledanno per consentire il free parking ai maghinari ha deciso di buttare al cesso la spesa sostenuta per la recinzione e il parco è diventato terreno di conquista.

anna elena ha detto...

Possiamo meravigliarci quanto vi pare che queste persone scelgano zone così "centrali e turistiche". Ai nostri governanti, sindaco e giunta capitolina, importa ben poco.
Per loro la cultura non è importante, essendo, per la gran parte, gente che pensa più al tornaconto di determinate categorie che ad altro.
Questi si accampano dove ci sia spazio e se chiedono l'elemosina, vendono o altro, sono già nel posto di lavoro di prima mattina. Sono poveri, va bene, ma non è detto che debbano fare il bucato vista Colosseo.
Ma non mi meraviglio nemmeno del popolo italiano. A piazza Navona, per le feste, non si vedeva altro che gente delirante di fronte a un crocicchio di suonatori zufolanti e tamburanti peruviani.

Nel paese di artisti, poeti e musicisti, appunto.
Non meraviglia che la Domus Aurea sia solo una casetta diroccata in eterno restauro.

Non occorre ricordare che la casa di Nerone è stata scoperta in epoca rinascimentale e che ha rivoluzionato, con le decorazioni a grottesche, la pittura dei primi del '500, influenzando l'arte di Raffaello e molti altri pittori di pregio. Che in quello stesso luogo, è stato ritrovato il gruppo del Lacoonte, che ha dato il rilancio alla scultura su stampo classico dell'epoca, lasciando tracce anche in Michelangelo, nel suo periodo romano.

Ora ci si accontenta di berrettini di Che Guevara e di concertini stile pubblitità del caffé.
Al colosseo deve pensar un noto imprenditore e la piramide Cestia viene restaurata grazie ad un ricco giapponese.
La nostra classe politica è troppo intenta a fare e pensare altro, cosa che potrebbe portare l'Italia al primo posto mondiale, senza campare alle spalle dei pochi ruderi rimasti in piedi.

Politici con scarsa cultura e italiani che li votano per rappresentarli, perché, diciamoci la verità, non sono da meglio.

Anonimo ha detto...

@10:12
Anche Parigi e San Francisco sono due città che accolgono le persone meno fortunate. Il problema è se vuoi e/o sei in grado di ridare loro autostima o meno nel farlo.

Anonimo ha detto...

Se stranieri possono essere 4 categorie: richiedenti asilo in attesa di sapere la risposta, gente che ha ottenuto l'asilo politico in quanto profugo riconosciuto, clandestino o straniero con regolare permesso di soggiorno. Inutile sottolineare per l'ennesima volta che nessun paese con cui vorremmo conrontarci concede permessi di soggiorno a chi è ridotto a vivere in quel modo o tollera l'ingresso di clandestini che poi lascia arrangiarsi così (e in futuro ora che si vaneggia di chiudere i centri di accoglienza sarà anche peggio). Se invece sono profughi in attesa di conoscere il loro destino o a cui è stato concesso il diritto d'asilo ci dovrebbero essere fondi europei per il loro mantenimento. In ogni caso è interessante notare che nessuno di questi si azzarda soltanto ad avvicinarsi ai giardini vaticani. Chissà com'è.

Anonimo ha detto...

Anonimo 10:29
Ben detto.
Grazie per la chiara spiegazione.

E' ora che incominciamo ad usare la ns intelligenza per cercare di capire invece di continuare solo a piangerci addosso e/o sfogarci.

Anonimo ha detto...

@10:53 a che pro scusa? Già fatto, già dato. Qui è inutile. Lo storico e la tradizione propendono non solo per non ridare autostima ai meno fortunati, ma per gradualmente toglierla a chiunque ne abbia un briciolo. Ergo, chi ha stima di se stesso, qui, vi lascia con la teoria dei due topi.

:)

Anonimo ha detto...

Io sono Prof. Chi è Mignolo?

Anonimo ha detto...

un sentito grazie a gente come la boldrini e la kienge che propagandano l'invasione di africani e asiatici ben sapendo che in italia non c'è lavoro, non ci sono case, non ci sono strutture sociali, non c'è sanità e non ci sono risorse sufficienti neanche per gli italiani

e l'invasione continua...

rome villas ha detto...

