Mercato immobiliare a Roma. Dati clamorosi: 22 miliardi persi in tre anni di Raggi

22 agosto 2019

Il 22 giugno 2016 diventa sindaca di Roma Virginia Raggi, che incanala la voglia di cambiamento e di onestà dell’elettorato romano, “esasperato” dalla polemiche contro Marino sugli scontrini per le spese di rappresentanza e sulle multe alla... Panda rossa. A fine 2015 la Raggi, De Vito (poi incarcerato per corruzione), ed altri rappresentanti romani dei 5 Stelle si scagliarono contro Marino, con l’obiettivo di far sciogliere la giunta e vincere le successive elezioni. E così andò nonostante poi il tempo darà ragione a Marino.
 
In pochi anni la Capitale d’Italia è diventata il simbolo della più totale e profonda incapacità gestionale dei pentastellati. 
Però, oltre alla mancanza di servizi, c’è un’altra grave conseguenza della mediocre capacità amministrativa della Raggi, ed è la tassa patrimoniale che stiamo pagando a causa della svalutazione immobiliare. La gravità della situazione romana è ancora più evidente se mettiamo a confronto Roma con Milano.

Milano si sa, rispetto a Roma, primeggia nei servizi, per esempio i trasporti funzionano, grazie ad un sistema tramviario economico, che si regge anche su vetture che hanno 90 anni, e ad una rete metropolitana in continua espansione. Milano ha gestito l’Expo nel 2015, che ha dato un impulso positivo alla città, e gestirà, insieme a Cortina, le Olimpiadi invernali del 2026. Olimpiadi che la Raggi ha affossato, e che a Milano e in tutta la Lombardia porteranno crescita occupazionale e ricchezza. Milano ha saputo rivalutare alcune zone attraverso grandiosi progetti immobiliari, che l’hanno portata alla ribalta sullo scenario internazionale, pensiamo al bosco verticale che hanno voluto anche a Nanchino, in Cina, o alla riqualificazione dell’ex zona fieristica con City Life, o alle decine di altri progetti di riqualificazione già completati o in partenza: Portello, Fondazione Prada, gli scali ferroviari, o l'anello verde che attraverso dei corridoi verdi ciclabili, mira ad unire tra di loro i parchi alla periferia di Milano, creando di fatto un Grande Raccordo Anulare da percorrere in bicicletta. E a Roma la Raggi che fa? Stravolge e annulla gli unici progetti degni di nota: Ex Fiera, Olimpiadi, Tor di Valle...

Ma qual è l’effetto di tutta questa inadeguatezza nell’amministrazione cittadina? Oltre alla mancanza di servizi, che avvicina sempre più Roma, non a una capitale europea ma a una metropoli del terzo mondo, abbiamo un effetto diretto sul portafoglio dei romani. Pensiamo per esempio a due fratelli Romolo e Remo, che il 22 Giugno del 2016, giorno di insediamento della sindaca Raggi decidono di comprare casa, Romolo compra una casa di 100mq a Roma, mentre Remo, trasferitosi per lavoro, compra una casa simile a Milano. Romolo paga la sua casa 330 mila euro, mentre Remo 327 mila euro.
In entrambe le città il mercato immobiliare  è in discesa dopo il boom del primo decennio del XI secolo, però come ci siamo detti Milano  è in continuo fermento, da tutti i punti di vista, servizi, lavoro, progetti immobiliari, eventi internazionali, etc, mentre a Roma i 5 Stelle dicono "no" a tutto e gettano la città nel caos, non riuscendo ad amministrare un singolo settore tanto che anche gli imprenditori spaventati chiedono alla Raggi un cambio di marcia.
Cambio di marcia che non avviene e che dopo 3 anni determina un effetto catastrofico sul mercato immobiliare, infatti la casa di Remo a Milano vale oggi 347 mila euro, 20 mila euro di più di quando l’aveva acquistata, mentre la casa del povero Romolo vale solo 306 mila euro.

Romolo in 3 anni di amministrazione Raggi ha perso 23 mila euro, più di 7mila euro l’anno. Ecco quanto sta pagando l'incapacità di questi amministratori. Denaro sonante!
Se consideriamo che a Roma ci sono circa 1.3 milioni di famiglie e che in media 74 famiglie su cento hanno una casa di proprietà possiamo quantificare il danno che la Raggi sta procurando ai romani, stiamo parlando di 22 miliardi di euro andati in fumo, persi dalle famiglie romane.

