30 foto per segnalare l'abisso che separa Roma da Napoli. Ovviamente a vantaggio di Napoli

30 marzo 2015
Solito plot che conoscete ormai molto bene: caro, vecchio post di raffronti. Questa volta non internazionali, ma riferiti ad un'altra città italiana, molto vicina a Roma peraltro. Raffronto significativo perché nella testa della grande maggioranza dei romani Napoli è considerata come una città "messa ancora peggio" di Roma. Niente di più falso e superato. Anche perché mentre nell'ultimo quindicennio Napoli ha fatto qualche passo in avanti (pur restando una città con enormi problemi), Roma ha fatto mille passi indietro tanto che, allo stato attuale, lo stato di degrado della Capitale d'Italia è assai superiore a quello della metropoli campana. Analizziamo una a una le immagini che approfondiscono alcuni piccoli punti, ma che danno un segno sulle differenze ormai purtroppo smaccatissime tra le due persone. Spiace solo non aver materiale che documenti - in raffronto alla devastazione romana - la cortesia e l'efficienza del personale dei mezzi pubblici: a Napoli chi ti corre incontro quando sei alla macchinetta non è il nomade desideroso di scipparti, bensì l'addetto che ti aiuta. Successo due volte in un giorno. Senza chiedere. A voi a Roma è mai successo?


Giri per Via Toledo (altra pedonalizzazione vera!) e alla fine, nel breve tratto tra Piazza Trieste e Trento e la metro Toledo, pur di Sabato, ti rendi conto di aver incontrato qualcosa come 8 o 10 uomini della Polizia Locale. Ovvio che, grazie a questo impegno, fazzolettari e vu cumprà non vi siano.

E' sorprendente come in molte zone della città si sia riusciti a dare un assetto europeo alle strade. Assetto che a Roma praticamente non esiste (di fatto Via di Torre Argentina è l'unica ad avere caratteristiche simili). Questo a Napoli accade in molte aree. Da quelle più popolari a quelle più chic. La lotta alla sosta selvaggia è stata fatta con robusti paletti, non a chiacchiere o con segnaletica. Speriamo vadano avanti perché laddove non c'è arredo urbano, c'è il delirio.




A Napoli la questione è molto semplice. Se c'è una zona dello shopping di lusso (e Via dei Mille ma soprattutto Via Filangieri sono tra queste), gli arredi e l'assetto urbano devono essere di lusso. Così come accade a New York, a Londra o a Parigi. Guardate queste immagini e poi pensate al castagnaro di Via Condotti, alla sosta selvaggia di Via Frattina e di Fontanella Borghese, alla bancarella di Piazza di Spagna, alle baraccopoli di Cola di Rienzo.


 

Ma come fanno i writers napoletani a esprimersi? No perché tutti i cassonetti sono intonsi, perfetti. E come fanno i traslocatori? Come fanno i napoletani a traslocare o a svuotare le proprie cantine quando sui cassonetti non c'è l'ombra di un adesivo di queste attività abusive e criminali? A Roma i cassonetti sono completamente ricoperti. Come mai una differenza così enorme a distanza di pochi chilometri? In realtà una affissione c'è, è quella di un comitato che in collaborazione con Asia (l'Ama di Napoli) ha affisso su tutti i cassonetti un invito a impegnarsi di più per la preferenziale. Senza mandarlo a dire!


Non solo il Lungomare è pedonalizzato (ma una pedonalizzazione vera, attenzione!) nell'ambito di un'operazione che resterà nella storia, ma - con apposita indicazione comunale - si indica anche la qualità del mare per la balneazione direttamente in pieno centro. Mare eccellente sia dalle analisi che dalla vista: le foto non rendono la limpidezza!

E guardate la Stazione Mergellina. Niente male eh? E' la seconda stazione della città, come la nostra Tiburtina... ma provate a ipotizzare il confronto. Sì sì anche qui fino a pochi anni fa c'era il caos e fuori il piazzale era tutto ingombro di macchine. Ma poi hanno riqualificato l'arredo urbano e la situazione oggi è questa. 

Oltre a non aver capito come traslocano, non abbiamo capito neppure come fanno i napoletani quando hanno bisogno dei famigerati serrandari. Qui le serrande e le cornici delle entrate dei negozi sono sempre libere. Perché da noi sono completamente ricoperte di adesivi?

Non abbiamo creduto ai nostri occhi. Leggete il livello statunitense di sputtanamento che si attua verso gli affissori abusivi da parte del Comune. Solo applausi per una amministrazione comunale che dice parole chiave, le scrive, le spiega ai cittadini contro l'abusivismo. 

 A proposito di affissioni, il centro storico di Napoli, come avrete visto dalle altre foto, non è ingombro di cartelletti di ogni tipo. Sono stati fatti regolari bandi pubblici e la zona centrale della città è stata pulita e ora ha pochi cartelli e belli. Magari dotati di mappa, come questo.

A Napoli non c'è il TAR che dice "non si possono alzare le tariffe delle strisce blu perché bisogna tenere presente la scarsa propensione dei romani ad usare il trasporto pubblico". O forse a Napoli non ci sono associazioni di consumatori che si accaniscono contro l'amministrazione e in definitiva contro i cittadini. Sta di fatto che i parcheggio blu costano così. Molto più che da noi: ovvio, è l'unico modo per disincentivare le persone a utilizzare l'auto privata. 







Fuori dalla Stazione Centrale l'unica sosta plausibile è quella dei taxi. Pensate a Via Giolitti e a Via Marsala invece. Ma il nostro assessore ai lavori pubblici ha promesso "entro marzo" di risolvere la situazione. Marzo però sta finendo...





Macchinette in ottimo stato e presidiate da addetti e con nastri ad evitare l'assalto di questuanti e ladruncoli. 

Poi, dopo un'ora e dieci, arrivi a Roma e trovi le biglietterie della stazione presidiate da tre rom ragazzini che "aiutano" chi di aiuto non ha alcun bisogno...

127 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

vabbe', RfS, adesso non esageriamo, stato ultimamente a Napoli; tutti i monumenti piu' importanti imbrattati, angoli con rifiuti, che Roma sia peggiorata clamorosamente e' un dato di fatto, ma facciamo il confronto con altre realta', please....

bat21 ha detto...

Capisco la voglia di provocare e fare arrabbiare i romanari ma rimango molto scettico. L ultima volta che sono stato a Napoli (anni fa c'era ancora la Jervolino) era un disastro da terzo mondo altro che Roma...e ricordo la follia del traffico quando ci passavo per continuare nelle trasferte di lavoro: e' l unica città che ti costringe in una rotatoria a vedere da due lati in quanto ci sono dei bastardi che la percorrono al contrario...sono moooolto scettico. Ci ricordiamo tutti dell ambulanza bloccata che ha provocato la morte di un poveraccio per la sosta in doppia fila vero? Roba di pochi mesi fa. Se vogliamo scegliere un esempio positivo del sud prendiamo Salerno!

Anonimo ha detto...

A Napoli sono stati fatti sforzi che a Roma ancora aspettiamo. Ma l'esperienza personale dice che le biglietterie automatiche spesso sono guaste e spesso hanno gli "aiutanti" schierati.

bat21 ha detto...

Appunto sono d'accordo al 100%. Però può avere anche un senso nel momento in cui può far stanare l orgoglio romanaro-coatto. Adesso ne vedremo delle belle nel commentario ;)
E magari verranno anche ospiti napoletani che in genere nei social sono terribili...

Anonimo ha detto...

Sei stato a napoli Circa 20 anni fa e vuoi parlare di napoli? E addirittura vuoi paragonare Salerno, un buco di manco 100 mila anime? Roma è un disastro e la causa sono anche i romani.

bat21 ha detto...

20,anni fa? No sarà stato il 2010,piu o meno. Nei miracoli non credo proprio soprattutto considerata la città di cui si parla....relativamente al fatto che Roma faccia schifo e che la colpa sia dei romani inadeguati sono d'accordo con me sfondi una porta aperta....infatti mi trollano in continuazione.

Anonimo ha detto...

Questo è un BLOG di merda!
Alla stazione di Napoli P. Garibaldi avete pubblicato la foto del buono ma della casbah che esiste difronte al piazzale non si fa vedere niente?
Le foto le hai fatte tu signor Tonelli perchè sono sulla tua pagina facebook, ma hai fatto vedere solo il bello di Napoli, io medridionale amo quella città, ma lo sporco e il vergognoso non lo hai fotografato o hai messo solo il buono per denigrare come al solito la città di Roma?
Ora dovresti rispondermi!
Blog di merda pilotato!

Anonimo ha detto...

difronte al piazzale di Porta Garibaldi c'è di tutto apertamente dal gioco d'azzardo a tutto quello che si può immaginare.

bat21 ha detto...

Aggiungo una cosa ho dei parenti che vivono a Napoli (fanno gli architetti) e mi raccontano come ci si vive...:P
C'è veramente poco da difendere. Per parlare di cose serie De Magistris batteva cassa delle regioni produttive chiedendo il salvanapoli...sono arrivati questi soldi da bruciare vero?

Anonimo ha detto...

Tonelli ci stai a prendere veramente per il culo!
Svegliamoci , questo blog è contro Roma e i romani!

Anonimo ha detto...

Napoli è Napoli, è ovvio.....ma forse si voleva far rimarcare che ALCUNE cose fatte sono riuscite molto bene. E almeno da qualche parte la situazione è migliorata. A Roma, DOVE ???

