I pezzetti di carta usati alle macchinette emettitrici di Termini per rubare i soldi a chi inserisce le banconote. Ma se ce ne accorgiamo noi, perché non le forze dell'ordine?

19 settembre 2013
E le lasciano lì sopra. Per scambiarsele di turno in turno...

35 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Le stazioni della metro sono terra di nessuno.
Metà della gente entra senza pagare. Borseggiatori, suonatori e accattoni vanno e vengono a loro piacimento. Vandali e writers operano indisturbati.
Intere aree e banchine sono lasciate al bivacco degli zingari.
Quei pochi panzoni di vigilantes li ritrovi a gruppetti a chiacchierare invece di essere distribuiti dove servono, e comunque non hanno poteri di polizia. Le forze dell'ordine vere e proprie non ci sono. Il personale nei gabbiotti è spesso troppo impegnato con i videogiochi.

Tutto è noto. Tutto è sotto gli occhi di tutti. Nessuno preposto a far rispettare le regole sul serio. I buonisti a sbraitare se uno suggerisce di farsi giustizia da solo, ma qual'è l'alternativa ?

Io ho sventato un paio di borseggi e una volta mi sono quasi beccato una denuncia perché avevo osato prendere la zingarella ladra di turno per i capelli prima che scappasse col portafogli di una malcapitata turista. Perché chi delinque in italia è ipertutelato e chi vuole reagire a questo schifo, rischiando anche l'incolumità fisica o guai giudiziari, è tacciato di razzismo e fascismo.

Questa è la ricetta giusta per arrivare alla rivolta popolare.

Anonimo ha detto...

Lo dico da sempre, i veri colpevoli di questo schifo non sono tanto gli abusivi, i ladri, gli imbrattatori o gli impiegati pubblici assenteisti ma chi li protegge e li difende e cioe' un noto partito che usa l'arma del "razzismo" come una clava da dare in testa a chiunque osi difendere la propria amatissima citta' da questi novelli barbari, secondo questa gentaglia dobbiamo subire e basta, la nostra colpa ? Quella di essere indigeni ed avere a cuore la nostra terra, si perche' questa gente internazional-mondialista-cittadinadelmondo odia i sentimenti identitari al punto tale e' pronta persino a tollerare il degrado totale pur di creare la loro adorata societa' multi-global-etnica, dopo aver perso la battaglia per l'uguaglianza economica ora puntano all'omologazione planetaria da attuarsi anche tramite l'invasione programmata delle nazioni, e' il vecchio divide et impera che noi romani conosciamo bene.

Andrea Rossi

p.s.: ovviamente questa gentaglia che difende l'indifendibile trova una potente sponda nei mass-media di fatto completamente in mano alla casta dei giornalisti di partito (vedere l'inguardabile Tg3 per rendersi conto della cieca ideologia di questa gente).

Guido Costantini ha detto...

Questa mi manca... che sarebbero questi pezzetti di carta e ome verrebbero utilizzati?

Anonimo ha detto...

caro Andrea Rossi, premetto di non aver votato per la sinistra così fughiamo subito ogni sospetto, ma nei 5 ANNI in cui ha governato la destra cosa è cambiato a Roma?? Leggevo giusto ieri che il mercatino del rubato a Marconi è partito nel 2010 e chi c'era che faceva l'amico del giaguaro-zingaro in quegli anni? e i vigili che prendevano le mazzette x chiudere un occhio da chi erano comandati? e le foto con il pregiudicato Casamonica chi le ha fatte? Tutti dicono che Marino ha fatto solo i Fori come spot elettorale e basta, Alemanno ha solo sbaraccato il Casilino 900 (spostandoli non eliminandoli) e basta x 5 anni nient'altro. bisogna finirla di buttare sempre in caciara con destra e sinistra, è lo sporco gioco che i politicanti corrotti di ogni colore ci fanno fare x continuare con i loro sporchi affari. impariamo a giudicarli per quello che fanno e non per il partito a cui appartengono e promuoviamoli se fanno bene o cacciamoli se fanno male

Anonimo ha detto...

L'italiano che lavora e paga le tasse deve mantenere una pletora di parassiti e non ha tutele.
Adesso stanno cercando di togliere anche l'ultimo diritto rimasto, quello della libertà di pensiero.
Ribellarsi all'imposizione di una società dove immigrati, froci, tossici e writers dettano legge e ingrassano alle nostre spalle stà diventando un reato.
Difendere le nostre città, la nostra cultura, la nostra religione, le nostre famiglie è ormai sinonimo di ignoranza, oscurantismo, fascismo, razzismo, e quantaltro.

Fino a che la gente normale non si romperà il cazzo di questa situazione, di questi selvaggi e, soprattutto, di chi li difende.
E quel giorno è sempre più vicino, perché prima o poi il buon senso ritorna a governare le cose.

