E' il turno di Firenze. I nostri lettori sono andati in vacanza fuori Roma e fanno i dovuti raffronti

7 gennaio 2014




Sono appena di ritorno da Firenze, e voglio dire che la città mi è parsa decisamente gradevole e vivibile... anni luce avanti rispetto a Roma.
Mai doppia fila, Mai auto sulle preferenziali, quasi Mai auto in sosta vietata (in realtà ne ho viste 2, ma entrambe avevano la multa sul parabrezza). A Firenze secondo me si è trovato un eccellente mix tra rispetto del prossimo da parte dei cittadini e imposizione ferrea delle regole.
Il centro storico pullula di negozi, ma non ho mai visto il parcheggio selvaggio di furgoni, ho visto invece portare le merci a piedi su carrelli.

Le foto vi mostrano :

- come è impedito l'accesso veicolare alla zona pedonale
- una bella strada dotata di corsia preferenziale e pista ciclabile
- i vigili in bicicletta
- il sindaco in bicicletta
W Firenze
Emilio C.

*E tutto questo, Emilio, la dice lunga su come siamo ridotti: invidiare e apprezzare Firenze. Una città che sotto la schiacciante maggioranza dei punti di vista rappresenta un fallimento bello e buono: gestionale, amministrativo, culturale. Una delle città più famose del mondo che volta le spalle ai turisti; un'area urbana da oltre un milione di abitanti priva di metropolitane, con un tram inaugurato a stento qualche tempo fa, incapace e impaurita addirittura semplicemente per realizzare un nuovo ingresso per gli Uffizi (mai visto il Louvre cosa ha fatto?) o una ulteriore linea di tram. E sulla sosta selvaggia, non scherziamo: non manca davvero. L'unica cosa vera è che le multe non si lasciano desiderare e fioccano in gran quantità, anche se Renzi le ha purtroppo diminuite rispetto al passato. Firenze è una città che ha tutti i difetti della grande città (caos, stress) e tutti i difetti del piccolo centro (grettezza, marginalità, provincialismo). E ciò nonostante ogni romano che vi passi una giornata ne esce fuori entusiasta per la qualità della vita. Pensa un po' come siam combinati!
-RFS

89 commenti | dì la tua:

diego ha detto...

La foto del ducetto ce la potevamo risparmiare

Anonimo ha detto...

Se vede che 'sto paese c'ha sempre aa nostargia dii ducetti....vedi nell'urtimi 20 anni...

Tram

Francis Drake ha detto...

Concordo appieno con il commento di RFS... Ci siamo ridotti proprio male per arrivare ad invidiare Firenze (con tutto rispetto per questa bella città, ovviamente)!

Anonimo ha detto...

sono tristo
ogni volta che si paragona una città Roma ne esce sconfitta, anche se la mettiamo con Johannesburg :(

quello che dico io è che secondo me, qualcuno ci guadagna a non far rispettare le leggi

Anonimo ha detto...

Cara redazione, al di là delle considerazioni politiche, che trovo onestamente fuori luogo in un sito di decoro urbano, posso invece testimoniare il fatto che Firenze sta invece attraversando un periodo di rinascita negli ultimi anni, dopo un decennio di immobilismo. Svilire il tutto per antipatia politica è sinonimo di provincialismo, di cui tacciate altri. E a testimonianza di questo c'è la presenza del capoluogo toscano nelle primissime posizioni delle ultime classifiche di vivibilità, in cui la nostra città fa invece una magra figura. Meno campanilismo e più onestà intellettuale. Cordiali saluti, da una romana "in trasferta".

Alex ha detto...

Sono stato a Firenze per capodanno e onestamente ho trovato un po' di anarchia stradale e della gente che ha totalmente ignorato il divieto di utilizzare il vetro per strada. E non parliamo dei fuochi d'artificio sparati in mezzo alla folla del concerto...

Comunque per tanti aspetti, a partire dalla pedonalita' del centro, e' meglio di Roma. Pero' a scarabocchi sui muri non scherzano mica.

Anonimo ha detto...

Oh Gott, ma questi paragoni non hanno senso! Confrontare una città di quasi quattro milioni d'abitanti con una cittadina di trecentomila appena? Ma avete visto mai cos'è il traffico a Firenze?
Per favore, fate confronti seri: Madrid, Berlino, Monaco, Parigi, Bruxelles, non con piccole e medie città come Firenze e Milano!!! Grazie!
Francesco.

Francesca ha detto...

Anche io concordo perfettamente col commento di Roma Fa Schifo. Io a Firenze ci sono stata la scorsa primavera e non mi è parso tutto questo idillio. Anzi. E i parcheggi sotterranei costano un'enormità. Inoltre è pieno anche lì di zingari in pieno centro, di caldarrostai e sporcizia. I monumenti sono talmente neri da fare sgomento.

Francis Drake ha detto...

Beh, oddio, parlare di campanilismo in un blog dove i romani dicono peste e corna dei romani stessi mi sembra un pochino fuori luogo.
Anche io apprezzo Firenze sotto molti punti di vista e non metto in dubbio che nella classifica di vivibilità delle città italiane la stessa dia una pista a Roma. Ciò non toglie che i punti dolenti sottolineati da RFS corrispondono al vero, e ciò al di là di presunte antipatie politiche. Converrai anche che amministrare Firenze, forse, sia un tantino meno complicato che gestire la cloaca romana.

Anonimo ha detto...

Quoto il commento di Francesca. Sinceramente non credo vorrò vivere tutta la mia vita a Roma, ma se mai scegliessi un altro posto, non sceglierei mai e poi mai Firenze! Mi sembra soffocante, sporca e molto, molto mal organizzata. Spero non se la prendano gli amici fiorentini. Francesco.

Anonimo ha detto...

vado spesso a firenze, bellissima solo che questo racconto non è veritiero. Ci sono moltissimi vu cumprà (non come a Roma , ok), stanno molto male anche come graffiti e soprattutto la città risulta molto più inquinata di Roma !
E anche alla stazione centrale è piena di taxi abusivi che ti prendono quasi a forza.

Anonimo ha detto...