Anonimo ha detto...

sono stato a Napoli qualche mese fa e lo schifo visto fuori dalla stazione, c'era d'aver paura, forse non l'ho mai visto neanche in paesi che vengono ritenuti incivili.
dentro Napoli ci sono cose belle ma c'è tanto di brutto che questo blog non vi fa vedere perchè è interessato solo a svergognare Roma ( l'unico fine di Roma Fa Schifo è sotterrare Roma agli occhi di tutti ).
Signor Tonelli questa volta è lampante il suo fine distruttivo.
Non sono napoletano ma amo la città di Napoli e nonostante tutto mi piace tantissimo.
Non volevo credere che questo blog fosse pilotato ma oggi ne ho la convinzione!

justonecaptain ha detto...

m per favore...io vedo pali storti , graffiti,lavori in corso con pubblicità enormi e i soliti aiutanti alle macchinette...tutte cose che a roma sarebbe stato criticate..pero aho hanno usto i filtri alla macchina fotografica e quindi tutto b

ah gia dimenticavo i viggili a braccietto...ma fatemi ilpiacere

Anonimo ha detto...

Che paraculo!! sei andato alle 6 di mattina a fare le foto?? E la prossima volta usa il panoramico, cosi vediamo anche intorno......

Anonimo ha detto...

Ma per carità. Basterebbe dare un' occhiata sulla destra di piazza Garibaldi, uscendo dalla stazione; per non farsi mancare nulla persino il banchetto con il gioco delle tre carte (ma ancora?). Parliamo di cose serie, però: lì nei pressi c'è uno dei migliori (per me il migliore) locale per le sfogliatelle.A una sola ora di fecciarossa.

Anonimo ha detto...

Sono stato a Napoli lo scorso anno e sono rimasto stupito anche io come per certe cose fosse molto meglio di Roma. Per esempio la pedonalizzazione sul lungomare è una vera pedonalizzazione.

Anonimo ha detto...

Il dato di fatto è che ognuna di queste foto sarebbe impensabile a roma.

Anonimo ha detto...

Anche io a Napoli recentemente e mi ha favorevolmente stupito, qualcosa è stato fatto e si vede, tipo la pedonalizzazione di via caracciolo, stupenda ora. Certo c'è ancora molto da fare ma trapela da parte dell'amministrazione la vogli di cambiare. Non posso dire la stessa cosa di roma, sciatta e burina come gran parte dei romani.

Anonimo ha detto...

penso che questo articolo sara' la pietra tombale di questo blog.
fate ridere,fate pieta'.
un servizio falso in cui si vuol far passare una citta' che ancora soffre il colera come migliore di roma,e tutto cio' solo per accontentare le manie di protagonismo del gestore.
siete degli infami,siete voi il MALE di roma.

C. ha detto...

Credo che bisognerebbe smetterla con queste polemiche da due soldi tra Romani e Napoletani.

Il servizio non parla della situazione GENERALE delle città, ma di INTERVENTI SPECIFICI che migliorano il decoro e la vivibilità come i paletti per evitare la sosta selvaggia, i decori urbani, le VERE pedonalizzazioni, l'uso della polizia municipale per controllare il territorio e guardie private per presidiare le stazioni.

Per rendere civile una città (che sia Napoli o Roma) bisogna fare queste cose. A Napoli sembra che abbiano cominciato, a Roma quando lo vogliamo fare???

Anonimo ha detto...

Premetto che sono umbro e mi muovo spesso per lavoro, cari amici romani capisco il vostro orgoglio per una città stupenda come la vostra, ma non fate che diventi un limite. Aprite gli occhi e siate realisti, roma in 20 anni è solo peggiorata enormemente. A Napoli (stazione centrale e periferie a parte) il centro è stato trasformato in un gioiello, con una metro stupenda e strade sicure e spesso pedonali. Romani, meno presunzione, più autocritica! Firenze, Napoli, Torino stanno facendo grandi passi. e voi?

Anonimo ha detto...

10:55 AM, sei solo un moralista del cazzo!
rimane il fatto che i confronti si fanno nel totale reale altrimenti se uno volesse vedere solo quello che è positivo anche a Roma c'è e chi vive a Roma lo sa benissimo!
l'obbiettività rende credibili, questo blog è senza obbiettività pertanto non è credibile ed affidabile.

stefano ha detto...

ormai roma è un enorme "monnezzaio" a cielo aperto,basta farsi un giro appena fuori dal centro per vedere in ogni dove sversamenti e discariche abusive. Fa' stringere il cuore vedere roma ridotta cosi

Anonimo ha detto...

11:05 AM, è arrivato er coglione de turno, stai attento a slinguare a rfs che po te viene in bocca e t'affoghi!

Anonimo ha detto...

http://www.la7.it/laria-che-tira/video/la-banda-di-piazza-di-spagna-che-rapina-i-turisti-03-03-2015-148795


rapienano i turisti sotto gli occhi dei turisti, ecco come agisce la banda di Piazza di Spagna

Nel video il giornalista si avvicina al pizza vigile urbano in presidio a piazza di Spagna e gli fa notare che ci sono delle persone che rapinano i turisti.
Questi gli risponde come da dichiarazione sindacale ormai usuale del vigile urbano romano che lui non può fare niente se non lo vede sul fatto. E il bello è che si trova a un metro dai rapinatori. Della serie che per non vedere civuole impegno.
La tiritera è la solita che non c'è se po fa gniente, etc etc. Tutte le solite stronzate per non lavorare.
Fatto sta che il giorno dopo del servizio della TV dalla piazza hanno fatto sgomberare i rapinatori suddetti.
Questo per dire che le parole del vigile erano tutte scuse.

Anonimo ha detto...

signori RFS se vi servono soldi, quelli che probabilmente tirate fuori da questo blog, per i più commenti cercate di essere credibili ma non pubblicate articoli falsi che istigano ad attaccarvi!
questo blog è falso!

Anonimo ha detto...

11:18 AM, coglione l'argomento è il confronto con Napoli

Anonimo ha detto...

Comunque nella quinta foto c'è un degrado assurdo.Panni stesi e scritte.

Anonimo ha detto...

Meglio napoli? Hahahahahahhahahaha quante cazzate mi tocca leggere che sito di idioti anti romani...vai a vivere a napoli e accannace!

Anonimo ha detto...

se mi metto d'impegno le faccio anche a Calcutta delle foto così! A parte scherzi, amo Napoli, è una città bellissima, ma le foto che hai fatto non sono assolutamente veritiere. Ti sei dimenticato di fotografare lo stato penoso di piazza del Plebiscito e di Castel nuovo, il delirio di piazza della borsa e del quartiere dei tribunali (caratteristico per carità) e tante altre realtà che assolutamente non sono da paese civile (come a Roma). Sono stati fatti tanti passi avanti, ma anche Napoli non se la passa bene..

Anonimo ha detto...

Poraccio se chiuso co fotoshop cojone

Anonimo ha detto...

http://www.dinamopress.it/inchieste/cosa-fa-davvero-schifo-a-roma

e insomma dietro rfs ci sta l'Ansaldi.

Anonimo ha detto...

mi sbaglio o c'é uno che vive tutto il giorno attaccato a questo blog e passa il tempo a postare commenti denigratori senza alcun fondamento? e scommetterei pure che vive di stipendio pubblico.

bat21 ha detto...

Ricordo anche che quella volta a Napoli c'era cattivo tempo, ho un ricordo preciso perché avevo fatto coming-out da pochi giorni davanti alla mia famiglia ed ero andato a dirlo anche ai miei parenti (gli architetti) che vivono nel capoluogo campano.

Riccardo_C ha detto...

A leggere certi commenti ci si rende conto che Roma rimarrà una città del terzo mondo ancora per molto tempo.

CarsonWells ha detto...

Io Napoli non la conosco e non ci sono mai stato. Però a Roma ci vivo e la guardo con l'occhio di uno che viene da fuori. E anche se l'autore dell'articolo ha selezionato meticolosamente le immagini per riuscire a tirare fuori il meglio di Napoli, sta di fatto che con Roma, anche mettendosi d'impegno, non si riuscirebbe a trovare degli angoli altrettanto puliti e ordinati. E questo dovrebbe essere abbastanza. Puoi rimanere per 100 giorni di fila a Termini o Tiburtina senza chiudere occhio e non troveresti un secondo in cui dentro o fuori dalla stazione c'è questa pulizia e questo ordine. Idem via del Corso. Poi non so se Napoli sia meglio o peggio. Ma mi fanno ridere i romani che parlano di Napoli o dei napoletani come se si trattasse del terzo mondo e di bestie e poi fanno le stesse cose (o peggio) e le liquidano con un "tanto lo fanno tutti" o "i problemi so'artri".

Anonimo ha detto...

Napoli è la dimostrazione che la civiltà delle persone non c'entra un cazzo con la vivibilità della città.
I coattoni di Napoli non hanno nulla da invidiare ai coattoni romani.
La soluzione sono paletti per non farti parcheggiare, strade pedonali CHIUSE da barriere, arredo pubblico anti sosta selvaggia ecc.
Se aspettiamo di civilizzare la popolazione prima di avere queste cose, campa cavallo.


PS: TROLL che stai già preparando la risposta a questo commento, ti ho già detto molte volte che creperai a breve, non ti senti già un po' strano? Muori, ciao!

