Il writer vandaletto Bosi è ufficialmente indagato anche a Milano. Ora fate ripagare a questo violento anche tutti i danni fatti a Roma

8 maggio 2014





Writer, indagati i componenti di un “commando” 

Le operazioni di perquisizione sono state effettuate questa mattina in varie città, oltre a Milano, anche Torino, Genova, Monza, Roma Lecce, Cologno Monzese, Bellinzago  in collaborazione con le rispettive Polizie locali, e  hanno portato a riscontri importanti relativi alle indagini in corso.   

Sono 17 le persone indagate che a vario titolo devono rispondere  per i reati di resistenza a pubblico ufficiale aggravata, interruzione di servizio pubblico, violenza privata aggravata, imbrattamento e associazione per delinquere. 

F.V. nato  a  Segrate  (MI) il 08/06/1990 e residente a Cologno Monzese (MI); R. M. M. nato il 14/06/1995 a Vaslui  (Romania) e residente a Milano; O.B. nato in Ucraina il 04/08/1994 e  residente a Milano; L.E.  nato a Lecce il 22/01/1989 e qui residente, studente;  I.T. nato il 27/07/1990 a Milano e qui residente, studente; M.M., nato il 05/02/1989 a Milano e qui residente, studente; F.F. A. nato il 15/04/1995 in Romania e residente a Bellinzago Lombardo, studente;  A.C. nato a Roma il 25/03/1996 e residente a Ladispoli,  studente; D.P. nato a Genova, il 20/02/1983  e qui residente,  operaio. G.M. nato  a  Milano  il 26/07/1995, e qui residente, studente;  A.Z. nato in Ucraina il 13/01/1996 e residente a Milano, studente: I.H. nato il 14/06/1993 a Pryprutya  (Ucraina)  e residente a Milano, studente; F.C. nato a Varese il 11/09/1984 e residente a Monza,  operaio; A.M. nato a Milano il 11/03/1995 ivi residente , studente; E. G. nato a Napoli il 23/10/1995 e residente a Milano, studente. 

E dopo Brescia ora è indagato anche a Milano. In mezza Italia si muovono contro questi rifiuti umani.
Roma che aspetta?

30 commenti | dì la tua:

sam ha detto...

sono curioso nel sapere ulteriori sviluppi di questo vile.
Mi delude solo l'azione del comune di Roma in confronto a questi vandali

Anonimo ha detto...

Guarda caso l'indagine non è partita da Roma ma dal nord

Intanto per rifarvi gli occhi guardate la differenza tra taggaroli e veri artisti

http://www.ilpost.it/2014/05/06/murales-iran/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+ilpost+%28Il+Post+-+HP%29

Anonimo ha detto...

Noooooo, al nord stanno troppo avanti. Riescono a sequestrare i pennarelli, che miti. Forse riusciranno anche a sequestrare la schiuma da barba ai bambini nel periodo di carnevale.

Anonimo ha detto...

l'avevo già letta un paio di gg fa questa new.

http://milano.repubblica.it/cronaca/2014/05/06/news/milano_blitz_dei_writers_sul_treno_del_metr_40_indagati_associazione_per_delinquere-85391113/

credo che gli faranno un bel culo e passeranno guai per molto molto tempo.
se lo strameritano sti deficentelli.
dovrebbero far pagare tutti i danni, materiali e morali, alle famiglie e se non hanno i soldi adesso dovrebbero pignorargli i beni e tutti i loro guadagni futuri eredi compresi.
maledetti disadattati.

Anonimo ha detto...

mi chiedo come mai in certi casi, vengano divulgati nome e cognome di chi commette reati. in altri casi no.
per queste persone, soprattutto per chi distrugge il bene comune, ci vuole la pubblica gogna

Anonimo ha detto...

Ad Anonimo 08 maggio 2014, 7:22 PM: caro amico, è inutile che fai commenti ironici di questo tipo, perchè questo dimostra che in altre zone d'Italia c'è un differente modo (se vogliamo più serio) di combattere certi fenomeni di malcostume. E questo me lo ha confermato anche un mio amico, agente di Polizia Ferroviaria, che attualmente è assegnato a Fiumicino Aeroporto ma, in passato, è stato assegnato a Milano, e mi raccontava che è vero il fatto che lì si combatte di più il fenomeno graffiti.

Anonimo ha detto...

Non so perchè, ma sono convinto che le famiglie di questi vigliacchetti hanno agganci politici che li proteggono, altrimenti non si spiegherebbe. Qui di parla di danni per milioni di euro a carico della collettività. Se almeno avessero il coraggio di farli di giorno questi atti vandalici, nelle stazioni, davanti alle migliaia di viaggiatori della metro che ogni giorno si spaccano la schiena per andare a lavorare, e che sono costretti a subire le conseguenze delle loro bravate. Verrebbero linciati seduta stante.

