Non sono di Roma e queste cose che a voi sembran normali, mi appaiono come assurde. Percorso in 40 foto

21 luglio 2015










































Nei pochi mesi in cui ho vissuto a Roma ho raccolto tante foto di "particolari" di degrado di questa città. Premetto che non sono di Roma e forse grazie a questo ho sempre guardato questi fenomeni con incredulità e orrore, mentre venivo presa per pazza dai romani (esempio: mentre facevo una foto a delle macchine parcheggiate in maniera assurda mi è stato detto "Aò, ma questa nun sta bene!"). Bene, ora che la situazione è diventata del tutto fuori controllo ho deciso di scapparmene, di tornare a vivere nella mia grande città del nord Italia. Purtroppo credo non ci siano troppe speranze per Roma, davvero non vedo soluzioni a breve termine. Ci vorrà troppa fatica e tempo per far capire ai romani principi elementari di buon senso.
Per esempio:

-il divieto di parcheggio in curva ha una sua ratio ben precisa, e chi non lo rispetta non è più furbo degli altri, è un PIRLA. Una sera ho chiamato i vigili del fuoco per una fuga di gas nel mio palazzo e il loro camion non riusciva a imboccare la strada perché almeno 3 auto erano parcheggiate dove non dovevano, bloccando la strada. A mezzanotte (quindi presumibilmente sono rimaste lì per tutta la notte, tranquillamente). Sinceramente ho paura a vivere in una città in cui so che se sarò in pericolo o starò male, probabilmente i soccorsi non riusciranno ad arrivare in tempo; 

-non credo servano commenti sui parcheggi sui marciapiedi, sulle strisce, davanti agli scivoli per disabili, ecc. Cavolo ma se non ci si arriva col buon senso, qualche multa ogni tanto????;

-l'Ama non offre un servizio efficiente e spesso i cassonetti sono sono sufficienti. Però i romani potrebbero: impegnarsi a piegare gli scatoloni, schiacciare le bottiglie, ecc., in modo da lasciare un po' di posto per tutti. Ma l'egoismo regna sovrano, o forse è solo gusto per le nature morte. 

- Tra l'altro - almeno nella mia zona, Garbatella - la differenziata si faceva per modo di dire, ho trovato porte e tavole di compensato nei cassonetti della carta, plastica e carta sono considerate la stessa cosa... Ci riesce mia nonna a 92 anni e con la terza elementare a fare la differenziata, mi pare strano che per i romani sia così difficile.

- Nella mia città qui al Nord ogni condominio ha i propri cassonetti, che vengono o tenuti all'interno di cortili o spazi idonei interni, oppure, in mancanza, sulla strada ma con un'apposita chiave che viene data solo ai condomini a cui spetta. Se dentro ci trovano qualcosa che non è al posto suo, arriva una bella multa al condominio. Posso assicurare che funziona benissimo. Non ho mai visto rifiuti fuori dai cassonetti, né puzza (d'estate a passeggiare per Roma c'è da vomitare quando si passa davanti all'immondizia!).

- i cartelloni abusivi, horror horroris! Sono ovunque! Ma possibile?

Mi dispiace per lo sfogo, ma grazie a voi mi sento meno sola! Spero che le mie foto possano essere utili/interessanti...
Ho visto che spesso pubblicate foto di altre città per paragonarle con Roma... Appena ne avrò il tempo ve ne manderò qualcuna, credo sia utile per far vedere ai romani che non solo è possibile vivere da persone civilizzate, ma che sono loro gli unici ad essere regrediti a standard medievali.
S. P.

222 commenti | dì la tua:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 222   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Ma cos'è una discarica nuova?? Dove l'hanno fatta? Allora Malagrotta è chiusa, tanto non si raccoglie più l'immondizia. Hummmm, però noi la paghiamo lo stesso!!!

Roberta ha detto...

No non ci sembrano normali, ci troviamo a doverle sopportare per colpa dell'alta percentuale di romani cafoni. Io non sono una di loro ma loro sono la maggioranza... e io prima o poi me ne vado...

Anonimo ha detto...

Tu non sei di Roma e hai fatto 40 foto per tutta la città?
Questa si che è una bella notizia che ci rincuora, i malati che sono a Roma allora vengono da fuori.
Mbè mbè mbè, bella notizia!
Benvenuto anche a te S.P. sul blog o sfogatoio per cuori solitari.

Anonimo ha detto...

è che ha roma molti abitanti e amministratori sono dei ritardati mentali.
capiscono le cose in ritardo rispetto alla media, vedi la nuova viabilità di via giolitti ci sono arrivati dopo decenni a capire che solo un corretto arredo urbano può fluidificare il traffico, sono cose elementari che capisce anche un ragazzino di 10 anni ma non facili per i cerebrolesi che ci amministrano

Anonimo ha detto...

aspetto il primo troll che dica "SI NUN TE PIASCE ROMA TORNATENE AR NORDE..."
3....2.....1....

Anonimo ha detto...

Roberta 3:11 PM, tu non sei una di loro? sicura? ma sicura sicura?
gli altri sono i cafoni e tu sei la sciura, peccato che gli altri non sono come te.
sicura che loro sono i cafoni, tu no proprio no!
buona giornata sciura, nessuno è come te!
La dedichiamo a loro, non a te: Non sono una signora – Loredana Bertè
La fretta del cuore
e’ gia’ una novita’
che dietro un giornale sta
cambiando opinioni
e’ il male del giorno
e pochi chilometri a sud
del mio ritorno
del mio buongiorno
ma e’ un volo a planare
dentro il peggiore motel
di questa carrettera
di questa vita balera
e’ un volo a planare
per essere inchiodati qui
crocifissi al muro
ma come ricordarlo ora
non sono una signora
una con tutte
stelle nella vita

non sono una signora
ma una per cui
la guerra non e’ mai finita
no, no
io che sono una foglia d’argento
fatta da un albero abbattuto qua
e che vorrebbe inseguire il vento
ma che non ce la fa
ma che brutta fatica
cadere qualche metro in la’
dalla mia sventura
dalla mia paura
e’ un volo a planare
per esser ricordati qui
per non saper volare
ma come ricordarlo ora
non sono una signora
una con tutte
stelle nella vita

non sono una signora
ma una per cui
la guerra non e’ mai finita

non sono una signora
una con pochi se
nella vita
no, no
non sono una signora
una con tutte
stelle nella vita

non sono una signora
ma una per cui
la guerra non e’ mai finita

non sono una signora
una con pochi se
nella vita
no, no

Anonimo ha detto...

3:14 PM, il coglione di turno ha già preso servizio.
buon lavoro!

Giuseppe Mincuzzi ha detto...

Premesso che ha ragione ed io che sono di Roma posso affermare che ogni anno è sempre peggio, vorrei ricordarle signorina della città del Nord italia, che il Nord Italia per decenni tramite la camorra ha creato la terra dei fuochi con i vostri rifiuti tossici ammalando di tumore gli abitanti del Sud Italia. Non è che le cose nascoste e sotterranee sono più pulite di quelle più fotografabile da lei. Sarebbe stata più leale prima di postare le foto di Roma di iniziare il suo articolo con un buon " CHIEDO SCUSA SE IL NORD FA PIU' SCHIFO DEL SUD". Grazie. Giuseppe Mincuzzi

Anonimo ha detto...

E vi odio voi romani, io vi odio tutti quanti,
brutta banda di ruffiani e di intriganti,
cammuffati bene o male, da intellettuali e santi,
io vi odio a voi romani tutti quanti.

Siete falsi come Giuda, e dirvi Giuda e' un complimento,
e vivete ancora adesso avanti Cristo,
e trattate gli altri come i vostri nonni coi cristiani,
io vi odio a tutti quanti voi romani.

"Mamma lupa - poveretta - si e' svenata con i denti"
il giornale ha riportato con stupore:
"non poteva sopportare che il suo popolo invasore
diventasse una colonia di invadenti".

E vi odio a voi romani, io vi odio tutti quanti,
distruttori di finanze e nati stanchi,
siete un peso alla nazione, siete proprio brutta gente,
io ti odio grande Roma decadente.

Sui tombini delle fogne, come tanti scudi antichi,
ci scrivete ancora SPQR,
ma guardatevi, a dottori, siete molli come fichi
e poi andiamo, non e' piu' tempo di guerre.

E vi odio a voi romani, io vi odio tutti quanti,
brutta banda di ruffiani e di intriganti,
cammuffati bene o male, siete sempre farabutti,
io vi odio a voi romani, vi odio tutti

Anonimo ha detto...

Ognuna delle situazioni descritte dalle immagini è da imputare all'assenza di controllo da parte dei dipendenti pubblici del Comune di Roma. Bisogna fare la rivoluzione, a cominciare dalla chiusura della Polizia locale di Roma Capitale.

Anonimo ha detto...

belle foto, l'uomo giusto al momento giusto per preparare il book fotografico.
se potrebbe dire quasi: che culo! che sfiga! che coincidenza! che bravo reporter!

Maverick ha detto...

La cosa più assurda è il vagone della metro vuoto! :D

lanzo ha detto...

A Giuse' - non e' il Nord Italia, ma tutti i meridionali mafiosi che si sono insediati li' - con l'expo le aziende erano calabresi mica venete - e i rifiuti tossici li scaricano dalle loro parti, meno male - con la connivenza dei locali, ma che voi fa - si sono infiltrati dappertutto da CC a GF, a PS - fatece caso so' tutti meridionali.
Detto questo, in effetti sconsiglierei di sentirsi male - seriamente male - da Roma in
giu'.
Credo che i turisti verranno sempre, quale occasione c'e' di vedere il terzo mondo in un tale framework. senza dover andare a Dhaka o in Sierra Leone ? E un piatto di spaghetti, porchetta , pizza decente li trovi - te pi m'briaca', piscia', caca' e nun te rompe el cacio nisuno - e'un paradiso.
Quello che mi tormentera' sempre sono le scritte con la bomboletta - ossia ci sono individui che comprano una bomboletta per sporcare i muri - una cosa che mai riusciro' a capire, fossero messaggi politici - tipo "Camerata/Compagno vivi nei nostri cuori, ma la foto mostra solo scarabocchi di dementi.

Anonimo ha detto...

Tu neanche mi conosci, non sai che faccia ho, non sai quello che faccio per vivere e scrivi che mi odi...così a priori...e magari pensi che la rovina dell'italia è una persona che butta una bottiglia per terra o che parcheggia un auto sulle strisce piuttosto che con un idiota come te!

rob ha detto...

Guarda il discorso confronto con il nord serve a poco, li fa mettere subito sulla difensiva e non aiuta te personalmente. Meglio continuare con i confronti con le altre capitali.
è un peccato perché se muoviamo qualche critica lo facciamo con il desiderio di avere anche noi una capitale di cui poter essere orgogliosi.
Io e un paio di amici settentrionali abbiamo vissuto a Roma, con piacere per un sacco di cose, ma guardandoci in faccia tra di noi (sapendoci lontani anni luce dai nostri corregionali legaioli, perché ovviamente non puoi far parola con nessuno di certe cose senza che ti guardino strano), ci siamo confessati di non esserci mai sentiti più all'estero di quando vivevamo nella capitale del nostro paese.

Anonimo ha detto...

Fallout V

Anonimo ha detto...

3:49 PM, a lanzooooooooo a te a bomboletta, solo quella, non te va proprio per cervello che a usano pe i muri a te te piacerebbe lì e daje popio lì dietro.
quelli che scrivono i muri la usano proprio male a bomboletta ma tu sapresti popio bene ndò mettertela.
e bravo ar lanzoooooooooooo, sto porcellone e viziato der lanzo.

Anonimo ha detto...

Ehi S.P. meno male che te ne sei andata, puzzi di sciura nordista che anche nello stesso nord vomitano.
Solo rfs poteva farti sfogare!
Neanche che tu vivessi in paradiso, guardati la tua cazzo de Milano con mille problemi come e peggio dei nostri.
RFS sei l'orgoglio di Roma li trovi tutti tu quelli che vogliono cagarci addosso, oggi addirittura hai rimediato anche una sciura padana leghista che prima ha mangiato e cagato a Roma poi se n'è ita e ora ritorna a cagarci in testa attraverso sto blog. Vabbè che anche tu RFS sei di Roma ma da quello che si vede dal tuo profilo facebook di e con Roma hai proprio poco a che fare.
Ma non è che tu RFS stai ancora a Roma perchè riesci a sfogarti attraverso questo blog e lo vedi come un modo di metterti in bella vista e fare carriera?

Anonimo ha detto...

S.P beata te che sei tornata in mezzo alla civiltà .. basta solo leggere alcuni post precedenti .. le foto sono una galleria dell'orrore che mi fa vergognare ogni volta che qualche parente viene a trovarmi da fuori

Anonimo ha detto...

Da immigrato dalla provincia più estrema a Roma, ho abitato per anni in quelle vie tra Garbatella e stazione Ostiense (ho riconosciuto persino la strada dove abitavo, e vedo che la situazione è peggiorata da ogni punto di vista), e un paio di anni fa ho deciso di andarmene da Roma e condannarmi ad una vita da pendolare, perché non ce la facevo più a passare 20-30 minuti al giorno per trovare un posto dove parcheggiare correttamente la macchina, per poi lasciarla a qualche km da casa (oppure pagare cifre esorbitanti per un'autorimessa), non ce la facevo più a passare d'estate vicino a cassonetti strapieni e maleodoranti e farmi a piedi le scale perché le scale mobili della metro e della stazione ferroviaria erano continuamente guaste (sono così da almeno 20 anni).
Roma non ha speranza, fino a che ci sono i romani.

Anonimo ha detto...

Purtroppo anche io non sono di Roma,ma mi trovo obbligato a vivere a Roma x lavoro ed ho capito che il problema principale in questa città sono i Rom e i Romani che stanno prendendo sempre più le loro sembianze e i loro usi e costumi.X migliorare bisognerebbe allontana i Roma e rieducare i Romani x far capire a loro che la normalità del vivere civile nn è pareggiare ovunque capita,nn è prendere l'autobus gratis,nn è ubriacarsi ogni giorno,nn è urlare x strada "porco D..",nn è rivolgersi a tutti con "Ao".Ma purtroppo credo che nn succederà mai......

