Restaurati per il Giubileo, ora utilizzati per il mercato del rubato.Storia dei giardini di Viale Carlo Felice

25 aprile 2016

Dopo un rapido restauro per il Giubileo di alcuni mesi fa dei giardini di Viale Carlo Felice (ecco la notizia ufficiale sul sito del Giubileo, appunto), la situazione è ritornata al  solito degrado per sporcizia ed assoluta mancanza di manutenzione da parte del Servizio Giardini di Roma. 
In particolare le nuove piante che erano state posizionate lungo il vialetto centrale sono tutte secche, rifiuti di ogni genere deturpano gli spazi erbosi, i cestini sono da settimane stracolmi di cartacce ed una panchina di travertino è stata divelta.




E' importante precisare che siamo nella zona giubilare per eccellenza. Nell'area verde che collega le chiese di San Giovanni in Laterano (la cattedrale della città) con Santa Croce in Gerusalemme. Un percorso che ogni pellegrino a Roma per il Giubileo Straordinario deve fare.

Lungo l'inferriata all'esterno del giardino dimorano cartacce, bottiglie di plastica, cartoni. Quei pochi spazi erbosi che sopravvivono all'incuria non vengono falciati da mesi.
Inoltre da circa due settimane al mattino accanto al chiosco bar è ripreso quell'indecoroso mercatino di cose di dubbia provenienza (condotto da persone equivoche e aggressive), che era stato sradicato circa un anno fa grazie all'assidua vigilanza della Polizia Municipale. Gli abitanti del rione chiedono al Comune di Roma un sollecito ed efficace intervento per la salvaguardia del bene pubblico. 
Stefano Rinaldi    

64 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Le foto non rendono giustizia della situazione. Non riprendono ad ogni modo le decine di sbandati (verosimilmente rom) che tra una birra e l'altra urinano nei giardini ad ogni ora del giorno

Anonimo ha detto...

solo una sana rivolta civile da parte della cittadinanza potra' risolvere la situazione. Le autorita' preposte si sono codardemente arrese da tempo.....

Anonimo ha detto...

quando potremo festeggiare la liberazione da questi parassiti

Criss ha detto...

AUSTRIA DIXIT

Anonimo ha detto...

Austriaci, popolo con gli attributi.

Anonimo ha detto...

Italia ventre molle dell'Europa.

Flanker ha detto...

Ci sarà un motivo per cui l'Italia è l'unico paese europeo a voler accettare questi individui? (no, non cosidero la Grecia un paese europeo...)
Continuiamo a farci invadere da questi disperati in nome del nostro finto buonismo, ma cosa facciamo per loro, a parte far finta di accoglierli? Quando gli va bene e riescono a non annegare in mezzo al Mediterraneo chiedono l'elemosina per strada oppure vendono calzini e vestiti cinesi per il loro padroncino italiano.

Anonimo ha detto...

Gli immigrati per la boldrini & C.( l'autorità civile) sono una risorsa ,per il Papa & C. ( l'autorità spirituale ) sono un dono ,capite perchè in italia non c'è speranza!
Ricordatevi che l'italia è il paese africano più settentrionale attaccato all'europa solo perchè la placca tettonica africana muovendosi verso nord ha determinato l'innalzamento degli appenini ,pertanto gli africani attraversando il mediterraneo e sbarcando in italia non fanno che raggiungere un lembo della loro terra.

Anonimo ha detto...

Gli immigrati & rom sono una risorsa solo per l'associazionismo che ci specula sopra,
ma questo oramai è risaputo.

Anonimo ha detto...

