Nuova viabilità a Via Giolitti: soldi buttati e tutto da rifare. Sistema vanificato dagli errori. Ecco tutti i video

19 aprile 2016

Dopo due settimane siamo tornati a Via Giolitti a vedere a che punto è la nuova viabilità garantita dai cordoli a fianco della Stazione. Abbiamo trovato davvero delle brutte sorprese. Il cantiere è stato pasticciato e non è ancora partita la parte relativa a Via Marsala, che ancora affoga nel caos e nella prepotenza.


Ma torniamo a Via Giolitti. Ne avevamo già diffusamente parlato indicando quali potevano essere le correzioni per rendere realmente funzionante il dispositivo, in questi giorni però cosa è successo? Le scelte di modifica sono state peggiorative e non migliorative. In particolare si è scelto, nella corsia di sinistra, quella dal lato del Mc Donalds e dei negozi fetenti che stanno dalla parte opposta della stazione (vi viene in mente una stazione fronteggiata da esercizi commerciali simili? Ma d'altro canto farce al posto del 'dente cariato' un palazzo di vetro e metallo come da progetto di Massimiliano Fuksas era "speculazione edilizia", no!?), si è tolta la sosta delle auto - giusto! - ma si è aggiunta la sosta dei motorini: sbagliatissimo!
Questo ha comportato e comporta ogni giorno un caos terribile. Basta un motorino non parcheggiato  che una macchina si infila di traverso anche perché in maniera totalmente assurda qui non c'è mai un vigile urbano che è uno; poi i motorini occupano un po' meno spazio in larghezza lasciando quello spazietto in più che fa diventare fattibile la doppia fila. E così mentre sulle altre due corsie il traffico scorre abbastanza bene (ma resta il problema della corsia preferenziale nel tratto dell'intersezione, come si vede dal video giusto qui sotto), in quella di sinistra c'è il caos più totale.


Ma gli errori che sottolineiamo in questi video sono ancora di più. C'è la parte finale, dove verso Via Cavour cafoni e coatti ancora si fermano liberamente vanificando tutto il lavoro fatto; c'è il grande attraversamento pedonale sbagliatissimo, davvero una roba da dilettanti allo sbaraglio. Insomma c'è da correggere molto e si tratta soltanto di capire se l'Agenzia per la Mobilità, che ha progettato male questi lavori, è disposta a effettuare gli aggiustamenti. In caso contrario strafottenza, pericoli, violenza e caos non saranno affatto ridotti pur in presenza di un investimento e di un cambio di prospettiva così cospicuo.

28 commenti | dì la tua:

Vittorio Cirillo ha detto...

In Via Giolitti vi è un divieto di sosta ed è comunque corsia preferenziale anche senza cordoli, per cui quelle macchine sono in divieto di sosta, il taxi non poteva fermarsi li è a meno di 100 metri dal parcheggio di sosta e quindi li non si può caricare. La gente è i tassisti lo sanno ma fanno come gli pare perché non c'è controllo. Basta una pattuglia di vigili fissa nelle due strade, purtroppo inevitabile e tutto fila liscio come l'olio... (ps sarebbe opportuno chiudere i due ingressi di via Marsala e via Giolitti della Stazione, lasciando solo l'ingresso principale

Anonimo ha detto...

Insegnare educazione civica nelle scuole come se fosse italiano, vedi in 40-50 anni come cambia tutto!

Anonimo ha detto...

esatto. termini ha troppi ingressi.
I due ingressi su via giolitti e via marsala vanno MURATI
Si deve accedere, A PIEDI, solo dal piazzale
ma sarebbe ancora meglio chiudere totalmente termini e usare solo tiburtina

Anonimo ha detto...


Si, basterebbe poco ma quel poco non si fa: perché?

Roma è la città dalle mille occasioni perse.

Anonimo ha detto...


Piazza dei 500 è enorme e potrebbe sopperire a tutte le esigenze di traffico anche privato.
Ma per farlo occorrerebbe progettarla bene, con persone capaci che purtroppo sono tutte emigrate per bisogno: accontentiamoci della mediocrità, tanto cara agli intrallazzoni.

