Ecco la causa dell'incidente in Metro B. Come possono due treni tamponarsi in galleria? Ecco come!

6 giugno 2015

Non è dietrologia, non è neppure intenzione di interferire nelle "indagini" (risate!) che ATAC ha dichiarato di portare avanti. È semplicemente, come dire, neorealismo. È semplicemente quello che potete esperire osservando il conducente del vostro treno quando andate in metropolitana: sta attento, è scrupoloso, si attiene alle regole? Spesso sì, molto spesso no. 

Conducenti che passano il loro tempo in cabina a fumare o, peggio, a spassarsela mandando e rispondendo a messaggini, mail, SMS, WhatsApp... Non è una leggenda o una cattiveria dei rompicojoni di Roma fa Schifo. È lo stato quotidiano dei fatti. Ed è l'unica spiegazione, al di là delle diciture burocratiche ("errore umano"), per cui due treni si possono scontrare e tamponare lungo dei binari. Poi chiaramente nel caso specifico di ieri può essere anche andata diversamente, non lo escludiamo, ma una delle ipotesi sul piatto è quella che vedete in questo filmato: un conducente che manda avanti il servizio disinteressandosi completamente del treno e continuando a smanettare sul suo smartphone.

In un paese normale avresti questi posti di lavoro (delicatissimi e dai quali dipende la vita di migliaia di persone ogni giorno) posti sotto videosorveglianza. Non per spiare h24 i lavoratori, ma per vedere cosa è successo in caso di incidente. Si potrebbe andare a sbobinare il minuto dell'incidente e si capirebbe come mai è accaduto. Qui da noi non è possibile, ce sta a praivasi, ce stanno iii sindacati, e mica se ponno spià gli onesti lavoratori sfruttati che guadambieno solo 4000 euro al mese ahooo. E anche sta volta tutti l'han sfangata perché non c'è scappato il morto...

La quantità di segnalazioni che riceviamo relative a conducenti "distratti" è industriale. Neppure le pubblichiamo più perché saremmo ripetitivi. Ora forse è l'ora di pubblicarne una più che eloquente e relativa proprio alla Metro B. Per sottolineare che il vero "errore umano", anzi disumano, è stato assumere e pagare lo stipendio ogni mese a certi animali. E che un altro ancor più grave "errore umano" è non licenziarli in tronco.

74 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

qualora ci scappasse il morto la sfangherebbero ugualmente, è già successo e succederà ancora

Bat21 ha detto...

È' un errore umano che non vengano licenziati, ed è un errore disumano il fatto che le realtà produttive del paese si debbano sobbarcare questo coacervo di illegalità, clientelismo, mafia, fancazzismo imperante, inefficienza estrema chiamato Roma

PXT ha detto...

Gli autisti, di ogni genere se si tratta di trasporto pubblico, dovrebbero lasciare i cellulari in appositi armadietti, salvo poi controllare le 'vitali' comunicazioni messaggistiche nelle pause. Punto. Tutto il resto sono stronzate. Spero ci siano telecamere nelle cabine e che si appuri il fatto. Licenziamento in tronco e divieto a vita di condurre mezzi pubblici per chi venisse colto in flagranza di reato.
Ma siamo in Italia.

Anonimo ha detto...

4000 euro??? Mannaggia io sapevo 10mila a buffoni!!!!!! A cazzaRi!!! A ridicoli

Anonimo ha detto...

Solo in un paese di truffaldini ,corrotti con una mentalita da quarto mondo....nel resto d 'europa e licenziamento in tronco e divieto di guidare a vita....e non ce sindacato o tribunale che ti difende....ve lo posso confermare con assoluta certezza...guido treni a lungo percorso per mestiere..

Anonimo ha detto...

Neanche accenti, maiuscole ed apostrofi lo potrebbero difendere.

Anonimo ha detto...

4000 euro.....forse li prendi tu....per scrivere certe cose imbeccate....i macchinisti non arrivano lontanamente alla metá della cifra che sbandieri...

Anonimo ha detto...

Il Ministero dei Trasporti invece di avviare un'indagine avrebbe fatto prima a chiamate voi che gia' sapete le cause. Ora gli posto il link.

Anonimo ha detto...