Gli immigrati sono una risorsa quando sai come impiegarli, coglione.
Nel Nord Europa, che non sono mica fessi li, hanno capito che gli immigrati costituiscono titoli di studio a costo zero che se messi a lavorare come si deve ti producono surplus fiscale con il quale sostenere la spesa sempre piu' crescente di pensioni e sanita', coglione.
Gli immigrati che si spostano per lavoro in genere sono sani, giovani, nel pieno delle forze per cui immettono piu' tasse di quante ne utilizzano in servizi, coglione.
I paesi che l'hanno capito si sono attrezzati a dovere prevedendo percorsi di integrazione linguistica e facendo modo che i datori di lavoro, le imprese private ma non solo, siano sulla stessa barca e non si mettano a discriminare, coglione.
In Italia dove ci si discrimina tra italiani per questioni di eta', sesso, stato civile e altre amenita' l'immigrato col titolo di studio non ci viene, o se ci viene poi viene impiegato a raccogliere i pomodori perche' questo e' il massimo che l'italiano riesce a concepire. Il lavoro, per l'Italiano, corrisponde allo status sociale per cui mai si sognerebbe di dare il medesimo status sociale ad un IMMIGRATO! Chi sei? Chi te conosce!? Pussa via bertuccia! coglione.
L'effetto collaterale e' che il non-sviluppo economico, fortemente cercato dal datore di lavoro italiano a cui interessa solo pagarsi il suv e il mutuo e non arricchire al comtempo il tessuto sociale circostante, attira quest'altra tipologia di immigrati disperati che vengono in Italia e a Roma proprio perche' terreno fertile per queste forme di parassitismo antropologico, coglione.

Anonimo ha detto...

Goodbye my sweetheart, hello Vietnam

Anonimo ha detto...

questa allerta terrorismo fa comodo soprattutto alle forze dell'(dis)ordine.
con la scusa del terrorismo possono ignorare tutti gli altri reati e vivono beati nelle loro volanti..........

Anonimo ha detto...

1:26 D’accordo 100%.

Ma devi pensare che la gente che commenta qui non ha idea di come funziona una societa’ avanzata. La loro esperienza del nord Europa si limita ai 2 mesi a londra a 18 anni, e un fine settimana ad Amsterdam a 25. Entrambi passati alla ricerca costante (e patetica) di fumo e di donne. In pratica stesso livello di questi che si vedono nelle foto. Differenza principale due soldi in tasca, passati dai genitori ovvio.

La loro idea e’ che basta votare un/a mezzo/a fascista, ed e’ tutto risolto, siamo in Austria. Intanto si continua come al solito, senza lavorare, con tutte le garanzie corporative pagate da qualcun altro, settori protetti dalla concorrenza, lavori passati in famiglia, che sia lo studio professionale o l’impiego all’AMA, ignoranza del mondo fuori dal GRA, tutte le nostre belle tradizioni insomma.

Londra e’ piena di giovani francesi qualificati, moltissimi di origine nordafricana. Ci vanno perche’ in francia le cose funzionano un po’ come da noi. Nel giro di qualche anno questi guadagnano molto di piu’ dei ragazzi francesi bianchi rimasti a casa. Che nel frattempo si trovano a convivere con i nordafricani meno svegli, che magari un giorno si scoprono convertiti e si comprano un mitra, non avendo niente da perdere.

Lanzo ha detto...

In Svezia, Malmo non mi pare che ci siano tanti "geni" o laureati.
A chi le vuoi fare credere ste' balle ? C'e' google e se uno sente puzza di cazzata, con 3 click si puo' informare, Sweden's ugly immigration problem - The Globe and Mail
www.theglobeandmail.com › Opinion
Sep 11, 2015 - Forty-two per cent of the long-term unemployed are immigrants, Mr. Sanandaji ... The immigrant-heavy city of Malmo, just across the bridge from ...
E si potrebbe continuare, bene fanno ad assalire le svedesi, li hanno voluti, bene.
Con noi il problema e' diverso, la maggioranza della popolazione "normale" quindi escludendo la malavita che li usa, i privilegiati che li usano come schiavetti, NON li ha mai voluti, sono stati fatti entrare pervicacementein barba al volere popolare.

Anonimo ha detto...

