Quella nota mafia dei tassisti a Termini e a Via Giolitti che anche il 3570 fatica a prendere sul serio

9 aprile 2016

Qualche giorno fa segnalavo alla Cooperativa 3570 quello che capitava alla Stazione Termini dove 10 tassisti con regolare licenza (tutte elencate rigorosamente), fuori turno si erano imposti con la forza davanti a tutti gli altri taxi scegliendosi i clienti da prelevare e minacciando gli altri tassisti che impauriti e silenziosi non facevano nulla.
Si trattava di una scena vergognosa che spesso si ripete a Termini specialmente quando sono presenti le licenze in questione. Il metodo? Quello tipico mafioso, dove in modo evidentemente associativo e con l’ uso della minaccia vengono imposte regole diverse dalla legalità.
Si tenga presente che questi signori sono gli stessi che si posizionano a via Giolitti (in violazione del regolamento) per prelevare i clienti a loro piu graditi o che si avvalgono di “tassisti abusivi” acchiappini per accaparrare i clienti all’interno della stazione (specialmente stranieri con bagagli) per poterli spennare.
Con la mia segnalazione chiedevo alla cooperativa di denunciare i loro colleghi essendone note le licenze e le identità visto che li la questione è di tipo penale e non più amministrativa; tuttavia la risposta del 3570 è stata quella sotto riportata.
Vi prego aiutatemi a sensibilizzare la Municipale affinché si ponga fine a questa mafia di pochi tassisti disonesti, anche perché a Termini ora ci sono delle telecamere che registrano tutti e nessuno ha più l’alibi di affermare che non sapeva...


84 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

e pensare che per guidare vetture per il servizio pubblico bisogna avere la fedina penale immacolata, non usare sostanze stupefacenti o alcool ed avere comportamenti irreprensibili.....complimenti all'ennesimo esempio di applicazione della legge italica

Anonimo ha detto...

andate a vedere agli arrivi a Fiumicino....se lo Stato deve farsela sotto o scendere a compromessi con 4 taxisti mafiosetti, veramente addio italia....
Il Sindaco deve essere spietato: non volete altre licenze ? bene, ma il primo che sgarra la licenza gli viene ritirata a vita....

Anonimo ha detto...

quindi il 3570 non può, che so, espellere dalla cooperativa questi soggetti o fare qualche atto disciplinare di qualche tipo? O si cagano sotto pure loro?

Anonimo ha detto...

Sono tassista. Posso affermare quanto segue: il signore autore del pistolotto si è sbagliato. Purtroppo noi abbiamo diversi turni che si accavallano, e in questi minuti partono diverse litigate tra colleghi, tra chi deve smontare e chi invece deve iniziare il proprio turno. Poi per quanto riguarda via Giolitti dove si insinua che diversi colleghi si scelgono i clienti fuori parcheggio, posso affermare che è una boiata pazzesca, in quanto ogni tassista sano di mente sa che prendere al difuori del parcheggio si viene multati con una multa di 80 Euro.
Smettetela di usare termini come mafiosi o altro, tanto lo sappiano che questo Blog è sponsorizzato dalla nota ditta Uber...

Anonimo ha detto...

Ti prego non dire minkiate ci passo tutti i giorni a via Giolitti. Ergo sei uno di loro. Magari la prossima volta abbi la decenza di non commentare

Anonimo ha detto...

MWUAHAHAHAHAHAH

Sono un tassinaro volevo dire che il pistolotto del cotal signore der blogghe è farzo!
Cioè quello che hai visto coi tuoi occhi non esiste. Esiste solo quello che dico io e che MAI nisun collega se azzarderebbe a fa quarcosa contro in de la legge perché noi siamo irreprenzibbili e nun ce sogneremmo mai de cercasse clienti da spenna a 2-300 euri se rischiamo una salatissima multa di 80, che però mai nisuno de noi ha mai preso.
Chi vi paka? Ubbe? Ansardi? Astardi? Er gambero rosso?

Anonimo ha detto...

già infatti chissa com'è all'uscita laterale di via giolitti ci so sempre i soliti tassinari da 120kg di muscoli e tutti tatuati...

Anonimo ha detto...

il 3570 non è la magistratura... cosa ti aspettavi che ti rispondessero? "grazie, andiamo subito a prenderli col fucile"? se hai visto gente compiere reati, devi andare alla polizia e sporgere denuncia... altrimenti sono tutte chiacchiere.

