L'isola pedonale del Ghetto. Ecco come è ridotta e pensare che basterebbe alzare il paletto automatico che esiste e viene appositamente tenuto abbassato

8 gennaio 2013










Caro Comandante Buttarelli,
qualche domenica fa abbiamo deciso di fare una passeggiata in centro. Avevamo notato, un po' in giro per la città, che con il suo arrivo qualche prepotente in più era stato pizzicato e sanzionato e allora davvero speravamo di trovare una situazione diversa anche al Ghetto, zona pedonale e davvero stupenda per fare una passeggiata. Il contesto è quello che vede in queste foto raccapriccianti. Tutta Piazza Giudia, tutta l'isola pedonale è completamente ricoperta di lamiere in ogni spazio disponibile. Si tratta di un'isola pedonale eccellente, con ottimi arredi urbani, chiusa in tre punti e aperta nel quarto che viene chiuso grazie ad un pilomat. Qualcuno (chi?) ha evidentemente deciso di tenere abbassato il pilomat e allora le vetture, tutte sembravano a loro agio, possono trasformare una delle zone più suggestive e antiche della città in una autorimessa a cielo aperto. Purtroppo le immagini non danno il senso dello schifo che abbiamo visto e di quanto ci è stata rovinata la domenica da questo episodio.
Se abbiamo chiamato lo 0667692? Certo che sì, ma la (gentile) addetta che ci ha risposto ci ha fatto capire che di domenica le vetture disponibili sono poche e che il Ghetto inondato di prepotenza è davvero l'ultimo dei problemi per loro, facendoci intuire che più che una zona dove non si può intervenire per mancanza di uomini, si tratta di una zona dove non si può intervenire per questioni diplomatiche. Allora la domanda: avete deciso di regalare il Ghetto ai prepotenti? In nome di cosa? La Comunità Ebraica (a cui inviamo in copia questa e-mail) è contenta di uno scempio come questo? Cosa ci vuole ad aprire ed a tenere sempre (sempre!) alzato il pilomat? Il Ghetto è tutto incrostato di automobili in divieto, è così difficile salvaguardare almeno quei pochi metri di isola pedonali che con investimenti pubblici sono stati realizzati?

13 commenti | dì la tua:

diego ha detto...

Ma quali ragioni diplomatiche! Che vadano lì di corsa e ripuliscano il tutto a suon di multe ganasce e carri attrezzi. E che i paletti restino alzati, senza tante storie.

Anonimo ha detto...

Anche davanti al portico di ottavia le auto sono sempre parcheggiate sul marciapiede, proprio di fronte alla garritta dei carabinieri.

Stefano ha detto...

Le questioni diplomatiche ce l'hanno i pochi neuroni del cervello di chi ti ha risposto così al telefono.
Quando non sanno cosa rispondere danno sfogo alla fantasia...e per questo li paghiamo anche.

Anonimo ha detto...

D'altra parte viviamo in una città in cui pare non ci si vergogni a protestare - come riportato nelle cronache cittadine- per la chiusura della ztl nel giorno dell'Epifania, notoriamente critico per il traffico in centro.

Anonimo ha detto...

ragioni diplomatiche? solo a roma qualcuno può arrivare a pensare una tale idiozia

Anonimo ha detto...

Davvero, ma perche' la Comunita' Ebraica lascia che il Ghetto di Roma sprofondi in tale degrado e menefreghismo ?! Perche' non si attivano per tutelare cio' che e´un patrimonio storico-culturale di questo livello ?

Anonimo ha detto...

Vi svegliate un po' tardi visto che la zona pedonale al ghetto viene violata fin dalla sua istituzione.
anzi sorge il dubbio che la isola pedonale sia stata creata proprio per consentire a qualcuno di parcheggiare sotto casa.

Marco ha detto...

Tutta la zona, come moltissime altre a Roma, è violata continuamente e palesemente (via del Tempio zona rimozione con auto parcheggiate su entrambi i lati per es.). Nessuno vede nulla, i vigiletti tasche gonfie e mano in tasca passano e lasciano tutto così...ma chissà com'è?

Marco ha detto...

Ma i paladini del ghetto sono tutti scomparsi??? Quelli che dicevano: grazie a noi qui è tutto ok, tutto a posto, tutto pulito, tutto in ordine 'ndo stanno?

Anonimo ha detto...

Ricordate che Alemanno ha vinto le elezioni 2008 grazie ai voti della comunità ebraica, ai quali piace avere l'auto sotto casa.

Anonimo ha detto...

Tutto a posto, tutto pulito?
Ma non le hanno viste sulle serrande? Per non parlare della già discussa scritta sul muro.
Basterebbe rispettare l'isola pedonale e togliere quelle scritte per avere una piazza europea, basterebbe davvero poco.

Anonimo ha detto...

La rabbia è tanta proprio perchè basterebbe poco per essere in linea con le città europee e non viene fatto. Città di merda!

pizzardone ha detto...

Che ca*** scrivi a Buttarello, ce so' io Pizzardone. Che ca*** insinuate , 'e tasche gonfie c'avra' tu' sorella. Porco ddue stamo a ffa' er collaudo a e motoslitte nove ! Mo' so' ca*** vostri, parcheggiate a ca*** e su 'e strisce gialle ce mettemo pure 'e motoslitte ahaha ha ha
http://alemannovigiliurbani.wordpress.com/2013/01/13/sembrava-impossibile-ma-i-vigili-urbani-riescono-a-superare-le-nostre-barzellette-2/

ShareThis