Stai scherzando? I blogger di Rfs oltre ad avere la soluzione per tutto, a saper pulire le strade meglio di un netturbino, a condurre un autobus meglio di un autista professionista e a conoscere le cause di ogni incidente, hanno anche assoluta certezza degli emolumenti mensili di ogni singolo dipendente. "C'ho i ritajiiiiii..." [cit.].

Rolando ha detto...

Sti cazzi de quanto pijano, nun se guida cor telefono, PUNTO E BASTA

Anonimo ha detto...

Ma Emanuele Di Porto ce l'ha la 104?

Anonimo ha detto...

Il sabato su questo blog e' bellissimo. C'e' il deserto. Quando lavorano tutti a lamentarsi perche' hanno visto due netturbini parlare. N
Ma lo sanno i vostri datori di lavoro (ammesso che sappiate il significati di questa parola) che invece di lavorare sbraitate come oche rubandogli connessioni?

Anonimo ha detto...

Intanto, ogni sera, la camerata Polverini, dopo un duro lavoro da parlamentare di destra, torna stanca ma orgogliosa nella sua modesta casa popolare all'Aventino. Casa che il marito ha "ereditato" dal padre che l'ha "ereditata" dal nonno.
La destra italiana è geneticamente bombarola (vedi biografia del pregiudicato Almirante) e ladra da sempre.
Si consiglia di tenerli lontani dalla stanza dei bottoni e di verificare l'ISEE della famiglia di Mr. "in Polverini" assegnataria da tre generazioni di casa popolare per diritto divino.
Fiorito che fa? Fiorito che dice?

Anonimo ha detto...

Quindi, oltre al meraviglioso anonimo che critica gli anonimi, ora il blog beneficia anche di colui che - leggendo in orario di lavoro evidentemente - critica chi scrive in orario di lavoro. Ma non è fantastico?

Anonimo ha detto...

Quella mail da Alemanno al clan
Un messaggio inviato dall'account dell'ex sindaco con il materiale elettorale viene recapitato all'indirizzo di posta elettronica dell'uomo della 'ndrangheta. Un nuovo particolare sul coinvolgimento delle 'ndrine per le elezioni europee del 2014

Anonimo ha detto...

tu dici i macchinisti non arrivano alla meta di 4000 euro? mi pare una cazzata ma ok te lo ocncedo . Ma porco dio lavorano per 4 ore e anche se prendessero 1600 euro mi girerebbero i coglioni. Non lavorano e stanno sempre co sti cazzo de smartphone.

Alex ha detto...

E' cmq auspicabile, qualora ci dovesse scappare il morto, che a defungere sia in primis il conducente che col suo comportamento incosciente provoca l'incidente mortale ...

Anonimo ha detto...

Il palazzo del Comune
occupato da Buzzi
per lucrare sui minori

La banda di Carminati occupò abusivamente uno stabile del Campidoglio per creare un centro di accoglienza per i minori e intascare i soldi degli appalti. Secondo gli inquirenti, su suggerimento di un dipendente pubblico

Anonimo ha detto...

Avete voluto la simpatuca sinistra dei sindacati? Questo è il frutto delle vostre scelte.

Anonimo ha detto...

Disse l'anonimo.
Si, beh se rompi i coglioni ai netturbini ma tu rubi al tuo datore di lavoro per sfogare le tue frustrazioni sei un Brunetta.

Anonimo ha detto...

Ancora esistono persone umane che differenziano la sinistra con la destra? A Roma sono sempre andate d'amore e d'accordo. Ma anche nel resto d'Italia. Catto/Fascio/Comu li chiamavano, no? Roma è una grande mangiatoia. Il problema è che a furia di mangiare qua e la là mangiatoia s'è rotta ... Occorrerebbe licenziare chi doveva controllare e non l'ha fatto e riconsiderare il deleterio ruolo della Chiesa di Roma, il vero potere sempiterno all'interno della Capitale. Ciao e smettiamola di fare polemicuccia da cortile sulla destra e sulla sinistra, please

bat21 ha detto...

Questa e' stupenda....
Veramente meravigliosa! Fonte?

Anonimo ha detto...

L'altro giorno ho visto un cane che cagava, ma come si puo' in una capitaleuropea vedere un cane che caga?

Anonimo ha detto...

Ieri c'era un ragazzo che ha accostato in doppia fila per far scendere un'anziana disabile. Come si puo' in una capitaleuropea avere ancora dei disabili?

Anonimo ha detto...

