Grave episodio di vandalismo l'antico Ponte Nomentano. Monumento di 1200 anni fa imbrattato durante la festa dei centri sociali

6 luglio 2015




Quello che è successo poteva non succedere. Basta applicare, più che la legge, il buon senso. Bastava, infatti, vedere cosa avevano combinato i "movimenti" (i prepotenti, violenti e coatti di cui tante volte vi abbiamo parlato) per promuovere la loro festa al Parco Sempione. Aveva già denunciato tutto il  sito Diario Romano da cui abbiamo preso le foto qua sopra, sarebbe stato sufficiente revocare l'autorizzazione a chi per promuovere una rassegna aveva completamente devastato di vandalismo e imbrattamenti il territorio stesso che ospitava quella rassegna. E invece così non è stato. L'iFest si è svolto regolarmente e per far divertire un migliaio di curiosi personaggi (a tanto ammonta, in totale, il bacino di utenza dei folkloristici centri sociali romani: 1000 persone su quasi 3milioni) non si è badato a spese: addio al decoro del Parco Sempione, zozzeria libera, affissioni - come abbiamo visto - impunite e, per festeggiare il sabato sera, una bella imbrattata su Ponte Nomentano. 





Ehggià: uno dei monumenti più significativi dell'Alto Medioevo a Roma, il ponte sul quale secondo la leggenda Carlo Magno si incontrò col Papa, ha subito il vandalismo di uno degli appartenenti alla festa. E' salito su una scaletta e ha stuprato il monumento con la bomboletta: d'altronde "muri puliti popoli muti", come vanno ripetendo (ripetono solo slogan di 40 anni fa). Questa volta però il danno è stato talmente clamoroso e grave che molti, durante la festa non sono stati d'accordo ed hanno affrontato il vandalo. Ovviamente (siamo compagni!) è finito tutto a tarallucci e vino e ci si è limitati a invitare il furfante a "portare un solvente" ed a pulire. Sarebbe gravissimo: il ponte è un monumento delicatissimo e non può essere trattato con sostanze chimiche a casaccio. Se ne deve occupare la Sovrintendenza Capitolina, ovviamente a spese di tutti noi. 















Intanto nei dintorni è tutto una devastazione: non si capisce come si sia potuto concedere a persone che tutto hanno a cuore fuorché il bene comune uno spazio urbano di così elevata qualità peraltro recentissimamente (era febbraio) riqualificato e ripristinato. Ora rimane un monumento pesantemente danneggiato sul quale intervenire: e non per mano dei soliti ciarlatani che l'hanno vandalizzato. 
Unica nota positiva? Pare che il Fronte della Feccia, che vede compatti tutti i folkloristici frequentatori e organizzatori dei centri sociali romani, si stia rompendo. Sono stati molti di loro, infatti, indignati da quanto successo, a comunicarci la notizia, a denunciarla, a farci sapere. E a segnalarci che si stava brigando per insabbiare tutto. Speriamo questo articolo serva a rompere le uova nel paniere. E a consigliare agli amministratori di autorizzare manifestazioni di subumani in luoghi lontani da cose che si possono danneggiare.

32 commenti | dì la tua:

bat21 ha detto...

Scandalizzarsi e' poco...fronte della feccia direi che e' una definizione quanto meno appropriata!

Anonimo ha detto...

Ma uno che sti centri sociali (e le varie casapound fasciste) li vuole chiudere ci sta a Roma? No perché tra loro e i sindacani, Roma è incartata di manifesti totalmente degradanti e illegali. Pare che un po' di attenzione per cartelloni e tavolini all'aperto ci sia, ma sul fronte muri devastati (non c'è una stazione metro A e B che non è affetta da questa piaga) nessuno muove un dito. Eppure s'è capito chi li mette..lo diceva chiaramente il mafioso Carminati che mandava "i sui ragazzi a mette i manifesti".

