Parcheggiano da furfanti e se osi dire qualcosa ti aggrediscono pure. Una storia da Collina Fleming

23 settembre 2013





L'altro giorno (ore 12.30) su via Nitti,Collina Fleming, "prestigioso" quartiere residenziale di Roma nord - Come tutti i santi giorni, il traffico era paralizzato a causa dell'uscita dalla scuola media dei pargoli e conseguente parcheggio dei macchinoni in doppia fila da parte dei corrispettivi genitori incivili. I reperti fotografici N°4 (macchina PARCHEGGIATA in doppia fila davanti al posto dei disabili "e mica c'ho parcheggiato sopra!") e N° 5 e 5bis (PARCHEGGIATA in curva sulle strisce) sono solo alcuni esempi della situazione paradossale.
Ma una macchina in particolare si staglia su tutte per inciviltà e fantasia del parcheggio illegale: Una Lancia Thema grigia posizionata in doppia fila, in curva, in mezzo ad un incrocio e volendo anche un po' sulle strisce(Reperto fotografico n°1 e 2). Facendo notare al proprietario dell'autovettura che i parcheggi sulle striscie bianche poco piu' in la in realtà ci sarebbero (Reperto fotografico n°3),gli ho chiesto se per cortesia potesse spostare la sua auto in modo da facilitare il defluire del traffico (testuali parole da parte mia)
La sua risposta è stata: "Ma che cazzo voi? nun do' fastidio a nisuno! fatte licazzi tua, mica sei handicappato!" Allorché io ho risposto al signore,nel frattempo diventato visibilmente alterato : "No, ma le sembra normale parcheggiare cosi' e pretendere di avere ragione?!" (visibile approvazione di tutti i passanti alle mie parole)
Il signore però a questo punto raggiunge l'apice dell'arrabbiatura e della volgarità producendo schiamazzi udibili al di fuori del GRA: "Non sei normale te che me vieni a rompe er cazzo a me io gia' c'ho i cazzi mia ce manchi solo te a rompe er cazzo... chiama li vigili no?! che cazzo me frega!"
"Non mancherò" rispondo io, fiero di aver fatto delle fotografie ritraenti la targa del suo amato veicolo.
A questo punto si potrebbe pensare che i vigili siano accorsi dopo la mia segnalazione, quantomeno per evitare che il bellimbusto possa ricorrere alle mani su un'altro passante... Macché... la risposta dei vigili è stata: "Ma li tutti i giorni è cosi' eh! Ci vorrebbe un vigile per ogni cittadino, noi non possiamo fare niente se non mandare qualcuno a controllare... ma solo quando si libererà qualcuno... più tardi..."
Il bellimbusto quindi aveva ragione a prenderli in giro? Rimarrà impunito? Pensate che possa cambiare atteggiamento? Sarei molto tentato di sporgere denuncia o querela, dato che ho la targa, ma so gia' che sarebbe inutile.
Morale della favola: i cittadini onesti che parcheggiano regolarmente e fanno notare agli altri cittadini disonesti le loro malefatte rischiano di essere percossi, tutti gli altri rischiano semplicemente la vita a causa di questi farabutti impuniti.
Grazie dell'attenzione e scusate lo sfogo. Charlie

37 commenti | dì la tua:

Caterpillar ha detto...

Non gli frega "un cazzo" perchè non ci sono le multe proporzionali al reddito/tenore di vita, e perchè i vigili non sanzionano la doppia fila, altrimenti non ci proverebbe neanche a mettere l'auto così.

Anonimo ha detto...

Come riportato dall'utente "Caterpillar", esiste una nazione (Schweiz) in cui le sanzioni amministrative sono elevate sulla base del reddito dichiarato (in Schweiz le tasse si pagano e si ricevono servizi). Qualche personaggio poco cortese l'ho, comunque, incontrato anche qui in Welschtirol-Trentino, ma si trattava di persone non originarie del territorio. Con i germanofoni in Südtirol mai avuto problemi di viabilità.
Dal mio punto di vista, sarebbe utile un'archivio pubblico in cui si riporti l'elenco di coloro che usano modi e comportamenti altamente maleducati e/o offensivi verso la collettività. Come avviene nella federazione degli stati uniti americani verso coloro che sono stati condannati per atti di violenza sessuale verso minorenni.

