Video. Autista Atac contro clochard: "io ti sfonno, ci vediamo per strada". E poi aggredisce anche gli altri passeggeri

25 luglio 2015

E poco dopo sapete che è successo? Che l'autista ha animatamente rimproverato tutti noi passeggeri colpevoli del fatto che "non j'avete dato manco 'na spinta". Difficile immaginarsi una scena simile a Madrid, a Vienna, a Londra, a Parigi...

58 commenti | dì la tua:

542 ha detto...

che aggredisce gli altri passeggeri nel video non si vede, invenzione tua? Per il resto, tanto di cappello all'autista che ha fatto sedere il balordo senza neanche toccarlo, riportando un minimo di ordine.

Anonimo ha detto...

Dovrebbero fare tutti così, avremmo meno pezzenti in giro sui mezzi.....

Yondaime-k3 ha detto...

Assolutamente complimenti per l'autista che bene o male si fa rispettare, perché in questa città se non ti poni a questo modo con queste persone ci rimetti soltanto.

Anonimo ha detto...

Onore all'autista, io gli darei piena di liberta di fustigare vandalucci figli di papa' e chi evade il pagamento del biglietto....

Anonimo ha detto...

A Oslo i passeggeri avrebbero buttato fuori il barbone.

Anonimo ha detto...

Per una volta do ragione all'autista. Ci mancava il solito buonista che critica la fermezza verso chi non rispetta le regole. E soprattutto condivido l'accusa agli altri passeggeri che come al solito giudicano ma senza alzare un dito per aiutare l'autista che stava giustamente rimproverando il clochard... quando sotto la metro io avverto ad alta voce che sono entrati gli zingari e di stare attenti al portafogli, guardano me come fossi un extraterrestre razzista:cari passeggeri dei mezzi pubblici romani siete solo dei pecoroni capaci di lamentarvi e basta. Della serie : armiamoci e PARTITE!

Pecora che vive in un mondo tutto suo ha detto...

Per una volta che uno di quei parassiti di ATAC ne fa una giusta!

Meglio gli zingari difesi da voi del PD che rubano e sputano addosso a chi avvisa i turisti, vero buonisti del cazzo?

PRENDETE IL RIFIUTO UMANO E PORTATEVELO IN CASA VOSTRA SE VI FA PENA

Giuseppe Mincuzzi ha detto...

Ha fatto bene! Non ha aggredito né l'uomo né i passeggeri. Con autorità ha preso in mano la situazione. Oltretutto l'uomo diceva che non ce la faceva nemmeno ad alzarsi, poi come l'autista ha alzato la voce con un guizzo si è messo seduto

Anonimo ha detto...

il caldo vi ha dato alla testa? che vi siete inventati? non c'è nessuna aggressione ma solo un comportamento esemplare dell'autista, che nell'interesse degli altri passeggeri e secondo il regolamento riporta l'ordine e mette seduto e a cuccia l'ubriaco molesto senza nemmeno toccarlo. Titolo strumentale che è un insulto all'intelligenza dei vostri lettori, lasciando intendere esattamente il contrario di quello che si vede nel video. Quando fate questi scivoloni siete indifendibili: RFS sveglia!

Pecora che anche a Budapest avrebbe criticato l'autista ha detto...

Anche a Budapest l'autista sarebbe stato criticato: per avergli permesso di salire e sdraiarsi sul bus senza buttarlo fuori a calci appena si è presentato a bordo ubriaco.

Tra l'altro, si tratta del solito zingaro, come si evince dalla pronuncia.

Anonimo ha detto...

Bravo l'autista che ha ripristinato un po' di decoro. La violenza la subisce chi lavora ed utilizza quotidianamente mezzi sporcati con arroganza da questa gente. Chiamarli clochard non li rende meno reietti, ma è un ulteriore esercizio radical chic di una sinistra che ci ha rotto i cojoni.

Anonimo ha detto...

Dopo l'inchiesta sul degradi di Roma, Il New York Times chiede a tutti gli utenti di Twitter di raccontateci come si vive nella Capitale. E nell'articolo viene citato il sito "Roma fa schifo". Che twitta: "Dove sono tutti quei romani che ci accusavano di esagerare?"

Il diario del degrado di Roma
sbarca sul New York Times
Il New York Times continua a denunciare il degrado di Roma. Ora chiede ai lettori su Twitter come si vive nella Capitale

Anonimo ha detto...

