Ecco come i romani reagiscono all'arrivo della raccolta porta a porta. Però poi la colpa è dei politici, no?

31 luglio 2015




Salve, sono un cittadino del VI municipio di Roma. All'interno del mio quartiere, dall'introduzione della raccolta differenziata porta a porta, si sono create diverse discariche abusive, soprattutto in prossimità delle campane per la raccolta del vetro.
Le foto che vi invio in particolar modo si riferiscono a quelle di Via Cavuccio, di fronte al civico 23, nel quartiere Fosso San Giuliano.

Giudicate voi... Questa situazione si protrae ormai da più di un anno. Ho effettuato segnalazioni più volte sia al municipio VI che al comune telefonicamente e via email. Ogni tanto l'area viene ripulita in modo approssimativo ma il problema si ripresenta già dal giorno seguente!

Ora siamo al collasso con queste temperature, l'aria è diventata irrespirabile costringendoci a non aprire più le finestre che danno su quel tratto di strada, sono notevolmente aumentati topi ed animali randagi, che per di più spargono i rifiuti per tutte le vie limitrofe che per giunta non vengono mai pulite mancando marciapiedi o tombini per la raccolta delle acque meteoriche. Possibile che non si riesca ad intervenire in modo deciso in quest'area per contrastare questa perenne discarica abusiva a pochi metri della abitazioni di noi cittadini?

Non ci si può rassegnare di fronte a questo immenso degrado! E' fondamentale ripulire l'area e bonificarla quanto prima, ma è necessario anche attivare dei deterrenti: per esempio video-sorvegliando l'area oppure multando alcuni di quei cittadini che quotidianamente sversano rifiuti di ogni tipo qui, così come prescritto  dalla legge.

Inutile sottolineare che gli interventi sopra consigliati si ripagherebbero da soli, sia economicamente che a livello di salute pubblica!
Lettera Firmata

38 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Tranquillo, da me non c'è la raccolta porta a porta, i cittadini sono sostanzialmente corretti nella raccolta differenziata, ma l'aria è ugulmente irrespirabile perchè i cassonetti dell'umido non vengono svuotati tutti i giorni...
e nei pressi dei cassonetti i topi non mancano da quando c'è la differenziata, prima non si erano mai visti.

Anonimo ha detto...

O DIVETI ZINGARO O CAMBI CITTA' !!! qui ormai si vivrà nel degrado perche' i Romani sono peggio degli ziangari ... i primi incivili sieti proprio VOI !!!!
Sono italiano a Roma per lavoro che stanco di essere un contribuente sta lasciando questa stupenda Città... inizia a puzzare troppo... !!!
buona permanenza ....

Anonimo ha detto...

Multone da € 500 per chi fa il furbetto e qualcuno che si adoperi a farle, vedi come a ste merde gli passa la pigrizia di non fare la raccolta differenziata.....

bat21 ha detto...

Roma chi deve controllare...fa altro. Nel mio paesino marchigiano quando venne inaugurata la porta a porta i soliti idioti fecero una discarica abusiva sullo spiazzo di un edicola con madonnina. Si curo di loro la municipale locale e in pochi mesi non si verificò piu l inconveniente.

Luca Bonadies ha detto...

Sono d'accordo. .
Peggio dei Napoletani

Anonimo ha detto...

Bene altro indizio che conferma sempre più che gli zozzoni li abbiamo importati da Marche, Abruzzi e Umbria. I tuoi amici marchiciani e tirchi si saranno trasferiti a Roma a buttare la monnezza in giro così!

Anonimo ha detto...

Boh, che strano! Da me c'è da un anno la divisione in cinque frazioni e queste scene a questi livelli non si vedono, giusto un pochino quando ritarda l'ama o anticipa la zingara. Certo che andarsele a cercare proprio in mezzo alla multiculturale campagna (letteralmente)...

Anonimo ha detto...

Bat21, allora sei un pecoraro campagnolo, di quelli solitari che si ingroppano le pecore.
Ora capisco perchè sei lagnoso e appiccicato sempre a scrivere su questo blog.
Ma la pecora prova piacere quando la cavalchi o ti guarda stupita come per dirti " sto pecoraro lo ha proprio piccolo, non lo sento "?

Anonimo ha detto...

eheheheheh pure la pecorella fai ride Bat21 .

Anonimo ha detto...

Ao Bat21 l'uccello tuo e' peggio da monnezza.

Anonimo ha detto...

