Video. 100 milioni di euro l'anno il business per il racket dei saltafila. Ma per i Musei Vaticani è tutto okkay

5 settembre 2015

Il bel video de La7 ci ricorda, semmai ce ne fossimo dimenticati, quale è la situazione fuori alle nostre principali attrazioni (che poi sono tristemente due: Colosseo e Musei Vaticani) attorno alle quale l'illegalità, la mafia, la prepotenza e l'impunità sono spinte all'eccesso a tal punto dall'aver modificato il panorama stesso dei luoghi.
Non esiste panorama, non esiste possibilità di avere un ricordo, non esiste fotografia possibile da riportarsi a casa che non sia lordata dalla feccia dei furfanti, dei trafficanti, degli impostori.

La cosa da non perdere mai di vista è che tutto questo non accade fuori da altri grandi musei del mondo. Solo a Roma il turista è sottoposto a questo genere di umiliazioni, disturbi, vessazioni e raggiri. Vi sorprendente che perfino Berlino e Barcellona, città dotate di un ventesimo delle attrazioni culturali di Roma, ci abbiano superato in termini di numero di turisti?

40 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

100 milioni ? E quanti turisti raggirano ?
Se da quanto ho letto "fregano" 25 euro a turista caricandoli sul prezzo base sarebbero 4 milioni l'anno i turisti raggirati ?

Anonimo ha detto...

Non puoi riempirti la casa di scimmie e poi lamentarti che sembra uno zoo.

Anonimo ha detto...

Qui l'unica soluzione e' la COMUNICAZIONE. Informare il piu' possibile, in tutte le lingue, in qualsiasi modo. Da quando arrivano coi taxisti abusivi, ai nomadi nella Metro, ai baristi che alzano i prezzi, fino a ste merde davanti ai musei.

Una bella guida da dare ad ogni turista che arriva: BENVENUTI AD INCULOPOLI

Anonimo ha detto...

Ma da che mondo e mondo a roma e' cosi'....succedeva gia' 500 anni orsono..ma perche' gli affitti in nero agli studenti universitari....ne vogliamo parlare? .

Anonimo ha detto...

500 anni fa c'erano i clandestini davanti ai musei vaticani? ma c'erano i musei vaticani?

Anonimo ha detto...

La Chiesa insiste a sostenere, come i nostri politici del resto, e come gli inutili demografi, che in Italia siamo pochi, che non si fanno figli, che saremo sempre di meno, e che non ci sono i soldi per il "welfare" e quindi che gli immigrati servono.
Naturalmente è una boiata pazzesca, i paesi ricchi sono quelli mezzi vuoti, come l'Australia o la Svizzera, i paesi iper affollati sono sempre i paesi del terzo mondo.
E poi basta girare a Roma per accorgersi che c'è troppa, troppa, troppa gente; e come gli immigrati che campiamo noi, a caro prezzo, che nel migliore dei casi lavorano in mero o per circuiti criminali, incrementino il "welfare", a parte quello del pd e di Mineo, è un mistero.
Però, una volta che incitano a popolare artificialmente l'Italia di criminali nullafacenti, poi non possono che essere concilianti con tutti i fenomeni paralleli che questa situazione genera e sostiene.
O se li mette tutti e sei milioni in casa Monsignor Galantino.

Anonimo ha detto...

"Non puoi riempirti la casa di scimmie e poi lamentarti che sembra uno zoo."
Ammirevole, sintetico, vero e finemente umoristico.
Non è che ti candideresti alle prossime elezioni?

Umbricio ha detto...

Basta. Fuggire da Roma. E non Cuma. Como. E nemmeno lì, forse.

Diego ha detto...

e nel frattempo i vigili di Roma "Capitale" passeggiano, ridono e chiacchierano fra di loro.

Anonimo ha detto...

No vanno al Bar e nemmeno pagano!!!