Ha fatto benissimo! Ha fatto tutto nel rispetto delle leggi e degli altri passeggeri, ha fatto quello che avrebbe fatto un poliziotto o un carabiniere. Questa gente strafottente la deve smettere di importunare ed infastidire chi lavora e rischia anche la vita, non sapete quanta feccia sale ogni giorno su certe linee romane!

Pecora che non ha ben chiaro il contesto urbano ha detto...

Ci sono due scenari: il primo è quello ungherese, dove di fronte allo zingaro ubriaco si deve chiamare la Rendőrség, loro vengono, lo fanno scendere usando IL MANGANELLO, poi finisce davanti al magistrato(che è un giudice e non un assistente sociale comunista) che applicando la legge contro il vagabondaggio approvata dall' ESTREMA DESTRA nel 2013 lo manda ai lavori forzati per due mesi, oppure in carcere se è recidivo.

L'altro scenario è quello della democrazia cattocomunista piddina italiana, dove se chiami la Polizia, loro non possono venire perchè il PD spende 2 miliardi di euro all'anno per mantenere Kabobo a gozzovigliare in albergo, ma alle Volanti non dà nemmeno i soldi per la benzina. E anche se vengono, devono stare attenti non solo a come lo prendono ma anche a cosa gli dicono, perchè PD, SEL e M5S hanno approvato una legge che accusa di TORTURA PSICOLOGICA il Poliziotto che ha un atteggiamento minaccioso verso questa feccia, con pene fino a 10 anni di carcere. Ma anche sperando che vada tutto bene e lo arrestino, non gli possono fare nulla, perchè il PD in Italia ti manda in galera se scrivi "scimmia" o posti foto di banane su Facebook, ma non ha mai approvato una legge per ripulire le città dalla feccia. A processo ci andrebbe, forse, dopo aver picchiato i Poliziotti, e solo per essere rilasciato la mattina dopo dal giudice buonista e comunista.

Quindi, a Budapest è giusto chiamare la Polizia, e infatti la feccia trema quando vede la Rendőrség. In Italia se dici di chiamare il 112 ti ridono in faccia, perchè sanno di restare impuniti.

Ed infatti lo zingaro ubriaco fin quando l'autista si comporta come vorrebbero le anime belle di sinistra invitandolo a rialzarsi se ne frega e gli risponde prendendolo in giro.

Quando l'autista sbrocca, assumendo un comportamento "fascista e razzista" si rialza in due secondi, si mette seduto composto e non apre più bocca.

Anonimo ha detto...

Dopo il clamore suscitato dall'articolo sul degrado di Roma, il quotidiano chiede ai lettori un contributo per spiegare come si vive nella Capitale, sulla falsariga del sito web che dal 2008 fa luce sui mali della città
GIGI PROIETTI AMARO - "Il New York Times ha ragione. Se gli americani avessero una città come Roma, non la tratterebbero così"
"Amo Roma. Ma è sporca, provinciale, degradata e invivibile". La Capitale vista dal corrispondente del Guardian

Anonimo ha detto...

La tratterebbero come Detroit.

Francesco Grieco ha detto...

L'hai letto ieri su oslosucks.com? :)

Francesco Grieco ha detto...

Bravo autista

Anonimo ha detto...

Ha fatto più che bene l'autista.
Già sti individui fanno i porci comodi loro sporcando Roma con i loro escrementi, poi gli si deve dare anche la libertà di fare come cazzo vogliono su un autobus (per cui sicuramente non avranno pagato il biglietto)?
Ma un bel calcio nei denti ci stava tutto a quel debosciato.

Anonimo ha detto...

Se fosse stato un bambino di 6 anni lo avrebbe ucciso.

Mario ha detto...

Ma che post è? L'autista ha fatto BENISSIMO.

Tolti i "ti sfonno" e "ci vediamo per strada" (che visto il clima gli perdono ampiamente) direi che ha avuto un comportamento esemplare. Avercene gente così.

E ha anche fatto bene a redarguirvi

Anonimo ha detto...

Mi dispiace ma son con l'autista punto e basta!!

Anonimo ha detto...

comportamento esemplare un cazzo : infatti lo ha fatto salire dalla porta davanti chiedendogli il biglietto vero?
basterebbe così poco per impedire di salire a certa gente sui mezzi pubblici.
ma ce sta er sindacato a difende sti quattro raccomandati. quello sarà stato pure mbriaco fradicio ma gli autisti se facessero il test antidroga... un semplice tampone per le sostanze stupefacenti e vedi quanti se ne vanno a casa. o sotto a un ponte come se meriterebbero.