Anonimo ha detto...

hahahaha ma perchè rosicate così tanto,piazza plebiscito,piazza borsa tu secondo me non le conosci proprio se scrivi un commento del genere,lo so paragonare roma con NAPOLI vi fa soffrire ma è la realtà,voi non lo ammetterete mai ma a NAPOLI oggi come oggi è così.

Anonimo ha detto...

L'INTERVISTA. Pietro Paganini, docente di Business Administration alla Jhon Cabot University, sceglie affaritaliani.it per un'analisi della capacità di fare innovazione: "Le buone idee dovrebbero partire dalla politica che non oggi non ha né una visione né tantomeno un progetto Paese... Roma si è persa, è abusata e violentata da briganti di ogni genere e purtroppo, priva di una borghesia illuminata e cosmopolita che abbia un’idea del futuro". Un esempio: "La Metro C è una buona idea che va in scena e finisce in dramma"
Il romanaro vive e cresce nella zella e l'unico conforto che aveva era il suo confronto con Napoli.
Se Napoli migliora cosa gli rimane??

Drammi psicologici non indifferenti.
Compatisco i troll che con la bile che secernono da mesi su questo blog potrebbero venderla alla Cina come rimedio magico a tutti i mali..

Anonimo ha detto...

12:31 PM,e invece RFS che spara merda su Roma dal lontano 2008?
con il bluff di oggi ha toccato le vette più alte!
non ve va giù!
oggi è palese che i confronti son sempre pilotati ( foto senza gente fatte alle ore più disperate per far sempre, l'altrui, sempre migliore ).

Anonimo ha detto...

12.23 AM, siamo troppi che non condividiamo le vostre cazzate e spazio per tutti, nel cimitero, non ce n'è per il momento.
tu ci chiami troll ma noi siamo persone che non condividono le vostre fantasie che vogliono circuire i più sprovveduti.
Roma non vi vuole , quindi se non state bene andate via e non rompete più i coglioni.
grazie per l'augurio di morte fa comprendere benissimo il tuo livello, ma te stai rosicando il fegato a quanto pare quindi stai attento che di questo passo a crepare sarai prima tu!
per il momento, per scendere al tuo livello, vattello a prendere nel culo!

Anonimo ha detto...

Per capirlo meglio bisogna partire dal concetto di dissonanza cognitiva di Leon Festinger, il quale dice che un individuo che attiva due idee o comportamenti che sono tra loro coerenti, si trova in una situazione emotiva soddisfacente (consonanza cognitiva); al contrario, si verrà a trovare in difficoltà discriminatoria ed elaborativa se le due rappresentazioni sono tra loro contrapposte o divergenti. Questa incoerenza produce appunto una dissonanza cognitiva, che l’individuo cerca automaticamente di eliminare o ridurre a causa del marcato disagio psicologico che esso comporta; questo può portare all’attivazione di vari processi elaborativi, che permettono di compensare la dissonanza.
Il controllo mentale si inserisce con il progetto Monarch in quello spazio mentale che attiva quelle due idee o comportamenti che tra loro sono contrapposte o divergenti.
Leon Festinger, è un famosissimo psicologo sociale che prima di creare le sue teorie si infiltrava in gruppi e movimenti per comprendere anche come funzionasse il controllo mentale da parte di uno o più soggetti su un gruppo o su un singolo soggetto.
Egli partì dal fatto che quando si parla di dissonanza cognitiva o di autoinganno si parla della stessa identica cosa; nel 1954 Festinger riuscì a infiltrarsi con dei colleghi in una setta religiosa basata sul culto degli UFO. Secondo questa setta, dagli alieni del pianeta Clarion, gli umani venivano avvertiti dell’imminente pericolo di un’alluvione, che avrebbe spazzato via la vita dal pianeta prima dell’alba del 21 dicembre 1954. Festinger documentò come il culto riuscì a convincere i fedeli della necessità di riunirsi prima della mezzanotte di tale giorno, in un luogo dove un alieno sarebbe arrivato per scortarli fino all’astronave madre e trarli in salvo. Come fu suggerito, i fedeli rimossero ogni oggetto metallico dal proprio corpo: occhiali, cerniere, chiusure di reggiseno ecc ecc. Alle 00:05 il gruppo si trova sul luogo prestabilito, ma l’alieno non è ancora arrivato. Qualcuno fa notare che altri orologi segnano le 23:55. Il gruppo concorda perciò che non è ancora mezzanotte (già si attiva un autoinganno collettivo o dissonanza cognitiva collettiva). Alle 00:10 un altro orologio batte la mezzanotte. Ancora niente alieni. Il gruppo siede in silenzio, atterrito: al cataclisma mancano non più di poche ore. Alle 04:00 la leader del gruppo, che aveva ricevuto i messaggi alieni attraverso la scrittura automatica, scoppia a piangere. Si tentano spiegazioni del perché gli alieni non si siano fatti vedere. Ore 04:45, un altro messaggio in scrittura automatica è inviato alla signora: afferma che il Dio del Culto ha deciso di risparmiare gli umani dall’estinzione, e quindi il cataclisma non avrà luogo. Nel foglietto scritto dalla signora si leggeva: “Il vostro piccolo gruppo, riunendosi in così religiosa osservanza, ha diffuso talmente tanta luce da convincere il Dio a salvare l’intera umanità”. È un tripudio. Il mattino successivo la leader e i suoi fedeli rilasciarono entusiastiche interviste ai giornali, la loro fede (e cioè il loro autoinganno o dissonanza cognitiva) divenne più forte che mai, malgrado la disconferma. La storia è descritta molto bene e con particolari dettagli nel libro When Prophecy Fails (Quando la profezia non si avvera) di L. Festinger, H. Riecken e S. Schachter.


Caro Troll per NON vedere il degrado di Roma è come credere agli alieni...
Il concetto che Roma sia degradata per molti romanari è troppo DISSONANTE con la propria identità...
...

Anonimo ha detto...

Credere che roma NON sia degradata è un AUTOINGANNO.
Come credere agli alieni.
--
Ci riunisce tra romanari e ci si autoinganna che rommia mia è bella colla zella che nunnesiste.
Si cerca di rimuovere gli elementi dissonanti dalal realtà.
ma la realtà è lì di fronte a tutti e tutti possono vederla.basta aprire gli occhi..
--
Per molti però ammettere questo porta disagio psicologico personale..

Anonimo ha detto...

12:47 PM, il copia incolla lo sapemo fare tutti invece il prendere in giro è riservato ad alcuni e queste foto ed argomento lo dimostrano.
anche le fissazioni sono dimostrazioni di instabilità psicologica pericolosa in quanto semina odio e danno agli altri ed al sistema tutto.
ve rode che siete stati scoperti così palesemente, non vi và proprio giù.

Anonimo ha detto...

Caro TROLL @12:44 PM non siete troppi, sei solo TU che rompi i coglioni qui sopra. Ormai ti conoscono tutti e tutti sanno del TROLL e non ti cagano più.
Ti resta solo aspettare la morte, e tutti noi, quotidianamente, nel profondo dei nostri cuori di gente civile che vuole civilmente discutere, ci auguriamo che questa liberazione avvenga prestissimo.
Fossi in te mi preoccuperei.

Anonimo ha detto...

12:53 PM, l'autoinganno è il vostro che volete dimostrare, agli altri, con l'inganno le vostre idee in quanto noi siamo convinti che Roma non è impeccabile ma lo è come tutte le altre città.
come quelle foto su Napoli a Roma te ne faccio a palate, diglielo al tuo amichetto.

Anonimo ha detto...

Dissonanza cognitiva
la dissonanza relativa all’ambiente con cui l’individuo si trova ad interagire (dissonanza per costumi culturali).

Un individuo che attiva due idee o comportamenti che sono tra loro coerenti, si trova in una situazione emotiva soddisfacente (consonanza cognitiva); al contrario, si verrà a trovare in difficoltà discriminatoria ed elaborativa se le due rappresentazioni sono tra loro contrapposte o divergenti. Questa incoerenza produce appunto una dissonanza cognitiva, che l'individuo cerca automaticamente di eliminare o ridurre a causa del marcato disagio psicologico (ad esempio riduzione dell'autostima) che essa comporta; questo può portare all'attivazione di vari processi elaborativi, che permettono di compensare la dissonanza (e ripristinare l'autostima).

Un'applicazione esemplificativa di tali processi si può avere, ad esempio, quando un soggetto disprezza esplicitamente i ladri, ma compra un oggetto a un prezzo troppo basso per non intuire che sia di provenienza illecita. Secondo Festinger, per ridurre questa contraddizione lo stesso individuo potrà o smettere di disprezzare i ladri (modificando quindi l'atteggiamento), o non acquistare l'oggetto proposto (modificando quindi il comportamento).

Generalizzando, la dissonanza cognitiva può essere ridotta in tre modi:

producendo un cambiamento nell'ambiente;
modificando il proprio comportamento;
modificando il proprio mondo cognitivo (ovvero il sistema delle proprie rappresentazioni cognitive e delle loro relazioni funzionali interne).

Esempi

La più nota versione di dissonanza cognitiva è espressa nella favola di Fedro La volpe e l'uva, nella quale la dissonanza fra il desiderio dell'uva e l'incapacità di arrivarvi, conduce la volpe alla conclusione che "tanto l'uva è acerba".


Aggiungo io: Tanto Napoli è UQQUALE a Romia...
Tanto Rubbeno tutti!
Tanto nun se pò fa gnjente!
Ad libitum..

