Ho parcheggiato male, mi hanno rotto il tergicristallo e la colpa è di Romafaschifo. Una lettera piuttosto raccapricciante, a voi i commenti

23 settembre 2013
Roma fa schifo anche per la vigliaccheria e futile incivilta' di miseri individui forse anche fomentati da certe paroloni e minacce che vedo volare molto spesso in questa pagina! Si, ok, la mia macchina era parcheggiata a spina in un posto riservato ai motocicli....dato che molti di essi spesso e volentieri occupano posti riservati alle auto... non mi e'mai saltato in mente di scendere dalla macchina e accanirmi contro una moto indifesa e senza proprietario... e' da vigliacchi come tanti commenti che leggo qui, come se la colpa e'dei cittadini che non ci siano parcheggi interrati o trasporti decenti, visto che uso la mia macchina x recarmi al lavoro tutti I giorni.. non occupavo il posto riservato agli handicappati ma anche se fosse stato se qui cominciamo tutti a farsi giustizia da se Roma diventa un far west. Io spero solo che la misera frustrazione di questo poveretto non sia stata alimentata da pagine come questa, visto che anziche'prendercela con le istituzioni e con chi dovrebbe fare il proprio lavoro, non vedo altro che commenti contro gli zingari, chi parcheggia in doppia fila etc...
I cittadini anche possono avere delle colpe... come il sottoscritto che dopo aver girato 5 volte tutto il quartiere trieste ha azzardato ad occupare il posto di 2 moto! niente di grave visto che le moto arrivano ad essere parcheggiate dentro I portoni a volte... ma anche se fosse una colpa ancor piu grave questo e' solo vandalismo alimentato da pubblicazioni inutili come molte di quelle che fate qui... io vi auguro che non prendiate delle denuncie per istigazione alla violenza visto che qui di matti ce ne sono! tutti santi? Nessuno ha mai parcheggiato in doppia fila x un caffe? Vorrei vedere! Questa e' l'italia e gli italiani! La domenica in chiesa la sera a trans!!!
Vi consiglio di essere piu selettivi nelle vs pubblicazioni!
Gabriele

*Abbiamo lasciato il testo intonso, senza effettuare alcun editing e alcuna correzione. Ci scuserete...
-RFS

129 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

No, mai parcheggiato in seconda fila per un caffè. Non tutti sono cafoni come te.

Un applauso a chi ti ha rotto il tergicristallo, spero la prossima volta ti rompano uno specchietto.

Anonimo ha detto...

Ammettere di aver sbagliato non giustifica il fatto. Il mal comune NON fa mezzo gaudio ed è la gente come te il male di questa città. Il messaggio che lanci "Lo fanno tutti quindi è normale. Questa è l'Italia" è un messaggio sbagliato. Che hai girato 5 volte per cercare parcheggio e non lo hai trovato? Ti rispondo con un bellissimo Sticazzi, ne fai 10, 15 in più. Non devi permetterti di penalizzare gli altri. Che le moto parcheggiano nei portoni? Non è un problema tuo. Tu comincia a parcheggiare bene e dove ti è consentito, poi potrai accusare pagine come queste - eventualmente - che cercano solamente di denunciare i soprusi che sbruffoni come te fanno ad ogni ora di ogni giorno. Che faccia tosta.

Anonimo ha detto...

Come direbbe il romano medio: "chiama li vigili no?!"

Anonimo ha detto...

L'ironia, caro Gabriele, è che sei TU a esserti fatto "giustizia da solo", contribuendo al Far West. Sei tu che hai ignorato una regola. Il tuo è vandalismo.

"Questa è l'Italia" lo diciamo NOI del tuo parcheggio. Io non vado in chiesa, non vado a trans e non parcheggio in doppia fila per un caffè. Il fatto che tu faccia del sarcasmo su come ciò ti sembri impossibile la dice lunga su quanto NON VEDI il problema.

Anonimo ha detto...

in linea teorica chi ti ha rotto il tergicristallo ha sbagliato, infatti avrebbe dovuto romperti direttamente il naso così si educano le persone come te. in pratica sappiamo tutti che non si fa ma il formicolio alle mani a volte è irresistibile

Anonimo ha detto...

anzi che non t'hanno sgarato le gomme o piantato un piccone nel parabrezza (o, in alternativa, nel tettino)

Anonimo ha detto...

considerala una "sansione sostitutiva"

Adriano G. V. Esposito ha detto...

Dite al coglione che io non ho MAI parcheggiato nel posto dei motocicli.

Coglione, mi leggi? Io ho nome e cognome. Se vuoi querelami. Ma tanto merda di uomo rimani.

Anonimo ha detto...

Il male di questa città sono i cittadini come te. La classica cantilena che sento ormai quotidianamente "Lo fanno tutti quindi è normale. Questa è l'Italia" è un messaggio sbagliato.
Tu comincia a parcheggiare bene e dove ti è consentito, poi potrai accusare pagine o blog come questi. Chiaramente rimane sempre piu' che evidente il totale non controllo del territorio da parte di Polizia, Vigili etc....

Anonimo ha detto...

Carissimo, probabilmente hai lo stesso problema degli altri romani, ovvero ke nn 6 capace a staccare il culo dal sedile dell'auto e andare a piedi o coi mezzi pubblici.

Anonimo ha detto...

Magari te l'hanno rotto quelli con le moto ai quali avevi occupato il posto e sono stati costretti ha parcheggiare davanti al portone. Qui comunque il confronto non è tra auto e moto ma tra cafoni e non.

G_ ha detto...

Non sussiste il ragionamento dell'istigazione a delinquere, e neanche il concetto espresso nel titolo, tuttavia in alcui punti io salvo il ragionamento di questo Gabriele che, seppur dovesse rispettare le regole e magari non mettersi nella condizione di avere difficoltà nel parcheggio (usare i mezzi pubblici, individuare un parcheggio a pagamento, fare un giro in più, usare il motorino, il taxi, la bici ecc..), non si puo' negare che l'amministrazione pubblica e i poteri a Roma hanno creato una invivibilità che adesso produce questo scontro tra cittadini. Seguo "Romafaschifo" su fb e sono d'accordo con l'impostazione geenrale, mi spiace quando subisce attacchi violenti, ma facciamo attenzione a non assumere attegiamente paradossalmente fascisti.

Anonimo ha detto...

Magari chi ti ha rotto il tergicristallo non l'ha fatto per ripicca, ma solo perchè s'è trovato a passare di lì l'ennesimo idiota col problema del tempo libero da gestire. Oppure no, magari s'è trattato di una ripicca stupida.
Credo che il tuo errore, oltre all'aver parcheggiato dove non era concesso, sia di ragionamento.
Non credo sia corretto nè costruttivo giustificarsi con il "tanto lo fanno tutti" , è uno dei motivi per cui non cambierà mai niente, ed è uno dei motivi per cui poi, davanti a piccole dispute per piccole questioni (se avessi per esempio colto in flagrante il presunto giustiziere) , si arriva a cose ben peggiori.
In altre parole, se avessi parcheggiato bene, magari il tergicristallo non te lo rompeva nessuno. O magari si, ma in entrambii casi almeno non avresti il dubbio di dovertela prendere con chi commenta in malo modo certe cose(il riferimento a romafaschifo) e certamente avresti la coscienza a posto.
Che è una bella sensazione.