Anonimo ha detto...

ancora co sti tassinari? ma fateje a tutti un ber tampone antidroga. 5 minuti di tempo. e se li semo levati dalle palle per sempre sti ladri e farabutti. altro che licenze. a raccoglie patate a carciofi.

Anonimo ha detto...

I tassisti sono un residuato dell`epoca pre-computer. Con il graduale avvvento delle tecnologie, andranno tutti a zappare oppure (finalmente) inizieranno a rispettare i clienti. Nel frattempo possono continuare a fare i corrieri di polvere bianca, come gia` visto in altri casi...

Anonimo ha detto...

il 3570 non è la magistratura ma se i alcuni consorziati infrangono le regole prima dovrebbero loro essere i primi ad estrometterli

Anonimo ha detto...

MWUAHAHAHAHAHAHAHAH

AAHOOOO ER 3570 MICA E' A MAGGISTRATURAAA AAAHOOOO!! CHE TE ASPETTAVI? CHE TE RISPONNEVANO TIPO "GRAZZIE PE A SEGNALAZZIONE PROVVEDIAMO A SOSPENDERLI DALLA NOSTRA COOPERATIVA"???
NUN ZE PO FFA NOOOO!!!!

E poi chiosa mafiosa: ahò, si sciai notizzia de reato fai a denunscia, artrimenti te devi da sta zitto aho!

Anonimo ha detto...

Il 3570 e' una cooperativa, sento parlare di consorziati. Ogni tassista e' socio.

Anonimo ha detto...

il servizio taxi a roma va asfaltato completamente.

Anonimo ha detto...

A gamorraaaaaa....questi so' a gamorraaaaaa, la 'nrdiehghetendranghetaaaaaa...so' pure questo...la mafiaaaaaa....so' mafiosiiiiiii....c'hanno e luci dee targhe spenteeeeee....tipico atteggiamento mafiosoooooooo....io vo dico eh? Estirpiamoliiiiiiii....noi semo la romabbeneeeee...

Anonimo ha detto...

Nun te preoccupà troll, che fra un po' questi se estirpano da soli e saranno costretti a trovasse un lavoro :D

Anonimo ha detto...

La doppia fila e' gamorraaaaaa...
L'ama e' gamorraaaaaa...
Li vigili so' gamorraaaaaa...
Er callarostaro e' gamorraaaaaa...
Li tassisti so' gamorraaaaaa....
Le buche so' gamorraaaaaa...
La sosta vietata e' gamorraaaaaa...
Tutta gamorraaaaaa....
...gamorraaaaaa....

Anonimo ha detto...

DAJE TROLL DAJE!!!
Pijali per culo a questi! O sanno tutti che a camorra nu esiste!!
A doppia fila è normale!
L'ama so bravi lavoratori!
Li vigili so incorruttibbili!
Er callarrostaro è padre de famija!
Li tassisti so onesti!
Le buche nu esistono!
La sosta vietata nun da fassidio a nisuno!!
A camorra nu esiste!!!

Anonimo ha detto...

Chissà come fanno nelle città con uber e senza doppia fila caldarrostari e buche per strada.

Io una vorta so' stato a Londra aho' so' scappato de corza

Anonimo ha detto...

Hai citato pobblemi che nu esiztonoo!!! Roma è unica o voi capì? A camorra nu esiste! So tutti padri de famija costretti a piccole scorrettezze pe colpa de li politichi!!! Quelli che delinquono veramente nun zo romani veerii! So tutti zinghiri e calabresi aaahooooooo!!!!

Anonimo ha detto...

Gamorraaaaaa...gamorraaaaaa...e' tutta gamorraaaaaa...salvaci tu Tonelli alter ego di gisuscraist (a te piacciono le frasi in inglese, sei esterofilo) dalla gamorraaaaaa...salvaci tu e il tuo esercito di nerds unto dal dio di apple e dei prodotti di lusso.

Anonimo ha detto...

PUGNETTINI IS BAAAAAACK!!!
FALLI FUORI TUTTI I NERDS PUGNETTINI!
TONELLI SARA SCONFITTO!
I NERDS SOCCOMBERANNO!
IL NOSTRO ODIO PE ER BLOGGHE TRIONFERA!!!
TUTTI SI INCHINANO AL TROLL PUGNETTINI!

Anonimo ha detto...

