Video. Ecco che succede a mettersi contro i Casamonica. Succede che li fai arrestare, solo che nessun romano ha il coraggio. Un iraniano sì...

21 agosto 2015

Impossibile trovare un romano che si sia ribellato ai Casamonica. Se la città avesse avuto, come dice l'assessore Sabella oggi, gli "anticorpi" per reagire alla mafia, la mafia non si sarebbe proprio generata o sarebbe stata al posto suo, operando ad un livello fisiologico come in tutte le normali grandi metropoli del mondo.

E invece no. Omertà e connivenza all'ennesima potenza, unite da una politica marcia fino al midollo e ad una magistratura per la quale è più opportuno evitare aggettivi. E allora anche quattro zingaroni analfabeti diventano temibili padrini.


Medhi Dehnavi

Che i Casamonica chiedano forniture e poi non si abbassino mai a pagarle, a Roma è cosa notissima. Come è cosa nota che nessuno osi reagire a queste prepotenze. Qualcuno lo ha fatto e Report lo ha raccontato in questo video di qualche anno fa. 



Oggi è assai significativo rivederlo perché il racconto di questo imprenditore iraniano ci regala mille spunti. Ci dice molto sull'immigrazione (gli immigrati creano problemi, per carità, ma mai quanti ne creano i romani), ci dice molto sui rapporti tra i Casamonica e il potere (Samuele Piccolo, prima di venire arrestato era il recordman delle preferenze a Roma, tutti sapevano da dove venivano. Oggi quelle preferenze dove vanno?), ci dice moltissimo sulle modalità con cui questo clan opera (non ammazzano mai nessuno: ti riempiono di botte, ti spaccano le ossa, ti rendono invalido ma non ti uccidono: così si beccano solo 5 anni - che significa non andare in carcere manco un giorno - e tutto tranquillo) e soprattutto ci dice assai sull'atteggiamento dei romani. 
Nel video passa un po' in secondo piano un episodio riguardante il PM Staffa, del Tribunale di Roma. Colui che fece arrestare in passato molti appartenenti al clan. Uno dei questi appartenenti, per avere un trattamento di favore, cosa fece? Mando la sua stessa compagna a circuire ed a scoparsi Staffa, il quale poi venne scoperto ed ora è sotto processo. Questo sono i Casamonica: le debolezze, le incapacità, le disonestà e le mollezze altrui sono il loro trampolino.


Guido Casamonica

Il protagonista del video, Medhi Dehnavi (qui la sua pagina Facebook mentre qui c'è quella di Guido Casamonica) nonostante tutto quello che ha passato appare ancora incredulo: "ma come si fa a non denunciare una roba del genere?". "Ma come si fa a permettergli di costruire tutte queste ville abusive?". Già, come si fa?

Ecco cosa succede a mettersi contro ai Casamonica se non si è dei conigli. Il problema è che a non mettercisi contro succede ancora peggio.

PS. avete visto, di rosa abbigliato, nei primi fotogrammi chi c'è? Fatelo presente al buon Don Manieri della Parrocchia di Don Bosco...

36 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

COME SI FA? TE LO SPIEGO IO.
SI FA CHE SE TU TI FERMI A DENUNCIARE UN CANTIERE ABUSIVO, CAPITA CHE I VIGILI TI AGGREDISCANO, TI INSULTINO, TI METTANO LE MANI ADDOSSO E POI PER EVITARE CHE SIA TU A DENUNCIARE LORO DENUNCINO TE PER...RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE.
LA NOTA RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE DI CHI SI FERMA SPONTANEAMENTE A DENUNCIARE GLI ILLECITI.
INVECE IL SENEGALESE CHE SPEZZA IL POLSO ALLA VIGILESSA CHE GLI SEQUESTRA LA MERCE NEMMENO VIENE RINVIATO A GIUDIZIO.
SI FA CHE C'E' LA MAFIA.

Anonimo ha detto...

Quanto orrore! Che dire? Questa città puzza e non saprei davvero se abbia le energie per risollevarsi. Grazie comunque alla Chiesa di Roma, sempre omertosa e connivente.

Anonimo ha detto...

Reato di tentato omicidio, le pene in Italia: dai 6 ai 9 anni, nella maggior parte dei casi ridotti a 3 anni, vuol dire neanche un giorni di galera.