Il malgoverno dei 5 Stelle si è tradotto in una tassa patrimoniale, una tassa di quelle che fanno male, perché non solo l’importo  è elevatissimo, 7 mila euro l’anno per una casa di 100mq, ma anche perché, mentre con le tasse si finanziano servizi, come l’istruzione, i trasporti, la spazzatura (insomma come diceva il povero Padoa Schioppa davvero qualche volta le tasse sono "una cosa bellissima" perché redistribuiscono reddito e opportunità), questa  è una perdita netta del patrimonio dei romani che non porta a niente di buono, se non alimentare questa spirale negativa di depressione e di declino che sta privando Roma ed i romani del loro stesso futuro intrappolandogli e privandoli dell'ultimo bene a disposizione: la proprietà immobiliare che è in crollo e crollerà ancora.
Ci stiamo impoverendo, le aziende stanno andando tutte vie, questa china non sembra essere un problema per chi amministra e non sembra essere neppure un grande problema per i cittadini stessi. E' un incubo che probabilmente non ha eguali nella storia moderna delle grandi metropoli occidentali. 
GIANLUCA

43 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Linea tramviaria Roma: 31 km
Linea tramviaria Milano: 181 km

Anonimo ha detto...

Questa è la mitica decrescita (felice mica tanto) e la stanno applicando anche a livello nazionale. D'altronde non hanno mai fatto mistero di volerla ;-)

Anonimo ha detto...

A Roma c'e' er bus

Anonimo ha detto...

Se non si è capaci meglio dimettersi, se questi sono i risultati staccare la spina alla giunta Raggi il prima possibile. Manco una funivia in 5 anni faranno. E poi BASTA con i minorati mentali che definiscono ogni progetto immobiliare un ecomostro, tornino al paesello.

Anonimo ha detto...

Ma perché? Roma prima di tre anni fa era per caso splendida? E l'Italia era come l'Austria o la Germania?? Ma che Kaxxo dite????! Ho trent'anni e mi ricordo di ROMA FOGNOSA e dell'Italia quarto mondo cialtronia zingaronia da quando sono nato!!! A fare schifo é tutta la poplazione italiana, DA SEMPRE!.Perché ciò che in Austria si chiama civiltà-ordine-pulizia-sicurezza, qui viene chiamato "fascismo"!
E quindi ...viva lo SFASCISMO! Lo schifo assoluto, la dittatura del caos.
Altro che grillini e pentecatti. Il problema é la MERDA ITALICA in tutti gli elettori e in TUTTI i politici di merda che li rappresentano!

Anonimo ha detto...

...l'unica cosa ad essere cambiata in trent'anni é l'orda inconsulta e ingestita di immigrati in massa che manco un uragano! E pure qui: nn sia mai blocchi e controlli!.... FASCIST! RAZZISTI!....
E sarebbe colpa degli ultimi arrivati 5stelle o come cavolo si chiamano?
Lo sborone di salvini é in politica da 20 anni e si é rimangiato la promessa di rimpatriare la massa assurda di irregolari! Quelli degli anni addietro (forzisti, alemanni, veltroni, pdioti, comunisti estremi....) stanno ancora in lizza a spalancare porti e portoni per agevolare travasi disordinati e ingestibili di popoli convulsi che tra un pò ci sarà una guerra civile tra le 200 "diverse etnie".
Che kaxxo c'entrano i grillini e i raggi?.Se non nella misura in cui sono uguali a quelli di prima? BOOOOOOOOOOOOOOOH.

Anonimo ha detto...

E la guerra civile in realtà già c'é: il disordine, l'anarchia, il non rispetto delle regole, l'eccesso di spazzatura prodotta da gente che non paga nessuna tassa né tanto meno il servizio relativo ai rifiuti, e che caca e piscia a ogni angolo perché in Italia "puoi stare come ti pare altrimenti siamo fascisti o razzisti"! L'insostenibilità di un eccesso di densità popolosa (residenti, transitanti e clandestini) insiste su un territorio martoriato.
E' tutto questo schifume (=inciviltà, disorganizzazione, scelta politica generale TUTTA, volontà precisa di fare dell'Italia una fogna mondiale) che riduce il valore immobiliare delle nostre case. Altro che raggi e stelle!

