Perché tutti sorpresi dei Casamonica quando la tv nazionale ne parlava da anni a intervalli regolari? Ecco Presa Diretta del 2012

28 agosto 2015

È l'ennesimo post sui Casamonica, lo sappiamo, come sappiamo di rischiare di annoiare i lettori. Ma è un rischio ben calcolato e che ci piace correre: non siamo infondo qui per intrattenervi e preferiamo perdere qualche migliaio di lettori piuttosto che rinunziare ad approfondire un tema.

Specie quando, rispetto al tema stesso, molti si divertono a minimizzare, derubricare, scimmiottare. Da Pennacchi a Ferrara passando per Sgarbi purtroppo in molti si sono esercitati nella (ig)nobile arte del banaltrismo: la mafia è benaltra, mica questa di questi quattro zingari. "E i rubinetti d'oro si trovano su eBay a 50 euro" ha chiosato Sgarbi buttandola in burletta al grido di "non c'è nessun mafioso".

Evidentemente questi signori non hanno mai avuto a che fare neppure tangenzialmente con il portato di violenza che questa tipologia di criminalità può scaricarti addosso. Violenza che, mescolata con l'omertà diffusa a Roma, genera un cocktail a dir poco mortale.


Nella nostra serie di filmati sui Casamonica che stiamo ripubblicando e che dimostrano che il fenomeno è stato ampissimamente trattato dai media italiani negli anni passati, abbiamo deciso di ripubblicare oggi questo servizio di Presa Diretta risalente al 2012. All'epoca non era passato neppure un anno dalla morte di Edoardo Sforna, in questi giorni si celebrano i 4 anni dalla scomparsa del giovane garzone di una pizzeria di Morena ucciso per sbaglio (questi elementi sono del 2013, successivi al filmato) nell'ambito di una guerra tra bande dello spaccio, i Casamonica da una parte, una nuova banda di giovani dall'altra. Chi minimizza e sminuisce la pericolosità e l'impatto criminale di certi soggetti, forse dovrebbe parlare 10 minuti con chi ne ha pagato le conseguenze...

19 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Nessuno di quelli che dovevano si e' accorto di nulla, come non si sono accorti delle villone abusive costruite alla Romanina o delle case comunali appioppate agli zingari pescaresi. Ce ne sarebbe gia' abbastanza per fare una rivoluzione !!!

Anonimo ha detto...

Spero di non sentire la solita lagna farcita di accuse ai politici, non ne posso più, vorrei ricordare a tutti quelli che si lavano la coscienza puntando sempre il dito altrove che i politici, i vertici di magistratura e forze dell'ordine sono prima di tutto italiani e romani!

Anonimo ha detto...

il sorriso con cui il marmista iraniano raccontava la sua storia mi ha fatto scendere una lacrima...ma si può vivere così nella capitale di uno stato europeo?

Anonimo ha detto...

Che idea un po' cialtrona (per usare una delle vostre parole preferite): siccome questa banda di zingari esercita una grossa violenza non può non essere mafia. Quindi il violentissimo nazismo o i tagliatori di teste del califfato, giusto per fare degli esempi di chi ha esercitato o ancora esercita una violenza alquanto cruenta, sarebbero dei mammasantissima!Insomma, secondo voi, trattasi di mafia quando si è di fronte a degli esseri davvero cattivi. Infantile. Si sa invece che più si è stupidi e più si è capaci di crudeltà efferatissime. Ragione per cui un capo mafioso sarà freddo e strategico mentre il Canaro... Un clan di canari, nel loro orrendo operare, non merita l'aggravante di delitto mafioso.

Anonimo ha detto...

Non può non essere mafia, perchè agisce con comportamenti tipicamente mafiosi, indipendentemente dalla violenza che li contraddistingue.

claudio ha detto...

prestano i soldi a tutti...finanziano le politiche (anche del sindaco) quindi va tutto bene......zingari? come ti permetti razzista!

Anonimo ha detto...

Bè, anche la Banda Bassotti ha "comportamenti tipicamente mafiosi". Però chi è in grado di distinguere tra una comune associazione a delinquere e una associazione di stampo mafioso? Non varrebbe la pena toglier di mezzo questo termine ambiguo e di altri tempi, accertare semplicemente i reati commessi e quindi una volta accertati sbattere in galera i delinquenti senza altri aggettivi? Peggio per i gazzettieri che vedrebbero sparire tutti i risvolti foschi con cui fanno i soldi.