PS.
Non è vero che il copia e incolla lo sanno fare tutti. Bisogna essere alfabetizzati per "citare" in modo coerente argomenti a supporto e sostegno delle proprie tesi...
Le citazioni argomentate e coerenti sono segno di conoscenza dell'argomento...

Anonimo ha detto...

E insomma cancellate il post sull'Ansaldi eh
Chi c'è dietro RFS e Tonelli.
http://www.dinamopress.it/inchieste/cosa-fa-davvero-schifo-a-roma

Rispondete nel merito invece di cancellare

Anonimo ha detto...

"... lo è come tutte le altre città."
---
E' vera questa affermazione?
E' proprio vero quello che dici?
----
Ne sei convinto o lo affermi per ridurre il disagio provocato dalla dissonanza?
---

Anonimo ha detto...

Questo è l'omologo di Napoli di RFS: https://angeloxg1.wordpress.com/category/degrado-urbano/

Anonimo ha detto...

1:09 PM, convintissimo.
le altre città non hanno il Tonelli di turno che con le proprie fissazioni cerca di ridicolizzarli!

Anonimo ha detto...

al di là del degrado urbano, da napoletano dico che vivere a Napoli, tra i napoletani, è un inferno. Appena ho potuto sono fuggito a Milano. Napoli ha enormi problemi socio-culturali e di convivenza civile.

bat21 ha detto...

Ecco, proprio quello di cui abbiamo bisogno, altri napoletani che vengono a stabilirsi da noi, già siamo pieni di baresi e calabresi sbruffoni...
Ma far funzionare i vostri luoghi d'origine no, eh?

Anonimo ha detto...

Napoli non funzionerà mai. da napoletano ho per esperienza sperimentato quanto i napoletani siano spietati con il prossimo.

Anonimo ha detto...

Giusto per segnalare, oltre a quanto hanno fatto notare gli altri, che anche il confronto fra le biglietterie è "scorretto". Quelle inquadrate sono le biglietterie ferroviarie, non quelle metropolitane, e le prime sono "nastrate" anche a Roma

Anonimo ha detto...

Beh dai, andare a prendere Napoli per dire che Roma fa schifo mi pare un pò esagerato! Ok Napoli sarà migliorata ma quanti problemi ha neppure ce lo immaginiamo e poi Roma è 1000 volte più grande di Napoli il paragone non ci sta! Sono sempre d'accordo con questo blog ma stavolta avete sbagliato paragone!
Una capitale va comprara sempre con un altra capitale sennò anche paragonata con Salerno o Catanzaro o Messina, Roma farebbe sempre schifo!
Ciao

Anonimo ha detto...

1:09 PM
1:11 PM
1:14 PM
1:39 PM
1:48 PM
1:53 PM
1:58 PM
2:04 PM

Ma non ti scassi il cazzo proprio mai mai mai? Lo vedi che non fai più effetto? Non abbocca nessuno! Poi dici che uno ti augura la morte. Ma per te sarebbe una liberazione dalla tua malattia mentale!
Comunque mi diverto troppo a svelare il tuo giochetto.

Anonimo ha detto...

1.09 PM, dov'e' l'inganno?
Tu un'ora fa hai scritto il commento è ora RFS ha inserito l'argomento che probabilmente era gia' pronto.
Chi sei veramente caro anonimo?
Incredibile!

Anonimo ha detto...

Niente, non c'è niente da fare. Questo post dimostra che è impossibile comprendere anche le cose più semplici per gran parte dei lettori del blog.
Un regresso intellettivo? Si ritorna a una forma più vicina al primate progenitore? Ma, chi sa. Fatto sta che, mettetevi l'animo in pace, il nocciolo non è uno stupido e ottuso confronto tra Roma e Napoli, ma è far vedere che in certi punti di Napoli si è tentato lo scatto verso un tipo di decoro europeo, e si ci è riusciti; mentre a Roma la volontà spesso manca, e quando non manca si fanno le cose alla cialtrona.
Tanto difficile afferrare il concetto? Cavolo, abbiamo inventato la ruota potremo anche capire questo, mica è fisica quantistica!!!!

Anonimo ha detto...

2.28 pm, perche' parli al posto di RFS che e' l'autore dell'articolo.
Solo RFS e' l'unico che può ' dire cosa voleva dire anche se, a quanto pare, e' stato ben compreso quasi da tutti escluso te che viaggi in fantasia piu' che con la realta' dei fatti esposti.

Anonimo ha detto...

Qui e’ pieno di gente che pur lamentandosi cerca scuse per non fare niente:
-“i confronti vanno fatti sul totale”
-“i confronti vanno fatti con le capitali” (ma non quelle troppo grandi, non quelle troppo piccole, non quelle oltre il 45mo parallelo, poi Roma ha il sottosuolo coi reperti, insomma i confronti non vanno fatti e basta)
-e’ colpa dell’immigrazione -> ci vuole il napalm
-e’ colpa dell’euro -> ci pensa salvini
-siamo costretti a parcheggiare in tripla fila
-

Intanto si allunga la lista di piccole cose che gli altri fanno e noi no (vedi i paletti), e che migliorerebbero di tanto la qualita’ della vita. Ma per carita’ dovesse mai alzare un dito qualcuno a Roma A MEJO, hai visto mai che cambiasse qualcosa

Anonimo ha detto...

e chi se l'aspettava...un romano che non parla di napoli come una città penosa...sono campano (NON NAPOLETANO) spesso sento romani affermare che roma è più pulita e ordinata di napoli, ma non è così...vivo a roma da anni e posso affermare che in molti quartieri lo stato non è presente...napoli avrà tantissimi problemi ma almeno ci sta provando perchè consapevole dei propri problemi, i romani sono convinti di vivere nella città migliore al mondo....evidentemente so stati solo a roma e ostia

Anonimo ha detto...

Questi sono i post con i quali vi rendete ridicoli perfino di fronte ai vostri più avvaniti sostenitori.
Roma peggio di Napoli?! Ma che cazzo state dicendo?!
Capisco la vostra personale avversione verso i cittadini di Roma, che odiate più di ogni altra cosa senza alcun ragionevole motivo.
Ild egrado di Napoli è assai peggiore.
Certo, se vai a fotografare le unische cose ordinate a Napoli accanto alle peggiori di Roma, è una cavolata! Allora perfino Londra potrebbe avere degli angoli brutti.
Che il decoro urbano a Roma sia peggiorato non ci sono dubbi, anzi, sta diventando simile a Napoli.
Ma dire che Napoli è meglio è falso. Provare per credere!
Penso poi che questi post li mettete apposta per farci vedere che perfino Napoli, la città che noi "romanari di merda" tanto denigriamo, è più avanti di noi. Continuate a metterli,s e volete. Però è falso!
Se volete denunciare il degrado, fatelo in modo reale e obiettivo. altrimenti non vi crede più nessuno!

Anonimo ha detto...

Bella poi la foto con i panni stesi e i muri imbrattati e distrutti! Anche quello è molto europeo! Altro che Roma!

Anonimo ha detto...

Dò pienamente ragione all'articolo!

Sono di Perugia e, dopo molti anni, ho visitato Napoli e poi Roma. Napoli l'ho trovata una città stupenda, molto meglio di Roma e poi il mare che bacia direttamente la città è una cosa ineguagliabile! a Roma ho trovato solo sporcizia, macchine, traffico e schifo. Sarà ma forse a Napoli hanno già da tempo toccato il fondo e stanno cercando di risalire mentre Rome...bhè...è sempre più brutta....

Damosedafa ha detto...

CHI LO HA FATTO AFFIGGERE NON HA RISPETTO DELLA CITTA'
"il civismo in una frase"

Anonimo ha detto...

Pensate che a Napoli mi ha fermato un signore chiedendomi indicazioni, ma gli ho risposto che ero di Roma. Mi ha detto che in effetti Roma è organizzata un po' meglio come trasporti e traffico.
Pensa lì come stanno messi!

Anonimo ha detto...

Ma per favore, Napoli è l'epicentro del disastro non azzardatevi a fare certi paragoni.
Chiedetelo a un napoletano cosa significa perndere la metro.
E piantatela con questa buffonata delle foto ipercolorate che ogni città è meglio di roma non ci vuole niente a montare 10 scatti del genere.
Il prossimo servizio sarà su GAZA è meglio di roma, i trasporti funzionano meglio.....

State diventando la caricatura di voi stessi, non è continuando a gettare merda su Roma a tutti i costi che vi rende credibili.....

bat21 ha detto...

Napoli e' considerata giustamente un malat terminale ma anche certe "perle" della Campania vedo che se la passano male http://www.lettera43.it/politica/aprea-contestatore-politico-a-sorrento-querelato-dall-ente_43675164086.htm
Che squallore....

emilio brocanelli ha detto...

siete pure stupidi....porca miseria almeno chiudete i commenti....state facendo solo figure di merda....e una cosa importante..usate quel cavolo di pulsante read more che mettere tutto in home page è una cagata...

Anonimo ha detto...

Uddiu, io per andare a Ercolano ho avuto paura sulla Circumvesuviana. Per la marea di zingari che si aggiravano. Tanti. Come a Roma ma in uno spazio più piccolo.
Paragone infelice, ma questo non salva Roma dalla grande schifezza con la quale molti hanno scelto di sommergerla.

Anonimo ha detto...