Anonimo ha detto...

"....accanirmi contro una moto indifesa", accidenti che sensibilità! Comunque vai tranquillo non è un essere vivente non può provare alcun male, proprio come una lavatrice.

Antonio Privitera ha detto...

Quella della lotta all'inciviltà e al degrado a Roma è ormai diventata una guerra civile.

Nelle guerre civili purtroppo si colpiscono spesso "bersagli minori" (tu, in questo caso), mentre i "signori della guerra" (che ne so, cartellonari, camion-bar, violatori seriali di ZTL e Codice della Strada) a volte non si riesce a toccarli.

Oggi è toccata a te, dispiace perché il vandalismo è reato, dispiace un po' meno se penso che in queste pagine c'è chi (come il sottoscritto) viene insultato, deriso, è anche oggetto di aggressioni verbali e fisiche e comunque sempre umiliato dal "fronte opposto".


Anonimo ha detto...

L'atto di vandalismo di per se è sbagliato ma venirsela a prendere con questa pagina dopo aver fatto un sopruso (parcheggio dove non è consentito) è ridicolo. E no, non si parcheggia in seconda fila nemmeno per un caffè.

Anonimo ha detto...

Io non ti avrei rotto il tergicristallo... ma non mi fai pena, te la sei cercata.

Anonimo ha detto...

infatti visto che a corso trieste non si trova mai posto, io ci vado sempre con i mezzi...

ciccio ha detto...

Il romano medio mi sfotte perchè Romafaschifo e i suoi utenti sono solo chiacchiere e denunce. Finge di essere d'accordo con i principi, con le idee, ma non con le modalità. Quando Romafaschifo o i suoi utenti passano all'azione, il romano medio fa la vittima, proprio come in questo caso.

Quando te la prendi con l'Atac ti dice che è d'accordo ma ti sfotte perchè contro un colosso del genere sei impotente. Quando te la prendi con lui, il romano medio, iniziano a fioccare distinguo, giustificazioni, vittimismi.

Io ho provato a confrontarmi con questa tipologia di romani. E' inutile. Le contraddizioni logiche sono talmente tante da impedire una qualsiasi discussione che abbia un senso. Non hanno in mente un obbiettivo, un tipo di urbanistica, una città ideale. Non sanno niente, non vogliono un cazzo. Sono solo terrorizzati dal cambiamento, che pure è fisiologico, e cercano maldestramente di difendere lo squallido tran tran che hanno sempre vissuto.

Leonardo Leuci ha detto...

non esistono posti dedicati alle auto , specialmente striscie blu , i motocicli o ciclomotori hanno il diritto di occupare con le stesse modalità delle auto qualsiasi tipo di parcheggio ... esistono invece dei posti riservati alle due ruote o alle biciclette ... quindi il presupposto della moto che occupa il posto delle vetture è sbagliato .

Anonimo ha detto...

Non ce so' parole...dopo aver sbagliato facendo il cittadino incivile mo fa pure la vittima??? Invece di prendersela con gli altri dovrebbe dare la colpa a se stesso che si comporta male! *__^

Anonimo ha detto...

Premetto che sono un sostenitore assiduo di questo blog e che ho spesso sostenuto la necessità di arrivare a farsi giustizia da soli nel caso di witers, vandali, bancarelle, abusivi e cartelloni. Tutti aspetti della vita quotidiana nei quali i cittadini sono al 100% vittime di questo stato di cose.
Ho sempre però fatto attenzione a non criminalizzare il cittadino medio COSTRETTO ad usare l'auto. E' vero che ci sono comportamenti incivili (e quelli sono da biasimare) ma è pur vero che nel caso dell'auto il romano è vittima e carnefice allo stesso tempo. E molti dei comportamenti scorretti sono spesso causa di mancanza di trasporto pubblico, mancanza di parcheggi, mancanza di vigili, etc.
Chi usa la macchina lo fa quasi sempre perché costretto, versa allo stato una barca di soldi in tasse, bolli, strisce blu e benzina ed in cambio si ritrova una città senza regole, senza alternative di trasposrto pubblico e senza la possibilità di parcheggiare, magari dopo una giornata di lavoro ed aver girato per un'ora.
In qualche modo capisco lo sfogo di chi ha scritto quella lettera.

alex ha detto...

poco è stato, l'autore della lettera si merita il sequestro del veicolo e la vendita all'incanto, quei soldi vanno meglio in altre cose più utili. poi serve una multa esemplare che gli faccia capire che se non c'è posto se ne deve andare! usi le gambe, la bici, i mezzi. basta auto. anziché giustificare questo cominci a protestare.
roma fa schifo per questa gentaglia che crede nell'illegalità come atto dovuto. servono pene severissime, esemplari, tipo pubblicare nome e foto dei trasgressori sui giornali e farli vergognare di esistere.
grandi.

Anonimo ha detto...

Quindi la prossima volta che trovo una moto al posto di un'auto sono autorizzato a farla a pezzi? perfetto!

Anonimo ha detto...

Io vivo al quartiere africano e per parcheggiare la sera arrivo a fare anche 20 o 30 giri e te dopo 5 te senti autorizzato a fa quello che te pare? Ma chi sei er figlio de silvio? Te ce sta bene cosi t'empari

Anonimo ha detto...

Scusate, ma vi sembra normale tutta questa violenza? lui avrà pure sbagliato, ma frasi come "speriamo che la prossima volta gli buchino pure le gomme"... "T'ha detto bene che la tua macchina non ha incontrato me"... ma siamo tutti impazziti? e allora domani scendiamo in strada coi picconi e spacchiamo tutte le macchine parcheggiate male, dai, che con la violenza si risolve tutto!!!

Anonimo ha detto...

"E sticazzi? Ma chi sei? Che cazzo voi? Chiama i vigili, no? Sai che cazzo me ne frega a me?" (cit.)

Danny ha detto...

Farsi giustizia da soli è una cosa che non mi piace e non è giusta, ma per evitare che altri ti facciano del male dovresti cominciare a comportarti secondo le regole, altrimenti non hai nessun diritto di lamentarti. Purtroppo si pensa sempre a quello che gli altri fanno di sbagliato. Parcheggiate le auto al posto delle moto, perché sapete che non vi fanno nemmeno la multa. vergognati!!!

Anonimo ha detto...

spiegate a questo incivile che la moto può parcheggiare nei posti riservati alle macchine e non viceversa

Anonimo ha detto...

La cosa da fare è alzarli, non romperli.