Reato di tentato omicidio negli Stati Uniti (per citarne uno a caso): 30 anni, e te li fai dentro fino all'ultimo giorno.

Chiaro?

Anonimo ha detto...

Quanto alla Magistratura, i PM fanno quello che possono - quelli veri, non i militari imboscati negli uffici o gli avvocati sostituti, la cui attività è meglio non commentare - tanto che i risultati del maxi processo ai casamonica che aveva portato alla reclusione di 31 imputati per tre vite ciascuno e sequestri milionari, vennero smantellati dalla Corte d'Appello nel 2014.
Anni e anni di indagini, sforzi e rischi dei più capaci ufficiali in divisa, e poi basta un giudice allineato per rovinare il lavoro dei migliori inquirenti.
Del resto dovrebbe essere la stessa Magistratura ad avviare indagini su comportamenti e sentenze incongrue rispetto agli atti dell'accusa, gente che finisce a processo per essere un cittadino civile e delinquenti panzuti e luridi, che sembrano appena usciti dalla gabbia dei bufali allo zoo, che fanno i porci comodi loro, con nocumento della onorabilità di tutta la magistratura impegnata contro il crimine.

Anonimo ha detto...

La mafia di Ostia era stata scoperta vent'anni fa, e il risultato è stato l'estirpazione lavorativa di chi aveva fatto le indagini.

Anonimo ha detto...

Infatti, ci sarebbe da chiedersi, non tanto perché vittorio casamonica abbia goduto di un funerale da sultano, con l'assistenza dei vigili del VII gruppo, e l'insipienza di questura e prefettura che dovrebbero avere una videocamera fissa puntata su questi maialoni, ma piuttosto:

PERCHE' VITTORIO CASAMONICA ERA FUORI DI GALERA?

E PERCHE' TUTTI GLI ALTRI DEL CLAN SONO FUORI DI GALERA?

E PERCHE' FRANCO CANCELLI E' FUORI DI GALERA?

E PERCHE' BUZZI E CARMINATI ERANO FUORI DI GALERA?

E perché in galera ci va invece il 75enne che ha messo un ombrellone "abusivo" su una spiaggia vuota - notizia vera?

Anonimo ha detto...

Io ve lo ripeto: armatevi. Vivete in un Paese dove siete oppressi, avete il diritto di natura di ribellarvi anche attraverso la lotta armata. Quantomeno iniziate a difendervi, che le denunce e tutte queste belle cose sono oltre 50 anni che non servono ad un cazzo, anzi è tutto peggiorato. Vi hanno pure trasformato in robottini che eseguono e pagano tutto.
Armatevi, non lasciate che gli unici che le armi non dovrebbero possederle, invece siano proprio quelli ad averle ed eventualmente ad usarle. De che c'avete paura? De perde una non vita di merda? Oppure date ancora retta ai preti ed ai parapreti? I vostri figli, nipoti e pronipoti vi ringrazieranno, così come avviene in altri Pesi dove si sono liberati dai loro oppressori. È inutile che pensiate di poter risolvere queste questioni senza violenza; la violenza ve la continueranno a fare a voi quotidianamente.
Vedi che con un popolo armato ci pensano tre quattro volte sopra prima di fargli soprusi di ogni genere, da tutte le parti questi possano provenire.

Armatevi o partite.

Anonimo ha detto...

Quello che cita, giustamente, la legge in USA: li i cittadini sono armati ed hanno diritto costituzionale a difendere loro stessi, i propri cari, le proprietà di cui sono in possesso, i diritti costituzionali di tutti.
Ora se arriva il coglione di turno "no firearms" che poi ci sono le stragi alla Coloumbine, rispondo: stiamo parlando di prendere una parte di quell'esperienza, lasciando fuori gli eccessi.
Tutti voi se siete in forma psicofisica perfetta potete prendere un porto d'armi e possedere un'ar,a a scopo di difesa personale. Fatelo.

Anonimo ha detto...

