Rome & You. Vi piace il nuovo logo turistico di Roma? Qui lo abbiamo messo a confronto con altri loghi di altre città

11 febbraio 2015
ROMA


MELBOURNE


ABU DHABI

BERLINO


COPENHAGEN


DUBAI


SAO PAULO


HONG KONG


AMSTERDAM


MADRID


NEW YORK



BELFAST


FIRENZE


TORONTO

PARIS REGION


PESARO

56 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Diciamo che è senza infamia e senza lode. I colori della città ci sono, il gioco di parole "RoME & YOU" ci può stare, però non capisco perché la forma a scudo (magari la richiesta di qualche burocrate) e cosa rappresentino le 5 palle sopra.

Secondo me si poteva inserire un accenno visivo a quello che è l'elemento che contraddistingue la città all'estero (ahòòòò er colosseo ciàààvemo solo noi ahòòòò).

Considerazioni a parte le merita il fatto che il logo non aiuta molto se la città è una merda, che per fare il logo ci hanno lavorato in 2 e magnato in 100 ecc. ecc.

Menzione d'onore i commenti al post su Facebook:
- da quelli che "Ahò Roma se deve da scrive in taliano no in inglese ahòòò" che non sanno che "Roma" in inglese indica il popolo Rom, sarebbe stato come avere il logo della città con la scritta "Zingari"
- quelli che "ahò ce dovevano da scrive SPQR" che per l'impiegato dell'Illinois sarebbe stato certamente più attraente di "me and you"
- quelli che "ahò somija troppo a o scudo de a riommaah"
- quelli che "ahò ma embece de fa er logo nun potevano caccià li zingheri?" (aaartriiii, pobblemi essere artriiiii)

Un popolo di coatti al quale si vorrebbe consegnare una città civile. Non ci vedete anche voi una contraddizione in termini?



Anonimo ha detto...

Si sono scordati di colorare la M.
Sarebbe stato perfetto.

Anonimo ha detto...

Secondo me e' uno tra i piu' belli.

Anonimo ha detto...

Io ci vedo una sorta di calice senza base e con le bollicine sopra.
Potenza della Gestalt.

Anonimo ha detto...

ma alla fine non è migliore ne peggiore egli altri ! certo qualcosa di più si poteva fare...

Anonimo ha detto...

Quello di cui non si libererà mai Roma è il suo passato. "Roma" è sempre scritto in quel carattere stile antico-romano tipo times new roman che c'è da una vita. Qualcosa di più smart proprio non ce la facciamo a tirarlo fuori, eh?

Anonimo ha detto...

Secondo me è geniale, sicuramente migliore di altri mostrati in questa pagina.

Anonimo ha detto...

Mediocre, quindi tuttavia superiore alla città che rappresenta (che è ancora distante anni luce dalla sufficienza in generale)

Anonimo ha detto...

Mi piace molto quello di Hong Kong. New York è ormai così radicato nell'immaginario grazie a cinema e tv che, bello o no, funziona sempre. Gli altri non mi ispirano gran che.

justonecaptain ha detto...

onestamente non sono gran fan di queste cose..anche le altre tranne poche non mi sembrano un granché

in particolare melbourne e firenze scarisini.

l'unica cosa che non me convince sono i puntini sullo scudo, sembrano un orma

Anonimo ha detto...

Secondo me è brutto. Ma soprattutto, è stupido. Leggendolo come calembour vuole, dovrebbe suonare tipo "Romiendiu", quindi pure la pronuncia inglese di Rome se ne va a p...
Probabilmente all'Eur.

Anonimo ha detto...

la grafica fa cagare, l'idea del me&you è ottima: peccato!

Pecora che a Roma per turismo non ci viene nemmeno se la pagano ha detto...

non sanno che "Roma" in inglese indica il popolo Rom, sarebbe stato come avere il logo della città con la scritta "Zingari"


SAREBBE STATO SICURAMENTE UN LOGO PIU' RISPONDENTE ALLA REALTA'

Romamia ha detto...