Secutor ha detto...

Vicinanza all'autista che tutti i giorni affronta il traffico disumano romano....con mezzi carichi di rifiuti umani di tutti i generi puzzolenti, disagiati mentali che defecano o orinano impestando tutto il bus, vandali, gang giovanili......gente romanara nevrotica che ti vuole aggredire nel quadro romanaro de "chi si fa i cazzi sua campa cent'anni" questo egregio signore sicuramente esasperato di essere esposto in una viabilità pazzesca tutti i giorni alla merda romana composta da puzzolenti writer rom borseggiatori immigrati ha reagito con uno scatto di orgoglio.! ONORE !

Anonimo ha detto...

resta che roma è una città stracolma di accattoni, poveracci, delinquenti che possono fare quel che credono tanto non succede niente perché lo stato non vuol vedere.

claudio ha detto...

ha fatto bene, dovremmo fare tutti così, verso rom, accattoni molesti, vù cumprà, vù lavà , venditori abusivi ossessivi e a chi dice "razzisti" un calcio nel di dietro.....tolleranza e buonismo sono finiti, come la pazienza....

Anonimo ha detto...

sei la parodia di welcome to favelas

Pecora rasista che rompe colioni di negro senza biglietto ha detto...

Negro clandestino trovato senza biglietto e fatto scendere (agli italiani multa, a loro no) si rifiuta e chiama il 112 (lui!) dicendo che "c'è rasista che rompe miei colioni"

Successo davvero!

Prova a farlo con la Rendőrség di ORBAN una cosa del genere, vedrai come ti fanno passare la voglia!

In questo caso il controllore non dice nulla e si comporta democraticamente.

IO PERO' PREFERISCO L'AUTISTA SQUADRISTA!

Anonimo ha detto...

LEGGE ANTI GOGNA

Hanno sfasciato i maroni questi con vigliacchi con videocamera pronta, che va benissimo di fronte a un illecito, come panorami di abusivi o pubblici ufficiali sbracati o in atti corruttori, ma non può disporsi a perseguitare ogni secondo della vita di esseri umani che non possono mantenersi serafici come budda e composti come lord Brummel ogni secondo deella loro vita; e in più costretti ad affrontare una città in cui si vuol far credere che zozzeria e anarchia debbano essere la norma.
E basta co sti smart phone, e viva l'ultima legge contro le audio-video riprese clandestine, fatta passare come una legge bavaglio mentre si tratta solo di una LEGGE ANTI GOGNA.

Romamia ha detto...

Non condivido il post e sostengo l'autista. Ha alzato la voce(anche se in romanesco) per far rispettare le regole ed invitare il balordo ad un comportamento decoroso. Facessero tutti così....

Anonimo ha detto...

che poi NON LO MINACCIA, perché dice testualmente "...bello! SENNO' se vedemo pe strada" lasciando intendere che se rimane seduto per bene come tutti non gli succederà nulla.

Anonimo ha detto...

Ma qui è questo Blog a fare schifo!!! Chiamatelo con il vero nome... Parassita della società ubriaco pensa di fare come vuole.... Almeno per rispetto dei veri clochard!

Anonimo ha detto...

Be' sì effettivamente l'autista non c'entra nulla...anzi sapete cosa vi dico? In fondo era un uomo buono, un buon cristiano, chi l'ha detto che è un fascista e che dovrebbe essere dissolto nell'atmosfera come tutti i fascisti? No era buonissimo, un vero e proprio Padre Pio anzi, Mary poppins direi.....sono così orgoglioso dei miei 16 euro mensili da dare a questa gente! Morto di fame eh? più di 16 iuros non possos


Tramvinicyus TPL Enthusiast
which 16 euros for his unemployed monthly pass

Anonimo ha detto...

Ma siete impazziti? Per una volta che un autista fa il suo dovere lo criticate pure?? Ma lo sapete che nel regolamento atac è vietato salire su um autobus se non si è in condizioni di PULIZIA E DECORO? L'autista ha fatto quello che dovrebbero fare tutti gli autisti, altro che le critiche dei soliti buonisti del c...o che stanno rendendo questa città e questo Paese il ricettacolo di tutto il degrado e l'illegalità di mezzo mondo...
Bravo all'autista, mentre al criticone radical chic di turno auguro di ritrovarsi importunato da qualche balordo sull'autobus e di incontrare un autista tollerante e buonista come lui che se ne freghi altamente di intervenire per aiutarlo.