Anonimo ha detto...

basta uscire fuori la metro Ottaviano e camminare per la vai verso piazza Risorgimento e se ne incontrano almeno una ventina di questi salta fila....sono italiani, bengalesi e varie nazionalità.....lavorano per tutte le agenzie di tour che sono in zona....assalgono il turista a ogni passo.....nessuno vede nessuno sente tra chi dovrebbe controllare.....

Anonimo ha detto...

guardate che questi signori non sono perseguibili in alcun modo a causa di un vuoto normativo. Non trattandosi di vendita sul suolo pubblico bensì di una "chiacchierata" che poi termina con un acquisto di un biglietto presso un negozio fisico non viene violata alcuna norma. Ed i controlli vengono effettuati regolarmente su questi signori che devono avere solamente un contratto di collaborazione saltuaria con l'agenzia. Quindi prima di aprire bocca e dare fiato dovreste almeno prima informarvi...

Anonimo ha detto...

9.40 AM, ma il loro obbiettivo è fomentare, non prendertela tanto son ragazzini viziati che piace mettere becco in tutto senza che ne capiscano veramente un cazzo.

Anonimo ha detto...

E' disdicevole ma il turista viene portato dentro un negozio e poi acquista il biglietto, regolare, dopo una transazione fra le parti. Tant'è che la persona espone anche un tariffario e porta il turista dentro un negozio con tanto di insegna. C'è ben poco da fare. E' come se ci fossero i diritti di prevendita che ognuno stabilisce come vuole in funzione delle esigenze di mercato.
E questo succede per qualsiasi evento sportivo, musicale o quant'altro.
Se la gente facesse la fila questo business morirebbe da solo.
Resta poi sempre la solita domanda: cosa farebbe questa gente se non potesse fare questo. Ed è sempre il solito cane che si morde la coda. Ne sono entrati tanti ma non sappiamo offrirgli niente di decente.
Alla fine questa gente ha fantasia ad intentarsi "professioni". Piove e li trovi fuori con l'ombrello. Non piove e li trovi con le bottiglie di acqua. Il sistema lo permette e loro si adeguano.
Ma se Gesù Cristo sapeva che avrebbe generato tutto questo business siamo convinti che ancora si sacrificherebbe?


Anonimo ha detto...

La provincialità di Roma ormai è Colossale, lo dico non da "romano de roma" ma da abitante nei pressi che frequenta Roma spesso per i motivi più diversi.
A vederla così sarebbe anche una bella città...poi ti fai anche solo un giro su Google Earth a Madrid ad esempio(basta anche non girare troppo fisicamente e farselo via web sto giro),che può essere simile a Roma sotto più punti di vista(capitale,numero abitanti simile, anzi di più) e ti rendi conto della cura dello spazio pubblico che c'è, di quanto quella città abbia un "tono" e di quanto non ce l'abbia Roma,a partire dal semplice marciapiede per passare alla cura del verde(anche dentro Roma ogni tanto si aprono campagne infinite ed erbacce con staccionate in legno marcio, che sembra di essere in un paese sperduto) Che vergogna...

Anonimo ha detto...

E'una città disorganizzata anche architettonicamente,sembra che ognuno abbia costruito a caxxo e come voleva, anche al centro dico...e non solo ovviamente,non c'è un'unità. Le immagini delle stazione della nuova metro C stonano col paesaggio circostante...anche lì si è creata eccessiva modernità in un contesto completamente diverso...direi brutto perlopiù. Sono quello di prima e non sono un architetto "fissato" ma un semplice cittadino con occhi

Anonimo ha detto...

Si, concordo, ma che c'entra con l'articolo?

Anonimo ha detto...

Bruttezza. Solo bruttezza. Il BRUTTO avanza e dilaga ove non c'è controllo e cura, in una parola: AMORE. Dove non c'è amore, c'è bruttezza ed abbandono. Vale per gli esseri umani e per le città, un agglomerato di esseri umani che dovrebbe comportarsi da tali appunto e non da predoni rapaci ignoranti beceri mangiapane a tradimento. C0sì è per il taccheggiatore ma anche per il grasso burocrate statale, stessa fame di altri, stessa abitudine alla predazione nel menefreghismo più assoluto.

