Ancora intimidazioni a Roma fa Schifo: nuova falsa campagna pubblicitaria abusiva con tanto di telefono

3 aprile 2016

I limiti alla vigliaccheria e alla meschinità conoscono sempre meno confini in questa città. Specie nei confronti di chi non si adegua alla sciatteria, specie nei confronti di chi combatte la prepotenza, specie verso chi lotta verso ogni cricca, ogni mafia, ogni lobbies.



Risale a venerdì mattina il nuovo grave attacco intimidatorio verso il lavoro di questo blog che, dopo sette anni di crescita esponenziale di visite e di autorevolezza, sta minando sempre di più la credibilità delle conventicole para criminali che hanno divorato la città.



Dopo l'inquietante campagna di affissioni abusive di due settimane fa, la nuova azione che ha purtroppo riempito muri pubblici e privati, arredi urbani, cassonetti dell'Ama, stazioni della metropolitana, scuole e case è ancora più diretta. Se nella prima campagna era presente la foto e il cognome di Massimiliano Tonelli (uno dei fondatori di questo blog e uno dei tantissimi cittadini che lo animano e che vi pubblicano contributi e riflessioni), questa volta si è passati direttamente al numero di telefono.
Se nella prima tornata di affissioni abusive si ipotizzava una assurda e surreale discesa in campo di Tonelli nella corsa al Campidoglio, questa volta lo stesso Tonelli è trasformato in un attacchino abusivo pronto a prestare servizio durante la campagna elettorale o, addirittura, in un traslocatore - sempre illegale - che con facchini e furgoni è pronto a effettuare traslochi e svuotare cantine alla modica somma di 50 euro.



Il discorso è molto semplice: voi avete un blog che da anni e anni (anche con più di qualche successo) si batte contro le affissioni abusive? E noi vi rendiamo protagonisti di migliaia di affissioni abusive così vi imparate a combattere per la legalità. Cerchiamo di sporcarvi, cerchiamo di infangarvi, cerchiamo di tirarvi dentro al fango che cercate ingenuamente di combattere. Questo il loro ragionamento: a Roma è tollerato, se ti sposti 100km più a sud lo chiamano giustamente "camorra" e lo combattono per quanto possono.

L'errore fu, nella foga della prima campagna di affissioni, divulgare subito la denuncia effettuata contro ignoti nella quale era riportato in chiaro il numero di telefono. I conigli presero nota per poi utilizzare l'utenza come potete vedere. 

E' grave che una voce libera subisca intimidazioni così gravi e ripetute, è grave che queste intimidazioni puntino su persone singole (tanto da domandarsi quale sarà il prossimo attacco), è grave che il livello di scontro si sposti dalle idee agli individui cercando modi goffi e patetici per calunniare e mettere in difficoltà. Ma è ancora più grave che in una città europea, nel 2016, si possano stampare manifesti diffamatori e incartare liberamente e illegalmente i muri senza subirne alcuna conseguenza. Senza che le denunce facciano partire indagini serie. Senza che nessuno si ponga il problema di andare semplicemente a controllare le telecamere di videosorveglianza. 
(E senza una tempestiva attività di pulizia da parte di chi è titolato a farla: se esce una scritta contro un politico o una mezza svastica le autorità corrono a pulire; se un cittadino comune, impegnato in battaglie civiche senza coperture e santi in paradiso, viene intimidito ripetutamente, i segni dell'intimidazione vengono lasciati lì a vita. Ad oggi la fermata Manzoni della metro o le colonne di Piazza Vittorio continuano ad essere incartate dei vergognosi manifesti di oltre due settimane fa. E' semplicemente inquietante).

In queste due settimane ovviamente la stampa locale, anche quella più capillare (prendiamo l'esempio di RomaToday) si è occupata dei manifesti di Dino (sic), dei manifesti di Padre Pio (sic!!!) ma ha scientemente evitato di dare menzione di queste inaudite intimidazioni. Per carità, ammettiamolo, noi non facciamo nulla per risultare simpatici alla stampa locale. Anzi la consideriamo da sempre non una possibile soluzione - come accade altrove - ma troppo spesso una parte del problema. il fatto grave è che la stampa locale faccia le corse per confermare i nostri pregiudizi.