Andate a vedere quello che fanno fuori Castelromano scene da voltastomaco tariffe assurde automezzi che sono cessi e penso che siano pure abusivi

Anonimo ha detto...

Bene. Il coro della filarmonica dei coglioni di brema, non si sa bene con chi se la prenda, visto che nessuno ha menzionato la camorra.
Ma vista l'insistenza isterica sull'argomento, i tenori della prima linea fanno capire che qualcosa sulla camorra e l'organizzazione dei taxi loro sanno.
Devo dire però che tutto questo disastro tassistico a Roma non esiste. Il taxi lo prendo abbastanza, è molto economico, rispetto alle spese di gestione del mezzo, in alternativa esiste l'autobus. I tassisti sono più gentili di altri esercenti, la verità è che si vuole affidare il servizio in monopolio a qualche grande imprenditore, e trasformare i tassisti in schiavetti.

Anonimo ha detto...

Anzi, è quasi certo che una volta che la gestione dei taxi va in monopolio a Montezemolo o a al kashmir, sempre che non li arrestino prima, i conducenti dei mezzi verranno prelevati dritti dagli sbarchi di Lampedusa, così ne smaltiscono qualche altro migliaio di "nuovi italiani".

Anonimo ha detto...

"E poi chiosa mafiosa: ahò, si sciai notizzia de reato fai a denunscia, artrimenti te devi da sta zitto aho! "

che commento idiota... invitare uno a denunciare alla polizia aggressioni e minacce ora sarebbe una chiosa mafiosa? meglio starsene zitti e andare a scrivere minchiate su internet, vero?

Anonimo ha detto...

Bè sì invece, h. 1.19 pm, è abbastanza mafiosa come chiosa.
Denunciare formalmente qualche notizia di reato senza prove è da kamikaze, tanto che spesso neanche le prendono denunce così.
Per questo esiste il giornalismo o la discussione pubblica, per cominciare a evidenziare problemi che ancora non si possono denunciare per mancanza di informazioni sufficienti.

Anonimo ha detto...

Poi, ancora con la "camorra"...
In Italia è tutto strutturato in modo mafioso, a monte con la mafia burocratica, a valle con le bande in compiti "esecutivi".
La mafio-massoneria è la conditio sine qua non della società, il sottinteso di tutti i discorsi nello specifico. Chiamarla in causa è quasi superfluo.

Anonimo ha detto...

La gamorraaaaaa, la gamorraaaaaa...attacca i manifesti aBBusivi del nostro water Tonelli....la gamorraaaaaaarghhhh...

Anonimo ha detto...

Io comprendo l'aspirazione alla bellezza e alla precisione, di chi vagheggia tassisti addestrati a Oxford.
Ma siccome i tassisti romani non saranno tutti Lord Brummel, ma non sono poi così male, vale la pena di dare l'assist a chi vuole eliminare quest'ultima sponda della piccola imprenditoria, per farla incamerare a qualche multinazionale?
No, davvero, non vale la pena.

Anonimo ha detto...

Chissà questo perchè rosica così contro Tonelli...bah, gli avrà rubato la fidanzata? Chissà!

Anonimo ha detto...

io dico solo che se stava mejo quanno ri taxi erano gialli. che poi pure er tassinaro c'ha un sacco de problemi. i costi daa benzina, gli abbusivi a destra e sinistra, a vorte devono pure parla in inglese senza che l'hanno mai studiato e devono improvvisare, nun ce stanno le corsie preferenziali, nun se scordamo er trafigo e poi ovviamente so padri de famija. me pare giusto che er tassametro è taroccato e nun te fanno manco la fattura. se poi er servizio nun ve piasce ce stanno sempre ri mezzi pubblici. un po piu de rispetto per la categoria.
questa la dedico a Tonelli e a tutti i trolle der blogghe.

https://www.youtube.com/watch?v=fibPS1o2W-U

Anonimo ha detto...

Le ultime vicende hanno confermato l'esistenza di "comitati d'affari" che fanno del patrimonio italiano carne da insaccati per paesi stranieri. Una delle giustificazioni per l'occupazione della Palestina fu che gran parte del territorio, delle aziende e degli immobili, erano già di proprietà "ebraica" (se mai può esistere una identificazione proprietaria su base religiosa).
Qualora si volesse applicare tale delirante principio anti-nazionalista, ma opportunisticamente accettato, all'Italia, per agevolare un'occupazione su base pretestuosamente rivendicativa (Eritrea, Etiopia, la stessa Palestina, e chi più ne ha più ne metta),si potrebbe già dire da un pezzo che l'Italia non è più italiana.
Quindi è urgente frenare gli "investimenti" stranieri, che non sono altro che un'occupazione in piena regola.