A Madrid, Londra, Oslo, Vienna, Nuova York e Amsterdam non ci sono cani e disabili, adeguiamoci.

Anonimo ha detto...

Ce mancherebbe pure:
Pe lavora' 4 ore al giorno e gioca' co na levetta ma quanto cazzo voi pia?
E manco quello fate perche giocate col cellulare.
Godetevela finche potete presto sarete rimpiazzati da un programma.
Accellero-freno-fermata.
Mi sorprende che ancora ve pagano

Anonimo ha detto...

Mamma mia i commenti dell ebreo

Anonimo ha detto...

TUTTI AR MAREEE, TUTTI AR MAREEE...
DA LUNEDI' CI RICOMINCEREMO A LAMENTAREEE...
DALLE NOVEEEEE..
NON DALLE SETTEEEE.
HAI VISTO MAI CHE LAVORAMO.

Anonimo ha detto...

A Torino (ITALIA) la metro è telecomandata... (oltre ad avere le doppie porte di sicurezza, nemmeno un graffito e di una pulizia estrema!). Prendere esempio magari???

Anonimo ha detto...

A Madrid, Londra, Oslo, Vienna, Nuova York e Amsterdam non ci sono cani e disabili, adeguiamoci.

Invece vorrei proprio partire da questa frase provocatoria perchè nasconde una grande verità.
Quando andai in Germania (berlino, hmaburg, munchen) mia ccorsi che c'erano MOLTI disabili e MOLTE carrozzelal in giro per strada, nei super, nei caffè, in banca.
MOLTI di più di quanti ne vedevo a Roma.

La verità è che sono città senza dopia fila, senza parcheggi intralcianti, senza degrado, marciapiedi sgombri di bancarelle, zozzoni, castagnari, etc etc.
nessun motorino sul marciapiede.
Pochissimi ostacoli da "CAFOANGGINE ROMANARA"..

Ho concluso che in Italia e special modo a Romietta biella costringiamo i DISABILI a stare reclusi in casa.
A non uscire di casa.
Gli neghiamo la libertà di movimento.
Dif are la spesa.
Di prendere un caffè da soli.

Ecco perchè non se ne vedono in giro così tanti come dovrebbe essere normale...
Li constringiamo a stare RECLUSI in casa.

Anonimo ha detto...

Nel 2012 erano più di 2000 euro per 3 (dico tre) ore di servizio al giorno... vanno quindi sommati gli introiti del secondo e forse terzo lavoro... http://m.ilmessaggero.it/m/messaggero/articolo/ROMA/203364

Anonimo ha detto...

Quest'incidente è stato proprio la ciliegina sulla torta di uno sciopero bianco che dura da giorni... treni lumaca sulla A e frequenze dei treni da città di montagna...

Anonimo ha detto...

Scusate, piu' sotto c'e' un post di pompini dedicato a Madrid, dove, se non erro pochi anni fa morirono molte persone per un incidente ferroviario. In quanti sono morti ieri?

Anonimo ha detto...

Ah sor Polenta delle 12:52 guarda che pure la metro C di Roma è automatica e c'ha le porte di banchina.
Certo è già sporca che fa schifo, ma che c'entra?
I ROMani so' sporchi di natura, lo imparano in famiglia fin da piccoli. Vedono la madre che butta la monnezza sul pavimento di casa e ce la lascia pe' due anni e se credono che è normale.
Le mamme ROMane ortre che racchie so' pure le più zozze der monno, se sà! Da piccole in camera nun c'avevano il poster del cantante appeso ar muro, ma la polaroid dello zingaro der semaforo.
Stiamo ancora a piantare le puntarelle nella vasca perché non sappiamo a che artro po' servì!!!

Anonimo ha detto...

Tutti i dipendenti delle municipalizzate vanno licenziati e riassunti da società private ... Poi voglio vedere se tamponano in treno mentre stanno chattando.

Meteorite ha detto...

