Il vandalo graffitaro Bosi devasta Roma indisturbato da 5 anni, poi fa mezzo graffito a Brescia e lo ricercano e identificano subito

8 aprile 2014


Nella prima foto ammiriamo i due innamoratini che si sbaciucchiano tra un graffito ed un altro (anche la fidanzatina di Bosi è una vandaletta taggarola, ahinoi) e nella seconda la torta del suo diciottesimo compleanno (dal suo profilo Derek Brown https://www.facebook.com/mestatetuttisurcazzo foto ora rimossa). Il 5 aprile si è poi aperto un nuovo profilo Jason Derek https://www.facebook.com/hatederek.

Caro Alessio puoi aprirti e cambiare tutti i profili che vuoi, questo sarà il decimo da quando ti seguiamo, ma tanto dopo 30 secondi ti pizzichiamo subito. Falla finita, che fai meno fatica e meno figure da imbecille.

Ma oltre a queste "simpatiche" note di colore abbiamo letto un articolo che farà molto piacere a chi desidera far ripulire e ripagare tutti i danni creati da questo "artista" e da tutti i suoi amici. Leggiamo nell'articolo che insieme ad altri vandali si è introdotto nella metropolitana di Brescia nella notte del 30 dicembre 2013 e, al contrario di quello che avviene a Roma, lo hanno già identificato e tra poco ne vedremo delle belle.

"...Le indagini sugli assalti alla metropolitana di Brescia restano un fascicolo aperto e una risposta secca del comandante Roberto Novelli: «no comment», almeno fino a quando il quadro non sarà completo. Nel frattempo pare sia stato individuato uno dei cinque writer che ha colpito il metrò, per la prima volta, il 30 dicembre: un sedicenne romano, «Bosi». Il sito «romafaischifo.com» posta i vagoni firmati da lui. Ha iniziato a imbrattare le colonnine sos, ha finito in stazione. Gli piace rappare ed è il pupillo della «crew 33». Il giovane è ricercato anche a Milano e «Double h world», su Facebook, ha messo i suoi graffiti in un album.
Il 30 dicembre era a Brescia con altri quattro incappucciati. Fermata Prealpino, notte fonda: hanno aperto un pozzetto di accesso con il flessibile, sono sgusciati tra 750 volt in continuo e hanno firmato tre carrozze. Filmato postato su Youtube e indagini in corso. Nome e cognome di un writer, firma Faes, zona Busto Arsizio, sono scritti sull’annotazione che il pool antigraffiti di Milano ha spedito alla polizia di Brescia due mesi fa. Anche Bosi adesso ha un nome e un cognome
..."


A parte gli errori - non ha più sedici anni ma è nato il 25 marzo 1996 quindi di anni ne ha 18, e le informazioni prese dal sito romafaischifo.com (!) sono un po' confusionarie - ci dà questa buona notizia.
Ennesima prova che, a parte Roma, in qualsiasi altra città questi decerebrati vengono identificati tramite internet da dei pool antigraffiti creati ad hoc.
Riflettiamo sul fatto che questo sciocchino è stato lasciato libero di fare i suoi porci comodi a Roma da almeno cinque anni creando una quantità di danni economici ormai incalcolabile e appena a messo piede a Brescia per un solo graffito dopo tre mesi lo hanno già identificato e rischia di essere denunciato per associazione a delinquere.

57 commenti | dì la tua:

bat21 ha detto...

Finalmente si è beccato una denuncia :)
Detto questo mi pare evidente la differenza tra Roma e Brescia, chi è che diceva che il problema è italiano?
Non è tutta l'Italia a fare schifo allo stesso modo, è Roma e il meridione che sono osceni (e pesano su chi gli schei li produce e li suda).

sam ha detto...

A Roma se la è sempre cavata in quanto qui non funziona nulla, figuriamoci la giustizia.
A Brescia la musica è diversa, se era abituato bene qui beh...ha capito male, in quanto a Brescia le istituzioni non dormono!
Era cosi sicuro di non essere "Beccato", tanto da vantarsi su facebook delle sue bravate, ma capite che qui le cose come vanno? che chi commette un reato e si vanta in modo pubblico su internet non viene neanche preso in considerazione dalla polizia?

secondo me gli faranno un multone che potrebbe essere paragonabile ad un mutuo casa!
Già lo vedo a togliersi tutti i beni intestati ed a scappare all'estero, tanto qui non lo vuole nessuno.