Il "popolo" è connivente.
Le sentinelle dei casamonica, citate sui giornali, con cui terrebbero in scacco tutta la città, sono le sentinelle della mafia italiana.
Volete vedere come lavorano?
Una postazione fissa: fermata metro nuova Piazza Lodi, vedrete sempre le stesse due persone. Una negra che sta appoggiata in modo ostentato al muro della scala con il telefono all'orecchio, senza parlare, e la videocamera ben puntata sulla strada.
Rimane così ore, poi ogni tanto, sempre senza parlare e tenendo fisso il telefono e stabile l'obiettivo della fotocamera, si gira rigidamente per riprendere qualcosa che evidentemente passa sulla strada laterale. Stessa cosa un italiano della vicina occupazione di Via carlo Felice. Adesso si sposteranno, visto che monitorano anche questo blog, ma siccome sono dementi e comunque devono coprire ogni decina di metri, al massimo arriveranno sulla piazza.

Anonimo ha detto...

I negozi sono tutti di proprietà malavitosa, a Roma principalmente della'ndrangheta.
Quindi non hanno alcun interesse a mettersi contro i casamonica, perché a Roma se c'hai un negozio c'hai un amico calabrese e almeno un paio di amici zingari obesi.

Anonimo ha detto...

Ma secondo voi chi ha avuto interesse a riempire Roma di stranieri? Che ci stanno a fare tutti questi negozi stranieri? E chi glieli ha dati i soldi per aprire i negozi a questi "poverelli disperati", quando gli italiani per bene non riescono a tirare avanti?

Anonimo ha detto...

E' inutile che cerchiate di minimizzare il potere di questi sub umani dei casamonica, tutte le mafie sono intrecciate tra loro, quindi tu denunci un casamonica e poi magari degli "studenti" calabresi ti danneggiano l'auto, ti minaccia un carabiniere romano, ti deruba uno sbandato napoletano, ti accoltella un abusivo barese, ti avvelena un medico sardo.
Il problema è smantellare le basi, le reti economiche, gli abusi clientelari, le privatizzazioni del pubblico - primaria via di inserimento di mafiosi nel sistema di potere - e soprattutto le loro comunicazioni, che avvengono tutte via facebook e su canali speciali creati PER gli smartphone.
E poi gettare luce sull'impunità di cui godono certe comunità, zingari in primis, grazie all'attiva propensione minatoria di associazioni come l'opera nomadi.

Anonimo ha detto...

E ancora, si deve eliminare ogni possibilità di illecito ormai considerato minimo.
L'infrazione normalizzata al divieto di bivacco, all'impegno non autorizzato di suolo pubblico, allo schiamazzo, all'occupazione abusiva, alla vendita ambulante, agli affitti in nero, ecc. ecc. è ciò che consente a questa spazzatura umana di commettere crimini.
Avete visto cosa hanno trovato dal cocomeraro sulla Portuense? Chili di cocaina.
Se un assassino si nasconde in una casa non registrata all'erario, risultando ufficialmente residente altrove, risulterà introvabile e non imputabile.
Se le urla continue sotto casa di un giornalista anti-mafia non vengono punite penalmente si rende possibile lo stalking contro chi si oppone all'omertà.
Se non si chiedono i documenti a persone che in modo sospetto stazionano per tempo indeterminato e prive di occupazione agli angoli delle strade, si ignora la rete di spionaggio mafioso che ha portato alla morte di tanta gente impegnata sul fronte della Giustizia.
Se non si disertano i locali che servono al riciclaggio, i mafiosi si sentono anche portatori di un ruolo sociale di elite, e diventano sempre più attraenti per i ragazzini, invece di essere additati come scarti della società.
Se non si smantellano i campi nomadi e le occupazioni abusive, insieme al mistificatorio sistema concettuale che le copre, la mafia continua ad avere dei quartier generali completamente immuni da ogni controllo.
Questa gente ha la possibilità di presidiare il territorio e di molestare chi li denuncia per la tolleranza di cui godono le loro illiceità apparentemente minori.

Anonimo ha detto...

Che c'entra? L'iraniano è straniero e può fare come gli pare, come l'ultrà olandese nella fontana, il black block a Milano, il turista bifolco al Colosseo ecc insomma sei straniero in Italia, sei un privilegiato, puoi persino permetterti il lusso di fare l'onesto cittadino e ribellarti. Se sei italiano, non appartiene a nessuna lobby di qualche rilevanza mafio-catto-comunista, ti permetti pure di denunciare qualche malefatta, ti si bevono e poi finisci pure sui giornali con l'etichetta di razzista fascio sporco capitalista bigotto più altre cose del genere. Figuriamoci poi a mettersi contro una gang di zinkari. Come quel benzinaio veneto che ha avuto la sfiga di ritrovarsi un rom col mitra davanti desideroso di entrare in possesso del suo denaro (che se dici rapinatore poi la moglie ti denuncia per calunnia....)