2.21 pm, ma quello delle 1.09 pm e' un troll contro o a favore di RfS visto che e' stato premonitore di un articolo che poi RFS, verso le 14.00, ha pubblicato (vedi l'argomento successivo a questo )?

Anonimo ha detto...

2.21 pm, ma quello delle 1.09 pm e' un troll contro o a favore di RfS visto che e' stato premonitore di un articolo che poi RFS, verso le 14.00, ha pubblicato (vedi l'argomento successivo a questo )?

Anonimo ha detto...

Roma è una Merda! E i Romani Merde Secche! Coatti de merda ! Adesso mi metto una pistola in macchina

Anonimo ha detto...

9.13 pm, mettitela nel culo almeno godi!

Anonimo ha detto...

Di ritorno da Parigi:
traffico sostenuto
un pò sporca ma molto meno di rioma
periferie mille volte meglio delle riomane
metro...va be, no comment
io partirei adesso per Parigi e ci rimarrei senza pensarci due volte (...attendiamo E VATTENE CHI TE FERMA STAMO PIU LARGHI)
qualcuno non so come riesce a scavalcare i tornelli parigini...l'attendono quindici (15) controllori per fargli la multa, visti dieci volte in quattro giorni.
ZERO manifesti pubblicitari per strada.
ZERO bancarelle sui marciapiedi, larghissimi.
la cosa stupenda di Parigi è che dovunque vai cammini bene senza ostacoli di nessun tipo.
parchi pubblici perfetti e tenuti ottimamente.
metro dall'attesa massima di tre minuti, ottime, mai affollatissime come quello schifo della metro b de rioma mia. Varrebbe la pena visitare Parigi anche solo per le metro.
Città viva, vissuta dai parigini in tutte le occasioni, a qualsiasi orario.
ZERO coatti, quattro zingari visti il primo giorno a Porte de Maillot e poi me li sono dimenticati, sotto la metro solo suonatori.
Chi è che dice che anche Parigi è sporca? ahaaahaahahahahahahah
rioma scompare nei confronti, perde in tutti i sensi.
Un quartiere come Montmartre si mangia centro e trastevere di rioma in un boccone.
Ah, al ritorno a Ciampino era previsto un costo del parcheggio di 28 euro per 5 giorni, mi hanno richiesto 80 euro. Ho chiamato l'assistenza dieci volte e non mi hanno mai risposto, all'aeroporto aperto c'erano solo bivacchi di gente che aspettava gli aerei della mattina. Ho duvuto pagare 80 euro altrimenti non uscivo da quel c...o di aeroporto.
rioma città morta senza futuro popolata da zombies.
Ormai sono due tre sere che sogno la fuga da rioma.

Anonimo ha detto...

che strano... dove sei ANNATEVENE DA ROMA? ti sto aspettando, non vieni a dirci di andarcene da rioma bella tottigol?, che per caso stai vedendo la partita del Capitano tottigolle e sei andato co a smartina e l'aifone? non hai tempo di rispondere?

Anonimo ha detto...

10:03 PM mai quanto gode tua sorella! Bum Bum

Anonimo ha detto...

romani per la maggiore massa di coattoni arroganti arricchiti incivili senza risspetto per il prossimo, buoni solo ad andare ao stadio co a mini cazman città vomitevole e senza senso.

Anonimo ha detto...

l'ultima cosa che volevate sentire che napoli e meglio di roma ve ne dovete fare una ragione purtroppo (per voi) e proprio cosi'le foto che avete visto sono veritiere e a tutte le ore della giornata.e anche vero che nella zona dell STAZIONE ce'ancora qualche bancarella ma a napoli fanno parte dell'arredo urbano e poi non danno fastidio a nessuno non come i bancarellari romani maleducati e insolenti presenti in tutta la citta'

Anonimo ha detto...

Da napoletano... Ha preso il meglio di Napoli e l'ha messo a confronto col peggio di Roma. Però su una cosa mi trovo d'accordo, Napoli è in netto miglioramento mentre Roma è sempre più degradata negli ultimi 10 anni. Riguardo il confronto con Salerno... Credo lo abbia evitato per pietà verso la nostra capitale purtroppo (è Salerno è un altro esempio di città completamente trasformata in meglio in pochi anni)

Anonimo ha detto...

Guai a toccare Roma ai romani....svejaaaa siete rimasti all'epoca de giulio cesare!!!

bat21 ha detto...

Oddio magari in quegli anni Roma era una superpotenza....

Anonimo ha detto...

2:12 AM, prova a toccare Napoli ai Napoletani, forse non lo capisci perchè uno che odia tutto e tutti!

Anonimo ha detto...

nessuna sparatoria fra clan mentre facevi queste foto?

Anonimo ha detto...

Napoli fa ancora cagare è chi scrive la conosce a menadito, stanno migliorando ma se l'esempio è Napoli....stamo freschi!!

Anonimo ha detto...

Avete scritto tanto, pure troppo visto che non avete provato a smentire quello che ha tirato fuori l'inchiesta. L'unico modo di difendervi è stato quello di attaccare, strategia che si adopera solo se si sta all'angolino.
Faccio notare che gli articoli sulla metro C che avete postato nella vostra "smentita" sono quelli che nell'inchiesta vengono utilizzati per dimostrare che non parlate di Metro C, ma di tutti gli annessi e connessi che non toccano Astaldi.

Avete avuto anche il coraggio di scrivere che non conoscete nessuno di Astaldi, quando ormai è un fatto assodato che Tonelli, proprietario di questo blog, lavori per uno del consiglio di amministrazione della società di costruzioni.

Che questo blog era uno schifo non lo dico di certo da oggi, ma più dell'inchiesta di per sé, è la vostra risposta che è esaustiva. Un immenso e triste sproloquio in cui non dite nulla ma cercate di distogliere l'attenzione dal punto centrale.

Criss Seregni ha detto...

A Napoli ci vado sempre, e se è vero che è la solita Napoli, è anche vero che su certe cose stanno recuperando, mentre a Roma pare che ci siamo accollati i rifugiati di Napoli, appunto.
La storia delle macchinette su tutto: a Napoli non esiste uno zingaro intorno alle macchinette, ma solo dipendenti FS. E così a stazioni di Circumvesuviana et simili... (certo, poi il fatto che i treni fanno schifo, è un'altra vecchia battaglia).

Il punto è che dall'inferno di Napoli riescono a migliorare qualcosa, mentre dal paradiso di Roma si è peggiorato su tutto. Qual'è dei due la civiltà?

Anonimo ha detto...

12:57 PM, daje non esagerare che a monnezza ce sta e mò a toji quella, per nun parlà da puzza!
A scem, a Roma nisciun è fess!
Vafammocc piscitill!

Anonimo ha detto...

di fronte alla stazione di Napoli Porta Garibaldi si trova questo
http://www.visitmorocco.com/index.php/ita/Vado-a/Circuiti/Imperdibili/La-strada-delle-kasbah
poi e tre carte
poi l'africa
poi i filippini
andando dentro Napoli si trova a munnezz i palazzi senza colori
andando in metropolitana o sui bus insieme al biglietto ti danna la tutta di ferro altrimenti i vestiti ti spariscono
poi
poi
poi
ma NAPOLI "per me" è sempre Napul' è
https://www.youtube.com/watch?v=OdR7Na1QFDQ
A Tonelli, basta prenderci per culo, ci hai stancato!

Anonimo ha detto...

Napoli è meglio di Roma? Ahahahahahahahahahah

Sì sì, credeteci...

Alessio Candelma ha detto...

Sicuramente Napoli ha ancora molte criticità, però è una città che sta facendo passi avanti. Basta vedere che è l'unica cittàin Italia che sta costruendo nuove linee di metropolitane. Neanche milano lo fa (se non si considerano qualche chilometro qua e la) che ospita l' expo.

P.s. ho parlato più volte con l'agenzia di Roma mobilità per chiedere info sulla circolazione di un bus turistico e ci dico che sono indisponenti e maleducati!

Anonimo ha detto...

chi cazzo sei ? qualche napoletano in trasferta? o hai preso la mazzetta da Giggin a manett. Napoli è il cesso !. Via Toledo non è affatto pedonalizzata ma è percorsa da CENTINAIA di scooter che sbucano dal CESSO dei quartieri spagnoli. il mare è una FOGNA,le foto che hai messo evidentemente sono pezzottate. Tu ti permetti di fare un paragone con la splendida Roma ?.e te lo dice una COSTRETTA a vivere a Napoli, che ogni volta che viene a Roma semplicemente RESPIRA, tanta è la sua bellezza e magnificenza. PURTROPPO, nonostante questo, a causa della CAMORRA e di tanti napoletani immigrati (come sospetto sia tu o qualcuno che ti aiutato in questo post vergognoso), Roma sta vivendo un periodo di decadenza, che però non potrà mai trasformarla nel CESSO com'è Napoli, da sempre....Li mortacci tua !

Giggetto o pucundriaco ha detto...

Confermo da cittadino napoletano e da chissa (futuro cittadino romano) che il paragone e'fuori luogo.Posso capire e condividere il senso di esasperazioen (a Napoli ci conviviamo dalla nascita) ma inviterei colui che ha scritto a visitare Napoli e prodigarsi in un tour tra senso di spaesatezza e terrore credo che finirebbe con il tornare a piedi nella Capitale.Napoli e' peggiorata dappertutto , in alcune zone citate il degrado ha semplicimente agito in modo piu' lento.Ripeto il termine di paragone rende le vostre zone peggiori un angolo di serene paradiso per noi inimmaginabile.Se Qualcuno fosse propenso ad una passeggiata nella bella Napoli sono disposto a fare da Cicerone in una realta' che rappresenta in modo innegabile i gironi infernali danteschi.