Anonimo ha detto...

Er grattacielo a Roma po' esse' ar massimo de tre piani perche' senno' deturpa er scailain. A Milano c'hanno er bosco verticale, noi c'avevo er bosco orizzontale

Anonimo ha detto...

Quando vai a pagare 300 euro mensile di nido comunale e la famiglia pakistana ne paga 5 e non puoi aprire le finestre di casa
( Pagata 200.000 euro) vista gra perché i piani terra sono abitati con affitti in nero,da stranieri (3 famiglie in 80 mq) che cucinano cibi etnici maleodoranti e poi ti chiama il predetto asilo nido per dirti che tuo figlio ha i pidocchi
felicemente trasmessi dai bambini
stranieri...

Anonimo ha detto...

Buche, rifiuti, mezzi pubblici, cura del verde. Con la giunta Raggi su tutti questi punti sono peggiorati in maniera incontestabile. Ovvio che ciò si rifletta anche sui prezzi immobiliari. Sfido chiunque a dirmi che sono invece migliorati (prego fare esempi).

Anonimo ha detto...

@1:25 certo che sei coglione forte eh? Ma tu che cazzo hai mai fatto per non dover pagare 300 euro al mese di asilo? Hai mai lottato per questo tuo diritto? Mi sa di no, mi sa che sei una pippa che sbraita, si lamenta e non fa una mazza, se non inveire contro chi paga meno e, magari, ne ha diritto. Svegliati e renditi conto che se 3 famiglie stanno in 80 metri i tuoi nemici non sono le famiglie, ma i cani che li strozzano così, probabilmente più romani di te. e sui pidocchi, vedi di informarti, che il problema c'è sempre stato e continua ad esserci indipendentemente dagli "stranieri". D'altronde che sei scemo si capisce dal fatto che ti sei comprato 200000 euro di casa vista GRA e poi ti lamenti dell'odore di cucina che ti impedisce di apprezzare il particolato dei diesel. Ma vai a cagare, va...

Anonimo ha detto...

7.24
Birichino...
Io ho sempre pagato le tasse. tutte...tu non so'...
I pakistani affittuari insieme al proprietario
sicuramente no!
Le case a Roma costano così...
tu forse non conosci i prezzi perché non ne hai mai comprata una...magari l'hai occupata al centro di Roma e aspetti l'assegnazione ..al di centro Roma ( non in provincia dove c'è aria pulita) il malodore nei condomini è segno
di incivilta' presente nelle persone come te e in quelle che porta l'immigrazione incontrollata e su cui guadagna il predetto proprietario.
Nei paesi civili chi paga le tasse ed è rispettoso delle leggi e degli altri ha diritto al nido gratuito.
per i pidocchi c'è l'obbligo sanitario a contenere l'epidemia ma se un docente diffida un genitore straniero a riportare il figlio a scuola se non infetto passa per razzista .
Cordialmente.


Notre Dame ha detto...

Thursday Night Football
Rams Game
Steelers Game

Anonimo ha detto...

E pensare che negli USA non vogliono gli immigrati...che lì apportano solo positività poiché sanno benissimo che inseguire "il sogno americano" significa lavorare senza pesare sulla nazione americana e sul relativo welfare.
In questo sporco paese invece...immigrati da esodo biblico, tutti organizzati per spremere a sangue l'Italia: chi chiedendo case popolari, chi a fare il mestiere dell'assistito richiedente asilo e rifugio, chi depredando il territorio con abusi di ogni genere (es: commerciale, o spaccio, o prostiruzione, o rifiuti a iosa senza rispetto né relativa tassa pagata, o occupazioni ladre, etc etc).
Tutta questa bolgia infernale erode il tenore di una società e di un'economia e schiaccia gli asset, compresi quelli immobiliari, verso un abisso inesorabile.
Ma l'italiota mediocre risolve tutto dicendo "é colpa della raggi, e dei 5stelle".
Così da non cambiare MAI nulla.

Anonimo ha detto...

Il problema della colpa dei 5stelle é che non concede miliardi e miliardi ai vari Astaldi della situazione! Quelli che costruiscono opere (vedi la metro C) facendo lievitare di miliardi di euro i costi. E poi quando l'opera in questione fa acqua da tutte le parti (la metro si allaga, o non funzionano bene le strutture...) basta dire che é colpa d'a a raggi! Mica di Astaldi!

vex 1 ha detto...