In questo contesto di totale anarchia e di garantite coperture per chi si comporta da criminale, azioni di stampo camorristico come queste sono ancor più idiote, vigliacche e miserabili, perché sono effettuate da chi sa che non la pagherà mai, da nessun punto di vista: ne mediatico, ne giudiziario, ne politico; sono effettuate da chi sa di non rischiare nulla. Come chi scippa una signora anziana su una sedia a rotelle, come chi abusa sessualmente di una bambina con problemi mentali. E' questa la stregua di chi si avventa su una città - indipendentemente dal contenuto dei messaggi - che non può o non vuole difendersi da chi la utilizza come una bacheca per i propri regolamenti di conti mafiosi. 

Restiamo in attesa della prossima azione, con la quasi certezza che forze dell'ordine e inquirenti si muoveranno forse, solo in presenza di fatti ancor più gravi (l'intimidazione mafiosa evidentemente non lo è). Anzi, con la consapevolezza che ormai in questa città crudele e meschina non si muove un dito neppure quando ci scappa il morto. Figurarsi per due manifesti...

89 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Ma come è possibile che le denunce non portano indagini serie?
La polizia è connivente con questi criminali?
E poi dove trovano i soldi? Non costerà nemmeno poco mettere su questo teatrino

Anonimo ha detto...


Non si tratta di delinquentelli, questa è roba più seria.
RFS da fastidio non solo in basso ma anche ai piani alti.
E' un modo di raccontare la verità che risulta intollerabile ai potentati.
Bene: molti nemici, molto onore.
A RFS vada la nostra solidarietà e la speranza che questi zozzoni mariuoli vadano in galera!

Anonimo ha detto...

Ahahahahah.

Anonimo ha detto...

SEEEEEEE vabbè, daje col vittimismo!!!! facciamoci ancora pubblicità perchè con i manifesti non si è parlato abbastanza del blog. Ma fatemi il favore.
Stranamente le denunce non hanno ancora portato a niente...Nonostante in un caso i manifesti fossero stati attaccati sotto una struttura con tanto di telecamere. E come mai? Semplice!! perchè non si non si può trovare un colpevole che non c'è! Purtroppo però la gente crede a tutto quello che gli si racconta. Portaci i colpevoli cara RFS, facceli vedere in faccia, e saremo tutti lieti di rimangiarci queste parole. Ma fino a quel momento, se mi concedi questa metafora dantesca, vale il principio della scorreggia in ascensore: Il primo che la sente è quello che l'ha fatta!

Anonimo ha detto...

aprile 03, 2016 10:55 AM fatti vedere da uno bravo

Anonimo ha detto...

Guarda caso il "livello dello scontro" si è alzato da quando questo blog ha spiegato come i movimenti che gestiscono le occupazioni a Roma fossero organici a mafia capitale... oltre a essere il braccio armato dei palazzinari che dicono di combattere, visto che stanno ben lontani da certe distese di case sfitte che tutti i romani ben conoscono.

Come in tutte le città di mafia anche a Roma le cose che fanno più paura sono la libera informazione e il cambiamento.

Anonimo ha detto...

MAFIA A TUTTI I LIVELLI.
SGUINZAGLIATE GLI INFORMATORI PER RISALIRE A QUESTI FARABUTTI

Anonimo ha detto...

Caro Massimiliano, ormai lo scontro e' frontale, hai dato fastidio a troppi poteri forti. Fossi in te andrei in questura per farmi assegnare una scorta...ah no, delle forze dell'ordine non ci si puo' tifare, non riescono ad arrestare 4 borseggiatrici in metro, figuriamoco proteggere vite. Prendi il porto d'armi e compra un ak47...ah no, non ce la fai a reggerlo e poi il contraccolpo ti scompiglia le sopracciglia. Compra un'auto blindata...ah no, tu giri in bici e blindate non le fanno...vabbe', e' stato bello Massimilia'.

Anonimo ha detto...

Ma un esame di coscienza mai?
Sempre a fare le vittime?
Chiedetevi il perché di questi "attacchi".
Chiunque vi critica per voi é mafioso?
Avete infangato i Maró.
Avete attaccato lavoratori onesti con una superficialità disarmante.
Avete infangato attività centenarie per il vostro tornaconto.
Sbeffeggiate la romanità con accenti che non hanno nulla a che vedere con chi di Roma ne é l'essenza.
Siete stati condannati a nove mesi .
Fatevi un'esame di coscienza.

Anonimo ha detto...