Anonimo ha detto...

la grande tristezza è lo pseudo-giornalismo basato sulla demagogia spicciola senza il minimo controllo o verifica delle fonti. Se un comportamento non è previsto dalla legge come reato o come illecito amministrativo non si può criticare chi è demandato al controllo della legge se quella stessa legge non esiste. Capisco che gli arruffapopoli siano sempre esistiti ma il responsabile del blog dovrebbe come minimo verificare l'attendibilità di ciò che pubblica. il Il fatto che il servizio sia andato su una televisione nazionale non vuol dire che non possano aver preso una cantonata. Ma forse lo scopo di questo blog è proprio questo...

Anonimo ha detto...

Ultimo anonimo, pure tua madre arruffa... i cazzi.

Anonimo ha detto...

2:59 sei un mito! purtroppo essendo morta credo che a continuare questa onesta pratica sia rimasta la tua!

Rolando ha detto...

Il British Museum a Londra (grande 10 volte i musei vaticani) è GRATIS, quindi se non ci sono biglietti da vendere i saltafile non hanno ragione di esistere.

Anonimo ha detto...

Il vuoto normativo? La faccia tosta dei vigili in "borghese" sui blog è incredibile.
C'era il "vuoto normativo" pure sui lavavetri, fino a che non si è cominciato a indagare su mazzettopoli e gli immigrati, allora, magggicamente, il vuoto normativo si è prontamente reintegrato nel ricordo degli articoli di legge relativi, e senza bisogno di ridicole quanto superflue "ordinanze" dei sindaci.
La tecnica delle forze dell'ordine quando non vogliono intervenire è questa, il FORMALISMO PARADOSSALE: "Eh no, non si può intervenire, è solo un passante che brandisce un coltello da macellaio che potrebbe essere il suo strumento di lavoro, se non sta commettendo un reato non si può limitare la libertà di circolazione, non siamo mica ai tempi del duce..."
"Eh no, è solo un talebano che urla a squarciagola alle 2 di notte, non lo sa che senza il rilevatore audiometrico non possiamo sapere se sta superando i limiti di legge?"
E via discorrendo.

Anonimo ha detto...

Con 50 euro paghi 16 di biglietto e 4 di prenotazione, questi soldi sono i soldi che le agenzie pagano ai Musei Vaticani per comprare i biglietti.
Gli altri 25 vanno all'agenzia e li dividono tra agenzia, promotore e la guida che porta dentro il gruppo.
Si tratta, di alto o di basso livello che sia, sempre di un servizio di visita guidata e annesso salta fila.
E' pieno di disonesti ma anche di persone oneste.

Lanzo ha detto...

Come ce godo ! Quelli che si fanno fregare sono i buonisti, senza pregiudizi, amanti degli abbronzati, io da un figuro come quello della foto non comprerei manco na cartolina.

Anonimo ha detto...

"Eh no, non si può mica intervenire. E' solo un numero cospicuo di stazionanti extracomunitari con fratino di rinvio commerciale non registrato che rimangono per ore in una pubblica via fiancheggiando dei turisti ai quali offrono un servizio non riconosciuto dal registro comunale anzi prossimo alla truffa senza rispetto alcuno della fiscalità intasando il marciapiede i quali alla fine misteriosamente donano tutti 34 euro agli stazionanti, ma chi siamo noi per discutere il Mistero...?"

Anonimo ha detto...

Però, visto che non si può intervenire, è un'idea. Organizziamoci.
Tutti davanti al PRA col fratino a praticare questa agile forma di innovativo bagarinaggio.
Ma chi ve l'ha messa la divisa, bombolo?

Anonimo ha detto...

Su, incrociamo le braccia e aspettiamo Vaticano Capitale, prossima inchiesta che ci farà scoprire la percentuale che queste "ditte" largiscono in municipio e dintorni.