La questione immobiliare è molto delicata, porta una grande quantità di denaro agli investitori ma anche il rischio è enorme.

Alessandro ha detto...

Ah, allora tutto a posto.

Anonimo ha detto...

D'ACCORDO ANCH'IO SUL SEGUENTE. AGGIUNGEREI DECORO TOTALE: GRAFFITTI OVUNQUE, PEGGIO DI PRIMA


Buche, rifiuti, mezzi pubblici, cura del verde. Con la giunta Raggi su tutti questi punti sono peggiorati in maniera incontestabile. Ovvio che ciò si rifletta anche sui prezzi immobiliari. Sfido chiunque a dirmi che sono invece migliorati (prego fare esempi).

agosto 23, 2019 7:12 PM

Anonimo ha detto...

Te ricordi male, sicuro al 100% che nemmeno sei romano!

Anonimo ha detto...

Ma guardate che il dato è molto, ma molto peggio. nella realtà chi vuole vendere casa oggi, attenzione no chi mette in vendita casa, chi la vuole vendere veramente, deve mettere in conto un calo rispetto a 10 anni fa di almeno il 35%

Anonimo ha detto...

Ancora che è colpa della Raggi? Ma veramente? E basta con questa propaganda da quattro soldi fatta di dita (zozze, per altro) puntate sul prossimo!
I problemi di Roma sono ben più antichi e i conque stelle sono solamente un largo bersaglio sul quale tirare nuvole di polvere al solo scopo di mascherare il vero problema: i grandi manovratori che negli ultimi trent'anni hanno tirato i fili delle loro marionette al riparò degli sguardi del pubblico. Quando il popolino si renderà conto di questo sarà sempre troppo tardi, poi quando anche crederà a quello di cui si è reso conto non avrà più strumenti per reagire.
Continuate a vedere un problema nella Raggi, mi raccomando!

Anonimo ha detto...

Ma della geniale trovata del SINDACO Raggi - finiamola di sessualizzare i nomi delle cariche istituzionali, assecondando le fisime politicamente corrette dell'imperante propaganda femministoide, è ridicolo! - con disposizione "pirata" del 5 agosto che obbliga i cittadini a usare peraltro introvabili sacchetti trasparenti per l'indifferenziata e la plastica, non vogliamo dire niente? Non vogliamo dire niente su un'ordinanza infilata di sguincio sotto il solleone agostano quando mezza città è in vacanza, per poter meglio svuotare le tasche degli ignari residenti che - proditoriamente - nessuno ha avvisato? Se IL SINDACO vuole dare questa direttiva deve comunicarla ai cittadini con spedizione a casa di apposita comunicazione ufficiale, e dovrebbe pure aggiungerci una fornitura di sacchetti trasparenti, visto che i cittadini hanno altro da fare che iniziare la "caccia al tesoro" per la monnezza, perché nessuno è tenuto a sapere ciò che non ci si prende la briga di far sapere, tantomeno in periodo di vacanza generalizzata. Inoltre nessuno è tenuto a fabbricarsi da sé sacchetti trasparenti se questi non sono di reperibilità immediata. Questa è una TRUFFA legalizzata ai danni della cittadinanza, un miserabile espediente per fare cassa. Chiunque sia stato sorpreso a gettare immondizia in sacchi non trasparenti con comminazione della multa si rifiuti di pagarla o ricorra per avere il rimborso se già versata.

IL SINDACO RAGGI SI VERGOGNI DI USARE QUESTI MEZZUCCI PICCINI PER QUALCHE SPICCIOLO IN PIU'! SINDACO, SEI SEMPRE DI PIU' IL FONDO CHE NON SI ERA ANCORA TOCCATO!

Anonimo ha detto...

X quello sopra:
E invece io al contrario dico che se non si fanno le multe a chi non differenzia allora é colpa della raggi!! E vaffanculo. Nei paesi civili esistono i Vigili Ecologici! Che monitorano i maledetti schifosi che sporcano la città e violano i cassonetti differenti, buttandoci dentro di tutto! Perciò, cara raggi, o fai le multe alle maledette merde, inclusi gli immigrati di merda e incluse le orde di turisti smandrappati, oppure il valore della mia casa diminuisce ancora di più.
E che cazz.