Molto banale. Non capisco poi il significato delle palle ( sembrano quelle dei giocolieri) sopra lo scudo che pare lo scudetto sulla maglia della Roma.
Fantastici quelli di Melbourne, Hong Kong e Abu Dahbi

Anonimo ha detto...

mumble... senza infamia e senza lode. Forse il mio giudizio è condizionato dal fatto che sono una fan dei colori (mi piace molto Hong Kong, per esempio)
Mi chiedo se ci abbiano lavorato gli stessi che, giocando con la scritta colorata, pubblicarono anni fa un manifesto sul Roma pass involontariamente comico.
C'era scritto "The best of Rome in your pass". Tutto in giallo, meno che la A di pass. Passando di corsa davanti al cartellone la P non si notava e, quindi, the best of Rome andava dritto in your a...

Anonimo ha detto...

-- non sanno che "Roma" in inglese indica il popolo Rom, sarebbe stato come avere il logo della città con la scritta "Zingari" --

...appunto.

Criss Seregni ha detto...

Poi ci spiegano perchè deve essere in inglese. I paesi fanno a gara per avere aquile e scritte in latino, e noi da bravi fessi ci andiamo a scrivere una caxata in inglese (che per altro non parla nessuno).
Ah, poi sulla necessità di fare un logo, non c'è bisogno che ce lo spiegano: semplicemente per magnasse qualche centinaia di euro da destinarsi meglio (e poi chi ci dice che costerà solo 20mila, se per esempio andiamo a vedere che la cagata di London 2012 ne costò 400mila?).
Poi mi sorprende come qualche idiota qui si sia pure messo a criticare la grafica ed i colori.

Anonimo ha detto...

Dio ti prego: liberaci da tutti i Criss Seregni che vivono a Roma!

Anonimo ha detto...

"Dio ti prego: liberaci da tutti i Criss Seregni che vivono a Roma!"

Dio:"Figliuolo, avete resistito a 5 anni di Alemanno,7 di Veltroni e 8 di Rutelli...non puoi proprio tollerare questo poro cristo?"

:D

Anonimo ha detto...

Il solito inglese provinciale. Non ce la facciamo proprio a tirare fuori un po' di orgoglio nazionale, neanche per il logo della capitale. All'estero, esperienza diretta, per fare bella figura si usano parole italiane per definire qualcosa di bello e raffinato, noi non perdiamo occasione per ribadire la nostra pochezza intellettuale. D'altra parte come sorprendersi in un paese dove c'e' il ministero del"welfare" e si approva il "jobs act".... ci vorrebbe l'Albertone con la "mostarda ai sorci" e "spaghetti m'avete provocato e mo' me te magno..."

Anonimo ha detto...

Criss Seregni:

se addirittura Parigi ha la scritta in Inglese (in Inglese!) perche noi dovremmo averla in latino? Per farci capire meglio dai cinesi?

Unica cosa che abbonda a Roma sono gli idioti (scusa i minus habens)

Criss Seregni ha detto...

non ho detto che dobbiamo avere la scritta in latino, ma che non abbiamo bisogno di nessuna scritta se non quella che già abbiamo: spqr
Se poi vi divertite con i loghi sulle magliette, i coglioni siete voi

Lorik ha detto...

Dovevano metterci un simbolo...tipo un furgone o uno che spinge un carrello pieno di pezzi di metallo

Anonimo ha detto...

Piace

Anonimo ha detto...

Calcolate che gli epigoni di Criss Seregni stanno ovunque, anche a fare i dirigenti al comune. Ecco perché il logo che dovrebbe rappresentare la città agli occhi dei turisti è una versione storpiata dello stemma comunale (che esiste per scopi completamente diversi) e non qualcosa di innovativo e accattivante (per dire anche quello di Pesaro è 10 volte meglio, eppure di decreti salva-Pesaro non ne ho memoria).

Mi immagino il colloquio tra i dirigenti comunali e l'agenzia che ha realizzato il logo: "Ahòòò noi sce volemo da mette o scudo e a maggica scritta ESSEPICUERE anacaapitooo?", "NO, lo scudo demmerda ve lo facciamo, ma SPQR PROPRIO NO!".

Anonimo ha detto...

Il logo miglio sarebbe stato ROMA: TENDONE E FURGONE, questo è senza infamia e senza lode.

Francis drake ha detto...