1) Con tutto il rispetto, fotte sega di Malmo. Questa abitudine di elevare un aneddoto a regola ha sinceramente rotto il cazzo. Ebbene si, a Malmo hanno problemi, cosa cambia nel discorso fatto prima? Perche' invece non mi citi la Germania o l'Inghilterra che hanno gia' fatto programmi decennali per RIEMPIRSI IL PAESE DI LAVORATORI MIGRANTI o i loro anziani non potranno percepire la pensione a cui hanno diritto? Io credo che non me la citi perche' quell'esempio non e' funzionale alle tue credenze.
2) Con tutto il rispetto, ce ne strastrastrafotte il cazzo del volere popolare degli Italiani! Un popolo in cui uno su due e' analfabeta funzionale non puo' decidere il proprio bene, e' per questo che si elegge una classe dirigente. Gli italiani vogliono la pensione a 65 anni, la vogliono corposa, eppero' poi vogliono anche pagare meno tasse possibili e non vogliono assolutamente che stranieri vengano a lavorare in Italia a contribuire a quanto detto sopra. Queste pretese inconciliabili dovrebbero dirla lunga su quanto sia da tener conto il "volere popolare". Rido solo a scriverlo... "Volere popolare" ahahahahha!
Per venti anni il "volere popolare" era Silvio Berlusconi, devo aggiungere altro???

Anonimo ha detto...

Rinaldi Otello, tre chili de trippa e due de budello.

Anonimo ha detto...

Anonimi 1:26 e 2:31 i coglioni siete voi!!!!!!
Gli immigrati irregolari in italia sono somali,eritrei( che sono famosissimi per non fare nulla poichè non vogliono fare nulla),cittadini del bangladesh che da buon mussulmani sono specializzati nel vendere alcol ,altri africani (nigeriani,costa d'avorio,etc.) senza alcun titolo di studio che sono specializzati solo nel vendere borse e altri oggetti falsi ,nord africani specializzati nel vendere droga ,avanzi di galera di ogni paese che sanno solo operare come manovalanza della criminalità e poi i rom che sono la feccia della feccia.
Provate a trasformarli in risorsa se ci riuscite!!!
Altra cosa sono gli immigrati regolari ed integrati che lavorano e producono e pagano le tasse tipo indiani nel mondo caseario ,cinesi nel commercio,sud americani e filippini come badanti ; tutti questi non sono arrivati tramite barconi ma tutti con regolare permesso di lavoro e questi si che sono una risorsa che va tenuta e valorizzata anche dandogli la cittadinanza italiana.
Gli immigranti irregolari arrivati tramite barconi o nascosti nei TIR vanno invece rispediti al loro paese di origine senza il minimo indugio appena arrivano.

Anonimo ha detto...

caro analfabeta funzionale aprile 25, 2016 4:48 PM, cojone ce sarai tu due volte.
Occorre venire qua a spiegarti le relazioni causa-effetto: L'effetto e' che l'immigrazione di qualita' si tiene alla larga dall'Italia, e la causa e' che questo paese non ha niente da offrire agli italiani capaci, figurati agli stranieri.
Che tipo se l'Italia e' un paese in cui la meritocrazia non e' di casa, l'immigrato "skilled" non viene qui ma va in Germania, Danimarca, Inghilterra, perche' sa bene che in italia lo mettono a zzappare la terra mentre altrove fa il lavoro per cui ha studiato (previo percorso di integrazione, sia chiaro). Ed e' qui che l'Italia ti si riempie di bassa manovalanza inqualificata e propensa a delinquere: l'hanno attirata tutti quelli come te per i quali l'inquadramento massimo che si puo' dare a uno straniero e' il badante, il contadino, bancarellaro, e che manco si sognano di avere un capo ufficio straniero. non sia mai che l'Italia diventi un paese dove i candidati vengono selezionati per quello che fanno piuttosto che per eta', nazionalita', sesso.
Pero' abbiamo bisogno di gente che faccia lavori duri, sporchi, e che prenda poco e niente e che non abbia pretese, e per questo che vogliamo l'immigrato poveraccio.
Poi mettici una totale incapacita' di controllo del territorio Italiano, miscela bene con quattro o cinque tipi di mafia diversa ed eccoti il patatrac immigrazione tricolore. Pero' tu vai pure a prendertela con gli immigrati perche' sono brutti e cattivi e sbattitene i coglioni se chi ce li ha portati qui sono italiani o in combutta con altri italiani.