Diego ha detto...

Un "TI STA BENE" mi pare il minimo

Diego ha detto...

Un "TI STA BENE" mi pare il minimo

ciccio ha detto...

"non criminalizzare il cittadino medio COSTRETTO ad usare l'auto"

In questo caso costretto a fermarsi al bar per un caffè. Un po' debole come argomentazione.

"nel caso dell'auto il romano è vittima e carnefice allo stesso tempo"

E perchè dovrebbe prevalere il punto di vista della vittima?

Lancaster Merrin ha detto...

L'idea che dopo un quarto d'ora di giri, se non trovi altro, sei autorizzato a parcheggiare dovunque merita un'analisi psicologica...
Quanto al tergicristallo rotto, io sono abbastanza contrario alla giustizia fai da te (ma purtroppo qui la giustizia non la fa nessuno..), però sono abbastanza sicuro che l'autore della lettera la prossima volta cercherà un parcheggio regolare...

Anonimo ha detto...

Alcune considerazioni:
- Roma è già da tempo un far west
- fare quel gesto è da vigliacchi, invece parcheggiare dove non si può infischiandosene di tutti sarebbe un gesto di eroismo ?
- la scusa è che non ci sono parcheggi ... il modello di avere parcheggi per tutte le macchine circolanti non è sostenibile, quindi occorre spostarsi in altro modo ... il modello di città deve essere diverso;
- anche quando ci sono parcheggi liberi a 2m gli incivili parcheggiano in doppia fila perché non solo vogliono i parcheggi liberi ma anche esattamente di fronte al luogo dove si devono recare ... follia pura;
- non giustifico chi ha rotto il tergicristallo ma ne abbiamo piene le tasche di arroganti e prepotenti incuranti di qualunque senso civico in questa città ... se non volete vivere in una città civile andatevene voi ... non chiedete a noi di tollerarvi.

Sergio ha detto...

Egregio signor Gabriele. Le moto possono parcheggiare dovunque sia consentito anche ad un automobile. Pertanto non esistono moto che "rubano" i posti alle auto. Non dica cretinate e sopratutto la prossima volta usi un linguaggio ortograficamente più corretto. Cordiali saluti e mi saluti il ricambista.

Anonimo ha detto...

Quello che ti ha rotto il tergi è un cretino,però l'altra sera una classe a è stata parcheggiata attaccata al mio portone (dovevamo scavalcare)io se lo trovavo (il padrone )gli avrei rotto il cu.o e non il tergi.Però le auto non centrano nulla.(vanno rispettate)

The Londoner ha detto...

Ok, this thing is starting to be too anal.
You don't have to be a square in order to get the law respected.
The only one who gets hurt is yourself, turning into a sort of grinch.
Bye guys,
I totally understand you're frustrated but this is too much and not productive at all.

The Londoner

Motociclista privo di parcheggio ha detto...

Il quartiere Trieste, caro automobilista, è collegato benissimo con i mezzi pubblici. Benissimo, capito?

Lancaster Merrin ha detto...

ciccio ha detto...

"nel caso dell'auto il romano è vittima e carnefice allo stesso tempo".

Errore: le vittime sono i pedoni, i ciclisti, i disabili e i bambini...

Anonimo ha detto...

RMF non c'entra niente. Come tu hai avuto un comportamento prepotente occupando un posto non per te, così chi ti ha rotto il tergicristallo. E' vero, andrebbero solo alzati. Io per averne alzato uno una volta, in maniera delicatissima, sono stato seguito fino a casa dove mi è stato citofonato e chiesto spiegazione del gesto. Che la macchina fosse sulla strisce e non consentisse l'attraversamento in sicurezza non aveva molta importanza. L'importante era che era stata messa lì per una urgenza. E' nella testa che vi si devono rompere dei collegamenti avariati, ma è difficile.

Anonimo ha detto...

scusate, io preferisco fare un metro in più a piedi e trovare parcheggio,che parcheggiare dove non è consentito. siamo abituati ad entrare anche nei negozzi, sulle scale mobili, sopra le scalinate, importnte e parcheggiare tanto se no nla metto io li la macchina c'è la mette un altro. e cafonagine rompere il tergicristallo......................ma se provi a chiamare i vigili per farti la multa ti cresce la barba lunga.........lunga, un consiglio la prossima volta trova un buon parcheggio per la macchina anche se e lontano 500 metri a camminare a piedi no nti fà male.

stocas ha detto...

hanno fato bene.

Anonimo ha detto...

No, mai parcheggiato in doppia fila per un caffè, non vado in chiesa né tantomeno a trans, forse parli di te?

Non giustifico ASSOLUTAMENTE il gesto di spezzarti il tergicristallo, lo trovo da codardi e delinquenti. Ma non giustifico nemmeno te, se ognuno di noi si comportasse bene rispettando anche queste piccole cose, tipo rispetto per parcheggi, soste vietate e DOPPIE FILE, tutto andrebbe meglio!

Francesco ha detto...

Vorrei ricordare a questo automobilista che le Moto POSSONO parcheggiare sui posti che normalmente occupano le auto: si tratta infatti di posti genericamente riservati ai VEICOLI, A MENO CHE non ci sia un cartello che in maniera esplicita (COME AVVIENE PER I POSTI RISERVATI SOLO AI MOTOCICLI, uno dei quali è stato occupato abusivamente da lui) ne riservi il posto unicamente alle auto.

Francesco ha detto...

Vorrei ricordare a questo automobilista che le Moto POSSONO parcheggiare sui posti che normalmente occupano le auto: si tratta infatti di posti genericamente riservati ai VEICOLI, A MENO CHE non ci sia un cartello che in maniera esplicita (COME AVVIENE PER I POSTI RISERVATI SOLO AI MOTOCICLI, uno dei quali è stato occupato abusivamente da lui) ne riservi il posto unicamente alle auto.

Anonimo ha detto...

alla fine t'è andata bene poteva essere il lunotto o il parabrezza :) ossequi

Anonimo ha detto...

Un gesto incivile in risposta ad un gesto incivile. Vedo che il senso comune non ha fatto tanta strada dalla legge del taglione.

Anonimo ha detto...

Per me t'è andata anche di lusso! Stampa la foto, attaccala sul cruscotto cosi la prossima volta che parcheggi a cazzo la MAGHENA, ti ricordi!

Anonimo ha detto...

Dai, non vedere tutto nero... Guarda anche i due lati positivi: 1) magari la prossima volta ci pensi e non ci parcheggi, in divieto. 2) magari la prossima volta ci pensi e prendi addirittura i mezzi... Pensa! :-)

Anonimo ha detto...