Continuate così, evidentemente state rompendo le uova nel paniere a qualcuno. Siete dei grandi, e lo dico da milanese. Riportate la vostra città dove merita di stare.

Dario ha detto...

Ma la città non è governata da due superprefetti di ferro? Dov'è la polizia?
Solidarietà, questa è mafia bella e buona.

Anonimo ha detto...

Però come si sono sbrigati a cancellare i "poliziotti-maiali" dal murale di Blu a San Basilio..

Anonimo ha detto...

Siamo ad un livello che forse dovreste cominciare a pensare che fare informazione non basta più... perchè non iniziare a promuovere un movimento di cittadinanza attiva che si occupi di questi temi, e che trovi su questo blog la base di partenza??? molti problemi che denunciate non richiedono l'intervento di politiche o forza pubblica, ma per la soluzione basterebbe un pò di coinvolgimento di cittadinanza attiva... (esempio le lamiere elettorali, se abusive chiunque può rimuoverle e gettarle... basta un pomeriggio con un gruppo di cittadini..). Altrimenti quando piccoli traffichini si uniscono a grossi malfattori (stampare ed affiggere tutti questi manifesti costa, gentarella può gratuitamente rendersi disponibile per l'affissione abusiva, ma poi qualcuno che c'ha messo i soldi per il materiale ci deve essere), la vedo dura...
Cmq per gli idioti che commentano pretendendo la libertà di critica, questa non è critica, ma diffamazione... oltre che affissione abusiva... chissà magari siete stati voi che ci ridete...

Anonimo ha detto...

Questa è opera di quelli che poi hanno come riferimento partiti che prendono cifre da prefisso telefonico alle elezioni. Falliti.

Anonimo ha detto...

raga... questa è roba seria, state rompendo le scatole ai poteri forti....
si vede che c'è la mano della CIA DEL M.I. 6 - S.I.S. del Mossad Aliya Beth del K.G.B.e credo anche i cinesi Guojia Anquan Bu perché fate tanto riso.....
credo che vi siete leggermente montati la testa.....

Anonimo ha detto...

mi ricorda tanto l'attentato al giornalista Belpietro....stessa scuola e modo di fare informazione.....

Anonimo ha detto...

Tone', stai a sfastidia' un sacco de gente...sfastidi li 'nfiammosi, la 'nfiamma capitale.

Anonimo ha detto...

Quindi se chiamo quel numero mi risponde Tonelli? Ti posso chiamare per un paio di dritte su qualche ristorante Massimiliano? C'ho una bella fregna per le mani e vorrei portarla a mangiare bene. Mo' te chiamo, grazie.

Anonimo ha detto...

Adesso, secondo quanto hai più volte auspicato, quella utenza andrebbe sospesa, giusto?

Anonimo ha detto...

Magari

Anonimo ha detto...

Ho un dubbio: ma se i vigili dovessero fare delle multe per queste affissioni, c'e' la possibilita' di non pagarle perche' oggetto di ritorsione?

Anonimo ha detto...

Purtroppo l'ennesima dimostrazione che questa gente puoò fare come vuole in una città senza un effettivo e serio controllo.

Anonimo ha detto...

devi solo che essere orgoglioso di questo, significa che quello che stai facendo col tuo blog sta effettivamente disturbando e mettendo in difficoltà qualcuno, tanto da spendere tempo e denaro per questi ridicole vessazioni.

i mandanti non possono che essere i fascistelli imborghesiti di casapound o i figli di papà dei centri sociali. che tutto sommato sono la stessa cosa.


in ogni caso: avanti così

Anonimo ha detto...

e i marò?

Anonimo ha detto...

Continuate così, non mollate mai

Anonimo ha detto...

Peccato che il numero e' il suo e.non il tuo. Facile fa' er frocio cor culo dell'artri vero? Istigando anche.

Anonimo ha detto...

Seguendo il pensiero espresso da
Allegra Libero Cogito io voglio fare un gesto dimostrativo: voglio pisciare sulla bici di Tonelli...tanto e' lavabile.

Anonimo ha detto...

Sbaglio o sempre nella zona di Piazza Vittorio sono queste affissioni?

Comunque almeno denota che gli state rompendo le uova nel paniere a questa feccia. In questa vicenda massima solidarietà RFS.

Anonimo ha detto...