Nelle vetture "moderne" dei coinvogli usati per le metropolitane dovrebbero esserci installati dei dispositivi di sicurezza di prossimità, così come sul tracciato ferroviario. La cosa più probabile è che questi sistemi vengano esclusi manualmente nelle ore di traffico intenso ovvero di punta, e l'errore umano può capitare (altrimenti non esisterebbero questi dispositivi). Poi da cosa sia stato generato o meno tale errore, questo non può essere opera di dietrologia spiccia come si fa nel post.
Quando si lavora si commettono anche errori, e per questo le persone che svolgono determinati ruoli hanno stipendi più alti per le responsabilità che devono assumersi. Non mi sembra che questo genere di incidenti avvenga così frequentemente da poter fare certe dichiarazioni come quelle di questo post. Poi che il servizio pubblico dei trasporti di Roma sia al collasso, insufficiente, fatiscente, con gente che si ruba soldi pubblici ad esso destinato e fabbrica biglietti fasulli, che esistano molte assunzioni fatte in maniera clientelare, etc. è un altro discorso su cui si può convergere e di certo non è negabile.
Incidenti di questo genere sono capitati anche in altre città dove la situazione è ben migliore di Roma, e continueranno ad accadere (si spera sempre con conseguenze e frequenze minori via via che tecnologie del caso e gestioni umane si evolvono nel tempo).
Riguardo il voyeurismo imperante, per cui si crede che con una telecamera si risolvano tutti i mali del mondo, vorrei ricordare all'autore l'episodio, nemmeno tanto lontano nel tempo, del pilota Lufthansa Germanwings.

Anonimo ha detto...

2:49

quindi siccome "il sistema e' al collasso" e' tollerabile che si vedano (e spesso, che li abbiamo visti tutti) conducenti al telefonino?

Non e' che e' il contrario, il sistema e' al collasso proprio perche' e' pieno di gente cosi'? Oltretutto, immagina che in ATAC entrasse per miracolo un dirigente onesto e capace. Secondo te degli autisti del genere sarebbero cooperativi, o farebbero ostruzione perche' tutto sommato preferiscono l'andazzo di oggi che non lavorare sul serio?

Pensaci - questi comportamenti sono l'humus su cui si innesta e sopravvive la corruzione ai piani alti. Si fanno da alibi a vicenda, questi farabutti.

Anonimo ha detto...

Vi prego, invece di polemizzare tra noi, rendiamo omaggio col dovuto rispetto e silenzio alle centinaia di morti del tamponamento ferroviario di ieri.

Meteorite ha detto...

Trollotto delle 15:07 hai seri problemi cognitivi se pensi di poter manipolare il mio commento in questo modo. Get a life.

Anonimo ha detto...

Ah beh, se lo scrive quella fonte autorevolissima, mai schierata, del Menzognero, alzo le mani.

Anonimo ha detto...

Il Messaggero ha scritto che guadagnano piu' di 2000 euro per 3 ore di lavoro. Mi chiedo come mai Napolitano prima e Mattarella ora non abbiano mai pensato alla carriera di macchinista.
La finite cor vino o no?

Anonimo ha detto...

non si contesta quanto guadagnano, si contesta che mentre lavorano fanno i cazzi loro. Anche sugli autobus stanno sempre co sto cazzo di telefonino in mano. Sarà pericoloso? anche con l'auricolare. Voi fa l'autista pubblico, stipendio sicuro, pensione sicura? E' una teRiBBile richiesta domandare di evitare di giocare coi telefoni mentre lavorano?

Anonimo ha detto...

Avete mai pensato, voi di rfs, ad intraprendere la carriera di perito in infortunististica stradale/ferroviaria?

Anonimo ha detto...

Sheldon si e' espresso su questa vicenda?

Anonimo ha detto...

-rimpiazzare autisti incompetenti con programmi avanzati-
Forse sul bus e' piu complesso,ma a guidare su un binario dove non ce nessun altro ce vo coraggio a chiamalla "professionalita'".

Anonimo ha detto...

Anche a non usare apostrofi ed accenti "ce vo coraggio".

Anonimo ha detto...

TROLL-Pugnettini fagliela vedere tu! Porta avanti la lotta di apostrofi e accenti, insisti che la metro è sicura e i macchinisti prendono stipendi da fame! Stai gettando scompiglio nei commenti: oggi hanno abboccato in due! DAJE PUGNETTINI-TROLL GETTA SCOMPIGLIO!

Anonimo ha detto...

Ti giuro scrivo solo per te. Amo la tua bile e amo fartici cascare sempre (e perdessi un colpo amico mio) ahahah. La verita' e' che ho un negozio di componenti hardware e la distruzione di tastiere (tanto siete in grado di fare solo quello) mi porta introiti.