Anonimo ha detto...

Aprite bocca e fate prendere solo aria ai denti, siete orfani del dibattito politico e della cultura popolare ma cosa cazzo c entrano i migranti lavoratori con quei pezzenti cialtroni parassiti ritratti nelle foto. Andate a spargere la vostra cultura perbenista altrove.Buffoni

Anonimo ha detto...

aprile 25, 2016 4:58 PM te lo spiego io cosa c'entrano: quei signori ritratti nelle foto sono qui in funzione del fatto che l'Italia e' incapace di attirare quegli altri immigrati. semplice.
L'Italia vuole i signori ritratti in foto, stacce. Altrimenti avrebbe fatto qualcosa per attirare un altro tipo di immigrazione.
Stacce.

Anonimo ha detto...

Certo che pure voi. A parte che malmo ha il 40% di stranieri, che siano il 40% dei disoccupati mi sembra anche poco. Ma poi la svezia ha deliberatamente preso un alto numero di rifugiati per motivi umanitari, scelta che chiaramente avrebbe creato problemi, ma almeno ci sono entrati a occhi aperti con l’idea di fare una cosa che ritenevano giusta, e si puo’ discutere se lo era.

Roma ha molti meno immigrati, e sono tutti o quasi immigrati per motivi economici anziche’ rifugiati. E infatti si sono integrati appieno nell’economia romana che della ricettazione ha da sempre fatto un’arte (ce li hanno anche a malmo sti mercatini, voi che siete esperti?) Comunque continuiamo a dirci che e’ tutta colpa di qualcun altro, venuto da fuori si intende. Intanto tra l’italia e la svezia c’e’ un paio di altre piccole differenze, ma sono dettagli.

Anonimo ha detto...

Che poi il motivo per cui non vogliamo quegli altri immigrati la, quelli che lavorano pagano le tasse e hanno titoli di studio, e' semplice: se li fai venire qui a lavorare poi loro vorranno una casa, una macchina, fare carriera, magari anche entrare in politica un domani. E' chiaro che gli italiani non vogliono questo, vogliono solo sfruttarli ma mai elevarli a loro pari.
MAI
ELEVARLI
A
LORO
PARI.

Anonimo ha detto...

Certo, soprattutto un bel PARI coi fiocchi, visto che io sono italiano ho laurea vecchia, specializzazione, dottorato e non trovo uno straccio di lavoro che non sia spostare le casse!
Proprio bei privilegi di cui sono gelosissimo!! Immigrati, giù le mani dai miei privilegi!!

Anonimo ha detto...

aprile 25, 2016 5:45 PM: perfetto, abbiamo fatto un altro passo avanti e compreso che l'immigrazione viene "selezionata" (se cosi' si puo' dire) in modo da attirare i peggio immigrati perche' non abbiamo niente da offrire ai virtuosi. tant'e' che non abbiamo niente da offrire neanche ai virtuosi nostrani. E perche' non abbiamo niente da offrire ai nostri virtuosi? Perche' l'Italia ma soprauttto Roma NON SONO PIU' REALTA' PRODUTTIVE. NON SI GENERA RICCHEZZA, CI SI ACCONTENTA DI RENDITE DI POSIZIONE CHE CI PERMETTANO DI CAMPARE, A NOI E AI NOSTRI AMICHETTI, STICAZZI DELL'ALTRI.
E cosi' che ci ritroviamo in questo circolo vizioso in cui la poca produttivita' genera tensioni sociali, le tensioni sociali poi vengono cavalcate contro gli immigrati, e cosi' via.
E quelli come noi poi devono emigrare in un paese che attira migranti sani, forti, con titoli di studio, con voglia di lavorare e di pagare le tasse..
In un Mediterraneo in cui pesce grande mangia pesce piccolo, l'Italia e' ormai una sardina.