Anonimo ha detto...

Comunque sono basita !. Sono stati fotografati due vicoletti a ridosso di via Toledo, probabilmente alle 6 del mattino. Un tratto di via Toledo, notoriamente percorso dagli scooter assassini. Le foto ipercolorate della fogna di mergellina sono veramente ridicole, per non parlare della stazione di P. Garibaldi che è una bolgia infernale di traffico bancarelle, le peggiori bancarelle. Sono basita ed avvilita, perchè per qualche scopo politico economico, viene tirata in ballo, non solo Napoli, che è un inferno in terra, ma di conseguenza anche i napoletani che lamentano degrado e disservizi di ogni tipo,la metro passa ogni 20 minuti, non ogni 2 come la metro di roma, ma è soltanto un piccolo esempio. Potremmo passare per schizofrenici se non ci fosse Luca Abete di striscia la notizia. VAFFANCULO TE E CHI TI PAGA. PS: Roma è splendida, io la amo <3

Anonimo ha detto...

Per:Alessio Candelma

Va bene se sparate a zero tra napoli e roma che sono due cacatoi ma Milano è un'altra cosa. Ti faccio solo notare che a Milano stanno prolungando la M5 e costruendo una nuova linea M4. Al momento ci sono 4 linee + una 5a in costruzione. Ah...dimenticavo...oltre le 17 (si hai letto bene) 17 linee di metro suburbana di trenord più decide e decine di linee di tram e bus etc etc etc. State tra la camorra e mafiacabitale che milano (con tutti i suoi problemi) è paragonabile alle città europee non africane come roma e napoli.

anonomus ha detto...

accetto tutti commenti e le critiche a due bellissime città, ma fatte da gente che le conosce e che come me ha vissuto e vive sia nell'una che nell'altra, ma le critiche fatte da uno sporco milanese che vive nella città con il più alto tasso di delinquenza è inaccettabile

Anonimo ha detto...

ma il milanese gli scandali dell'expo, anche la ndrangheta non la vive sulla sua pelle, a meno che non è un prestanome. Noi a Napoli, in parte anche a Roma, ma nelle estreme periferie cesso, la camorra la viviamo sulla nostra pelle, ognuno di noi, anche io che so' figa, so' gnocca e per niente passiva, mi posso trovare in una situazione di merda,accerchiata, e non puoi reagire e questo crea frustrazione. A Napoli non esistono i reati di lesioni personali e diffamazione ? Ognuno si può svegliare la mattina e fare il cazzo che gli pare !. La bellezza di Napoli. E' soltanto un'illusione panoramica del golfo, ma vissuta dall'interno è allucinante ! compreso la piccola zona che rientra nella cartolina. C'è un centro storico che si dovrebbe cospargere di benzina e dargli fuoco, le periferie sono qualcosa di allucinante, non solo Scampìa...di che parliamo ????

Anonimo ha detto...

Errata Corrige. Non esistono i reati di lesioni personali e diffamazione, senza punto interrogativo.

Anonimo ha detto...

PS: o mi volete dire che forcella, sanità, quartieri spagnoli, materdei (tutti quartieri storici) siano belli ! ed i decumani pieni di vicoli stretti, cape di morti, edifici fatiscenti. Roma è splendida, al centro, come nella maggiorparte delle sue periferie. Intanto tu, puoi fare il blog roma fai schifo, mentre su napoli dobbiamo creare gruppi chiusi, per non subire offese e minacce. Daje, su, stavolta hai toppato di brutto..

Jonathan Caracciolo ha detto...

Sono Napoletano e mi sono ritrovato in questo blog tramite un link apparso su Facebook.
Leggere i commenti offensivi su Napoli e i Napoletani, ovviamente, mi ha disturbato. E le repliche necessarie a chiarire tante inesattezze scritte, o a cancellare molti luoghi comuni, sarebbero numerosissime.
Napoli soffre una decadenza iniziata nel 1860, quando per volontà dei piemontesi, appoggiati dagli inglesi, perse la sua naturale identità di capitale. Viceversa Roma, i vantaggi economici e politici della capitale continua a goderseli e, nonostante ciò, versa in uno stato critico. Sono tali vantaggi che hanno malamente abituato i Romani; Roma ha visto da sempre risolvere i suoi problemi perchè 'obbligata' a mostrare l'aspetto lindo di una capitale di Stato. Ma purtroppo la decadenza morale ha esasperato il 'paraculismo', caratteristica eterna dei Romani (non di tutti). Io amo Roma. Dopo Napoli è la città italiana che più amo. Come amo i Romani de Roma autentici, un po' sbruffoni ma dal cuore grande, come i Napoletani.

Anonimo ha detto...

Per anonimo delle 12:56: gli scandali dell'Expo 1 secondo te chi merdoso meridionale è venuto a farli? e 2 sono saltati fuori PROPRIO PERCHE' indaghiamo!

Al di là del cretino sopra, posso confermare che Napoli mi è piaciuta molto più di roma

Anonimo ha detto...

Roma la colloco al quinto posto nella classifica delle città d'Italia dopo Venezia , Napoli, Firenze e permettetemi la mia Bergamo

davide ha detto...

Sono Napoletano. Allora, per onestà devo dire che si sono andate a fotografare le zone più chic e centrali o in ogni caso le parti migliori di zone non proprio ordinatissime (ad esempio si è fotografato l'ingresso della stazione, bellissimo e appena rifatto per carità, ma girare l'obiettivo di 90 gradi per andare nel degrado, diciamo l'equivalente della zona dietro via Marsala a Roma). Detto questo, credo che l'intento del blog sia quello di dire non che Napoli sia migliore (i problemi li conosciamo tutti), bensì che Napoli dal degrado assoluto sta cercando di risalire e nelle zone fotografate ci si è riusciti, mentre Roma è in caduta, io credo sia questo l'intento di RFS e su questo ha assolutamente ragione. Concludo dicendo che sono anche d'accordo con un anonimo che ha scritto in precedenza che città come Napoli non ricevono aiuto dalo stato, mentre Roma riceve continui aiuti, economici e non (pensiamo al giubileo 2000 dove con soldi statali sono stati ridipinti tutti i palazzi anche privati del centro storico), ma nonostante ciò non se la passa bene e questa è la cosa grave secondo me.

Anonimo ha detto...

A mio parere, il discorso è abbastanza complesso, ed ha anche origini storiche. Roma è sempre stata sotto la cappa dello Stato Pontificio, mentre Napoli era sotto il dominio borbonico, nel Regno delle due Sicilie (e non a caso, la prima ferrovia in Italia fu la Napoli -Portici, nel 1839. A questo, va aggiunto che il napoletano è completamente diverso dal romano, e rispetto a quest'ultimo ha un forte senso di appartenenza alla sua città.
Premesso questo, al di là di luoghi comuni e di realtà napoletane, sia positive che negative, posso dire, per esperienza vissuta con i miei occhi, che in alcune cose Napoli supera Roma. Ad esempio, per motivi di studio ho avuto diverse volte la possibilità di osservare le officine e le dirigenze del movimento dei treni della metropolitana napoletana (parlo delle linee 1 e 6, gestita da ANM già da MetroNapoli), e rispetto a Roma ho sempre trovato molta più cortesia, professionalità e disponibilità da parte del personale, che a Roma non trovi. Inoltre, basta vedere i treni della metropolitana linea 1 come sono tenuti: non ce n'è uno imbrattato, e mi dissero i dirigenti che lì non sono ammessi treni imbrattati, almeno su quella linea. Considerate poi che il deposito della linea 1 è vicino il quartiere di Scampìa, eppure il risultato è positivo. E non solo: agli ingressi della metropolitana gli addetti controllano, mica se ne infischiano come a Roma. Avranno mansionari diversi? Forse, ma per me ci tengono pure di più.
Diciamo pure che Napoli è una città dalle mille facce, alcune negative altre positive, mentre Roma di positivo ha ormai molto poco, se non quasi nulla.
Per essere più chiari, vi posto i link delle foto di stazioni e treni della linea 1 napoletana:

http://www.anm.it/default.php?ids=1907&PHPSESSID=elmo88bdv88su44iuj1gh9e5t1

Poi, leggetevi questo articolo sulla prima metropoltana interprovinciale di Italia, la Napoli-Aversa. Guardate poi i treni in servizio su diessa: li riconoscete? Sono i treni ex linea A, qui radiati per comprare treni nuovi dalla CAF spagnola, già vandalizzati, mentre là sono stati presi da Roma e totalmente revisionati e messi a punto. Ecco il link:

http://it.wikipedia.org/wiki/Linea_Napoli-Giugliano-Aversa

Anonimo ha detto...

Vi posto anche il link ad una foto della metropolitana. Sapete che stazione è questa? Piscinola-Scampìa. E, come vedete, il treno è un convoglio ex metro A, totalmente risistemato.

http://it.wikipedia.org/wiki/File:StazionePiscinola26.jpg

Anonimo ha detto...

Aggiungo che questi treni, previa decoibentazione da parte di una ditta pugliese, sono stati completamente ricostruiti dai tecnici napoletani, con cura, precisione e passione (visto con i miei propri occhi, ve lo posso assicurare).

Oriana ha detto...