Anonimo ha detto...

Ho lottato strenuamente, su questo blog, contro i "cordoli di marmo", proposti qui, solo poco tempo fa, come panacea di ogni male. Il cosiddetto "arredo urbano" che, si sosteneva, avrebbe risolto ogni problema.
Li definii illegali (perché tecnicamente contrari alle prescrizioni del Codice della strada) e anche criminogeni, perché avrebbero avuto come principale effetto il mettere automobilista contro automobilista.
Scrissi che senza un assiduo controllo, fatto di presenza costante di Vigili e Polizia, più telecamere e Street control, non si sarebbe risolto nulla.
Sono stato per questo subissato di insulti, spesso totalmente gratuiti e scollegati dall'oggetto del post. Ma va bene lo stesso.

Ora ripropongo, pari pari, la "mia" ricetta:
1) corsia preferenziale a destra, protetta con telecamera fissa tipo "varco ZTL";
2) cordoli alti, di gomma, "sormontabili" in caso di emergenza (guasto ecc.);
3) postazione fissa (garitta) dei Vigili con una pluralità di telecamere "Street control" per rilevare in automatico le infrazioni;
4) presenza costante di almeno un'autogru per la rimozione forzata, e riserva di 10-20 posti auto su Piazza dei Cinquecento, per le auto rimosse, in modo da poter effettuare un intervento ogni 15 minuti circa;
5) bonifica totale di Via Marsala da vagabondi e sbandati vari, con chiusura del centro Caritas (... se il Vaticano ci tiene tanto, renda disponibile qualcuno delle migliaia di immobili di cui dispone e sui quali non paga neppure le tasse...), per dare sicurezza e decoro al parcheggio kiss&ride;
6) recinzione completa e effettiva del parcheggio di Piazza dei Cinquecento, per impedire intrusioni, e prolungamento della sosta gratuita a 30 minuti (in considerazione della distanza dai binari). Nello stesso spazio dovrebbe avere sede il citato parcheggio per auto rimosse, la ditta di rimozione e un posto fisso dei Vigili/Forze di Polizia.
Poi, ovviamente, illuminazione, lotta all'abusivismo commerciale ecc. ecc.

Ora ditemi nuovamente che è "benaltrismo"; dite ancora che bastano i cordoli di cemento e l'arredo urbano; dite pure che è solo questione di restringere le corsie o di mettere qualche paletto per impedire il parcheggio delle auto al posto dei motorini ecc. ecc.
Poi, tra un mese, ci sarà un nuovo post, nel quale si constaterà una situazione ancora peggiore....


Anonimo ha detto...

Chiudere Termini è una follia. Semmai spostare tutti i non regionali a Tiburtina e lasciare i regionali e qualche interregionale per giusto in orario pendolari.

Per il resto gli accessi laterali sono stati fatti per dare un senso di "apertura verso la città". Se sia stata una buona idea non lo. So che molti usano quello a Giolitti per far prima ad arrivare hai cosiddetti "Laziali" (che eliminerei in caso di chiusura di accessi diversi da Piazza Cinquecento).

Anonimo ha detto...

Mi sa che il tizio i cordoli li voglio sormontabili per lo sguter è lo stesso che trenta metri me fa fatica e devo pagà pere 2.20 euri.
Due al prezzo di uno.

Anonimo ha detto...

ma è una preferenziale o una pista ciclabile ?
Vedo che il solito predica bene e razzola male si esibisce per l'ennesima volta in numerosi infrazioni al CDS .
E poi fa i predicozzi agli altri

Anonimo ha detto...

Ci sono immagini del progetto di Fuksas?

Anonimo ha detto...

