La debacle di tutte (ma tutte) le aree verdi della città. Ecco il parco del Torrione Prenestino, inaugurato pochi anni fa e oggi in rovina

14 maggio 2014










Su Via Prenestina, chiuso tra binari del treno, rampe della tangenziale, palazzi più o meno cadenti c'era un piccolo parco. La storia comincia così: un piccolo parco, bellino, fatiscente, ma poi rimesso a nuovo dall'amministrazione, con un'area per i bimbi, uno spazio per passeggiare, una fontanella e un angolino silenzioso dove poter trascorrere qualche ora di pace. Tra il sogno e la realtà di strada ce ne è tantissima. Solo pochi anni fa, con tanto di pompa magna era stato inaugurato il parco Torrione Prenestino, proprio davanti la chiesa di San Leone.
Ma tra mala gestione, utenti non proprio attenti, abbandono, e monnezza, ora il parco è diventato... beh, a voi le foto...
Non me la prendo solo con la pubblica amministrazione che l'unica cosa che riesce a fare è aprire e chiudere i cancelli agli orari indicati ma che si è dimenticata che l'erba cresce e la vernice si scrosta, ma anche a chi considera il parco come la propria discarica personale o il boudoir per se e per i propri cani lasciando in giro bottiglie, cocci, deiezioni canine - e forse anche qualcosa di umano: non sono stato ad analizzare quello che ho visto - carte, cartacce, stracci, buste e quant'altro. Ancora non ho trovato le siringhe, ma visto che chi abita di fronte al palazzo parla anche di forte presenza di spacciatori e vista l'aria che tira nel vicinissimo Pigneto, non posso che dare credito a queste voci. Ultima chicca: nella parte posteriore un allegro gruppo di zingari e' uso radunare, smembrare e ammonticchiare tutto il metallo trovato in zona, ben coperto e poco in vista. In ultimissimo.... ogni tanto qualche sfortunato - più di uno - che per disgrazia mette la macchina nella zona più buia, si ritrova con la vettura danneggiata, svuotata e fracassata...
Insomma: un bel posto per portare i propri bambini!
Mauro

20 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

VANDALI, ROM E SPACCIATORI FANNO QUELLO CHE VOGLIONO A ROMA PERCHE' NON RISCHIANO NULLA.

QUESTO E' IL PADRE (E LA MADRE) DI TUTTI I PROBLEMI

CI VOGLIONO PENE SEVERE E APPLICATE SISTEMATICAMENTE, DUE COSE CHE IN ITALIA NON ESISTONO

E INVECE SI CONTINUA A DEPENALIZZARE REATI, SVUOTARE CARCERI E COSI' VIA, NEL NOME DI UNA TOLLERANZA DI FACCIATA CHE E' SOLO UN MODO IPOCRITA DI NASCONDERE L'INETTITUDINE DI UNA CLASSE POLITICA

D'ALTRO CANTO, TANTO PER FARE UN ESEMPIO, SIAMO IN UN CLIMA CULTURALE TALMENTE DEGRADATO CHE SI FANNO I PROCESSI ALLA POLIZIA INVECE CHE A CHI DISTRUGGE LE CITTA' NELLE MANIFESTAZIONI

ORMAI LE TUTELE SONO SOLO PER I CARNEFICI, NON PER LE VITTIME

POVERO TOSSICO... POVERO ROM... POVERO VU' CUMPRA'... POVERO PROFUGO...

MA AI "POVERI" ROMANI ONESTI CHE DEVONO SUBIRE QUESTO SCEMPIO CHI CI PENSA ? DOVE SONO I COSIDETTI "DIRITTI UMANI" DELLA GENTE NORMALE CHE LAVORA, RISPETTA LA LEGGE E PAGA LE TASSE ?

LA GENTE SI E' ROTTA IL CAZZO DI QUESTO BUONISMO CATTO-COMUNISTA IPOCRITA !!!