Ma vorrei puntare l'attenzione non tanto sull'ammontare della sanzione o della pena inflitta, bensì sul fatto che a Roma agisce da molti anni, mentre a Brescia per uno scarabocchio lo hanno beccato:
-Perchè a Roma non funziona nulla?
-Perchè a Roma fanno tutti quello che gli pare?
-Perchè a Roma i vigilantes non vigilano?
-Perchè a Roma le autorità non hanno autorità?
-Perchè a Roma il vandalo la ha sempre vinta?

-bisogna licenziare tutti i vigili e annessi al sistema di controllo
-rifare tutti i concorsi da zero!
-multare anche i vigili che non operano al loro dovere

Anonimo ha detto...

Ma è semplice: a Brescia non troveresti commentatori come quelli che vengono qui a difenderli.

Anonimo ha detto...

la differenza con Brescia è che nel sud Italia, che ha la sua capitale in Roma, la mentalità imperante è quella mafiosa, solidarizzare e difendere i criminali è normale.

Anonimo ha detto...

Allora, forze dell'ordine romane, lo vedete o no come funzionano le cose a brescia? Tra l'altro questo idiota negli ultimi mesi ha danneggiato pure la metà dei treni della linea A che fino ad allora erano semi-decenti. Le colpe: primo del deficente stesso e la sua famiglia, poi dell'atac che sono anni che si fa devastare tutto stando zitta, delle forze dell'ordine che se ne fregano, della stampa che bolla il tutto come fenomeno di costume, i politici già sappiamo che fanno pietà ed infine nostra che tolleriamo tutto ciò. Spero di non aver dimenticato nessuno Città ridicola.

Anonimo ha detto...

Adesso scriviamo in massa a Marino e alla stampa locale perché il Comune di Roma chieda al piccolo vandalo i danni di tutte le sue "opere d'arte".

Anonimo ha detto...

Aspettiamo l'anonimo che scriverà"Aho a Bat leghista demmerda"

Anonimo ha detto...

Adesso bisognerebbe beccare quel idiota che si firma "REPS" che ha insozzato mezza Roma.

Anonimo ha detto...

Adesso bisognerebbe beccare quel idiota che si firma "REPS" che ha insozzato mezza Roma.

Ely ha detto...

sempre sperando che REPS vada ad imbrattare la metro di un'altra città,visto che a Roma le autorità dormono

mistral ha detto...

spruzzategli la vernice sugli occhi

geremia ha detto...

La questione infatti è: cosa fa il Tribunale di Roma? Cosa fanno i pubblici ministeri a Roma? Le leggi ci sono, a loro doverle far rispettare.

Anonimo ha detto...

che il sindaco, la giunta e i vigili di roma siano una specie di circo barnum degli incapaci e degli inetti è risaputo

qui però la questione ha risvolti penali e riguarda le forze dell'ordine e la magistratura

ci troviamo di fronte ad un personaggio che si introduce in aree riservate e che produce milioni di euro di danni, il tutto praticamente auto-denunciandosi sulla rete. Ci si chiede quindi perché nessun magistrato abbia sentito la necessità di mandare i carabinieri a prenderlo, indipendentemente dalla città dove questo mentecatto è andato a fare danni

si spera che in questo contesto di una maggiore attenzione da parte della gente (anche grazie a questo sito) e di una accresciuta necessità di ridurre i costi da parte dei comuni, si proceda finalmente a prendere questi incivili, sbatterli in galera (perché è quello il posto che gli compete) e fargli pagare i danni, anche a costo di rovinare sti bastardi e le loro famiglie per generazioni

rimane poi la speranza che, prima o poi, qualcuno di questi rimanga fulminato dall'alta tensione

è ovvio che si brinderà ad ogni writer morto

Anonimo ha detto...

le forze dell'ordine hanno una mappatura completa di queste bande di vandali, anche perché strettamente connesse a tutta una serie di reati, in primis lo spaccio di stupefacenti

sarebbe quindi facilissimo andarli a prendere tutti e sbatterli in galera

ma questo vale anche per i no-tav, i centri sociali e tutta questa pletora di fancazzisti, falliti, rifiuti della società

se questa feccia non sta in galera è solo perché c'è una corrente politica, intellettualoide e di magistratura comunista che tutela e protegge queste merde

Anonimo ha detto...

suggerisco al Comune di Roma di pagare un biglietto premio ai taggaroli romanari per andare ad imbrattare le metro di Brescia, Milano e Torino. Sarebbero soldi ben spesi...