A Francis Drake

Cosa, parlare di marginalità, grettezza e provincialismo? Io al momente ci vivo a Firenze, e vedo un fermento culturale che a Roma è assente da decenni. Ma continuiamo pure con questa supponente mentalità alla semolagabidale, che tra un po' ci supererà anche mogadiscio.

Il problema vuoi sapere qual'è? È che qui si sta parlando di centro storico, un luogo che pullula di turisti e che fisiologicamente è soggetto a sporcizia o degrado (ma questo succede anche a Parigi o a Siviglia, nelle zone ad alta densità di passaggio). E che a mio parere figura meglio del nostro esclusivamente per ZTL, pedonalizzazioni e massiccia presenza di netturbini (e qui hai ragione, le ridotte dimensioni aiutano, ma aiuta anche una classe dirigente mediamente più responsabile ed onesta).

Dove Firenze stravince invece è la periferia e l'hinterland. E qui non c'è veramente confronto.

Anonimo ha detto...

"Se vede che 'sto paese c'ha sempre aa nostargia dii ducetti....vedi nell'urtimi 20 anni..."

Tu invece non hai nostalgia della grammatica? Ignorante che non sei altro?

Ma perché i romanari sono così fieri di non saper scrivere in italiano?

Anonimo ha detto...

Signore o Signora mia delle 3.22, con questo criterio allora paragoniamo Bologna a San Paolo del Brasile, oppure Ancona a Berlino, o meglio, Ravenna a Londra. Ma dov'è questa rinascita culturale fiorentina di cui va parlando? Certo, Roma è messa maluccio sullo scenario europeo, ma Firenze è dal 400 che non conta più nulla, e si vede. O se si vede...

Anonimo ha detto...

non ho capito, ma chi sarebbe il ducetto?

Francis Drake ha detto...

@anonimo 3:22

Il commento circostanziato di RFS è un po' più complesso di quanto tu lo voglia far apparire. L'accusa di supponenza, poi, è fuori luogo quanto quella di campanilismo e mal si adatta ad un contesto di discussione dove si spara a zero proprio sui gravi difetti dei romani. Confermo, poi, come qualcuno ha già scritto, che nelle stazioni ferroviarie di Firenze c'è una fastidiosissima presenza di ROM, paragonabile, con le debite proporizioni di flussi, a quella di Roma.
Sul discorso periferie ed hinterland di Firenze, invece, ritengo che tu abbia pienamente ragione: non c'è confronto con lo schifo ed il degrado di quelle romane.

Anonimo ha detto...

@3:26 fantastico!

Anonimo ha detto...

Il tram che ha inaugurato Renzi non ha niente a che vedere con la cloaca deambulante che abbiamo a Roma, è una vera metro di superficie con frequenza di 5 minuti contati e percorsi interamente protetti (e la gente naturalmente fa il biglietto). La rete autobus funziona perfettamente e alle fermate ci sono gli orari e i bus passano all'ora prevista.
Poi lì riescono a fare la pulizia delle strade e se lasci la macchina a marcire per strada per mesi o anni te la portano via perchè impedisci i lavori di pulizia. La raccolta differenziata funziona in tutti i quartieri e in centro i buzzichi strapieni e maleodoranti non esistono più perchè ovunque hanno messo i raccoglitori interrati. Non parliamo poi di tutti gli altri servizi pubblici dalle scuole agli ospedali al tribunale.
P.S. il centro di firenze non è poi così piccolo rispetto a quello di roma.

Anonimo ha detto...

Caro anonimo delle 3:26, ti prego di non chiamarmi signora, sono ancora negli -enti! Lavoro nell'ambito della moda, e ti assicuro che il fermento creativo c'è! Qui gli imprenditori del mio ramo fanno sistema con il territorio, a Roma comandano palazzinari e caporioni. Non "conteranno niente dal '400" ma almeno un'occasione me l'hanno data!

Anonimo ha detto...

Concordo in parte con RFS : l'autore del testo su Firenze ha descritto la zona centrale della Città, limitandosi peraltro agli aspetti di come è gestito il traffico veicolare. Su questo Firenze stravince su Roma, che nonostante la ZTL soffre mortalmente di smog e lamiere ovunque. A Firenze in bici si va sicuri, gli autobus rispettano perfettamente l'orario..
Che poi anche a Firenze ci siano barboni, caldarrostari, scritte sui muri ecc. ... non lo escludo.

Anonimo ha detto...

Egr. Francesco delle 3:03 P.M. :

ci risiamo col solito argomento delle città piccole e grandi, per il quale le città piccole sono pulite e le città grandi invece sono destinate a essere cloache... ma che senso ha ?

Se poi, come dici tu, vogliamo fare confronti seri: Madrid, Berlino, Monaco, Parigi, Bruxelles... dico che Roma perde alla grande, diciamo 7 a 1 (tanto per fare un noto paragone calcistico).

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo delle 4.06, ma chi ha mai detto questo? Sono d'accordissimo con te che sullo scenario europeo Roma perde praticamente con tutte le grandi città europee, sia civilmente che culturalmente (a parte il passato...questo me ne darete atto). Però almeno questi confronti hanno un senso: mettere in luce tutte le carenze della situazione odierna romana. Qui invece si pretende di confrontare l'unica, e ripeto l'unica (e non è una sviolinata a Roma da un romano: io non sono di Roma, benché ci abiti) grande città italiana (o città grande, comunque la volete chiamare)con una città di provincia, amministrata nemmeno tanto bene, chiusa in sé e praticamente ferma ai tempi di guelfi e ghibellini. C'è una bella differenza mi sembra.

Anonimo ha detto...

http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/urina_duomo_firenze_identificato_22enne_foto/notizie/429907.shtml

Anonimo ha detto...

x anonimo delle 4:23

a me sembra che a lei gli interessi più dire che Firenze è amministrata male che rispondere sui punti concreti (vedi commento delle 3:44).
i guelfi e i ghibellini ce l'hai in testa evidentemente

Romana a Firenze ha detto...