MILIARDI SPESI PER GLI IMMIGRATI E POI NON CI SONO SOLDI PER ASSUMERE PIU' FORZE DELL'ORDINE O PER LA BENZINA DELLE VOLANTI ?

BASTA SCONTI, BASTA TOLLERANZA, NO ALLA DEPENALIZZAZIONE, SI ALL'ERGASTOLO, SI ALLA PENA DI MORTE !!!

Anonimo ha detto...

la città di notte (ma ormai anche di giorno) è nelle mani della feccia

e la feccia non si può toccare neanche con una piuma... sennò giù a parlare di violenza della polizia, di intolleranza, di razzismo, bla, bla, bla...

i parchi pubblici sono ormai off-limits per anziani, mamme, ragazzini...

perchè noi siamo TOLLERANTI, BUONI E ACCOGLIENTI

vi risulta però che la feccia abbia accesso alle case di gente come la boldrini, marino, alfano o in vaticano ?

NO. LA FECCIA CE LA DOBBIAMO SUBIRE NOI !!!

Anonimo ha detto...

Purtroppo a Roma (anche) i parchi pubblici semplicemente non fruiscono di una manutenzione ordinaria programmata...
Tornando per un attimo al tema dei cartelloni -emerge ormai come urgentissimo, dalle segnalazioni che arrivano da tutte le zone di Roma- un ATTO FORMALE del Comune (leggasi Ass. Leonori-Sindaco Marino) per CONGELARE i vari spostamenti, ricollocamenti, giochini ambigui di ogni sorta- fino all'entrata in vigore del PRIP. Come da commento informativo dell'Arch Bosi di ieri, lo stesso ha gia' richiesto con nota VAS all'Assessore e al Sindaco tale provvedimento. Non ha pero' purtroppo ricevuto risposta. A mio modestissimo parere vale la pena insistere su tale punto, e' ormai irrinunciabile e fondamentale. Altrimenti continuera' l'anarchia ( o meglio il governo del territorio dei cartellonari).
Mc Daemon

Anonimo ha detto...

Giustissimo feccia, zingari, drogati etc.etc. Però se l'erba cresce e nessuno la taglia, e vi assicuro che da aprile a giugno cresce veramente tanto, non è colpa loro.

Anonimo ha detto...

Non c'è una panchina che sia una senza il solito bivacco di zingari e clandestini ubriachi con le birre.

Se l'erba è alta, bisogna che qualcuno la tagli.

Se ci sono questi ospiti indesiderati, bisogna che qualcuno li mandi via.

Invece il PD ne fa arrivare 1000 al giorno con Mare Nostrum, più tutti quelli che arrivano senza neanche essere contati con le centinaia di pullman da Bucarest che grazie a PRODI possono entrare in Italia senza neanche presentare i documenti dei viaggiatori.

Invece, continuando a votare il PD, è come se di fronte all'erba alta, invece che il giardiniere con la motofalce, voi chiamaste un contadino a seminare altra gramigna.

SVEGLIA!

Anonimo ha detto...

A quanto pare l'unica cosa da fare è organizzare delle ronde di volontari per dare una pulita e per rompere le palle a chi infesta il parco. Magari se cominciano a vedere tante persone che lo frequentano cominceranno ad allontanarsene. Purtroppo, dove non arriva chi di dovere, deve arrivarci chi è coinvolto dal degrado.

Anonimo ha detto...

Questo come le piste ciclabili e tanti altri parchi a Roma.
Ma l'erba non è di competenza del Servizio Giardini?
Di politici che ci parlano di ecologia e di verde in campagna elettorale siamo pieni ma poi nei fatti.
Da una parte ci potrebbe essere una mancanza di sensibilità dei cittadini ma dall'altra le amministrazioni che si sono succedute dovrebbero farsi un bell'esame di coscienza.
All'attuale amministrazione si può solamente dire di far funzionare le cose mandando a casa chi non è capace di dirigere.
Ma questo è un discorso trito e ritrito e difficilmente applicabile in questa città.
Aspettiamo le foto di questo parco ripristinato se mai ciò avverrà.
Perché è così che si fa capire che le cose effettivamente cambiano altrimenti sono solo chiacchiere e spot elettorali.
Vero Comune e Circoscrizione?