Anonimo ha detto...

in un paese nel quale la maggioranza dei deputati, dei consiglieri regionali, provinciali, comunali, e dei dirigenti pubblici è corrotta NON CI SI PUO' ASPETTARE UNA VERA LOTTA ALL'ILLEGALITA' E ALLA CRIMINALITA'

avete visto gli ultimi provvedimenti ? depenalizzazione per molti reati, svuotamento carceri, cancellazione del reato di clandestinità...

QUESTA CLASSE POLITICA NON HA INTERESSE ALLA TOLLERANZA-ZERO PERCHE' LORO STESSI SAREBEBRO I PRIMI A FINIRE AL GABBIO

Anonimo ha detto...

ma chi li elegge questi politici alle elezioni?

Anonimo ha detto...

Quello è un pezzo di merda, e deve pagare....ma mi spiegate che cazzo c'entrano i paragoni con meridione e altro???

Anonimo ha detto...

ha lasciato un ricordo a tutti noi qui
https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net/hphotos-ak-frc1/t1.0-9/532359_637029992978148_1055552981_n.jpg

Anonimo ha detto...

Bat21 sei ritornato a scrivere ed ancora citi i meridionali, tu romano trasferito al nord. Si vede che in te non scorre più sangue delle tue origini! Sottolinei sempre contro i meridionali, vergognati! Avevi detto che non avresti scritto più, invece lo stai rifacendo. Sei un solitario che in Roma fa Schifo trovi l'unico luogo per sfogare le tue frustazioni. Vergognati per le affermazioni che fai sei pure un fomentatore. Se tu avessi le pxxxe pubblicheresti il tuo vero nome invece da autentico codardo ti nascondi e attacchi, il tuo atteggiamento è di uno che non vale tanto. A questo punto bisogna invitare i meridionali a commentare questi argomenti, tanto su questo blog commentano gente interessata e gente, come te, che cerca solo di fomentare.
Ehilà c'è anche anche SAM, l'amico di BAT21, altro che non è di ROMA e sta a rompere ai romani nonostante che lo diano a mangiare. Anche tu SAM sei un altro codardo che srivi in continuazione contro Roma e i Romani, non essendo neanche italiano, dietro ad un nome anonimo. Anche tu SAM dicci il tuo nome, ma già tante volte hai dimostrato di non avere i co...... pertanto non ce lo dirai. Bravi BAT21 e SAM, siete solo dei fomentatori senza p...e!

Anonimo ha detto...

Perche le quardie giurte nn vigilano? Sta domanda falla a fare al atac

Anonimo ha detto...

A Brescia lo hanno denunciato? Capirati cosa cambia... in galera non ci va, perchè il PD ha appena approvato lo svuotacarceri. La multa gli possono fare anche 2 milioni di miliardi di euro, se è nullatenente non paga. Anzi, nel processo ha pure diritto all'avvocato gratis con il gratuito patrocinio a spese della collettività.

Deve cambiare il sistema.

Quando questi parassiti vengono presi, intanto devono ricevere una bella lezione di buone maniere in Questura durante l'identificazione. Già questo sarebbe un ottimo deterrente.

Poi vanno presi e messi a ripulire tutto.

Infine le multe, se non hanno i soldi per pagarle, vanno convertite in galera: tipo, 1 giorno di galera per ogni 30 euro.

Anonimo ha detto...

Non è vero che a Roma i PM non fanno nulla.

Per beccare quelli di Storm Front, che a differenza dei parassiti taggaroli che pubblicano apertamente su Facebook, usavano proxy, TOR, anonimizzatori vari e operavano solo su server esteri, proprio i magistrati romani hanno mobilitato intere legioni di polizia postale per identificarli, e ci sono riusciti uno per uno.

E quando non li hanno trovati seguendo le loro tracce su Internet, hanno fatto indagini finanziarie sulle carte di credito che usavano per finanziarsi, mandando rogatorie persino negli USA, visto che la sede madre del movimento è lì.

Poi, quando li hanno presi, li hanno arrestati e sono stati tipo 18 mesi in galera (vera, non i domiciliari) in custodia cautelare.

Al processo si sono presi pene di diversi anni, a tutti è stata contestata l'associazione a delinquere, nonostante (a differenza dei parassiti taggaroli che si fotografano insieme mentre imbrattano) tra di loro non si conoscessero neanche di persona.