Anonimo ha detto...

A madrid vienna londra e parigi a un balordo del genere non sarebbe permesso nemmeno di salire su un autobus.
E ha perfettamente ragione l'autista a rimproverare voi passeggeri pecore esattamente come quelli che sulla metro si girano dall'altra parte quando vedono i borseggiatori e che guardano male o intervengono solo per criticare dall'alto del loro buonismo idiota i pochi che hanno le palle e il senso di dignità per reagire a questo schifo. Incapaci e pavidi che non siete altro, abbiate almeno la decenza di tacere di fronte a chi non si è assuefatto come voi a vivere nel degrado e nell'illegalitá, siete voi i primi responsabili di come è ridotta questa città.

Anonimo ha detto...

L'autista ha fatto bene, ora dategli del FASCISTA-SQUADRISTA e RAZZISTA. Io sto con lui.
Ai comunistini una preghiera, girate per Roma, caricatevi tutta la merda che trovate e portatevela a casa vostra.

Anonimo ha detto...

Il Fascismo ha portato l'Italia a divenire un paese (insieme a Germania e Giappone) a sovranità limitata. Sono oltre 70 anni che l'Italia è occupata militarmente per buona grazia di Julius Evola.

Anonimo ha detto...

Per una volta .. HA RAGIONE L'AUTISTA .... noi passeggeri simao stufi di avere a che fare sui mezzi con scassacazzi qunado non con zingari zadri

Anonimo ha detto...

Regolamento Atac articolo 17.1 Persone escluse dai veicoli
Possono essere escluse dai veicoli le persone che si trovino in stato di ubriachezza, che offendano la decenza o diano scandalo o disturbo agli altri viaggiatori e che ricusino di ottemperare alle prescrizioni d’ordine o di sicurezza del servizio.

Il giorno che gli autisti applicheranno alla lettera il regolamento Atac scene come questa diventeranno la norma.

Anonimo ha detto...

Ha fatto più che bene. Magari tutti facessero rispettare i regolamenti

Anonimo ha detto...

sugli autobus è vietato salire ubriachi, con vestiti sporchi e laceri, questo lo dice il regolamento, come al pari di non fumare e non sputare, e chi accusa l'autista è un buonista d'accatto, che giustifica ogni comportamento , confondendoli con la libertà, che è principalmente il rispetto verso gli altri e i beni della comunità, cose dimenticate da quando in Italia, e a Roma in particolare comandano i comunisti.....ah sindaci comunisti ne avete fatti di danni, nei quarant'anni che avete governato questa città, che prima non era un paradiso, ma che adesso avete ridotto ad un cesso puzzolente ed invivibile...

Anonimo ha detto...

Questo signore che si scandalizza tanto, probabilmente non vive la quotidianità delle persone per bene (romani e non) che vivono tutti i giorni a contatto con i zingari che ti rubano o gli ubriacono puzzolenti e fastidiosi....siamo il paese dei cojoni dove tutti fanno quello che vogliono senza rispetto per gli altri...capisco lo stress dell'autista e se ciò significa razzismo allora io (con parenti di colore) sono razzista....la prx volta portate l'ubriacone a casa...

Anonimo ha detto...

approvo il comportamento dell'autista, l'ha spaventato cosi che non disturbasse gli altri passeggeri, meglio cosi che se il balordo infastidiva una ragazza durante la corsa!
BRAVO AUTISTA!BRAVO AUTISTA!BRAVO AUTISTA!

Anonimo ha detto...

Difficile immaginarsi una scena simile a Madrid, a Vienna, a Londra, a Parigi... perché certa gente nemmeno salirebbe sui mezzi pubblici delle città menzionate.. La cosa più giusta sarebbe stata quella di chiamare l'autorità giudiziaria con sommossa dei passeggeri per il tempo perso?

Anonimo ha detto...

Ma che merda de blog...pe na volta ha ragione lautista brutti cojoni sto merda infame se sdraia come fosse casa sua..ma magari lavesse pistato brutte merde..raus brucia lo zingaro sempre

lalce ha detto...