Anonimo ha detto...

No infatti. Ad attrarre immigrazione qualificata finisce che arriva qualche marocchino o cinese che riesce a mettere su un’azienda… e poi potresti finire a lavorare per lui!!! Ma che siamo, in America?! Meglio continuare a spostare le casse.

A parte che con laurea e specializzazione, se resti a Roma a spostare le casse, ci sono altri motivi - o hai motivi di famiglia per rimanere, o i tuoi titoli di studio forse non ti hanno insegnato sto gran che. Tanti nelle tue condizioni se ne vanno e svoltano.

Anonimo ha detto...

"No infatti. Ad attrarre immigrazione qualificata finisce che arriva qualche marocchino o cinese che riesce a mettere su un’azienda… e poi potresti finire a lavorare per lui!!! Ma che siamo, in America?! Meglio continuare a spostare le casse."

Chapeau!! Grande! questo e' il cosidetto "elefante nella stanza" di cui nessuno vuole parlare.

Anonimo ha detto...

aaahhahaha ancora pensate che la laurea e le specializzazioni facciano la differenza, qui come altrove, però gli anni 50 sono passati da un pezzo! Sembrate usciti da un film anni 50 del dopoguerra, ancora credete che la meritocrazia abbia senso, poi in italia, figuriamoci, dove non ha mai avuto senso.
Qui (m anche all'estero) ci sono laureati pieni di soldi che campano con truffe ed imbrogli da DECENNI, lavori completamente inutili...ma avete visto ad esempio, cosa sono diventate le farmacie? E chi ci lavora dentro?
I LAUREATI! Dottore...mi da una medicina per l'influenza?
I LAUREATI IN ECONOMIA sono i responsabili di tutto il disastro che stiamo vivendo, fa 1000 volte meno danni un barbone di loro.

Domanda:
CHI riesce ad aprire centri commerciali, a ROMA, oggi, in tempo di "crisi"?
Domanda:
PERCHE' chiudono negozi di italiani e aprono minimarket sempre vuoti?

la verità è una sola.

Anonimo ha detto...

DOMANDA: perchè c'è gente ITALIANA che non trova lavoro da sei anni a roma, neache come lavacessi, e poi c'è l'immigrato in giacca e cravatta che apre le porte in una nota libreria?

DOMANDA: perchè si dice che c'è la "crisi" e QUALCUNO gira con macchine nuove da 100.000 euro?

Anonimo ha detto...

aspetto quello che dirà: è colpa della tua incapacità, chi ha i soldi se li merita perchè...HA STUDIATO...
3....2.....1....TI ASPETTO!

Anonimo ha detto...

ohibo'!! Abbiamo scoperto che la corruzione si mangia la produttivita' di un territorio e riduce la meritocrazia ad una barzelletta!!
Mannaggia, pero' adesso come facciamo a togliere di mezzo la corruzione??

Anonimo ha detto...

mannaggia, ma non e' che e' colpa un po' di tutti se c'e' cosi' tanta corruzione??
Mannaggia aoh https://it.wikipedia.org/wiki/Familismo_amorale ma vedi se me tocca da la colpa all'immigrati aoh.

Anonimo ha detto...

Secondo me è colpa della tua incapacità, in fondo chi ha i soldi se li merita perché...ha studiato.

Anonimo ha detto...

ahahhahahaa grande 7.46pm...ricordo che questa frase la sentii in un film amerikano di venti anni fa, la scena era ambientata nelle belle casette amerikane col giardino...
un coatto su uno skateboard se la prese con un riccone col SUV, ed il riccone gli rispose proprio: si vede che me li sono meritati, i soldi!
Mi pare che il riccone faceva l'avvocato o qualche cosa del genere.
Di la verita, quante volte l'hai sentita questa frase...alla fine sei come un robot, la ripeti perchè solo così può essere!
Secondo me hai studiato, vai in giro col suv e fai il farmacista, quello che vende gli antidepressivi... di la verità!
Ti fa comodo che ci siano tutti questi depressi disoccupati, vero?