I blog di RMF, di degrado esquilino, ecc, svolgono una eccellente azione di denuncia, ma la denuncia, seppur non poco, è il massimo che possono fare.
Sarebbe bello se potessero superare questo limite e costituirsi in soggetto politico, candidarsi ed acquisire gli strumenti per combattere più efficacemente questa feccia.
Ho sempre trovato Tonelli un tantino "talebano", ma certamente si è guadagnato sul campo il mio voto.

Anonimo ha detto...

h. 10.28 ha ragione.
sono sempre i soliti falliti organizzati, che ogni volta che sentono la scure giudiziaria incombente, sparano in maniera inconsulta con questo tenore di attacchi:

- diffamatori (l'attacchinaggio)
- demotivanti h. 9.57
- colpevolizzanti supercazzolari h. 11.40
- minimizzanti h. 10.55
- intimidatori h. 11.33

Le forze dell'ordine, quelle vere, indagano sui casi individuali per fare luce sui meccanismi a monte, anche se non te ne accorgi.

Anonimo ha detto...

È un gesto ridicolo, che dimostra solo che Roma è piena di ragazzetti rosiconi con troppi soldi e troppo tempo libero

Anonimo ha detto...

Ma che cazzo è? La sagra del TROLL? Ci saranno al massimo 2-3 messaggi "normali".
Comunque: questa è mafia, non solo per il modus operandi, per l'organizzazione, la capillarità ecc. Ma anche per il fatto che nessuno ne parla e nessuno indaga.
Tipico del potere mafioso.

Anonimo ha detto...

Tonelli non mollare.

Un abbraccio da chi è scappato all'estero e spera di tornare in una città civile.

Anonimo ha detto...

Te lo stiamo dicendo. Se avessero sgomberato subito tutti i centri occupati di Roma, ora non avrebbero i dati che avranno su scafisti, spacciatori, omicidi, stalker, rapinatori, e certa brocrazia imprenditoriale implicata in affaracci immondi.
Se questa è mafia, ma in realtà è qualcosa di più, è utile fare la multa per attacchinaggio abusivo e indagare per delazione i quattro centrosocialari responsabili esecutivi, o riconnettere l'atto a indagini più ampie?

Anonimo ha detto...

Ti pare a te che non indaghino. Ma le denunce vanno fatte in modo sistematico, a prescindere dall'apparente mancanza di risultati.

Criss ha detto...

Il primo passo per la pulizia della feccia è proprio eliminare la possibilità di pubblicare post anonimi su questo blog. vedrai che come per magia questi coglioni non si faranno più vivi, ed almeno questo blog di denuncia rimarrà coglioni-free.

Anonimo ha detto...

Mi piacerebbe sapere chi c'è dietro, visto che stampare costa. Io sto stampando dei flyer per lavoro, a mie spese, e i prezzi sono reali. Chiunque ci sia, sono davvero dei patetici falliti che meriterebbero di essere portati a pesi in un paese civile, dove gli insegnino come si vive...

Anonimo ha detto...

Qualche risposta ai più sprovveduti:

- Perché ci spendono anche i soldi per fare sta cosa?
- Sono soldi pubblici dati ai referenti politici di queste organizzazioni. Cioè sono soldi tuoi. Il coglione sei tu che voti, non loro che li spendono così.

- Perché nessuno indaga?
- Perché già sanno benissimo chi sono, ma hanno l'ordine di lasciarli fare. Il sottobosco di movimenti e movimentini politici permette di tenere sotto controllo le organizzazioni criminali perché sono più facili da infiltrare. Questa è la strategia dai tempi degli anni di piombo.

- Perché i giornali non ne parlano?
- Nel migliore dei casi i padroni dei giornali romani non hanno interesse ad andare contro questa mafia, nel peggiore dei casi sono pienamente conniventi (vedi servizi agghiaccianti sdraiati sulle posizioni degli okkupanti).

- Perché i politici non ne parlano?
- I politici hanno in questi movimenti un bacino elettorale. Ad esempio la Alfonsi ha pienamente appoggiato il suo collaboratore che esortava con mezze parole (in pieno stile mafioso) a non dare solidarietà a "certi personaggi" (cioè Tonelli) nel caso della prima intimidazione.