Anonimo ha detto...

sta tizia ha fatto tutte ste foto in varie occasioni e per tutta Roma, se l'è archiviate e ora dopo tanto tempo le ha tirate fuori.
sta tizia deve essere una paranoica malata, non resta altro da pensare.

Anonimo ha detto...

questo blog è un covo di persone non romane che probabilmente sfogano il loro furore razzista contro il sud Italia compresa Roma.
vergognatevi voi che scrivete e voi che date spazio a queste queste persone.
vergognatevi!

Anonimo ha detto...

Ammalare non è transitivo,ignorante.E se milioni di tonnellate di rifiuti tossici sono stati seppelliti al sud, beh è successo perché ve ne siete sempre fregati. O volete farci credere che nessuno ne sapeva niente?

Anonimo ha detto...

Se mettete 10 maiali in una sala da thè non potete lamentarvi che dopo è sporca.
Potrete rimediare mettendo tazze da thè di plastica anziché cristallo così non si rompono, potete mettere pavimenti con piastrelle anziché moquette così il fango non li rovina, potete assumere personale dedicato solo a spalare la merda per non farla accumulare.
Potete fare quello che vi pare, ma resta il problema che avete 10 cazzo di maiali in una sala da thè.
Pensate se i maiali sono 3 milioni che succcede.

Anonimo ha detto...

è inutile che i romani si sentano offesi, è la verità.. Roma è conciata da fare schifo, è una vergogna, i monumenti pieni di cartacce che volano, banchetti di ciarpattame e venditori cingalesi ovunque, trastevere coperta di graffiti fino alle finestre dei primi piani, erbacce, aiuole che sembrano boschetti, immondizia e macchine parcheggiate ovunque per non parlare di come sono conciate le strade e il traffico infernale... e non è solo colpa delle istituzioni ma anche di chi ci vive... ma siete ciechi? o siete abituati a vivere così e non ve ne accorgete più?

Anonimo ha detto...

Le foto sono state fatte nell'arco di 7 mesi vivendo a Roma e guardandomi intorno mentre andavo al lavoro, a far la spesa, alla posta, al ristorante ecc. Non c'è certo bisogno di cercare lontano... sono scene che si vedono ovunque, dal centro alla periferia!

Anonimo ha detto...

A roma tutto questo è la normalità...solo che questo schifo per essere "normalità" significa che dura da decenni, che è un modo di fare, un malcostume della popolazione. haivoglia a scaricare la responsabilità sul sindaco di turno, sul politico di turno, sul partito di turno.
ora è tutta colpa di marino e del pd, prima era tutta colpa di alemanno.
metteteve in testa che la colpa de sto schifo è in primo luogo della gente

Anonimo ha detto...

Parole sacrosante. Non c'è proprio nessuna speranza. Voglio vivere e vivrò in una città dove il verde rimane verde, i marciapiedi sono marciapiedi, dove i semafori sono semafori e non bazar, dove centro storico è storico e NON una bancarellata di quinto mondo, dove i mezzi pubblici sono al servizio dei suoi cittadini e NON ai bisogni degli operai............non ho il tempo ne la voglia di continuare. Una cosa è certa: ormai trovo Roma imbarazzante, umiliante e volgare, non riesco più, come 15 anni fa, a portare ospiti in giro con orgoglio!
How sad all this is!!!!!

Anonimo ha detto...

4:28 PM, de razzismo se ne vede tanto nè! anche me de turin l'avè capì!

Anonimo ha detto...

4:41 PM, la mente malata la si vede per il fatto che le hai conservate e poi come se non bastasse ora le tiri fuori.
hai mangiato nel nostro piatto e ora ci vieni a sputare dentro e anche se nza firmarti, vergognati.

Anonimo ha detto...

Carissimo Anonimo, non ci hai preso proprio. Non sono di Milano... sai, il Nord non è solo Milano! Ho vissuto in 4 città nel Nord Italia e 3 all'estero negli ultimi 10 anni, e ti posso assicurare che MAI ho visto una concentrazione di degrado così alta come a Roma. Prova a spostarti e andare a vedere come si vive altrove (facile parlare per sentito dire!), ti aprirebbe gli occhi sicuramente. Andare via da Roma è stata una mia scelta personale, ho ritenuto che per me non ci fossero gli estremi per vivere lì... sapendo di poter vivere meglio altrove ho preferito la soluzione migliore per me. Nessun giudizio leghista. Potrei vivere ovunque, ma nella sporcizia e a tali livelli di ineducazione no.

Anonimo ha detto...

la mente malata sta nel difendere l'indifendibile! da vergognarsi coloro che non fanno nulla davanti a questo schifo di città! un romano doc..ma veramente stanco di Roma!

Anonimo ha detto...

@4.56 PM
meritate entrambe una standing ovation ...

Anonimo ha detto...

Ma che c'è di così strano in queste 40 foto, scusa? Qualche macchina parcheggiata a cazzo? La monnezza per strada? I finanzieri che si fanno una chiacchiera per strada? Qualche scritta su muri e treni della metropolitana?

Ma meno male che puoi andare al ristorante, alla posta, a fare la spesa. Pensa se eri nata in Burkina Faso, oppure in uno slum di Calcutta, o in una favela brasiliana, o perché no, a Detroit USA. O anche in Germania dell'Est, in Bulgaria, o in Romania. Pensaci bene.

In più hai anche la possibilità di scegliere di andartene da un posto che non gradisci, ed in cui non riesci ad adattarti, per trasferirti in un altro che ritieni più consono e dove sei anche ben accetta.
Sei fortunata, e molto, rispetto a miliardi di altre persone.

Anonimo ha detto...

Non capisco come mai dobbiate sempre buttarla su questo piano. Se fossi stato di Bari o Napoli avrei pensato le stesse identiche cose. Peraltro se fossi prevenuto contro il centro Sud non avrei mai accettato di venire a studiare e lavorare a Roma.
Mettervi le fette di prosciutto sugli occhi e gridare al razzismo non è una soluzione. I problemi ci sono e non andranno via soli...

Anonimo ha detto...

sfogatevi pure gente nordista che avete mangiato a casa nostra,forse lo state ancora facendo, quì lo potete fare e l'anonimato vi protegge ( dimostrando anche la vostra vigliaccheria ) dal dimostrare se siete veramente migliori delle persone che calpestate.
la signorilità e l'eleganza dovreste dimostrarla firmandovi tutti in modo da dare la possibilità a chi vi legge di verificare se voi siete veramente attendibili, quindi in posizione ottimale per sparlare, di quelli che calpestate.
continuate pure!
grazie RFS!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

sicuramente malata paranoica questa signora!
sarà una di quelle che non tocca niente per paura di prendere malattie.
non merevigliamoci tanto di matti in giro ce ne sono tanti, uno in più non sarà mica un dramma.
fatti suoi.

Anonimo ha detto...

Tutto vero, purtroppo. Romano, amante e conoscitore di Roma della sua Storia e bellezza architettonica sono desolato e senza più speranze da cotanta trasandata inciviltà e fierezza del farsi i cassi propri, salvo poi fingere di prendersela coi "polidici...tuuttuqualiSignoraMia". Forse un centinaio d'anni di Governo Austriaco potrebbe risollevare la città ormai decaduta ad un livello di abbandono senza precedenti.

Anonimo ha detto...

possibile che quando si pubblicano foto del degrado ormai indifendibile la risposta della gente sia "HAI MAGNATO IN QUESTO PIATTO E MO CE SPUTI SOPRA" ????
Oppure che è malata perchè ha conservato le foto ???
Ma voi come cazz0 vivete ? Nella merd4 per non trovare queste foto agghiaccianti ????
Invece di dire E' VERO, SIAMO CIRCONDATI DALLA MERD4 l'unica cosa che riuscite a dire è che ora sputa nel piatto...
io boh...

Anonimo ha detto...

Uff ma c'è SEMPRE bisogno di specificarlo?

Nei commenti c'è il TROLL che vuole provocare. Per favore, alla signora che ha inviato le foto, non risponda ai commenti provocatori, li fanno di proposito perché sono malati di mente.

Ai vari TROLL (soprattutto TROLL NAPOLI) crepate!

Anonimo ha detto...

Ma chi ha detto che non ci siano problemi, scusa? Io l'ho tenuta sul piano personale, già che questa persona ha effettuato la sua disamina in maniera soggettiva. Poi obiettivamente Roma è una città che fa schifo, così come tante altre in Italia e nel mondo. Vuoi cambiarla? Auguri, in bocca al lupo, ed in culo alla balena. Per come la vedo io è come pretendere che Mogadiscio diventi Berna: lo puoi fare, ma a quale costo? Non solo monetario, ma umano.
Da che ho memoria Roma ha sempre avuto questi problemi, e li avrà ancora a lungo. Quindi tanto vale adattarsi (non adeguarsi, è diverso) se sei costretto a starci, andartene se hai questa possibilità (come ha fatto questa persona), vivere beato e felice se queste cose non ti sconfifferano come fa il maiale nella sua stessa merda, nin potertene curare minimamente perché la vita ti ha riservato altre brutte sorprese di cui occuparti rispetto al degrado circostante.

Anonimo ha detto...

NUN SEI DE ROMAH? E SDADDEN'AGGASA DUA ALLORA, MORDASSCI AHOH!!!!

Aldo ha detto...

Sicuramente cara signora, se fosse andata a casa di qualche romano, avrebbe sicuramente trovato dei luoghi ben'arredati, con gli ultimi elettrodomestici,e perfettamente asettici. Paradossale no?

Anonimo ha detto...

Scusate ma da quello che evince dai commenti le foto non sono recenti.
Quindi il post e' stato inserito palesemente giusto per far sparlare su Roma sui romani e sul sud!
Alquanto assurdo tale comportamento di un blog che dice amare Roma.
Fabio

Anonimo ha detto...

Già dal livello culturale di questa discussione sitle UOMINI E DONNE si capisce che questo problema non si risolverà. Ogniuno se faccia li c... sua che funziona così.

VIA DA ROMA!!!

Anonimo ha detto...

Sempre la solita manfrina vittimista. Se non si ribella chi ci vive, chi dovrebbe occuparsi dei loro problemi? "Il Nord" Non ha gettato rifiuti a pioggia con i droni, bensì "qualcuno" dei vostri conterranei è venuto a prenderseli, si è preso dei bei soldini per occuparsene e poi l'ha fatto in maniera illecita. Per cui "il Nord" non è certo più colpevole di chi è rimasto a guardare omertoso, anzi.....

Anonimo ha detto...

non sono spagnolo e tutto ciò non mi sembra normale
http://www.turismodelosgazules.com/Imagenes/FotosWeb/CarrilBici02.jpg

Anonimo ha detto...

Le foto sono state fatte fra settembre e maggio. Le ho inviate a RFS ora perché ora ne ho avuto tempo e voglia. Quelle foto mostrano solo dei fenomeni negativi che ho potuto osservare per Roma... e che forse giudico più negativi e scioccanti io di altre persone. Punto. Non mi pare ci sia alcun giudizio morale "sui romani" né tantomeno "sul Sud".

Anonimo ha detto...

ma come mai tutta sta gente del nord sta a guarda roma fa schifo invece de pensa a casa loro perche non è tutto oro cio che luccica.

Ciao

Anonimo ha detto...

Ma spiegatemi una cosa: se Roma è al collasso oggi, luglio 2015, dopo anni di peggioramento continuo, significa che prima (10-20-30-40 anni fa) la situazione era migliore o persino molto migliore.
Allora quand'è che è iniziata la china discendente e per "merito" di chi?

Anonimo ha detto...

Io credo che la situazione di Roma si commenti da sola, é cosi evidente, probabilmente solo chi non é mai uscito dalla cittá o dal proprio quartiere possa credere che quello che viviamo é la normalitá. Anche Parigi 20 anni fa aveva problemi seri come Roma peró poi hanno iniziato a fare le multe, a rifare l'arredo urbano ed a pulire la cittá ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Parigi é una cittá che ha un livello di immigrazione molto piú alto del nostro (sicuramente con i suoi problemi di integrazione) ma dove anche nelle Banlieue non si vedono certe scene di degrado...figuriamoci nel centro della cittá.
Mi piange il cuore visto che sono romano da tre generazioni perché Roma é la cittá piú bella del mondo e versa in uno stato pietoso.
Chi ci governa ha mangiato é vero peró siamo noi romani a dover cambiare se vogliamo vivere in una cittá migliore.

Anonimo ha detto...

Cara S.P. cpme ti capisco e come hai ragione. Sono rientrata a Rm dopo 20 anni vissuti all'estero e trovare una città, non solo al degrado totale, ma oramai paragonabile al 3* mondo. Sad but true. Triste ma vero. qui hai a che fare con persone che, come me, capiscono esattamente cosa stai dicendo, e persone che non hanno ancora capito che la storia di Roma caput mundi , è finita da un pezzo.Questa è dedicata a tutti coloro che sui social networks postano foto di Roma di notte scrivendo "Roma bella mia", ridicolo, non lo dite x favore. E' vergognoso. Roma oramai non ha più nulla di bello e, purtroppo, ha perso anche quel patriottismo che aveva...o aveva?...o, ha mai avuto? Mahhh....
Te lo dimostrano i commenti sopra del tipo "...ognuno si fa gli affari propri..."
Ho vissuto le realtà di vari quartieri qui a Rm negli ultimi 8 anni e non ho mai trovato quel "patriottismo" che si ha nei quartieri di altri Paesi.
Qua si dice "....famo...dimo...pijamo..." ma poi ognuno guarda nel proprio giardino, e quindi, non fa niente se si parcheggia in modo tale che un mezzo di soccorso non può arrivare a destinazione, Mamma ha fatto le lasagne e vado a mangiare. Storia vera, è capitato a me, sono rimasta esterefatta. Mi alzo tutte le mattine con un "mahhh" e vado a letto con la stessa espressione "mahhhh", non so se ridere o piangere. Nel dubbio la prendo a ridere perchè, me ne sto andando nuovamente, come dici tu.....non vedo "uscita" da questo tunnel per Roma. Non fino a quando ci saranno persone che ti rispondono in questo modo. Hanno una mentalità troppo ristretta x capire che la risposta giusta era "Cara S.P. tu che hai vissuto altre realtà, cosa ci puoi consigliare che migliorerebbe il nostro quartiere/città/Paese"
Non hanno voglia di "crescere", stanno bene così, pagano le bollette, stanno su FacciaLibro, seguono Totti....cosa vuoi che si preoccupino delle macchine in doppia fila!!!
E' vero che al Nord si vive e lavora meglio ( e non voglio fare polemiche politiche),
Lo sappiamo anche noi che viviamo all'Estero.
Non mi dilungo oltre. In bocca al lupo x i tuoi prossimi passi S.P.e spero di non aver offeso nessuno.