Anonimo ha detto...

11:59 PD, Forza Italia, Destra, Sinistra ma l'erba sempre alta rimane.
Come mai? Al di là delle bandiere e dei simboli non è che siamo italiani?
La destra italiana non è la destra europea così come non lo è la sinistra.
E' inutile illuderci qui di incapaci che dirigono e si coprono dietro le bandiere ce ne sono tanti ma veramente tanti.
In opportunismo e ruberie siamo campioni se senza bandiera che tenga.

Anonimo ha detto...

Io avrei abbattuto la stazione di servizio e la fabbrichetta per renderlu una vera area verde visibile anche dalla prenestina, ma il vile denaro vale più di estetica,salute e gioia di bimbi ed anziani, no?

Anonimo ha detto...

I residenti e gli utenti del parco non devono perdere tempo e sprecare questa occasione: Parco restaurato e tutto sommato ancora in buoe condizioni, avete anche il comune che lo chiude e lo apre, ci sono buone condizioni per una gestione autonoma e partecipata da parte dei cittadini. In sostanza organizzatevi e manutenetelo VOI! Tagliate il prato coltivate le aiuole pulite portate via i rifiuti ridipingete etc. Il degrado chiama degrado, la pulizia e l'ordine lo allontanano. Il comune o Ama non si muoveranno MAI, fatelo voi.

Anonimo ha detto...

la quasi totalità della gente che bivacca sono immigrati

ormai non c'è un angolo di roma e un momento della nostra vita quotidiana che non sia "ostaggio" della presenza di questa gente senza arte ne parte, spesso fastidiosa e violenta, dalle parrocchie ai supermercati, dai parcheggi alle spiagge, dai marciapiedi alla metro

e questo governo DI MERDA continua a far entrare desperados a migliaia al giorno

siamo già a 10 milioni di immigrati in Italia, che ci costano lavoro, case, asili, sanità, trasporti, assistenza, sussidi, alloggi, per non parlare dei danni sociali, dei costi della criminalità, dei danni al commercio, alle aziende, al turismo, etc

l'immigrazione ci sta togliendo soldi, risorse ma anche tranquillità e spazio fisico nei nostri quartieri

quanti ancora ne devono entrare ?

quando si deciderà che non ne possiamo mantenere altri ?

perché i sussidi per i (cosidetti) profughi si trovano sempre e per i nostri pensionati e disoccupati non c'è mai un soldo bucato ?

questo paese, questa città sta diventando sempre più come il bangladesh, e chi si oppone è ovviamente messo a tacere o accusato del solito razzismo

della serie... cornuti e mazziati !!!

italiani, svegliatevi !!!

Anonimo ha detto...

chi ha qualche annetto in più sà benissimo che i giardini nei quartieri (soprattutto quelli popolari) erano popolati da anziani, mamme e bambini del quartiere, e che la presenza di "feccia" era notata e prontamente contrastata da padri, fratelli e amici che scendevano dalle case e in breve "consigliavano" il balordo di turno a cambiare aria...

e nessuno allora gridava all'intolleranza e al razzismo, era semplicemente una difesa del tutto legittima del quartiere da parte della gente che ci abitava

oggi non si può. Oggi il vandalo, il tossico, il depravato, l'immigrato possono tutto e sono ipertutelati. Guai a toccarne uno, si finisce subito nei guai con la giustizia e si viene immediatamente messi alla gogna mediatica orchestrata dai soliti "politically correct"

di ronde di cittadini nemmeno a parlarne poi, sono subito catalogate come squadracce fasciste e xenofobe