- Come possono pensare che qualcuno realmente ci caschi?
- I romani sono in larga parte analfabeti funzionali e ci tengono a dimostrarlo. E' pieno di gente che è corsa a insultare Tonelli perché razzola bene e poi si candida a sindaco con frasi naziste e manifesti abusivi. L'idea che potessero essere falsi non li ha nemmeno sfiorati. E no, non erano troll, ci credevano sul serio.

Anonimo ha detto...


- Perché nessuno indaga?
c'è ben altro da indagare in questa città

- Perché i giornali non ne parlano?
hanno francamente altri di cui parlare

- Perché i politici non ne parlano?
hanno francamente meglio da fare

- Come possono pensare che qualcuno realmente ci caschi?
- I romani sono in larga parte analfabeti funzionali


GOMBLODDOOOOO 11!11!unouno

Anonimo ha detto...

si certo, ma i marò?

Anonimo ha detto...

In realtà è un BOOMERANG perchè molti adesso sapranno che attività simili sono dichiaratamente ABUSIVE e NOCIVE...

Anonimo ha detto...

Però scusate, capisco le intimidazioni da centri sociali e parassitumi vari che odiano Romafaschifo, Retake e compagnia bella, ma che minacce sono? Non è che Tonelli adesso si spaventa per quattro manifesti e chiude i blog antidegrado!
Che strategia è?
Sbaglierò ma mi paiono solo dementi rosiconi, fastidiosi, zozzoni, che vogliono fare i dispettucci, la mafia utilizza altri tipi di avvertimento e ben più pesanti. E non sto facendo minimizzazione

Sul fatto poi che tutti sti personaggi campino e mangino in allegria con soldi pubblici social-friendly a pioggia, e con il beneplacito delle istituzioni, non ci sono dubbi purtroppo.

Anonimo ha detto...

I marò si stanno scopando tua madre, c'è la fila fuori dalla porta di casa sua

Anonimo ha detto...

Certo che quelli dei RETAKE, mobilitando anche vecchi e bambini, ci metterebbero 20 minuti a ripulire l'orrido affronto mafioso. Un minimo di solidarietà potrebbero pure dimostrarlo, no? Invece Piazza Vittorio è ancora incartata... Ekkekkazz...

Anonimo ha detto...

Ennesima dimostrazione che questo blog produce molto bruciore di culo ai soliti furbastri e fannulloni che mangiano a sbafo in questa città. Continuate così!

Anonimo ha detto...

Sarà stato Renzi, o al limite Tronca...

Anonimo ha detto...

Solidarietà a Tonelli e a Roma fa Schifo. Denunciare lo schifo e lo squallore che sta distruggendo Roma è un dovere di ogni cittadino civile. Spero che lo Stato svolga il suo dovere nel difendere Tonelli e il suo blog.

Anonimo ha detto...

Ma bravo bravo però eh!! Il caso è grave...

Anonimo ha detto...

li hanno attaccati nelle stesse zone dove di solito vengono attaccati pure altri manifesti di certe "associazioni culturali"...
chissà che vorrà dire...

Anonimo ha detto...

quanto costa in denaro questa affissione non ne ho idea, sicuramente costa un bel po di forza e tempo, che se impiegati in maniera positiva potrebbero realmente migliorare la nostra città.
Ecco il problema...

Anonimo ha detto...


MASSIMA SOLIDARIETA' A TONELLI E A ROMAFASCHIFO.

QUESTI VIGLIACCHI MAFIOSI SARANNO SCOPERTI E DOVRANNO CHIEDERE SCUSA ALLA CITTA'.

Mc Daemon

Anonimo ha detto...


Stavolta la zozzata non passa inosservata. Hanno esagerato.

Anonimo ha detto...

E sono due, daje che a sta botta gli zeropreggi e gli antifabbiozzeta se fanno na bella gita ricreativa a Rebbibbia (la Caput Mundi, come dice l'altro zerodisadattato)

Anonimo ha detto...


Solidarietà dalla Roma civile.
I responsabili pagheranno.

Anonimo ha detto...


MERAVIGLIOSO A VIAALE MANZONI: DA UNA PARTE DELLA STRADA STANNO RISANANDO I MARCIAPIEDI (QUELLO CHE NE RESTA), ESATTAMENTE DALLA PARTE OPPOSTA DELLA STRADA LI HANNO MASSACRATI CON LE PLANCE ELETTORALI.

CITTA' OSTAGGIO DI IDIOTI, IRRECUPERABILE.