Anonimo ha detto...

Io sono romano e Roma mi fa sempre più schifo. Mi vergogno quando ho ospiti da fuori, specie se stranieri, e mi vergogno di vedere i miei concittadini cafoni e cialtroni, oltre che sporchi. Spesso e volentieri, poi, li vedo lasciare immondizia lontani da casa loro, tanto a loro interessa non vedere e non farsi vedere. Peccato che altrettante persone facciano spesso lo stesso altrove, finendo prima o poi sotto casa di tutti. Io credo che le foto parlino da sole e ormai nessun quartiere è immune.
Invece di criticare la 'sciura' con fare sciovinista e insultando o prendeno assurde posizioni critiche verso chi 'non sta meno peggio di noi', dovremmo fare un bel 'mea culpa' e adoperarci per migliorare. Ancor più se vogliamo dare uno schiaffo morale a chi ci critica. Invece di guardare come stanno gli altri, dovremmo rimboccarci le maniche e dare il meglio di noi per sbugiardare chi ci accusa. Questo, a mio avviso, sarebbe l'unico atteggiamento logico se ci si sente colpiti nel vivo, non il pan per focaccia.
Personalmente, me ne fotto dello schifo degli altri. Non aspetto che siano gli altri a cambiare, per cercare di migliorare. Faccio da solo quello che reputo civile, senza bisogno di multe o altro. Le bottiglie le presso prima di buttarle, cerco di differenziare il più possibile, ho venduto la macchina e uso il car sharing (ho scelto di vivere vicino a dove lavoro, ne guadagna anche il portafoglio), mi fermo non appena qualcuno accenna ad attraversare sulle strisce e metto la cintura in macchina da prima che diventasse obbligo di legge. Per molti, sono solo un povero coglione. Per me, sono solo un cittadino con senso civico e amore per la cosa comune. Se ne avessi, cercherei di inculcare lo stesso anche ai miei figli, a costo di crescere altrettanti 'coglioni'. Tuttavia, posso dire di essere fiero di me e dei -seppur vani- tentativi di rispettare la mia città. Più bella del mondo lo è davvero, siamo noi che facciamo schifo e vediamo solo quel che vogliamo vedere.

Anonimo ha detto...

Carissima, se i vigili urbani avessero fatto le multe a chi parcheggiava in curva o sulle strisce pedonali in tutti questi anni, anche la piu' bestia dei cittadini avrebbe corretto il proprio comportamento. Purtroppo i nostri cari vigili pensano che il solo timbrare il cartellino sia gia' un comportamento eroico e lavorare nelle successive 8 ore solo un dettaglio trascurabile. Tanto se qualcuno li tocca hanno i sindacati che scatenano il finimondo, come in questi giorni dimostra lo sciopero bianco dell'ATAC. Siamo stati malgovernati, abbiamo avuto sindaci ignobili come Uolter il newyorkese o Aledanno il minus habens e questi sono i risultati
Speriamo che con Marino e con un movimento d'opinione sempre piu' inferocito che fa sentire la propria voce in blog come RfS (tanto la stampa romana e' in mano ai palazzinari ) possa cambiare qualcosa.
Ripeto, siamo stati malgovernati, e si sono cronicizzati comportamenti assurdi, non esiste alcuna singolarita' del romano, anzi secondo me per come viene amministrata la citta' le cose funzionano fin troppo bene....

Anonimo ha detto...

Ma che cazzo stai a dì, Parigi parte da una base conetajehre diversa: tutta la città collegata con metropolitana e non è stato fatto negli ultimi 20 anni. Larghissimi viali, edifici al massimo di 5 piani costruiti secondo certi canoni precisi architettonici e funzionali. Per Parigi è stato molto più semplice portare le persone ad usare più mezzi pubblici invece delle auto. Quello che vorreste fare a Roma è condivisibile ed auspicabile, ma mancano le basi per farlo. Il cittadino medio non c'entra un cazzo. Poi che ci siano cafoni e zozzoni, beh quelli li trovi ovunque ed in tutti gli strati sociali. 'Sta sorta de guerra civile che aizzate qui sopra non serve ad altro che a far si che resti tutto esattamente com'è per altrettanti 50-60 anni.

Anonimo ha detto...

ma che cazzo dici al massimo di cinque piani? e dove li hai visti? solo al marais. Ci sono palazzi di 8/9 piani (belville) nle 15 tutti palazzi più alti dei tuoi 5. Cafoni e zozzoni ci sono dappertutto ed è vero ma li provano ad educarli, la città nonostante il numero di abitanti superiore e l'afflusso di turisti, prima meta nel mondo, è molto più pulita, i parcheggi a pagamento son cari, è difficilissimo che trovi qualcuno parcheggiato male o sulle strisce pedonali, son migliori? no perche se vedi le foto degli anni 70 ci stanno le macchine sul marciapiede come da noi, li hanno educati. Ancora co sta baggianata che mancano le basi, può essere se c'è gente come te che se ne fotte alla grande considerando il commento: a guerra civile addirittura ma va

Anonimo ha detto...

Concordo con anonimo 6:32 pm, vivo a Londra e la gente butta per terra le cose anche peggio che a Roma ma la differenza e' che li' dopo mezz'ora e' tutto pulito mentre da noi la lattina la ritrovi anche dopo 6 mesi (6 anni se finisce in un'area verde).
Se fossero cosi' civili non dovrebbero timbrare il biglietto sia all'ingresso che all'uscita della metro con del personale a controllare come cerberi.
Se costruisci palazzoni di 7 piani senza prevedere garage per i condomini, altrimenti i palazzinari non guadagnano abbastanza, e' logico che poi ti ritrovi le macchine parcheggiate anche sopra i marciapiedi (cmq mai come a Milano ).
La statistica vale ovunque, cafoni ed incivili stanno ovunque nella stessa percentuale, la differenza la fa' chi e' preposto a far rispettare le regole ed i servizi offerti.....

Anonimo ha detto...

Torno oggi da Londra, è pieno di addetti alle pulizie che regolarmente passano con braccio meccanico e sacco e puliscono tutto, pure sui vagoni della metro, fantascienza

Anonimo ha detto...

5.57 PM ; dici: " Non mi pare ci sia alcun giudizio morale "sui romani" né tantomeno "sul Sud".
Miei coglioni, meno male!

Anonimo ha detto...

Comunque non è che Roma fa schifo e il Nord invece è eccezionale. Vivo a Milano e:

- Fuori dalla cerchia dei bastioni ma comunque in punti centrali si sono situazioni assurde tipo il covo di spacciatori e criminali in via gola, dove la polizia non entra perchè ha paura, roba a livelli di scampia.

- Zone come via Padova, Palmanova sono praticamente dei ghetti, sconsigliabile girarci la sera.

- La stazione centrale è ben suddivisa tra spacciatori rumeni, marocchini e indiani.

- Anche e soprattutto nelle zone belle della città, i parcheggi a ca**o di cane sono la regola, anche perchè non c'è posto.

- I vigili sono pigri della specie peggiore, cioè fanno le multe ma solo quelle comode (MAI visti in zone nevralgiche a fare multe alle macchine che ostruiscono il traffico o fermare qualcuno perchè parla al telefono mentre guida 60% dei guidatori, mentre se parcheggi in una strada chiusa, in una via tranquilla, fuori regola ma senza creare disagi, la multa è assicurata. In pratica ti conviene parcheggiare in seconda fila e bloccare una strada, hai più probabilità di non prendere la multa.

- Ogni area verde tranne quelli in pienissimo centro e il sempione è sporco e poco curato. Da rimarcare che parchi come il Trenno o il Lambro sono off limits la sera.

- Graffiti non ne parliamo.

- Spazzatura, su questo nulla da dire, Milano funziona meglio.


bat21 ha detto...

Mincuzzi le tue argomentazioni sono i soliti piagnistei meridionali. I rifiuti del nord (e dello stesso sud) sono stati un business profittevole per gli stessi meridionali che hanno trovato conveniente utilizzare i loro stessi terreni per interrare schifezze di tutta Italia e del mondo. Considerata la pressoché nulla cultura media della gente locale non sono state considerate le esternalità negative ambientali che quando si sono estrinsecate in tutto il loro splendore sono diventate il solito piagnisteo...penosi. Se non ci fosse stato il nord che con il suo enorme residuo fiscale ha tenuto a galla la nazione a quest' ora non ci sarebbe stata differenza con la Grecia. Vi do una informazione: questi residui fiscali si stanno riducendo! Con tutti i fallimenti che il sistema industriale settentrionale ha dovuto sopportare, anche a causa del mostruoso ttr (ben oltre la media Ocse) imposto per sostenere economie e società morte come quella del sud e di Roma, tra un po' la Grecia borbonica e la sua capitale Roma porteranno tutta Italia al collasso. Complimenti alla fine la zavorra sta riuscendo ad affossare anche ciò che di buono aveva espresso questo paese!

Anonimo ha detto...

Secondo me nun se ponno paragonà du paesoni come L'Ondra e Pariggi con na grande capitale europea come la città più bella der monno Roma kaputt mundi. L'Ondra e Pariggi in due so grandi comme nquartiere de Roma e c'hanno meno abbitanti de Garbatella. Roma c'ha circa 16 mijoni d'abbitanti, anche se li romani veri so rimasti circa 18-19.
Nzomma è corpa de li politichi se ar parcheggio multipiano completamente vuoto de qualsiasi centro commerciale sce trovi a smarte parcheggiata su e strisce esattamente davanti ae porte scorevoli de lingresso.
Si li politichi faceveno eee case co li parcheggi a smarte nun ce parcheggiava così.
Mortashi.

bat21 ha detto...

Piu che paradossale tipicamente meridionale Aldo. Gli stessi identici meccanismi mentali e culturali

Anonimo ha detto...

Grandissimo 7:33

Anonimo ha detto...

Ahahaahah mitico :D

bat21 ha detto...

Si oggettivamente Milano non e' Vienna ha le sue pecche, ma Roma e' ad un livello troppo inferiore sotto ogni punto di vista. E' veramente imparagonabile 19:28 pm. Ogni volta che torno nella casa romana mi viene il magone...

Anonimo ha detto...

Madonna che schifo, e c'è ancora qualcuno che sostiene che i meridionali sono uguali ai settentrionali?
Ma quando mai... queste foto dimostrano una sola cosa: a sud della Toscana l'evoluzione si è fermata e lì la democrazia è uno spreco.
Il bello è che questi inferiori si permettono pure di criticare ROM e africani, dico ma almeno un minimo di senso del ridicolo, no?
Vivete come a Lagos, e non potete ribattere perché sapete che è vero.
Dio come godo a vedervi muti e umiliati. Un'intera città di terroni con gli occhi bassi, non ha prezzo!

Anonimo ha detto...

Com'e? Le foto sono dell'anno scorso? Piu' di un anno hanno quelle foto? La prossima volta pubblicate quelle del periodo di Romolo e Remo così sono piu' autentiche ed attuali.
Ridicola la signora e ancor piu' voi che pubblicate ste boiate.
Questo e' autentica istigazione, avrei compreso foto attuali ma UNA RACCOLTA DI PIU' MOMENTI SCATTATI IN VARI POSTI ed il tutto datato QUASI UN ANNO FA e' una pura assurdita' di una montatura puramente giornalistica davvero spicciola.

Anonimo ha detto...

7.44 PM , certo, su questo non ci piove, Roma meriterebbe ben altra situazione, nessuna capitale europea è in condizioni così misere.
Milano è più che altro un'occasione persa, ha il potenziale e la base per essere una città curata, ma poi ci si perde nelle cose facili.
Fanno una piazza, e non ci mettono nemmeno un albero;
Ricostruiscono la darsena, e non ci fanno nemmeno una panchina (praticamente un non-luogo, ci vai per passarci);
Appena ci sono 2 metri in più a disposizione, ci fanno una rotonda.
Fanno le ciclabili (roba di questi mesi) e anzichè fare come dappertutto (riga per terra o al limite divisori) pur di spendere soldi costruiscono come divisorio un marciapiede di 1 metro che non serve a niente (c'è già il marciapiede) e toglie spazio e parcheggio.

Rifanno le strisce pedonali molto spesso, che è importante, ma usano una vernice scivolosissima sia da asciutta che da bagnata, un attentato a tutte le due ruote.

Fanno le ciclabili, ma non fanno i parcheggi moto (praticamente inesistenti a Milano) pur essendo la città piena di due ruote.


ecc ecc ecc

Per carità, non dico che si stia male, ma solo che è uno spreco


Anonimo ha detto...

7.49 PM, il tuo commento e' totalmente razzista che come minimo dovrebbe essere eliminato da rfs anche per dimostrare l'estraneita' a tali affermazioni convizioni e movimenti settari.

Anonimo ha detto...

Veramente l'ultima foto è di metà maggio, e la più vecchia è di ottobre credo... in 8 mesi non ho notato cambiamenti in meglio, anzi piuttosto il contrario...

Anonimo ha detto...

Infatti il problema è proprio questo, tanti a Roma sono talmente assuefatti da non indignarsi più (o, peggio, adeguarsi al livello più basso). È proprio quando ci si sposta in altre realtà e/o si torna indietro che si nota la differenza... I problemi che ci sono altrove ormai mi sembrano bazzecole, tutt'altro livello!

bat21 ha detto...

Sul confronto Roma - Milano http://m.milanotoday.it/green/life/milano-roma-qualita-vita.html

Anonimo ha detto...