Anonimo ha detto...

ahahahhahhahahha. vamos a bailar... taxiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Anonimo ha detto...

Tone', fatte da' la scorta. La gamorraaaaaarghhh cerca te, non Saviano.

Anonimo ha detto...

Va bene, se vi piace avere il tassista pechinese al soldo di rotschild, prego.
Dubito però che i grandi imprenditori assumeranno alla conduzione dei taxi i cavalieri del Galateo che voi sognate, poliglotti e azzimati.
Ci metteranno le solite ruspanti scimmie dell'est e del terzo mondo già infilate ovunque, dagli autogrill ai centri commerciali.
Contenti voi contenti tutti.

Anonimo ha detto...

Fino a che il nostro amato Ton sostiene la cementir e bollorè, nessuno oserà toccarlo.

Anonimo ha detto...

chi chiosa contro le multinazionali che distruggerebbero il servizio taxi forse non è mai stato negli usa o in altri paesi civili...salvagiuardare la piccola imprenditoria? non abbiamo bisogno di piccoli imprenditori che non fanno mai una fattura e che si oppongono a tutti i provvedimenti che renderebbero il servizio migliore per il cittadino e vagamente all'altezza degli altri paesi. Tipo l'aumento del numero di licenze, l'obbligo di pagamenti elettronici, il gps, senza parlare dell'educazione..le scimmie del terzo mondo almeno hanno la dingità del lavoro e nun se credono sto cazzo solo perchè c'hanno la licenza e l'alternativa so gli autobus, come le scimme del sedicente primo-mondo

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi. Quant'e' che non leccate una fregna??? Perche', a occhio e croce, mi sembra tanto. Vogliamo fare un doodle per il prossimo assaggio?

Anonimo ha detto...

La colpa non è dei battitori fuori stallo e non lo fanno solo a termini, ma ovunque! La colpa è di questa mala politica dai tassisti sempre sostenuta e votata, in cambio di essere liberi di delinquerare, legiferare il loro settore, indisturbati! Se lo scandalo, perché di cosa scandalosa si parla, fosse sanzionato anziche con soli 80 euro ma bensì 2000 e la seconda volta, revoca della licenza e cambi mestiere, credo che il vizio se lo toglierebbero. Vergogna delle citta, altro nn sono!

Anonimo ha detto...

Ci vuole poco a stanarli. Come vedete dietro queste campagne - non dietro Ton che va di suo - ci sono proprio le multinazionali.
E come diceva uno dei nuovi ideologi della multinazionale comunista: "Siamo l'opinione a libro paga" .
Per la cronaca, l'unico tassista disonesto l'ho incrociato a new york.

Anonimo ha detto...

le scimmie del terzo mondo sono qui a fare associazione a delinquere con le scimmie dei centri sociali e con le scimmie delle multinazionali.
per non parlare di quando vedrete le scimmie degli attentati nucleari, allora poi ridiamo.

Anonimo ha detto...

Non ho letto i giornali di oggi, ma ieri solo repubblica riportava la notizia della "maxi-tangente eni-nigeria" che vedrebbe coinvolti secondo l'accusa i due ad di eni descalzi e scarone, l'em casula, il referente agip per la nigeria, e luigino Bisignani (...).
Capito che intreccini sottobanco le multinazionali con scimmioland? Eh.
Vedrai quanti nigeriani pieni del sacro fuoco del lavoro sono già in fila per scalzare i romani dalle loro licenze, e far tracollare ulteriormente le condizioni del lavoro in Italia, già al precipizio.

Anonimo ha detto...

meglio le nigeriane.

Anonimo ha detto...

Il servizio del 3570 è inutile. Negli orari "caldi" spesso i taxi non si trovano neanche prenotando in anticipo, spesso e volentieri poi i prezzi vanno a fantasia.
E se percaso sei straniero, le cifre da pagare diventano SIDERALI

Anonimo ha detto...

questi giochini sono effettuati anche di fronte ai carabinieri, e sopratutto nella lunga pausa pranzo di git e vigili.

Anonimo ha detto...