Giovanni ha detto...

Benvenuto nel magico mondo del M5S.
Questo trattamento nel M5S si subisce da anni, solo che lo fanno direttamente sul TG e sui giornali.

Anonimo ha detto...


Sol che il M5S non si cura di Roma e dei supi problemi in maniera disinteressata ma , come tutti i partiti politici, pensa al proprio tornaconto elettorale. Strumentalizzando qualunque cosa.

Unknown ha detto...

Questa è una intimidazione personale. Più che contro il blog è contro una persona.
Qualcuno ha deciso di perdere il suo tempo mettendo in atto questa buffonata che non ha alcun effetto se non lanciare un messaggio personale alla persona.
La cosa sconvolgent è veramente che qualcuno si impegni a stampare e attaccare volantini con questo fine inutile mentre potrebbe impegnare la sua vita in qualcosa di più interessante.

Anonimo ha detto...

Piena solidarietà, eroe dei giorni nostri!

Anonimo ha detto...

JASON
Per favore, firmatevi tutti su questo blog, così lo ripuliamo. Vero criss?
Firmato, Jason.

Anonimo ha detto...

Non è che preferiscano lasciarli là per infiltrarsi, è che non hanno scelta.
Se in Italia effettui sgomberi semplicemente per far rispettare la Legge, ti trovi in piazza migliaia di delinquenti dei centri sociali, con la copertura di migliaia di delinquenti dei partiti, e se li arresti in piazza, ti trovi contro tutto un sistema.
Tanto vale incastrarli sui crimini associativi, così poi non escono più.

Anonimo ha detto...

Minacce mafiose? Camorra? ahahahaha ma che state a dire... questa è una goliardata, non c'è niente di minatorio. Questa gente forse fa qualcosa di simile a quello che fai tu quando inviti a telefonare ai vari cartellonari...
Questi ragazzetti che mettono manifesti vi stanno dando anche troppa importanza e pubblicità...

PATETICA la lamentela di RFS che i media non avrebbero parlato del caso, paragonando dei manifesti goliardici al caso Budroni...

Anonimo ha detto...

Insomma i manifesti finti elettorali, goliardata
Questi manifesti finti traslocalori, una goliardata
E anche tu delle 4.52 AM (ma dormi, ogni tanto ?) sei una goliardata
Vivente

Marco1963

Anonimo ha detto...

Secondo me è uno degli imbecilli sottosviluppati dementi che imbrattano la città con le bombolette di vernice spray. Forse ha finito i muri ed il suo neurone ha sviluppato questa nuova modalità di sviluppo culturale.

Perché non gli trovate un lavoro, magari da tronista in qualche programma televisivo che gli si addice?? Quelli che fanno aumentare i sottosviluppati mentali in questa città.

Anonimo ha detto...

E giusto di Milano potevi esse

Anonimo ha detto...

Mi chiedo che senso ha andare alle elezioni se neanche il commissario riesce a far nulla, contro mafia, camorra e degrado più assoluto!!!

Anonimo ha detto...

Veramente miope e approssimativa la tua analisi da bimbo delle elementari manipolato da un padre del quale non voglio nemmeno immaginare gli oscuri ipotetici contorni... Ma secondo te agli occupanti dei vari c.s. romani quanto gliene può sbattere degli attacchi di un blogger quando sono abituati ad avere a che fare con la violenza sbirresca e la forma più becera di politica? Fatte curà

Anonimo ha detto...

RFS non mollare alle intimidazioni.
Grazie per quello che fate.
I romani che amano la città sono con voi.

Anonimo ha detto...

Beh ma qua siete tutti dietrologisti accaniti in fissa con la fanta-politica ... ma smetterla di sparare minchiate legalitarie solo per mascherare il fatto che siete trogloditi destrorsi no?! Scemi di guerra in tempo di pace

Anonimo ha detto...

Eh già, ora i problemi nascono e muoiono all interno dei centri sociali. Già perché le occupazioni a scopo abitativo sono funzionali a chissà quale oscuro disegno politico ... Non sarà che, dopo aver creato le condizioni perché una crisi economica di questa portata si abbattesse sulle facce più deboli senza riservargli alcuna assistenza, c'è chi ha iniziato a domandarsi se fosse giusto che case del comune o di ricchi (e disonesti) immobiliaristi rimanessero sfitte mentre le mense della Caritas vedevano ingrossare le fila dei loro assistiti? Stai zitto che fai più bella figura

Anonimo ha detto...