8.06 pm....... Ammazza per una disenteressata strano che tu sia al chiodo da quando e' stato inserito il post.
Per quanto riguarda l'attualita' delle foto ottobre 2014 non mi sembra recente ed il tuo ragionamento non regge a riguardo anche " se le cose non sono cambiate", come per dire per i roghi dei rom visto che anche Nerone aveva appiccato i fuochi a suo tempo pubblichiamo quelle foto per parlare dei roghi attuali.
Sai mi sembri molto interessata a far parlare della notizia e cio' sembra che sia fatto per secondi fini piu' che per il vero decoro di Roma.
Non sarai mica una giornalista o qualcosa di simile o legata indirettamente a qualcuno che ha interessi personali a far discutere dell'argomento?
Non mi sembri proprio l'angelo che cerchi di trasmetterci.

Anonimo ha detto...

8.06 pm....... Ammazza per una disenteressata strano che tu sia al chiodo da quando e' stato inserito il post.
Per quanto riguarda l'attualita' delle foto ottobre 2014 non mi sembra recente ed il tuo ragionamento non regge a riguardo anche " se le cose non sono cambiate", come per dire per i roghi dei rom visto che anche Nerone aveva appiccato i fuochi a suo tempo pubblichiamo quelle foto per parlare dei roghi attuali.
Sai mi sembri molto interessata a far parlare della notizia e cio' sembra che sia fatto per secondi fini piu' che per il vero decoro di Roma.
Non sarai mica una giornalista o qualcosa di simile o legata indirettamente a qualcuno che ha interessi personali a far discutere dell'argomento?
Non mi sembri proprio l'angelo che cerchi di trasmetterci.

Lanzo ha detto...

Mai capito i ponti "fighi" tipo quello della musica al Flaminio totalmente inconsistenti con l'arredo urbano e pure quell'altro. E ma sai quanti ci hanno fatto i soldini tra architetti, costruttori e magna magna al Comune.
Se l'ambulanza riuscisse a caricarti, poi non so che fine faresti - con gli ospedali che non hanno posti letto ti mandano affanculo gira, gira il mondo, come cantava il grande Jimmy Fontana ma a Roma co l'ambulanza giri veramente e poi crepi.

Anonimo ha detto...

Crepi, in bocca al lupo anche a te!

Romamia ha detto...

Secondo me Roma è molto peggio di quella documentata dalla fotografie. E' un dato di fatto innegabile. Mi stupisco delle persone che ancora difendono l'indifendibile. Se la città è in queste condizioni sarà sicuramente colpa di chi malissimo l'ha governata, ma la politica è lo specchio di chi l'ha scelta.
Se io ho rispetto per l'ambiente, per il bene comune, per il prossimo, per le regole. Mi comporto coerentemente e non lo faccio perchè temo controlli e multe. Ma questo per il romano medio, ineducato, menefreghista, coatto ed egoista è pura fantasticheria.
Mi spiace ma in altre città più "evolute" del nord Italia e nord Europa la mentalità dei loro cittadini è un'altra....

Romamia ha detto...

Secondo me Roma è molto peggio di quella documentata dalla fotografie. E' un dato di fatto innegabile. Mi stupisco delle persone che ancora difendono l'indifendibile. Se la città è in queste condizioni sarà sicuramente colpa di chi malissimo l'ha governata, ma la politica è lo specchio di chi l'ha scelta.
Se io ho rispetto per l'ambiente, per il bene comune, per il prossimo, per le regole. Mi comporto coerentemente e non lo faccio perchè temo controlli e multe. Ma questo per il romano medio, ineducato, menefreghista, coatto ed egoista è pura fantasticheria.
Mi spiace ma in altre città più "evolute" del nord Italia e nord Europa la mentalità dei loro cittadini è un'altra....

bat21 ha detto...

Bravo Romamia!

Secutor ha detto...

Un sequel di orribili oscenità non visibili in nessuna capitale europea vi dico anche una informazione riservata il Plazzaccio di Piazza Cavour simbolo massimo della giustizia esempio di ordine e solennità la sera è preso di mira da gang giovanili che sullo scalone bivaccano orinano vomitano depositano dozzine di bottiglie vuote di alcolici condite da luride cicche...e così tanto per passare il tempo si divertono a lanciare le bottiglie addosso ai militari h24 che svolgono attività di sorveglianza nell'ambito del programma città sicure si beccano le bottigliate questi poveri ragazzi CHE FANNO IL LORO DOVERE che non possono reagire perchè non sono comunque forza di polizia.....il massimo sfegio di degrado di una città consegnata a writer vandali gang giovanili contornati da migliai di profughi ....lasciati liberi nella città devastata. Auspico il F A S C I S M O unica soluzione per riprendere una situazione allo stato come vedete IRREVERSIBILE !

Anonimo ha detto...

Ama più Roma chi ha fatto le foto...che questi pseudo Romani che difendono l'indifendibile!

Anonimo ha detto...

Perfettamente d'accordo con Anonimo 10.06 PM. Ma di cosa stiamo parlando? Difendiamo una romanitá che non c'é píú da un pezzo.
La sciatteria ed il menefreghismo di cui molti romani siamo affetti ci seppellira´...in un cumulo di rifiuti...

Anonimo ha detto...

La televisione è un grande strumento di persuasione. Berlusconi con la televisione ci ha imbrogliato per 20 anni. Ma voi avete mai visto questo strumento usato per educare? Avete visto politici parlare, prodotti reclamizzati, ammazzamenti di tutti i tipi e con tutti gli strumenti, in qualche canale avete visto anche un po' di fica, individui più fichi furbi e anche disonesti che arrivano al successo, ma avete mai visto uno che dice di non buttare la carta o le cicche a terra? Qualcuno che dica che rompere le cose pubbliche è come rompere le nostre cose, Qualcuno che elogi un altro per qualcosa di positivo a favore della comunità? Qualcuno che accenni a cosa è una comunità di cittadini e il rispetto reciproco che si devono l'un l'altro. NO NO NO queste cose in televisione non le troverete mai. Per migliorare le cose ci vogliono due fasi: educativa e repressiva. A Roma non vedo nessuna delle due e questo vale per il normale cittadino, ma anche per l'amministratore.

Anonimo ha detto...

ma poverina lei...è tornata nella sua città del nord. nel suo habitat naturale. era schifata da Roma. però prima ci ha regalato le sue foto. grazie mille hai fatto bene. molto meglio Milano. ah, poi quando lo becchi salutaci Kabobo.

Anonimo ha detto...

Lo schifo di Roma è dovuto all 80 percento dei suoi abitanti.un popolo di cafoni primitivi maleducati e prepotenti.non meritate di vivere in questa città. Siete come gli zingari.

Secutor ha detto...

Durante il ventennio ....c'erano sempre i Romani...COME MAI LA CITTA' NON ERA RIDOTTA IN QUESTO STATO TERMINALE......????? anzi era invidiata dal Mondo ! Eppure erano gli ascendenti dei romani di oggi !

bat21 ha detto...

Secutor Roma non e' mai stata eccezionale, i nodi di decenni di economia basata sul lavoro pubblico (cui il tuo amato mascella ha dato un grande impulso) ha finito con il rovinare definitivamente la mentalità di chi ci abita. Ecco da dove viene il male romano.

Anonimo ha detto...

Purtroppo non capite che il vero motivo che fa rosicare chivi critica è il fatto che non possono sopportare che ci siano persone che non si sono adeguate allo spirito morale camorristico del romanaro medio.
Loro anni dovuto abbozzare, abbassare lo sguardo per una vita intera, adeguarsi alle prepotenze degli egoisti romani burini e ingoiare la merda pian piano diventando la stessa merda di cui subiranno lo stato di fatto.

L'idea che vi possa essere qualcuno a Roma che non accetta questo stato di fatto, che non si trasforma in sottospecie di piccolo camorrista, che non si è adeguato né trasformato li manda in bestia, perché vuol dire che le loro scelte non erano le uniche possibili, non erano inevitabile.
Erano solo le più comode, le più egoiste, quelle più facile.

Vedere che c'è gente che non vuole credere alle balle comuni sullinevitabilita di una città come Roma li mette in discussione. Li destabilizza

Anonimo ha detto...

E cominciare tutti a comportarsi come cittadini civili no?! Non diamo sempre soltanto la colpa a chi controlla..

Anonimo ha detto...

Ahahaahah ma fatti furbo. Gombloddooooo!!!!

Anonimo ha detto...

AAAAAAAAAAAAAH PORCODDIO BASTA DIFENDERE LA MILANESE PORCODDIOOOOOOOOOOOOOOOO
ABBASSO I COMUNISTI, SEMPRE FORZA MAGICA!!!!!!!
AAAAAAAAAAAAAAH

Anonimo ha detto...

Rimanendo in zona garbatella, stamattina alla stazione ostiense hanno messo dei cartelloni di eataly lungo le scale mobili. Sono nuovi e belli, ma l'errore è che il colore di sfondo per la maggior parte è bianco. Tempo domattina e saranno ricoperti di scritte

Anonimo ha detto...

Dunque: la tipa in questione è andata via da Roma, ora dice che sta meglio, tuttavia invece di vivere la sua fantastica vita che fa? Resta attaccata al passato postando queste foto qui su RFS le foto della merda che c'è a Roma e che di certo non stiamo negando esista. Le ha scattate diverso tempo addietro, se le è tenute e custodite manco fossero quelle del figlio il primo giorno di scuola.

Se la "rieducazione" del "romanaro medio" di cui farfugliano alcuni qui sopra, significa diventare così, beh non mi sorprende incontri parecchie resistenze.

Anonimo ha detto...

Lotta agli ambulanti, la stretta dei vigili: "Via i documenti ai venditori abusivi"

I caschi bianchi da mesi sequestrano la merce agli abusivi che per la maggioranza sono extracomunitari



Aggredire i permessi di soggiorno dei venditori ambulanti per sconfiggere l'abusivismo. È la nuova strategia del Comando generale della polizia locale. In Centro i vigili girano in borghese perlustrando piazze e vicoli alla ricerca dei venditori abusivi, quasi tutti stranieri, dei loro punti di ritrovo prima di vendere e dei luoghi dove nascondono la merce. E il numero degli ambulanti già da qualche giorno è sensibilmente sceso.

"Per chiudere il quadro di questo progetto in accordo con prefettura, questura, Finanza e carabinieri - spiega il comandante dei caschi bianchi Raffaele Clemente - metteremo in discussione i permessi di soggiorno dei venditori abusivi". In che modo? Inviando le segnalazioni - tra sequestri, multe, resistenza alle forze dell'ordine - all'ufficio immigrazione, che valuterà "se alla luce dei fatti si ha ancora diritto a stare nel territorio", prosegue il comandante. Che chiarisce come "ogni ambulante sarà giudicato soggettivamente, a seconda dei fatti commessi".

A perlustrare il Centro, il mattino sono 74 unità tra Gsu, Pics e territoriali, 120 il pomeriggio e 30 la notte. "Stessi numeri dello scorso anno - chiarisce Clemente - ma con una nuova strategia, una tattica simile al braccaggio che non permette agli ambulanti di vendere nemmeno nelle nostre vecchie pause pasto". I turni dei caschi bianchi infatti si sono sovrapposti con flessibilità di un'ora: è vietato abbandonare il posto di lavoro se non arriva il cambio. A questo si aggiunge uno studio preventivo dei punti strategici e delle mosse degli ambulanti. "Li troviamo prima che comincino a vendere, li anticipiamo - prosegue Clemente - e dei punti dove loro si ristoravano grazie a fontanelle e ombra, abbiamo messo le basi dove portare quegli ormai pochi oggetti che sequestriamo".

Clemente è ottimista - "L'abusivismo potrebbe essere completamente debellato quando partirà il Giubileo" - e guardando gli oggetti sequestrati nella giornata, tra bracciali, selfie stick, batterie per cellulari, ombrelli e bottigliette d'acqua, osserva come con la revisione delle postazioni dei camion bar siano diminuiti anche i venditori ambulanti. "Potrebbe essere un caso o potrebbe esserci una relazione con alcuni dipendenti infedeli: indagheremo".

Anonimo ha detto...

Per fortuna mi trovo in Südtirol, dove la maggioranza ha mentalità tedesca e ciò che vedo accadere a Roma, Napoli, Bologna, Milano etc... qui non accade. Ogni volta che passo il confine di Borgeth am Etsch tra Welschtirol e Veneto formalmente lo considero estero.

Anonimo ha detto...

Eh brava, suga 'sto würstel allora.

Anonimo ha detto...

succedono le medesime cose a Milano: degrado italiano non romano.

P.S.:io vivo a Milano e i parcheggi sui marciapiedi sono ben più creativi... anche di quelli di Napoli

Anonimo ha detto...

La tizia depressa del nord è sparita appena gli hanno scritto, l'hanno colpita in pieno a quanto pare ( chi sarà veramente la sciura? ):
>>> Ammazza per una disenteressata strano che tu sia al chiodo da quando e' stato inserito il post.
Per quanto riguarda l'attualita' delle foto ottobre 2014 non mi sembra recente ed il tuo ragionamento non regge a riguardo anche " se le cose non sono cambiate", come per dire per i roghi dei rom visto che anche Nerone aveva appiccato i fuochi a suo tempo pubblichiamo quelle foto per parlare dei roghi attuali.
Sai mi sembri molto interessata a far parlare della notizia e cio' sembra che sia fatto per secondi fini piu' che per il vero decoro di Roma.
Non sarai mica una giornalista o qualcosa di simile o legata indirettamente a qualcuno che ha interessi personali a far discutere dell'argomento?
Non mi sembri proprio l'angelo che cerchi di trasmetterci. >>>>>>>>>>
Poi sono arrivati gli altri nordisti o gente dall'estero de merda, BAT21 etcc...........
Ma questo blog non è per salvare il degrado di Roma ma uno sfogatoio di razzisti del nord e stranieri, tutta gente che ha in comune l'odio per Roma per i romani per il sud Italia, che vogliono calpestare Roma romani e sud Italia!
In tanti commenti si intravede un sottile ma evidente odio razziale.
Grazie RFS, Roma ti è davvero riconoscente per come la stai calpestando e per come la stai facendo calpestare dagli altri che con Roma non hanno veramente nulla a che fare.
RfS l'anonimato di chi commenta ti sta aiutando a distruggere Roma la dignità dei romani e la dignità dei meridionali, non hai eliminato neanche un commento che esprime odio razziale nazionale.
Vergognoso!

"

Anonimo ha detto...

