A Roma si parcheggia male perché mancano i posti. Anche il neoassessore Stefano Esposito crederà a questa idiozia?

30 luglio 2015








 Il neo assessore ai trasporti Stefano Esposito è di Moncalieri, piemontese doc, ma ha cominciato alla perfezione in autentico stile romano. "Mica ha ammazzato nessuno" ha detto difendendo il dipendente Atac che, realizzando un filmato contro la sua azienda, si è posto ovviamente e giustamente nelle condizioni di essere sospeso. E' l'atteggiamento romanaro che ha devastato questa città e ci ha portato alla situazione in cui siamo.
"Eh che voi che sia". "Aho, ma io devo da lavorà". "Guarda che i probbblemi so arrrtri eh". "Pensate ai probbblemi veri". "Il vero probbblema nun semo noi, ma...". "Nun do fastidio a nisuno". E così via all'infinito per ogni cosa, dalla più piccola alla più grande.

Una cosa grande, anzi grandissima, e un'autentica ossessione per chi a Roma fa l'assessore ai trasporti è il rapporto assolutamente malato dei romani con la loro automobile privata. Qualcosa di assurdamente patologico che porta a giustificare qualsiasi schifezza. Dal parcheggio furbo fino ad arrivare a 300 morti ammazzati l'anno, che manco una vera guerra.

Chissà se guardando queste immagini e questo video l'assessore esclamerà: "ehvabbè ma mica questi hanno ammazzato nessuno, e che fastidio te danno". Detto in piemontese. Tristezza.

51 commenti | dì la tua:

Dario Raglione ha detto...

Classiche espressioni di chi non sa nulla dei problemi del traffico della Capitale e ovviamente non può risolvere i problemi. Ancora più incazzato perche Esposito è stato imposto dalla alto. Io sono per il rigore e il rispetto delle regole. Sostengo Marino per quello che sta cercando di fare. Ma è evidente a tutti la moltitudine di bastoni tra le ruote messi da opposizione, mafiosi e gli stessi del suo partito che invece di sostenerlo vogliono toglierlo di mezzo da quando è subentrato a quel mafioso di Aledanno

Rolando ha detto...

Alla cazzata che "parcheggio male perchè non ci sono i posti" ci crede solo chi ci vuole credere. Chiunque possegga vista e cervello (doti rare da queste parti) può facilmente constatare che perfino in estate, quando parcheggiare non è certo un problema, i pitecantropi al volante insistono ad occupare strisce pedonali, scivoli per disabili, angoli degli incroci e addirittura si mettono in doppia fila sui posti liberi delle strisce blu, impedendo così il parcheggio regolare a quei pochi che dopo aver speso decine di migliaia di euro per comprare la macchina, preferiscono spenderne due o tre per parcheggiarla.
Il punto è che in questa città è garantita l'impunità ai comportamenti scorretti. Se osi fermare una volante dei carabinieri per segnalare un comportamento fuori norma (che oltretutto crea un danno economico alle casse comunali), questi ti rispondono che non è di loro competenza perchè si occupano di "cose più importanti" e ti invitano a chiamare i vigili urbani...

Anonimo ha detto...

L'assessore dei trasporti di roma , che ,ovviamente, non si dimette da senatore ....
e credo ci sia poco altro da aggiungere , gli viene affidato un incarico delicatissimo e questo lo fara part time nei ritagli di tempo .
Nella citta di mafia capitale viene scelto un altro con la passione per le cadreghe , complimenti marino se ancora avevo qualche dubbio me lo hai levato , quando te ne andrai sara sempre tardi

Anonimo ha detto...

Beh, però c'è da dire che l'amministrazione è la responsabile principale del far rispettare le regole. Gli stranieri quando vengono qua ci mettono cinque secondi a trasformarsi in Neandertal dando così libero sfogo alla loro intima natura incivile repressa! Lo fanno perché è consentito loro farlo. Chiaro che se si lascia che un sistema evolva spontaneamente senza intervento esterno l'entropia casinara aumenta all'infinito. E' una legge fisica :-) Un po' come la storia dei rom che fanno quello che vogliono nelle metropolitane e per strada. E' colpa loro o di chi non li manda in galera/espelle?

Romanarissimo doc ha detto...

Sky ha fatto un servizio nelle rimesse ATAC che conferma quanto aveva fatto emergere Christian Rosso sulle carenze strutturali e di mezzi. Bene così, e spero lo reintegrino presto.

Il capitolo soste selvagge è un mix di maleducazione, furberia per non pagare, carenza di posti per le troppe auto private che circolano perché i mezzi pubblici sono carenti o assenti.