Anonimo ha detto...

dove c'è lunga fila c'è chi offre a caaro, carissimo prezzo biglietti per non farkla. E più lunga è la fila, maggiore sarà la predisposizione a pagare per guadagnare ore. A Parigi il biglietto della torre Eiffer costa 15 € con 4-5 ore di fila per acquistarlo, dalle agenzie, vulgo bagarini organizzati, 38 - 40 con ingresso privilegiato in una ventina di minuti.
Idem a Londra presso gli Studios di Harry Potter.
Tutto il mondo è paese, sui biglietti più ambiti c'è chi ci specule.

Anonimo ha detto...

poi 100 milioni di euri l'anno... è la solita cifra a cazzo sparata dai giornalisti italiani, perchè in Italia è sempre più facile e bello sparare cifre assurde ed inventate di sana pianta piuttosto che ragionare un attimo ed informare. Non si pretende una cifra esatta per carità, ma pensare che 4 milioni di persone l'anno ossia 12000 al giorno diano soldi ai bagarini dei musei vaticani è pura ignoranza.
E' la stessa cosa dei partecipanti alle manifestazioni, sempre milioni su milioni secondo i giornalai (cioò i venditori di giornali che scrivono sui giornali italiani o parlano in tivvu, i giornalisti veri sono ben altra cosa) radunati in piazze che ne possono contenere 50 - 60 mila e non di più.

Anonimo ha detto...

Art. 25 COSTITUZIONE ITALIANA

Nessuno può essere punito se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima del fatto commesso.

Art. 1 L.689/81

Nessuno può essere assoggettato a sanzioni amministrative se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima della commissione della violazione.

Capisco che la legge possa risultare oscura per alcuni,ma chi indossa la divisa(qualsiasi divisa) sa bene cosa sia il Principio di legalità.

Quindi potete stare ore,giorni,settimane a scrivere :NON VI VA DI LAVORARE,VI GIRATE DALL'ALTRA PARTE,CACCIATELI VIA.

Nel nostro paese non funziona così,che vi piaccia o no. In Italia chi indossa la divisa deve trattare allo stesso modo sia il ladruncolo da due soldi che l'omicida.Pena sanzioni gravissime per chi commette l'abuso.

Per quello dei lavavetri: i lavavetri possono essere sanzionati(perchè di illecito amministrativo si tratta) solo in forza di una ordinanza del sindaco in quanto il regolamento di polizia urbana non lo vieta espressamente.E,come tu mi insegni,l'ordinanza può essere emanata solo in caso di necessità urgenza ma ha un limite temporale...ed ora quest'ordinanza non c'è.

Il potere di indagine spetta al Pubblico Ministero il quale può delegare le forze di polizia;anche se indaghi di tua iniziativa sei comunque obbligato ad avvisare il PM e prendere ordini da lui.

Sempre per 10.38

"La tecnica delle forze dell'ordine è questa..."

Io credo che di divise tu ne sappia ben poco (perchè hanno tolto il militare di leva obbligatorio??? maledizione...)

Comunque ricordati che l'art. 328 C.P. recita : il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni.
Quindi se pensi di avere subito un torto da un pubblico ufficiale togli le mani dalla tastiera,alzati e vallo a denunciare...non piangere su un blog!
Io le mele marce non le voglio!





Anonimo ha detto...

Niente, tocca passare il tempo a spiegare i codici a chi viene pagato, DA NOI, per applicarli, e invece si arma delle solite formule ricattatorie tipiche della mistificazione mafiosa e chiaro segno di collusione, sparate a ca...so quando non c'entrano niente.
Il lavavetri compie lavori in strada non autorizzati - infrazione regolamento di polizia urbana, che purtroppo sareste voi;
provoca intralcio al traffico, idem;
crea bivacco sui marciapiedi con gli strumenti di "lavoro", idem;
quando sono molti è "assembramento non autorizzato" e sospetto (DOVRESTE sapere che sono sentinelle della criminalità), codice civile e penale;
infrazione al decoro con sversamento di liquami e abbandono di varie carabattole, codice civile e regolamento comunale;
schiamazzi diurni, visto che di solito urlano come scimpanzè, codice penale;
offerta di servizi senza rispetto della vigente fiscalità.