Una volta ho visto un tassinaro entrare in un centro sociale. La connessione con le altre mafie è evidente.

Anonimo ha detto...

"Denunciare formalmente qualche notizia di reato senza prove è da kamikaze, tanto che spesso neanche le prendono denunce così.
Per questo esiste il giornalismo o la discussione pubblica"

...stai dicendo che il giornalismo serve a calunniare le persone quando te la fai sotto ad andare in commissariato a mettere nero su bianco, offrendo prove e testimoni di quello che affermi? Hai un strano concetto dell'informazione... molto in voga oggi, per carità, ma molto strano... la volta che la calunnia sarà contro di te, capirai meglio questo discorso.
Tra l'altro al commissariato puoi fare anche un semplice esposto, che se ben circostanziato farà partire comunque un'inchiesta, senza rischi per te.

Anonimo ha detto...

Uff, come siete stonati nella continua tentata manipolazione della realtà e delle parole altrui.
Se un cittadino va al commissariato a denunciare lo spaccio a via degli Astalli, giustamente gli chiedono chi come quando e perché, chi come quando e perché impossibili da fornire per un osservatore di passaggio del fenomeno, sebbene la segnalazione sia fondata.
Ma nulla vieta di descrivere in un articolo o in un blog una situazione di degrado o di illecito non denunciabile in modo circostanziale.
Da che mondo e mondo la libertà di parola (e di intercettazione) è osteggiata dalla mafia e dai suoi tirapiedi, proprio per questo.

Anonimo ha detto...

Per lo stesso motivo un cittadino onesto non ha niente in contrario che si facciano intercettazioni cosiddette "a strascico", che sono la logica conseguenza di uno spunto di reato. Qualunque persona a posto con la coscienza si trova tutelata dalle intercettazioni. Ben diverso è mettere nella disponibilità pubblica intercettazioni irrilevanti e personali, atto che serve proprio per invalidare il percorso giudiziario ordinario.
Giornali come il messaggero mettono le due cose insieme secondo tecnica navigata, sebbene si tratti di due situazioni opposte. La divulgazione pilotata serve ad avvocati e pubblici ufficiali disonesti a manipolare e invalidare le indagini; la catena di intercettazioni sulla scia di reati dovrebbe essere il normale andamento delle intercettazioni, gestito poi dal criterio dei magistrati e delle forze dell'ordine, e non dalla spregiudicatezza sputtanante dei giornalisti.

Anonimo ha detto...

Tu prendi il caso del carabiniere accusato di aver picchiato Cucchi sulla base dell'intercettazione in cui viene di ciò accusato malamente dalla moglie. Posto che la verità è a oggi ancora insondata, pubblicando l'intercettazione sul giornale hanno distrutto la reputazione di una persona, prima che la magistratura avesse contestualizzato le parole e verificato che non fossero rancorose menzogne.
Quindi, prima di parlare a vanvera di denunciare, e mettere per iscritto, bisognerebbe avere il buon senso di valutare lo spazio che c'è tra uno scambio di notizie generiche e la specifica disamina giudiziaria.
Anche perché spesso le indagini prendono il via proprio da inchieste giornalistiche, su fatti singoli che denunciati uno per uno sarebbero carta straccia nei secchi dei tribunali, in una visione d'insieme danno la traccia per reati associativi.

Anonimo ha detto...

L'unica volta che un tassista mi ha fatto la cortesia di farmi salire fuori dalla fila perché avevo dei soldi in contanti e fretta di andare a casa, sono sbucati dal nulla due vigili per multarlo, quindi i vigili quando ci sono controllano.
Il punto è se ci sia o meno qualcuno esente dai controlli, e in quel caso avrebbe ragione chi ha scritto il post.

Anonimo ha detto...

I tassisti sono l'ultimo baluardo di imprenditoria italiana. Voi volete dare in mano tutto a Roscild che metterà sui taxi i pachistani che sbarcano ogni giorno a lampedusa. E la colpa è di Tonelli e der blogghe che secondo me je dovrebbe da cambià nome perché Roma nun fa schifo, ma so li romani che fanno schifo! Anzi no! Perché de romani sce ne so rimasti ben pochi. La corpa è principalmente de li zinghiri. Ma nemmeno si ce penzi perché la corpa è de chi li lascia fa, scioè de li politichi che rubbeno miardi de euri. E poi vanno dar poro tassista baluardo dell'imprenditoria e je rompono i cojoni pe quarche soldo spillato ai turisti. Ahò te credo ma quelli nun se stanno attenti! E' logico che io tassista cerco da fregalli no?

