Bloccata a Via Urbana per una macchina parcheggiata davanti al portone di casa. E salta il battesimo dei gemellini

23 aprile 2014
Sono la madre di due gemelli neonati, stasera devo portarli nella chiesa per il battesimo, ma Il portone è completamente bloccato da una macchina. Se nessuno la sposta non riuscirò far uscire Il passeggino. Ho lasciato Il biglietto sul vetro ma non credo che Il proprietario intenda spostare la macchina oggi. 
Via Urbana 133. 
Devo uscire alle 21.25 perché il battesimo è alle 22. Aiuto! Aiutateci a uscire dal palazzo, per favore.
Lettera Firmata

*Questa è la lettera che abbiamo ricevuto la notte di Pasqua. Chissà se poi - anche grazie alla condivisione che abbiamo effettuato su Facebook, visualizzata da diverse migliaia di persone - la cosa si è risolta. Ma non è solo questo il punto, il punto è perché succedono queste cose e perché non si lavora per evitarle. Ed è, come quasi sempre, un problema di arredo urbano. E pensare che Via Urbana potrebbe finalmente avere il suo decente arredo urbano fatto di paletti e percorsi pedonali protetti (come parte di Via del Boschetto, avete presente?). E a costo zero per l'amministrazione visto che avrebbe offerto tutto Italgas che sta facendo i lavori di riqualificazione delle tubature. Peccato che la Soprintendenza abbia detto di no e che il Municipio, con l'assessore ai lavori pubblici Tatiana Campioni e la presidente Sabrina Alfonsi, si sia completamente piegato agli assurdi voleri di burocrati (tutto è stato ben spiegato qui, su Degrado Esquilino) che addirittura vorrebbero eliminare i paletti anti sosta selvaggia (usati in tutto il pianeta per garantire l'incolumità di chi cammina) anche dalle strade dove sono già stati montati. Un autentico crimine che mortifica una strada importantissima, ne penalizza il commercio, rende insicuro percorrerla per bambini, anziani, mamme con passeggino, disabili, turisti e rende impossibile la vita per chi ci abita. Complimenti al Primo Municipio. Cosa possiamo fare? Scrivere sia su Facebook (Tatiana Campioni e Sabrina Alfonsi) che via mail: tatiana.campioni@comune.roma.it e presidenza.municipio01@comune.roma.it.
Fatelo!
-RFS

22 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

tutte scuse, i pareri della sovrintendenza si rispettano solo quando fa comodo, non è stato dato parere negativo anche per i camionbar al Colosseo? sono ancora tutti li. in realtà il municipio si nasconde dietro la burocrazia per non intervenire quando ci sono interessi da difendere, in questo caso credo bisogna ringraziare i sempre lungimiranti commercianti della zona

Anonimo ha detto...

Ma basta con questa sovrintendenza! E' contro i paletti, le fermante dell'autobus, le panchine, poi non vede un cazzo e, soprattutto, non fa un cazzo, per tutta la merda che ci sommerge tra zozzeria, scritte, commercio abusivo, abusivismo edilizio, parcheggi selvaggi! E i problemi sarebbero i paletti? Ma vaffanculo sovrintendente!

diego ha detto...

la sovrintendenza di Roma non serve a un cazzo.
Va abolita e i suoi assurdi burocrati ( magari anche loro accaniti maghinari?...chissà...) mandati a raccogliere le patate.
Oggi siamo nell'era di internet, il controllo per la tutela del patrimonio storico e artistico lo possono fare con assai maggiore efficacia e correttezza i cittadini stessi sulla rete! La pressione e il controllo dell'opinione pubblica, organizzata nei blog e nei social networks, puo' essere assai più utile ed efficace che questi baracconi obsoleti del XX secolo, che spesso servono solo a tutelare interessi particolari e in modo assai poco trasparente.

Anonimo ha detto...

I paletti no, le macchine in sosta selvaggia invece sono più estetiche e sicure. Ne dice poche di cavolate la soprintendenza. Na che esiste a fare?

Anonimo ha detto...

Ma chiamare la polizia e far rimuovere la macchina? In aggiunta chiedere al proprio avvocato se ci fossero gli estremi per una denuncia per sequestro di persona?

Anonimo ha detto...

x anonimo commento sopra:
Evidentemente la signora non aveva così tanta fretta..

sam ha detto...

le strade del centro, la maggior parte dovrebbero essere esclusivamente pedonali.
Roma non è stata concepita con la visione di auto e mezzi di locomozione moderni
Tutto questo è derivato dal fatto che i mezzi pubblici sono scarsi ed inefficenti, e quindi per muoversi e riuscire ad arrivare al lavoro si è costretti a comprare un'auto.
-fare nuove linee metro occorrono soldi, soldi che non ci sono
-nuove linee serve scavare, roba che a Roma sottoterra è come se ci fosse un'altra citta! ogni metro si vedrebbero i lavori bloccati
-disagi a non finire per gli abitanti già frustrati da decenni, vedasi la metro C quante strade ha chiuso e quante attività ha fatto chiudere!
-naturalmente rientra anche la voce: "bustarella"che a roma la fa da padrone per ogni appalto che deve esserci

il risultato? Ecco, lo abbiamo davanti ai nostri occhi, purtroppo, devo essere sincero non è un problema con una facile soluzione, a meno che:
-Bisognerebbe trasferire tutti i ministeri da un'altra parte
-grosse aziende fuori Roma
-se non è possibile scavare almeno la metro sui ponteggi (come molti quartieri di new york )
-chiudere un occhio se si rovina un reperto archeologico (si ahimè,mi piange il cuore, ma penso che solo in ultima tappa)

ma queste sono soluzioni utopistiche qui, non c'è la volontà collettiva di cambiare,perchè ognuno guarda al prorio orticello e non il grande orto che possiamo avere tutti,ovviamente parlo di dirigenti e politici!