Bombolo, torna in comando va, che è meglio.

Anonimo ha detto...

Grazie al cielo gli omicidi li tratta la Procura con le SUE forze dell'ordine, se dovessimo contare su certi comandi dei vigili o su certi commissariati e caserme di zona, staremmo fini.
In questo siete equi, equamente collusi com tutti.

Anonimo ha detto...

Ma perchè tutti questi negracci de merda non li mandano a Taranto a ripulire gli stabilimenti dell'Iva...voi lavora negraccio de merda eh!? te quella zoccola de tu moje...t'accontento subito.


rimetteteli sul gommone bucato.

Anonimo ha detto...

^^ Un romano razzista... un inferiore che odia quelli meglio di lui!
Viva gli africani, almeno hanno uno scopo nella vita. I romani a parte farsi schifare da tutti che scopo hanno? Mangiare, rubare, sporcare, vedere a magggggica, mettere al mondo un paio di ritardati e crepare.
E non dite che ci sono anche Romani buoni, onesti e puliti.
Non se ne salva uno, sono tutti uguali: geneticamente inferiori. Rimetteteli nelle catacombe e murate gli ingressi, così almeno non si sente più la puzza di romano.

Anonimo ha detto...

Dimenticavo l'atto estorsivo implicito nl chiedere soldi per un servizio non richiesto e non previsto dalla legge, la molestia, e i casi, frequenti, di minaccia e danneggiamento.
Per i signori che li organizzano, e si fingono benefattori, come il signor quanto so bbono qui sopra, c'è il concorso in associazione a delinquere e sfruttamento del lavoro in nero.
Bombolo de acrobacse, torna nella stalla va, che è meglio.

Anonimo ha detto...

se la pensi così denunciaci pure... però fallo chiacchierone!!! o sei il solito leone da tastiera? però poi, in tribunale non basteranno i tuoi 11/12 esami di giurisprudenza a salvarti da una denuncia per calunnia!

Anonimo ha detto...

All'Eur le africane con15 euro te fanno un pompino, dopo la discoteca prima der cornetto....mentre succhia je dico: Te piace Roma? Te sei integrata bene.

Anonimo ha detto...

Dimenticavo l'occupazione di suolo pubblico non autorizzata.
Io fossi in te, vigile camuffato, mi preoccuperei di più per le indagini sul circolo degli artisti, sul quale si è scoperto che i tuoi collehi del VII gruppo falsavano i controlli perché uno dei vostri gestiva il bar interno al centro abusivo con i familiari, e sulle tangenti per abusi edilizi imputati a vari corpi, al vaglio del PM Erminio Amelio. a proposito, giuliani ce la fa a rientrare?
Difficile che non siano in esame le evidenti collusioni con l'abusivismo su strada di immigrati e zingari da parte dei gruppi. Ma fino all'ultimo è bene simulare strafottente autocompiacimento, anche se si sta strippando, almeno così insegna don ciccio.
Buon divertimento.

Anonimo ha detto...

Far pagare l'occupazione di suolo pubblico ad una persona in piedi che si sposta continuamente??????????? MA TU SEI UN GENIO!!!

Forse ti ho sopravvalutato quando ho scritto che hai 11/12 esami di giurisprudenza alle spalle...credo che tu di legge non ne capisca affatto.

Comunque se arrestano un mio collega corrotto io brindo perchè chi è disonesto infanga l'onore di migliaia di persone che svolgono il lavoro con onestà e correttezza.

ribadisco il concetto: IO LE MELE MARCE NON LE VOGLIO!!!

ShareThis