Anonimo ha detto...

Per fortuna, non tutta Roma fa schifo; c'è parecchia gente per bene, alla faccia dei cretini e delle merdacce fasciorazziste.
https://www.facebook.com/atestaaltasb/

Claudio ha detto...

Per agosto 26, 2019 8:39 PM

Io i sacchetti trasparenti li trovo in tutti i supermercati (zona Roma Sud). Non mi pare un'impresa reperirli. E in tutto il mondo civile da sempre si usano sacchetti trasparenti proprio per dare modo all'AMA di turno di verificare che dentro la plastica non ci siano altri rifiuti.

Basta lamentarsi di tutto! Ognuno faccia la propria parte, se vogliamo veramente migliorare questa città.

Anonimo ha detto...

Bravo bel pezzo, però sei stato ottimista nel valutare una perdita di valore così lieve. Chi cazzo è quel cojone che si COMPRA casa a Roma, solo dipendenti della PA con busta paga blindata possono farlo, chi opera con il privato meglio che metta da parte o si guardi in giro, Roma è su unpiano inclinato dai tempi di Alemanno la velocità di discesa è ormai troppo elevata...

Notre Dame ha detto...

Seahawks Game
Buccaneers Game
Patriots Game

Anonimo ha detto...

Ai tempi di Veltroni invece ROMA in salita?? Lo schifo era lo stesso identico, tranne meno merdacce immigrate allo sbaraglio.
L'unico che si arricchiva era Veltroni medesimo: casa dello stato "popolare" a via del Corso, poi riscattata a prezzo politico, agevolatissimo. E con i soldi percepiti in politica il Veltroni comunistone (non razzista e non fascista!!!!! Ah ah ah!) si andava a comprare l'appartamento a New York perché la figlia dopo la matutità andò a fare l'università in USA! Le merdacce comuniste!

Anonimo ha detto...

Il dramma dell' Italia non sono i 5 stelle. Il dramma, e il cancro, dell'Italia é che ciò che in Austria o Svizzera o Germania si chiama CIVILTÀ (organizzazione, ordine, responsabilità, sanzioni, sicurezza, rispetto delle regole tutte, incluse quelle sulle modalità e possibilità di immigrare e permanervi o meno, e quelle sui sacchetti e rifiuti famigerati) qui a Cialtronia-Italia viene bollato come "merdaccia fasciorazzista" (!!!). E' per questo cancro che l'Italia é in stato di arrugginimento costante, su un inesorabile "piano inclinato". Ed é per questo cancro che sopperirà.

Anonimo ha detto...

Roma era già città inefficiente nel 2003, quando i valori immobiliari hanno cominciato ad alzarsi in maniera incontrollata, soprattutto a causa della bolla immobiliare finanziata dai meccanismi di mutui facili, che ha portato al città a dotarsi di uno stock di immobili scadentissimi e in sovrapprezzo. Quindi da una parte è anche giusto che il mercato torni ad un valore più vicino a quello "reale", dall'altra è lampante il dramma di quelle famiglie che hanno investito tutto il loro patrimonio, e ancora stanno pagando, un bene in costante deprezzamento.
Il vero problema, che l'appiattimento del calcolo del valore medio sul territorio comunale per intero, e senza considerare l'area metropolitana, nasconde, è il dramma della differenza tra i valori immobiliari delle aree centrali e quelle periferiche e metropolitane, e soprattutto la loro tenuta nel tempo, in seguito alla crisi; le aree centrali hanno tenuto decisamente meglio, grazie al loro potenziale turistico, pregio storico e dotazione infrastrutturale. Bisogna avviare una forma di perequazione tra le aree centrali e quelle periferiche, tassando e contrastando le grandi rendite e le grandi evasioni (vedi ICI Chiesa), per avviare una grande campagna di rafforzamento infrastrutturale delle aree periferiche.

Anonimo ha detto...

Il grosso problema della svalutazione immobiliare è che essa comporta di fatto un forte rallentamento della mobilità per lavoro, si parla in tal caso di un costo opportunità.

Le persone non si spostano più per lavoro in altre città perché nel momento in cui vendono iscrvono nel loro bilancio familiare la perdita dei famosi 7k€ all'anno : non facile da digerire...

Anonimo ha detto...