Anonimo ha detto...

Un battesimo alle 22 ?
Strane usanze !

Anonimo ha detto...

Forse il Battesimo lo fanno nel Giordano e a quell'ora vanno in aeroporto ...

Anonimo ha detto...

Alla soprintendenza tutta auguriamo cordialmente una morte dolorosa, causata da malattie respiratorie legate all'inquinamento.

Anonimo ha detto...

Il messaggio è stato postato su facebook sabato sera. Anche su facebook ovviamente i soliti ignoranti hanno gridato alla bufala, chi è che fa il battesimo sabato sera. Invece, è usanza normalissima per i cattolici effettuare i battesimi durante la veglia pasquale....sabato sera ci saranno stati tantissimi battesimi in tutte le chiese di Roma.

claudio ha detto...

ma non potevi chiamare i vigili che la toglievano con il carro attrezzi? e poi denuncia ai carabinieri?

Massimo Trabucchi ha detto...

Mi aggiungo solo per far mucchio contro la soprintendenza, è incredibile nonché sconcertante che blocchino semplici installazioni di paletti (non vedo che fastidio diano) ma, come detto da qualcuno, non dicano mai nulla contro il degrado e la vandalizzazione di tutti i palazzi romani.
Non si può abolire la soprintenednza?!?

Anonimo ha detto...

Beh ... per chi non è mai stato all'interno del complesso S. Michele, dove ha sede la Djrezione Regionale (che 'comanda' le soprintendenze), consiglio vivamente una visita: un tappeto di auto in sosta a riempire completamente tutto il bel cortile interno, con quelle dei più alti dirigenti in primissima fila proprio a ridosso dell'entrata. Uno spettacolo semplicemente indegno. Andate e verificate. Chissà se il ministro Franceschini lo ha notato.

Anonimo ha detto...

ma bucare le gomme, no??

romano inca ha detto...

Il feretro di mia madre ha percorso la via contromano grazie a un camioncino in doppia fila che impediva la svolta verso il senso di marcia. Si, lo so, avrei dovuto attaccarmi al citofono del condominio davanti al mio, ma data l'occasione, non me la sono sentita di fare la caccia al tesoro.

Gli imbecilli riescono ad inserirsi anche nei fatti importanti (gli ultimi, nel caso di mia madre, purtroppo) della vita di una persona.

Però mi conosco almeno un paio di persone, che nel mio caso o in quello della signora con i gemellini, si sarebbero almeno presi qualche soddisfazione menando una bella mazza di legno.

Costa caro essere civili.

ing.nic ha detto...

All'anonimo stupito per l'orario del battesimo: è tradizione battezzare i bambini durante la veglia di Pasqua, che si svolge nella tarda sera del sabato.

Anonimo ha detto...

Personalmente non avrei rinunciato al battesimo. Avrei chiamato una mezza dozzina di parenti/amici sufficientemente energumeni da sollevare la macchina e spostarla quanto basta per uscire. Il passeggino lo avrei calato dal primo piano, se qualche condomino mi faceva la cortesia, naturalmente.
Poi avrei, ovviamente, chiamato il carro attrezzi e lasciato qualcuno a tampinare i vigili fino a che non si fossero decisi ad arrivare.
E a RFS avrei mandato le foto del prezioso carico trasportato o inganasciato e dei gemellini sorridenti.

Anonimo ha detto...

Per chi non lo sapesse i battesimi nella notte pasquale sono tradizione.
E comunque una macchina che ostruisce un portone non è mai giustificata.
Al comandante Clemente suggerirei invece di iniziare ad inviare pattuglie di vigili durante la notte a sanzionare duramente le vetture che approfittando del fatto che tanto nessuno passa parcheggiano nei modi più assurdi.
Qui era un battesimo ma se doveva uscire qualcuno in barella?
Non sarebbe ora di iniziare ad avere tolleranza zero con questa gente?
Le difficoltà per chi gira con passeggini e per gli invalidi la notte si decuplicano e la sensibilità nei confronti dei più deboli raggiunge i più bassi livelli di inciviltà.


Bat21 ha detto...

Le sovrintendenze sono una nostra tragedia burocratica. Inefficienti, integralisti sono uno dei tanti motivi per cui l'Italia e' ingessata.

Anonimo ha detto...

letto i commenti, nessuno consiglia che in questi casi si potrebbe procedere con una denuncia per violenza privata....

Anonimo ha detto...

Anonimo 12:27
ho paura che in questi casi inizierebbe un calvario legale senza fine.

ShareThis