Cari romani, che vi sconvolgete tanto: anche qui a Napoli abbiamo problemi (non troppo dissimili da ogni metropoli purtroppo), ma queste foto non sono inventate. Ci sono anche altre realtà - indubbiamente - ma invece di focalizzarvi su chi scrive questo blog, domandatevi cosa fare per migliorare e amate di più la vostra città. Io ogni giorno qui a Napoli combatto con chi non ha senso civico, ma non sto là a guardare altre città. Lo "scontro" che mettete in atto è ridicolo e fa molto comodo ai nostri politici. Finché ci scontriamo tra di noi e ci insultiamo, non insultiamo loro. Una cosa è certa però: a Napoli abbiamo votato un Sindaco eccezionale. Luigi de Magistris è un uomo onesto, che commette errori, ma che lavora sodo, e ci ha salvati dal dissesto. Tutto quello che viene fatto qui viene fatto senza risorse. A Roma invece i soldi fioccano, eccome se fioccano e allora ribellatevi, perché io per prima soffro a vedere la mia capitale così distante dagli standard europei.

Anonimo ha detto...

Gli scatti di orgoglio coatto della plebaglia romana mi fanno davero ridere. Sono la dimostrazione che roma non riuscirà ad essere una vera capitale come Londra, Parigi o Berlino per molte generazioni ancora. Quel po di pulizia e ordine che ci sono a roma non sono dovuti alla inesistente civiltà dei romani ma alle vagonate di soldi che vengono spesi per mantenere la città con i soldi di tutta la penisola. Tasse, fondi europei a vagonate per ingrassare una classe dirigente e pubblici dipendenti pigri corrotti e lassisti. Quando i romani, che non hanno nè il senso civico nè la cultura del lavoro di noi settentrionali volgiono parlare dei napoletani come di un popolo da terzo mondo mi viene da ridere. Napoli almeno deve cavarsela coi pochi soldi che ha e qualche risultato lo sta dimostrando anche se è lungi dal poter essere considerata una città vivibile. Romaa invece con tutti i soldi che fagocita è a questi livelli http://www.all4animals.it/2015/02/18/roma-maiali-lasciati-circolare-per-strada-il-sindaco-delibera-per-sopprimerli/ figuriamoci come diventerebbe se economicamente fosse povera come Napoli.

Anonimo ha detto...

Sono Napoletano, orgogliosamente napoletano, sono stato a Roma un anno fa circa e effettivamente ritengo che la città più bella del mondo si trovi in uno stato di degrado come non mai, ma vi assicuro che le foto pubblicate non rispecchiano assolutamente la verità , la mia città è caotica sporca , in mano a Rom e disadattati dove non funziona nulla, l'unica certezza è la incapacità di questa amministrazione tra de Magistris, marino, Iervolino e alemanno non vi è limite al peggio

Anonimo ha detto...

ma non è vero che a Napoli non arrivano soldi !. Il sindaco è andato ad elemosinare il salva napoli, che anche qui serve ad ingrassare una pletora di dipendenti comunali lassisti e pigri. In più abbiamo le tasse più alte d'Italia. Le foto rappresentano una realtà molto parziale, Napoli annega nel degrado, nel dissesto più totale. E' una città morta al punto tale che non se ne parla manco nei dibattiti in tv. Il governo viene a solo a sincerarsi del bacino di voti (destra-sinistra). Fioccano parcheggiatori abusivi, spacciatori sia napoletani che stranieri. Perchè non c'è lavoro, specialmente per i laureati, quelli che non hanno avuto gli agganci per andare a fare i precari a Roma. Roma soffre della sovrapopolazione, oltre che di corruzione. Milioni di persone che la percorrono ogni giorno. Ma io ogni volta che ci vado, e noto un certo degrado, ma non riesco proprio a fare un paragone. Roma ha un 15% di Napoli, mentre Napoli di Roma non ha nulla, manco il mare di ostia. Il mare è inquinatissimo

Oriana ha detto...

Ahahahahah, i peggiori come al solito sono i miei concittadini napoletani che inventano cose e scrivono barbarie screditando la città con falsità assurde. Le foto parlano chiaro e vi dovete solo vergognare. A Napoli soldi non arrivano, le "elemosina" come le ha chiamate qualcuno il Sindaco è andato a chiederle per non andare in default. E abbiamo così salvato posti di lavoro. Ma quei soldi sono solo serviti a coprire debiti pregressi, a Roma ne sono fioccati molti di più. Vergognatevi napolesi. Siete la rovina di questa città e ve ne dovete andare!! Andate viaaa e lasciatela a noi che la amiamo e la raccontiamo con oggettività. Sciò! PS: qualcuno informi quella romana che a Mergellina non c'è nessuna fogna e quelle foto sono veritiere, ne ho alcune uguali scattate da me. Lo sclero impazza.

Oriana ha detto...

PS: se dovete scrivere sciocchezze, abbiate il coraggio almeno di non farlo in forma anonima.

Anonimo ha detto...

Da turista non posso che lodare Napoli per essere una delle più belle città che abbia mai visitato. Sapevo già che era sporca, c'era delinquenza e disorganizzazione per cui ero preparato. Non ero preparato (nè nessuno me ne ha mai parlato) a tutta la storia, la cultura, la tradizione e la passione che emerge da ogni angolo. Penso di essermi innamorato di questa città.

Di Roma me ne hanno parlato come della città più bella del mondo, della sua immensa storia, i monumenti, la cultura etc. Purtroppo quello che ho trovato sono caos, sporcizia, delinquenza (e nessuno me ne aveva parlato) i monumenti lasciati a marcire e un'attività culturale da paesino di montagna. Bocciata! Non ha nè il romanticismo di Parigi, nè l'organizzazione di Londra, nè la cura dei monumenti di Vienna nè l'attività culturale di Madrid...perchè dovrebbe essere la città più bella del mondo? Fa semplicemente schifo.
Tornerò invece a Napoli di sicuro magari qualche giorno in più a roma mai più!

Anonimo ha detto...

Napoli, Roma, Firenze, Milano che importa la colpa e sempre dell'indifferenza del cittadino che crede il comune possa e debba risolvere tutti problemi della città'. La gioventù di oggi si sente rubato da un futuro e assume l'atteggiamento del ribelle sputando sulla terra che calpesta. Ci vogliono iniziative forti nelle scuole dove si dimostra una speranza per un futuro positivo collaborando a creare delle città campioni valorizzando le mille risorse storiche e culturali esistenti che il mondo intero invidia. Bisogna creare delle iniziative tax free & red tape free (zero burocrazie) ai giovani che sviluppano idea per migliorare il contesto eco sociale e lanciare iniziative che incentivano l'attrazione turistica dando spazi di ripresa e rilancio a luoghi abbandonati e quasi dimenticati. Bisogna smettere con la guerra tra le città italiane perché solo uniti potete salvare questo paese perché ce ne per tutti basta crederci e partecipare all'abbattimento del muro dell'incuranza.

Anonimo ha detto...

Romani, rosiconi, ridicoli. Non siete più nessuno, non lo siete mai stati. Roma fu fatta sicuramente da toscani, abruzzesi e campani in trasferta. Roma feccia d'Italia, rovinata dal suo stesso orgaglio di una storia che non c'è più.

Anonimo ha detto...

Allora, lo premetto, sono per metà di sangue napoletano (mia madre è di Fuorigrotta e mia nonna era di Posillipo) e non cambierei questa città con nessuna, perchè mi ha dato moltissimo, e parlo a prescindere dalle bellezze artistiche e paesaggistiche indubbiamente innegabili (anche se qualcuno pervaso da ignoranza e stoltezza dice che addirittura andrebbe rasa al suolo). Io amo questa città e mai la cambierò con nessuna, nemmeno con le linde città del Nord. Detto questo, sono comunque razionale e non posso negare i suoi tanti problemi che non mi va di enunciare. In parte si dice il vero e in parte si omettono delle cose. Di spazi ancora sporchi e abbandonati ne ha ancora molti e le periferie non se la passano bene, in alcuni frangenti c'è ancora molto da fare e il traffico è tanto, poi ancora si ripetono molti atti di vandalismo e delinquenza (ma i napoletani onesti sono sempre più propensi negli ultimi anni a protestare, a fare manifestazioni e ad agire). De Magistris ha fatto molte cose, ma anche altrettante sciocchezze, ed è un dato di fatto. Detto questo, sono state fatte anche cose buone, a partire dal Maggio dei monumenti, alle varie manifestazioni culturali, all'apertura sempre progressiva di nuovi spazi museali o archeologici o anche di chiese da tempo chiuse...sempre più persone sono coinvolte in operazione di riappropriazione della propria città, come i ragazzi di Si turista della tua città che hanno voluto da soli pulire determinati monumenti. Si stanno incentivando vari restauri (finalmente) di monumenti e si stanno compiendo interventi di recupero urbano. Molti cittadini stanno cacciando le palle e fanno determinate cose lodevoli senza aspettare la manna dal cielo. Il livello di invadenza da parte degli extra-comunitari c'è, ma è minima rispetto a quello di Roma che ho avuto modo di visitare due anni fa, dove te li vedi in ogni dove. Il turismo è aumentato a dismisura ed è anche questa una cosa assai positiva. A chi si aspetta miracoli, dico che è ancora molto caotica e incasinata, ma i miglioramenti ci sono e non è vero che è così pericolosa come dite. In tanti anni non sono mai stato derubato e va detto che io sono stato propenso ad andare anche nelle tanto borghesemente bistrattate Forcella, Rione Sanità, Quartieri Spagnoli, Via Tribunali, Borgo Orefici...mai successo niente, anzi, mi sono sentito abbastanza sicuro e non ho mai avuto problemi ad avere amici in quelle zone. Dirò di più, se ti scrolli quegli atteggiamenti da fighetto borghese senza arte nè parte che guarda dall'alto in basso chi ha un conto in banca inferiore al tuo, questi quartieri sanno sorprendere per tutte le cose straordinarie che possono darti! Se fossero restaurati per intero (cosa che i cittadini meriterebbero, perchè sono gente in prevalenza onesta) sarebbero dei gioiellini. Potrei continuare per molto su Napoli, ma mi fermo qui, in quanto so per certo che molti romani che scrivono qui mi ritengono sterco solo perchè napoletano. Peggio per loro se vogliono sprofondare nella loro ignoranza...meno male che non tutti i romani sono così, ma c'è anche gente con le palle e che usa la testa. Più tardi scriverò un post dove parlerò di Roma. Dimenticavo di dire che a Napoli, nonostante infiniti problemi, hanno realizzato delle stazioni della metropolitana che sono diventate attrazioni turistiche e sono visitatissime...ovviamente non mancano le cose negative, a partire dai lunghi tempi di attesa. Un'altra cosa, la monnezza è diminuita notevolmente e, per rispondere a uno dei mentecatti che blatera in quel modo squallido (probabilmente è un coattone ultras) che a Napoli c'è ancora il colera, dico che non c'è...mentre sembra che a Roma circolano maialini e cinghiali.