ovviamente i predicatori buonisti sono i soliti politici, giudici, giornalisti ed intellettualoidi che parlano dall'alto della loro saggezza, nei loro salotti radical-chic e ben protetti dalle scorte (pagate da noi) nelle loro ville o case del centro storico (anche quelle pagate da noi)

io sono convinto che prima o poi si arriverà ad un punto di rottura, di insostenibilità di un sistema marcio e ipocrita che ha rivoltato il concetto di bene e male, con le vittime che passano per carnefici e viceversa

la gente prima o poi si riprenderà i quartieri, con le buone o con le cattive, e forse qualche politicante buonista da strapazzo farà bene a non farsi vedere in giro, perché la gente si ricorderà di chi è stato sempre dalla parte dei criminali, dei vandali, dei rom...

Anonimo ha detto...

purtroppo continuano i patetici commenti che chiamano in causa mare nostrum e i catto-comunisti, che non c'entra assolutamente niente neanche stavolta.
evidentemente il mistificatore non sa proprio che pesci pigliare per rimediare qualche voto ai "fratelli". anche questo è un esempio di cosa sia l'italia e cosa è stata lasciata in mano a loro.
immagino che il prototipo di eroe per certa gente sia quel de santis che ha sparato a tor di quinto.
povera italia e povera roma, ci credo che si riduce così.

Anonimo ha detto...

che lamento!
aspetto di vedere quello che voterete alle prossime elezioni...

Anonimo ha detto...

anonimo 3:58

i catto-comunisti e la loro cultura buonista di questi decenni c'entrano eccome

se si è arrivati a questo punto è perché dal 68 in poi certa politica e certa cultura ha voluto smantellare il concetto di rispetto delle autorità e delle regole

le scuole andavano occupate, i poliziotti insultati, i figli discoli non andavano toccati, Dio Patria e Famiglia erano i simboli da abbattere, e così via...

il concetto di responsabilità personale si è andato a far benedire, le colpe erano sempre degli altri, o della "società", e generazione dopo generazione siamo arrivati allo schifo che ci ritroviamo adesso, perchè ovviamente concetti come punizione, galera, tolleranza-zero erano e sempre più vengono considerati come fascisti, repressivi, ai quali abbiamo aggiunto, con l'avvento dell'immigrazione, anche quelli di xenofobi e razzisti

oggi manca una cultura del rispetto nei giovani ma anche in molta gente di 30 o 40 anni, e non sarà facile risalire la china vista la resistenza (anche di gente come te) verso ogni forma di ritorno al concetto sbagli = paghi

e ovviamente si è ben consolidata l'abitudine di esentare sistematicamente da ogni responsabilità chi, con i propri comportamenti, danneggia la società, specialmente e soprattutto se minorenne, straniero o tossico

riportare l'ordine, la pulizia, i concetti di buon senso, la punizione come giusta conseguenza di azioni sbagliate e come deterrente sono ancora e sistematicamente tacciate di fascismo (come fai anche tu nel tuo commento)

gli utopisti hanno sempre fatto danni, ancora ne fanno e sempre ne faranno

non a caso la gente "normale" che lavora, rispetta la legge, paga le tasse e subisce questo stato di cose, è quella che auspica la galera per la feccia, mentre i soliti buonisti predicano e di fatto fanno il gioco dei balordi, che in questo clima sempre più "poliically correct" ci sguazzano

sveglia fratello, che prima o poi il vandalo, lo zingaro o il tossico te lo ritroverai anche dentro casa tua, e allora sarai tu il primo a strillare e ad invocare pene più severe e meno tolleranza... ne ho visti tanti di "progressisti" predicare bene e cambiare idea quando poi ne hanno subito le conseguenze

Anonimo ha detto...

certi "buonisti" subito pronti a difendere la feccia mi ricordano tanto certi "pacifisti" che sotto la bandiera arcobaleno distruggevano le città mentre inneggiano ai talebani...

MARO' LIBERI !!!

VIVA LE FORZE ARMATE, VIVA L'OCCIDENTE LIBERO !!!