Mamma mia, semplicemente agghiacciante

Anonimo ha detto...

ieri, 8 gennaio 2014, sono passata per di lì, non ne sapevo nulla e sono rimasta sgomenta!!! ho avvisato i Carabinieri. Per chi assumesse un atteggiamento di ipocrita buonismo dico: NON è tollerabile, chiunque siano (ieri erano per lo più africani, ci sono passata ed ho visto coi miei occhi almeno 50-60 persone) e qualunque sia la loro storia non si può barattare pietà con la decenza, a scapito di un senso del decoro mortificato e degrado imperante. Pensate che dal degrado nasca qualcosa di positivo? no, ne nasce altro degrado. Il puzzo era forte, odore di cannabis, fuochi accesi e lo sconsolante spettacolo di panni sporchi e immondizia ovunque in uno dei parchi storici più belli di Roma. Questa è la nostra civiltà, sono benvenute tutte le persone che la amano e la rispettano, è l'unica maniera possibile per l'integrazione. Ma non sono disposta a tollerare degrado, delinquenza, rifiuti e accattonaggio. DA NON CREDERE!!!!
M.

Anonimo ha detto...

Ah ma quindi i panni delle foto non sono stesi ad asciugare, li avevano solo messi a prendere aria?
Ma è sicura che l'odore della cannabis non le avrebbe fatto bene per il suo principio di arteriosclerosi?

Mia ha detto...

Caro Anonimo, è davvero ilare vedere quante persone come lei non riescano a scindere tra degrado e assistenza, davvero. La invito a prendere la linea B, scendere a Colosseo, fare 2 passi e, visto che il suo senso umano e dell'umorismo è tanto grande, caricarsi i cenci per portarseli in lavanderia, poi magari visto che per lei decoro e indecenza sono similitudini, aprire la sua porta di casa e dare libero sfogo al suo cuore traboccante di buonismo. Ah, solo dopo che l'avrà fatto si rifaccia vivo però.
Per chi chiedesse cosa hanno detto i Carabinieri: mi hanno ringraziato, e inviato una pattuglia. DENUNCIATE, magari non è l'unico modo ma di sicuro è un buon modo per intervenire.
M.

Anonimo ha detto...

Veramente uno schifo. La zona va bonifica subito ed impediti simili scempi. Denunciare per omissione di atti di ufficio i p.u. che non lo fanno

Anonimo ha detto...

"La invito a prendere la linea B, scendere a Colosseo"

Ma gli vuoi proprio male ;-D

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
@10:12
Anche Parigi e San Francisco sono due città che accolgono le persone meno fortunate. Il problema è se vuoi e/o sei in grado di ridare loro autostima o meno nel farlo.

gennaio 09, 2014 10:29 AM

------------

si,infatti le banlieu parigine son piene di arabi con l'autostima a mille.

Anonimo ha detto...

NON CI VUOLE UN SEMPLICE SGOMBERO DEI PICS PERCHE' AL MASSIMO DOPO UNA SETTIMANA LA SITUAZIONE SAREBBE COME QUELLA ATTUALE.

CI VOGLIONO I CELERINI, SERVE IL PUGNO DI FERRO. BISOGNA FAR CAPIRE A

QUESTA GENTE CHE NON PUò E NON DEVE RENDERE QUESTI LUOGHI COME UN CAMPO PROFUGHI. CHE SCHIFO

Roma kaputt mundi ha detto...

Gli arabi con l'autostima a mille di Parigi vivono in tende dentro i parchi pubblici?

fracatz ha detto...

Se il bobbolo romano avesse del cuore e ascoltasse di più il messaggio di_vino, questa città sarebbe meravigliosa, centri di accoglienza in hotel con campi sportivi e piscina, pasti a volontà, sale tv, vestiario in abbondanza, fica aggratis e assolutamente senza preservativo in accordo al volere di_vino, allora sì che anche il nostro caro bobbolo riprenderebbe a riprodursi

Anonimo ha detto...

Il paragone banlieu parigine-hooverville romane è proprio pertinente… quindi corviale o le vele di scampia le paragoniamo con Pigalle.
:)

Anonimo ha detto...

Basta ad esempio prendere un campeggio in estate a Ladispoli per capire che si adattano allo stile di vita che abbiamo noi.