Kumagoro ha detto...

Faccio presente all'anonimo di qui sopra che Schweiz è la SVIZZERA (in tedesco).

Anonimo ha detto...

Un'altro senza apostrofo..

Stefano ha detto...

A me più che l'inciviltà della gente, il problema qui mi sembrano i vigili.
L'inciviltà si può educare, ma se l'educatore è a bar a fare colazione...

Anonimo ha detto...

Bah, l'altro giorno c'era una che girava in motorino sul marciapiede e quando glielo detto s'è pure risentita. Comunque la prima responsabilità è delle forze dell'ordine che palesemente hanno rinunciato al controllo del territorio attirandosi così l'odio delle persone oneste che vedono compiere ogni tipo di scorrettezza davanti agli occhi di chi dovrebbe intervenire.

Anonimo ha detto...

Purtroppo siamo in una città di vandali, arroganti e pericolosi soggetti. Le è andata bene ad affrontarlo e che sia finita così a parolacce, basta pochissimo perchè escano fuori coltelli da macellaio, mazze chiodate e alle volte pure pistole. E' ormai un vivere da pazzi dentro Roma, persino le forze dell'ordine hanno paura a questo punto!

Anonimo ha detto...

Ma rilassatevi e fate anche voi come cazzo vi pare, su.
Sempre in guerra, ma che è? Se vi va rispettate le religole perché le ritenete giuste ed opportune, altrimenti fate come vi pare tanto nessuno vi si fila.

E poi giusto chi non ha di meglio da fare si mette a fare il vigile a tempo perso.

Lasciate fare a chi ha le competenze ed a chi deve svolgere quelle mansioni per lavoro.

Anonimo ha detto...

c'era una volta il vigile urbano che si faceva a piedi la sua zone di competenza e faceva multe.
Ora mi capita i vedere sempre e soltanto due i tre vigili passare in macchina. Ma dove vanno i vigili ? Qualcuno lo sa ?
Quando li vedi a piedi è perché stanno al bar. E credetemi, non è un luogo comune, è quello che succede.
Mi chiedo se a questo punto non valga la pena di sciogliere il corpo dei VV.GG. e risparmiare ai romani un pò di irpef comunale.

Anonimo ha detto...

allora non ci si può fare giustizia da soli è la prima regola dei paesi civili. se solo si pensa che ci sono migliaia di agenti pagati per fare rispettare le leggi.
dunque c'ha ragione il coatto.
altrimenti bisognerebbe girare armati o con un energumeno al fianco da sguinzagliare.
purtroppo siamo circondati da questa gentaccia che crea danni enormi considerato che tra l'altro vanno pure a votare e sono la maggioranza

Anonimo ha detto...

Finalmente si comincia a ragionare. La giustizia non puoi fartela da te. Altrimenti torniamo alla legge del taglione, ed io sarei anche favorevole così mi toglierei diversi sfizi.
È utopistico pensare che il problema sia solo la mancanza di rispetto delle regole da parte di molti cittadini.

State perdendo di vista la il quadro generale.

Un coatto è e resta un coatto che nella vita avrà poche prospettive se non quelle di finire male con le mani proprie.

Quello che deve funzionare è ciò per cui paghiamo tasse troppo alte e debito pubblico per finanziarlo.

Gli unici Paesi che sono migliorati sono questi. Se pensate di trasformare i Cattolici in Protestanti con l'etica, intraprendete una strada fallimentare. Se pensate che gli italiani debbano trasformarsi in tedeschi, idem.

Mauro Saranga ha detto...