Comunque i pobblemi so artri. Tipo er blogghe che è farzo. A camorra invece nun esiste, me l'ha detto Pugnettini-Troll.

Anonimo ha detto...

Non sono un troll e condivido le posizioni del blog, ma l'abuso della parola mafia sta diventando stancante. La mafia è un fenomeno storico e culturale che ha radici nel Meridione d'Italia, con una precisa identità e organizzazione, controllo del territorio, gerarchia e rituali. Non è che ogni cricca o lobby, per quanto criminale possa essere, si può chiamare mafia. Le parole sono importanti e si finisce per svilire il loro significato.

Anonimo ha detto...

Nel mondo civile non è il cittadino che deve andare al commissariato a raccontare "chi come e perché" per far muovere il culo ai carabinieri. Nel mondo civile chiami il 112 e comunichi che stanno spacciando sotto casa tua e nel giro di un'oretta hai una volante che viene a controllare.

Anonimo ha detto...

Se sei stanco tu che difendi il narcotraffico a scuola...
Si chiama mafia, non amanda, e fino a che governa l'Italia ne sentirai parlare, anche se cercate disperatamente di camuffarne l'esistenza, insieme a quella della connessa MAS-SO-NE-RIA. Capito bene? MAFIA e MASSONERIA. Esistono e governano il mondo, e non se ne può prescindere.
Mettiti l'anima in pace.

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo, non sarai Troll ma sei professorino de stocazzo.
La mafia è un fenomeno storico. Per estensione però è entrata a fare parte del linguaggio comune. Si dice "lì dentro è una mafia", "la mafia dei bancarellari" ecc. Anche le leggi parlano di "associazione mafiosa" e si applicano a tutte le organizzazioni con talune caratteristiche, che siano di Palermo o di Trento, sempre mafia è.
Sapere che moltissime organizzazioni criminali a Roma hanno le stesse caratteristiche della mafia storica siciliana, anche se non sono siciliane ma romane, ti fa stare meglio?
E allora perché attaccarsi a queste stronzate?
La vostra preoccupazione è che arrivi Ziu Tanu da Ragusa a portare la mafia, mentre Er Ventresca da Testaccio può avere lo stesso tipo di organizzazione ma tuttappò perché è romanoderoma.
Anonimo, piantala de di cazzate essù!

Anonimo ha detto...

Non vedete com'è bella la periferia romana, in mano a bengalesi e centri commerciali franco-arabi? Il magnifico gusto di euroma costruito mentre si abbattevano le torri di un nostro grande architetto?
Non vedete com'è bella la servitù economica che incentiva il doppio carpiato con avvitamento nelle braccia amorevoli della mafia?
E allora, via l'obsoleto tassinaro romano! Via l'autonomia economica e la dignità! Vada per il futuribile conducente indiano che sa di cipolla, prende 500 euro al mese (fatturati, eh) e li integra facendo l'avamposto dei traffici e delle mire del suo governo in Italia.
Due distinti Marò per centomila piccoli tassinari indiani in ciabatte di cuoio, non è male.

Anonimo ha detto...

il taxi dovrebbe essere un servizio pubblico non un lusso, tant'è che in molti paesi è usato frequentemente dai cittadini, persino dai ragazzi che vanno e tornano dalla movida notturna (cosa che riduce non di poco gli incidenti stradali).

Qui a roma il taxi invece è solo LA CREPA DELLE CREPE.

Anonimo ha detto...

I Marò! Er tassinaro indiano che puzza de scipolla! I centri commersciali franco-arabbi! Aaaaautonomia economica!!! Se levi er tassinaro romano levi aaaa dignità!!!!
ROCCIRD! ROCCHEFELLER! A MASSONERIA E L'ILLUMINATI!!!! NIBIRU!!! E SCIE KIIIMIKEEEEEEEE!!11!!!!1!

Ah, però non sono un troll, no no.

Anonimo ha detto...

Sono un maniscalco e vorrei denunciare le automobili che mi hanno tolto il lavoro.

Anonimo ha detto...