Per non dimenticare i writer, totalmente liberi di fare i cazzo che gli pare.

Da questo orecchio proprio non ci si vuol sentire eh...

Anonimo ha detto...

Senti ormai Roma è da buttà ar secchio, ce ci fai co sti monumenti? pe sti burini che ce governano de Roma nun glie ne po fregà de meno.
Ma si dai, io intanto sto annà a scuola de rumeno/yougoslavo così me integro. Sai ai tempi d'oggi è necessario pe annà avanti.

Gibril ha detto...

PERO' quanto sono PULITI questi ragazzi dei CENTRI SOCIALI I: si vede che seguono le orme degli 'immigrati 'detti anche RISORSE per l'Italia, da cui, come diceva Napolitano confortato dalla presidentA Boldrini e dall'oculata oculista KYENGE, 'bisogna prendere esempio'

Fabio Guardabassi ha detto...

Molte delle scritte documentate sono vecchie, erano già lì. La scritta sul ponte non è attribuibile, semplicemente perchè incomprensibile. L'informazione e lo sdegno per lo schifo di roma restino, la contro-propaganda non mi sembra che sia per il bene di roma.

Anonimo ha detto...

A prescindere dalla scritta caro "amico del centro sociale" avete lasciato uno schifo intorno, a voi non interessa un cazzo la comunità, voi usati i posti a vostro comodo e li fate diventare zella, vi piace la zozze ri avi ci crogiolate con amore .

Anonimo ha detto...

Invece di balbettare scuse da deficiente, ammesso e non concesso che la scritta non sia opera di uno dei vostri amici gonfi di birra, l'unica cosa che potreste fare é Andare e ripulire il rsto so chiacchiere.

Anonimo ha detto...

Hummmm...... bisogna incominciare ad usare i bastoni, quelli che se sbagli... fanno male e poi vedrai che non butti in terra nemmeno la forfora dei capelli.

Si potrebbe provare per un mesetto sta terapia?

Anonimo ha detto...

Baby gang a roma: http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/roma_baby_gang_rapine_tridente/notizie/1449275.shtml

Anonimo ha detto...

Il giorno prima dell'evento ero proprio passato sul Ponte Nomentano e nel parco della pinetina, il tutto era perfettamente pulito, oggi era uno schifo totale. Oltretutto nei giorni scorsi ho girato per il quartiere e mi sono spesso imbattuto nella cartellonistica abusiva affissa un po' dove capitava. Molte delle scritte delle foto in effetti non sono riconducibili all'evento direttamente poiché già esistenti prima, ma la scritta sul Ponte Nomentano, vi assicuro che non c'era fino ad oggi. Durante l'evento poi c'erano, all'interno dell'area verde della pinetina recintata, parcheggiati i furgoni degli standisti direttamente sull'erba e all'esterno c'erano venditori abusivi di piadine e pannocchie. Le auto parcheggiate ovunque fin quasi in mezzo alla Nomentana di fronte alla Finanza. L'unico passo carrabile di via Nomentana (vecchia) con davanti una transenna e con parcheggiata davanti un'auto e svariati motorini. Insomma, controllo Zero e difatti si è arrivati ad imbrattare un Ponte storico..... Non ci sono parole.

Andrea

Anonimo ha detto...

deve torna er pelato poi vedemo che fine fanno sti comunistelli figli delle liberta...

Anonimo ha detto...

Co sto cazzo de pelato, per fortuna lo hanno appeso per i piedi a piazzale loreto.
Questi son personaggetti che trattano la città come fa il 70 % della popolazione fregandosene degli altri e di conservare un minimo di decoro e se ci fossero stati camerati ci avrebbero fatto lo stesso. Non sono altro che gentaglia che cerca di giustificare le cazzate che fa dietro una colorazione politica.

Antonio ha detto...

basta leggere le scempiaggini retoriche e assurde che scrivono questi strapezzenti dei centri sociali per rendersi conto del livello (infimo) che li classifica.