Anonimo ha detto...

intanto usa Germania e Inghilterra sono piene di giovani italiani che ce l'hanno fatta. Da quelli super qualificati con carriera brillante a quelli più normali ma che sono riusciti a crearsi una posizione lavorativa rispettabile. Tutti al soldo delle mafie ovviamente. Se voi non avete combinato una minchia è per quello, perché eroicamente non vi siete voluti vendere.

Anonimo ha detto...

8.28 io ci ho lavorato in mezzo a questa gente che ce "l'ha fatta"...sono i diretti responsabili di tutte le schifezze del mondo, TUTTE.
C'era proprio uno che diceva che bisognava sapersi vendere, infatti le frasi che voi usate sono sempre le stesse.
TUTTI LAUREATI IN GIACCA E CRAVATTA.
Gente che si sveglia la mattina, pensando di fare solo il proprio dovere, va al lavoro e si gira dall'altra parte se qualcosa non va.
Sono quelli nella stanza dei bottoni, quelli che tu ammiri.
Ma io li conosco troppo bene, sono la peggiore gente che esiste al mondo.
Sono quelli che come dici te super qualificati con carriera brillante a quelli più normali ma che sono riusciti a crearsi una posizione lavorativa rispettabile.
Ma penso che sia troppo difficile per te capire le connessioni e le motivazioni globali per cui dico questo...rimani con le tue convinzioni, rimani sul pratico, pensando che i soldi sono tutto nella vita, perchè pensare oltre è troppo per te.

Anonimo ha detto...

bella, proprio bella la germania...sfornano macchine a non finire, una tecnologia superata almeno da 20 anni, il feticcio degli anni 80, infatti il suvvone tedesco lo vendono agli italiani coatti, mica scemi i tedeschi.
Magari qualche ingegnere italiano lavora in qualche casa automobilistica tedesca, è quello che secondo 8.28 ce l'ha fatta.
Ce l'ha fatta a produrre un pezzo di ferro su 4 ruote che rimane invenduto sul piazzale, perchè la gente non ha i soldi.
Ah...e chissà cosa produce più l'inghilterra, visto che da 20 anni minimo produce a due soldi in cina? Che ci vanno a fare gli italiani in inghilterra, a fare i manager del mc? A fare gli impiegati in qualche banca?

Anonimo ha detto...

no ma non gliela fate proprio, è palese. l'inghirteraaa è il cuore finanziario dell'Europa e non solo e te stai a fa le battutine sul macdonalds.

Anonimo ha detto...

ma quanto siete ridicoli.
L'Italia si sarebbe svegliata una mattina dicendo: "Dai, riempiamoci di scimmie laureate e specializzate, perché di laureati italiani disoccupati non ce ne sono abbastanza".

Anonimo ha detto...

In Inghilterra vogliono uscire dall'Europa proprio perché non hanno nessuna intenzione di sottostare a Schengen.
Provate a leggere i giornali, macachi, hanno protestato anche contro immigrati italiani, da loro ci sono gli ex coloni.
Macachi, la sinistra i ha riempito il paese di macachi.

Anonimo ha detto...

Tutti i paesi civili chiudono le frontiere, alzano i muri e vogliono uscire dall'Europa.
Da noi c'è l'area della sinistra che fin dagli anni '70 ha stretto accordi sottobanco con le multinazionali per la scimmizzazione dell'Europa. Da questi accordi la sinistra ha ottenuto il monopolio dell'economia e della classe dirigente, i paesi musulmani otterranno la conquista dell'occidente.
Questo è il motivo per cui a-narchici nostrani spaccano le balle anche all'Austria, dove però giustamente vengono arrestati.

Anonimo ha detto...