Il grosso problema è che in quelle scuole ci sono i figli di alcuni intoccabili, quindi i vigili fanno finta di niente....Per quanto riguarda i maleducati e gli incivili...bhe in Italia o sei un figlio di P che te ne freghi oppure stare zitto e fare finta di niente perchè se no la denuncia la rischiano quelli che rispettano la legge.

Anonimo ha detto...

Sono colui che ha inviato la segnalazione ovvero il malcapitato di turno che (a detta di qualcuno nei commenti) non s'è fatto gli affari suoi come avrebbe dovuto forsepercheè non avevo di meglio da fare.
Ci terrei a fare qualche piccola precisazione:
1. il tizio in questione stava bloccando tutto il quartiere quindi, visto che non si riusciva a passare gli ho gentilmente indicato di spostare la macchina più in là, dove erano presenti dei regolari parcheggi delimitati da strisce bianche...non mi salta in mente di mettermi a fare il giustiziere della viabilità o il vigile della domenica, ero semplicemente esterrefatto dalla stupidità di questo individuo.
Se volete pensare poi che non ho di meglio da fare che andare a infastidire il prossimo fatelo pure, ma fatevi due domande sul vostro senso civico.
2. Le parole riportate tra le virgolette quando ho chiamato i vigili non mi sono state dette da uno qualsiasi ma dal responsabile della polizia locale, che alterato dalla mia insistenza con la sua sottoposta si è sentito in dovere di "intervenire" e spiegarmi la situazione.Anche qui c'e' da farsi piu' di una domanda.

Charlie

Anonimo ha detto...

Questa lettera è - desolantemente - in linea con quella pubblicata in precedenza. E' una città incattivita, è sempre stata cialtrona ma adesso, da qualche anno, è una vera terra di nessuno. L'inettitudine (quando va bene, quando non si tratta di disponestà) di chi sarebbe preposto al controllo e al lavoro sul territorio (vigili, personale controllo atac e compagnia bella)e il fatto di non far rispettare le leggi, che pure ci sono, hanno creato una città mostruosa, abitata da una parte da disperati che cercano di vivere civilmente, dall'altra da selvaggi e banditi. E' talmente evidente il fenomeno che quasi mi chiedo se non sia (o non sia stato, siamo ottimisti), un fenomenao cercato e voluto, non casuale.

pizzardone ha detto...

Forse che "tutti i giorni è così" perché tutti i giorni i vigili nun fanno un cazzo !?
Quando si parla con un vigile urbano bisogna immaginare di avere di fronte un comico di Zelig, o di quelli surreali: bisogna sempre avere la BATTUTA pronta.

pizzardone ha detto...

Comunque cittadino Charlie attenda un attimo che mo' chiami li colleghi mia li viGGili e arivamo subbito, attenda tranquillo eh ...
http://alemannovigiliurbani.wordpress.com/2013/05/17/scup-le-foto-della-sala-operativa-atomica-della-polizzia-municipale/

pizzardone ha detto...

I gloriosi 6.300 vigili se uscissero in strada basterebbero per 4 volte Roma. Stanno tutti ben rintanati negli uffici; quando escono lo fanno solo in macchina; se stanno a piedi e gli chiedi QUALUNQUE cosa anche l'ora ti aggrediscono "... favorisca i documentiiii"

pizzardone ha detto...

a rega' nun avete capito un cazzo: quello che parcheggia in curva è solo un volgare imitatore.
Diffidate dalle imitazioni: le Vere Cazzate® le famo solo noi viggili, polizziotti, e carabbinieri
http://alemannovigiliurbani.wordpress.com/infrazzioni-ar-codice-daa-strada-so-tutti-fotomontaggi-4/

pizzardone ha detto...

eppoi nun famo li disfattisti, guardate cosa pensa veramente la gggente de noi viGGili urbani
http://alemannovigiliurbani.wordpress.com/2013/09/05/il-libbro-sui-viggili-urbani-finalmente-pubblicato-il-libro-dellano-2/

Anonimo ha detto...

