I risciò come i camion bar. Ecco come si crea dal nulla uno scempio decennale alla romana. Possiamo seguirlo dall'inizio

29 giugno 2015







Prendi qualcosa che non esiste. Dagli un permesso provvisorio per esistere. Fai accedere a questo "permesso", sebbene provvisorio, delle realtà che non accedono perché sono le migliori o perché hanno vinto un bando, ma per altri motivi. Ammanta tutto di necessità e buone azioni. Fai crescere il fenomeno. Ti troverai a doverlo gestire per decenni, vedendoti accusare, quando lo vorrai debellare, di voler mandare sotto ad un ponte "decine di famiglie". Come se quell'abuso, proprio grazie alle tue scelte, fosse diventato un diritto.

Ma fino a ieri, ovvero fino a quando non facevano i riscioisti abusivi, questi padri di famiglia cosa facevano? 

Quello che sta succedendo con i risciò ricalca, nella zona di Fori e Colosseo, quel che è successo con i camion bar. Autorizzati temporaneamente nel 1990 per i Mondiali i secondi; autorizzati temporaneamente come mezzo di reintegrazione dei detenuti i primi. E anche il resto è simile: tasse a vantaggio dell'amministrazione zero, zero bandi di gara, prepotenza assoluta, Vigili che fingono di non vedere.

Stanno insomma creando a tavolino un'emergenza che non c'era. La stura la diede Alemanno, ma poi la cosa è esplosa quando l'area di Fori e Colosseo è stata pedonalizzata. La pedonalizzazione è durata poco perché ora grazie a questi mostriciattoli a tre ruote con pedalata (super) assistita, girare in bici e anche a piedi in zona è più pericoloso di prima. Polizia Municipale e Assessorato ai Trasporti ci hanno provato, a regolamentare la cosa, per ora senza riuscirci. Intanto i risciò aumentano, urlano "taaaccsiii" ai turisti facendo una concorrenza sleale assurda ai taxi autorizzati, sfrecciano, espongono sulle superfici dei mezzi pubblicità totalmente illegale, provocano incidenti in attesa del primo vero morto ammazzato, si allargano ben oltre l'area pedonale andando fino a Piazza Navona o al Vaticano, basta pagare (tanto). E accampano diritti, ovviamente, come li accamperebbe chiunque lasciato fare in questo modo. Vai sulle loro pagine Facebook e ti rendi conto che si sentono padroni dell'area e non si capacitano del motivo per il quale il Comune non dà loro ufficiali autorizzazione. Come se fossero dovute. 

L'amministrazione decide che vuole dare alcune licenze di risciò? Decidesse quante e dove e le mettesse a bando (non prima di aver scritto un regolamento cui questi arnesi si dovranno attenere). Prima di allora è solo la solita squallida tolleranza dell'abusivismo che già mille volte abbiamo visto in questa città. Prima di allora è solo la solita squallida incapacità di gestire e governare i problemi.

25 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

"....Fai crescere il fenomeno. Ti troverai a doverlo gestire per decenni, vedendoti accusare, quando lo vorrai debellare, di voler mandare sotto ad un ponte "decine di famiglie". Come se quell'abuso, proprio grazie alle tue scelte, fosse diventato un diritto........."
Parole sante, in Italia ed i particolar modo a Roma ha sempre funzionato cosi': il fintobuonismo del cazzo con il quale i politici corrotti hanno conservato il proprio potere e bacino elettorale, massacrando la cosa pubblica....

Anonimo ha detto...

3...2....1...
aspetto il primo commento che dice :"eeh ma almeno lavorano!"
RFS è piena di gente cosi

Anonimo ha detto...

Eppure basterebbe applicare il codice della strada, perché questi mezzi sono tutti illegali dal momento che hanno una potenza alla ruota superiore a 250 W. Per essere considerati biciclette a pedalata assistita infatti la legge prevede che non devono superare i 25 KMh e disporre di un motore elettrico (senza acceleratore manuale) non superiore a 250 W.
Potrebbero essere tutti sequestrati ma naturalmente questo a Roma non succede. L'illegalità fa comodo a tanti, troppi.

Anonimo ha detto...

Le licenze saranno le stesse gestite dalla "famiglia" dei camion bar ...

I vigili urbani fanno finta di non vedere ... ma perchè hanno mai lavorato in vita loro i vigili urbani?

Anonimo ha detto...

Città in preda ad ogni più assurda oscenità. ..siamo stai governati per tanti anni da sindaci talmente inetti che neanche con la zappa in mano saprebbero cosa farci.una cosa però voglio dirla:la colpa di tutto ciò è nostra.li abbiamo messi li noi e sempre noi siamo complici di tutto questo.a molti va bene così visto che hanno una cultura rurale....siamo questi dobbiamo conviverci....che schifo

Anonimo ha detto...

Perfetto nulla da aggiungere, al limite si aspetta la cazzata quotidiana del trollino, ma forse sta al mare.

Anonimo ha detto...

io aggio investito nei riscio. ne aggio comprato tre licenze per tutta la famiglia mia. ora devono restare per tanto tiempo

Anonimo ha detto...