Il terrorismo, il condizionamento mediatico, le stragi di mafia, servono tuttora ad agevolare i piani antidemocratici di sostituzione etnica e deculturazione.
Questo tipo di accordi, stipulati negli anni '70, si è probabilmente formalizzato dopo le stragi degli anni'90, nella forma di una trattativa tra grandi aziende parastatali e gruppi eversivi legati al terrorismo internazionale.
All'arricchimento di questa banda dovete la precarietà del lavoro, la miseria dei salari, l'invasione degli ultracorpi, e molto altro.

Anonimo ha detto...

P2 non vuol dire propaganda due.
Vuol dire "polizia clandestina", ossia un articolato meccanismo di violenze organizzate(giornalistiche, di piazza, stragistiche), volte a rimuovere gli ostacoli alla realizzazione di questi piani, fatti di tangenti internazionali, traffici illeciti, asservimento dei lavoratori a un sistema di mafia, garanzia di potere per chi aderisce.

Anonimo ha detto...

L'unico motivo per cui un giornalista sbava per difendere l'immigrazione, è che quel sistema criminale lo paga.
La chiesa di Bergoglio in questo contesto è una multinazionale come un'altra, che ha programmato i bilanci in funzione degli accordi finanziari per la terzomondizzazione.
Questi che vedete lungo Viale Castrense devono rimanere là, lungo una delle passeggiate più belle del mondo e fra due basiliche, in scorno a una dignità che ci stanno imponendo di abbandonare.

Anonimo ha detto...

Ma...ma...e la gamorrraaaaaaa???

Anonimo ha detto...

E quando vi dicono che c'è a'crissi, quindi si deve comprare dagli zingari il salmone usato, no, non c'è a'crissi, c'è un assorbimento dell'economia reale in un viziato sistema monopolistico, che determina la politica (renzi!), e la condiziona a precarizzare il lavoratore, onde poter attingere a un serbatoio di manodopera del tutto asservita.
I cosiddetti anarchici si garantiscono la placida sussistenza facendo i sicari di questi gruppi monopolistici, che da qualche decennio però, si sono messi in testa un'idea piuttosto balzana.
Ossia che i loro cda soverchino i parlamenti, che i loro sistemi criminali possano agire come un esercito, e che gli obiettivi dello stato coincidano coi loro.
Di qui l'odio per la Magistratura, che è sempre a un passo dallo sbrogliare l'oscena matassa.

Flanker ha detto...

Mah... avete agitato un polverone di ovvietà per dire cosa? Che in questo paese non c'è posto per tutti gli immigrati che arrivano. E dunque? Quale soluzione?

Per quanto mi riguarda difesa del territorio tramite navi militari con chiare regole d'ingaggio (per evitare le stragi in mare) e aiuti europei in casa loro (cosa che in parte già si fa, come ad esempio per l'olio tunisino).

Anonimo ha detto...

"Vi chiediamo scuuusssa per non avervi accooolto e per non voler cambiaaaare il no-stro modo di vivere e le no-stre idee." E ci mancherebbe pure.
Notate bene il senso delle parole del papa e il modo di sottolinearne alcune, un po' come nelle canzoni dei negramaro.
La puntina sul disco rotto, il concetto colpevolizzante con l'effetto di disturbo fisico.
Ratzinger, ritorna, le colline sono in fiore.

Anonimo ha detto...

Non vi piace tutta la massa di disperati che inizia a proliferare nelle nostre città? Eppure c'era chi già venti anni fa ci metteva in guardia da ciò che sarebbe capitato, scrivendo tomi su tomi dove si affermava ad esempio che

"...non è neppure lontanamente prospettabile una situazione in cui una parte del mondo gode di uno stabile equilibrio sociale e di benessere diffuso, mentre l'altra parte del pianeta, addirittura più significativa sul piano numerico, si trascina in una vita di miseria accompagnata alla non occupazione e all'assenza di servizi sociali. Neppure le frontiere più sofisticate nell'intercettare i disperati in cerca di una meta o le decisioni poliziesche più imponenti sarebbero in grado di evitare una massiccia migrazione dalle aree della disperazione alle regioni del benessere e della tranquillità." A. Fantozzi e E.Narduzzi, "Il mercato globale" (Mondadori, 1997)

ma nulla abbiamo fatto, niente, abbiamo proseguito la nostra strada come sempre, ed ecco puntuali arrivare i risultati...