@bat21
E beh, certo, prima del mascellone a Roma fioriva la libera iniziativa e la città era il regno dell'impresa privata.
Non sarà invece che la città è passata dall'essere un'appendice del Vaticano al trovarsi improvvisamente capitale con invasione di ministeri e camere che si riempivano di funzionari prima piemontesi e poi meridionali? La scelta di assorbire la disoccupazione del meridione negli impieghi pubblici fu presa dai Savoia per rimediare ai disastri della riunificazione e successiva guerra civile, che avevano distrutto l'economia delle due sicilie. Fu una strategia precisa che oltre a portare a Roma un numero sempre crescente di immigrati dal sud Italia (nel 1871 c'erano 200.000 abitanti, il mascellone nel '24 ne trovò quasi un milione) ha posto le basi della incancrenita situazione attuale.

Anonimo ha detto...

@10:35 e quindi? Mussolini poteva fare molto di più e molto meglio con Roma, visti i poteri e le risorse che aveva all'epoca. Tuttavia doveva fare i conti con la sua popolarità e con l'immagine dell'uber-italico-romano che voleva proiettare. Viceversa si sarebbe rivolto a chi determinati interventi di modernizzazione di grandi capitali europee li aveva già effettuati in precedenza e con successo.
Scontentando parecchi, certo, al costo di dover ammettere che l'Italia, nonostante il suo passato, fosse rimasta arretrata e non fosse in grado di esprimere granché aldilà di quattro cubi razionalistici a livello architettonico, e di quattro raduni da scout sfigati a livello di socialità urbana.

Anonimo ha detto...

Non sono sparita, semplicemente ho anche altro da fare nella vita. C'è poco da rispondere poi, le foto parlano da sole. È la realtà che ritraggono quella che conta, non chi sia io.
Continui pure a dire che non è vero, che anche Milano ha i suoi problemi, ecc. La cosa non mi tange, so che dove vivo ora (e, ribadisco, non sono di Milano!) si sta decisamente meglio. Prendere la metro è piacevole (la metro è puntuale, pulita e anche alle ore di punta non puzza di sudore e lerciume), non devo partire con un'ora e mezza d'anticipo per sperare di arrivare puntuale agli appuntamenti, la mattina non vengo svegliata alle 6 dai clacson di chi non riesce a uscire dal parcheggio perché il solito maleducato gli ha parcheggiato davanti... e mi creda la lista è davvero lunga.
Peraltro conosco personalmente molte realtà del Sud Italia e del Sud Europa (cf. Malta) in cui la situazione è molto più simile al "mio" Nord che a Roma. Il mio non è razzismo da "settentrionale" (ho vissuto in troppi posti per avere la mente così ristretta come vi piace convincervi che sia), è disgusto per la pessima qualità della vita che Roma è riuscita ad offrirmi e che lei è costretto a vivere tutti i giorni. Se vivesse davvero bene a Roma non sarebbe così risentito... noto parecchio stress nelle sue parole! Ci pensi!

Anonimo ha detto...

Roma rarissime volte ha cercato di prendere in mano il suo destino (cf. la breve Repubblica romana), dalla caduta dell'impero romano in poi ha vissuto prima di rendita sotto lo stato pontificio, poi è rimasta ad aspettare che il resto degli italiani facessero la breccia di porta Pia nel 1870, e poi ha vissuto di rendita con i palazzi del governo e le aziende pubbliche. È nel DNA dei romani lamentarsi ma non tirarsi mai su le maniche. Non credo cambierà nel 2015...

Anonimo ha detto...

Infatti... altrove vige il principio che la libertà del singolo finisce dove inizia quella degli altri... a Roma invece molti pensano che chi rispetta le regole sia un coglione e si possa fare allegramente quel che si voglia, fregandosene dei disagi che crea. Praticamente una mentalità da età della pietra...

Anonimo ha detto...

Scusate ma gran parte dei commenti mi sembrano un po' superficiali: da una parte chi scatta la foto per documentare un problema, un disservizio, una situazione di degrado, e punta subito il dito contro il bersaglio più facile, ovvero con i romani che sono coatti, incivili, maleducati... senza pensare che roma è una città dove ogni giorno transitano milioni di persone di origini e culture molto diverse.. il problema è più in alto: ovvero carenza di controlli, multe, inefficienze dell'apparato comunale dovute ai motivi che tutti sappiamo.. quindi perchè prendersela con i "romani"? A me sembra un giudizio di un provincialismo che lascia il tempo che trova! E' risaputo che l'essere umano di suo si lascia andare sempre di più appena vede la non applicabilità delle regole oppure una situazione di caos o malagestione che deriva dalle inefficienze dell'apparato pubblico. Anche perchè mi è capitato di vedere diverse volte che persone che a casa loro non si permetterebbero mai di buttare una cartaccia a terra, a roma lo fanno perchè "tanto è già sporca!". Credo che vada applicata da subito la "teoria delle finestre rotte" già sperimentata anni fa a New York, tant'è che se andate a vedere NY negli anni 80 sembra di vedere la Roma di oggi se non peggio! Quindi basta co sta storia dei romani per favore!

Anonimo ha detto...

11.06, guardi che è lei che ha avuto bisogno di sfogarsi sul blog, chiedendo di pubblicare un post corredato da foto non recenti e trovando terreno fertile in un blog vergognoso come questo, non io che sto rispondendo solamente alle sue infamie offesse da persona che ha la puzza sotto il naso ( lo si intravede dai suoi commenti autocelebrativi ).
Io a Roma sto più che bene e non ho mai chiesto di pubblicare un argomento che svergogni la mia città o i miei concittadini ( ha anche la presunzione di aver capito il mio stato d'animo senza che mi conosce e addirittura per il fatto che la contraddico, grande presunzione la sua ).
Il suo modo di esprimersi è tipico di questo blog e solo per tale motivo ha trovato base fertile per pubblicare il suo articoletto retrodatato, tipico atteggiamento dei frustrati che non vedono l'ora di tirare fuori il loro stato d'animo larvato e pietoso.
Se lei avesse un briciolo di educazione e rispetto non sputerebbe nel piatto dove qualcuno l'ha fatta mangiare o per lo meno si firmerebbe per assumersi la responsabilitità delle sue affermazioni e dimostrare la sua coerenza e trasparenza.
Il mondo l'avrà pure girato ma non penso che le avrà insegnato ad essere una codarda, di solito l'apertura mentale porta anche maturità ad assumersi le proprie responsabilità alle proprie affermazioni e modi di fare, forse nel caso suo l'ha fatta crescere non obbiettivamente in in tutto ma solo su quello che le tornava più comodo.
Obbiettivamente sono contento che lei sia andata via da Roma, lei è una di quelle che sfrutta e poi ti ammazza, non vorrei mai averla come cittadina o amica o qualcosa di più intimo perchè lei come personanon sembra sincera ed affidabile.

Anonimo ha detto...

Premesso che i Romani sono i primi a soffrire i disservizi presenti nella Capitale e a mortificarsi dello stato in cui versano molti monumenti e luoghi di interesse, mi permetto di sottolineare come sia molto sottile il confine tra il denunciare una situazione di degrado e criticare in maniera banale e superficiale una città e i propri abitanti come fai con le tue parole. Pieno riconoscimento ed ascolto alle critiche costruttive e alla denuncia di situazioni che nessuno vuole e può negare, ma leggere "Premetto che non sono di Roma e forse grazie a questo ho sempre guardato questi fenomeni con incredulità e orrore, mentre venivo presa per pazza dai romani" mi porta istintivamente ed immediatamente a difendere la posizione di tutti quei romani che non sono, come sembrerebbe emergere dal tuo servizio fotografico in stile giornalino delle scuole medie, un popolo di incivili rimasti all’età della pietra. Non si tratta di essere Romani o non, molto più semplicemente si tratta di essere civili o meno e purtroppo , con un minimo in più di lungimiranza rispetto a quella da te dimostrata, siamo proprio noi italiani ad essere etichettati all'estero, a volte giustamente, come incivili senza distinzione tra Nord - Centro - Sud Italia. E’ un tormento ed una sconfitta profonda apprendere "Ho deciso di scapparmene, di tornare a vivere nella mia grande città del nord Italia".
Anche se ci affligge non ti impediremo di "scappare", di fuggire tutte quelle brutture e fastidi che tanto ti hanno turbata nella speranza, o come sembrerebbe dal tuo scritto certezza, che nelle grandi città del Nord funzioni tutto come e forse meglio della Svizzera.
"Purtroppo credo non ci siano troppe speranze per Roma, davvero non vedo soluzioni a breve termine. Ci vorrà troppa fatica e tempo per far capire ai romani principi elementari di buon senso".
Ringrazio sentitamente, e come me tutti i Romani civili, per la preziosa lezione impartita con questo tuo grandioso contributo che denuncia chiaramente comportamenti fortunatamente NON riscontrabili in altre città italiane. "Appena ne avrò il tempo ve ne manderò qualcuna, credo sia utile per far vedere ai romani che non solo è possibile vivere da persone civilizzate, ma che sono loro gli unici ad essere regrediti a standard medievali". Ringraziandoti mai abbastanza per il tuo mirabile quanto illuminato intervento, ti suggerisco di non perdere altro tempo per denunciare situazioni che, anche se farai fatica a credere, tante persone civili, responsabili, educate e di buon senso già conoscono da anni e addirittura cercano di combattere quotidianamente.
Buon ritorno nella tua amata e grande città del Nord Italia.

Anonimo ha detto...

@11:06 bene, allora hai risolto no? Hai la fortuna di poter stare in un luogo che meglio si addice allo stile di vita che preferisci. Quindi che necessitá hai di continuare a postare foto qui sopra, scusa? Vivi la tua nuova fantastica vita. Oppure c'è qualcosa che non ti quadra bene anche ora, e per questo ti guardi indietro?
Attenzione eh, io condivido che Roma sia una città difficile, degradata, non nego il disagio che può si può vivere in questa città.

Marco ha detto...

Nato e residente a Roma, non posso che essere d'accordo con la signora che ha postato queste foto. Io vivo in zona San Paolo e ho a che fare quotidianamente con strade luride, bancarelle che occupano il marciapiedi, doppia fila endemica. Sono stufo di sentir dire che la colpa è dei "politici", di "quelli là", dei Rom. La colpa è nostra: nostra quando ci fermiamo a fare colazione in doppia fila bloccando una strada, nostra quando la cicca della sigaretta appena fumata in auto va fuori dal finestrino, nostra quando il mobile o il materasso vecchi vengono buttati vicino ai cassonetti invece che conferiti al centro di raccolta (che è pure gratis). Colpa nostra quando vorremmo bruciare i borseggiatori della metro e poi entriamo col "trenino" o con evoluzioni degne di Nino Castelnuovo. Colpa nostra quando dimentichiamo di essere comunità e facciamo scempio del bene comune. Colpa nostra quando "eh, ma mica sò questi i problemi". E chi denuncia è alternativamente uno che odia Roma, un pignolo esagerato o un razzista. Questa è una città che se ne frega di tutto e di tutti: le alternative sono entrare tra quelli che guardano solo gli affari propri, andare altrove o restare facendosi ogni giorno il sangue cattivo e cercando di rispettare le norme mentre gli altri le calpestano.

Anonimo ha detto...

Marco il problema non è solo a Roma è di noi Italiani.
Più facile avere senso civico e gestire meglio piccoli centri, più complicato gestire metropoli ed avere a che fare con un numero di incivili che statisticamente, visto il rapporto con il nr di abitanti è superiore.
Non ce l'ho con chi dice che Roma è tenuta male e ha problemi oggettivi, mi sembra solo banale chiudere gli occhi e far finta che gli stessi problemi, sebbene con sfumature diverse, non esistano in altre realtà italiane.
Mi sembra un po', passatemi il paragone, come il vecchio slogan della Lega "Roma ladrone" quando poi i ladri erano ovunque.
Il problema è capire perché all'estero ci sia più civiltà a prescindere ci si trovi in un piccolo centro o in una metropoli.

Anonimo ha detto...

Sono appena andata via, le foto le avevo sul cellulare (le ho scattate man mano per condividerle con i miei conoscenti e ammetto che ci siamo fatto grasse risate). E vedendo su RFS delle foto del mio ex quartiere ho pensato che fosse interessante condividere anche le mie. Come tutti in questo sito. Non ci sono stata da turista, ho vissuto e sofferto con voi e come voi. Ma almeno io (come tanti miei amici romani che hanno lavorato con me all'estero) ho avuto il coraggio di dire basta e cambiare.

Anonimo ha detto...

@10:49 AM

Non ho capito, a chi si sarebbe dovuto rivolgere per modernizzare la capitale? A parte che aveva da pensare a tutto un paese, non solo a Roma, ma mi pare che gli interventi a Roma furono di un livello tale che non si è più visto nei decenni successivi e che molte opere furono interrotte per la guerra. Dopo la sua morte i liberatori che hanno combinato in 75 anni oltre ad arricchire palazzinari e speculatori?
Forse sarebbe il caso di andare a rivedere com'era Roma dopo la guerra e come è diventata nei decenni successivi e come lavoravano i ministeri sotto i Savoia e nel ventennio e come hanno lavorato con la Repubblica.

Anonimo ha detto...

Due-tre ore di freccia rossa potrebbero essere sufficienti per andare a osservare altre realtà - sicuramente non perfette, ma molto più funzionanti e dignitevoli - e cercare di importare qualche idea. Per esempio il sistema di raccolta differenziata da me descritto nel post, a cui nessuno purtroppo pare aver prestato attenzione.
Il numero di abitanti non giustifica in alcun modo la mancanza di senso civico. Continuare con questi ragionamenti ottusi non vi porterà lontano e mi dispiace molto per voi.

Anonimo ha detto...

12:18 PM, Ao cazzo te sei fatta pure e risate e ora ce o vieni a dire, sei proprio na trucida artro che signora o sciura.
Voi cambia Roma dalla tua città der norde, ma che cazzo te l'ha chiesto l'Europa pure a te?
Ao praticamente ce stai a pija per culo, ma vattene a fanc.............
Sei hai girato così tantanto per diventà na trucida senza core de sto genere mejo che ti stavi a casa tua.
Sei na lorda!

Anonimo ha detto...

La mia necessità di postare le foto deriva da una cosa che si chiama "libertà di opinione" ed appartiene a tutti, anche a coloro che non abitano più a Roma, o non ci sono nati, o per caso si sono trovati a visitarla.