Anonimo ha detto...

AHAHAHAHA GRANDE PUGNETTINI SAPEVO CHE ERI QUI! :D
Mezza Roma parla di Pugnettini-TROLL e del suo genio nel deviare le rigorosissime discussioni nei commenti anonimi severamente moderati di RFS!
GETTA SCOMPIGLIO NEI NOSTRI QUORI, SEI IL TROLL PIU EFFICACE CHE C'E'!

Oddio che bile che ho! E' tutta colpa di pugnettini-troll, ma prima o poi troverò un modo di vincere una discussione con un anonimo su internet, e allora non ce ne sarà più per nessuno!

Anonimo ha detto...

E che ci vuole! Tiro una leva ed il treno va, ne tiro un'altra ed il treno si ferma, spingo un bottone e si aprono le porte.
La frenatura di un treno non è la stessa cosa che fermasi con la Panda al semaforo.
Se conoscete un macchinista, ma anche un tranviere, provate a farvelo spiegare, prima di pontificare a cazzo.
Questo, naturalmente, non ha nulla a vedere con errori umani distrazioni, telefonini ecc ...

Anonimo ha detto...

Pugnettini one love <3

Anonimo ha detto...

Ma prendere numero di matricola, dare due sonori ceffoni al tipo, e denunciare?

Anonimo ha detto...

Io una mia opinione me la sono fatta e coincide con quella di rfs più o meno:
Nell'ultimo tratto della metro b verso laurentina, c'è una curva. Il macchinista probabilmente stava giocando col cellulare e non ha visto i semafori e le indicazioni. Appena passata la curva si è ritrovato il treno davanti ed è successo quel che sapete.

Anonimo ha detto...

In una città dove ci sono migliaia di persone che ogni mattina guidano parlando al telefono, che non allacciano le cinture, che non le allacciano neanche ai propri figli i quali stanno allegramente vicino ai propri genitori, se non in braccio, non possiamo meravigliarci ed indignarci di cosa fanno gli autisti dei mezzi pubblici che non sono altro che la elevazione alla ennesima potenza di tutte le infrazioni che fanno quotidianamente tanti normali guidatori.
Sono lo specchio di una città sciatta ed allergica alle regole sempre e comunque.
La differenza è che questi "professionisti" hanno la responsabilità delle centinaia di persone che ogni giorno trasportano.
Ma qui vige l'intoccabilità e la "praivacy" e pertanto diciamo che questa volta è andata bene aspettando la prossima tragica notizia perché tanto non cambierà neanche una virgola né da parte di alcuni autisti pubblici né da parte dei normali guidatori di auto che continueranno nei loro comportamenti irresponsabili che non coinvolgono solo loro ma anche i propri figli.
Magari fra questi c'è anche qualcuno che ha scritto poco sopra....

Anonimo ha detto...

A me non mi importa se 2000 euro 1 euro 5 euro al mese...... Se hai accettato questo lavoro dei stare attentissimo perché hai in mano la vita di molte persone, tu che parli spero che domani ti acciacchi un bus mentre l autista gioca al telefono

Anonimo ha detto...

La nostra vita in mano ad un deficiente!

Anonimo ha detto...

Unica soluzione .. LICENZIAMENTO IN TRONCO !!!! Ma nessuno ha le aplle per farlo ..

Anonimo ha detto...

ANONIMO giugno 06, 2015 8:45 PM

Hai perfettamente ragione ... vedrai che è andata proprio così

Anonimo ha detto...

Io ho l'I pad air della apple.

Anonimo ha detto...

Non avete capito che in Italia i dipendenti pubblici non possono essere licenziati neppure se ammazzano e rubano? Basta guardare telefilm americani!

Anonimo ha detto...

Dio è un bashtardo, mannaggia a lui e alla stella cometa!

Anonimo ha detto...