Ragazzi ve prego, vanno bene tutti i TROLL, ma il kompagno che interviene a botte di "legalitario" "occupazioni a scopo abitativo", "trogloditi destrorsi" e "violenza sbirresca" non se po' proprio senti'.
Il tutto ovviamente spezzettato in 3 commenti per fare numero.

Anonimo ha detto...

Questi secondo me o sono id***i che si stanno ispirando a fatti di cronaca di vera camorra. Ecco perché le affissioni sono puerili. E probabilmente sta cazzate le finanziano con la carta di crediti intestata al papi. Non so se mi spiego.
Oppure fanno i ragazzini per confondere le acque. Toné io la denuncia la farei che non si sa mai.

Anonimo ha detto...

Aaahhhh trollettino che ami confondere i fatti!

Questi non si ISPIRANO alla camorra, questi SONO la camorra!

Le cazzate non le finanziano con la carta del papi, le finanziano con soldi di organizzazioni funzionali alla mafia e alla politica. Le stesse che appiccicano tutti gli altri manifesti abusivi.

Le affissioni non sono puerili. Sono intimidazioni a tutti gli effetti che espongono dati personali (foto e numero di telefono) che servono a comunicare il messaggio "sappiamo chi sei, possiamo fare ciò che vogliamo". I testi sono scritti in tono ironico sotto consiglio probabilmente di qualche legale, per avallare l'eventuale tesi difensiva della "goliardata" (la stessa che esponi tu... che caso fortuito!).

"Tonè io la denuncia la farei". La denuncia l'ha fatta, è li che avete preso il numero di telefono per fare gli altri manifesti. Ottima la presa per il culo velata. Sgamata dopo 10 secondi però. Andate a lavorare, parassiti.

Anonimo ha detto...

Trollettino ce lo dici a tua sorella. Così stamo pari co*one.

Anonimo ha detto...

Ti ho chiamato pure parassita e camorrista, non te ne sei accorto?

Anonimo ha detto...

Si che me ne sono accorto ma siccome ero e sono in pausa caffè ho risposto in fretta. Comunque il mio commento era affatto ironico, anzi. Quando ho detto che io la denuncia la farei non mi riferivo alla sciagurata idea di pubblicare il numero in chiaro ma al fatto che se fai una denuncia rendi tutto più ufficiale, non stai solo dicendo di essere una vittima, lo stai affermando con forza con lo stato come testimone. Un domani potrebbe fare la differenza. Un po' come se ti rubano la macchina e la usano per fare una rapina: se nel frattempo hai fatto una denuncia è tutta un altra cosa. Ripeto, i messaggi mi sembrano puerili, nel senso che sono evidenti fake e la camorra potrebbe fare ben altro, di più grave, te lo dico da tecnico ICT e libero professionista che per rovinare un sito o un blog si possono fare tante e tante cose comodamente seduti davanti a un pc, invece di farsi km a fare attacchinaggio abusivo. Questi sono pagliacci e pure tu che gridi al troll, al camorrista e al parassita a ogni commento che vedi. Magari poi il troll sei tu.

Anonimo ha detto...

OH NOOOOOOO ! ! ! !

Anonimo ha detto...

No, purtroppo il troll sei tu. La camorra potrebbe fare ben altro? Cioè più che gettare fango pubblicamente con tanto di nome, cognome, foto e numero di telefono con manifesti abusivi e impuniti per tutta Roma? Che dovrebbe fare? Un paio di colpi alle gambe? Bruciare casa? aaahhhggià! sedersi dietro al pc e hackerare blogger.com, che sicuramente non ha alcuna misura di sicurezza attiva. All'anima del tecnico ICT! Vai a lavorare, parassita!

Anonimo ha detto...

Toh guarda un po'... la Camorra è arrivata a Roma. Ve ne siete accorti adesso?

Un fenomeno così grave se ROMA non lo combatte è chiaro che si estende... sia a livello geografico (la Camorra che dalla Campania sale) che a livello culturale (i romani che diventano camorriosi).

Quanti secoli sono che c'è la Camorra? TRE e continuiamo a contare. :)

Tonelli: massima solidarietà.

Anonimo ha detto...

Io non sono un troll in compenso vedo che tu sei un imbecille.