Anonimo delle 4:23, la veritá é che i nostri amministratori non sarebbero in grado di gestire neanche il Comune di Ariccia. E che l'incivilitá é indipendente dalla grandezza della cittá. Il fatto che gente come Tredicine ottenga posizioni di potere politico la dice lunga.

Anonimo ha detto...

X Anonimo delle 4.37:
In primis, non sono anonimo. Mi chiamo Francesco, e l'ho pure scritto. Tu invece non ti firmi. Comunque:
1)"il tram che ha inaugurato Renzi non ha niente a che vedere con la cloaca deambulante che abbiamo a Roma, è una vera metro di superficie con frequenza di 5 minuti contati e percorsi interamente protetti (e la gente naturalmente fa il biglietto)."
Ah sì? Mi fa molto piacere che Firenze abbia un nuovo tram all'avanguardia. A parte che i nuovi tram romani non sono questo orrore che dici tu, comunque mi sembra che siano stati investiti diversi milioni per i nuovi vagoni della Metro A e Metro B. E comunque non mi sembra di aver mai sentito parlare di metropolitana fiorentina. Hai idea di quanti milioni servirebbero a Roma per fare gli ammodernamenti necessari? 2)"La rete autobus funziona perfettamente e alle fermate ci sono gli orari e i bus passano all'ora prevista."
Dalle mie esperienze non mi sembra proprio, comunque alle ore di punta c'è un traffico selvaggio anche a Firenze, e le strade sono talmente strette che gli autobus spesso e volentieri fanno ritardo. Certo, gli autobus di Roma fanno vomitare, ma hai un'idea di cosa vuol dire divincolarsi nel traffico romano con queste distanze?
3)"La raccolta differenziata funziona in tutti i quartieri e in centro i buzzichi strapieni e maleodoranti non esistono più perché ovunque hanno messo i raccoglitori interrati. Non parliamo poi di tutti gli altri servizi pubblici dalle scuole agli ospedali al tribunale."
Non ho assolutamente idea di come sia la raccolta differenziata a Firenze. So che a Roma certamente non funziona. Per quel che riguarda la sanità, lasciamo perdere. Una mia amica è reduce dalla sua esperienza negli ospedali fiorentini. Ha detto che in confronto, a Napoli sono molto più gentili, premurosi e all'avanguardia. Roma è molto diversificata, dipende tutto dalla struttura a cui si fa riferimento.
4)"il centro di firenze non è poi così piccolo rispetto a quello di roma"
Vabbè, qua mi stai palesemente prendendo per il culo.

Simona ha detto...

A parte che Firenze ha 394.000 abitanti, quanti km di metropolitana ha Roma?? Da noi sottoterra non si fa, punto. E gli autobus fra alti e bassi funzionano, ne bastano due per girare Firenze. Poi non è tutto oro quello che luccica magari Emilio ha pure esagerato ma il commento di RFS è fuori luogo. Inoltre, chiamate ducetto Renzi quando avete avuto 5 anni Alemanno?

Roberto ha detto...

Da Fiorentino trapiantato a Roma da 5 anni, devo dire che prima mi lamentavo tanto, ma una volta trasferitomi nella Capitale, ho rimpianto tanto la mia bella città. Parlando per esperienza diretta, Firenze non è l'idillio che viene riportato dall'articolo (ma per differenza all'occhio di un turista lo può sembrare), però è migliorata tanto negli ultimi anni, e vi è un'inversione di tendenza dal pdv del degrado. Ora le strade di Firenze mi sembrano tavoli da biliardo, a confronto. Personalmente fa male vedere Roma gestita e vissuta così dai suoi cittadini (ed è triste constatare come spesso a Roma sia più cortese l'exstracomunitario che l'"indigeno"), ma potessi tornerei nella mia Firenze domani stesso!

Anonimo ha detto...

"ne bastano due per girare Firenze" Appunto. E ancora stiamo qui a fare confronti...

Romana a Firenze ha detto...

x Anonimo delle 4:59

"le strade sono talmente strette che gli autobus spesso e volentieri fanno ritardo"

Ma cosa stai dicendo? Stai facendo delle considerazioni da turista di passaggio, che fa la passeggiata in centro e stop, e da tale posizione pretendi di dare giudizi. Pensi che firenze si limiti al centro storico?

". Per quel che riguarda la sanità, lasciamo perdere. Una mia amica è reduce dalla sua esperienza negli ospedali fiorentini. Ha detto che in confronto, a Napoli sono molto più gentili, premurosi e all'avanguardia. Roma è molto diversificata, dipende tutto dalla struttura a cui si fa riferimento."

Ahaha. L'esperienza cuggina dello zio del cognato. Guardati le classifiche sanitarie italiane. Poi guarda i buchi di bilancio dell'Azienda Sanitaria Lazio. Poi fatti un giro al Meyer e paragona le strutture a quelle del Bambin Gesú. Poi riformula la frase.

Anonimo ha detto...

@roberto 5:02
Spero che tu a Roma ti comporti meglio dei tanti trapiantati qui che a volte superano i romani stessi per inciviltà.

Anonimo ha detto...

X Romana a Firenze: ma che vuoi da me? Stattene a Firenze allora, e goditela! Per me rimane quella cittadina tetra e provinciale di sempre. E non sono certo il solo a considerarla così.
Francesco

Anonimo ha detto...

they dyma valà non sapevo dei nuovi tram fiammanti dell'atac peccato che circolino in mezzo al traffico cittadino a abbiano la velocità media di una bici.
i nuovi vagoni della metro (lo spero li sto aspettando da anni)
hai idea delle centinaia di milioni che conta il bilancio del comune di roma rispetto a quello di firenze, hai idea del buco che c'ha l'atac nonostante tutti i soldi che maneggia, hai idea di quanto ci è costata finora la fantomatica linea c.
per il resto vedo che non hai idea (però sputi sentenze) tranne quello che ti racconta una tua amica.
lo sai che mio cugino mi ha detto che una volta è morto

Anonimo ha detto...

"Ahaha. L'esperienza cuggina dello zio del cognato. Guardati le classifiche sanitarie italiane. Poi guarda i buchi di bilancio dell'Azienda Sanitaria Lazio. Poi fatti un giro al Meyer e paragona le strutture a quelle del Bambin Gesú. Poi riformula la frase."