Emanuele ha detto...

La prossima volta che ci passo li prendo e aspetto che arrivino le zingare del nuovo turno poi vediamo se hanno il coraggio di dirmi qualcosa.

Anonimo ha detto...

Non è colpa della destra. Non è colpa della sinistra. Non è nemmeno colpa di chi in buona fede li ha votati. La colpa è di chi anche di fronte all'evidenza li difende ad ogni costo e qualsiasi schifezza fanno, invece di essere il primo in quanto elettore a pretendere correttezza, è subito pronto dire: " si ma pure quell'altri, anzi l'altri so peggio, sì ma pure quelli prima". E così i vari banditi, di destra e di sinistra, sentendosi supportati dai loro fans dementi si sono sentiti autorizzati ha continuare con lo schifo. Ecco chi ci ha distrutto. E per quando salterà la baracca italia un monito per i fans: i politici farabutti cascheranno in piedi, voi probabilmente no.

Anonimo ha detto...

Caro anonimo,

ma ho forse difeso Alemanno ? Ho forse detto che ha governato bene ? Non direi, anzi Alemanno ha governato male per 5 anni, al tempo stesso ti ricordo che questa citta' e' stata governata dal 1993 al 2008 dal centrosinistra ovvero per 15 anni di seguito, considera inoltre che anche dal 1976 al 1993 ha sempre governato la sinistra nelle sue varie sfumature (comuniste e socialiste, Argan, Petroselli, Vetere, Carraro...), ma non e' questo il punto, il punto e' l' ideologia permissivistica che soprattutto la sinistra mediatica diffonde ininterrottamente da almeno il 1968 e cioe' dai cartelli con scritto "vietato vietare" (chi ha qualche capello bianco li ricordera'), il problema e' quella mentalita' che di fatto e' stata imposta alla maggioranza delle persone secondo cui qualsiasi lazzarone e criminale deve essere "accolto", il problema sta appunto in questa retorica dela tolleranza diffusa h24 da giornalisti organici alla sinistra o quantomeno culturalmente formati a sinistra.

E' precisamente a causa di questa mentalita' lassisteggiante e fancazzista che ancora oggi di fronte a un vigile urbano che fa il proprio dovere sequestrando la merce ad un abusivo c'e' sempre qualche cretino che si alza in difesa dell' "ultimo" e che da del "fascista" al raro vigile urbano che il proprio dovere.

In parole povere e' come lottar contro i mulini a vento, la stragrande maggioranza dei mass-media e' nelle mani di questi benestanti radical-chic che pur vivendo su un altro pianeta impongono agli abitanti di questo pianeta di subire cio' che loro invece non subiscono.

Se non ve ne siete accorti oggi siamo in pieno regime visto che questa mentalita' mondialista trova ampio sostegno nelle altissime sfere.


La differenza sostanziale tra l'incapace Aledanno ela sinistra e' che Alemanno ci provava senza riuscirci mentre per certa sinistra lo schifo che subiamo noi cittadini non e' proprio un problema ma anzi una "risorsa" ! Certa sinistra spedirebbe nei gulag il commerciante italiano che non fa lo scontrino del caffe' ma non dice nulla ad esempio contro le centinaia di ambulanti abusivi stranieri che ogni giorno di questa estate hanno assaltato come sempre le spiagge del nostro litorale, e cio' non e' un caso ma un preciso piano strategico, e' quindi una differenza sostanziale con Alemanno.

Personalmente addebito la responsabilita' morale e politica di ogni crimine compiuto da immigrati in Italia precisamente ai politici, ai giornalisti ed ai nani e ballerine di questa criminogena sinistra che impone questo stato di cose sapendo benissimo che far salire gente su una barca gia' strapiena avra' come risultato la morte di tutti gli occupanti.

Andrea Rossi

diego ha detto...

@Andrea Rossi
Sbagli. Alemanno è riuscito a fare molte cose purtroppo...è riuscito a far mettere le strisce bianche dove prima erano blu trasformando interi quartieri in bazar da terzo mondo ( alla faccia della legge e dell'ordine tanto propagandati...) è riuscito a trasformare le piazze del centro storico in una parcheggiopoli di abusivi dove prima del 2008 vi erano aree pedonali relativamente integre, è riuscito a circondarsi di collaboratori degni di una saga di film gangster...è riuscito nell'impresa di difendere sempre a spada tratta il putrefatto corpo dei vigili urbani di Roma Capitale, è riuscito a far fuori gli ausiliari del traffico che erano gli unici a mantenere un minimo di decoro e infine cosa più rilevante è riuscito a convincere molti cittadini (me incluso) che in realtà la destra romana purtroppo non rappresenta nessuna istanza legalitaria ma è solo un mediocre coacervo di burini e coatti che devono "parcheggià 'a maghina"...
è triste ma è cosi'.