In bocca al lupo al nuovo assessore, che non avendo la bacchetta magica non potrà certo risolvere tutto in poco tempo, ma che ci si augura sia in grado di fare una buona gestione ordinaria, ed anche di iniziare a mettere dei tasselli importanti per risolvere i problemi di mobilità della città.

claudio ha detto...

si ma non ho capito se io ti pago già il bollo non vedo perchè dovrei sottostare a quest'altra tassa fissa che è la striscia blu...ma conoscete quali sono i limiti? chi li stabilisce? brave pecorelle continuate a pagare tutto quello che vi chiedono anche se un bel giorno vi svegliate con le strisce blu sotto casa ....ma stiamo scherzando ?

Rita ha detto...

Caro Claudio, sotto casa le strisce blu non le paghi... e qui casca l'asino.
Perché i signorini qui sono tutti residenti in zone pregiate ("i camion bar mandateli in periferia", "bancarelle in luoghi pregiati", eccetera) e non vogliono le macchinacce degli altri sotto casa. Poi però mettono le loro sotto le nostre, gratis, e ci affumicano per andare nei centri commerciali che ci piazzano sotto le finestre.

Anonimo ha detto...

"si ma non ho capito se io ti pago già il bollo non vedo perchè dovrei sottostare a quest'altra tassa fissa che è la striscia blu.."

serve a disincentivare l'uso dell'auto in città... anzi ringrazia che non è come a Londra, dove per entrare in città con la tua auto ti fanno pagare un biglietto a tariffa variabile che può diventare anche consisitente, e poi c'è pure il parcheggio, molto più caro che a Roma.

Dovete capire che vivete in una città di 3 milioni di abitanti, e non potete mantenere la mentalità da paesello, che prendo la mia macchina e vado al bar e dove mi pare... se tutti fanno così è finita.

Anonimo ha detto...

"serve a disincentivare l'uso dell'auto in città.." insomma bisogna andare tutti a piedi perché il Comune disincentiva contemporaneamente pure l'uso di bus, metro e biciclette :-)

claudio ha detto...

ragazzi parliamoci chiaro...le leggi e le maniere per disincentivare le apprezzo ma qui se ti disincentivano poi non ci sono i mezzi oppure ti tassano per le strade rotte e i servizi assenti....tutti d'accordo e tutti pazienti ad aspettare che le cose cambino...regà sono 30 anni e forse piu che fanno come cazzo gli pare ...bastaaaa!! viuuuleeeennnz !

Anonimo ha detto...

Le macchine parcheggiate male, dalle foto pubbliccate, sono:
EG350SV
DA152EC
FA243FZ
EK676FX
DC369WG
EH878EP
GL39MAR
BF091ET
Ma è proprio corretto rendere visibili le targhe, non è violare la privacy?

Anonimo ha detto...

Secondo me si parcheggia male perchè a Roma mancano politiche sociali strutturali e a lungo termine per combattere la povertà!

Anonimo ha detto...

A roma è usanza parcheggiare male piuttosto che sulle strisce, perchè GLI AUSILIARI NON POSSONO MULTARE se non sei sulle strisce blu.

aumentare i poteri agli ausiliari???

Giovanni ha detto...

Somigliate sempre di più al sindaco De Luca: "Incivili buzzurri cafoni che parcheggiano male!"

Intanto al Pigneto gli spacciatori accerchiano e picchiano i Carabinieri:
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Roma-Guerriglia-al-Pigneto-Carabinieri-accerchiati-e-aggrediti-da-pusher-7ff43a48-2311-40c5-bb73-f6ab597b7e06.html

ma siccome non si può dare la colpa ai romani "incivili" o agli autisti "lavativi" o ad altri poveracci che non contano nulla, allora preferite soprassedere.

Bravi bravi, a domani con le foto dei bambini che buttano la cartaccia in terra!

Anonimo ha detto...

"ma qui se ti disincentivano poi non ci sono i mezzi"

giustissimo protestare per avere dei mezzi decenti... ed è anche il momento giusto per ottenerli, visto che in questi giorni abbiamo toccato il fondo.
Occorre però parallelamente ESTIRPARE la mentalità malata tipicamente romana che chi usa i mezzi è uno sfigato e chi è trendy arriva con la smart e la molla sul marciapiede.
Se facessero dei controlli a campione, sono abbastanza certo che un buon 3/4 delle auto circolanti viene usato da una persona sola, che ha 200 alternative tra bici, moto e mezzi di ogni tipo.

claudio ha detto...

un giorno di questi al fotografo avventuroso di RFS che si aggira per le auto in sosta in cerca di scoop lo addobbano come un albero di natale :D.....alla fine se in tutti questi anni non si è costruito nulla ne parcheggi di scambio e ne di infrastrutture con chi te la vuoi pigliare? be certo con quel poveraccio che va al lavoro pubblicandogli anche la targa...ma dai

Anonimo ha detto...