Hai presente il numero di utenti degli ospedali romani tra residenti, trapiantati, extracomunitari, comunitari, clandestini, Rom etc....
Come pensi di soddisfare tutti, mettendoli civilmente in fila come fanno i fiorentini ?

Roberto ha detto...

@ Anonimo 5:14,

sinceramente, ce la metto tutta, ma vedo che tanti tuoi concittadini (e suppongo tu non sia uno di questi, dato il tuo commento) a volte ti fanno passare la voglia. Es.io spesso sono quasi l'unico che al banco frutta del supermercato usa i guanti usa e getta, o se faccio la coda non passo avanti agli altri, o mi rivolgo agli altri in maniera educata e gentile (dando anche del lei, solitamente), ma a volte tanti tuoi concittadini ti fanno proprio dire "ma chi me lo fa fare". Purtroppo ho conosciuto quant'è vero il detto "a Roma fai il romano".

Detto questo, lunga vita ai romani per bene che si indignano di tutto ciò che non va e tentano di migliorare la loro città.

Anonimo ha detto...

Non sto sputando sentenze, sto solo dicendo le mie impressioni, e i racconti delle persone spesso sono veritieri. Roma è pur sempre la capitale, e purtroppo uno degli aspetti terribili dell'esserlo è anche il fatto di avere a che fare con problemi, numeri e situazioni che le piccole città neppure si sognano (Roma era considerata una cloaca già ai tempi di Tacito...perché a Roma ci finiva di tutto). Firenze sarà vivibile, all'avanguardia (bah) ma è una piccola città. Io conosco piuttosto bene la Germania: anche la spocchiosa gente di Dresda (non per nulla, definita la Firenze sull'Elba: sarà un caso?)dice che Berlino fa schifo, che è sporca, e che la loro è la città migliore d'Europa. Ma Berlino è Berlino, e Dresda ?

Romana a Firenze ha detto...

Caro anonimo delle 5:19, i problemi potrebbero essere risolti semplicemente rubando meno. E con un aumento della civiltá media, le scritte sui muri dei coatti nei reparti natalitá qui non le trovi, e se ti azzardi a farne una probabilmente te la farebbero giustamente pulire con la lingua.

Anonimo ha detto...

Ma la moglie di Renzi che usa la preferenziale per arrivare prima a scuola, come la inseriamo in questo contesto idilliaco ?

Francis Drake ha detto...

@romana a firenze

Tu sei romana e non credo che scriveresti sui muri dei reparti natalità degli ospedali. Io altrettanto. E così, come noi, spero, la maggior parte degli altri che ci leggono. Quindi torniamo al solito discorso: siamo anche noi romani oppure i romani sono solo i coatti ? Perché se questo fosse il tuo semplicistico ragionamento, esso si commenterebbe da solo.

Anonimo ha detto...

x anonimo 5:26

forse non hai capito qui si parla di cose concrete non si fa il tifo.
le dimensioni sono diverse certamente ma anche le entrate sono diverse, i bilanci, il numero di dipendenti ecc. ecc. e roma avrebbe tutti gli strumenti per fare molto ma molto meglio di come è adesso e firenze fatte le debite proporzioni è amministrata meglio (sebbene tu sia rimasto fermo ai guelfi e ai ghibellini)

Romana a Firenze ha detto...

Drake, sono romana ed orgogliosissima delle mie radici. Mi sembrava implicito il fatto i romani non siano tutti coatti. Sono anzi convinta del fatto che i coatti a Roma siano una minoranza, per quanto rumorosa e prepotente. E' proprio per questo che mi indigno osservando i muri riempiti da "Benvenuta Jessica, zio te vole bbene". Perché in un contesto normale tale minoranza andrebbe punita e rieducata. Invece sono loro a rieducare noi, con il silenzio-assenso degli amministratori.

Anonimo ha detto...

@Romana a Firenze

Mi chiedo:
1) se i vigili eseguissero correttamente e scrupolosamente le proprie consegne;
2) se l'AMA eseguisse scrupolosamente il proprio servizio di raccolta e spazzamento delle strade;
3) se ogni responsabile delle diverse strutture pubbliche fosse chiamato abitualmente a rispondere per danno erariale in caso di comprovata inefficienza;
4) se i writer venissero presi sanzionati duramente,
STAREMMO QUI A PARLARE DELL'INCIVILTA' DEI ROMANI ?

Anonimo ha detto...

I confronti con Roma si possono fare solamente con le grandi capitali europee. Firenze è grande quanto una circoscrizione di Roma e quindi il paragone non mi sembra proponibile.
Anche Firenze non è esente da traffico. Ricordo dei grandi ingorghi mattutini e serali per uscire o entrare dalla o nella città.
Diciamo che è sicuramente più vivibile di Roma ma il paragone, ripeto, non può essere proponibile. Troppa differenza nell'estensione del territorio e troppe cose non ci sono a Firenze: Parlamento, Senato, Governo, Vaticano e, non meno importanti, manifestazioni continue e giornaliere.
Sono d'accordo sulla migliore conservazione delle aree pedonali, su una maggior presenza della vigilanza e su un maggior rispetto delle regole rispetto a Roma.
Andando in centro a Firenze si rischia sicuramente di più una multa che andando in centro a Roma.



Anonimo ha detto...

X Anonimo delle 6:03: E' quello che ho tentato di dire più volte...ma a qualcuno evidentemente rode di sentire quello che non vorrebbe sentire (i fiorentini in media pensano che Firenze sia una metropoli), e fa orecchie da mercante.

Anonimo ha detto...

Ma vuoi mettere il mercato della loggia del porcellino, con le sue mercanzie?

A stessa mmerda che vennono i vu cumpra a Roma ar triplo…

Anonimo ha detto...


Per chi dapar le minchiate sui ducetti: Firenze rispetto a Roma sembra un paradiso. Voglio anch'io un "ducetto" (ormai uno che lavora per far funzionare qualcosa a Roma e' un "ducetto"...che tristezza!)qui a Roma, magari a trovarne uno serio e non i soliti benaltristi ideologizzati e completamente inutili!