Anonimo ha detto...

L'uber-italico-romano, il neo-biondo-sigfrido eroe romantico, che rispetta tutte le regole. Anche quelle che lo porteranno all'estinzione. La cara signora ha forse colto che il suo subconscio l'ha portata a rientrare in contatto in qualche modo con aroma, perché si sente sola anche nella sua nuova vita. Purtroppo come strumenti affettivi conosce solo quelli della denigrazione altrui, che tuttavia le portano quel minimo di affetto (o meglio ciò che la sua mente crede sia affetto) e di risposta emotiva e di gratificazione con cui nutrire il proprio ego.

Signora bella, sono sicuro che nella città dove è andata a vivere esistano altre forme di socializzazione, che non siano esclusivamente votate alla denigrazione degli altri suoi simili, ben più costruttive e molto più gratificanti. Faccia della bio-danza, ad esempio, se invece ha, come si evince dall'oggetto delle sue foto, questa palese attrazione per ciò che le fa ribrezzo (strana la mente umana eh?), provi —se ne è in grado e se la sente— ad assecondarla coscientemente ed in sicurezza.

Mi deve 80,00 sacchi.

Anonimo ha detto...

Basterebbe fare una gita a civitavecchia per vedere la differenza con quella fogna che è diventata roma. Se poi non ci vogliono/possono arrivare a capirlo, non ci arrivano ne adesso ne mai.

Anonimo ha detto...

la tua libertà non deve infangare gli altri questo e' il rispetto e l'educazione di cui non capisci minimamente il significato.
a casa tua sei libera di esprimerti se eventualmente lo facessi in altri luoghi o mostri rispetto firmandoti chi cazzo sei altrimenti ti stai zitta.

Anonimo ha detto...

Ahahaahah la verità brucia tantissimo vedo. Purtroppo solo le persone intelligenti riescono a riflettere e fare autocritica. Mi spiace per lei.

Anonimo ha detto...

Esatto. Anche Bracciano e i Castelli sono civilizzati. Ripeto, Roma Roma è un unicum assoluto.

Anonimo ha detto...

12.29 am,la tua libertà non deve infangare gli altri questo e' il rispetto e l'educazione di cui non capisci minimamente il significato.
a casa tua sei libera di esprimerti e se eventualmente lo facessi in altri luoghi mostra rispetto firmandoti chi cazzo sei, assumiti le tue responsabilità, altrimenti ti stai zitta.
se il fatto di postare delle foto per infangare altre persone e città che non ti appartengono è per te una necessità non stai altro che confermando che sei una frustrata maleducata che non hai rispetto per chi ti ha fatto mangiare per un periodo della tua vita.
sei proprio trucida, le persone come te a ROMA farebbero compagnia alle pantegane non alle persone.
mi sà che non te sei andata da Roma ma che eri così sola per quanto trucida che te ne sei dovuta andare via per giustificare la tua coscienza larvata.

Anonimo ha detto...

ma scusate...perchè a Roma vivono solo i romani? e quindi solo i romani sporcano sono cafoni etc?
nata e cresciuta a roma ma oggi come oggi andando in giro per la città mi viene da piangere!
nn se ne esce più..una città allo sbando..sporca, caotica rumorosa..nn si vive più così bene a roma..nn si vive più bene neanche al centro!
ps piccolo esempio..mio zio è andato ad abitare a Cuneo (TO) lì se butta una cicca x terra ti guardano male..e lui quando viene a trovarci la cicca la spenge e la butta nei cestini..

Anonimo ha detto...

Ma signora, la verità non esiste in quanto costrutto soggettivo al limite condiviso dal subconscio collettivo in particolari frangenti. Prenda ad esempio i nativi Amricani. All'epoca erano considerati incivili, dispetto dei "civilissimi" inglesi… dove sta la verità? Può esistere la realtà oggettiva, e su questo siamo d'accordo, con le sue foto lei descrive una situazione di degrado ambientale fatto di spazzatura e di intralcio dei passaggi pedonali da parte di automobili parcheggiate impropriamente sul suolo pubblico. Tuttavia in cosa risiede il suo insistere a tornare su tale questione, già che crede di aver risolto il suo personale disagio recandosi a vivere in altro luogo? Probabilmente ci sarà una causa scatenante, che l'ha portata a riprendere queste foto vecchie di un anno per postarle su questo blog. Forse potrebbe indagare meglio su questa cosa.

Mi deve altri ottanta cartoni.

Anonimo ha detto...

Ahahaahah certo. Se ti consola pensarlo fai pure :D

Anonimo ha detto...

@12:42 e magicamente sono apparse quattro linee di metropolitana in più a Roma? La raccolta dei rifiuti è iniziata ad avvenire correttamente e costantemente, grazie a questo fatto? Il traffico si è volatilizzato, i prati sono diventati verdi, il Tevere balneabile?
Saluti al suo zio Cunese, e gli dica di smettere proprio di fumare, che fa male all'uccello.

Anonimo ha detto...

Sì Mr Freud, la causa scatenante è stata vedere altre foto del quartiere pubblicate su RFS. E la necessità di liberare memoria nel mio cellulare :D

Anonimo ha detto...

a chi brucia potrebbe anche essere sinonimo di dignità e amor proprio che non vogliono essere calpestati da una poco signora anonima come lei, visto che sta diridendo una città e i suoi abitanti.
ma stamattina non ha nulla da fare e pure sembrava di aver letto che è una donna tanto impegnata.
a Roma le donne come lei non ce ne sono, lei alle donne de Roma ce pò lavare al massimo i pedalini puzzolenti.
meno male che se ne ita, semo stati proprio fortunati.

Anonimo ha detto...

12:46 PM, ho capito è una persona sola che nessuno se la fila, a questo punto non la giustifico ma la comprendo.

Anonimo ha detto...

Ahah "mi ha fatta mangiare"! Cocco sono venuta lì a lavorare e ho persino contribuito alla vostra economia, pensa. Ogni volta che passavano i controllori sul bus ero fra i pochi a rimanere a bordo e mostrare il biglietto, pensa un po'

Anonimo ha detto...

Casomai Jung… Freud l'ho ucciso da un pezzo. Bene allora signora SP, come mai aveva necessità di svuotare dal suo cellulare quelle foto e non le ha semplicemente cancellate, decidendo invece di postarle qui sopra? Come mai le ha tenute sul suo cellulare tutto questo tempo, invece di cancellarle prima dal momento che non le erano di alcuna utilità pratica. Evidentemente doveva essere il suo subconscio che le ha suggerito di tenerle per un frangente particolare della sua vita in cui le sarebbero tornate utili.

Mi deve altri 80 sacchi. Siamo a quota 240,00… poi dice che siete efficienti su al nord e pagate in tempi ristretti il dovuto… :)

Anonimo ha detto...

per liberare la memoria del telefonino posta delle foto e crea un post per infangare una città e delle persone? signora ma lei è malata si faccia vedere!
sembra un caso pericoloso da polizia investigativa.
lei ha bisogno di un psicologo!

Anonimo ha detto...

@12:46 nn capisco il tono, nn trovo utile quest'articolo e mi da fastidio che la colpa sia solo dei romani quando roma è popolata da tanteeeeeee persone.
xò è un dato di fatto che a roma è sempre peggio o no?
mio zio ha smesso e l uccello è salvo

Anonimo ha detto...

@12:47 e 12:49
Ahahah in parte avete ragione, oggi sono in viaggio in treno e devo ammazzare il tempo. Nemmeno voi mi sembrate tanto impegnati... siete forse in sciopero bianco? O dipendenti di qualche ministero pagati per cazzeggiare?

Anonimo ha detto...

@12:55 non mi sta pagando, provvedi tu?

Anonimo ha detto...

12:51 PM, per quanto trucida ce puoi dire tutto quello che cazzo vuoi tanto non sappiamo neanche se tu esistessi veramente.
sei venuta a Roma a lavorare e stamattina con ieri stai attaccata a un pc per rompere er cazzo a noi?
vali poco e de cazzate ce ne puoi dire quante ne vuoi, ogni tua affermazione dimostra che il mondo tu non l'hai girato minimamente per quanto sei senza sapore.

Anonimo ha detto...

@12:56 bene, buon per lui. Ora potremmo passare ad argomenti più validi ed utili: se per recarmi al lavoro da Dragoncello per l'Aeroporto di Fiumicino volessi usare i mezzi pubblici, sapresti dirmi come fare e quanto tempo impiegherei quotidianamente per farlo? Tonelli ci andrebbe in bicicletta a Luglio?

Anonimo ha detto...

cara signora sta dimostrando molta superficialità nelle sue affermazioni continue ed inoltre sta dimostrando che il post e le foto, a questo punto, non sono stati un semplice sfogo ma qualcosa di più profondo per non addirittura vendicativo probabilmente verso una città e dei cittadini che, proprio per la sua meschinità, non l'hanno fatta sentire a suo agio e l'hanno rigettata.
chiaro che hai dei problemi con se stessa che deve risolvere e che le stanno facendo calpestare un mondo che non l'appartiene e che l'ha rigettata.
si curi povera signora e quando si sentirà sola venga pure a sfogarsi su questo blog così la terremo, almeno noi, un pò di compagnia.

Anonimo ha detto...

sei tu che hai parlato dell uccello di mio zio!
a me sembrate tutti frustrati!
e io che ne so?? io a lavoro ci vado in macchina perchè avendo preso casa in periferia e lavorando all eur prendere i mezzi sarebbe un inferno!
nn capisco cosa vuoi farmi intendere

Anonimo ha detto...

Vabbè ma non ti incazzare dai. E che sarà mai, ti ho chiesto un'informazione. Vabbè mi toccherà usare google maps, che qui nemmeno si può più chiedere un'indicazione stradale.

Comunque te lo dico direttamente: i problemi so' antriii rispetto a chi butta na cicca per terra.

Anonimo ha detto...

comunque spostate i vostri occhietti a Salerno, e prendete esempio, se si vuole si può avere una città pulita, vivibile e godibile Roma sta vivendo un brutto periodo, oggi più che mai!

Anonimo ha detto...

Adesso anche l'affabulazione spocchiosa degli psicologi (??!!) disoccupati per tentare di giustificare questo ingiustificabile degrado vergognoso in cui è piombata la città. Non se ne può più di alibi autoassolventi, furbizie miserrime, orgoglio del luridume e inciviltà coatta. Qualche mesetto di multe e licenziamenti e già si respirerebbe un'aria più fresca. Ma non può certo farlo un pur ottimo sindaco (non a caso dileggiato come "marziano" da cotanta plebaglia arricchita) , servirebbe un coraggioso oligopolio di saggi incazzati...ma è solo utopia e Roma muore nel suo lerciume.

Anonimo ha detto...

Eh beh se per la signora SP bastavano una decina di sedute con me, è un po' di bio-danza in alternativa a del sano sesso, per te mia cara ci vuole lo psichiatra e dei farmaci abbastanza potenti. Troppa rabbia repressa.

A proposito SP, rileggendo gli appunti della nostra ultima seduta mi sono soffermato su una cosa che mi ha un pochino incuriosito. Adduci che hai postato queste foto è scritto questo post, a seguito di altro post apparso su RFS sul medesimo quartiere in cui abitavi.

Quindi hai continuato la lettura, o i contatti se ne avevi con altri partecipanti o autori, di RFS anche dopo esserti trasferita in luogo più ameno. Come mai? Si tratta di amicizie che sono nate nel tempo, di un passatempo che coltivi comunque sentendo la necessità di rimanere informata sul degrado di Roma? Non trovi curioso che tu abbia rescisso un legame fisico con la città, ma mantenuto comunque un legame emotivo con essa?

Mi devi altre 80,00 carte. Soldiamanoprego!

Anonimo ha detto...

è facile giudicare una città senza conoscerne i problemi interni.
Io sono di Roma e sinceramente posso dirti di aver visto molte situazioni simili alla nostra in altre città, solo che a differenza tua non mi soffermo sul negativo (addirittura fotografandolo) ci sono tanti piccoli paradisi anche a Roma da vedere come anche in altri posti.
Molte cose m'infastidiscono anche a me, ma la tua è un esagerazione come se qui si vivesse solo nel disordine.

Anonimo ha detto...

A grande psicò autocelebrato, non sviare il discorso dall'"alto" delle tue ridicole quanto pretenziose analisi che non servono UNA BEATA MAZZA in genere e tantomeno a ridare vivibilità e decoro alla nostra già bellissima città. E DI QUESTO SI PARLA IN QUESTO OTTIMO BLOG. La rabbia e il dolore è vivere quotidianamente senza poter far nulla di pratico per impedire questo schifo e lassismo. La psicanalisi è forse necessaria per capire come ci si possa essere ridotti così senza un concreto bisogno di respingere questo orrore avvolgente. La supponenza spocchiosa sulla vita sessuale delle persone è morbosità del tutto gratuita e in questo caso volgare intimidazione a tacere con la minaccia di "svelare" chissà quali presunte carenze. Io trombo regolarmente da anni, ma se becco ad es. chi devasta facendo danni milionari con l'acido i finestrini e le porte di metro e bus o cmq di cose pubbliche (che tanto la mercedes di papino questi bambocci pariolini non la toccano di certo) mi son ripromesso di spaccargli la faccia, rabbia o non rabbia repressa, mio caro il grande psicò de sta ceppa....

Anonimo ha detto...

Lasciamo vivere la Signora del Nord nelle sue beate e pretestuose convinzioni.
La Sua partenza segnerà sicuramente un reciproco vantaggio oltre a farle riapprezzare i lidi natii abbandonati per vivere esperienza d'inferno nell'incivile Roma.
Invece di provocare i romani e dileggiare una città con oltre 2700 anni di storia e cultura, forse sarebbe più utile pensare a come mettere le proprie spiccate capacità di giudizio e denuncia al servizio della propria collettività.
Mi permetto di inviarLe una cartolina di saluti da una città sicuramente piena di problemi e mal gestita ma che comunque rimane per noi e soprattutto per milioni di visitatori nel mondo "Caput Mundi".

Anonimo ha detto...

4:01 PM, tu non è che non trombi, il tuo problema è che la patata non sai neache se è messa obliqua o verticale.
tu vai avanti a pippe che te consumono il cervello e te stanno a fa diventà pure cieco.
mettilo nel buco della serratura o daglie fuoco tanto te serve solo pe piscià.