Anonimo ha detto...

Esatto.

Anonimo ha detto...

La fortuna è che sono fieri del sistema che hanno organizzato, e lo pubblicizzano a modo loro...perché loro si sentono "le tessere di un mosaico geniale", Ligabue è uno dei loro preferiti...

"...e sei un particolare dentro il quadro generale che vorrebbero ma non possono ignorare,
c’è sempre una canzone per caso o per fortuna
c’è ancora una canzone caduta dalla luna
c’è sempre una canzone che non fa dormire
c’è ancora una canzone ancora da sentire.
Mentre la bilancia piega e non c’è via di fuga e la giustizia non si spiega,
mentre è solo mare aperto e non si vede il porto ed il futuro è un po’ più corto"

"siamo chi siamo
siamo arrivati qui come eravamo
abbiamo parcheggiato fuori mano
tu non chiamare più che ti richiamo
conosco una ragazza di salerno
che non ha mai tirato giù lo sguardo
non sa che cosa sia la pace
non dorme senza un po’ di luce
ancora un altro segno della croce
di tutte quelle strade
saperne solo una
nessuno l’ha già fatta
non la farà nessuno
per tutti quegli incroci
tirare a testa o croce
qualcuno ci avrà messi lì
siamo chi siamo
il prezzo di una mela per adamo
il tempo dell’ennesimo respiro
e gli anticorpi fatti col veleno
siamo chi siamo
la nebbia agli irti colli forse sale
non ci si bagna nello stesso fiume
non si finisce mai di avere fame
conosco le certezze dello specchio
e il fatto che da quelle non si scappa
e ogni giorno mi è più chiaro
che quelle rughe sono solo
i tentativi che non ho mai fatto
siamo chi siamo
siamo arrivati qui come eravamo
si sente una canzone da lontano
potresti fare solo un po’ più piano? "

"

Il muro del suono

di Ligabue

sottogli occhi da sempre
distrattidel mondo
sottoi colpi di spugna
diuna democrazia
c’èchi visse sperando
echi disperando
ec’è chi visse comunque morendo
c’èchi riesce a dormire
comunquesia andata
comunquesia
sottogli occhi annoiati e
distrattidel mondo
lapallottola è in canna
inbella calligrafia
lagiustizia che aspetti
èuguale per tutti
male sentenze sono un pelo in ritardo
avvocatiche alzano
ilcalice al cielo
sentendosidio
c’èqualcuno che può rompere
ilmuro del suono
mentretutto il mondo si commenta da solo
ilcerino sfregato nel buio
fapiù luce di quanto vediamo
c’èqualcuno che può rompere
ilmuro del suono
sottogli occhi impegnati
inben altro del mondo
ognistoria è riscritta
ineconomia
coni pitbull mollati
asbranare per strada
ecoi padroni che stanno fumando
chidoveva pagare
nonha mai pagato l’argenteria
c’èqualcuno che può rompere
ilmuro del suono
mentretutto il mondo si commenta da solo
ilcerino sfregato nel buio
fapiù luce di quanto vediamo
c’èqualcuno che può rompere
ilmuro del suono
sottogli occhi comunque
distrattidel mondo
sirovesciano centro
eperiferia
ilvampiro non cambia
pistolaalla tempia
nonchiede scusa per tutto quel sangue
chidoveva pagare non ha mai pagato per la carestia
chidoveva pagare non ha mai pagato l’argenteria
chidoveva pagare non ha mai pagato
c’èqualcuno che può rompere
ilmuro del suono
mentretutto il mondo si commenta da solo
ilcerino sfregato nel buio
fapiù luce di quanto crediamo
c’èqualcuno che può rompere
il muro del suono"









"

Anonimo ha detto...

Si direbbe che Elisa, Ligabue, Tiziano Ferro, i Negrita, ecc. ecc. non abbiano altro di cui occuparsi che di foto fatte di nascosto e di gente che viene tenuta sveglia...un mosaico geniale magari no, ma una gigantesca messa in scena abominevole sì, e in mezzo ci stanno anche le palle di sterco zingaro, e chi le protegge.