"ma siccome non si può dare la colpa ai romani "incivili" o agli autisti "lavativi" o ad altri poveracci che non contano nulla"

gli spacciatori vanno impacchettati e spediti a farsi la galera nel paese loro... ciò detto, quelli stanno lì perchè ci sono i romani che comprano... vogliamo negarlo?
Poi tutti contro la mafia che sfrutta i clandestini, sì, come no... e la cannetta che hai appena spento da dove viene secondo te? :-)

Anonimo ha detto...

Una macchina parcheggiata non viola la privacy altrui ma rompe i coglioni ai cittadini che devono usare tale spazio soprattutto se sono passaggi pedonali dove potrebbe passare un passeggino, attraversare un anziano o un disabile!!! Pubblicare la targa è dovere per il senso civile dei cittadini!!!!! cazzo, non è violazione della privacy!!! se no tutti fanno quello che vogliono CAPITOOOOOO ?? vi entra in c..... hem in testa o no? pubblicare tutto, videocamere ovunque e OLTE LE MULTE LA GALERAAA !!!!!!!

Anonimo ha detto...

...la privacy de che poi? stanno in un luogo pubblico, accettando il rischio di essere fotografati e multati (magari).

pago le tasse per rifare i marciapiedi, questi vengono ingombrati e devastati dal peso delle auto in sosta, e il problema adesso è la privacy dei coglioni che ci parcheggiano sopra?

Anonimo ha detto...

NO, il Garante della privacy ha stabilito che non si può, quindi se non camuffate le targhe gira gira vi ritrovate un altro giudice che vi condanna ad altri 5000 euro. Vedi te ...

Anonimo ha detto...

Le targhe andrebbero camuffate, così come i volti delle zingare che dite essere minorenni e che riprendete a Termini. Cosa che fare abitualmente con i volti dei passanti di ogni età ripresi per caso in foto con altri soggetti tipo i marciapiedi distrutti.

Chi parcheggia in curva è uno stronzo. Non posso derapare in tutta sicurezza con la mia bici pena mi arroti involontariamente Christian Rosso quando porta un autobus (sia perché quel giorno je va de lavorá o perché finalmente j'hanno dato er mezzo idoneo).

Tutti a fa le penne co la b-folk a Via Aquitania. Dajeeeee!

Anonimo ha detto...

Vabbè 1.31 PM, pure che c'è da pagare qualche multa non fa niente per RFS.
Poi RFS pubblicherà una richiesta di finanziamento e noi versiamo, lui fa casini e noi paghiamo.

Anonimo ha detto...

Intanto uno che si chiama Esposito non può certo essere piemontese Doc:minimo ha il nonno campano. Poi figurati cosa può capire di trasportistica uno che è favorevole al Tav... Questo era calato a Roma per sbaragliare la mafia di Ostia e dopo pochi mesi ha in mano l'assessorato. Sveglia! !!

C. Pautasso ha detto...

Ma dabon. Tà pröpi rason. Ca vada a caté 'n casul.

Anonimo ha detto...

E basta con sta privacy. Questa è gente che ha reso invivibile la città alle persone più deboli approfittando del lassismo delle istituzioni. In ufficio ci devono stare gli impiegati e sulla strada i vigili e le forze dell'ordine.
Questa città è diventata un cesso ed è giusto far vedere chi la sta riducendo in questo modo.

Rolando ha detto...

Appare paradossale come si invoca la legge sulla privacy (giusta, per carità) mentre si viola sistematicamente quella sulla sosta.
Forse ci sono leggi di serie A e leggi di serie B?

Rolando ha detto...

E comunque quale sarebbe il danno? Che tutti vedono che sono uno stronzo nel parcheggiare l'auto?
Se parcheggio bene evito alla radice il problema.
Che devono dire poi le vittime della sosta selvaggia? Coloro che rischiano la vita per attraversare la strada con gli incroci ingombri di auto che limitano la visibilità, i disabili che oltre a tutte le barriere architettoniche devono fare i conti anche con le auto sulle strisce, gli anziani con i carrelli della spesa, le mamme con i passeggini, i bambini con i trolley pieni di libri?
E' più importante la privacy o l'incolumità dei pedoni?

Anonimo ha detto...