L'inciviltà è frutto di decenni di lassismo. All'estero rispettano le norme anche perché chi non lo fa ne paga le conseguenze. Qui abbiamo istituito una società da far west. Il pistolero più veloce fa il suo comodo. Occorrerebbe chiedere conto a Marino dell'operato dei 6.300 vigili che costeranno qualche centinaio di milioni di euro/anno di soli stipendi e cosa producono ? E anche quei pochi che sono per le strade cosa effettivamente controllano ?
Per le multe sarebbe già molto iniziare a farle pagare ... modularle sul reddito in Italia sarebbe un ulteriore beffa perché molte volte si incappa magari in macchine di fascia medio/alta di proprietà di professionisti che magari dichiarano soltanto 15.000/20.000 euro all'anno, guadagnando realmente 10 volte tanto !

Anonimo ha detto...

Charlie ha fatto bene.
Se ogni persona che passa facesse notare al burino con la Lancia Thema che è parcheggiato come un cane, quello al ventesimo rimprovero non lo farebbe più semplicemente perchè si stancherebbe di farsi mettere in mezzo... e piuttosto che beccarsi insulti da tutto il quartiere si cercherebbe un posto regolare.
Bisogna rompere i coglioni a questa gente fino allo sfinimento.


Antonio ha detto...

Giusto per tornare ad un post di un paio di giorni fa: è evidente che questi incivili zoticoni cafoni che parcheggiano in questo modo e rispondono in questo modo sono ROM, EXTRACOMUNITARI e IMMIGRATI CLANDESTINI. NO? Il fascista di turno che si infervora se un cingalese gli occupa il marciapiede vendendo paccottiglia (reato: occupazione di suolo pubblico) dice fatti i "CAZZI TUA" se denunci un problema della stessa gravità. Quindi, la civiltà e l'educazione, non sono caratteristiche RAZZIALI. Se lo fossero, cmq, il ROMANIDE sarebbe in cima alle razze incivili.
I vigili, semplicemente, non lavorano. E sarebbero da denunciare per truffa. SENZA SE e SENZA MA.

Anonimo ha detto...

@Charlie: se qualcuno blocca la strada in quel modo è perché funziona così. È una tradizione, come il panettone a Natale.
Non puoi cambiarla come non puoi cambiare madre o squadra di calcio.

Sento parlare di massa critica: se così fosse questi episodi sarebbero l'eccezione e non la norma.

Lanciafiamme unica via. O espatrio.

Anonimo ha detto...

@antonio

ogni scusa è buona per infilarci la parolina razzismo

avere una parte di cittadini italiani incivili non autorizza a farne entrare altri altrettanto incivili. Ci bastano i nostri.
E comunque gli immigrati sono responsabili di quasi il 90% dei reati pur rappresntando più o meno il 10% della popolazione.

alex ha detto...

che squallore avere a che fare con una città popolata da una maggioranza di animali, cafoni, incivili!
tutto il mio rispetto!
allora privatizziamo il servizio di polizia municipale e paghiamo stipendi in proporzione alle tasse, vediamo se non si muovono quei fancazzisti

Lancaster Merrin ha detto...

I vigili hanno le loro colpe. L'amministrazione pure. Però è anche vero che per sanzionare il 10% di questo tipo di infrazione ci vorrebbe un vigile ogni dieci abitanti...
L'ho raccontatoin un altro post: quartiere Montesacro, via tappezzata di auto in seconda fila, autobus bloccato, e traffico pure. Dopo mezz'ora arrivano due vigili, un uomo e una donna. Letteralmente, nemmeno riescono a compilare la prima multa che vengono accerchiati da più di una ventina di commercianti e clienti che li offendono a male parole, li aggrediscono quasi fisicamente e quelli sono costretti a scappare... C'è altro da dire?

Anonimo ha detto...

Per la miseria! Le macchine sono parcheggiate come se fossero piovute a casaccio dal cielo! Andrebbero fatte brillare e basta.

Anonimo ha detto...