Anonimo ha detto...

però continui a parlare di sinistra e di destra, allora chiamiamoli cretini e farabutti, tutti! Alemanno c'ha provato? no, la destra a parole si scaglia contro gli zingari e più precisamente solo contro quelli poveri dei campi (che vorrei rispediti al loro paese domani per inciso), mentre con quelli mafiosi, quelli con nomi molto noti, ci fa affari alla grande, alla grandissima. quindi, ti ripeto, continuare a parlare di destra e sinistra è un errore madornale. chiamiamoli come meritano: cretini criminali!

Anonimo ha detto...

Ieri ho preso più volte la metropolitana: ogni viaggio è un'esperienza. Ho transitato due volte - mattina e sera - per la stazione di Cipro, ed entrambe le volte ho visto a terra un tappeto di vetri rotti, vicino a un paio di guanti di lattice sporchi appiccicati in una pozzanghera di sangue raffermo. Nessuno li ha rimossi per tutto il giorno, roba da rabbrividire. Alla seconda discesa a Cipro un ragazzotto ha cercato di appoggiarmelo per passare a scrocco, e l'ho bloccato. Sono passato anche da Numidio Quadrato: prima due baldi giovani hanno fatto indisturbati "olio cuore" coi tornelli; al ritorno ho atteso 15 minuti un cavolo di treno che veniva sempre annunciato per poi sparire... a 'sto punto non so cosa mi faccia più schifo, se il servizio di trasporto, quello di pulizia e decoro stazioni, la vigilanza, gli scrocconi, gli accattoni. Avvilimento senza fine.

Anonimo ha detto...

"Nessuno li ha rimossi per tutto il giorno"

Evidentemente non era competenza di nessuno. Mancavano le figure professionali del raccoglitore di guanti, del raccoglitore di vetri rotti e del raccoglitore di sangue che potendo essere infetto richiede tutta una procedura particolare. E pure tu quante pretese: pretendi forse che si riesca a radunare tutte queste figure professionali in meno di un giorno? :-)

Voglio sperare che almeno ci fosse la figura professionale del sorvegliante di pozze di sangue raffermo con guanti e vetri rotti per impedire che qualcun altro si facesse male o si prendesse qualche malattia.

Anonimo ha detto...

@anonimo delle 2:49. Ma che c'entrano i gay (che tu chiami 'froci') con gli "immigrati,tossici e writers"? ci puoi illuminare?

Anonimo ha detto...

Dice bene Andrea Rossi,
l'altra sera hanno dato in tv un servizio a Ballarò sui parcheggiatori abusivi e la sinistrata di turno li ha difesi dicendo che era una tradizione romana. Non c'è speranza

Lucio

NapoletanoDOC ha detto...

chi mi spiega come funzionano questi pezzetti di carta? non l'ho mica capito!

Yuppidù ha detto...

Mentre qui c'è chi fa dibattito politico, io sorrido leggendo i commenti carichi di innocenza di chi chiede spiegazioni tecniche sul funzionamento dei pezzettini di carta. Siete meravigliosi.

The Londoner ha detto...

Guys, thanks a lot. This is something really important for us to know. It would be great if you make a PDF in English with some of these posts in order to help visitors not to be scammed. Together with a list of dangerous areas we should not even think about stepping inside.

Now, try to think about other guys exactly like you, who work hard and save money to come visit your city. Being amazed by the history, the food, the cheering people and so on. They may have saved money for years in order to get there.

Rossella ha detto...

@Anonimo e Ballarò
Alla Sinistra piace molto spararsi sulle...scarpe (purtroppo)..

Condivido tutti i ommenti, non è qualunquismo...sono solo stremata da questa città.

Anonimo ha detto...

Mettiamo un po' d'ordine nei concetti su esposti: quando c'è la sinistra buonista fa schifo e fin qui nessuno contesta. Quando c'è la destra fa schifo uguale perchè oramai, se ho ben capito, il paese è intriso del pensiero lassista della sinistra quindi non c'è via d'uscita
Siamo messi male.

Anonimo ha detto...

Nooo peccato che oggi sono impegnata, sennò volevo passare a Termini solo per buttarli via e vedere che cazz succede

Prv ha detto...

@Lucio: questa me l'ero persa, non ci posso credere! O.O

dandus ha detto...

Ma insomma come fanno a rubare i soldi con i pezzettini di carta?

dandus ha detto...

Ma insomma come fanno a rubare i soldi con i pezzettini di carta?

NapoletanoDOC ha detto...

Sul funzionamento dei bigliettieni visto le reiterate domande, le reiterate non risposte e le reiterate discussioni off topic....deduco che nessuno sa come funzionano?