Beh, sono sicuro che il giudice che condannerà RFS al pagamento delle multe per violazione della privacy troverà le vostre argomentazioni molto convincenti...

Anonimo ha detto...

Violazione privacy?
Sono 8 targhe spetta un'ammenta di circa € 2.000,00 ognuna pari ad un complessivo di € 16.000,00 + 2 anni di galera per ogni targa pari a 16 anni complessivi.
Con una giusta negoziazione RFS se la potrebbe cavare con un'ammenta di € 5.000 + 5 anni di reclusione.
A questo punto conviene fare un finaziamento a 12 mesi mentre per la galera sò caxxi vostri come fare!
Altro che tasse diventa il finaziare le cavolate di RFS!

Anonimo ha detto...

ma i vigili perchè vengono pagati???? che cosa fanno per meritare lo stipendio??? non le vedono in giro queste scene???? non hanno capito che dopo decenni di anarchia e di lasciar stare, la città non è più governabile? non si riuscirà più a stabilire un minimo di regole.
l'unica cosa da fare è trasferirsi in centro, muoversi solo a piedi (lasciando i carri dell'atac all'utenza senza biglietto) e il fine settimana scappare da questa latrina piena di ladri, sciatti, rubastipendio, imboscati, parassiti, barboni, persone alla deriva

Anonimo ha detto...

Sono tutte soste vietate per non pagare le strisce blu. Accade perchè oggi gli ausiliari non possono multare (anche se ci sono le strisce blu vicino) ed i vigili passano di rado rendendo proficua l'evasione. Il problema si risolverebbe attribuendo anche con provvedimento del sindaco o con altra modifica normativa facile da parte il potere di contestare tutte le violazioni della sosta, anche fuori dalle strisce blu.

Pecora che vive nella banlieu del Pigneto ha detto...

Ieri sera 40 negri hanno assalito i Carabinieri al Pigneto durante l'arresto di due immigrati spacciatori.

Ma il problema di Roma sono i parcheggi...

Il buonismo cattocomunita ci sta portando le banlieues in casa, SVEGLIA PECORE!

Serve un regime autoritario di estrema destra che riporti ordine e disciplina a suon di manganellate e ci liberi dalla feccia.

VIVA ORBAN! VIVA L'ESTREMA DESTRA! VIVA LA RENDORSEG!

SOLO CON SALVINI TORNEREMO A VIVERE SICURI A CASA NOSTRA!

Anonimo ha detto...

Eccolo il pecora benaltrista romanaro. Avete capito si? I problemi so' altri e al pigneto, mica che tutti i giorni migliaia di auto stanno in sosta selvaggia, rompono pure i marciapiedi in basalto oppure affossano le soglie dei marciapiedi in corrispondenza delle caditoie ostruendole e rendendole di fatto inutili.

Anonimo ha detto...

Ma questi che mettono un lenzuolo sopra il parabrezza della macchina, ma due euro e mezzo per un parasole classico da un marocchino al semaforo, non li possono spendere?

Francis Drake ha detto...

Io rettificherei il post originale con: in autentico stile "ITALIANO", non romano.
In realtà, con questa ennesima attestazione di fottuto buonismo, il neonominato ha solo ingenuamente (e stupidamente) tentato di ingraziarsi i sindacati e placarne gli ultimi rantoli di collera.
E poi, per favore, sulle origini non romane di molti dei nuovi assessori non prendiamoci in giro: qui solo una giunta comunale fatta di tedeschi doc potrebbe affrontare le cose con il giusto piglio autoritario e coerente.
Romani, milanesi, piemontesi, campani o siciliani cambia ben poco... mamma Italia (classe 1861)non ha saputo educarci ....
Le ex Province asburgiche del nord Italia, in questo senso, sono un po' più dotate di senso civico, ma ormai mamma Italia ha rovinato anche loro...

Anonimo ha detto...

"E poi, per favore, sulle origini non romane di molti dei nuovi assessori non prendiamoci in giro" infatti, tra l'altro il censimento ci dice che la popolazione romana è aumentata di 14 volte in 110 anni (1871-1980), pertanto è ragionevaole ipotizzare che a Roma ci siano sì è no appena 200 mila romani, gli altri, già è tanto se sono abruzzesi marchigiani ;.)

claudio ha detto...

seeeee certo RFS che ha le visioni e fa i filmini negli autobus urlando allo scandalo dell'autista pilota che corre e non rispetta i segnali che sballotta la gente e cre pericoli...poi vedi il filmato e non c'è nulla....lavorare noo?

Anonimo ha detto...