Anonimo ha detto...

i ricordo che molti anni fa ci si passava in motorino per la strada(asfaltata)che attraversa la parte alta del parco per ricongiungersi con via merulana. poi misero le cancellate la sera, per impedire i bivacchi notturni appunto, e l'accesso era quindi sbarrato. ritornare a 12-13 anni fa mi sembra molto più logico e rispettoso per la città.

D.

Anonimo ha detto...

@3:37 bei tempi eh quando andavi in motorino?

Bad Hands ha detto...

quarto mondo

Anonimo ha detto...

@12:41 l'idea che ormai non solo a Roma, ma anche nel resto d'Italia i campi profughi andrebbero allestiti dalle Nazioni Unite non ti sfiora nemmeno, vero? Ah ma no, come per il dopo terremoto a l'Aquila, l'orgoglio verrebbe ferito se ci aiutassero da fuori a gestire queste situazioni, vero? No ma che scherziamo? L'Italia è in grado di fare da se… e si vede!

Lorik ha detto...

Caro anonimo del gennaio 09, 2014 9:44 AM...

quindi quello che tu "conosci" è giustificato?

per cui io che ho bisogno di soldi vado alla posta armato e mi faccio consegnare 200 euro??

Anonimo ha detto...

@lorik: è un'idea. Ma perché solo €200?

Anonimo ha detto...

Io attraverso il parco quasi tutti i giorni(lavoro nella vicina facoltà di ingegneria) e vi posso assicurare che la situazione di degrado è davvero inquietante su tutti i livelli...e il tutto con vista sul simbolo della città...pensate che di fronte allo schifo totale parcheggiano i pulmann da dove scendono centinaia di turisti (e io personalmente mi vergogno per quello che possono vedere).
Ma non è solo per i turisti: da quello che so non è mai capitato niente, ma vi sfido a sentirvi tranquilli ad attraversare il parco nella situazione in cui si trova...per non parlare delle condizioni igieniche! Vi assicuro che c'è poco da fare battutte o scherzi.
Poi nell'ultimo anno e mezzo la situazione è parecchio peggiorata: le tende in pianta stabile ad esempio sono comparse da meno di un anno e, contemporaneamente, le persone presenti sono, ad occhio e croce, triplicate (segno che per ora le istituzioni hanno desciso di tollerare).

Molti anni fa si era già presentata una situazione analoga e per risolverla il parco veniva chiuso nelle ore notturne. Le cose erano tornate più o meno alla "normalità" tanto è che i cancelli non vennero più chiusi e ogni tanto qualcuno continuava a bivaccare, ma non era ben tollerato. Ho visto di persona due volte i carabinieri di mattina presto sgomberare dei vagabondi.
Poi ad un certo punto evidentemente si è deciso di non fare più niente. Non so se dipende dal fatto che, almeno da quel che si dice, molti degli occupanti il parco siano rifugiati politici (da quello che vedo io per lo più si tratta di persone di colore dell'Africa subsahariana, anche se per un periodo c'erano anche persone dell'est europa e sudamericani). In ogni caso rifugiati o no non è bello quello che gli è permesso di fare.

Secondo me non va trascurata poi soprattutto la tragedia umana di molti: l'inverno scorso, quando non avevano piantato le tende in maniera fissa, molti hanno passato notti al freddo su dei cartoni e non era raro che la mattina ne vedesi alcuni intirizziti e accovacciati sotto un ombrello davanti un fuoco di fortuna. Anche se molti degli occupanti non hanno perso la voglia di scambiare due tiri col pallone o, (molto) più spesso, due tiri di canna, una situazione del genere è potenzialmente esplosiva...

Quello ceh mi domando è cosa si può fare per risolvere questa questione? Chiamare i carabinieri credo sia inutile...così come le istituzioni, sono ben al corrente del problema...basti pensare che almeno fino l'anno scorso c'era spesso peronale dell'ama che puliva il parco...almeno fin dove non sconfinava nella zona di nessuno...

Anonimo ha detto...

Ci si costruisca un bel centro commerciale con alberghi di lusso. Il ricavato erariale lo si destini a creare centri per il recupero e l'integrazione di queste persone e per i campi profughi.
Tanto qui i parchi ed il verde pubblico sono alla stregua di giungle. È inutile averne.