Armatevi o Partite ha detto...

È continuare con queste pantomime infinite e pressocchè inutili. Siate pragmatici come lo erano i vostri antenati prima che fossero inquinati dal Cristianesimo.

Armatevi.

È nel diritto naturale di ogni essere umano potersi difendere da predatori, siano essi animali o suoi simili.
Perché continuare a negare questo semplice e lapalissiano diritto? In nome di cosa? Perchè altrimenti chi è più prepotente prenderebbe il sopravvento sugli altri? Ma signori, è già così ed oltretutto partendo da una base di svantaggio.

Eh si perché a me insegni a fare il buono ed il bravo, e me la prendo riccamente 'nder posto? Oltretutto mi dovrei anche subire le angherie di un panzone di merda, che se ci mettessero insieme nella Savana lui creperebbe subito, mentre io sopravviverei?

Avete capito come vi stanno riducendo, si? E dovrei pure seguire le regolette come dice RFS? Er problema è se io metto la macchina in doppia fila due secondi per portare mio padre invalido dentro l'androne del condominio dove sta il medico? E mi becco un coglione che vi legge è che mi rompe il tergicristallo? E mi tocca pure mantenere la calma, perchè che faccio, je meno a un minorato mentale? Er problema è il mio accento romanesco?

Ce siete finalmente arrivati a capì quali so i problemi? Oppure c'avete bisogno della tumulazione de Sandokan da Gomorra all'altare della Patria? Co le frecce tricolori?
Che fate ce portate i regazzini e poi razionalizzate co un: "vabbè ma alla fine non arredava la propria casa in modo barocco".

Anonimo ha detto...

Casamonica cornutoni !!

Anonimo ha detto...

cari amici di RFS, rassegnatevi, ma non avete capito che roma ormai è una città in piena putrefazione e senza speranza? hai voglia a dire, a denunciare e a segnalare, tanto non cambia e non succede proprio niente. per i pochi onesti rimasti, l'unica è la fuga e lasciare questa città merdosa ai merdosi che la popolano, altre alternative non ce ne sono.

Anonimo ha detto...

Chi c'è di rosa abbigliato nei primi fotogrammi?

Secutor ha detto...

Tutto nella logica soverchiante di Roma consegnata a writer vandali ROM profughi immigrati clandestini para mafie gang giovanili pandillas e l' Italia costretta al girone del terzo mondo......ci vorrebbe gente come Ettore Muti Cesare Mori Aldo Resega Junio V.Borghese........farebbero piazza pulita istantanea....da tutto questo sistema che ci ha consegnato alla vergogna al degrado al terzo mondo......

Fight or Flight ha detto...

Salve Secutor,
Per quale motivo lei appalta a personaggi esterni ciò che invece non solo è un suo diritto naturale, ma anche un dovere verso la comunità di cui fa parte?
Cosa ne pensa di armarsi responsabilmente e di far fare la stessa cosa alle persone sane di mente come lei di sua conoscenza?

Secutor ha detto...

In casa ho una B.9mm regolare le forze dell'ordine mi hanno consigliato di non considerarla mai per nessun motivo pena guai terrificanti di legge per me e la mia famiglia, e condivido. Deve essere lo Stato a tutelare l'ordine e il rispetto totale minuzioso repressivo contro chi attenta alla civile convivenza cosa che oggi non accade per motivi economici e ipergarantismo parossistico che di fatto ha consegnato l'Italia alla categorie prima citate.....ricordo solo commento irriverente al capo dello stato 5 anni di reclusione combinati da Tribunale Speciale per la Difesa dello Stato...figuratevi i Casamonica e gli altri a seguire che oggi a Roma sono padroni.

Fight or Flight ha detto...

Secutor,
io le consiglio di informarsi meglio e di consultarsi con un Avvocato, in quanto la normazione sulla difesa personale, per nostra fortuna, è stata modificata e resa più consona.
Comunque registro che anche lei è una di quelle persone in grado solamente di criticare e pretendere dallo Stato. Sono deluso. Mi smembrava una persona che non si chiedesse cosa L'Italia avrebbe potuto fare per lei, ma cosa lei avesse potuto fare per l'Italia.

Anonimo ha detto...

Oh, anche a guardarli fisicamente sti Casamonica, non vedo nessuna differenza col romano medio.

Anonimo ha detto...