Il taxi è una macchina. Ha le spese di gestione della macchina.
Se fosse equivalente all'autobus, negli altri paesi andrebbero tutti in taxi, invece il taxi è un mezzo pubblico con valenza eccezionale, non ordinaria.
Vuoi che ti sillabi? Visto che stiamo a spiegare l'ovvio.
Io ho preso il taxi sia a NY che a Parigi, in entrambe le città il servizio fa schifo e costa, sebbene la benzina costi infinitamente meno che qua.
Voi doc'è che avete preso il taxi a costo di un autobus e col principe azzurro alla guida?

Anonimo ha detto...

Io neeeaaa maggica gabidale!!
Ho preso er tazzi ne a maggica capitale dermonno e er tassinaro era edicatissimo, co a divisa e er diploma de paladino dea dignità e dea imprenditorialità italiana! A maghina era na bentley coi sedili mpelle umana, usciveno fori pure i ferrero roscè dar sedile. Poi sce stava accanto a moje der tassinaro che me dava piascere sessuale co a bocca durante er tragitto. M'ha detto che dovevo da pagà solo 2 euri! Er marito tassinaro embesce nu ha voluto niente! E' stato un gran signore e un signor viaggio!
Niente de paragonabbile ar degrado de nuiorche o pariggi ndo sce stanno e scipolle dentro li tazzi!
Ahò!
Io so solo che a camorra nu esiste, a mafia è mpobblema solo sisciliano, i veri romani so rimasti pochi e li tassinari so gran signori educati e onesti!

Anonimo ha detto...

La mafia fin dall'Ottocento è il braccio esecutivo della massoneria imprenditoriale, politica e finanziaria.
Era questo il grande mistero che rimaneva ogni volta che si arrestavano questi efferati bestioni siciliani, che inspiegabilmente risultavano parte di organizzazioni troppo complesse, col coinvolgimento di livelli istituzionali altissimi.
Le stragi sono cominciate quando la Magistratura ha cominciato a sondare il terreno oltre i bestioni, semplice semplice.
Del resto ancora oggi i rapporti col clan santapaola e messina denaro vanno da mafia capitale a unicredit.
Continuate pure a provocare con visioni presepiali della mafia, abbondantemente smentite dagli stessi mafiosi, intanto vi stanno cuocendo al barbecue uno a uno.

Anonimo ha detto...

La mafia è ovunque. I prelati che parlano di misericordia dalle antenne assassine di Radio Vaticano, e dopo una sentenza, altrimenti come farebbero?

Anonimo ha detto...

A gamorraaaaaarghhhh...guesta e' gamorraaaaaa...so' atteggiamenti gamorristigiiiiiiiii......

Anonimo ha detto...

Nu ezizsde! A gammorraahh nun exisdeeeeeee!!!! Noi semio bravaggende gnende gammooorraaahhh

Anonimo ha detto...

Er gabbiano se magna er piccione? E'.un gamoristaaaaaaa....
Er sorcio core sur marciapiede?
Gamoristaaaaaaa......

Anonimo ha detto...

Lebbughe??
Le fanno i gamoristiiiiiiii....

Anonimo ha detto...

La cosa bella è che il troll ha perfettamente capito perché si usano termini come "mafia" e "camorra", ma il suo odio per er blogghe è più forte di tutto.

Anonimo ha detto...

Er traslocatore gamorista? Ndo' lo mettemo?
Er barbone gamorista??? Fa schifo.
La poverta' gamoristica??

Anonimo ha detto...

Come se a Roma avessimo il problema di dover tenere fuori le multinazionali che fanno a gara per entrare... Infatti sappiamo bene quanti investimenti esteri attira la città... Avete centrato davvero il problema

Anonimo ha detto...

Arrivera' uber e vi seppellira'

Anonimo ha detto...

Io mi preoccuperei di un altro tipo di sepoltura.
Voi citate continuamente le scie chimiche come apoteosi delle allucinazioni di massa, ed effetivamente sull'argomento sono line on discussioni esilaranti.
Bisogna però considerare una cosa. Un eventuale attentato nucleare non sarà di tipo esplosivo, perché avrà una funzione di conquista. Ciò vuol dire che colpirà la popolazione salvaguardando le strutture produttive.
Pertanto, o sarà un attacco via droni alle centrali, o si svilupperà come "pioggia" radioattiva, colpendo la popolazione e non le strutture urbane.
Sempre che gli esperimenti aerei siano andati in porto.
Ah, le multinazionali, una ne pensano e cento ne fanno. Non saranno ancora un po' pochine a Roma?

Anonimo ha detto...