Non credevo esistesse una roba del genere. Vivo a genova, che non ha mai brillato per pulizia tanto meno ultimamente (per grossi casini all'amiu), ma non avevo mai visto una cosa simile.
Non credo che i genovesi siano antropologicamente migliori, mah, forse è una questione di spazi ristretti:-)
Abitassi li aspetto il primo che butta un sacco e glielo faccio mangiare..

Romano ha detto...

E vienicce tu a divide a' spazzatura, a scenne 'n giorno a' carta, 'n giorno a' plastica, n'artro giorno quella che puzza. Du cojoni.
Non c'è devono rompe li cojoni co' ste stronzate.

Anonimo ha detto...

Arrivai a Stoccarda, era il 2003, una città orrenda sotto ogni punto di vista, popolata di bestioni, senza bar, piena di kebabbari, ma...con la raccolta differenziata fatta in modo maniacale. E mi ricordo benissimo quel tipico fetore di umido lasciato a fermentare davanti a ogni villetta in zona residenziale, mista al profumo delle bulbacee giganti nei giardinetti delle villette.
Mah.

Gioacchino Belli ha detto...

Vienicce? Ma che lingua è? A roma se dice viecce.e gli apostrofi pe' 'a carta vanno prima, no dopo. Tana pe'r burino!!!

Anonimo ha detto...

Il vero romano mette l'apostrofo a sinistra e parcheggia dove cazzo gli pare.

csella ha detto...

Chi non ha peccato scagli la prima pietra...Proprio qualche ora fa sono crepato dsl ridere.Ero sulla Tangenziale verso l'una alla velocita'regolare di 70 orari,un Mercedes bianco mi ha superato imprecando.Dopo un centinaio di metri ha beccato un autovelox con tanto di auto della polizia..me lo sono trovato davanti che aveva ridotto a 60 la velocità!Prima di arrivare a piazzale del Verano indiavolato della mia perseveranza al rispetto dei limiti ha sterzato con violenza,andando contro un taxi che era in sosta e sfasciando la sua auto...ahahah che divertimento!!Ben gli sta'....

Anonimo ha detto...

Che vuol dire? Che bisogna fare la differenziata con la Mercedes? O buttare la spazzatura a 70 km ora?

bat21 ha detto...

Ma guarda che strano ben quattro troll che mi danno addosso...chissà perché? ;)

Anonimo ha detto...

Perchè sei nu cugnione ( in italiano: coglione ).

Anonimo ha detto...

Sciacquati la bocca che il napoletano ti insegna campare.
Roma capitale....dei disservizi e dei Rom

Anonimo ha detto...

"Vienicce" è lo slang del rumeno dei centri sociali che si finge romano sui blog - il noto zerincalcarau - che fa la propaganda clandestina di partito per una città più sporca, più occupata, con le lavatrici rotte sul balcone e i regazzini che giocano in canotta, la mignottona in leggins comprati a 50 centesimi dal cinese, le ciavatte simil scholls, e il amrito quarantenne in bermuda come Righetto.

Anonimo ha detto...

E comunque la differenziata seria si dovrebbe fare così: io butto la spazzatura giusta nel cassonetto giusto, e tu, che sei pagato per questo, la prelevi, la smisti, eventuialmente la lavi, e non rompi.
Così com'è pensata è solo un altro modo per impegnare le vite umane con attività nevrotiche e insensate, arrivando in alcune regioni a follie come le indagini sulla spazzatura per identificare i colpevoli di grave errore di smistamento, con multe di 80 euro su vecchiette inermi e mezza cieche.
Ma insomma.
E la prova che è tutto un intrattenimento per popolazioni psicologicamente vessate, è che per anni ci sono stati i cassonetti per la differenziata, che non si è mai fatta.
A New York i cassonetti in strada nemmeno esistono, e come fanno? Fanno che il comune lavora come si deve, facendo i prelievi della spazzatura ogni mattina presto.

Anonimo ha detto...

E poi, semplicemente, sta roba, pure se lasciata dai cittadini, è il comune che la deve togliere di mezzo.
Vi consiglio di andare a vedere cosa hanno combinato nel silenzio del Comune stesso,
dopo sprecamore, verso Ardea: tre discariche abusive, e ne volevano fare una al Divin Amore, per la serie, non facciamoci notare mentre perseguitiamo la Chiesa Cattolica, mi raccomando.
Attraversi quella strada tra falò, prostitute e un invitante odore di porridge di una settimana fa.
Ma che c'entrano i cittadini se qui siamo a tangentopoli, ancora?

Anonimo ha detto...