Allora, qui il discorso è abbastanza complesso. Prima di tutto è necessario capire un po' come si distanziano i treni su una metropolitana (ma anche su tutte le ferrovie, anche se qui i regolamenti sono diversi). Ogni treno è distanziato da un altro tramite una suddivisione della linea in tratte, denominate "sezioni di blocco". Ciascuna sezione è protetta da un segnale luminoso (che potremmo anche chiamare "semaforo, ma non lo si chiama così), e ciscun treno, a mano a mano che procede, lascia alle sue spalle il segnale disposto a via impedita, cioè rosso. Ora, ogni segnale luminoso può assumere un certo numero di aspetti, che variano a seconda delle condizioni di percorribilità dell'itinerario a valle, tenendo conto anche delle caratteristiche plano-altimetriche della linea. Gli aspetti sono: rosso imperativo (0 km/h), rosso permissivo (15 km/h), rosso/giallo (30 km/h, si usa quasi esclusivamente prima di scambi in deviata), giallo (50 km/h), giallo lampeggiante (65 km/h), verde (80 km/h). Ora, un treno che si trova davanti un altro fermo troverà, in una tratta dritta, dapprima il verde, poi il giallo fisso, poi un rosso permissivo (che impone velocità massima 15 km/h e marcia a vista), poi un altro rosso, che può essere o anch'esso permissivo o imperativo (quest'ultimi si trovano in determinate situazioni). Ora, un rosso permissivo può essere superato, ma a marcia a vista e non superando la velocità di 15 km/h, tenendo presente che la sezione di blocco davanti può essere occupata da un altro treno. Marcia a vista significa che il macchinista non ha una garanzia che davanti a se la linea sia libera, ed ecco che deve procedere a velocità ridottissima accertandosi visivamente (guardando) che davanti non ci siano treni. Non solo, ma in queste situazioni è buona norma tenersi in contatto telefonico con il DCT (Dirigente Centrale Traffico), che sarebbe il regolatore della circolazione sull'intera linea, il quale ha di fronte un quadro con tutta la posizione dei treni istante per istante. A quest'ultimo si telefona dicendogli, più o meno: "salve, qui ii treno numero tot, sono fermo al segnale numero tot disposto a via impedita, cosa debbo fare?". A questo punto, il DCT deve dire "Treno numero tot, hai la sezione davanti libera, prosegui ma con marcia a vista", oppure anche, in alcuni casi, potrebbe dirgli "fermati, perchè hai un treno davanti a te". Il rosso permissivo, comunque (riconoscibile da una lettera P posta sotto le luci semaforiche) può anche ssere superato d'iniziativa da macchinista, ma sempre (ripeto) con cautela, marcia a vista e velocità massima di 15 km/h. Il rosso imperativo, invece, che protegge punti particolari della linea, non deve mai essere superato d'iniziativa, ma sempre e solo dietro autorizzazione del DCT, ed in casi particolari.
Ora, va precisato che il mancato rispetto di un segnale è protetto da una apparecchiatura di sicurezza, che non solo ripete in cabina di guida l'aspetto dei segnali, ma interviene automaticamente, riducendo la velocità del treno. Non solo, ma in caso di superamento di un segnale rosso, suona una campana di avviso in cabina, che il guidatore può azzittire entro 3 secondi premendo un pedale.
Ciò premesso, cosa possa essere successo nel caso specifico chiaramente non lo si può dire con certezza: sarà l'inchiesta a stabilirlo.
In ogni caso, chi fosse interessato al significato dei segnali della metropolitana, lo può trovare a questo link:

http://www.ilmondodeitreni.it/metrobsegnali1990.htm


Meteorite ha detto...

@15:19 ma sei matto ad usare logica e razionalità su questa cosa?!? Poi ammetti che si puó guidare un treno e contemporaneamente usare un telefono, e che non è una operazione chirurgica a cuore aperto che richieda il massimo dell'attenzione cosciente su ogni singola "manovra" che si fa e dispositivo che si usa (ma questi signori qui quando guidano l'auto che fanno a mente ripetono tutti i passi che devono compiere per cambiare marcia?!)
Ma poi con le vetture in perfetto stato di manutenzione che circolano sulle ferrovie, ma ti pare che ad esempio non possa essersi trattato di un guasto o di freni non perfettamente funzionanti? Ma poi come ti permetti di dare lezioni su questa cosa?

Anonimo ha detto...