Anonimo ha detto...

ancora co sta caput mundi...due metro e mezza e neanche funzionano...sto schifo immane, ma tenetevela sta specie de città lercia, fatta per dieci ricchi del centro, gli altri...selvaggi nella giungla

Anonimo ha detto...

Certe volte quando torni a Roma e ti relazioni con certi romani che noti per strada ti viene voglia di lanciare delle banane e noccioline per aria solo per vedere l'effetto gabbia degli scimpanzè...


I romanari non spportano che ci siano persone che non si sono "adeguati" chinando la testa come hanno fatto loro e imaprando a "essere ciechi".
Per loro chi "vede" è un cieco!

più diovertiemnto che rabbia.
Come guardare dentro la gabbia dei bambini all'IKEA.

Torino72 ha detto...

E basta con questa storia Nord e Sud, cosa credete che a Torino non ci incazziamo quando le cose non funzionano e fanno schifo, cosa credete che quando i francesi ce le fanno notare, non ci rimaniamo anche noi male!
E allora Romani, perchè vi offendete se dal Nord qualcuno critica la vostra città!!!
Vi ricordo che è anche la NOSTRA CAPITALE, e come tale ci rappresenta. Per cui non vi offendete se qualcuno vi fa notare che nonostante sia una città bellissima è ridotta ad un cesso, va bene per una vacanza "forse" ma viverci è improponibile!!

A tutti quelli che me la menano con la storia del Nord che ha inquinato il sud, vi cosiglio di farvi un giro nelle vostre pinete lungo il mare, oppure lungo le vostre spiagge......ah già sono quelli del nord che vengono di proposito a sporcare!!

Anonimo ha detto...

4.09 PM :::ah bene il grande e fine psicologo disoccupato è sceso a livelli come la sua accogliente periferia. Verrebbe da dirgli come tantissimi anni fa "portame tu sorella", ma sarebbe orribile come un vagone della metro B in cui lui psicanalizza chi storce il naso.

Anonimo ha detto...

5:25 PM, daje che vuoi fà ride cò a lucertolina che te trovi? giusto pe piscià va bene!
dacce fuoco!

Anonimo ha detto...

Gentile signora, noi romani ci accorgiamo benissimo delle cose che non vanno e ce ne lamentiamo quotidianamente. anzi, le assicuro che potrei pubblicare foto di situazioni ben peggiori.
Il fatto che "ormai siamo rassegnati" non significa che non ce ne accorgiamo. Semmai ci siamo un po' arresi.
Inoltre fino a 15 anni fa la situazione di Roma non era così grave, pur essendo sempre stata caotica e degradata, per cui potevamo dire che, è vero, ci sono problemi che in altre capitali non ci sono, ma è la nostra città e ci stiamo bene.
Ora non possiamo più dirlo.
Detto ciò non so da quale città viene, ma sono stato a Milano. Dai racconti dei miei amici del Nord che, come lei, insultano Roma, mi aspettavo una città perfetta, ai livelli di Londra o simili. Ho potuto osservare una città sicuramente meglio organizzata, soprattutto nel trasporto pubblico, grazie anche ad un territorio molto più regolare che favorisce la viabilità.
Anche a Milano però è pieno di auto sui marciapiedi, anche più che a Roma, ove la carenza di posti auto e trasporto pubblico è notevole. Anche a Milano ci sono strade degradate, criminalità, profughi in stazione.
Questa non vuole essere una giustificazione per la tragica situazione romana perchè "in fondo altrove non è poi tanto meglio", ma non farei certi scandali.

Anonimo ha detto...

Noto che qualcuno ha avuto delle reazioni un po' scomposte in mia assenza. È normale, fa parte del processo di guarigione.
Tuttavia consiglierei del Tavor a coloro che non sono in grado di controllare le proprie emozioni negative, al punto di fare minacce fisiche. Però io non posso prescriverglielo, quindi si potrebbero rivolgere tranquillamente ai centri d'igene mentale delle ASL dei loro quartieri. Tra l'altro il caldo può anche far esasperare determinate patologie mentali, poiché il fisico, già provato da una mente malata non in grado di auto-regolarsi, si trova in condizioni di ulteriore stress.
Comunque è un bene che esprimiate le vostre emozioni, seppure negative e di frustrazione, non imbottigliandole pericolosamente dentro il vostro subconscio, che poi potrebbero esplodere in maniera virulenta tutto assieme e procuravi danni fisici, oltre a sgradevoli patologia di natura psicosomatica come eczema, orticarie, psoriasi.
Il fare riferimento alla vita sessuale dell'individuo è normalissimo in psicoanalisi, poiché molte delle patologie e dei disturbi della personalità nascono proprio da desideri inespressi in questi ambiti, repressione della propria omosessualità ad esempio.

Questa ve la passo gratuitamente, pro-bono poiché faccio anche del servizio civile per i miei concittadini.

Anonimo ha detto...

sono più che convinto che tanti di quelli che hanno scritto e scriveranno sono parte integrante dello schifo, e non parlo solo di romani.

e sono di roma

bat21 ha detto...

Non ho certo detto che la Roma dei tempi dell Italietta fosse migliore (anche se sarei curioso di avere qualche statistica). Stavo cercando di far capire all' adoratore del mascellone quanto fosse ridicolo sostenere che il suo ventennio fosse un periodo aureo e anzi sollevo il dubbio che il ventennio abbia creato alla lunga le premesse storiche per lo schifo attuale.

Anonimo ha detto...

S.P. Hai il cervello di un pollo. Tornatene al nord che è meglio

Anonimo ha detto...

Dalle risposte che leggo non c'è dubbio: romani siete dei truzzi assurdi!

E pure complessati.
e pure stupidi visto che negate l'evidenza
e pure cretini perché questa città la state distruggendo!

Anonimo ha detto...

Impari a non stuprare l'italiano intanto

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente. Infatti Salerno è uno dei posti a cui pensavo quando dicevo che molte realtà del centro-Sud sono "civilizzate" e dignitose quanto quelle del Nord. Mi fa piacere che venga fatto notare :) Mr Jung e i suoi amichetti possono prendere il freccia rossa anche in direzione opposta alla tanto esecrata Milano, e comunque avere materiale da studiare attentamente.

Anonimo ha detto...

Trovo RFS una pagina molto divertente e non vedo perché dovrei smettere di seguirla, per fare piacere a lei? Eviti lei di venire a leggerla se non le piace, perché farlo e rovinarsi il fegato? Forse i problemi psicologici li ha lei, credo sia masochismo o qualcosa del genere...

Anonimo ha detto...

I romani hanno rimosso la brutta fine che ha fatto l'impero romano... e si avviano a rifare la stessa fine.

Anonimo ha detto...

Che pensiero articolato e circostanziato il suo. Forse lei arriva al livello di un tacchino in effetti.

Anonimo ha detto...

Carissimo sarcastico delle 9:33, per mia fortuna ho viaggiato parecchio nella vita, ed onestamente Milano è tutto fuorché una città cosmopolita europea come qualcuno vorrebbe dipingerla, così come Roma non è la città più bella del mondo, come molti si ostinano a ripetere a mò di training autogeno per riuscire a dare un senso al proprio ego ferito e distrutto continuativamente dall'infanzia in poi, in questo luogo popolato per lo più da persone con gravi disagi e grossi disturbi della personalità.
E non alludo solo a coloro che definite "romanari" su questo blog, i quali evidentemente sono persone che hanno deciso comunque di vivere la loro vita nonostante tutto. Certamente con molti difetti, alle volte in modo "ruspante".

Bensì alludo proprio a personaggi come lei, caro signore, che vorrebbe dare lezioni di vita o rieducare gli altri, poiché, e di questo ne ho ormai la certezza scientifica visto l'altro numero di casi che ho potuto esaminare, evidentemente questa è una sua perversione sessuale repressa.
Allora io le consiglierei di trovare una persona disposta ad assecondarla in questa cosa, in modo da trasformarla in un gioco erotico di cui entrambi vi gioviate. Mi creda ne trarrà giovamento, le se abbasserà la pressione sanguigna, e comincerà a vedere la vita è ciò che la circonda con occhi molto diversi, cominci era a perdonare sè stesso ad esempio, ed invece di proiettare sugli altri i suoi difetti, comincerà a comprendere meglio la natura umana.

Lei mi deve 150.00 sacchi.

Anonimo ha detto...

Cara SP, ma io non le ho mai detto che deve smettere di seguire la pagina di RFS. Le ho solo chiesto come mai ha mantenuto questa abitudine dopo essersi trasferita in luogo più ameno è più consono alle sue necessità. Vedo che ha di nuovo alzato le sue difese, questo è comprensibile ed è anche un bene, specialmente quando si ha a che fare con sconosciuti on-line.

Mi auguro di averle dato alcuni spunti di riflessione, comunque, e soprattuto di mettere in pratica il suo talento fotografico con soggetti che la aggradano di più, magari con persone a lei care al loro interno.

Non mi deve più nulla, se non un suo bel sorriso.

Anonimo ha detto...

@6.21 hai fatto una bella analisi. E' vero Roma è peggiorata molto in questi ultimi anni e la voglia è quella di scappare. La speranza è che qualcosa possa cambiare anche perché come hai scritto ogni città ha i suoi problemi. In questo momento noi ne abbiamo sicuramente più di altri.
Ma molto dipende da chi dovrebbe vigilare su questa città.
Qui si inizia da quando si esce dal portone di casa con la puzza della mondezza che ti entra dentro e poi si continua con le metro abbandonate ed i treni che non passano mai come gli autobus, con i tornelli incustoditi, stasera a Numidio un extracomunitario è entrato senza pagare e con la sigaretta in bocca, va beh che non paghi ma almeno la sigaretta buttala, e strano ma vero, l'ha buttata, anche se poi ti domandi ma chi me lo fa fare, le macchine sui marciapiedi, sulle strisce pedonali, davanti ai passaggi per invalidi. Allora ti domandi ma quello che vedo io è possibile che chi vigila non lo veda.
Comunque ritornato a casa dopo un'intera giornata non ho visto un solo vigile in giro per la città. Coincidenza o forse con il caldo è meglio stare in ufficio con il condizionatore acceso.
Questa città è troppo affidata a se stessa ed alla buona volontà dei suoi cittadini.



Anonimo ha detto...

Cioè ma chi sei tu per venire a Roma e criticare con foto ecc?? sputi sui Romani, sentenze del cavolo che non stanno ne in cielo ne in terra... guarda l'italia in generale piu che altro e prega dio che il nord non diventi mai cosi' o come Napoli... ah! scusa! siete troppo impegnati a nascondere rifiuti tossici al sud per far morire la gente,Roma non era cosi' e di certo non ce l hanno fatta diventare i Romani...non ti viene in mente che la gente se parcheggia cosi' c'e' un motivo??che non si sveglia la mattina e dice ; " io oggi parcheggio sulle strisce o sul marciapiede perche mi va!... non ti viene in mente che se c'e' tutta quella merda di immondizia ci sia un motivo e non perche' il Romano non gli frega nulla e sporca?? ricordati che c'e' nel mondo anche chi è piu pulito di voi del nord, che non siete la gente piu pulita del pianeta, che fa piu schifo il razzismo contro la stessa nazione come hai fatto tu e altri che hanno commentato lo schifo sull'odio che tutto il resto...i Romani ne soffrono di questa situazione e tu che fai ?? le foto e vieni a vomitare critiche??...ma tanto tranquilla che la merda sale ...adesso sta toccando a noi ma ti ricordo che se sale puo' solo andare al nord... sicuro piu' orgoglioso di essere ROMANO che di essere ITALIANO!

Anonimo ha detto...

Scrivo sempre la stessa cosa...Roma è vero...ti do pienamente ragione: attualmente è un agglomerato informe inverecondo e maleodorante derivato da una incontrollato, irrazionale e smodato menefreghismo. Ma questo è il risultato di decenni di arrembaggio di individui provenienti dai bassifondi di luoghi più o meno lontani anche dal nord. Ti contesto solo questo: a Roma non ci sono più veri romani... Chiedete in giro la provenienza delle famiglie residenti a Roma e vedrete che fra genitori e nonni le risposte saranno sempre le stesse: Campania, Sicilia, Calabria, Abbruzzi,Puglie, Veneto, Marche. I numeri lo spiegano chiaramente nel 1910 510mila abitanti nel 2011 2 milioni600 mila... Non mi pare che si possa crescere a questi ritmi senza una massiccia immigrazione. La gente viene a Roma e semplicemente siccome non è a casa propria non si comporta in modo decente. Che vergogna.

Anonimo ha detto...

te sei scordata la foto dee cacche dei cani, dee siringhe e dell'anima del li mortacci tua (Pollo)

Anonimo ha detto...

12.02 Am, non prendertela con la signora, avra' pure le sue colpe, ma se tanti criticano Roma i romani ed il sud ( per lo piu' persone del nord o stranieri ) e' colpa di questo insignificante blog e di chi lo gestisce.
Questo e' un luogo di sfogo di persone che hanno qualcosa da dire ma di tanti che parlano per il solito gusto di farlo, il tutto sorretto forzatamente dall'anonimato che permette a tutti di sparlare in modo appropriato o meno liberamente.
L'assurdo che noi parliamo fra di noi senza conoscerci e senza sapere se la nostra controparte sia affidabile o sempre la solita che porta avanti la conversazione con tutti.
Non ti nasce il dubbio di essere manovrato?
Assurdo che il gestore non entri mai nella conversazione!

Anonimo ha detto...

12.02 Am, non prendertela con la signora, avra' pure le sue colpe, ma se tanti criticano Roma i romani ed il sud ( per lo piu' persone del nord o stranieri ) e' colpa di questo insignificante blog e di chi lo gestisce.
Questo e' un luogo di sfogo di persone che hanno qualcosa da dire ma di tanti che parlano per il solito gusto di farlo, il tutto sorretto forzatamente dall'anonimato che permette a tutti di sparlare in modo appropriato o meno liberamente.
L'assurdo che noi parliamo fra di noi senza conoscerci e senza sapere se la nostra controparte sia affidabile o sempre la solita che porta avanti la conversazione con tutti.
Non ti nasce il dubbio di essere manovrato?
Assurdo che il gestore non entri mai nella conversazione!