PERCHE' CAZZO I CASAMONICA, ASSASSINI, LADRI, ESTORSORI, SPACCIATORI, MAFIOSI, E PURE DICHIARATI, SONO A PIEDE LIBERO MENTRE UN COMUNE CITTADINO FINISCE A PROCESSO SE DICE "SCEMETTO" AL CASELLANTE DELLA A 24?

Anonimo ha detto...

ma 'sto fijo de 'na mignotta de casamonica lavora per gucci??!

Anonimo ha detto...

ma chi si fa pagare e molto per controllare il territorio: sono sempre loro, le cosiddette forze dell'ordine. Dal ministero dell'interno all'ultimo agente sono la causa di tutte le violazioni quotidiane, delle molestie, delle aggressioni verbali, intimidazioni, minacce, danni, aggressioni, ferite e omicidi. Intervengono, nemmeno sempre, solo dopo che c'è il morto o quando c'è la tv.
I Casamonica sono stati semplicemente educati da queste forze dell'ordine alla vaccinara a fare i loro comodi, e si sono comportati di conseguenza: se volevano oltre all'elicottero potevano ingaggiare una nave, fuochi d'artificio, concerti: ai delinquenti le forze dell'ordine permettono sempre tutto. Ministro dell'interno, prefetto, questore, comandanti vari, tutti al sicuro dentro i loro uffici, con l'aria condizionata, a fingere di non vedere i monitor delle telecamere presenti ovunque.

Anonimo ha detto...

Il fatyo è che sono tutti insieme in un impasto unico.solo perché l attnon nzione mediatica ha portato la luc su questi fatti allora sono stati costretti a fare qualche cosa di facciata..se pensiamo che un elicottero a bassa quota su Roma poteva buttare bombe ,acidi,veleni vi fa capire di che portata era e come il vuoto operativo era voluto. della serie sei amico mio e ci giriamo dall altra parte poi se succede qualcosa rilasciamo qualche intervista contrita promettiamo di arrestare qualcuno e tra qualche giorno tutti a parlar d altro...e tutti amici

Secutor ha detto...

Maneggiare armi occorre addestramento lucidità riflessi pronti ....controllo della rabbia selettivi e rapidi il problema: un anziano un minore un esaltato che imbraccia un'arma vedi i disastri omicidi che periodicamente colpiscono gli USA come la mettiamo ? Meglio lo Stato che reprime addestra alla repressione selettiva che girare con una arma in tasca !

Armatevi o Partiamo ha detto...

Secutor, registro che lei soffre della tipica sindrome italiana, per cui protesta e basta senza essere in grado di prendere in mano la propria vita, assumersi le proprie responsabilità e contribuire a cambiare la situazione.

Lo "Stato" è anche lei, non è un'entità astratta. Ed ha pieno diritto di difendere sè stesso, i suoi cari, i suoi diritti costituzionali, laddove gli organi preposti non possono più arrivare per le più disparate cause.

Rifletta bene: psicopatici, terroristi, sociopatici, mafiosi, ultras, estremisti politici. Tutte queste persone si armano quotidianamente attraverso i canali illegali.

Anonimo ha detto...

No no, li lasciano tranquilli a farsi i fatti propri finché danneggiano i cittadini normali, purché restino a disposizione per eventuale lavoro sporco utile a politici, imprenditori, forze dell'ordine corrotte, ossia omicidi, minacce, furti, e gambizzazioni su commissione, e soprattutto, SSSSSPPPAAACCCIIIOOOO.
Tranquilli che se disturbano renzi o la sede del messaggero fanno un brutta fine.
Se vi ammazzano lo zio l'importante invece è che non sporchino. Guardate tra ieri e oggi come li difende il fatto quotidiano, non so' delinquenti, nooo, porelli, so zingarelli.

Anonimo ha detto...

SE NON ALTRO UNO E' CREPATO E BRUCIA ALL'INFERNO...SPERIAMO PRESTO MOLTI ALTRI

Islamway ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Alla fine con tutta merda che c'è in utalia da noi italiani come visto nell'articolo sempre con uno straniero te la devi prendere....pensa a quanra merda abbiamo e portiamo noi nel mondo prima di giudicare gli stranieri.
Chissa quante vite ha spezzato la madis italiana altro che polsi ritti slls vigilessa

ShareThis