Anonimo ha detto...

Io a un fiorentino che non s'è mai allontanato da Firenze non gli farei amministrare nemmanco il mio condominio...figuriamoci Roma o l'Italia (ogni riferimento al gianburrasca Renzi è puramente casuale).

Riccardo_C ha detto...

Difficile paragonare una città che è grande quanto un quartiere di Roma con Roma. Inoltre dalle foto non si vede niente di particolare.. a parte il condannato per danno erariale(sperpero di denaro pubblico).."faccie nuove vecchie abitudini"

Anonimo ha detto...

per cortesia evitiamo il solito "amministrare Roma è difficile perché è grande". Su Youtube c'è un documentario sulla metropolitana di Londra, la prima risale a circa il 1885, era a vapore (ovviamente con poche gallerie!). il film mostra tutta la storia e TUTTO è decenni avanti a Roma, solo che gli abitanti sono x4 (10milioni).

Anonimo ha detto...

Ecco, ce mancava l'orgoglio coatto

"ma Firenze è dal 400 che non conta più nulla"
invece Roma conta: ricordatene domattina quando passerai 1ora e mezza per andare al lavoro costretto in auto

Anonimo ha detto...

Tant'è...

Anonimo ha detto...

prima di dire "Roma è troppo grande" o "sotto Roma ci sono i resti archeologici" guarda qua documentario sulla London Tube
1. http://www.youtube.com/watch?v=NuFy3j1bJUs&list=WL382AB6C36C23F82D

2. http://www.youtube.com/watch?v=Jl7pes3EIHo

Anonimo ha detto...

ahahah aho Firenze !
Un centro storico che vale un millesimo de Roma in grandezza e in importanza.
A Bbbanane state a confronta' pere con mele !

Anonimo ha detto...

il signore a 9:57 lo dice un po'da coatto, ma ha ragione. Nessuno contesta che Roma abbia miriadi di problemi difficilmente risolvibili, ma state letteralmente confrontando una metropoli e una cittadina. Molto più serio il confronto tra Vienna e Roma, sempre su questo sito. Quello è davvero umiliante, per noi.

Anonimo ha detto...

Coi vigili che c avemo a roma pure a firenze ce sarebbe traffico.........

Anonimo ha detto...

Visto il tenore di molti commenti a questa notizia inizio a pensare che i romani si meritino fino all'ultimo granello di degrado con cui convivono tutti i giorni.

Anonimo ha detto...

@11:48 Certamente. Non solo. Piace anche. C'è chi ne va fiero! E allora? Ad una maggioranza di persone non può andare bene ed essere fiera della propria città così com'è perché per una minoranza è degradata?! Perché ad una minoranza fa schifo ed ha la pretesa di trasformarla, ad una minoranza della minoranza cui fa schifo piacerebbe ci cadesse sopra un bel meteorite per cancellarla definitivamente anche dalle cartine geografiche.

Sono opinioni (in alcuni casi tipo per il meteorite si fanno anche delle danze propiziatorie stile nativi americani), e come tali non cucinale liso.

Cmq, ti anticipo il prossimo ciclo di post: arredi urbani divelti, altra gang di writer scovata su FaceBook, INTERVALLO (foto da località più amena di Roma… è difficile scovarne eh! Mi raccomando da leggere con sottofondo musicale tipo quello della RAI, non so se hai presente), qualcuno che ingroppa chiappe all'aria (ogni tanto ci vuole anche un po' di kinky per fare sex-up del brand), denunzia ai pizzardoni che se fanno due-tre colazioni, ATTENTATO! (Paura eh!?) scovato un nuovo e pericolosissimo suk… sosta selvaggia (grrrrrrr!!!). È colpa di…

E via così… poi dici che devi restare qua e cambiare il tutto… per farla diventare come Vienna… si, stai fresco!

Anonimo ha detto...

@1:09 Roma non deve diventare Vienna. Roma deve diventare Roma.
E non può essere questa città perché discrimina chi è più debole.
Se poi vogliamo fare gli struzzi....

Anonimo ha detto...

Che Bello vedere le altre città che fanno progressi di civiltà, strutture, servizi ecc. e Roma che solo sulla carta per farla grande hanno aggiunto "capitale" regredire ogni anno di più! Scappate se potete come stanno facendo tanti perché sarà sempre peggio! I nostri politici ci mangiano anche le p.......!!!Aprite gli occhi! Io sono al nord e ci rimango, sembra di essere all'estero altro che!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

@7:59 e quindi? Roma è già Roma. È fatta così, così si è sviluppata negli ultimi 60 anni, così si è formata antropologicamente negli ultimi millenni, dalla sua fondazione ad oggi. Ha i suoi ritmi, le sue tradizioni, le infrastrutture di cui si è voluta e potuta dotare.

Prendere o lasciare. Cambiarla? È una cosa che si fa comunemente, e comunque è sempre correlato al contesto in cui si trova. Storico, economico, politico, ambientale, demografico.

Anonimo ha detto...

Io focalizzerei l attenzione del blog esclusivamente sulla corruzione dei vigili urbani.

Anonimo ha detto...

Ai "romani" consiglio una gita a Milano con 2.55h il FrecciaRossa vi regala una fantastica esperienza, visitare una citta moderna e civile del Nord Europa!!!!!!

MP

Anonimo ha detto...

@anonimo 12:06


Appena stato a Milano. Se consideri questa una città nordeuropea ti consiglio un volo low cost per amsterdam, stoccolam, copenaghen, etc... In meno di tre ore capirai forse quanto Milano sia più simile a roma che alle VERE città nordeuropee, dove non avvengono certo così di frequente omicidi di stampo ndranghetista e dove i ROM non fanno guerriglia con la polizia in fase di sgombero di campi abusivi.
MA DOVE CAZZO VIVI ?