Ogni progetto va fatto prima su disegni in modo da studiare che l'opera una volta eseguita corrisponda a specifiche e manuali ed in modo da trovare ed eliminare eventuali problematiche tramite modifiche fatte al progetto quando si trova ancora alla fase di disegno.
Ma voi pensate che di ciò che è stato fatto a via Giolitti o che sarà fatto a via Marsala esiste un solo disegno ????.
Sicuramente non è stato fatto neppure un solo disegno e tutto è stato lasciato all'improvisazione ,non sarei sorpreso se per misurare la larghezza delle corsie usano i passi invece di una fettuccia metrica

Anonimo ha detto...

I cordoli a via Giolitti sono solo l'ennesima dimostrazione del fatto che le cretinate spacciate su questo sito come soluzione ai problemi restano cretinate demagogiche, buone a fomentare i gonzi e una volta messe in atto non fanno altro che aumentare i problemi. Per fortuna gli abitanti di Roma sono ormai abituati a tutto e trovano sempre il modo di sopravvivere.

Anonimo ha detto...

Forse non molti sanno che, molti anni fa (anni novanta), esisteva un progetto, fatto in gran parte dall'allora azienda di trasporto ACOTRAL, di prolungare lungo via Giolitti la ferrovia Roma Laziali-Centocelle (che all'epoca arrivava ancora a Pantano Borghese, e prima ancora fino a Fiuggi, ma questa è un'altra storia) dall'attuale capolinea fino a Termini, in prossimità di piazza dei Cinquecento (dove si trovava in origine il capolinea, anche questo forse pochi lo sanno). Si trattava di un progetto semplice e poco oneroso, che sarebbe stato molto utile agli utenti della ferrovia in oggetto, per i quali il capolinea alle Laziali serve a ben poco, poichè non esiste un comodo nodo di scambio con altri vettori, ma purtroppo non vide mai la luce, come del resto tanti altri progetti validi e sensati elaborati in passato.

Anonimo ha detto...

...ah, dimenticavo: vi posto un link di quando la ferrovia Roma Laziali-Centocelle arrivava lungo via Giolitti fino a Termini:

http://www.tramroma.com/tramroma/rete_ext/sfv/storia/sfvsto02_1.htm

Anonimo ha detto...

prima il cordolo andava bene. ora non va piu bene. il marciapiede non si poteva allargare. l'attraversamento rimane pericoloso. il parcheggio è lontano. anzi è troppo vicino. dentro ci stanno gli zingari e fuori ci stanno i banditi. poi tornano le bancarelle. la colpa è degli ambulanti. no anzi del municipio. no è del TAR. infine la colpa è di chi ci compra. poi diamo la colpa all'euro. e poi la polizia sta a guardare. ora il problema sono i motorini. le strisce so troppo corte. poi arriveranno le rastrelliere per le bici. e i vigili non ci stanno. ma dobbiamo comunque segnalare.
Io vi seguo tutti i giorni. ma ho le idee confuse. e vi prego non ditemi che sono una scimmia.

Anonimo ha detto...

aprile 19, 2016 3:22 PM
Grazie della segnalazione. Molto interessante.

Anonimo ha detto...

@ 3.22 PM
Su questo specifico argomento (cordoli ecc.), su questo blog sono stati fatti due errori significativi.
Il primo, dall'Autore, il quale si è lanciato in lodi assolute e totalmente fuori luogo (basta andare a rileggere i titoli dei post con i quali "annunciava il lieto evento" della costruzione dei cordoli). Voleva evidentemente affermare una sorta di vittoria personale, per avere il Municipio fatto proprio ciò che lui sosteneva.
Quando qualche (rarissimo) lettore ha fatto notare che c'erano gravi incongruenze, sia in tema di rispetto della normativa, sia soprattutto in tema di efficacia della soluzione, invece che approfondire la questione l'Autore ha lasciato passare del tempo, poi ha scritto un secondo post, ancora positivo, ma con un punto interrogativo alla fine del titolo (.... hai visto mai che potrebbe non funzionare...) e infine il post di oggi, nel quale dice sostanzialmente il contrario di quanto sostenuto all'inizio.
Però, non avendo mai voluto approfondire i problemi segnalati all'inizio, ecco che la linea risulta, più che ondivaga, contraddittoria.