Il municipio, il comune, gli zingari... Ma se invece vi organizzate e fate un gruppetto, vi appostate alle campane e al primo che tira una busta gli tirate due pizze? Il fatto è che sareste in 10, cittadini precisi, contro 100 zozzoni... Ho idea che la sveglia la prendereste voi! Ma questo lo sapevate già, non è vero? E quindi la miglior medicina alla frustrante consapevolezza di vivere circondati da bestie è quella di scaricare il barile sulle istituzioni... Questa città avrebbe bisogno di un Vesuvio...

Anonimo ha detto...

E si capisce, con Gassmann bisogna farsi le pulizie da soli, adesso pure il servizio di vigilanza autonomo contro il monneraro di passaggio che giustamente si rompe le palle di seguire un sistema demenziale e nevrotico e va a scaricare le porcherie sue a km di distanza in mezzo alla campagna (che come tutte le campagne romane è stata circondata da case). A questo punto si potrebbero istituire pure processi sommari di piazza con giudici condominiali, con tanto di condanne a lavori forzati per rattoppare le strade e liberare le caditoie, questi farabutti li mettiamo a pane ed acqua e palla al piede, tutto autogestito ovviamento dalla repubblica autonoma del comitato di quartiere. E non si temano le sanzioni ONU contro i diritti civili violati, anche per le risoluzioni ONU ce la sbrighiamo da soli...

Anonimo ha detto...

Comee dice Enrico Vanzina, "questo tipo di volontarismo è dannoso".
Comunque se ci dobbiamo pensare noi, eliminino la tassa sui rifiuti e poi possiamo metterci a giocare alle giovani marmotte.

Romana. ha detto...

Evvè? Ma infatti, dico io: non se lavamo più, non se pulimo er culo quando andiamo al bagno, non lavamose le mutande! Du cojoni. Tanto poi se zozzano n'altra volta.

Vi lamentate di Roma incivile quando i primi incivili siete voi. L'ipocrisia ve se porta via.

P.S. si scrive "ce" e non "c'è".

Anonimo ha detto...

A quei gentiluomini che offendono i marchigiani, invito Lor signori a uscirsene da Roma e a venire in una qualsiasi delle nostre città o borghi, piccoli, provinciali quanto vi pare, ma ancora abbastanza puliti e virtuosi nel fare la raccolta differenziata, o ancora meglio, in una delle nostre spiagge: avete l'imbarazzo della scelta, 17 bandiere blu, contro le 8 del Lazio. Non mi sembra che Lor signori della "grande" metropoli un tempo culla, oggi tomba della civiltà siano nella condizione di prendere in giro chicchessia, né tanto meno di vantare origini più nobili delle nostre. In quanto alle pecore,se andate a Boccea potete sollazzarvi anche voi con qualche bel maialino oppure provare l'ebbrezza di un bel soffocotto da una bella femmina di gabbiano, scelta magari tra le più avvenenti nel novero delle migliaia di gabbiani che volteggiano sui cumuli di spazzatura che invadono le vostre strade. Tanti cari saluti.

bat21 ha detto...

Sono troll 20:46 vivono per offendere su questo newsgroup, poveri dementi che non hanno null'altro da fare se non offendere nella speranza che qualcuno reagisca. Don't feed the trolls...buona serata.

CosmicMummy ha detto...

a Trastevere c'è da anni la raccolta porta-a-porta, perchè i cassonetti sono considerati troppo poco eleganti per un quartiere storico come quello... i cumuli di monnezza evidentemente no. quando ci vivevo ero sempre molto puntuale, lasciavo la spazzatura prima delle 7, rispettavo il giorno della plastica o della carta. andavo al lavoro, la sera tornavo e le buste erano ancora lì, insieme a mille altre. poi, quando mi ero già trasferita e lì ci tornavo solo per le vacanze di Natale, hanno messo la raccolta dell'umido e quindi anche l'indifferenziato si poteva raccogliere solo 2 giorni a settimana. peccato che avevo un figlio piccolo e i pannolini vanno nell'indifferenziato. chiunque abbia figli piccoli può immaginare cosa significhi tenere in casa dei pannolini con dentro cacca per 3-4 giorni. ho provato a segnalare la cosa all'AMA ma ovviamente non è servito a nulla. per me erano pochi giorni, mi portavo la spazzatura in macchina e andavo a buttarla in altri quartieri. ma il romano medio pensate che abbia la mia stessa accortezza? i miei figli sono cresciuti e non usano più pannolini, il quartiere è pieno di monnezza dappertutto, si vedono topi che camminano come se niente fosse, però i cassonetti nel centro storico sono brutti. credo che il sistema di raccolta dei rifiuti debba essere studiato anche in base al senso civico medio del cittadino, un sistema che in Svizzera funziona benissimo ovviamente non può funzionare a Roma, per dire.