La nostra vittima qui non ha ragione, perchè ha parcheggiato dove non avrebbe potuto, ma non ha neanche tutti i torti direi. Esistono i vigili apposta per segnalare eventuali problemi e sono molto più efficaci di un atto vandalico non giustificabile. Non mi sognerei mai di parcheggiare in doppia fila per un caffè, odio profondo per chi lo fa, è da cafoni, e cerco sempre di parcheggiare il meglio possibile, ma è altrettanto incivile vandalizzare una proprietà altrui. Qui manca in tutti e due i casi il rispetto per il prossimo, poi se si vuole fare all'italiana che ha ragione chi è più furbo facciamo un po' come cazzo ci pare..

Anonimo ha detto...

Per curiosità: quanto costa sostituire un tergilunotto rotto?
Non è che a questi tizi se ogni volta che parcheggiano a cazzo si trovano uno sgarro del genere inizi a diventare economicamente preferibile affittarsi un cazzo di box?

Juri ha detto...

Ogni volta che scendo sotto casa e trovo il posto invalidi assegnato a mio figlio occupato vorrei fare le stesse cose che hanno fatto alla tua macchina. E se non avessi mio figlio in braccio, tutte le volte che mi hanno risposto "perchè, tu sei invalido?" avrei allentato allo stronzo/a di turno un calcio nei denti. La verità è che se sei abbastanza stronzo da parcheggiare a spina sui posti riservati alle moto, sei abbastanza stronzo da parcheggiare in doppia fila ed andare a fare la spesa, da parcheggiare sulle strisce davanti alla discesa per le sedie a rotelle, da parcheggiare su un posto invalidi "che stavi solo a pijà er caffè" e abbastanza stronzo da andartene senza nemmeno chiedere scusa. La verità è che se ve le bruciassimo, le macchine, ce pensereste due volte

Anonimo ha detto...

Il vandalismo non è mai da condividere. Se ci fossero stati i vigili tutto si sarebbe risolto con una multa o addirittura non avrebbe parcheggiato male perchè altrimenti fanno la multe (come accade nel mondo), ma siccome i vigggili latitano.... ognuno si arrangia. Ma sono sicuro che la prossima volta penserà : "no qui no altrimenti poi me la danneggiano, trovamo un posto regolare" Firmato chi non sa mai dove mettere la moto perchè ce stanno le macchine" Però che idea.....

andnatal ha detto...

Uso lo scooter, e mi infastidisce molto chi parcheggia l'auto nei posti riservati alle due ruote. Certamente non mi permetto di vandalizzare chicchessia, ma se avessi un vigile a portata di mano (cosa mai avvenuta finora) attirerei la sua attenzione sul fatto. Non mi permetto di parcheggiare nei portoni o sui marciapiedi. Quelle pochissime volte che uso l'auto in città, cerco solo posti regolari a costo di farmi chilometri a piedi (non i dispiace camminare, tra l'altro). Anche perché, ebbene si, se parcheggiassi in doppia fila o comunque malamente starei con l'ansia fino al ritorno. Un'ultima annotazione: non è che il quartiere Trieste sia propriamente abbandonato a sé stesso, per cui perché non prendere in considerazione l'uso del mezzo pubblico, oppure fare del car sharing con qualche collega? Il signore ci guadagnerebbe in salute, oltre che nella tasca.

Anonimo ha detto...

Sono davvero tante e troppe le persone che a Roma approfittano delle poche multe per parcheggiare secondo il proprio e porco comodo; il tuo è sicuramente stato un abuso e quando vengo personalmente ostacolato da parcheggi scorretti reagisco o con il clacson oppure alzando tutti i tergicristalli e girando gli specchietti del veicolo in questione. I pochi minuti che servono a prendere un caffè possono rallentare la circolazione di decine di macchine e considerando che ora c'è anche una sentenza penale per chi "blocca" altre persone sappine trarre il giusto insegnamento perchè la legge che proporrei personalmente sarebbe di verniciare le vetture parcheggiate male ma non con vernici indelebili, semplicemente vernici per le quali ci vogliano merr'ore di "olio di gomito perchè possano venir rimosse.

Juri ha detto...

Aggiungo in risposta a chi dice che ci sono appositamente i Vigili Urbani per segnalare questo genere di infrazioni: i vigili urbani hanno un 'tempo di latenza' in risposta ad una segnalazione più o meno lungo. Il che significa che ogni volta che si telefona perchè una macchina è parcheggiata, ad esempio, su un posto invalidi, magari in un giorno di pioggia in cui per colpa di uno stronzo devi lasciare la macchina in doppia fila con le quattro frecce, scaricare un disabile in mezzo alla strada beccandoti gli insulti di chi ti passa a due centimetri suonando il clacson perchè gli hai fatto perdere 30 secondi, fradiciarti perchè per sbrigarti non prendi l'ombrello e dover controllare dalla finestra quando il tizio ha finito di farsi i cazzi suoi per andare a togliere la macchina da mezzo alla strada prima che ti becchi una molta o un graffio lungo la fiancata, succede sempre che il tizio in 10/15 minuti s'è fatto i suoi giri e se n'è andato, i vigili sono venuti quando non c'era nessuno da multare, e alla terza, quarta volta che ti capita la stessa cosa nemmeno vengono perchè "magari stanno a fa' la spesa al supermercato".

fia ha detto...

seconda fila per il caffè? chiesa e trans? ma questo parla di se sesso evidentemente....

Anonimo ha detto...

Ha ragione Gabriele. La vostra pagina mi piace ma è troppo offensiva contro i romani che si trovano in situazioni invivibili. spesso la doppia fila è l'unico modo per fermarsi, non è inciviltà!
Ed anche il più maleducato dei parcheggi non può essere punito con il danno all'auto!
Tra l'altro lui lo dice pure che è colpa sua, ma rompere un'auto solo perchè ti ha occupato il posto o creato difficoltà a passare è ingiustificabile!

Roma fa schifo ha detto...

La doppia fila uccide decine di persone all'anno solo a Roma. Dire che è sproporzionato rompere uno specchietto è molto forte. Ditelo pure, ma è molto forte...

sonia ha detto...

Caro Grabriele, ti stupirà il numero di persone che qui non ha mai parcheggiato in doppia fila per un caffè!
La sottoscritta non lo fa neanche per le emergenze o per le situazioni critiche.
Un'alternativa c'è sempre, è che ai romani pesa andarsela a cercare, questa è la verità.
Incivile è, sì, chi è vandalo, ma al tempo stesso lo è anche chi parcheggia dove non dovrebbe, proprio come te.
Siete allo stesso livello.

Emanuele ha detto...

Gabriele. Sono contrario alla giustizia privata ma sono anche consapevole che in città come Roma,Napoli e altre grandi urbanistiche se ognuno punta il dito verso i governanti e non comincia a dare l'esempio è solo un vigliacco e tutto ciò che gli viene fatto a causa di questa vigliaccheria gli sta bene.
io non sono di Roma ma vivo qui da 6 anni e non ho mai preso una multa o fatto un'infrazione,e con un po' di pazienza e alzandomi 15 minuti prima la mattina(sapendo del problema del parcheggio)ho sempre trovato posto a costo di camminare quei 50 metri in piu!!!