Anonimo ha detto...

Lo devono prenderé e deve pagare tutti idanni Fátti anche a Roma, cazzo!

claudio ha detto...

non gli faranno nulla...si prenderà la solita denuncia per danneggiamento....e una pubblicità mediatica soddisfacente per sensibilizzare l'opinione pubblica...poi tutti a nanna

Anonimo ha detto...

La prima dovrebbe essere ATAC a costituirsi per il risarcimento danni...ma lo farà????? Ora deve pensare a tagliare le linee....

Anonimo ha detto...

Ma vi rendete conto.
Mezza Roma impotente e devastata da chi poi? Da un ragazzino del 1996.
Ora lui e la sua famiglia devono pagare tutto, intanto adesso x loro iniziano i cazzi tra spese processuali, avvocati e trasferte milanesi per le udienze.
Ottima notizia comunque. Teneteci aggiornati sugli sviluppi!

Anonimo ha detto...

E' un primo passo ma vediamo come andrà a finire. Purtroppo ci sono tanti di quei cavilli di legge nel penale (introdotti dai soliti politici buonisti) che a volte persino gli assassini riescono ad evitare il carcere.

Fosse per me questi vandali dovrebbero essere messi ai lavori forzati fino a quando non ripagano il danno fatto (ad esempio messi a pulire le strade o i muri, con la tuta da galeotti affinché la gente sappia che sono dei vandali bastardi). Tenerli in galera sarebbe infatti un costo per la società. Se questo poi significa lavori forzati a vita (vista l'entità enorme dei danni fatti) meglio così. Passeranno la vita a lavorare gratis per la collettività e a prendersi gli insulti e gli sputi dei passanti.

Anonimo ha detto...

una città devastata da quattro stronzetti viziati. E poi pretendono di sconfiggere mafia e terrorismo ?

che si aspetta ad applicare la pena di morte ? Vedrete che il fenomeno si esaurirà alla prima impiccaggione

Anonimo ha detto...

patteggiamento, sconti, attenuanti, bla, bla, bla...

questi bastardi non si faranno neanche un giorno di galera, se la caveranno con una multa e il pagamento delle spese processuali

ricordatevi che abbiamo un sistema giuridico blando, ipergarantista e assolutamente inefficace

oggi tutta una serie di reati sono di fatto impuniti (quante volte si legge di gente accusata di scippo, furto, borseggio, danneggiamenti, persino rapine... presi, condannati e subito rilasciati ?)

QUESTI REATI DEVONO ESSERE PUNITI CON ALMENO 10 ANNI DI GALERA VERA.

REATI PIU' GRAVI VANNO PUNITI CON ERGASTOLO E PENA DI MORTE !!!

FACCIAMO I PROCESSI AI DELINQUENTI, NON AI POLIZIOTTI !!!

BASTA COL BUONISMO CATTO-COMUNISTA !!!

Massimo Trabucchi ha detto...

A parte chi parla ancora di catto-comunisti (sembrate un disco rotto) a me viene da ridere quando dite che è stato indagato al Nord, pensate che li la legge sia differente? Non gli faranno un caxxo come al solito e la differenza tra Roma e Milano sta tutta nei vent'anni di Lega Lombarda al Governo che non ha pensato ad altro che a togliere fondi a Roma, aggiunti ai 5 anni di Immobilismo Alemanniano di cui ricorderemo solo un po' di sale.
Le leggi non le fa mica il Comune, d'accordo che dovrebbe pensare a mettere più controlli sul territorio, ma se non ci sono più nemmeno i soldi per le divise e per la benzina delle volanti come si fa?

Anonimo ha detto...

So per certo che ATAC ha denunciato questo vandaletto del cavolo già da un pò, questo è stato possibile anche grazie al prezioso contributo di questo sito.

Anonimo ha detto...

A Massimo Trabucchi: non è questione che al Nord le leggi siano diverse, ma c'è più costanza e serietà nel combattere certi fenomeni. Poi, che c'entra il discorso del levare soldi a Roma? Pensi che se Roma avesse più soldi li spenderebbe meglio? Inoltre, ricordati che che la Lombardia è uno dei quattro motori dell'Europa, ossia è una delle quattro regioni economicamente trainanti per l'economia europea, come indicato in questo sito:

http://www.4motors.eu/?lang=it

Anonimo ha detto...

A Roma certo che non ci sono mai soldi: evidentemente i costi di gestione delle varie aziende sono troppo alti, e comunque ci sono troppi sperperi. Tanto per fare un esempio, come mai l'ATAC è in perenne passività, mentre l'ATM di Milano ha i conti a posto, se non pure in leggero attivo? Ci saranno dei motivi.

Anonimo ha detto...

