Un tram chiamato putiferio. L'ultimo servizio-inchiesta su Atac de Il Venerdì di Repubblica per chi lo ha perso

14 agosto 2015
Molto buono, come di consueto, il lavoro di Staglianò. Interessante il fatto che il momento in cui il giornalista de Il Venerdì percula di più l'azienda Atac è proprio quando quella dà risposte semplicemente ridicole sul controllo preventivo per l'evasione. 
Atac, insomma, non può abbassarsi a controllare il biglietto in fase di salita perché i viaggiatori sono troppi: ben 2 milioni e nelle ore di picco vanno fatti entrare tutti, senza controllo. Già, peccato che a New York si faccia e i viaggiatori siano anche di più, peccato che a Parigi si faccia e i viaggiatori siano 3,6 milioni, peccato che a Londra si faccia con 6 milioni di viaggiatori sui bus: il triplo di Roma. Chi vogliono prendere in giro? Quando scopriremo il mistero: perché a Roma, pur avendo un deficit esattamente pari all'evasione, si insiste a non far pagare il servizio a chi lo usa? Semplicemente facendolo pagare si eliminerebbero i problemi finanziari dell'azienda...







12 commenti | dì la tua:

lmagazzeni@gmail.com ha detto...

A Nueva Yorke, se fai il furbo arriva la polizia e ti pesta di brutto - i bus hanno il contatto diretto con i poliziotti kattivi- che arrivano, ma non ce ne e' bisogno, gli scrocconi lo sanno.

bat21 ha detto...

http://www.formiche.net/2015/07/28/vi-spiego-perche-atac-tecnicamente-fallita/ io sono cn Boitani, Giuricin e Ponti. L atac e' fallita la si può solo privatizzare, basta pesare sul contribuente (delle regioni produttive). Anche la storia Dell evasione e' pia illusione come sostiene Giuricin.

Anonimo ha detto...

Purtroppo sta manica di politicanti ce li meritiamo tutti, dal primo all'ultimo. Sono quelli che votiamo e rappresentano il mediamente italiano. Azzupponi ignoranti incapaci sbruffoni. Sono la nostra diretta emanazione.......

Anonimo ha detto...

1) non parte l'autobus finché non obliteri il titolo di viaggio: "Autista indagato per interruzione di pubblico servizio" XD
2) Il passeggero ssprovisto di titolo di viaggio viene fatto scendere coattivamente: "Personale ATAC indagato per violenza privata, abuso, tortura" XD XD
3) I passeggeri provano a convincere il passeggero sprovvisto di titolo di viaggio a scendere "40 indagati per rissa" XD XD
4) Il passeggero sprovvisto di titolo di viaggio è di etnia rom o immigrato clandestino: "Titolo sui giuornali: ennesimo episodio di razzismo a Roma." XD XD XD
Insomma la vedo dura....

Anonimo ha detto...

Devono prima cambiare le leggi... poi un azienda agisce di conseguenza... va in giro troppa feccia e per primo è lo stesso italiano... lo straniero si adatta solo a ciò che vede... si richiama all onestà quando noi per primi siano i disonesti?

Anonimo ha detto...

Scioè, noi stamo a lavorà e mica astamo a facce rompe er cazzo da voi, e che ve credete, che a noic e pagheno pe ffa er lavoro, a zozzi, ma andatevene e vive a niuyoke invecedarompercazzo.

Ancora nessuno?

Anonimo ha detto...

L'autobus dove alla guida si è fatto fotografare Alemanno è meglio non prenderlo d'estate. E' una fornace che andava bene per le linee del Polo Nord.
Neanche gli autobus sanno comprare. Devono andare tutti a casa. Abbiamo un servizio pubblico da terzo mondo. sono bravi a sistemarlo durante i comizi elettorali o quando sono all'opposizione. Ma la realtà è ben diversa...

Sid ha detto...

Bat21, spesso la privatizzazione fatta così tanto per non è una soluzione. L'unica soluzione è e deve essere un forte controllo statale sulle aziende, pubbliche o private che siano. Altrimenti abbiamo Arriva (bus delle ferrovie tedesche) che gestisce molto peggio di altre società italiane.
Ricordo che il forte controllo statale è l'unico che può far funzionare bene le aziende e il TP. Funziona in Svizzera, dove c'è un completo monopolio; in Germania e Francia, situazioni "intermedie" ne monopoliste ne ultra liberiste e in UK dove è in vigore un regime ultra liberista.
Un esperto trasportista.
PS: Non dar troppo peso a Ponti, le sue idee sono distruttive per il TPL

Anonimo ha detto...

Bisogna privatizzare! Cone l'Aeroporto di Fiumicino! Guardate che gioiello che è adesso dopo venti anni di privatizzazione XD XD XD

bat21 ha detto...

Sid io non sono d'accordo. Nelle aree del paese come Roma pubblico e' automaticamente accontentare un blocco sociale come fosse un immenso ammortizzatore sociale. Meglio Arriva che farà pure schifo (vediamo) ma sarà costretto ad operare con costi chilometrici molto più bassi di atac per poter operare cin vantaggio di tutti i contribuenti. Realtà come Roma hanno provato di non essere assolutamente in grado di gestire servizi pubblici mi pare palese.

Anonimo ha detto...

6.45 le cose stano ESATTAMENTE come hai detto.
In Italia è inutile prendersi in giro. Finchè la "legge" viene applicata e fatta rispettare come avviene oggi non c'è speranza di miglioramento.
Innanzitutto va eliminata la "privacy" che tutela solo i delinquenti.
Facciamo un bel sito gestito di Stato con nome, foto e indirizzo di ladri, stupratori, corrotti, evasori e via via delinquendo. Magari se TUTTI sanno che il "vicino di casa" che sembra tanto una brava persona è un molestatore o frega il fisco e ci si comporta di conseguenza verso di lui, emarginandolo, ci può essere un maggiore "incentivo" a NON fare i furbi o i disonesti.
Ma la legge deve essere uguale per tutti: NON possono esistere categorie "protette" cui è permesso delinquere "senza problemi": ma puoi sbattere tutti in galera, magari perché NON hanno pagato il biglietto del bus ?
No, ma se li pizzichi li fai scendere e se si "ribellano", la forza pubblica gli da tante di quelle botte da fargli perdere il vizio.
Sei un "gradito ospite" ? Lavori, sei onesto, ti integri ? Bene. Ma se sei un delinquente abituale non puoi vivere di spaccio, borseggi, piccoli furti (che sono piccoli SOLO per chi non li subisce): una volta, due, massimo tre. Poi, dopo congruo numero di mazzate, ti carico sul barcone e torni a casa tua. Ecchissenefrega se a casa tua ai ladri tagliano le mani. E se rimetti piede in Italia prendi il resto, con gli interessi.
Ma in Italia nessuno deve toccare Caino. Tanto Abele è morto e chi se ne fotte più di lui.

Tramvinicyus due ha detto...

Se sono venticinqu anni che è così è perché, come ripeto sempre, così funziona benissimo. Morti di fame sul bus che sono dell Onlus e così non li avrete per le scatole tra le vostre belle automobiline.

Più il servizio è a scrocco maggiore sarà il numero gli zombi che ne usufruiranno così voi potrete star tranquilli.
Verrà il giorno che bisognerà accendere un muto per un litro di benzina (artro che ICI e ISIS e IVA)a quer punto vedete voi....io sarò contentissimo


Tramvinicyus

Trasporto Pubblico urbano primo Social Network della Storia

ShareThis