RISPONDETE ALLA DOMANDA O NO? grazie

Anonimo ha detto...

Il napoletano che chiede delucidazioni sul metodo! uahahaha! Per una volta non l'hanno inventato loro. Spiegateglielo dai! (E poi continuiamo a dare la colpa agli zingari in Italia..già perché invece gli italiani sono onesti..come no?)
Lisa

Beauregarde ha detto...

Qualche mese fa, dovevo fare un biglietto a Termini e sono stato praticamente circondato da un paio di zingari che pretendevano di aiutarmi con la macchinetta emettitrice per poi riscuotere la "mancia". Naturalmente so come funziona la macchinetta e me ne sono andato senza aiuto e senza mancia, ma quanti turisti ci saranno cascati? Quanti saranno stati borseggiati mentre acquistavano il biglietto?
Ad ogni modo, la cosa grave è che avendo avvertito i responsabili nel gabbiotto(cosa assolutamente inutile - almeno in qualsiasi altra parte del mondo - dato che tutto succedeva sotto i loro occhi),la risposta sia stata una alzata di spalla. Avendo scritto un reclamo all'ATAC, la risposta è stata che il fatto non è di loro competenza ma dei vigili urbani.

Emanuele ha detto...

Le competenze le competenze... ricordate sempre che ci sono le competenze :-D
Aspettiamo con fiducia il prossimo articolo della stampa inglese che metterà in guardia dagli zingari alle macchintte allora vedrete Marino come si indignera e come Atac e vigili si sveglieranno (per 2 o 3 giorni).

Emanuele ha detto...

Ecco una nuova infornata di borseggiatori: romeni, nomadi e qualche nordafricano.
http://www.romatoday.it/cronaca/borseggiatori-bus-metro-roma-13-arresti.html

Jhonny ha detto...

Il cartoncino blocca i soldi in restituzione; uno ha l'impressione che la macchina si sia "mangiata" il resto e se ne va imprecando; a quel punto lo scarafaggio-bipede si riavvicina, toglie il cartoncino e si intasca i soldi onestamente guadagnati col sudore della fronte. Vecchio stratagemma che dalle mie parti usavano i tossici nei distributori di sigarette 15 anni fa almeno

Anonimo ha detto...

Prima di dire panzone ad una persona conta fino a cento.......anonimo, te invece stai con la vanga in mano??? O ti conti i pidocchi seduto in poltrona? ??

Origami ha detto...

I pezzetti di carta sono superati da un pezzo , prima servivano ad occludere la bocchetta di uscita del resto in carta moneta e una volta rimosso poteva prendersi la banconota , poi a seguito di osservazione , capita la tecnica e segnalato più di un furfante ( zingari, italiani con problemi ed anche suonatori, sembra che ora la macchinetta se bloccata vada in protezione e dica che accetta solo monete renddendo il sistema non più redditizio .
Solo per conoscenza la ditta che si occupa delle tecnologie di ingresso sembra che abbia gli operai in mobilità e siano di meno .

Straccio ha detto...

La stazione la vedi sporca perchè il personale di pulimento è in stato di agitazione visto che prendono lo stipendio il mese dopo, quando lo prendono .
Le ditte che non vedono il soldo non comprano quel che serve e così via.

Gorilla k2 chiama ebitev ha detto...

I vigilantes , sono chi in cassa integrazione chi in attesa della mobilità , senza straordinari ed in ferie forzate e ce ne sono ( a seguito della sppendig reviev )almeno il 40/60% IN MENO di qualche anno fa , tolti un po alla volta ; quelli che ancora vedi sono con il triplo incarico , compreso quello di parafulmine .
Per la panza , non so che dirti anche mio padre l'aveva ma èra un buon operaio , magari questa potevi solo pensarla .

Pocacola ha detto...


Prima i nonni in congedo di giorno ora al posto dei vigilantes la sera ci trovi dei signori che fanno finta ; solo il biglietto e l'abbonamento resta VERO .
Operai a casa che fanno la spesa al discount ( ci credo che gli si gonfia lo stomaco )ed altri senza ne arte ne parte che li sostituiscono .



LE OCHE DEL CAMPIDOGLIO ha detto...

Integrazione non vuol dire invasione ,la microcriminalità stà tracimando ed invadendo i campi coltivati .
Il fattore sostituisce i tecnici della diga con chi guidava la mietitrebbia , non mette benzina alle ruspe e il cane da guardia è tenuto alle intemperie, bastonato e con poco cibo .
Gli abitanti si lagnano a ragione , ma i soldi gli vien detto non ci sono .
Diceva uno ; non è il motore che consuma troppo , non la benzina che manca o che non vien messa ma è il buco nel serbatoio che non si vuol riparare e ce la si prende col benzinaio e col meccanico .

ShareThis