Fa caldo,
gli occhialoni si appannano per il sudore,
mamma mi urla che e' pronto in pranzo,
insalata di riso,
acqua a temperatura ambiente,
senno' si scioglie il corpo,
non ho tempo,
in citta' i gabbiani prendono il sopravvento,
mi dispiace mamy,
i riscio' son piu' importanti,
il vicino di casa ha fatto cagare il suo cane,
marciapiede defecato,
io l'ho fotografato,
lo postero' a Tonelli,
sulla spiaggia e' pieno di fregna,
ma io resto qui, a casa, sempre all'erta,
forse dovrei conoscere carnalmente delle donne,
troppa fatica, un click dello smartphone,
il pem pem sulla tastiera mi bastano.
Non chiedo altro.

Anonimo ha detto...

DAJE TROLL PUGNETTINI IL POETICO!!!!
GENIO TOTALE!!!

Ci sei mancato, ma che sei stato al mare co mamma?

Anonimo ha detto...

Il nerd ci casca sempre,
lo faccio apposta,
scrivo due parole e lui,
come un cane addestrato che risponde al padrone,
-e ce l'ha un padrone, haivoglia-
subito si manifesta,
che vita grama,
perdere la vista davanti un pc,
rispondendo a sollecitazioni,
come i criceti,
fare rapporto al padrone a fine giornata,
stare all'erta,
qualcuno la pensa diversamente,
auguriamogli di morire,
cosi' fanno i vero uomini.
Anche oggi gistruggerai una Tastiera,
l'ennesima,
il petto di pollo ti ha fornito carburante,
ma si sta esaurendo,
c'e' la redbull in frigo,
non ne abusare,
Sheldon insegna.
L'ennesimo giorno sprecato,
al servizio del gestore,
stanotte nel tuo lettino ad una piazza,
forse saprai dargli un senso.

Anonimo ha detto...

Pugnettini sei il mio mito lo sai?

Senti ti volevo chiedere, ma nella rappresentazione del nerd che hai nella tua mente malata, il suddetto nerd, sta in giro con lo smartphone o sta a casa a battere i pugnettini(TM) sulla tastiera del PC? Perché le due cose mi sembrano in contrasto tra loro, non trovi? O è una licenza poetica tipica del tuo genio incommensurabile?

PUGNETTINI ONE LOVE <3

Anonimo ha detto...

I vigili urbani giocano a rimpiattino con i venditori di aste selfie. A volte mi fermo a osservarli per qualche minuto mentre il sole tramonta dietro i fori e mi ricordano la mia infanzia. Tanta tenerezza.

Anonimo ha detto...

[Sull'aria de "Il Grande Mazinger"]

TROLLA
si tuffa dalle
tastiere giù in picchiata
Se sei Tonelli
trema è già finita
Coi pugnettini atomici
Il TROLL
PUGNETTINI
TROLL

FORTE
Con una mano
spacca gli occhialoni
Con l'altra tira
fuori petti di pollo
Non c'è chi è forte
più di te
PUGNETTINI
TROLL
PUGNETTINI

HA LA MENTE
DI UN MACACO
MA TUTTO IL RESTO
FA DA SE
NON CONOSCE LA PULIZIA
NE SA IL CIVISMO CHE COS'E'

SE LA CANTA SE LA SONA
SEMPRE TROLLERA'
PUGNETTINI
TROLL
PUGNETTINI


Anonimo ha detto...

Autorizzati temporaneamente nel 1990 per i Mondiali i secondi; autorizzati temporaneamente come mezzo di reintegrazione dei detenuti i primi.
Vigili che fingono di non vedere.

ma se dici che sono autorizzati....

Moralizzatore ha detto...

L'unica via di uscita da questo schifo e' il ritorno alla dittatura...

Anonimo ha detto...

Quando c'era LUI i treni arrivavano in orario!

Anonimo ha detto...

Oggi lo voterebbero un sacco di pendolari.

Anonimo ha detto...

Come diceva Guzzanti: "N'Gnafamo"

Anonimo ha detto...

e i tassisti cosa dicono?
in Francia hanno messo a ferro e fuoco le strade di Parigi per manifestare contro Uber, e addirittura 2 manager di Uber sono stati arrestati per l'utilizzo dell'applicazione in Francia, e qui da noi fecero la voce grossa solo contro Veltroni che voleva aumentare l'offerta di taxi portandola al livello delle altre città europee.
poi arrivano questi con i risciò guidati dai ex-galeotti, come guarda caso ex-galeotti erano molti di quelli delle coop di Buzzi, e non fiatano.

Anonimo ha detto...

Hanno paura. C'è sempre uno più grosso di te, appena uscito dalla galera

Anonimo ha detto...

Assicurazioni Rca sono in regola?

Anonimo ha detto...

Teoricamente non sono tenuti all'assicurazione come tutti i velocipedi.

Anonimo ha detto...

se licenze dev'essere che siano esteticamente omologati e piacevoli alla vista.

Anonimo ha detto...

Fino a che non si va al cuore del problema, che è sempre lo stesso, gli scarafaggi continueranno a uscire dalle tane, gli tappi un buco ed escono da un altro.
e' alla radice degli abusi che bisogna andare, altrimenti toglierete i risciò e arriveranno altre schifezze.
Anzi, tagli la testa all'idra, e ne spuntano sette.
Andare alla radice, o è inutile.

Jian Zhuo ha detto...

true religion sale
coach outlet store
kate spade outlet
coach outlet online
michael kors bags
ugg boots
jimmy choo shoes
longchamp bags
coach outlet online
cheap ugg boots
20161121

ShareThis