Anonimo ha detto...

“la figura delittuosa prevista dall'art. 416 bis c.p. si distingue da quella di cui all'art. 416 c.p., oltre che per l'eterogeneità degli scopi che l'associazione mira a realizzare, e quindi dell'oggetto del programma criminoso, per il ricorso alla forza di intimidazione dell'associazione per il conseguimento dei fini propri della medesima. Tale forza di intimidazione del vincolo associativo è un elemento strumentale, e non già una modalità della condotta associativa, e non necessariamente deve essere utilizzata dai singoli associati né estrinsecarsi di volta in volta in atti di violenza fisica e morale per il raggiungimento dei fini alternativamente previsti dalla disposizione incriminatrice, in quanto ciò che caratterizza l'associazione di tipo mafioso e le altre a questa assimilate è la condizione di assoggettamento e di omertà che da detta forza intimidatrice, quale effetto, deriva per il singolo sia all'esterno che all'interno dell'associazione”. Al riguardo, si è esplicitato che l'insorgere nei terzi della situazione di soggezione può derivare "anche soltanto dalla conoscenza della pericolosità di tale sodalizio" (Cass. Sez. I sent. n. 3223 del 1992). Si è comunque sottolineato che in entrambe le figure criminose "ricorrono come elementi strutturali comuni l'accordo a carattere generale e continuativo volto all'attuazione di un programma di delinquenza, destinato a permanere anche dopo l'eventuale perpetrazione di ciascun delitto programmato, il numero minimo di tre associati nonché la predisposizione comune di attività e mezzi per la realizzazione del generico programma delinquenziale"

Ecco le definizioni....poi dimmi se trovi comportamenti simili nella banda bassotti e segnalaci il numero di topolino dove leggerli.

Anonimo ha detto...

Menomale che uno zelante osservante della legge ha riportato questo virgolettato. Per usare il modo di argomentare di Rfs: ma vi immaginate in USA o nelle altre capitali del mondo occidentale un procedere giuridico così sottile, ecco perché da noi si intasa la giustizia. Io non vi seguo fino a questi estremi: per fortuna non siamo del tutto una colonia americana, manteniamo un diritto pallidamente romano, ecc. Però certo che talvolta si esagera. Qualche dubbio su questi comporatamenti resta forte: per es. "il ricorso alla forza di intimidazione" non è tipica di tutti i gruppi di ricattatori? E l'omertà non è una caratteristica di ogni banda di malfattori? Quanto alla bibliografia di Topolino, spero che chi è più esperto di me ne fornisca subito una senza costringermi a scendere in cantina per offrirne una rigorosa.

Anonimo ha detto...

@3:36 cosa c'entra? Sono ben note le contiguità della malavita organizzata con la politica sia locale che nazionale. Ci sono anche le foto fatte a cena fuori tra diversi esponenti politici, appunto di entrambe le categorie di cui sopra, con un Casamonica, con Buzzo, con Carminati.
Magistratura e forze dell'ordine sono anche queste in parte colluse. Basti ricordare il caso di quel giudice sedotto dalla moglie di un Casamonica, quell'altro a cui sempre i Casamonica avevano mandato qualche transessuale in omaggio per svagarsi, i numerosi casi di poliziotti e carabinieri corrotti scoperti in questi ultimi anni.

Comunque minimizzare, come dice RFS, è lungi dal mio, pensiero, ridimensionare invece si. Nel senso che questo clan a mio avviso non è affatto quello il cui capostipite era il nuovo "Re di Roma".
Questo per una serie di semplci considerazioni che chiunque può fare ragionando un pochino. In contiguità con mafia, camorra e 'ndrangheta sicuramente, questo avveniva già da che lavoravano con la banda della magliana.

Anonimo ha detto...

e te pareva che arriva quello che dice che non e' mafia:
1) azioni violente
2) intimidazione
3) omerta conseguente
4) controllo di diverse attivita criminali
5) atteggiamenti da contro-potere delle istituzioni in zone ben specifiche
6) agganci politici

ma non e' mafia...

Se mi metto d'accordo con qualcuno per fare delle rapine in banca quella e' associazione a delinquere.