Anonimo ha detto...

Meglio lì che a casa mia.
...
...
...
No. Prima che vi inviperiate tutti, non è il mio pensiero. Ma sono certo che sarà il pensiero del 95% dei politicanti comunali di New Calcutta.

Anonimo ha detto...

http://roma.repubblica.it/cronaca/2014/01/09/news/colle_oppio_panni_stesi_e_degrado_una_tendopoli_vicino_al_colosseo-75509488/


Repubblica cita RFS per questo servizio fotografico

Anonimo ha detto...

Questa situazione si può risolvere in un solo modo:
RAFFORZANDO LE FRONTIERE ED APPROVANDO NORME CHE STOPPINO IMMIGRAZIONE!

E' il governo che deve intervenire. Il Comune ormai non può far più nulla.
Si accampano anche nei giardini di piazza Adriana, dietro Castel Sant'Angelo.
Non poteva far nulla Alemanno e non può far nulla Marino di fronte ad un'ondata migratoria così indiscrimita ed invadente. Le forze dell'ordine non riescono più a contrastare questa gente perchè è diventata troppa! Non si sa più dove metterli, non è possibile costruire case popolari all'infinito!
L'unica via d'uscita è NON FARLI PIU' ENTRARE!!!

Anonimo ha detto...

gente come la boldrini e la kienge che vogliono questa invasione (a scapito della sicurezza e dei soldi degli italiani) andrebbero fucilati alla schiena per tradimento

questa invasione ha già procurato danni enormi (sociali ed economici) e la situazione non potrà che peggiorare se non ci si mette uno stop immediato

gli immigrati sono già 10 milioni, fanno figli come conigli e continuano ad entrare indisturbati

nel giro di un paio di generazioni saranno più di noi, i nostri figli e nipoti avranno ancor meno possibilità di lavoro, e questo sarà un paese destinato ad avere una popolazione di 100 milioni di abitanti, cosa che il territorio non può sostenere

in pratica sarà la fine dell'italia, che diventerà ben più simile al bangladesh

chi vuole l'immigrazione è un traditore bastardo

Anonimo ha detto...

qui bisogna organizzarsi e cacciare via questa feccia.

con ogni mezzo

Anonimo ha detto...

Con o senza immigrati è sempre stato un Paese sottosviluppato, con l'unificazione e l'indipendenza poi è solo peggiorato. Non ha fatto grossi passi avanti da quando ci si faceva le guerre tra città limitrofe, figurarsi se oggi può chiamarsi Nazione. Forse in TV quando gioca la nazionale di calcio… quindi la sostituzione del popolo autoctono o il suo "imbastardimento" mediante la mescolanza con altre razze (peraltro geneticamente più forti), non può che giovare. Per quanto concerne la proliferazione starei tranquillo: infatti a breve creperanno molto dei baby boomers italiani, quindi non solo si manterrà il
Medesimo numero di abitanti, ma in più risulterà esserci un'età media inferiore ed una longevità inferiore (visto che finalmente si perderà una cultura igienica paranoide con una sana zozzagine minima e necessaria al buon funzionamento dell'apparato ormonale dell'essere umano).
Insomma, come sempre siamo dei precursori. In questo caso torneremo alle nostre origini di Paese crocevia del mediterraneo ed europeo dopo un paio di secoli di chiusura. Ah dimenticavo: sconfiggeremo anche l'anekia in questo modo.

Anonimo ha detto...

Ieri sera 4 polacchi hanno tentato di violentare una ragazza: neanche di notte in periferia ma alle 20 tra via Frattina e via Bocca di Leone. Se l'è cavata con una prognosi di 30 giorni grazie all'intervento di due vigilesse.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Violenza-sessuale-pieno-centro-Roma-Tre-arresti-40f62324-366e-4c46-a6a5-c7de4e8f1664.html

Bat21 ha detto...

Se giustamente questi vigili li mazzoliamo per la loro inefficenza una volta tanto però bisogna fare i complimenti alle vigilesse che hanno salvato quella poverina.
Brave!
;)

Bat21 ha detto...