Michele ha detto...

Lui avrà pure sbagliato, ma quello che dice di questo sito è vero...

Trovo molto arroganti ed incivili sia le cose pubblicate da chi lo gestisce sia i commenti di chi risponde...
Non ho mai visto uno scambio di risposte costruttivo e pacifico; qui "o la pensi come me o hai torto e non capisci niente"

Anonimo ha detto...

Come i bambini, a parte che da ignorate ignora il fatto che le moto possono parchegiare dove parcheggiano le auto. E non si pone neanche il dubbio che le sue affermazioni siano veritiere. Vanno educati, purtroppo per la mancanza di volontà ed arroganza vanno solo puniti, come si addestrano gli animali vanno educati i romani.
Chianni e fotti..italia spiegata in due parolo.

Bad Hands ha detto...

fosse vero sarei felice!

Anonimo ha detto...

mai parcheggiato in seconda fila per nessun motivo!!!!!!!!!!

Signor Smith ha detto...

50 sfumature di inciviltà...

Anonimo ha detto...

Io non parcheggio mai in doppia fila per un caffè e neppure per una birra. Giro, giro, giro, giro ed alla fine trovo il posto REGOLARE. E non parcheggio assolutamente MAI neppure nei posti riservati alle moto perchè per andare al lavoro uso la moto da quasi 30 anni e mi incazzo come un ape quando vedo INCIVILI, MALEDUCATI E VILLANI che occupano il posto riservato alle moto.

Vanda S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Vanda S. ha detto...

Questo signore la conosce la parola °rigore° civico oppure pensa che sia solo un'azione calcistica????

Anonimo ha detto...

Lettera un po' capziosa la sua. Io non ho MAI e sottolineo MAI parcheggiato in posti non esplicitamente riservati alle auto eppure anche a me è successo che mi abbiano staccato il tergicristallo o rotto uno specchietto. Inquadrerei l'episodio nel puro vandalismo imperante in questa città, senza fare collegamenti tutti da dimostrare.

Anonimo ha detto...

...scusate... ma questo è scemo o scemo, scemo???....

Anonimo ha detto...

Caro possessore di automobile (non è un diritto) inutile che ti lamenti se non trovi parcheggio (non è un diritto) e la legge (tutelata dal diritto) ti VIETA di parcheggiare su un posto non idoneo per la tua auto.
Inoltre non puoi generalizzare..io in doppia fila non parcheggio e a lavoro vado con i mezzi appunto perché ci sono pochi posti disponibili.

Le istituzioni? facile scaricare sugli altri ecco perché gli italiani sono patetici e le cose mai cambieranno.

Caterpillar ha detto...

I responsabili maggiori di tutto ciò sono le forze dell'ordine che fanno orecchie da mercante "perchè le macchine sono troppe", e la magistratura che non indaga sulle evidenti omissioni d'ufficio. Poi ci sarebbe da parlare dell'enorme buco culturale nell'educazione civica, ma questa è un'altra storia.

Anonimo ha detto...

Quindi se trovo uno in bici sul marciapiede gli posso spaccare i cerchioni ?

Anonimo ha detto...

settembre 23, 2013 7:02 PM
sei il troll di facebook delle biciclette vè. Dai cambia pattern ti si sgama subito

Anonimo ha detto...

Io ? E' la prima volta che commento. Però a rigor di logica quello che ho scritto è coerente con quello che dicono la maggior parte dei commenti: se faccio qualcosa di illegale e che disturba gli altri (posteggiare dove non devo, andare in bici sul marciapiede) è giusto che chi è materialmente o moralmente da me danneggiato si vendichi.

Anonimo ha detto...

TI STA BENE COGLIONE!

Anonimo ha detto...

Seguo questo blog da alcune settimane e più leggo, più mi rendo conto di essere molto fortunato di risiedere in Welschsüdtirol. Qui situazioni di caos e di maleducazione sono limitate, anche per il fatto che la densità abitativa è di molto inferiore. Qui il vandalismo è molto limitato e la vita nelle valli è molto più serena e meno stressante della vita nelle grandi città. Chi volesse vivere in serenità, vada via da Roma e venga qui o anche in un cantone svizzero (Graubünden / Tessin ecc...) o in Österreich.

Anonimo ha detto...

Che bello. Oggi ho scoperto che la vendetta è "moralmente giusta".
Quindi ora potrò abdicare ad un principio cardine che è la giustizia e fare come cazzo mi pare, decidere io come farla pagare a chi, e per cosa.

Illuminante e soprattutto ispirante.

Anonimo ha detto...

Dove sono questi "posti riservati alle auto" occupati dai moto? Solo a Via delle Mercedes mi e' capitato di vedere un cartello "solo auto"; altrimenti le strisce blu e bianche sono per tutti

Anonimo ha detto...

BENE PERFETTO!
HO CAPITO COME FUNZIONA!
Mettiamo ipotesi che io sia l'autore dell'infrazione qui descritta...
dai vs commenti però da domani sarò giustificato a fare a pezzi la prima bicicletta o motorino che troverò parcheggiati su di un marciapiede :)
CHE BELLEZZA! CHE TRISTEZZA!!!
il problema mi sembra pienamente centrato dal Sig. Gabriele!
questo blog alimenta la violenza (forse repressa e innata) che la maggiorparte della gente ha dentro di sè.
BENE SIETE USCITI ALLO SCOPERTO!
AHAHAH!!!! CHE RIDERE! tanti codardi paladini della giustizia che in presenza del Sig.r Gabriele probabilmente non avrebbero mai mosso un dito per poi agire di nascosto come i peggiori degli infami, e che alla sera senza neanche accorgersene e con quell'aria da impuniti magari avranno fatto un sorpasso sulla destra che nel codice della strada è sempre vietato.. "aoh, ma te pare che dooo faa a fila' c'ho er motorino aoohh, se no che cazzo ooo pio a fa aoh?"...
A QUESTO PUNTO RFS dovrebbe capire che certi commenti non possono essere lasciati liberi e senza moderazione, perché soprattutto chi "professa troppo" e chi fa il moralista qui è a quanto pare più pericoloso ed incivile di chi per disperazione parcheggia "a cazzo" la propria auto... (oltretutto NON a danno di un disabile ma di un motociclista)... oppure come volete voi! DA DOMANI SI COMINCIA CON LA GUERRIGLIA URBANA!!! MOTOCICLISTI CONTRO AUTOMOBILISTI! EVVIVA!
Biciclette e motorini siete avvisati:
non azzardate a sorpassarmi sulla destra che vi schiaccio al muro!!!
CONTENTI????
SONO QUESTI I TONI CHE PREFERITE?
MASSA DI COGLIONI DI MERDA!
e imparate a leggere anche tra le righe visto che fate tanto i saputelli! senza che vi soffermiate solo sulle parole! nelle mie c'è sarcasmo in quelle di tanti che ho letto per tutto il giorno solo violenza e una sete ingiustificata di farsi giustizia da se quando i reali problemi di Roma sono altrove.