Il secondo problema è rappresentato non dall'Autore, ma da un (piccolo? grande?) numero di partecipanti al blog, i quali appaiono totalmente disinteressati ad approfondire i problemi, le cause o le soluzioni, e totalmente dediti ad aggredire verbalmente quelli che non la pensano come loro.
Alcuni, pensando di essere in tal modo più bravi degli altri, usano il temine "scimmia", o il più sofisticato "ignorante funzionale" per mascherare quella che rimane di fatto un'ingiuria e, di nuovo, per rifiutare per tale via ogni legittimità ad un dibattito che presenti voci diverse. Se poi chi non la pensa così propone argomenti robusti, allora si passa all'accusa di "troll", che può facilmente comprendere tutti e tutto e, di nuovo, annulla ogni ragionamento.

Anonimo ha detto...

l'importante su questo sito è che butti un po di merda su qualsiasi argomento, poi devi criticare a priori, non proporre nulla di costruttivo e non raggiungere infine nessuna soluzione. solo così si puo andare avanti ad infinitum e la regola vale per ogni tema trattato. questa è la magica ricetta di Tonelli. una moderna alchimia che l'autore di queste pagine ci regala ogni giorno. condita da un po di razzismo, classismo e perbenismo da salotto.la critica è trasversale e spazia a 360 gradi. trasecola la politica. scimmie e troll sono 2 facce della stessa medaglia. all'autore non interessa. per lui ogni commento ha lo stesso valore. puoi anche dargli la soluzione gia pronta ma non è quella che si prefigge di trovare questo blog. questa è una bacheca di denuncia. l'importante è portare tutto ad un livello piu basso con la scusa che i giornali non trattano certi temi. le questioni piu grandi devono rimanere fuori. ovviamente c'è anche gente che ringrazia per il magnifico lavoro svolto. e magari fa pure la donazione.

Anonimo ha detto...

Tavolino selvaggio, vigile venduto in cambio di una cassa di prosecco
Zero controlli in cambio di promesse di lavoro e drink

Promesse di assunzione, ispezioni annunciate in anticipo, controlli ammorbiditi, casse di vino in regalo, consumazioni gratis. C'e' questo e molto altro ancora al centro dell'operazione della Guardia di finanza di Roma, denominata "Tavolino in centro", che ha portato all'arresto di due imprenditori calabresi e di un vigile urbano.
Oltre 20 le perquisizioni a carico di 8 indagati, in 6 locali commerciali e nelle tre sedi di una società immobiliare oltre a tre acquisizioni documentali presso il Municipio I Roma Centro, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per il Comune di Roma e il I Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale.

Anonimo ha detto...

BLITZ DELLE FIAMME GIALLE
Corruzione per i tavolini, arrestati un vigile e due imprenditori

Anonimo ha detto...

Tronca: "Il cattivo esempio degli amministratori pubblici
genera sfiducia nelle istituzioni"
Il commissario straordinario al salone della Giustizia in corso all'Eur

Anonimo ha detto...

Abusivismo nel parco dell'Appia Antica
trovati dodici appartamenti fuori legge
Permesso per nove alloggi da ristrutturare nell'ex Casa del Fascio. Che però stavano diventando ventuno

Anonimo ha detto...

Ostia, Libera rinuncia alla concessione per la spiaggia: "Troppe illegalità"

Anonimo ha detto...

Tesoro Angiolillo, "sospetta evasione milionaria". Chiesto sequestro villino Giulia
Accertamento fiscale per Bianchi Milella, figlio di primo letto della seconda moglie del fondatore del Tempo

Anonimo ha detto...

STANNO FACENDO GLI SCIVOLI PROTETTI DAI SOLITI DISSUASORI BIANCHI E ROSSI DI MERDA TANTO PER CONTINUARE A UMILIARE QUESTA CITTA'

Anonimo ha detto...

Li devono fare brutti per forza i dissuasori.
Almeno così non ti vanno dicendo che li hanno visti.