Forse sarebbe giunto il momento di togliere a Roma anche il rango di Capitale, modificando opportunamente dalla Costituzione.
D'altra parte non ha detto anche Renzi alla Merkel, mostrando orgoglioso uno scorcio di Firenze: altro che Roma, questa è la vera capitale.... O almeno così hanno riportato alcuni quotidiani.
Via dalle balle anche tutti i ministeri e compagnia bella. Ed ovviamente, via libera alla Corte dei Conti per un epocale azione per danno erariale nei confronti di chi ha amministrato in maniera vergognosa questa città negli ultimi decenni.
Forse solo in questo modo la città si spopolerà gradualmente e potrà ambire a diventare una normale città di Provincia più che vivibile.

Anonimo ha detto...

Ma Rome e You di che genere sono? Se no il logo è omofobo.

Anonimo ha detto...

RoMAFIA & YOU, almeno Roma era in italiano.

Anonimo ha detto...

E insomma un blog pieno di commentatore di milano e del sud italia.
Fortuna che ce sta pecora salviniche salva un po' la baracca con un minimo di romanità

Anonimo ha detto...

INGUARDABILE

Anonimo ha detto...

ma che abbiamo fatto di male per meritare un sindaco così....

Anonimo ha detto...

ROM&YOU

Anonimo ha detto...

I loghi moderni delle città moderne (come quelli esemplificati in questo articolo) sono diventati molto "semplici" proprio perchè OGGI la comunicazione del marchio di una città non passa dai GONFALONI medievali ma si deve "declinare" a tutto il merchandising associato al logo della città in esame.

Sono molto puliti proprio perchè devono fare "gioco" ed essere il meno graficamente incoerenti possibile con la grafica di tutto il materiale al quale viene associato.

Prima di dare un giudizio andate a guardare anche le "declinazioni" del suddetto logo rispetto alla cartellonistica, all'oggettistica, al branding di comuncazione studiato apposta per un logo del genere.

----
Non è affatto male.
Secondariamente questi sono loghi pensati non per stamparli sulle bandiere dello STADIO ma per fianlità TURISTICA.
Quindi l'inglese è una scelta obbligata, come lo sprovincializzare un pochino gli elementi grafici originari (lo scudo con le punte di origine storica).

In sintesi più leggero, più lineare, più spendibile nella COORDINAZIONE grafica su un ampio genere di soggetti grafici sul quale andrà poi stampato e fatto coordinare...


A me non dispiace troppo.
PS.
Vedetivi anceh le proposte di merchandising per avere un quadro completo...
galleria

Anonimo ha detto...

E' molto simile, troppo simile a questo:
https://www.facebook.com/pages/I-Rome-You/522625704450744?fref=ts

Anonimo ha detto...

in quello ISTITUZIONALE hanno tolto capitale. Bene! era un appellativo inutile. ed è ritornato ad essere bello e immortale
in quello TURISTICO, il logo è incomprensibile e rimanda inutilmente a quello istituzionale. Bastava il logo stilizzato del colosseo!
Purtroppo chi sceglie il logo dovrebbe essere un pool di designer e non i politici, il cui cervello ovviamnete non ha un educazione all'estetica!

Anonimo ha detto...

e' un grandissima cacata !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

roma e' roma e basta !!1

Anonimo ha detto...

Per fortuna non e' orrendo, ma si poteva fare senz'altro meglio. Cosi' pare piu' adatto alla carta intestata del comune che ad attirare i turisti.

Il problema e' che i grafici bravi senz'altro ci sono ma, ad un certo punto, un burocrate ha dovuto scegliere...

Sarei curioso di vedere gli eventuali loghi alternativi.

cintoli ha detto...

Ma invece di fare i logotipi non potrebbero pulire le strade, cacciare via i bancarellisti abusivi e educare i Romani ad essere meno prepotenti e meno arroganti con tutti? Roma ha bisogno d'esse rivortata come un pedalino.

Anonimo ha detto...

2000 anni di storia buttati nel cesso.....
Sembra l'insegna di un Pub.....bohh
ma questo genio di sindaco per quanto tempo ancora dovrà tormentarci????

io ha detto...