Anonimo ha detto...

I problemi di Roma sono altrove? Ovvero? Fuori dal GRA? Per aria? Nel Gange, pardon Tevere?

Illuminati: datti fuoco.

Anonimo ha detto...

datti fuoco tu, coglione, sei il classico poveraccio che neanche compra il giornale e al bar legge solo i titoli in grassetto... evidentemente qui hai letto solo l'ultima riga... leggere tutto era troppo faticoso x te..

Anonimo ha detto...

questa lettera e' la dimostrazione che roma fa veramente schifo

Anonimo ha detto...

Sono quello che al bar ti mette il guttalax nel caffè.

Anonimo ha detto...

Roma e' una citta' troppo difficile a causa dell incivilta' di chi ci abita. Da tempo abito nella più' civile Italia del nord ma posso testimoniare (ho vissuto a Roma per ora la maggior parte della mia vita) che la doppia fila non e' solo un problema di intralcio alla circolazione e di lesione dei diritti del cittadino ma anche di sicurezza. Ricordo un locale in via gregorio VII che si trovava in curva su una discesa ed ogni volta che tornavo a casa mi trovavo la sorpresona sulla corsia di scorrimento di diverse macchine parcheggiate. Risultato frenata e rischio di essere tamponato. Ma come si puo' vivere in una citta' dove la gente e' cosi incivile? Il vandalismo non e' giustificabile (vogliamo scendere al livello dei coatti?) come non capisco veramente con che coraggio alcune persone qui giustifichino i comportamenti incivili di chi mette le macchine alla cavolo perche' non c'e' posto! Non c'e' nessuna giustificazione se non la vostra estrema incivilta' rendetevene conto.

Anonimo ha detto...

Beh, caro mio secondo me ti é andata anche bene, la prossima volta sono sicuro che parcheggerai meglio la tua bella macchinina!!! Il fatto che talune volte i motociclisti parcheggino al posto delle auto non significa che anche tu possa fare altrettanto nei loro parcheggi, secondo la tua logica ( alquanto sciocca ) se tutti si buttano dal ponte allora ti ci puoi buttare anche tu. Ma un cervello non ce l'hai? Non sai ragionare e rispettare le regole per primo? Ti ripeto: troppo di lusso ti é andata! Se spaccassero tutti tergicristalli delle macchine parcheggiate male a Roma sono sicuro che non ci sarebbero piú problemi di circolazione in molte strade....invece di accusare la pagina facebook, accusati da solo per la tua maleducazione, poi magari pensa agli altri!

Anonimo ha detto...

Volevo semplicemente ringraziare il sig. Gabriele per averci fatto partecipi di questa sua "disavventura" e averci regalato questi attimi di sano godimento... :-))

Anonimo ha detto...

Volevo semplicemente ringraziare il sig. Gabriele per averci fatto partecipi di questa sua "disavventura" e averci regalato questi attimi di sano godimento... :-))

Anonimo ha detto...

Mentre tu scrivi "l'attimo di sano godimento" lo sta provando tua sorella insieme al Sig. Gabriele

Antonio ha detto...

Ecco: il punto è incominciamo a farsi giustizia da soli. QUESTO DOVREBBE SPAVENTARE le istituzioni.

Nello specifico, al simpatico automobilista faccio notare che nello spazio di una ALFA 147 di moto ne entrano 4.

Nessun applauso a chi ti ha rotto il tergicristallo. Sarebbe stata molto meglio una multa. Ti sarebbe costata forse più cara e avrebbe evitato 90 messaggi qui dentro

Anonimo ha detto...

Io una volta ho trovato un tizio che mi stava piegando il tergicristallo.
Gli ho rotto una gamba.

Anonimo ha detto...

la prossima volta parcheggia meglio, a me lo hanno rotto anche se ero parcheggiato bene.

Anonimo ha detto...

Qualcosa mi dice che quello di parcheggiare l'auto sui stalli per i motocicli è una "tua abitudine" quindi sei stato punito. Certo se ognuno facesse la sua parte, tu a parcheggiare con più attenzione e i Vigili a sanzionare, certe discussioni c'è le potremmo risparmiare.

Anonimo ha detto...

L'unica cosa certa è che non è questo blog a fomentare certi gesti. È vero che alcuni commenti sono violenti e deprecabili, ma a generare questi spiacevoli eventi sono il comportamento degli automobilisti incivili e l'incapacità del corpo dei vigili urbani di proteggere il più debole civile dal più prepotente incivile. Il blog si limita a denunciare e documentare , a volte anche in modo ironico (si ride per non piangere), roba che sta sotto gli occhi di tutti.

Anonimo ha detto...

scusate ma la reazione "ti spacco il tergicristallo facendomi giustizia da solo perché io sono clint eastwood e tu hai toccato il mio sacro ed inviolabile parcheggio per i motocicli" è molto più incivile di "parcheggio nel posto riservato a cicli e motocicli".
come dire, se vedo uno zingaro chiedere il pizzo per il parcheggio come minimo devo organizza' un linciaggio.
il far west in sintesi.
c'è anche chi fa spirito dicendo che doveva chiamare i vigili, come se fosse una cosa talmente grottesca da poter essere proposta solo sarcasticamente.
Roma fa schifo anche perché al sopruso si risponde con un sopruso peggiore, ed è normale

Anonimo ha detto...

Bravi tutti: la prossima volta che vedo una bicicletta sfrecciare con un coglione (tipo il padrone di sta monnezza, Sig. Tonelli) a bordo sul marciapiede, lo abbatto. Visto che il marciapiede è mio, non c'è la pista ciclabile e tu, biclettaro, non ci puoi sta. Poi abbatto pure tutti quelli in biciletta (io vado in moto) che la mattina vedo con nochalance passare col rosso.
Alla fine abbatterò pure i pedoni che non attraversano sulle strisce. O che passano col semaforo rosso. Ma prima di tutti abbatterò tutti quegli stronzi di sta monnezza, compreso il suo proprietario (sig. Tonelli, ricordiamolo) che vanno in giro in bicilcetta, contromano, sul marciapiede o dovunque sia vietato, tenendo il loro telefonino/videocamera o quello che è in mano, per far vedere il degrado esterno, che esiste ed è un male, ma causandone altrettanto altro ... insomma, visto che qui c'è "la guerra civile", allora che ci sia per davvero e non solo perchè qualche coglione che non ha un cazzo da fare (come il padrone di sto blog, non ricitiamolo, dato che si sa chi è), ha deciso di farsi giustizia da se.

Anonimo ha detto...