Rispondo anche ai commenti di aprile 19, 2016 4:06 PM e aprile 19, 2016 4:45 PM.
Il fatto che la corsia centrale, che è stata fatta per bene il traffico sia scorrevole vi dice niente? No? Ecco questo è l'analfabetismo funzionale (perché l'ignorante funzionale non è un ca@@o). Hanno voluto per forza far sto parcheggio per i motorini che neppure serve perché tra un po' ci saranno 1400 posti sopra a termini. E se non fosse chiaro abbastanza è stato fatto male di proposito, deliberatamente. Non vedo poi come possano essere un vantaggio dei cordoli sormontabili che con la testa del romano equivale a "tanto vale non farli".
Che ci siano persone con i toni un po' sopra le righe è vero ma bisogna pur considerare che di siano stancati di sentire sparate senza logica ne senso.
La "direzione" in cui si sta andando è giusta, lo dice la corsia centrale. solo che i cordoli nel cervello dei romani ancora non possiamo farli purtroppo.

Anonimo ha detto...

@ 9.09 AM
"Il fatto che la corsia centrale, che è stata fatta per bene il traffico sia scorrevole vi dice niente? No? Ecco questo è l'analfabetismo funzionale (perché l'ignorante funzionale non è un ca@@o). "

Errare è umano, ma perseverare è davvero diabolico.
Si è sostenuto qui che i cordoli di cemento avrebbero da soli impedito tanto la sosta quanto la fermata irregolare, che affliggeva via Giolitti.
Il risultato che chiunque può constatare è che sulla corsia di sinistra c'è molta sosta irregolare, e su quella di destra c'è fermata per carico/scarico ecc., tale da bloccare la preferenziale.
E' lapalissiano che sulla corsia centrale non c'è sosta (e vorrei pure vedere...) o fermata (chi deve scaricare le valige si ferma vicino al marciapiede, non certo in mezzo alla strada!).
E poi, su una carreggiata di tre corsie più una di parcheggio, il fatto che si circoli su una sola di queste la chiamiamo un successo?

Ancora, questi presuntuosi che danno agli altri di "analfabetismo" - cioè in sostanza di incompetenza - quale qualifica "funzionale" hanno?
Sembrerebbe che non ne abbiano se continuano a confondere ciò che prescrive il Codice della strada, ovvero i cordoli "sormontabili", con l'assenza degli stessi, o magari con le borchie.
I cordoli "a norma" sono alti quanto quelli di marmo, e ciò esclude categoricamente che le moto possano zig-zagare sopra di essi; esclude anche che si possano attraversare in velocità, a meno di non sfasciare la macchina.
Però, essendo di gomma e con profilo smussato, con cautela e a passo d'uomo ci si può passare sopra.
Ciò consente, in caso di blocco di una corsia, di attraversare il cordolo e non rimanere bloccato.

Ma la sostanza, di cui proprio ci si rifiuta di prendere atto, è che la segnaletica o il cosiddetto "arredo urbano", non rappresentano affatto una soluzione, neppure parziale.
Non si può eludere la necessità di una presenza fissa delle Forze dell'ordine, e una costante azione di repressione (multe, anche tramite telecamere, e rimozione forzata).

Anonimo ha detto...

forse non mi sono spiegato. La corsia centrale funziona proprio perché non lascia spazio ad altro data la sue posizione tra i due cordoli. Le telecamere lo sappiamo entrambi che le ruberebbero/spaccherebbero in dieci giorni e poi casualmente non si avrebbero i soldi per sostituirle. Le rimozioni forzate a manetta si sa sono un toccasana per la scorrevolezza del traffico. Soprattutto se ne fai un centinaio al giorno nello stesso punto. Che poi il avere il mezzo li incentiverebbe solo il "ti offro un caffè facendoti scivolare casualmente una banconota in mano caro autista del carroattrezzi". Poi le multe le puoi fare pure coi codoli, anzi le fai meglio. Per quanto concerne ai taxi alla prima effrazione, anche un divieto di sosta, dovrebbero ritirargli la licenza e sequestrargli il mezzo. Poi vedi come rigano dritto tutti gli altri.

ShareThis