Anonimo ha detto...

No no l italiano medio ha la tua stessa accortezza......perché nel municipio che confina col mio hanno introdotto il porta a porta e siccome o non funziona o non lo fanno proprio, vengono a sversare i loro rifiuti sotto casa nostra. Bravi che bella soluzione, complimentoni.....usare i pannolini lavabili come ho fatto io? Io ne ho 4 di figli eh! Sporcare di meno e fare meno scelte che producano rifiuti? Sicuramente funziona tutto male, ma la soluzione che hai trovato non è molto brillante, né elegante, non farla passare per civiltà!

CosmicMummy ha detto...

caro anonimo, io vivo in una città in cui c'è l'inceneritore. ho comprato 3 pannolini lavabili per provarli e ho constatato che erano costosi (il risparmio forse si ha sul lungo termine... un po' come scegliere di comprare una casa in contanti o facendo un mutuo... scelte personali) e per una famiglia in cui si lavora in 2 sinceramente poco pratici. vivessi a Roma o a Napoli li avrei usati comunque, ma siccome come ho detto prima nella mia città c'è l'inceneritore mi è sembrata una scelta senza senso (a proposito, da qualche mese il comune li presta gratuitamente, se avrò il terzo figlio ci farò un pensierino). siccome a Roma come ho scritto nel mio commento precedente ci vengo solo x 1 settimana a Natale, non potevo sapere di questa novità e comunque non è che mi compro uno stock di pannolini lavabili per stare 1 settimana a Roma. detto questo, quando è capitato di andarci con il secondo figlio me li sono portati ma con 3 pannolini ci fai poco. e comunque li andavo a buttare nei CASSONETTI più vicini, cosa che mi è stata consigliata dagli stessi dell'AMA quando ho protestato. sporcare di meno... mi dispiace ma credo che avendo 4 figli sai quanta cacca possono produrre bambini di età compresa fra 0 e 3 anni.

CosmicMummy ha detto...

e comunque la raccolta porta a porta funziona se l'immondizia viene raccolta PUNTUALMENTE, cosa che a Trastevere succede a singhiozzo, e se viene raccolta spesso perchè l'indifferenziato non è come la plastica, il vetro o la carta ed è inconcepibile che venga raccolto solo 2 volte a settimana.

Anonimo ha detto...

Infatti non ti sto addossando tutte le colpe, so benissimo che questa è una città fatta con lo stesso materiale che producono di scarto i nostri figli, è solo che vedere tante macchine che si fermano sotto casa mia con dei sacconi neri che lanciano dalle auto x terra vicino i cassonetti, mi fa venire voglia di metterceli a loro nei sacchi neri senza differenziarli. Io faccio una differenziata a dir poco maniacale e vedere tutti i nostri sforzi buttati all'aria dall' amministrazione e dai ROMANARI mi fa cadere le braccia.

Anonimo ha detto...

@ 9:32: Signora mia, è inutile fare la differenziata. Roma non solo non possiede un impianto di smaltimento della differenziata, ma addirittura, quando gli operatori passano, buttano tutto nello stesso camion indistintamente (visto con i miei occhi più e più volte). Ma di che parliamo, Roma è ormai irrecuperabile, chi ha ancora un filo di onestà e senso civico farebbe bene a fare come CosmicMummy, levare le tende e cambiare città. Meglio venirci solo per le vacanze e ricordarsela come la splendida città del passato.

Anonimo ha detto...

Ognuno ha i motivi suoi per rimanerci, genitori anziani, ammalati o altri problemi, io faccio comunque la differenziata, pago lo stesso l'abbonamento sul bus per me e i miei figli e cerco di essere civile anche se intorno a me c'è gente come lei che butterebbe tutto alle ortiche e comunque mi pare anche che cosmic mummy viene anche lei a Roma, seppur per poco ma ci viene......non facciamo ragionamenti assurdi, del tipo, abbandoniamo tutti Roma, sono ragionamenti idioti e primi di fondamento, e poi visto che è il caos più totale, che faccio, ci vengo solo per le vacanze? Ma magari per le vacanze mi vado a rilassare in qualche posto migliore!

Ver ha detto...

Ridicolo,tu il vesuvio l'ha a posto del cervello!!appostarsi alle campane?tirare due pizze?lo sai la differenziata quanto ci costa?dovrei farmi giustizia da solo?

Ver ha detto...

Ridicolo,tu il vesuvio l'ha a posto del cervello!!appostarsi alle campane?tirare due pizze?lo sai la differenziata quanto ci costa?dovrei farmi giustizia da solo?

ShareThis