Incredibile prendersela con chi giustamente fa vedere quanto sia irrecuperabile e degradata questa citta'. C'e' poco da prendersela la sosta a cavolo crea problemi gravissimi al traffico ed alla sicurezza stradale. Cio' non giustifica ritorsioni vandalistiche contro macchine in quelle condizioni, ma ricordiamoci che chi si permette di lasciare la macchina in doppia fila o parcheggia dove non e' consentito anche solo per un caffè' e' semplicemente un cafone ed incivile.

Massimiliano Tonelli ha detto...

L'ultimo anonimo confonde la violenza contro le persone con la violenza contro le cose. E' l'abitudine dei romani maghinari, per loro rigare un'auto o picchiare una persona è la stessa cosa. Considerano le auto parte della loro famiglia. Un bel giorno miglioreranno...

Resta da capire perché, se questa è monnezza, tu la frequenti così assiduamente. Ti piace razzolare nello schifo.

Anonimo ha detto...

Incredibile prendersela con chi giustamente fa vedere quanto sia irrecuperabile e degradata questa citta'. C'e' poco da prendersela la sosta a cavolo crea problemi gravissimi al traffico ed alla sicurezza stradale. Cio' non giustifica ritorsioni vandalistiche contro macchine in quelle condizioni, ma ricordiamoci che chi si permette di lasciare la macchina in doppia fila o parcheggia dove non e' consentito anche solo per un caffè' e' semplicemente un cafone ed incivile.

Anonimo ha detto...

MINACCE, INSULTI...
sto sito è proprio na monnezza...
perché è frequentato solo da monnezzari che fanno finta di conoscere il codice etico o civile fate voi.
IO A QUESTO PUNTO SONO PER LA GUERRA CIVILE. GIA STAMATTINA HO PUNTATO CICLISTI, PEDONI, CANI, GATTI O CHICCHESSIA AD INVEDERE GLI SPAZIETTI A ME DEDICATI... GUAI A CHI MI TOCCA L'ORTICELLO EH!!!
questo è il messaggio che arriva leggendo le schifezze che avete scritto insultando e minacciando il Sig. Gabriele...
ELLO, CODESTO è sicuramente meno incivile di chi ha scritto "ti avrei spaccato il naso"... quindi ha tutta la mia solidarietà...
e chi può dire inoltre che egli sia un "abitudinario" come qualcuno di voi ha scritto?
IL PROBLEMA è UNO SOLTANTO... QUELLO è UN ATTO VANDALICO E BASTA...
Ai gestori di questo sito consiglio vivamente di cambiare argomenti e focalizzarsi su qualcos'altro, che magari sia rivolto solo alle istituzioni, un consiglio prima che la situazione degeneri... purtroppo ci sono più di 10.000 fan, per cui tanti potenziali malati di mente...

Anonimo ha detto...

Io ieri sera la testa ad un ciclista stavo per spaccarla, sfrecciava a tutta velocità sul marciapiede di viale Manzoni e mi stava per travolgere

Anonimo ha detto...

Vigliacco e' chi lascia la macchina in un posto dove non dovrebbe e se ne va, costui da essere veramente vile non farebbe mai una cosa del genere davanti ad un vigile urbano o davanti ad un tizio alto 190 cm e pieno di muscoli, ne consegue che il vero vigliacco e' colui che abbandona la propria macchina in un posto dove non dovrebbe e scappa come un coniglio, io non vedo l'ora di pizzicare uno di questi vigliacchi mentre parcheggia sul marciapiede dove dovrei passeggiare io con mio figlio, purtroppo non li pizzico mai perche' i vili si guardano attorno prima di parcheggiare a cazzo di cane.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Desidero informare molti cittadini ignari che in Italia cosi' come in molti altri paesi civili esiste la legittima difesa, ora considerando la totale assenza delle forze dell' ordine e considerando il fatto che chi parcheggia ad esempio in doppia fila mette a repentaglio la vita dei motociclisti (e ciclisti) ne consegue che un cittadino che si fa giustizia da solo non fa altro che applicare la sua legittima difeSA.

A.R.

Anonimo ha detto...


La gente che parcheggia a cazzo di cane vuole la guerra e guerra sia, punto, non c'e' altro da dire, e' paradossale che questi barbari pretendano comportamente gandhiani da coloro che subiscono le loro prepotenze, come dire :"io ti do un cazzotto in faccia ma tu non devi ridarmelo altrimenti ti accuso di vendetta!", pazzesco...

A.R.

Anonimo ha detto...

Devi aver paura di 10.000 potenziali malati di mente. Eh si perché potremmo fare quello che ci pare per temporanea incapacità di intendere e di volere…

Anonimo ha detto...

Male non fare e paura non avere...
Geppo

Anonimo ha detto...

Secondo me sto tizio se l'è inventata di sana pianta questa storia del tergicristalli rotto.

Come fa a sapere che il motivo per cui gli è stato "rotto" sia il suo modo di parcheggiare? Ha dei testimoni? Quello che gli l'ha rotto poi gli ha lasciato un biglietto?

Per me glielo hanno semplicemente fregato.
Si sa, nun ce so li sordi.

Anonimo ha detto...

Troppo poco ti hanno fatto

Anonimo ha detto...

certo che sto tizio c'ha pure sprecato tempo a mandare sto messaggio a RFS.
come si permette di fare certe insinuazioni?
evidentemente è strafottente abituato fare cose da strafottente e che ha pensato "al primo dispetto che mi fanno vado a scrivere a RFS e li accuso di tutto".
purtroppo per lui gli specchietti e i tergi vengono rotti da molti e molti anni a quelli che pensano di essere più furbi di tutti.
ogni tanto capita, che ci vuoi fare?
se non avesse parcheggiato in modo da far infuriare qualcuno, non gli sarebbe successo niente.
se tiene il danno e fa pippa.
oppure presenta una formale denuncia penale alla procura nei confronti di RFS.
così oltre a dover ricomprare il tergi dovrà pagare pure un po' di danni a RFS.
come conosceva il blog? ha scritto solo qui o anche agli altri molti blog su Roma che esistono?
pensa che a me il tergi me l'hanno rotto quei poveri deficienti che escono dai pub ubriachi. ed ero parcheggiato regolarissimamente.
non avevo fatto niente a nessuno.
penso che questo sia il post più demenziale mai apparso sul web.
povera Roma, che gente che ci abita.

Anonimo ha detto...

Secondo me è una supercazzola per testare il livello cognitivo dei frequentatori e lettori del blog.

Ripeto: che prive ha portato a supporto della sua tesi?!?

È una cazzata. Capace che li ha smottato lui o gli si è ritto con la neve del 2012.

Anonimo ha detto...

Questo è il far west, signori: quando il cittadino comune si rende conto che la possibilità di vedere puniti gli abusi da parte delle forze dell'ordine è praticamente nulla e si stanca di subire, comincia a farsi giustizia da sè. Provate a chiamare i vigili e vedete in quanto tempo accorrono... per un incidente stradale ho atteso più di 2 ore, se li chiamate per un divieto di sosta o disturbo della quiete pubblica manco si presentano. Se li fermate per strada denunciando a due passi da loro la presenza di un parcheggiatore abusivo ti chiedono a te i documenti...