Un guasto o freni non funzionanti è possibile, ma anche in quel caso non può succedere nulla per un semplice motivo: la logica di tutti questi sistemi, come filosofia progettuale e come disposizioni di legge, è del tipo a "sicurezza intrinseca", vale a dire che in caso di un guasto di qualsiasi tipo il treno comunque si ferma. Tra l'altro, un treno della metropolitana ha diversi sistemi di frenatura: freno di servizio, che a sua volta è sia elettrico che pneumatico, freno di soccorso pneumatico e freno di stazionamento a molla, concepito che in assenza di aria il treno rimane comunque frenato. Casomai, potrebbe succedere che un'apparecchiatura di sicurezza venga magari temporaneamente disinserita, ma anche questo deve essere fatto seguendo determinate procedure, e comunque in alcuni di quei casi la regola impone che il macchinista non viaggi solo, ma venga coadiuvato da un agente abilitato. Anche se la manutenzione non è perfetta, comunque in genere ci si sta attenti a questo.
D'altra parte, la linea B funziona dal 10 febbraio 1955, e questo è praticamente il primo incidente che coinvolge viaggiatori, per giunta non mortalmente. Quindi, statisticamente parlando, il sistema è comunque sicuro. Certo, ipoteticamente parlando, il mancato rispetto di certe disposizioni, o il loro ossevarle in maniera superficiale e con scarsa attenzione (e non sto dicendo che sia questo il motivo, parlo solo per ipotesi che faccio solo per "scuola") qualche incidente lo possono provocare.

Anonimo ha detto...

Ad anonimo giugno 06, 2015 12:52 PM: se è per questo, una metropolitana a guida automatica l'abbiamo anche a Roma: la linea C.

Anonimo ha detto...

Ad anonimo giugno 07, 2015 7:15 PM: guarda che io non ho dato nessuna lezione, ma siccome me ne intendo di questi sistemi perchè ho studiato tecnica ed ingegneria ferroviaria, mi è sembrato utile far capire come funziona un sistema sconosciuto ai più ,per poterlo eventualmente commentare un po' più seriamente, senza scadere in luoghi comuni e concetti errati. E solo con la logica e la razionalità si può capire il perchè accadono certe cose. D'altra parte, la mia descrizione la si può trovare in diverse pubblicazioni, nonchè su internet, se uno la cerca.
Circa il guidare e il telefonare, nel caso della metropolitana è più che ammesso, se si deve comunicare con il Drigente Cntrale Traffico. Anzi, in alcuni casi è anche obbligatorio farlo.

Anonimo ha detto...

...naturalmente, generalizzando il discorso, questo non toglie il fatto che il macchinista non può e non deve comunque permettersi di distrarsi, tantomeno quando si ha a che fare con il superamento di un segnale rosso permissivo, nel qual caso (come già detto dianzi) si deve andare al massimo a 15 km/h e con marcia a vista, quindi con accertamento visivo delle condizioni di percorribilità dell'itinerario che si ha davanti. I sistemi metropolitani e ferroviari, per loro natura, impongono una rigida e stretta osservanza dei regolamenti di esercizio.

Anonimo ha detto...

C'è anche da dire che, per aumentare ulteriormente sicurezza e potenzialità della linea, l'ideale sarebbe effettivamente trasformare le metropolitane A e B romane in metropolitane a guida automatica, come ad esempio la linea C stessa. I treni attualmente in servizio su queste due linee (anche i meno recenti della B) sono già predisposti per il funzionamento senza macchinista, ma il problema è che prima di tutto occorrerebbe applicare le porte alle banchine delle stazioni (come appunto silla metro C), e poi occorrerebbe modificare radicalmente il sistema di comando e controllo del movimento dei treni. Tutto questo è fattibile, ma con costi notevoli e, probabilmente, con interruzioni magari anche prolungate del servizio, quindi la vedo difficile come soluzione, anche se non impossibile.

Anonimo ha detto...

Sull'incidente si possono fare tutte le ipotesi che si vogliono, ma restano ipotesi.
Un dato di fatto è che tanti ( assolutamente non tutti ) conducenti di metro dovrebbero essere sanzionati o licenziati, fumare è una pratica diffusa , come utilizzare le apps dello smartphone ( magari si limitassero alla telefonata ) , come è anche prassi fare accomodare in cabina numerosi amici colleghi ( una volta ne ho contati 5 ) e schiamazzare ....
Il controllo di cosa succeda in cabina ( e non solo ) risolverebbe tanti problemi di sicurezza.
Onore a quelli ( e sono tanti ) che in un casino totale come questo, svolgono comunque con diligenza il proprio lavoro.

Anonimo ha detto...