SOLIDARIETA' ALLA POLIZIA !!!

Anonimo ha detto...

vaticano e partito comunista sono state le due palle al piede che dal dopoguerra ad oggi hanno impedito lo sviluppo di questo paese e che ci stanno portando dritti dritti nel terzo mondo

ogni anno perdiamo decine di migliaia di laureati che fuggono all'estero e importiamo centinaia di migliaia di desperados asiatici e africani

in un paese sempre più incontrollato e senza legge, gli investitori esteri si tengono sempre più alla larga dall'italia, mentre le mafie straniere sono sempre più padrone del territorio

grazie buonisti !!!

Massimo Trabucchi ha detto...

Certo che avete una gran faccia tosta a ripetere sempre le stesse strofe di catto-comunisti, radical-chic, etc., sono sicuro che la maggior parte di voi lo ripete a pappagallo senza sapere neanche cosa voglia dire (e puntualmente senza nemmeno firmarsi). Vi ricordo che abbiamo avuto per 20 anni al Governo i vostri pseudo-destrorsi che hanno partorito la Bossi-Fini e cosa ha ottenuto??? LaQualunque direbbe "Na beata minchia!"
Il degrado che c'è a Roma secondo voi è colpa di disperati che arrivano sui barconi per non tagliare l'erba al giardino pubblico? Ridicoli.
Siamo stati governati da malfattori da 60 anni, e da malfattori-incapaci da 20. Non c'entra niente il Comunismo. Paesi ex-comunisti stanno mille volte meglio di noi, così come lo eravamo noi sotto il Regime Fascista per certi versi (peccato, le leggi razziali, sapete cosa erano?). Oggi non c'entrano più nulla ne gli uni ne gli altri, però siete solo voi che ripetete sempre le stesse cantilene.
In fondo recuperare i soldi spesi per gli aiuti umanitari sarebbe molto semplice. Primo, farsene dare una parte dal Vaticano visto che la Chiesa dovrebbe essere la prima ad occuparsi di queste cose. Secondo se l'Europa non fa il suo ce li facciamo scalare fino all'ultimo euro dal Debito Pubblico. Vedi come corrono.

Ah, gia, qui si starebbe parlando di parchi, facile anche questo, se non ci sono soldi per il Servizio Giardini ci portino i carcerati a pulire tutto ogni giorno a mani nude ed ovviamente gratuitamente. Come fanno in Usa dove stanno tutti li in tuta arancione con lo Sceriffo con cavallo e fucile.

Anonimo ha detto...

almeno questo parco è accessibile. quest'altro qui è riservato a dei delinquenti che si chiudono dentro http://www.romafaschifo.com/2013/07/un-parco-pubblico-sequestrato-da-dei.html

Anonimo ha detto...

eheheeh ringrazio dell'appoggio maggio l'amico del 14, 2014 7:18 PM

purtroppo il blog è infestato da questi di estrema destra che in vista delle elezioni vogliono propagandere le loro bislacche idee (trite e ritrite e ritrite e ritrite) con la speranza di rimediare qualche voto.
inneggiano alla pena di morte (che c'entra in questo blog sta cosa della pena di morte??? qui parliamo di degrado. vogliamo ammazzare quelli che attaccano i manifesti abusivi o fanno defecare i cani per strada? mah valli a capire...
probabilmente mi hanno scambiato per qualche hyppie alla peace and love... ma non hanno capito niente ovviamente.
qui molta gente, e io tra questa, viene a denunciare lo stato di degrado della città auspicando interventi per un pò più di ordine, pulizia, eeucazione civica ecc.
questi altri di estrema destra vengono solo a professare odio a sproposito, inneggiando appunto alla pena di morte, inneggiano marò accusati di aver sparato a dei pescatori e altre amenità di quart'ordine del genere.
sopportiamoli un'altra decina di giorni e passate le elezioni avranno finito la loro missione, in attesa delle prossime elezioni.
squallore morale.

ShareThis