Caro Gabriele, ti ritrovi il tergicristallo rotto non per colpa di questo sito che denuncia giustamente lo schifo che ogni giorno si vede in questa città, ma perchè la gente comincia a stufarsi pesantemente di vedere che abusi di ogni genere non vengono praticamente mai sanzionati da forze dell'ordine del tutto inadeguate e inefficienti.

Anonimo ha detto...

È na bucìa.

Anonimo ha detto...

Cioè, s'è visto che livello de sintassi grammaticale e de ortografia che c'hai no? Artro che tergiscristalli, fio mio t'è morta aa maestra all'elementari daje, 'sto tergicristalli too poi ricomprà no? Aa prossima vòrta posta argomenti più 'nteresanti...

Anonimo ha detto...

Caro il mio benpensante Gabriele ipocrita perbenista... Hai detto bene ... Inizia il far west a Roma... Occhio che la gente e' veramente incazzata e girano tanti ragazzini scemi fatti e tante armi... La prossima volta non ti preoccupare di timbrare il tuo cartellino di merda 10 minuti dopo e sii più civile con la città che TI OSPITA ....

Anonimo ha detto...

è vero gabriele ha sbagliato ma da motociclista vi dico che tanti miei colleghi con lo scooter tolgono posto alle auto.
i parcheggi non ci sono, se speri di andare a lavoro con i mezzi pubblici e pretendi di arrivare in orario sei un povero pazzo...
io non darei tutta la colpa ad automobilisti e motociclisti.
per il caffè non è giusto posteggiare in doppia fila ma pensate un attimo ai furgoni per le consegne, accostano in doppia fila e bloccano il traffico, noi in questi casi smadonniamo ma se dovessero trovare posto regolare con un furgone da 30 consegne giornaliere che fanno riuscirebbero a farne 3 o 4
non me la prenderei così tanto con automobilisti/motociclisti ma con altri

Anonimo ha detto...

Pensa che io conosco un sacco di poveri pazzi che prendono i mezzi pubblici e che arrivano in orario in ufficio! Incredibile eh?
Poi non ho capito quali sarebbero i posti riservati alle auto tolti dagli scooter. Comunque la colpa è sempre di qualcun altro tu continua pure a parcheggiare in doppia fila per andare a prendere il caffè.

Anonimo ha detto...

In una città dove vige la legge del più forte (o più cafone) capita di incontrare anche chi è più cafone di te.
Un applauso a chi ti ha rotto il tergicristallo dato che se avesse chiamato i vigili non sarebbe intervenuto nessuno e tu avresti continuato a parcheggiare a cazzo di cane.
Adesso invece la prossima volta ci penserai e ti comporterai meglio.

Anonimo ha detto...

se non c'è parcheggio è da cretini stare ancora a comprare un'automobile! e poi dove te la metti?

Anonimo ha detto...

Roma fa schifo anche per persone come voi che commentanto soci'. Certo cose veramente sono prorpio di un paese incivile. L'italia, especialmente da Roma in giu' e' proprio quello incivile. Nessuno fa la fila, le regole sociali intanto nn esistono, altro che far west, sembra IL paese anarchico. Sapete cosa vi deco, come straniero che per fortuna sta qui solo per lavoro qualche mese al'anno? Invece di mandarvi a quel paese, restate dove siete, perche' lo siete gia' tutti a quel paese!!! Ma per favore nn andate mai via. Il resto del mondo, especialmente l'europa e gli stati uniti nn hanno bisogno di un paese, un popolo di maleducati, che nn rispettano nessun regola. Ma statvi a Roma, ar paeso vostro e nn rompete le palle a paesi civili. Roma fa schifo? L'Italia fa schifo? Ma sapete perche'? Perche' le persone che ci vivono fanno schifo! A tutti frega un c***o. Siete tutti forbetti ed "intelligenti". Andata avanti cosi' romepetevi pure le macchine e le case a viscenda, paese di maleducati!!!

Gianfranco ha detto...

wow!!!tutti a dare addosso all'untore!!!!nessuno che si firma!!!dagli dagli all'untore!!!d'altronde c'è un mucchio di gente convinta che TUTTI i mali vengano da 20 anni di governo di SB (che per carità prima si a da parte e meglio è). Tutti gli altri sono cavalieri senza macchia e senza paura...rapportato a questa situazione è lo specchio dell'Italia. Poi trovi il matto che per un tergi rotto, ti pianta 2 coltellate (e magari tutti a commentare "ha fatto bene, se l'è cercata").

Anonimo ha detto...

Gabriele ha tutta la mia solidarietà e concordo con ogni singola parola della sua lettere.
Non è il solito arrogante del tipo: nun me rompe er cazzo, faccio quello che me pare!"
è un cittadino onesto come me, come la mia famiglia e molti altri che, in una città in cui non ci sono posti auto e non c'è metropolitane (servirebbero 15 linee) si trova ad affrontare il problema del parcheggio.
A Roma è inevitabile ogni tanto parcheggiare dove capita. Affermare che è giusto danneggiare un'auto è un atto di violenza e di inciviltà milioni di volte superiore!
Quello che vi dovete mettere in testa è che UN CONTO è PARCHEGGGIARE MALE, UN CONTO è ROMPERE UN OGGETTO o ancor peggio minacciare di morte. Solo perchè ha parcheggiato male. Ma vi rendete conto delle stronzrte che dite??!
Sono gli stronzi come voi a fomentare odio e a rendere invivibile questa città. Moralisti del cazzo!! Bastardi!!

Anonimo ha detto...

Sei un vandalo!!!

Anonimo ha detto...

Il fatto che la gente vada a trans, non ti autorizza a parcheggiare alla cavolo di cane, anche se per te magari è più grave non vuol dire che lo sia, per me hanno fatto bene, dovremmo farlo tutti, poi ve lo togliereste il vizio.

oscargoc ha detto...

Preferisco fare due passi . Ma al meno sono tranquillo che la mia macchina è parcheggiata bene. Trovo che ogli uno dimostri la sua personalità in ogni singola cosa che fa.

oscargoc ha detto...

Preferisco fare due passi . Ma al meno sono tranquillo che la mia macchina è parcheggiata bene. Trovo che ogli uno dimostri la sua personalità in ogni singola cosa che fa.

Anonimo ha detto...

...perchè invece viaggiare senza tergicristallo è sicuro,per te e per gli altri che incontri per strada? Ma per favore....se si riscontra una violazione, si chiamano i vigili.Si fa così ovunque!

Anonimo ha detto...

Chi si fà giustizia da sè è un fallito, represso, frustrato che non merita il plauso di nessuno: la prepotenza non è di chi parcheggia in questo quartiere dove è impossibile trovare posto neanche a pagamento ma di chì evidentemente scarica le proprie frustrazioni sulle auto in sosta.

ShareThis