La risposta è semplice: l'ATM di Milano è gestita con un minimo di criteri industriali, l'ATAC di Roma è gestita totalmente a colpi di pura politica, e comunque, alla "cazzo di cane".

Anonimo ha detto...

Ma infatti Roma è la città dove si pagano più tasse locali per avere, in cambio, servizi locali scadenti.

Anonimo ha detto...

E non solo: è la città dove si comprano treni nuovi per poi, dopo pochi anni di servizio, lasciarli progressivamente andare nel degrado, cosa che sta succedendo ai treni CAF della linea A e, a poco a poco, anche quelli in servizio sulla linea B e sulla ferrovia Roma-Lido.
In compenso, è iniziata sulla metro B la fornitura di altri 17 treni nuovi, sempre di costruzione CAF, simili a quelli già in servizio. Beh, si accettano pronostici per il valore del ben noto parametro Trgr, ossia "Tempo di Rapido Graffitaggio", da espromersi in millisecondi, per questi treni.
"E io pago...", come diceva il grande Totò.

Anonimo ha detto...

...ossia, detto in termini più semplici, rimarranno puliti "da Natale a Santo Stefano".

Anonimo ha detto...

Ricordate cosa hanno letto i tedeschi in quel famoso articolo poi tradotto in questo blog?

"Normalmente, l’ATAC con i suoi 12.000 impiegati e più direttori della NASA non è in grado di organizzare un numero sufficiente di bus per il trasporto pubblico romano"

Ecco.

Anonimo ha detto...

Ecco, a proposito di writer romani guardate cosa hanno combinato alla scuola materna Alberto Sordi recentemente rimessa a nuovo e consegnata ufficialmente da Marino

http://montemario.romatoday.it/primavalle/quartaccio-scritte-sui-muri-della-scuola-appena-rifatta.html

Siamo a Roma naturalmente.

Massimo Trabucchi ha detto...

Ancora con 'sta storia del motore trainante? Che cavolo c'entra, vogliono tutte le fabbriche a Milano? Se le prendano, ma si prendano anche Ministeri Enti Pubblici e sopratutto il VATICANO. In pochi anni vedrete i conti ribaltarsi.
Comunque io volevo solo dire che se non ci sono i soldi per far girare le pattuglie, va da se che non possono pattugliare il territorio, metteteci il buonismo e tutto il resto ed il gioco è fatto.
PS: comunque non si può paragonare 1 città con 1 regione!
Roma ha il rendimento pro capite PER CITTA' in Italia, paga le tasse pro capite più alte in Italia, ma ha anche il territorio comunale più vasto IN EUROPA! Con poca densità abitativa rispetto ad altre metropoli, ma sempre tanto spazio è. Inoltre se parliamo di Hinterland (per dirla alla milanese lassù comprendono pure Monza, Cologno tra un po' pure Varese. Come dire che Tarquinia Anzio e Sora fanno parte dell'Hinterland Romano!!!

Massimo Trabucchi ha detto...

Per quanto riguarda le scuole (e tutte le proprietà pubbliche) basterebbe far pagare ai genitori dei responsabili la ri-pulitura, così poi dopo aver preso una scarica di cinghiate a casa la prossima volta se ne guardano bene. Ma che ci vuole a tener pulita la nostra bella città?

Anonimo ha detto...

Basterebbe poco per tutto. Ma se Roma è letteralmente coperta da tag (chiamarli graffiti è un'offesa per i graffiti), i taggaroli si autodenunciano e nessuno li persegue, tanto che le denunce partono dal nord è inutile dire "basterebbe".

Poi puoi spostare tutti i ministeri e i vaticani che vuoi al nord ma la mentalità resterebbe la stessa, sia al nord che a Roma. Quindi al nord le cose continuerebbero a funzionare meglio che a Roma.

Anonimo ha detto...

E' possibile che si tratti di Alessio Cela? Data di nascita ed un po' di altre informazioni coincidono

https://www.facebook.com/alessio.cela

Anonimo ha detto...

Buona sera sono la mamma di un ragazzo innocente e indagato in questa storia.., mi riferisco a chi utilizza anonimamente questo portale per offendere pesantemente senza verificare la colpevolezza .., essere indagati non significa essere colpevoli, poi prima di utilizzare aggettivi del tipo: bastardi ecc sappiate che mio figlio ha genitori e non centra ..., noi in famiglia stiamo soffrendo e crediamo nella giustizia divina e terrena pertanto prima di infangare o disprezzare qualcuno abbiate la certezza dei nomi dei colpevoli che sicuramente verranno fuori dopo le indagini ed l' eventuale processo (grazie)

Anonimo ha detto...

Rega ma che state a di?Bosi è un coglione e si sa ma fatevi i cazzi vostri...tutti toy

ShareThis