Ma certo! La colpa è sempre di altri, dei "GRANDI MANOVRATORI", dei POTERI FORTI! Echi sono mai 'sti MANOVRATORI? Quelli con cui vi alleate per fare i GOVERNI DEL CAMBIAMENTO? Ma dai! Facci il piacere!

Anonimo ha detto...

Perfettamente d'accordo! Però converrai che il pubblico amministratore debba mettere il cittadino nella condizione di rispettare la norma, per quanto essa sia giusta.
Altrimenti sei "uno zozzone politico" al pari di chi sporca inonda la differenziata

Anonimo ha detto...

È per questo che ci fate il governo assieme? Per imparare meglio, ve'?

Anonimo ha detto...

Appunto, non è cambiato alcunché a parte gli immigrati.
È questa la colpa di TUTTE le giunte, Raggi inclusa che nulla ha di diverso rispetto alle altre.

Anonimo ha detto...

Ma perché bisogna sempre buttarla in caciara? Ormai la parola POTERI FORTI è divenuto sinonimo di "complottismo paranoico", che inquina e delegittima qualsiasi discorso. Peccato, perché se si ragionasse veramente su cosa sono i poteri forti, senza sbandierale la parola al vento e usarla a casaccio potremmo veramente capire chi è dalla propria parte e quale formazione politica ha un programma che rispecchia i proprio interessi. I veri POTERI FORTI hanno saputo inventare dei fantocci, anche strampalati, da Soros protettore degli immigrati alla scie KIMIKE passando per ogni bufala populista antipolitica, così che i veri POTERI FORTI potessero continuare a fare i loro comodacci. Incredibile come non si parli mai abbastanza delle grandi rendite (che strozzano l'economia, bloccando ogni forma di innovazione, facendo gli interessi di pochi), la grande evasione fiscale, il lassismo nella pubblica amministrazione, il clientelismo. Sicuramente è colpa degli immigrati se l'imprenditore romano medio, se va bene, dichiara e mette in busta paga la metà delle ore effettivamente lavorate dai propri dipendenti, o se paga esclusivamente in nero! Cominciamo a parlare di questi POTERI FORTI (TM).

Anonimo ha detto...

@ 3:16 seeee, lallerooo! Così poi invece di limitarsi a sbraitare contro i negri che fanno puzza quando cucinano, intasano le ASL e ci rubano le case popolari tocca cominciare a prendersela coi bottegai sotto casa, con gli artigiani, con i professionisti, con vicini di casa, magari addirittura con qualche parente. Certo, è vero che i pesci grossi sono quelli che fanno più danni, ma non è che i piccoli piranha della porta accanto siano da meno.

Anonimo ha detto...

Ah certo bisogna prendersela con ogni forma di evasione, da chi non fa lo scontrino a chi ha la pensione e poi, in nero, affitta case e persino lavora. Ed effettivamente a volte ti sono pure parenti per cui ogni anno a natale ti tocca prenderli a male parole, esperienza personale. Ma almeno durante le feste non ci si annoia.

polystyrene ha detto...

La svalutazione immobiliare c'entra poco con il degrado generale della città e l'inefficienza dell'amministrazione Raggi, è invece fisiologico, perché i valori immobiliari in 10 anni sono triplicati (addirittura quadruplicati in alcune zone), normale che adesso i valori scendano (sono in discesa dal 2008 e ancora scenderanno) considerando poi la crisi, la fine dei mutui facili, nonché l'andamento demografico (tanti vecchi e poche nuove famiglie).

Anonimo ha detto...

@polystyrene

Questo non spiega le differenze tra Roma e Milano, visto che tutti i fattori che citi sono sistemici e dovrebbero valere anche lì. Se la svalutazione è ‘fisiologica’ post crisi, come mai a Milano i valori sono aumentati, a che se non di moltissimo?

polystyrene ha detto...

A Milano i valori immobiliari sono leggermente aumentati di recente dopo essere scesi per anni.

Anonimo ha detto...

Parliamo anche degli stipendi.
In media 1500€ per un trentenne.
Costo della vita altissimo. E poi dovrei sborsare 250k x 20 anni per un tugurio in decomposizione?

Anonimo ha detto...

In compenso ha regalato qualche miliardo dei cittadini alle tangenti consip di iveco, che non è manco una azienda italiana.
Una commessa di 90 ulteriori autobus - ne compra un centinaio al mese - non si sa chi li porterà.

ShareThis