Anonimo ha detto...

Degrado su degrado. Così stanno riducendo questa città gente che crede pure di avere una cultura.
Città imbrattata di manifesti che si potrebbero attaccare con metodi diversi e removibili.
Questa città sta diventando sempre più brutta e c'è chi aiuta nell'accelerare questo decadimento.
Comunque la loro immagine è sempre più decadente. Ormai le loro chiacchiere ed i loro slogan hanno stancato anche perché si capisce che sono spesso di comodo.

Anonimo ha detto...

I centri Asociali

Anonimo ha detto...

Pensa che puzza de merda a quei raduni...

DiscoRotto ha detto...

Dare la colpa agli organizzatori per lo sfregio sul ponte nomentano mi sembra un'assurdità!
Io frequento i centri sociali e non imbratto monumenti, faccio la differenziata e quando sporco pulisco...e come me tanta altra gente! Come la mettiamo?

Anche dopo l'angelus a san pietro la piazza è piena di bottiglie e mondezza, che famo? lo aboliamo? lo stesso per qualsiasi grande evento.

Tanto più sono sicuro che gli organizzatori una volta smontate le strutture hanno lasciato il parco come lo hanno trovato.

Anonimo ha detto...

Io l'abbatterei quel ponte di merda. Non serve a un cazzo ed è pure brutto. Ah giusto, forse Carlo Magni ci si incontro con il Papa sopra. Sticazzi?

Francesca Ancona ha detto...

Anonimo, non hai coraggio di mettere il tuo nome e cognome eh? Merda sei tu e la tua fottuta droga, cambia spaccio che ti fa male! (vigliacco cacasotto)

Anonimo ha detto...

Ma, per esempio, se dopo un intervento di RETAKE ROMA, qualcuno andasse a scrivere sui muri del quartiere ... la colpa sarebbe di RETAKE ROMA?


Il vostro sempre caro amico Gojo, a cui non permettete più di prendervi per il culo sulla vostra pagina facebook.

Gojo ha detto...

Post Scriptum:
"uno dei monumenti più significativi dell'Alto Medioevo a Roma, ..., ha subito il vandalismo di uno degli appartenenti alla festa."

Sicuri che quella persona APPARTENESSE alla festa?
APPARTENESSE nel senso che era fra gli organizzatori o fra il pubblico?
Il ponte era fuori dalla festa.

Vorrei ricordarvi l'art. 595 del codice penale.

umberto gianni ha detto...

Poveretti morti di fame dei noantri, inutile commentare tali scempi se non confidare nel prossimo futuro ed in una amministrazione comunale degna come quella che fu del Sindaco NATHAN!!

Anonimo ha detto...

vorrei avvisarvi che quesot articolo è stato fatto con il culo! alcune delle scritte delle foto ci sono da una vita (tipo la foto delle scritte sul ponte di via nomentana nuova io me el ricordo da sempre praticamente). e poi son passato davanti al aprco un ora e mezza fa e vi assicuro che il parco non è nelle condizione descritte dalle foto. NON HO PAROLE!

Anonimo ha detto...

Francesca Ancona mi chiamo Massimiliano Taormina. Ma vai cagare te e st'ammasso de rovine de merda dell'Alto Medio Evo.

Magari crolla quer ponte de merda, è no schifo comunque con o senza graffiti.

Roma è na merda da secoli, da che è crollato l'antico impero. Quarcheduno ha pure cercato de scimmittallo cor cartone e oggi quattro dementi pecorari abbruzzesi lo stanno pure a rimpiange a quer cojone. Sarai 'na burina de mmerda pure te, artro che li zingheri, stà città l'hanno rovinata marchisciani, umbri, abbruzzesi, ciociari de mmerda, campani de mmerda, e compagnia varia cantante. Da abbruciavve tutti insieme, tojeve tutti i vostri averi, rade ar suolo tutta la mmerda con cui avete attufato 'sto posto per secoli, comprese chiese e chiesette de mmmerda, catacombe —sempre de mmmmerda— da riempì de novo con la carce, pè disinfettà secoli de mmmerda e colonie de sorci che ormai c'hanno er pedigree.