Anonimo ha detto...

Napoli è irriconoscibili rispetto a quella di 10 anni fa (anche se di rotatorie al contrario io non ne ho mai viste). Solo chi ci vive da sempre come me può dare un giudizio. Quando vengo per lavoro a Roma non vedo l'ora di scappare via il prima possibile.

ubaldo tritone ha detto...

NAPOLI E' TERZO MONDO? ROMA E' LA FOGNA DEL TERZO MONDO

Anonimo ha detto...

Si è vero tutto sono stato come turista a Napoli con la mia famiglia e sono romano la metro all'ora di punta lo aspettata mi sembra 12 minuti! All'ora di punta la metro a Roma passa ogni 3 minuti 6 minuti massimo, però la pulizia è molto meglio nella metro di Napoli molto molto meglio!!!

Derp Herp ha detto...

Allora ho letto quasi tutti i commenti e sento di dover dire la mia...
Io sono napoletano e abito a Napoli, Roma è la mia seconda città preferita (ovviamente da buon napoletano, Napoli è al primo posto hahah) e le similarità fra le 2 città sono impressionanti. Romanacci e napulegni (differenti da romani e napoletani) non hanno nulla da invidiarsi, sono lo scarto della società allo stesso livello.
Entrambe le stazioni centrali (Garibaldi e Termini) vivono nel caos più totale (anche se c'è da dire che a Garibaldi ciò è dovuto ai cantieri della metropolitana), sulle periferie di entrambe le città c'è da stendere un velo pietoso, sono abbandonate a loro stesse e lo stato è solo un'entità di cui si è sentito vociferare.
Traffico: stendiamo un altro velo pietoso, ingorghi alle 3 di notte, DI NOTTE, li ho trovati sia al Vomero o a via Marina sia al centro di Roma.
La pulizia lascia a desiderare in entrambe le città.

Ma vi posso confermare che quelle zone fotografate (tranne la stazione centrale magari) sono veramente così...il lungomare è pedonalizzato così come molte aree del centro storico, tra via Toledo, via Filangieri o Mergellina non si trova una cartaccia a terra (il comune di Napoli le zone turistiche e i quartieri 'alti' come Posillipo, Vomero, Chiaia ecc...se li tiene bene, con pattuglie ogni 2 metri, è il resto della città che deve cavarsela da sola). Poi proprio sulla metropolitana di Napoli non si può dire nulla, funziona benissimo ed esteticamente le stazioni sono stupende (via Toledo è stata eletta la più bella d'Europa dalla CNN) oltre ad aver riqualificato o in procinto di farlo molte zone della città, i progetti per le stazioni di Piazza Garibaldi, Via Duomo, Via Toledo, Piazza Municipio, Centro Direzionale e tante altre sono un qualcosa di bellissimo (e molte sono già finite).
Prendo esempio da uno dei tanti commenti: probabilmente la mia Napoli il fondo probabilmente l'ha già toccato (nel periodo 2007\2008\2009 c'era solo da fare le valige e andarsene) ed ora non può fare altro che risalire e temo che la stessa sorte la debba subire Roma (tornando appunto alle similarità delle 2 città) per far si che qualcosa cambi e mi dispiace tantissimo perché Roma è una città magnifica.

ps: per chi dice che il paragone non si può fare Napoli non è il paesello di 10.000 abitanti di provincia, per secoli è stata capitale e con la sua conurbazione (cioè la città metropolitana) che di fatto è da contare come parte integrante della città sia per la densità abitativa allucinante (la più alta d'Italia), per il pendolarismo che ha dei livelli assurdi e sia per la mancanza di soluzione di continuità fra le città che la compongono (di fatto se non sei napoletano nemmeno ti accorgi di essere uscio da Napoli e di passare da una città all'altra) arriva a più di 3 milioni di abitanti.

Anonimo ha detto...

Si può darsi c'è qualche zona nn piacevole a napoli ma t Ni ai la gente di Napoli sono calde ti mostra aiuto ma a roma fanno schifo come gente sono freddi e apatici nessuno si può mettere a confronto con i napoletani sono napoletana e me ne vanto abito qua roma ma fa schifooooooooo

BingBang ha detto...

quanta incivilta' in una citta' che non merita di essere CAPITALE ed è messa peggio di Calcutta , tanto per dirne una l'estate scorsa i mezzi con le toilettes guaste e senza aria condizionata , turisti che erano obbligati a camminare al buio sulle rotaie della metro ubriaconi che bloccavano il traffico tramviario per farsi assistere dalle ambulanze, e la speculazione edilizia? le case a roma e periferia sono gabbiette e costano un 'enormita' , oltre lo scandalo di case in pieno centro concesse a poki euro al mese, o l'inchiesta di MAFIA CAPITALE, io ci vivo da 4 anni e nn vedo l'ora di scappare da questo posto, ieri sono stata a Pescara e mi sono rifatta gli occhi per la pulizia il garbo dei commessi il mare le spiagge etc...e poi diciamolo nei commerci questi " romani" sono maleducatissimi e come i loro 11 comandamenti di cui il primo recita cosi' " Voja de lavora' sarteme addsosso"nn hanno davvero fantasia di lavorare e nn hanno neanche una vera tradizione gastronomica , scopiazzano la cucina di tutti e lo fanno anche male. Comunque potete rosicare e sparlare di Napoli indicando i difetti, ma resta il fatto che Roma non è degna di essere CAPITALE , con solo due linee della metro e bus inesistenti, e le strade tutte una buca da far andare a pezzi le macchine, si presume che una capitale debba dare esempio di modernita' efficienza etc...vedi Parigi Londra etc...e poi i VERI ROMANI come Carlo Verdone lo ammettono senza problemi che questa citta' è lo specchio del degrado , se volete continuare a foderarvi gli occhi e le orecchie di prosciutto fate pure , peggio per voi ... noialtri siamo di passaggio per fortuna

Anonimo ha detto...

Non significa niente,se fotografi roma alle 6:30 trovi già bancarellopoli a Flaminio.

Anonimo ha detto...

SIGNORI:

NAPOLI è LA SECONDA AREA METROPOLITANA D'ITALIA DOPO..... MILANO, ROMA è TERZA.

ROMA CAFONA E INCAPITALE

Anonimo ha detto...

Sono di Milano e dico solo questo: Romani o napoletani poco importa, avete un degrado da far vomitare i porci. Statevene là nelle vostre sudice città che noi a Milano, nel nord Italia e in unione europea viviamo bene alla strafacciazza vostra e grazie a voi abbiamo argomenti per ridere. Grazie di cuore, in cambio vi diamo ospitalità nelle nostre città per curarvi visto che l oms ha dichiarato che da Roma in giù si crepa di inquinamento e malattie. Pure coglioni! Dimenticavo, visto che siete dei ladri, almeno rubateci le idee per aver fatto scendere l'inquinamento a Milano. Ah ah ah ah come ridiamo

Anonimo ha detto...

Sono romano e devo ammettere che il post dice solo verità. Ve lo dice un che vive a rroma ( la minuscola è voluta) da 37 anni e ne ha le scatole puiene. Leggo con ilarità i commenti pieni di pretesa superiorità dei miei concittadini (parecchi dei quali spacciantisi per napoletani ma poi traditi da inconfondibili espressioni tipiche)che negano ad oltranza col petto gonfio di orgoglio capitolino...beh fate pena. Roma è invivibile, incivile, sporca , arretrata e in totale abbandono alla micro e macro criminalità. Assolutamente non degna del suo status di capitale. Quando vedo una vera capitale come PArigi o Londra mi vergogno dela mia città e della goffa arroganza dei romani di vendere una simile bufala su roma città bene. Roma è un cesso mentre Napoli ha voglia i driscatto e lo sta dimostrando. Invece di riposare su allori inesistenti rimbocchiamoci le maniche.

ShareThis