Se mi d'accordo con qualcuno per controllare un territorio e monopolizzarne le attivita criminali dallo spaccio all'usura tanto che la gente diviene omertosa e la politica mi individua come interlocutore secondo te che sono?

COGLIONE nella migliore delle ipotesi, MAFIOSO nella peggiore

Anonimo ha detto...

Per il prefetto precedente il problema non sussisteva a Roma andava tutto bene...e la magistratura gli diminuiva sempre le pene ai processi.

Anonimo ha detto...

Per il Prefetto precedente c'era da pensare ai "lupi solitari", che la mafia a Roma non esisteva.

Anonimo ha detto...

Me sà che in cantina più che topolino ci ha trovato qualche zoccola geneticamente modificata che se lo è magnato.

Anonimo ha detto...

E' mafia perché c'è la militarizzazione del territorio e la rete di connivenze istituzionali, commerciali e di varia società.
Non è che ci voglia heidegger per capirlo. E tanto è mafia che prendono meno anni di galera loro per un sequestro di persona che Storace per pseudo vilipendio al pdr, e hanno tutto un parterre di giornalisti che li descrive come simpatici giostrai un po' sovrappeso amanti del folklore degli avi e un po' allegri nell'inserimento sociale.
Se non è mafia è una sublime allure sociale.
Di queste cose non si parla mai abbastanza, non annoi nessuno, abbiamo gli arretrati di silenzio sull'argomento.

Anonimo ha detto...

il prefetto precedente Pecoraro di nome e di fatto e versas sciagura di Roma era di Napoli...

Anonimo ha detto...

Tra due mali meglio Pecoraro di robocop.

E' mafia perché c'è la militarizzazione del territorio e la rete di connivenze istituzionali, commerciali e di varia società.
Non è che ci voglia heidegger per capirlo. E tanto è mafia che prendono meno anni di galera loro per un sequestro di persona che Storace per pseudo vilipendio al pdr, e hanno tutto un parterre di giornalisti che li descrive come simpatici giostrai un po' sovrappeso amanti del folklore degli avi e un po' allegri nell'inserimento sociale.
Se non è mafia è una sublime allure sociale.
Di queste cose non si parla mai abbastanza, non annoi nessuno, abbiamo gli arretrati di silenzio sull'argomento.

oriere john ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Bella Jennifer ha detto...

Ciao a tutti,
Sono la signora JENNIFER Lisa da Ohio Stati Uniti d'America, ho subito voglio usare questo mezzo per tosare una testimonianza su come Dio mi ha indirizzato a un prestatore di prestito Legit e reale che ha trasformato la mia vita da erba alla grazia, dalla povertà a una donna ricca che ora può vantare una vita sana e ricca, senza stress o difficoltà finanziarie. Dopo tanti mesi di tentativi per ottenere un prestito su internet ed è stato truffato la somma di $ 5200 sono diventato così disperato per ottenere un prestito da un prestatore di prestito legit on-line che non aggiungerà ai miei dolori, poi ho deciso di contattare un amico di miniera che ha recentemente ottenuto un prestito on-line, abbiamo discusso della questione e la nostra conclusione mi ha parlato di un uomo di nome Mr Franklin Scott che è il CEO di Franklin Scott Loan Company e-mail: Franklinloans37@gmail.com Così ho fatto domanda per una somma di prestito di ($ 3.000.000,00 USD), con basso tasso di interesse del 2%, in modo che il prestito è stato approvato facilmente, senza stress e tutte le preparazioni in cui hanno fatto concernente il trasferimento di prestito e in meno di due (2) giorni il prestito è stato depositato sul mio conto in banca in modo che io vogliono consigli uno ha bisogno di un prestito per contattare rapidamente tramite email: Franklinloans37@gmail.com non sa sto facendo questo io prego che Dio lo benedica per il bene che ha fatto nella mia life.Thank Dio I può sorridere ancora una volta vi consiglio questa azienda a tutti coloro che sono stati ingannati e coloro che sono stati ingannati, sono affidabili e degni di fiducia. Nel caso in cui avete bisogno di sapere di più, e-mail della società sul Franklinloans37@gmail.com Link a loro oggi e sarete contenti di averlo fatto.

Mrs.JENNIFER LISA
Che Dio vi benedica.

ShareThis