Torino72 ha detto...

volevo solo dire ai romani "tifosi", che Roma non è solo dei romani, ma è anche degli italiani in quanto capitale, e come tale ci deve rappresentare, per cui le giustificazioni legate al numero di abitanti, alla grandezza sono fuori luogo.
Il fatto che città come Firenze, Torino, Milano, Bologna ecc.. (che tra l'altro sono "solo" province) riescano ad essere più efficenti di Roma (CAPITALE, ripeto la CAPITALE)deve farci pensare. Trovare sempre giustificazioni, vuol dire accettare lo stato di degrado una normalità.
Sembra che per alcuni romani, che scrivono nel blog, che superata la soglia dei 3.000.000 di abitanti scatta l'inciviltà e l'inefficenza

Anonimo ha detto...

Appena stato a Milano. Se consideri questa una città nordeuropea ti consiglio un volo low cost per amsterdam, stoccolam, copenaghen, etc... In meno di tre ore capirai forse quanto Milano sia più simile a roma che alle VERE città nordeuropee, dove non avvengono certo così di frequente omicidi di stampo ndranghetista e dove i ROM non fanno guerriglia con la polizia in fase di sgombero di campi abusivi.
MA DOVE CAZZO VIVI ?
----------------------------------------

vOLEVO SOLTANTO DIRE CHE mILANO È PIù vicina all'Europa, citando una famosa canzone! Amsterdam la conosco da quando tu ti piscavi ancora a letto caro "romano der cazzo"

un romano

Anonimo ha detto...

Per Torino72

Roma é una capitale di cartone. E' capitale per nomina, come una Ankara o San Paolo qualsiasi. Che si crogiola in un passato glorioso, vivacchiando grazie a ministeri, societá pubbliche e turisti. I grossi imprenditori sono palazzinari, non industriali. Non paragoniamola a Parigi, Londra o Amsterdam, per cortesia.

Anonimo ha detto...

"vOLEVO SOLTANTO DIRE CHE mILANO È PIù vicina all'Europa, citando una famosa canzone! Amsterdam la conosco da quando tu ti piscavi ancora a letto caro "romano der cazzo"
un romano

Azz... allora sei un giramondo...bravo..però !
P.s. Qui l'unico romano der cazzo sei tu. Impara ad esprimerti meglio. Forse invece di andare ad Amsterdam quando io "mi piscavo ancora a letto", come affermi in un italiano tremendo, sarebbe stato meglio che avessi frequentato un po' più assiduamente la scuola dell'obbligo.

Anonimo ha detto...

Ho già scritto un commento in un post precedente su Milano e sulla sua "civiltà". Non andate solo in zona Duomo, ma viveteci un po'per capire quanto sia fuori di luogo definire Milano città "civile" ed "europea". Ho sempre paragonato quella città ad una vecchia bici arrugginita con una mano di vernice sopra...basta andare in periferia e ci si rende conto di che cos'è davvero Milano (a parte l'agonia durata vent'anni e la sua morte culturale avvenuta proprio in questi ultimi dieci anni...ma che volete pretendere da una città che si lascia distruggere pur di votare Pdl e Lega Nord?. Detto questo, nessuno dice che Roma sia una città ai minimi termini, ma, come diceva una persona più sopra, ogni volta c'è un guaio, uno sciopero, una manifestazione, tutto si ripercuote su Roma. C'è un terremoto all'Aquila? Gli aquilani (giustamente)si riversano su Roma e bloccano la città. Le chiacchiere stanno a zero: a Roma ci sono problemi che non esistono nelle altre città italiane. Qui c'è di tutto: corruzione, mafia, rom, clandestini, Vaticano, manifestazioni continue nazionali e non, scioperi, etc. etc. etc. E dal momento che non girano soldi, se non nei palazzi che noi tutti conosciamo, non vedo come si possa sperare che le cose migliorino. Poi che molti romani e non siano degli zozzoni incivili, questo purtroppo è verissimo. Ma per favore, non prendetevela con Roma in quanto Roma, che dalla sua fondazione ne sta vedendo di cotte e di crude.

Anonimo ha detto...

Errata corrige: "Nessuno dice che Roma NON sia una città ai minimi termini"...scusate, m'ero mangiato un "non"!

Anonimo ha detto...

E a Torino72 vorrei dire che mi sembra che nessuno volesse dire che superata la soglia dei 3.000.000 automaticamente scatta l'inciviltà. Si discuteva solo dell'inopportunità di paragoni tra realtà al di sotto dei 500.000 abitanti come Firenze (che per me è una cittadella più che una città) e realtà di quasi 4.000.000 di persone tra residenti e non come Roma. E' ovvio che fare una nuova linea tram è Firenze è piuttosto semplice. Quando hanno allungato la linea 8 di pochi metri in centro, Roma è entrata nel caos. Sai quante persone vengono a Roma ogni anno portandosi dietro almeno un'automobile o un motorino?

Torino72 ha detto...

Ciao 4:01 PM

Un residente di Valencia, non si paragonerebbe mai con Madrid in termini di efficenza, analogo discorso tra Londra e Liverpool o Berlino Duisburg, Parigi Boerdeaux.....
Roma in europa è l'unica capitale "occidentale" europea con 3/4 milioni di abitanti ad avere 2 linee metropolitane,poche piste ciclabili e una zoma pedolale molto piccola.
Quando dico che alcunee realtà più piccole del nord riescono ad essere più efficienti, vuol dire che a Roma è sfuggita la "dimensione" di CAPITALE.........ripeto trovare sempre scuse non aiuta

Anonimo ha detto...

Ogni città italiana sarebbe stata una capitale di cartone. Siamo un popolo così litigioso, provinciale e geloso del particulare che non esiste collante che tenga.
Se l'Italia dovesse un giorno dividersi in tre / quattro macroregioni, stiamo pur certi che sarebbe solo l'inizio. Dopo un po' comincerebbero a litigare Veneti con Lombardi, Liguri con Piemotesi, Campani con Siciliani, Romani ...con Romani...

stefano ha detto...

Ho lavorato a firenze un piccolo periodo. Un ho avuto la sfortuna di stare a passeggio mentre si giocava fiorentina roma. Per brevita di cosa dico solo che sono stato rincorso da 50 persone che volevano spaccarmi il culo solo xche di roma. (Puo darsi pure che volevano spiegarmi come si faceva la differenziata e ho frainteso io... non so) fatto sta che abbiamo chiesto aiuto a 2 vigili incontrati la... e se la sono data pure loro dicendo che nn centravano niente e stavano li per caso. Azz... alla faccia della cordialita e civilta.