E ripeto... per gente che, per quanto fossero discutibili le loro idee, HA SOLO SCRITTO SU INTERNET, non ha mai compiuto atti violenti e non ha creato un euro di danni alla collettività.

Le leggi, quando si vuole, ci sono e funzionano.

Il problema è l'ideologia COMUNISTA di chi le dovrebbe far applicare.

Anonimo ha detto...

Bat21 e Sam non hanno i co... per firmarsi (disse Anonimo)

Anonimo ha detto...

Ahh che bello, che ora inizi la cura medioevale per il suo culo

Anonimo ha detto...

I cumunisti! I cumunisti! Ancora? Ecchescatole! Ossessione che manco i settantenni pregiudicati. (Oddio, insomma... )

Anonimo ha detto...

Sono completamente d'accordo con quanto scritto nell'articolo, io metterei i lavori forzati a questi uomini mosci (e si...mi sa che hanno qualche problema...e non in testa. Deve essere difficile dimostrare di essere uno con le palle...quando non si hanno).

Anonimo ha detto...

Non è vero che non si fa nulla per i problemi di Roma o del sud.....
Si individuano i problemi e poi si creano società, che controllano società, che controllano società che controllano una ditta che con una legalissima gara d'appalto si aggiudica i lavori per ripristinare i danni fatti da vandali o criminali...
Tutto questo fa muovere un giro incontrollato di soldi (....quelli delle NOSTRE tasse che dovrebbero servire per fornirci servizi)che vengono spartiti tra i soliti amici.
Brescia non è meglio di Roma....a breve sarebbe stato colto sul fatto anche a Roma, solo che non hanno fatto in tempo a prenderlo perchè era in corso una nomina di un commissario esterno che doveva nominare 15 consulenti speciali per valutare se fosse più opportuno catturarlo sulla metro A o sulla metro B.
Quindi non dite che a Roma o nel sud non ci si muove per risolvere i problemi!!! :-)
...poveri noi!!!

Anonimo ha detto...

Che possa pagare TUTTI I DANNI fino all'ultimo centesimo che tutti noi coglioni dobbiamo pagare per colpa del lassismo delle istituzioni e del menefreghismo alla romana!!!
Prima o poi la pacchia finira' per lui e per gli altri decerebrati come lui.

Anonimo ha detto...

Leggendo uno degli articoli sembra che l'eventuale pena non sia pesantissima (fino a 1 anno, 3000 euro di multa); qualcuno sa qualcosa di più preciso?

A Mali Estremi, Estrema Destra! ha detto...

Sì, per i parassiti taggaroli, anche se denunciati, la pena adesso è ridicola.

Prima, nel 2009 quando governava SILVIO, fu fatto un decreto inserito nel pacchetto sicurezza della LEGA di Maroni ministro dell'Interno, che per i parassiti taggaroli prevedeva 3 anni di carcere e l'arresto obbligatorio.

Decreto sicurezza, denuncia d'ufficio per chi imbratta E' guerra ai writers

Il decreto sicurezza inasprisce le pene contro i writer


Poi "QUALCUNO" ha manifestato in piazza e fatto ricorso alla Consulta, perchè tutto questo era "fascista", e ora gli imbrattatori sono di nuovo liberi e impuniti, anche se presi sul fatto.

Qualcuno chi?

Provate a indovinare... inizia per "P" e finisce per "D".

DDL sicurezza: il PD chiede l’incostituzionalità del decreto


Anche il Partito Democratico in piazza contro il decreto sicurezza


(non Er Duce, Ale-Magno, Alba Dorata e Forza Nuova, per chi dice che sono tutti uguali)


AVETE TUTTI RIVOTATO CONVINTI IL PD... ORA TENETEVI BOSI!

Anonimo ha detto...

Ma piantatela col dire che sono i "meridionali"! Io sono romana e mi sono trovata a far lunghe vacanze a Napoli. E' una città stupenda e ben tenuta, altro che la nostra! Stanno puntando sul migliorarsi al presente. Da noi ci son propri troppi politici, dal consigliere comunale agli uscieri che intascano le mazzette. Ci vuole un repulisti

Francis Drake ha detto...

Prima di osannare l'operato di Brescia sarebbe opportuno attendere l'esito di queste indagini, l'eventuale rinvio a giudizio del parassita e l'ancor più eventuale condanna.
Detto questo, beati monoculi in terra caecorum.... Decisamente meglio un'indagine dal dubbio esito che il disinteresse completo romano.