Anonimo ha detto...

LOL siamo già arrivati agli insulti. Vabbè senti, che ti devo dire? Sì sì sono figli di papà che hanno fatto la goliardata contro er blogghe. Non è camorra nnooooooooo, perché la camorra agirebbe in altri modi, metterebbe una auto bomba, tirerebbe giù blogger.com col suo esercito di acherz ecc. ecc. Oh, contento te!
Ciao, merda.

Anonimo ha detto...

Ma perché che altra scelta mi hai lasciato? Mi hai dato del troll, idiota e camorrista per tre risposte di fila.
E comunque tirare giù il blog è poco, quasi niente, ma che te lo spiego a fare? Tanto probabilmente neanche sai di che parlo.
Poi sono ragazzini anche quelli che imbrattano la metro e quelli sono decine di migliaia di euro di danni.
Tanto per fare un esempio pratico, ho un conoscente di Roma nord diciannovenne che ha chiesto al padre 1200 euro per farsi una vacanza con altri due suoi amici. Il padre glieli ha dati due giorni dopo. Adesso se lui ci voleva fare il coglione invece di andarci a Ibiza (mi pare) che se ne accorgeva? Io sono uno che Tonelli lo sostiene eccome da oltre un anno. E non è la prima volta che mi sento dare del troll (viste le frasi sempre da te, sei un ripetitivo). Invece di dare dal troll agli altri prova a pensare che se sto qua, invece di leggermi un giornale qualunque, magari voglio contribuire.

Anonimo ha detto...

Vabbè, d'accordo, chi mette questi manifesti è un imbecille che non ha una mazza da fare.
Almeno quello di Tonelli Sindaco era più goliardico
Però voi di certo non state messi meglio.
Dopo il post in cui elogiavate l'assessore che ha imbrattato un'auto solo perché fuori posto, gesto incivile, criminale e vergognoso per una persona che sta in politica, avete toccato il fondo.
PS: Poi quella ha aggiunto che è una tinta lavabile ma comunque non si fa, rischi di rovinare la carrozzeria.

Anonimo ha detto...

Ribadisco, questi gesti sono ridicoli, ma, come diceva qualcuno chiedetevi anche perché vi odiano.
Date del delinquente a chiunque la pensi in modo minimamente diverso, offendete e minacciate di morte persone oneste per delle minime scorrettezze spesso inevitabili nel caos di Roma.
Offendete e incitate all'odio e alla violenza contro i romani.
Usate un linguaggio ridicolo per deridere il nostro modo di parlare (non ho mai sentito romani parlare così).
Avete creato un blog fatto apposta per offendere la popolazione di una città con affermazioni più che assurde.
State veramente a pezzi!

Anonimo ha detto...

"Ha ragione h. 8,00, si sa che chi commette abusi, infrazioni, molestie e delitti contro qualcuno , non è un delinquente, ma per carità, è che sicuramente ha un buon motivo.
Se qualcuno ti diffama, vandalizza la tua città, ti aggredisce fisicamente o verbalmente, chiediti perché: ha sicuramente un ottimo motivo".
Ma ve ne andate affan... da soli, o vi ci dobbiamo mandare tutti in coro, strapponi da centro sociale?

Anonimo ha detto...

ROMA E' CON TONELLI
che però è stato quantomeno incauto a pubblicare la denuncia col suo numero di cellulare esposto.

SOLIDARIETA' A TONELLI
E' UNO DEGLI EROI DI ROMA

Anonimo ha detto...

I civilizzati tifano per i civilizzati.

Anonimo ha detto...

Eh, già i centri sociali non hanno coperture politiche e giudiziare, vero?

Anonimo ha detto...

esprimo tutta la mia solidarietà e il mio sostegno a Tonelli e a RFS, le cui denunce e analisi ritengo meritorie e necessarie se vogliamo uscire dal fango in cui è caduta questo capoluogo (Capitale mi sembra eccessivo se paragonato ad altre città Europee). Seguo sempre questo blog e auspico che i responsabili di tale vigliaccata vengano in qualche modo individuati e ne paghino le conseguenze. A Tonelli formulo l'invito di candidarsi alle elezioni quanto prima (naturalmente credo sia impossibile farlo per quelle prossime) perchè sono certo che otterrebbe molti consensi e personalmente sarei un disinteressato sostenitore della sua elezione.

ShareThis