Anonimo ha detto...

"Un residente di Valencia, non si paragonerebbe mai con Madrid in termini di efficenza, analogo discorso tra Londra e Liverpool o Berlino Duisburg, Parigi Boerdeaux"...Lo dici tu! Evidentemente non viaggi abbastanza. Devi vedere cosa dicono certi amici miei inglesi di Canterbury a proposito di Londra, o i tedeschi non berlinesi a proposito di Berlino...

Anonimo ha detto...

@ Stefano: ti credo eccome. Roma farà schifo, ma non accetto confronti con quella "piccola, povera città", come la chiamò giustamente qualcuno che non stimo affatto, ma che in un'occasione diede il ben servito a quel mentecatto provincialotto di Renzi....

Dario ha detto...

Ciao a tutti. E' da un po' che seguo RFS colgo oggi l'occasione di intervenire dato che si parla della mia città. Vi assicuro che cafoni, sosta selvaggia e "insofferenza" verso le regole sono la norma anche a Firenze MA è doveroso riconoscere che negli ultimi anni si sta cercando di arginare il fenomeno e secondo me i risultati si vedono, la giunta precedente ha iniziato un tentativo di rinnovamento in una città rimasta al 1870 ma è stata letteralmente assediata e infine espugnata da una buona parte della città che ha opposto una vera e propia reazione a ogni tentativo di ammodernamento. La giunta Renzi si è proposta in maniera più dinamica e aggressiva, ha saputo imporre certe scelte come le pedonalizzazioni VERE e non solo di facciata dimostyrando a tutti che, appunto, in una città di 360000 abitanti spostarsi a piedi, in bici o con l'autobus non è impossibile ma anzi semplice e più conveniente del mezzo privato, tant'è che alla fine anche i miei colleghi che erano ( e sono) tutt'ora reazionari a palla hanno riconosciuto che così il centro è : più ordinato, più bello, sui viali c'è meno traffico ecc... Purtroppo ancora rimangono troppi pèroblemi di abusivismo, occupazioni illegali e quant'altri problemi portati dall'immigrazione selvaggia che però andrebbe affrontata a livello nazionale, una città grande o piccola che sia può poco.
Insomma, non basatevi sulle impressioni di una breve vacanza, non proponete paragoni inutili tipo " Roma come Firenze" oppure ancora più assurdo "Roma come Vienna"...Cercate di proporre piccole cose che ciascuno in proprio può fare, tipo: il commercio abusivo fa schifo? NON comprate dagli abusivi e cercate di convincewre i vostri conoscenti a non farlo. Odiate la sosta selvaggia? NON fate come me che ho tentato di redarguire una tamarro family scatenando una mezza rissa ma chiamate e ROMPETE LE SCATOLE ai vigili, insultateli, sfotteteli in quanto inutili parassiti, chiamate i quotidiani locali denunciando le prepotenze dei tamarri e soprattutto NON siate voi a parcheggiare in doppia fila! Mai. Ancora sui paragoni: in effetti Roma è veramente troppo degradata e sporca e qui in effetti c'è da iomparare dalle altre capitali europee però va detto che Parigi ha si un ottima rete metro (costruita tra il 1900 e il 1940 come tutte le altre città d'europa) ma alle 23 non c'è più praticamente niente da fare o vedere, le città austriache o tedesche tranne Berlino sono toalmente deserte dopo le 21 (anche dopo le 20 a dire il vero). Madrid non l'ho mai vista ma mi dicono che a parte l'ottima metro anche là si vede troppo sporco e degrado...Insomma, critichiamo e discutiamo ma che sia sul merito delle cose e non su impressioni superficiali o peggio su l'onda di un nostro personale astio.

Anonimo ha detto...

A Parigi e Berlino non c'è vita notturna?

Madrid è degradata?

Beh queste sono notizie.

Dario ha detto...

le città austriache o tedesche tranne Berlino ...appunto, tranne Berlino, cioè Berlino è molto vivace.
A Parigi pub e bar alle 23 max 23 30 chiudevano. Restavano discoteche e locali tipo night a pago. Quartiere pigalle pochissima gente in strada periodo 8 dicembre

Anonimo ha detto...

@ Dario: ma che cazzate. Monaco, Colonia, Amburgo poco vivaci? Ma ci sei mai stato? Parigi morta dopa le 23? Ste città hanno dei locali, iniziative e punti d'incontro che Roma si sogna...Ma poi la vita notturna di Roma a parte i ristoranti, gli aperi-cena, baretti in piazza e le discoteche da bori di cos'è fatta???

Torino72 ha detto...

ciao PM 8:10

Forse come dici tu non ho viaggiato abbastanza,effettivamente Canterbury mi manca, ma non credo che un cittadino di quella realtà metta in discussione i servizi che offre Londra, come Parigi, Berlino,Parigi in quanto CAPITALI.
Forse le critiche che si fanno sono legate alla criminalità/ oppure al "costume" (che esiste in tutte le grandi realtà).
Ilo nostro errore e che contuiniamo a comportarci da "tifosi" e non apprezziamo quando una città fa qualcosa per migliorare il suo stato ( es. Firenze) trovando scuse legate alle dimensioni oppure al numero di abitanti.
Io abito a Torino, ed ogni volta che varco il confine e vado in Francia mi rendo conto che noi "italiani" in termini di società siamo rimasti fermi agli anni 80' e che gli altri come mezzi pubblici, come piste ciclabili, come differenziata attenzione per la natura ecc...sono molto più avanti!

Anonimo ha detto...

Paragone inutile. I soli municipi VI e X di Roma messi insieme fanno 60.000 abitanti più di Firenze.

Francesco ha detto...