Anonimo ha detto...

negli anni si è creato un clima di (pseudo)tolleranza che ha molti padri

gli intellettualoidi sinistronzi sessantottini falliti hanno inculcato nei giovani la legittimità nel non rispettare le autorità e le regole in generale

i politici (noti corrotti) non hanno certo spinto per leggi severe (e applicabili)

i magistrati sono sempre pronti a chiudere un occhio (o tutti e due) se sei un vandalo, un tossico, un immigrato, uno dei centri sociali e altra feccia comunistoide simile

la stampa (quasi tutta rossa) è la stessa che è pronta a mettere in croce un poliziotto sotto-pagato ed esasperato che perde la ragione piuttosto che la violenza cieca e programmata dei gruppi comunistoidi, oppure far passare per vittima il solito immigrato e tacere sui milioni di reati che questi commettono, e così via, tanto per smantellare ancor di più il sistema di regole

alla fine, dopo decenni, si arriva ad avere una baraonda di falliti, di violenti, di senza regole, di senza voglia di studiare o lavorare, e questo è il risultato

e ancora c'è qualche radical-chic che ci viene dire che questo è il disagio giovanile, che questa in fondo è arte, e altre cazzate del genere

la generazione uscita dalla guerra ha pensato a rimboccarsi le maniche, altro che disagio giovanile...

la verità è che questa feccia è cresciuta nella bambagia e nquesti falliti non sanno nemmeno pulirsi il culo da soli

mandiamoli nei campi di lavoro, in miniera, a spaccar pietre per 18 ore al giorno

quelli che sopravvivono avranno imparato la lezione e capito qualcosa in più della vita, quella vera

Anonimo ha detto...

completamente d'accordo con anonimo 5.01

aggiungo due cose

1) se atac fosse privata invece che pubblica ed il servizio fosse messo a gara, l'azienda avrebeb tutto l'interesse a sorvegliare stazioni e treni

2) una società nella quale un avanzetto di galera fallito (peraltro anche identificato) si permette di fare milioni di danni alla collettività, è una società che non funziona e quindi (inciviltà per inciviltà) la gente che deve pagare i danni fatti da questo bastardo con le tasse avrebbe tutto il diritto di andarlo a prendere a casa e linciarlo

Anonimo ha detto...

sindaco marino, che fai, dormi ?

che si aspetta a sporgere denuncia verso questo vandalo ?

ministro alfano, invece di depenalizzare, non sarebbe il caso di inasprire le pene ed avere un maggior deterrente ?

queste merde di writers sanno di poter agire indisturbati e senza conseguenze. E' così difficile capire che se ci fosse la volontà di prenderli e li si condannasse a 10 anni di galera, dopo un paio di esempi il fenomeno si esaurirebbe immediatamente ?

A Mali Estremi, Estrema Destra! ha detto...

BOSI, guarda che bel muro bianco... perchè non vai mai a taggare anche quello?

http://www.ilpost.it/wp-content/uploads/2013/10/small_131029-200814_to281013pol_02531.jpg

Vedrai che se tocchi quello, in galera ci vai di volata e ci resti...

Anonimo ha detto...

un sindaco degno di questo nome metterebbe degli avvisi con nome, foto e con la taglia

pensate che bello: pinco pallino, vandalo, taglia di 10.000 euro, VIVO O MORTO

così almeno diamo la possibilità a qualche disoccupato, e roma sarebbe più pulita

Anonimo ha detto...

writers, vandali, bancarellari, immigrati, cartellonari, posteggiatori, vu cumprà, vu lavà, tossici, froci, zingari...

volete questa feccia ? e allora continuate pure a votare per cattolici e comunisti

Anonimo ha detto...

Ti sei dimenticato negri ed ebrei camerata :-)

Anonimo ha detto...

E certo! A Brescia c'è la dittatura che censura la libera espressione e tarpa le ali ai fulgidi artisti!

Anonimo ha detto...

Buonasera tutto questo succede perché l'atac invece di mettere i non idonei nelle stazioni dove non fanno altro che dormire oppure organizzare cene nell'orario di lavoro quindi essere assenti sul posto di lavoro quindi libero accesso a chiunque quando c'era la vigilanza di notte tante cose non succedevono. ma l'atac paga queste persone credetemi molto bene per dormire nelle stazioni di notte e girare per negozi di giorno fatevi un giro sulla metro b1 guardate cosa fanno in giro per negozi o fare compere noi paghiamo il biglietto chi l'abbonamento per questi lavativi ma non sto scherzando è pura verità sono una addetta di stazione della metro B e b1 fatevi un giro fate delle belle riprese foto vedrete che non mi sbaglio. ..io lavoro ma vedere queste persone che si approfittano dei non controlli su di loro è uno schifo. .vi prego fate delle indagini scusate ma non posso dire chi sono per motivi lavorativi grazie

Anonimo ha detto...