Ho avuto anch'io la stessa risposta dai vigili "ah signò mica possiamo venì tutti i giorni a fare le multe alle auto in doppia fila".. ed io di risposta ho mandato un fax con tutte le targhe delle auto, che sono sempre le stesse, minacciandoli di denuncia per omissione atti d'ufficio.

Ora vengono un pò più spesso.

Emanuele ha detto...

"C'è altro da dire"

Si, c'è da chiamare la polizia e se questa non viene si chiama Marino.

Anonimo ha detto...

Favorisca i documenti al primo commerciante, dentro per resistenza a pubblico ufficiale e passa la paura. O è una frase che i codardi sanno dire a chi gli chiede che cazzo ci fanno al bar mentre fuori è il far west?

Anonimo ha detto...

Continuo a ripetere a tutti i romani indignati e incazzati che bisogna cominciare in prima persona a dare il buon esempio ed insegnare ai propri figli (per chi ne ha, ovviamente) le buone maniere. Premesso ciò, arrivati a questo punto di maleducazione e degrado a Roma, non rimane altro che MILITARIZZARE la città. Ogni vigile o pubblico ufficiale che non compie il proprio dovere andrebbe denunciato per omissione di atti di ufficio e conseguentemente sospeso dal servizio a calci in culo. I dirigenti, inoltre, in alcuni casi,andrebbero denunciati alla Corte dei Conti per danno erariale procurato alla città.
A roma c'è stato finora troppo lassismo, condito da una ingiustificabile indolenza della maggior parte dei residenti che poi, non si sa per quale losco motivo, fuori dal proprio "habitat" ed in altre città si comportano meglio dei tedeschi.
Tolleranza zero, dunque. E vedrete che anche i più asini, a forza di bastonate, diventeranno svizzeri.

Anonimo ha detto...

Conosco quel quartiere ci abitano i miei e sono anche io testimone (tramite i loro racconti e direttamente quando tornando a Roma li vado a trovare) delle peggiori cafonaggini ed incivilta' da parte di chi ci abita.
Non c'e' speranza: e' una citta' in totale declino oltre ad essere invivibile!

Anonimo ha detto...

I vigili urbani non sono interessati alla viabilità. Il motivo è semplice, a fare la viabilità non si guadagna nulla se non lo stipendio, inoltre ci si arrabbia, si litiga, al limite è pure pericoloso. I vigili preferiscono di gran lunga andare a fare le verifiche nei negozi, nei locali, per le vie del centro e, meglio ancora, nelle periferie. Il lavoro è tranquillo, non si litiga, non si deve stare nel caos e non si respira lo smog. Poi spesso il negoziante, il costruttore, il capo mastro non sono in regola e li è un'attimo, la piscina per la villa all'Olgiata è assicurata... Avoglia ad aspettarli per verificare un parcheggio illegale!

Anonimo ha detto...

L'augurio al "themista" è che presto gli tocchi cambiare il pannolone sporco di merda al padre o alla madre e che poi trovi il relativo posto riservato occupato..che cazzo di gente (subumani credo sia la definizione)..è pur vero che il consumo di cocaina è molto diffuso..

Mauro Rossi ha detto...

Lei ha ragione da vendere, ma facendo denuncia o querela il furfante della zona fleming conoscerà il suo nome, cognome e soprattutto indirizzo e magari se lo ritroverà sotto casa. Ci sarà qualcun a tutelarla?

Caterpillar ha detto...

Mauro Rossi sai quanti guai passi se vai sotto casa di uno che ti ha denunciato? Non ne hai idea. Pertanto il problema non si pone, e anche se fosse, 113 e passa la paura.

Anonimo ha detto...

Probabilmente si trattava di un autista andato a prendere il figlio di qualche onorevole o figure simili (boiardo di stato) della zona (visto il tipo di macchina, Lancia Thema, giusto se te la passano gratis!). Sono abituati a fare quello che vogliono perchè hanno le spalle coperte...

ShareThis