@ Torino72: sono Pm 8.10. Hai ragione perfettamente, anch'io mi vergogno come un cane quando valico il confine, e vado in città come Berlino: al confronto Roma è un cesso a pedali. Comunque non ti credere, ho sentito molti inglesi non di Londra criticare la bassa frequenza di autobus e metro e la scortesia degli esercenti di Londra, o tedeschi non berlinesi criticare la "sporcizia" di Berlino. Poi è ovvio che per noi italiani, che praticamente veniamo dal terzo mondo, ci sembra impossibile che vengano criticate realtà infinitamente superiori alle nostre per senso civico, educazione e pulizia. Il problema vero di Roma purtroppo è che non è una vera e propria città. I "romani" di oggi sono tutti provinciali arrivati a Roma durante la massiccia immigrazione post-seconda guerra mondiale. Non hanno mai sviluppato un senso di appartenenza autentico alla loro città: la maggior parte di loro non esce praticamente mai dal quartiere, frequenta le stesse compagnie per quasi tutta la vita, non prende i mezzi pubblici, va sempre negli stessi posti. E' ovvio che il suo senso "civico" non sia molto sviluppato. In più mettici che Roma è invasa da Rom ed extracomunitari ed hai tutti gli ingredienti della torta per capire perché Roma è diventata così....

Anonimo ha detto...

Se Roma avesse 60.000 abitanti sarebbe sempre un cesso, perchè noi romani siamo troppo incivili

Torino72 ha detto...

@Francesco,
L'identità culturale o senso di appartenenza non credo che centrino molto con l'efficenza e l'educazione o con il rispetto delle regole, in quanto città come Londra,Parigi hanno più emigranti di Roma, ma gli abusivi sono veramente pochi,lavavetri non esistono, l'immondizia per strada veramente poca, se non paghi il biglietto ti fanno il c..., se parcheggi in doppia fila multa sicura e così via
La stessa Torino ha circa l'80% di popolazione emigrata dal sud la comunità di rumeni (circa 60.000) più grande d'italia ma ha meno problemi di decoro e viabilità di Roma.
Sicuramente la città di torino ha altri problemi rispetto Roma, ma premetto che anche Torino rispetto alle altre città europee è messa veramente male!

Francesco ha detto...

@ Torino 72: Con tutto di male che si può dire di Torino, essa era già nel Settecento una città praticamente francese, fiore all'occhiello della dinastia reale: è stata la città ad assorbire i suoi immigrati, non il contrario. Roma è stata governata dai preti per secoli : secoli di malgoverno, malaffare, sventramenti, ricostruzioni, ed in fondo, per quanto magnifica, è sempre stata una piccola città. Poi è arrivato il goffo e ridicolo tentativo fascista di farne "la grande Roma" e le massicce immigrazioni, sia dal sud che dal nord (vorrei ricordare che qualche decennio fa il Veneto, di cui tanto si vanta la Lega, era una regione sottosviluppata...e mi pare lo stia tornando oggi) e da lì le borgate e le "baraccopoli" (guarda i film di Pasolini e di Scola). Che coscienza civica vuoi che abbia sviluppato Roma? Una città di tutti e di nessuno, una città su cui tutti mettono le mani ogni giorno,depredata dai suoi cittadini, dai trapiantati, e dagli extracomunitari.

F. ha detto...

Parlo da fiorentina trapiantata a Roma per marito romano.
Premetto che la situazione a Firenze è migliorata negli ultimi anni rispetto a qualche anno fa, questo è indubbio. Sono stati fatti dei passi avanti e chi come me ha vissuto la città anche decenni fa ne vede le differenze in positivo.
In ogni caso, la città non è l'idillio descritto nel post.
Non c'è una metro, i bus funzionano con alti e bassi, la tramvia sì c'è, ma non copre certo tutta la città (per me per esempio era inutilizzabile e inutile quando lavoravo ancora lì), e il traffico, seppur nel suo "piccolo" rispetto a quello di Roma, vi assicuro che diventa allucinante nelle ore di punta, e non solo.
Lo stadio sito in piena zona residenziale trasforma in un vero e proprio incubo i giorni delle partite per i residenti. (Io stessa abitavo in quella zona).
Le difficoltà di parcheggio ci sono eccome, e i parcheggi a strisce blu sono cari. Quelli interrati tipo quello della stazione ha dei prezzi assurdi e spropositati per chi arriva da fuori e vuole parcheggiare là.
E' pieno di zingari e ambulanti (anche se devo dire che ultimamente il centro è stato abbastanza ripulito).
Alla fine del giro, Firenze ha gli stessi problemi di una grande città, solo concentrati in un'area molto più piccola!

Anonimo ha detto...

io sono toscano, dell'Elba per la precisione. Sono letteralmente innamorato di Roma che considero la città in assoluto più bella al mondo. Parigi non è da meno ma ... Roma è Roma. Ci sono stato diverse volte e sempre mi ha stupito. Certo mi dispiace constatare che la capitale d'Italia ag oggi disponga di poco più di 40 km. di metro. che la linea D non è più nei propositi delle amministrazioni pubbliche. Roma se fosse gestita bene sarebbe impossibile descriverla, da quanto sarebbe "memorabile"!non è esattamente così ma sono orgoglioso che sia comunque la nostra capitale. Firenze che è pure indiscutibilmente bella non sono mai riuscito ad amarla. E' come se non mi sentissi a casa come invece succede quando sono a Roma. Trovo Firenze una città "antipatica" e, quanto al traffico, alla pulizia ed alla civiltà degli abitanti ... beh ... meglio lasciar perdere. Graziano - Capoliveri (LI)

sandro ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

beh sono in ritardo rispetto ai commenti ma mi pare che alcuni di voi abbiano vissuto sulla luna nel frattempo...ma se perfino l'UNESCO ha mandato gli ispettori per il visibile DEGRADO assoluto che domina la città di Firenze e infatti mai come in questi anni si erano trovati online così tanti documenti video e fotografici VOMITEVOLI e mai come in questi anni fioriscono comitati spontanei di cittadini che si uniscono per denunciare e contrastare ciò che accade quotidianamente nella nostra città...se invece fra di voi ci sono degli ALIENI che non erano qui negli ultimi 30 anni allora siete scusati ma aggiornatevi!!!

ShareThis