Anonimo ha detto...

Il 5% dei commenti sono di anonimi. Togliete l'anonimato in modo che chi commenta si assume le proprie responsabilità di quello che dichiara e dimostra anche la propria vera esistenza.
Va della credibilità di tutto!

Anonimo ha detto...

Le foto sono oggettive, il resto è irrilevante (la mia identità). Ma si sa, quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito.

Anonimo ha detto...

Se fosse veramente irrilevante ti saresti firmato invece di continuare solamente a blaterare e schernire, quello che personalmente non ho fatto con le mie considerazioni 8.52 e 9.07.
Saluti.

Anonimo ha detto...

Correzzione al commento che ho inserito alle 9.07, nonostante sembrasse positivo, cosa che non volevo trasmettere, qualcuno ( forse la signora S.P. ) ridicolizzandosi ha avuto da controbattere.

Il 95% dei commenti sono di anonimi. Togliete l'anonimato in modo che chi commenta si assume le proprie responsabilità di quello che dichiara e dimostra anche la propria vera esistenza.
Va della credibilità di tutto!

Anonimo ha detto...

12.02 Am, non prendertela con la signora, avra' pure le sue colpe, ma se tanti criticano Roma i romani ed il sud ( per lo piu' persone del nord o stranieri ) e' colpa di questo insignificante blog e di chi lo gestisce.

Ma daiii? Ma veramente?!
Ahahaha è colpa di questo blog se centinaia di persone parlano male di Roma.
Ahahahahaaaa.
Che divertente che sei.

Anonimo ha detto...

10.49 am, ho detto, cercando di esprimere un concetto completo, anche altro oltre a quello.
Prova a rispondermi al concetto completo che ho espresso solo così sarà possibile portare avanti un confronto bilaterale.

Anonimo ha detto...

Centinaia di persone? Forse volevi dire centinaia di fantasmi che nella realtà potrebbero essere non più di tre /quattro tipi che incollati a un pc scrivono in continuazione.
Secondo te perche' non si attua una registrazione al blog come altri social veramente credibili ed affidabili?

Anonimo ha detto...

Ma quindi nella "grande città del nord" c'è ancora speranza di un po' di civiltà? Non lo dico con ironia, ma con sincera speranza. Da italiano (romano) che ama però l'Italia tutta. Concordo con l'Autrice: a Roma non v'è speranza. La cafonaggine il cinismo e l'individualismo amorale ormai sono troppo radicati.

Anonimo ha detto...

A quanto pare anche quelli del NY Times se ne sono accorti...saranno dei troll anche loro...
http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/07/23/news/il_degrado_di_roma_finisce_sul_new_york_times-119649084/?ref=HREC1-7

Unknown ha detto...

Eccolo.....se alla tipa roma non piace.....può tranquillamente ritornare da dove è arrivata. Mica è difficile da capire.

Anonimo ha detto...

Posso dire solo una cosa? L'autocritica salverà il mondo! Non sopporto i romani quando si ringalluziscono e si incazzano perché qualcuno da fuori ha "osato" dire che Roma è invivibile e che i romani hanno comportamenti che in altre città non sarebbero tollerati (molta gente a Roma ci nasce, ci cresce e ci muore senza mai avere un confronto con altre realtà...e no, non è affatto normale quello che accade a Roma) . E a chi dice che il problema di Roma è che è piena di gente che viene da fuori, dico solo una cosa: fatti un viaggio e abbi il coraggio di uscire dal GRA! Per l'amor di Dio, fallo, perché avrai tante sorprese! Ma secondo te questo non è il destino di ogni capitale europea? Quanti londinesi, berlinesi o parigini di tre generazioni credi di trovare a Londra, Berlino o Parigi? La domanda che bisogna porsi è: PERCHE' ROMA SEMBRA UNA GIGANTESCA PATTUMIERA E ALTRE CITTA' EUROPEE NO, NONOSTANTE IL GIGANTESCO MELTING-POT CHE LE INTERESSA? Forse la risposta è in quelle targhe del Settecento per le vie di Roma, dove si arrivava a minacciare la gente con le frustate in pubblica piazza se si continuava a buttare la pattumiera in strada? Quando inizierete a svegliarvi a e capire che la romanità spesso porta ad assuefarsi a situazioni sinceramente aberranti, allora avrete salvato per metà Roma.

Unknown ha detto...

Ma la cosa più divertente, e che chi si vanta del nord....ignora che il nord....per il 70% lo tira avanti quelli del sud e del centro.Basta prendere un treno qualsiasi che scende per lo stivale il venerdì pomeriggio.

Unknown ha detto...

Ma questo è lo stesso cretino dell'altro post sul Car Shering?

Unknown ha detto...

Ma questo è lo stesso cretino dell'altro post sul Car Shering?

Unknown ha detto...

Ecco dove sta il problema. L'opinione.
Il web ci ha rovinati....tutti! Prima....quando non c'erano chat, Facebook, tutti questi social e siti dove puoi scrivere....era molto meglio. Ora ci si siede su una sedia. ....è nascosti dall'anonimato di un PC. ...si sparano sentenze. Si scrive di cosa si è mangiato, cosa si è visto in TV. ....se si è fatto un rutto......a che ora ci si è alzati! Basta.....non interessa a nessuno. Le vostre libere opinioni tenetele per voi. Una volta...se qualcuno si azzardava a dare del coglioni o razzista....o qualsiasi offesa che oggi si scrive con facilità nelle risposte.....gli partivano i denti. Sul web non si risolve nulla....si finisce solo ad insulti.....è meglio parlarne faccia a faccia.....è prendersi a schiaffi.

Anonimo ha detto...

Sei il classico romano menefreghista. Ma tanto o tu o i tuoi figli pagheranno il degrado di questa città immonda. Dove vince il più furbo e poiché pensate di essere i nuneri 1 sempre e comunque finirere sotto la vostra stessa immondizia.. i bocca a lupo.

Anonimo ha detto...

@ Unknown: perché invece prendersi a pizze risolve le cose, vero? La tua reazione smodata e quella di altri romani piccati già è un buon segno, perché la gente inizia a capire solo quando la si colpisce nel vivo e iniziano a cadere i loro ridicoli castelli di carte, come le stronzate del genere "caput mundi", tottigol, Roma si ama non si discute, etc. etc. etc. Roma ormai è la nuova Napoli (non me ne vogliano i napoletani, intendo la Napoli degradata del passato), c'è poco da fare, una città che non conta più nulla e la senti solo per quanto fa schifo e per quanto in basso scivola ogni giorno nelle classifiche di vivibilità, ecosostenibilità, presenze turistiche. Rimboccarsi le maniche o crepare sepolti nella propria merda: tertium non datur.

Anonimo ha detto...

tertium: suicidati e poni fine alle tue sofferenze, oltre che alle tue ridicole cazzate sul rimboccarsi le maniche.
Forse tu creperai nella tua stessa merda, non certo milioni di persone che non hanno responsabilità alcuna su mezzi pubblici non presenti, raccolta e smaltimento dei rifiuti non effettuata, pulizia e cura di parchi e giardini non pervenuta. Oltre che cornuti (vista la fiducia data ad amministratori di questo o quel partito) pure mazziati?
Avete capito male, la gente di Roma ha molte più palle di quattro spocchiosetti ragazzini viziati che vorrebbero pure insegnarli a vivere. Na vorta c'era er caffio pè quelli come voi: un par de sberle, e poi ci si offriva un caffè per spiegarvi il motivo per cui l'avevate ricevute. Sarebbe ora di riprendere questa tradizione.

Anonimo ha detto...

@4:13: Caro amico, vedo che anche tu l'hai presa molto bene, vuol dire che l'amara medicina qualche effetto lo sortisce ;) Sul fatto che la gente di Roma abbia le palle, non mi trovi d'accordo, dato che a parte i soliti trambusti dei quattro ubriachelli a Trastevere il venerdì e il sabato sera, mi sembra che molti romani approfittino del clima di illegalità diffusa per fare i loro comodi, come queste foto e altre migliaia testimoniano. So che siete abituati a pensare che la colpa sia sempre di chi vi amministra e che "rimboccarsi le maniche" sia una parolaccia, ma sai, a volte, compiuti i 18 anni (e secondo me tu non li hai ancora compiuti), ci si inizia a chiedere se la responsabilità di quel che ci accade intorno non sia anche dentro di noi, e forse dovresti chiederti se i mezzi pubblici non presenti non siano spesso causati dagli intasamenti delle milioni di macchine dei milioni di romani che non fanno due metri senza maghina o che non pagano il biglietto quando usano i mezzi; se lo smaltimento dei rifiuti non sia osteggiato dai milioni di romani che non fanno la differenziata e buttano le cose per strada o addirittura fuori dai cassonetti; se la pulizia dei parchi e giardini non venga reclamata a sufficienza o semplicemente non sia attuata perché dei parchi privati e condominiali non frega niente ai condomini in primis, e infine, quanto influisca la mentalità romana nel totale menefreghismo e stato di abbandono di questa città, che non conosce professionalità, né senso di comunità di alcun genere. In quanto alle buone vecchie maniere...un tempo chi diceva "viva la merda!" lo si chiudeva direttamente in manicomio. Ringrazia quindi Basaglia se anche tu, come noi spocchiosetti, puoi stare qui a dimenarti senza che intervenga qualcuno.

Anonimo ha detto...

Amico? Ma chi cazzo sei a frocietto de merda! A te du sganassoni nun te basterebbero, te ce vorrebbe n'antro tipo de trattamento, solo che poi te piacerebbe pure. A cojone, e maniche arrotolatele 'ntorno ar collo e poi tira.

Anonimo ha detto...

Questo e' un luogo di sfogo di persone che hanno qualcosa da dire ma di tanti che parlano per il solito gusto di farlo, il tutto sorretto forzatamente dall'anonimato che permette a tutti di sparlare in modo appropriato o meno liberamente.
L'assurdo che noi parliamo fra di noi senza conoscerci e senza sapere se la nostra controparte sia affidabile o sempre la solita che porta avanti la conversazione con tutti.
Non ti nasce il dubbio di essere manovrato?
Assurdo che il gestore non entri mai nella conversazione!

Anonimo ha detto...

Non vi scannate inutilmente, vi stanno manovrando!

Anonimo ha detto...

A manichì, che è mó te stai a caga sotto, vè? Sei sempre stato 'n cagasotto. Stá 'n campana che de basaja 'n giro ce ne so' tanti, te lasciano per tera manco je posseno fa 'n cazzo poi… è quello er bello.

Anonimo ha detto...

Giusto, aggiungile pure tu

Anonimo ha detto...

Disse il famoso sig. Anonimo

Anonimo ha detto...

Car ShAring, animale. Da "to share" = condividere.

Anonimo ha detto...

Si può sempre migliorare, e città come Milano cercano pian piano di farlo, a differenza di Roma. Altro che occasione sprecata, Roma si fa stuprare allegramente da chiunque. Magari il problema di Roma fosse la vernice scivolosa delle strisce pedonali... lì le strisce o sono cancellate, o sono fatte col gesso e si cancellano in un mese... e in ogni caso raramente riescono ad essere ridipinte per intero, solitamente prendono la forma delle auto che ci sono parcheggiate sopra.
Le rotonde non sono un male, anzi fluidificano parecchio il traffico, soprattutto nei grossi incroci...
Quanto alla carenza di panchine e arredo urbano... non mi pare che Roma sia messa meglio... quello che c'è mediamente risale a 30 anni fa ed è, a scelta: deturpato da graffiti, scassato, sradicato, coperto di cianfrusaglie in vendita degli abusivi...
I marciapiedi per delimitare bene le ciclabili sono anch'essi un bene, per evitare ai cafoni (che chiaramente sono in tutte le città) di pensare di parcheggiarci sopra la loro auto .
Insomma, magari i romani avessero solo i problemi che lei ha elencato! Magari!!

Anonimo ha detto...

Estremamente interessante. Lo riporto per intero, per renderne più semplice la lettura ai più pigri:

"Milano batte Roma a mani basse. E' quanto si evince dai dati pubblicati da Il Venerdì di Repubblica in un reportage che considera tutti gli aspetti considerati dai demografi fondamentali per vivere la città in modo ottimale: dal numero di auto al verde pubblico, passando per l'occupazione e la raccolta differenziata.

Il giornale mette a confronto le due città a partire dalla superficie dove Roma con i suoi 1.285 km quadri supera di gran lunga i 182 km quadri milanesi. La capitale ha una popolazione maggiore, di questi il 12,4% sono immigrati (363.563) contro i 230.181 di Milano, dove però rappresentano il 17% della popolazione.

Sul punto mobilità Milano supera Roma con facilità: a Milano ci sono meno auto, 520 su mile abitanti, contro le 856 ogni mille persona a Roma; forse merito anche dei 95 km di metropolitana meneghina contro i soli 53 della Città eterna; oppure grazie agli 83,1 km, su 100 km quadrati, di piste ciclabili (Roma è ferma a 19,8 km su 100 km quadrati).

Guardando al verde pubblico la situazione non cambia: i capitolini hanno 16,8 metri quadri per abitante mentre ogni milanese può godere di 17,8 metri quadri. A Roma la differenziata raggiunge solo il 43% mentre che nella città della Madonnina il 50% è una realtà. Altro punto per Milano è quello della disoccupazione: 8,4% contro 11,3% dei romani.

Un paragone per certi versi imbarazzante ma che, stando al reportage del settimanale, non lascia dubbi: "Milano-Roma, non c'è più partita".

L'assessore Pierfrancesco Maran ha commentato l'articolo su Facebook, sottolineando come siano numeri che "evidenziano non solo come in questi anni sia aumentata la forbice tra le due città, ma come Milano sia sempre più competitiva rispetto alle grandi città europee e a livello di city users sia la terza più popolosa dopo Londra e Parigi". "Di certo - scrive l'assessore - sono ancora tanti i problemi da affrontare e le sfide da intraprendere ma è innegabile che un miglioramento è in corso, il che rende ancora più incredibile come a volte la politica si avviti creando problemi laddove non ve ne sono. Per fortuna i milanesi tirano su la clèr ogni giorno che piova o ci sia questo sole".

Anonimo ha detto...

Esattamente.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 222   Nuovi› Più recenti»

ShareThis