"Pioverà e ti bagnerai, tu non ti riparerai, vedrai nevicherà, e sarà tempesta".
Secondo i maya nel 2017 ;-).

Anonimo ha detto...

FORZA UBER!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

@6.31 pm, si sarà anche una macchina per servizio straordinario, ma non giustifica costi al km degni di un boeing 747.

Inoltre non si puo giustificare il tassista che sceglie il cliente in base a quanto può rendere..

E se vogliamo continuare col paragone aeronautico, evidentemente dove una licenza da tassista costa più di un brevetto di volo c'è qualcosa che non funziona.

Taxi privatizzati subito!

Anonimo ha detto...

Ma siete veramente disturbati. I taxi sono già "privatizzati", si parla di servizio pubblico perché rispondono a una regolamentazione condivisa.
E comunque non avete capito che più lasciate il campo allo sfascio dell'economia italiana, e meno probabilità ci sono che l'Italia veda il 2020, e non solo in senso figurato.
e' questa la somma follia di questo paese di deficienti, che si credono furbi mentre si stanno scavando la fossa (comune) con le proprie mani.

Anonimo ha detto...

I signori che governano le multinazionali sono quelli che già dagli anni '80 vendevano free lance l'uranio impoverito e le armi nucleari a paesi come l'iraq, col beneplacito di mafie governative e nei servizi, onde:
1) Aggirare gli embarghi e quindi le ragioni della sicurezza internazionale.
2) Gestire in libertà le tangenti.
A tal scopo vengono tuttora impiegati i canali bancari, da cui risultano spostamenti di enormi quantitativi di denaro comprensivi delle tangenti da distribuire ai vari punti della filiera illegale, e in caso di mancata corresponsione di tangenti, tutti d'accordo si fa fuori l'inadempiente.
Il che significa che pur di arricchire stanno armando da decenni contro l'Europa i paesi in embargo e fanno compravendita di persone (leggi immigrati) per i traffici illeciti nei paesi apparentemente avversari.
Diamogli pure i taxi, già che ci siamo.

Anonimo ha detto...

Tra gli anni'70 e gli anni '80 nei covi dei comunisti furono rinvenuti appunti con note su magistrati e agenti che si occupavano di traffici internazionali.
Stretto è il rapporto tra multinazionali, armi e sinistra, dagli ex socialisti di craxi ai centri sociali, alle cui connivenze coi trafficanti si devono le privatizzazioni a pioggia, e il disastro migratorio.

Anonimo ha detto...

O meglio. Qualora le controparti del governo risultino inadempienti nella corresponsione delle tangenti ad "acquirenti, intermediari vari, funzionari dei Servizi" corrotti, l'intermediario che per alcuni giorni se ne fa garante è considerato ufficialmente il capro espiatorio. E così ogni tanto nel personale bancario o lì nei pressi faccendieri ne sparisce uno.
Negli anni'80 sui passaggi di denaro da banca a banca non esisteva alcun controllo. Chissà adesso. Forse sì.
E allora daje de offshore e scatole cinesi.

Anonimo ha detto...

"5 volanti e 7 vigili"

meno di 2 a volante

chenlina ha detto...

chenlina20160421cheap jordan shoes
michael kors uk
rolex watches
ray ban sunglasses
giuseppe zanotti
nike trainers men
louis vuitton
coach factory outlet
true religion jeans
ralph lauren
coach outlet store online
louis vuitton handbags
hollister outlet
louis vuitton outlet
christian louboutin shoes
air jordan pas cher
coach factorty outlet online
louis vuitton handbags
lebron shoes
christian louboutin outlet
toms shoes outlet online
coach outlet
louis vuitton outlet
air max 90
nike store
louis vuitton outlet online
michael kors handbags
nike roshe run women
oakley sunglasses outlet
ray ban sunglasses
michael kors handbags
nike sb shoes
michael kors outlet online
louis vuitton outlet
oakley canada
coach outlet
adidas originals
michael kors outlet
christian louboutin outlet
louis vuitton outlet
as

Gaia1956 ha detto...

boxingincorporated.com
drjaycitrin.com
www.movershoustontx.net
getaslogan.com
us.seomonsters.xyz
moves.cheap
michaelspencergilroy.com
michaelgilroyspencer.com
hotelsingaryindiiana.blogspot.com
michaelspencergilroy.blogspot.com
michaelspenceringilroy.blogspot.com

ShareThis