"comportamento esemplare un cazzo: infatti lo ha fatto salire dalla porta davanti chiedendogli il biglietto vero?"

peccato che il regolamento non preveda questo controllo...

Anonimo ha detto...

Ma perchè ce l'avete con l'autista? Ma stiamo scherzando? Una merda ubriaca si sdraia nel bus e la colpa secondo voi è dell'autista? Ma la dobbiamo finire con questa cosa che uno viene in Italia e può fare quello che vuole!

Anonimo ha detto...

A Madrid, Londra, Berlino l'autista avrebbe chiamato le guradie e quelle sarebbero arrivate e se sarebbero " bevute" l'imbriaco.
A Roma avrebbe chiamato le guardie per sentirsi rispondere "ma nun ce rompe co' ste stupidaggini "....(che c'avemo da chatta' co' uozzapp)

Anonimo ha detto...

Bravissimo l'Autista con la A maiuscola, uno che non si fa li c....zi sua ogni tanto fa bene a questa città. Dovrebbero promuoverlo!!! Qui ogniuno fa quello che vuole. questi pisciano e ..... ovunque , ci vuole ordine altrimenti non possiamo convivere con questa gente. Moltissime volte mi è capitato di dover scendere dall'autobus per la puzza dei ROM (zing......ri) e dei barboni che si pisciano addosso.

Anonimo ha detto...

Sono anche io d'accordo con l'autista. Si può sindacare sui modi, ma a un certo punto uno perde la pazienza. Se tutti facessero un minimo di controllo del territorio non avremmo tutta questa gente a fare come vuole.

Anonimo ha detto...

Bravo l'autista , ha cercato di risolvere il problema senza interrompere il servizio.
Se anche i passeggeri avessero dato una mano all'autista , questi episodi si ripeterebbero con minore frequenza.
Non ci sta autorità che tengano , se tutti insieme si agisse con con decisione contro le prepotenze ( non intendo solo fisicamente ma anche verbalmente ) , i prepotenti tranquilli sarebbero molto meno.

Bravo l'autista , i passeggeri assolutamente no

Anonimo ha detto...

Ma chi è questo che pensa a fare il video , invece di sostenere l'autista ?

Anonimo ha detto...

Sostengo le battaglie di questo Blog, ma stavolta credo che sbagli. Quell'autista si è comportato in maniera sostanzialmente corretta, ed ha fatto rispettare regole di civiltà (oltre che il Regolamento dell'ATAC). NOn lo ha fatto in maniera professionale, citando leggi e decreti? E' vero, ma non è neppure qualificato per questo, eppure è tenuto a far rispettare le regole. Ha fatto ciò che poteva, nel suo status giuridico (non è un agente di PS, che può fermare una persona ecc. ecc.).
Cosa doveva fare, secondo l'Autore? Fermare il bus e aspettare? E magari si beccava lui la denuncia per interruzione di pubblico servizio....
No, mi spiace, ma questa volta vi siete sbagliati.
PS: è assumendo queste posizioni incomprensibili (contate I post sopra...) che alla fine di da spazio agli estremisti!

Anonimo ha detto...

Complimenti all autista che con fermezza e senza violenza è riuscito da solo a gestire una brutta situazione.
in Inghilterra Germania o Francia glil utenti non avrebbero accettato un comportamento così è l avrebbero fatto scendere loro.

Anonimo ha detto...

Il comportamento dell'autista è stato esemplare, e se poi vi ha rimproverato per la vostra ignavia ha fatto solamente bene.

Anonimo ha detto...

Ha fatto BENE!!!
Ma come?..Prima date manforte a quel radical chic di Alessandro Gassmann quando dice di provvedere per conto nostro a ripulire la città!
E ora che un onesto lavoratore provvede per conto proprio a ripulire un mezzo pubblico da un ubriacone sudicio e maleodorante che neanche paga il biglietto.... non va più bene???
L'autista ha ragione su tutti i fronti! Per quanto riguarda i passeggeri sono il classico esempio di gente che si lamenta ma, all'atto pratico, non fa nulla per risolvere i problemi! Aspettano sempre che qualcuno tolga loro le castagne dal fuoco!

Anonimo ha detto...

Promuoverlo a capo del decoro urbano! Fossero tutti come lui.

giangiorgio ha detto...

venire alle mani è l'ultima spiaggia, così almeno mia mamma mi ha insegnato... a voi no?

ShareThis