Anonimo ha detto...

Che puzza de merda ai centri sociali. Questi tra purci sorci e bacherozzi ce cucinano. Basta che gli scrivi Antifa e Autop hanno risolto, du piattole na sgrullata de cimici e vai cor tango...ah merde!!!

Anonimo ha detto...

LE FOTO DELLA SCRITTA RIMOSSA OGGI ALLE 12 (GRAZIE ALLA SOLERZIA DEGLI ORGANIZZATORI)
https://www.facebook.com/IFESTindipendentfestival/photos/pcb.1618542161746101/1618542121746105/?type=1&theater

LE FOTO DEL PARCO PULITO AL TERMINE DELL'EVENTO
https://www.facebook.com/IFESTindipendentfestival/photos/pcb.1618519431748374/1618519195081731/?type=1&theater

UN ARTICOLO TENDENZIOSO E RAFFAZZONATO, PRIMA DI PUBBLICARE UNA COSA SIMILE SAREBBE BUONO VERIFICARE LE PROPRIE FONTI

Anonimo ha detto...

marino VATTENE

Anonimo ha detto...

FATE VOMITARE

Anonimo ha detto...

articolo senza ne capo ne coda....il parco non è nelle condizioni descritte e comunque voi che vi lamentate tanto di roma che fate per migliorarla???'un cazzo solo lamentarvi e forse siete i primi a sporcare!!!

Pedro Petrella ha detto...

Un articolo più che tendenzioso...e fatto all'indomani dell'ultima serata dell'ifest....forse sarebbe meglio aspettare che il parco venga sgomberato e ripulito, prima di scrivere certe scempiaggini....andateci adesso a fare le vostre fotine del....
E' facile gettare merda sulla scritta su di un muro, se non si è d'accordo con il contenuto!... se avete a cuore la coerenza, sarebbe meglio che cancelliate l'articolo e lo riscriviate ..tipo così...
Ifest! ...finalmente anche nel III municipio arriva un po' di cultura.
Più di 6000 persone hanno attraversato nella settimana scorsa il parco sulla nomentana vicino piazza Sempione dove una 50ina di ragazzi e ragazze, senza retribuzione per il loro lavoro e senza alcun finanziamento, hanno allestito un evento che non ha precedenti per portata culturale e politica. Gente di tutte le età e collocazione sociale hanno potuto usufruire a prezzi più che stracciati di concerti, presentazioni teatrali, dibattiti e altro ancora....e non contenti dopo la fine del festival, la notte tra domenica e lunedì 6, dove sarebbe stato dovuto l'intervento dell'ama, hanno passato la nottata e l'intera giornata a pulire e sgomberare l'intera area per restituire il parco al normale attraversamento della gente del quartiere...e tutto questo...senza prendere na lira...
Che ne dite "Roma fà schifo" ?!...incominciamo ad approfondire il significato del termine "senso civico"....o rimanete a fare i reporter da 4 soldi!?!?!? andate a cagare va!....tanto la verità e che vi leggiamo solo "noi"...e vale a dire chi veramente lo vive il territorio e cerca di cambiare le cose....
La verità ...è anche voi ... fate un po' schifo...

Pedro Petrella ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pedro Petrella ha detto...

Lascio un altro commento perchè non mi piace finire i messaggi con un incomprensione...anche se il messaggio è chiaro..
La verità .... è anche voi .... fate un po' schifo....
voleva essere:
La verità, è che anche voi, fate un po' schifo....


Si mi fanno un po' schifo le virgole e la punteggiatura...magari potete denigrarmi per questo adesso?!!?
XD

ShareThis