Non chiediamo poi tanto...

Ci basterebbe che per questi writers (e per le zingare che rubano nella metro, i clandestini, i balordi di strada, i venditori abusivi, gli svuotacantine) la Magistratura applicasse la legge con lo stesso metro di giudizio applicato a Silvio negli ultimi 20 anni.

Avremmo una città più pulita e più in ordine della Svizzera.

bat21 ha detto...

Bravo aprile 08, 2014 2:43 PM intervento ironico e lucido al tempo stesso. Lo sottoscrivo.

Ilyes ha detto...

Leí hace poco que en Madrid pedían 220.000€ y varios meses de cárcel para un par de grafiteros que estaban siendo juzgados sobre un año después de haber sido atrapados. EL problema es romano

Ilyes ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
iperbuonismo ha detto...

più volte fermati e fatti identificare , ma poi manca chi denuncia come parte lesa per procedere e chi ssi piglia laa responsabilità di una punizione come la pulizia del treno o il risarcimento del lavoro per farlo fare ; dovreste vedere le scene di genitori affranti che si accorgono alle 4 di notte che il figlio anzichè alla festa è al commissariato dopo avere tirato sassi a chi impediva loro di farlo , quando poi non se la prendono con le forze dell'ordine per avere spaventato i pargoli con la divisa.

Taglia e ritaglia ha detto...

sam se non te ne sei accorto tra una speendig review ed una altra , quelli tagliati sono stati i fornitori tra i quali il pulimento , la sicurezza, le persone nei gabbiotti fino a tardi e le guardie , ti credo che i treni nuovi prima non èrano così verniciati, ora i writer hanno maggiori possibilità di non essere contrastati , ma purtroppo tu vedi il risultato e non ti si può dar torto .
Certo però che se tagliano sempre l'orlo poi i calzoni diventano corti .

Anonimo ha detto...

Niente galera per sto stronzo. Servizi sociali. Palla al piede e tutto il giorno a pulire i vagoni della Metro con il suo spazzolino da denti.

Anonimo ha detto...

Bruciamolo vivo sto stronzo che devasta i treni...... .

Anonimo ha detto...

Purtroppo ci troviamo davanti un ragazzo (disadattato) che dovrebbe scontare i domiciliari per altri reati ,ma non si sa come, la notte imbratta. La "ragazza" (groupie) ultimamente si è messa sulla stessa strada.
Questo è un lato di Roma

Marco

Anonimo ha detto...

Ancora una volta, concordo con bat21, totalmente.
Ma nessuno che li acchiappa e gli ficca la bomboletta spray nel culo?!

Anonimo ha detto...

Forse sarebbe meglio un po' di campo di lavoro forzato nei gulag siberiani, a scopo rieducativo...vedi come gli passerebbe il vizio.

Anonimo ha detto...

Anche a Singapore non scherzano. Lì si beccherebbero una multa salata, qualche mese di carcere e dai tre agli otto colpi di bastone...altro che "poro fijo...poro Cristo...è un ragazzo, che male fa?!" come da noi.

Anonimo ha detto...

Sapete qui a Roma cosa è successo? (Almeno così mi è stato raccontato). Credo sulla metro A, una notte alcuni del personale aziendale hanno sorpreso due di questi imbecilli nelle gallerie della metropolitana ad imbrattare. Sapete come è finita? A beccarsi una denuncia è stato il personale stesso, credo per sequestro di persona. Capito come funziona qui?!
Ora, io dico: ammesso che il personale abbia sbagliato nel trattenerli, se è così che è andata, un sistema giudiziario più serio avrebbe comunque punito anche e soprattutto quegli idioti dei vandali. Evidentemente, qui, il giusto dallo sbagliato non si distingue più: si assiste ad un vero e proprio "ribaltamento di valori e di giustizia".

Giuseppe ha detto...

evidentemente il problema di Roma non sono altro che i romani.

Anonimo ha detto...

Sì, sostanzialmente potremmo dire che è come dice Giuseppe.

ShareThis