Se giustamente questi vigili li mazzoliamo per la loro inefficenza una volta tanto però bisogna fare i complimenti alle vigilesse che hanno salvato quella poverina.
Brave!
;)

Powis Terrace ha detto...

SOLO UNA DOMANDA: IL SINDACO MARINO E' ANDATO IN LOCO A FARE UN GIRETTO CON LA SUA BICI?

Anonimo ha detto...

Non c'è speranza, ormai gli Italiani spendono soldi in tasse per far studiare i loro figli che andranno ad arrichire economicamente e culturalmente i paesi civili europei e non solo, mentre qui da noi in Italia importeremo tutti i disperati del mondo che in questa nazione trovano "il paese dei balocchi" cit.da intercettazione della polizia di stato ad un gruppo di rom che svaligiava case e che chiamavano per telefono gli amici in patria esortandoli a venire in Italia !!!

Anonimo ha detto...

Bene. Che ne vengano ancora e soppiantino la "stirpe" italica, che ti ricordo essere un mix tra latini, scandinavi, mediorientali… rafforzare il patrimonio genetico ulteriormente inserendovi slavi ed africani. Diminuire gli standard igienici ormai divenuti eccessivi e che indeboliscono le naturali difese immunitarie, cambio di tradizione culinaria.

Signori, siete al centro di un cambio epocale e vi lamentate?! Pensateci: tra 100-200 anni si guarderà indietro a questa fase storica. Con quali occhi volete che ciò venisse fatto? Quale contributo avrete dato? Cordoli, paletti, recinzioni, xenofobia o capacità di adattamento e sopravvivenza? Capacità creativa di volgere a proprio favore ciò che appare sfavorevole, o chiusura in assedio con sguardo perennemente nostalgico ad un passato che mai potrà tornare?
Decidetevi, scegliete il vostro destino. Chi ha dato ha dato, chi avuto avuto, simme 'e Napule paisà!

Anonimo ha detto...

Questa è bellissima, leggete: "Siamo stati sul posto e abbiamo proposto delle alternative agli occupanti, alternative che al momento sono state rifiutate. Il dialogo comunque è aperto"

http://centro.romatoday.it/esquilino/colle-oppio-ancora-nessun-intervento-sulla-tendopoli-rifugiati.html

Capito? Non gli è piaciuta la scelta e quindi restano lì, ma si dialoga, è tutto a posto.

Anonimo ha detto...

@11:25 mai provato con le rape rosse o una dieta più ricca di fibre?

Anonimo ha detto...

Tu visto quello che scrivi non ne hai bisogno

Lorik ha detto...

per quello 0 assoluto che ha commentato dicendo:

"Dalle immagini, ovviamente, non si capisce che tipo di persone siano e perché sono costrette a vivere accampate, non credo sia una loro scelta. Certo che bisognerebbe intervenire e trovare una soluzione dignitosa...

gennaio 09, 2014 9:09 AM"

ecco leggi: spacciavano e uno era pure espulso

http://www.leggo.it/NEWS/ROMA/roma_colle_oppio_blitz_antidegrado/notizie/467176.shtml

Anonimo ha detto...

Avvertite di queste situazioni politici come Gianfranco Librandi - scelta civica, laureato serale e imprenditore ma politico stra-pagato da noi. Lui "risolve i problemi" legati all'immigrazione non gestita non governata non regolamentata!!!!!
Avvertitelo così tutto ridiventa nella normalità di un paese civile ben gestito e ben organizzato.

Chissà perchè l'Italia è conosciuta in tutto il mondo come CIALTRONIA quarto mondo, ma l'elenco dei politici stra-pagati non finisce mai! La Corte de Conti ha denunciato che circa 150.000 soggetti vivono di politica, centrale o locale, (o comunque li paghiamo come tali!) e l'unica cosa che sanno fare e andare in televisione a sproloquiare menzogne del tipo "noi risolviamo i problemi" !

Ai vari Gianfranco Librandi (e sono purtroppo tantissimi) vorrei dire: I PROBLEMI "NON" RISOLTI SONO SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI, andatevene a casa così voi risparmiate il fiato a mentire e a noi contribuenti farete risparmiare i troppi soldi che sprechiamo per mantenere l'inetta e incompetente (e corrotta e disonesta e panza-marcia) politica di Cialtronia!

ShareThis