Certamente, però è anche necessario che, a fare certi lavori che comportano determinate responsabilità, venga messo personale maggiormente selezionato, serio e affidabile a livello di comportamento, nonchè adeguatamento preparato a livello di corsi formativi. Con questo generalizzo un discorso, ovviamente, non mi riferisco a nessun caso specifico.

Anonimo ha detto...

Un altro incidente assurdo all'eur (direttrice Fiumicino!) e la metro B1 (la nuova metro sotto multipla inchiesta) che va a fuoco, al quartiere Africano.
Sveglia! Incidente...certo, qualcuno spera che questo "incidente" sia incidente...sui processi :-)

Anonimo ha detto...

30 anni che faccio le foto all'auti ai tram alle metro, treni e qualunque forma di TPL (funicolari a Napoli, rete tramviaria di Melbourne....da qui il mio nick)e praticamente l'ultima volta che ho tirato fuori la macchina fotografica e si sono fatti i cazzi loro risale al Giubileo del 2000.


Dopo quella data difficilmente riesco a fare quello che faccio per passione dal Gennaio 1985 ad oggi, senza venir avvicinato da questa o quella guardia di turno.
(Nel '90, fotografando gli ultimi autobus F 480 Turbocity in arrivo all'epoca, un finanziere uscì dalla scuola e mi accusò di aver fotografato il seggio....)

Invece che fa questo novello Ruggero Orlando? Filma uno che guida un MB mentre smanetta al telefonino? E lo fa avendo a disposizione ADDIRITTURA LA PORTA APERTA?

INIZIO A RIDERE ORA?


UAHUAHHAHHAHHAHHUAHHHUAHHHUHHAHHAHHAHHAHHAHHAHHA'

E poi? Aspettate, il bello viene adesso!!!!! Una voce misteriosa fa la battuta del tipo "nun poi firmà" e se vede che inquadra per tera?
Ma chi è che vòle giocà alla CNN e daje, ma davero séte così cojoni?????

Co' li scheletri che c'hanno dentro l'armadio l'unica possibilità che hai di filmare in metrò è di essere bionda e con minigonna girovagina e questo fa er "firmetto di denuncia"? (pubblicato solo da RFS perché una cosa del genere sarebbe stata da Messaggero in su)....sì...e io sò Brad Pitt!


Ma perché se certa gente se fa i "fimretti de denuncia" da sola (autonomamente intendevo dire eh? non da sòla nel senso di bidone...)voi ce cascate co' tutte le scarpe? Lobotomizzati de smanettamenti ar telefonino nu riuscite neanche a distingue na fregnaccia come questa....

Come quella dii vigili a S. Pietro cor senegalese che je rifrega la roba da venne "Volante 1 a volante 2 Maschio, di colore, altezza circa 1 e 90 sta correndo verso Via della Conciliazione..." ridicoli come sete giusto sta città teatrino ve meritate...



Tramvinicyus, anche oggi non è un robot.
Trasporto pubblico urbano come primo social network della storia (1845)

chenlina ha detto...

chenlina20160421
nfl jerseys wholesale
north face outlet
cheap toms
hollister clothing
jordan 3 white cenment
timberland boots
tiffany outlet
coach outlet
nike store outlet
cheap jerseys
michael kors outlet
michael kors outlet
coach outlet
abercrombie outlet
adidas originals store
burberry outlet
longchamp outlet
longchamp bags
coach outlet online
supra shoes
coach outlet
toms shoes
louis vuitton handbags
jordan 6
fitflop sandals
jordan retro
ray ban sunglasses
michael kors outlet
ralph lauren polo
oakley vault
ray ban sunglasses outlet
coach outlet
coach outlet
kd 8 shoes
adidas outlet
louis vuitton purses
coach outlet
adidas superstar
running shoes
coach factorty outlet
as

xjd7410@gmail.com ha detto...

louis vuitton outlet
basketball shoes
kobe bryant shoes
fitflops
replica watches
coach outlet
uggs australia
supra sneakers
rolex submariner watches
air jordans
ray ban sunglasses
hollister clothing
rolex watches outlet
michael kors handbags
christian louboutin shoes
jordan 4
insanity workout
fitflops sale clearance
jordan retro
longchamp bags
lebron james shoes 13
polo ralph lauren
michael kors outlet
hermes birkin bag
canada goose coats
ugg boots
nike roshe run
michael kors uk
louis vuitton
chenyingying20160810

ShareThis