Si sa, i profeti di sventura non hanno mai seguito, ma non per questo non ci prendono con le loro previsioni e comunque, sappiatelo, quello che sta accadendo è solo un piccolo "antipasto" di quello che ci riserva il futuro. L'esplosione della bomba demografica e la crisi ambientale globale provocata dalle conseguenze dei mutamenti climatici aumenteranno ancora di più migranti e profughi, provocando sempre maggiori tensioni tra stati e all'interno degli stati, quindi iniziate ad abituarvi a ciò che vedete perchè tra non molto sarà la norma.

Anonimo ha detto...

Ma non te ne sei accorto di quello che è capitato in vent'anni?
ma che sei, rincoglionito?

Anonimo ha detto...

La bomba climatica è un'idiozia (lascio il mio continente perché comincia a fare caldo, signora mia).
Diciamo che bisognerà ammanettare parecchia gente, tra politici, professionisti e dirigenti aziendali, prima che si argini questa invasione programmata.

Anonimo ha detto...

Non è la storia, e non è inevitabile.
Sono le tangenti internazionali del cumenda, del monsignore, del colonnello, dell'onorevole, del palazzinaro, del trafficante, del banchiere, del lobbista, e sono evitabilissime.

Anonimo ha detto...

"...La puntina sul disco rotto, il concetto colpevolizzante con l'effetto di disturbo fisico".
Per chi non lo avesse capito è pnl, e per parlare (e cantare), in questo modo imbecille, si fanno dei corsi.

Anonimo ha detto...

GOMBLOTTO!

Anonimo ha detto...

Solo, e sempre, gomblotto.

Anonimo ha detto...

Il complotto c'è.
Te lo stanno dicendo 50 anni di politici, artisti, giornalisti, agenti e magistrati uccisi o esautorati quando provano a denunciarlo.

Anonimo ha detto...

Così Enzo Biagi chiude un'intervista a Pasolini: "Pasolini cerca di sfuggire dalla mediocrità, e dalle minacce che incombono...".
Minacce.
Gombloddo?

Anonimo ha detto...

Gomblotto 4ever

Anonimo ha detto...

Il complotto esiste, nei vostri piccoli cervelli, quelli si che so complottati.
PATTI SMITH VIVE

Anonimo ha detto...

Beh si Pasolini è stato ucciso QUINDI il complotto planetario massonico immigratico esiste, no?

Anonimo ha detto...

Secondo me sono stati gli alieni.

Anonimo ha detto...

Tanta, tanta paura, che la droga non riesce a tenere sotto controllo...
Coff coff...

Anonimo ha detto...

Cosa conterrà la rogatoria internazionale su carboni?
Mh...
Tranquilli, siete tutti Sotto codice criptato.
importante sempre la testa bassa e la coda tra le gambe.

Anonimo ha detto...

Guarda che anch'io penso che Elvis sia vivo.

Anonimo ha detto...

Stai parlando del Nord Europa afflitto da milioni di immigrati extraeuropei di 1a/2a/3a generazione che campano prevalentemente di sussidi a carico del contribuente autoctono, delinquono e scatenano guerriglie urbane contro la polizia (es. Svezia e Norvegia)? Lo stesso Nord Europa dove l'estrema destra anti-immigrati é in crescita esponenziale e addirittura é primo partito nei sondaggi (es. Svezia e Norvegia)?
Lo stesso Nord Europa che ha chiuso i confini e vuole rimandare indietro quanti più immigrati possibile (es. Svezia e Norvegia)?

Invece di dare del coglione agli altri prova ad informarti un pó su come vanno le cose nel resto d'Europa e del mondo, invece di comportarti come il sinistrato italiota medio che si convince delle proprie cazzate ideologiche, non si cura della loro corrispondenza con la realtà ed insulta chi non condivide le stronzate di cui si é imbottito il cervello.

ShareThis