Coraggio, un'altra trentina d'anni e quando finalmente avremo oltrepassato l'oil peak, e i prezzi dei combustibili fossili inizieranno inesorabilmente a salire, finalmente inizierà il declino della societa del cemento e dell'asfalto, e tutti i culoni dalle gambe atrofiche che si muovono con il puzzolente esoscheletro metallico quadriruotato dovranno iniziare a rimettere in moto le gambucce...e sai che fatica, poi! Ahahahahahah!!!!

Anonimo ha detto...

Hai dimenticato gli umbri, porca zozza. Sono tra i più arabbattati ed arabbattanti! Sono sicuro che quello del lenzuolo sul parabrezza è uno di loro. Poi ci sono anche un sacco di sardi. Infatti il problema dei mammuttones periferici non trova soluzione da decenni ormai, e ci tocca convivere anche con loro.

Anonimo ha detto...

C'è già pronto il motore a fissione nucleare per ovviare all'oil prick. Sai che risate quando ti tirerò un fusto di residui radiattivi in corsa mentre pedali sulla Colombo?

Anonimo ha detto...

Ahahahahahah...il motore a fissione nucleare per le automobili!!! Ahahahahahah!!! Consiglio spassionato: un buon corso di fisica nucleare nonché la lettura di "Energia e miti economici" di Georgescu Roegen, e comunque rassegnati: le scatolette metalliche quadriruotate sono il passato, non il futuro!

Anonimo ha detto...

Dtake ha ragione. Io chiuderei tutte le scuole di balli latino americani, ad esempio, e re-introdurrei il valzer obbligatorio nelle scuole.

Anonimo ha detto...

A Milano, dove son nato e cresciuto ( con orgoglio ), una volta ho lasciato la macchina in divieto. Tornato ho trovato ceppi alle ruote. chiamo, pago e aspetto due ore che vengano a togliermele ( se non paghi non si muovono ). Lezione servita.
Qui i vigili li trovi al bar.
Penso che Roma sia il peggior esempio italiano in fatto di civiltà. Peccato che i romani, o vogliono aver ragione, o ti guardano inebetiti come per dire : " ma che ho fatto? O fanno tutti ".

Anonimo ha detto...

Peccato che negli ultimi decenni proprio un brianzolo doc ha fatto sprofondare ancor di più l'Italia nella vergogna a livello internazionale.
Sei orgoglioso anche di lui ? Eppure vien da Milano .....

Anonimo ha detto...

E perché il capo di Mafia Capitale e della Banda della Magliana, non è pure lui di origini milanesi (a sua volta manco sarà milanese ma originario di chissà dove)? ve l'ho detto, qui ormai i romani son stati tutti trucidati da Annibale a Canne, non c'è rimasto più 'gnente :D

Anonimo ha detto...

Esiste una logica, una qualsiasi possibile logica per la quale voi, proprio voi, affermate che se un dipendente denuncia le inefficienze della sua azienda deve essere licenziato? esiste una motivazione possibile per ritenere che il comportamento italico sia questo e non quello dell'omertà? spiegatemelo, perché io non ci arrivo proprio. Come mi capita spesso a proposito di questo blog.
Claudio

Rita ha detto...

Anonimo 4:33 PM, quando avremo oltrepassato l'oil peak te lo andrai a prendere in bicicletta fino a Taiwan l'Iphone 8000 per scrivere ca22ate?

Anonimo ha detto...

No ci andrà in mongolfiera con una scorta di legumi per alimentarne la fiamma.

Romano ha detto...

Ahò ma stai a scherzà! Sulle strisce blu te tocca de pagà.

Anonimo ha detto...

Ma uno che esprime un libero parere sull'azienda per cui lavora, merita di essere licenziato? Questa non è nemmeno più pazzia, questa è servitù talmente connaturata che ormai neanche ve ne rendete conto. L'azienda non è un "padrone", è un soggetto amministrativo che deve rispettare le regole al pari del lavoratore.
Meno male che in Piemonte è arrivata la civiltà, certo, contro questa omertà, una bella lotta.

Anonimo ha detto...

veramente forzoso... sappiamo tutti che quella zona è sempre piena di auto i sosta abusiva, i parcheggi sono carenti. Non è una giustificazione , per me si potrebbero rimuovere tutte tutti i giorni, se non hai il garage non parcheggio sotto le mura e non ti fai l'auto.

Tornando a noi, le auto che si vedono sono quelle rimaste a roma, probabilmente quando sono state lasciate i parcheggi erano pieni come lo sono tutti i giorni assieme ai giardinetti sotto le mura....

ShareThis