Marino c’è ricascato,nartra pensata pe nun facce scordà chi è stato.
Dopo la passeggiata e li serci de via der Babbuino, mo se cimentato a fa diventà er logo de Roma che era in Latino in uno scudo che te sembra un cioccolatino.
A mari si proprio nun ne poi fa a meno pe ricordacce che sei cretino facce un favore lassa perde che si no passi a la storia come i Barberini , e de te se dirà: Quello che nun fecero i Barbari lo fece Marino

io ha detto...

Nooooooo se andate su sito istituzionale di Roma già ce so le palle.
Ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

io ha detto...

Leggevo: era na strada e desso è na passeggiata,quarcuno che c’aveva poca voia de camminà e tanta de campà , sopra li muri cà scritto: “A Mari passeggiace te che noi nun c’avemo manco l’occhi pe piagne”.
Onorevole Dottore e mo puro Senatore, ce devi da scusà ma noi Romani semo fatti così , pensamo più alla panza che alla creanza.
I tuoi Natali parleno chiaro, sei nomo de concetto e a noi difronte a te semo in difetto.
Quanno praticavi la nobile arte der dottore , li fegati a li babbuini trapiantavi e visto che er tuo precedessore er fegato già ce laveva fatto ingrossa ; guarda un po’ che ce poi fa.
Se dice: “ma nun confermo” che all’università de Cambridge anno aperto li cancelli e te stanno a aspettà,tu nun te preoccupà noi nun tememo la fuga dei cervelli ,ce poi puro annà, visto mai che te ce trovi mejo e noi cosi la finimo de seccà
Pensandoce mejo ce stà na canzone Romana legata a na vecchia fontana , che dice: che se ce butti Marino costrigni er destino a faccelo stà, sarà pe questo che l’hai fatta seccà?

Riccardo_C ha detto...

É decisamente uno fra i più brutti.
Non è chiaro e non esprime nessuna idea di Roma e della Romanità. Solo i colori rappresentano Roma ma è decisamente una soluzione banale nell'insieme.
É incredibile che con tutta l'arte e il design che abbiamo in Italia non si riesca a progettare qualcosa di decente per Roma.

francesca ha detto...

Il logo di Berlino diffuso su maglie, tazze tec però non è quello, ma la scritta in stampatello su due righe in quadrati colorati!!!

Anonimo ha detto...

Spreco di denaro pubblico!!!

Anonimo ha detto...

Se volete un simbolo che rappresenta Roma e la romanità mettetece il simbolo di uno zampognaro che guida un camion bar.

Il Colosseo è il trionfo della banalità. Sembrerebbe il logo di una TV locale sulle partite di calcio

Marta ha detto...

Pesaro copia Belfast?
No! Pordenone. http://www.ilrestodelcarlino.it/pesaro/we-pesaro-no-pordenone-1.487355

Claudio ha detto...

E' interessante il commento di un Anonimo (magari mettiamolo un nome!) che parla di "declinazioni" dimostrando una conoscenza della terminologia del design che si scaglia in difesa di un'opera dozzinale! Un marchio di per se deve essere semplice o minimal, ed i con colori piatti, o flat, facilitano la riproduzione e la comprensione, il problema di questo marchio è che non è semplice ma è mediocre! Da un'agenzia importante http://www.inarea.com/archivio/news/rome-you-la-tua-storia-d-amore-con-la-citt-di-roma-111.html ci si aspetta molto di più soprattuto se per un marchio si percepiscono 20.000€ (così si dice)! Inizialmente nella pagina dell'agenzia era presente un testo (ora rimosso forse perchè non era convincente!!) di cui ho solo un paio di frammenti utilizzati forse per giustificare l'utilizzo dei cerchi colorati "[...]carattere multiforme [...] che Roma instaura con i suoi cittadini e prima ancora con i suoi ospiti, persone di diverse provenienze geografiche, culturali e appartenenze religiose." Limitarsi a stilizzare lo scudo ed aggiungere 4 palle colorate non rende un marchio moderno! Forse uno studio sul lettering o l'utilizzo di un simbolo migliore avrebbe potuto rendere più lustro ad una città come Roma!

Anonimo ha detto...

Un logo di merda quello di Roma che tuttavia mi sembra migliore di quelli delle altre città (esclusa NY, che non è granché ma ormai quel logo è diventato leggenda)

Anonimo ha detto...

Non sarà uno scudetto a ridare lustro a Roma...

"O nostra poca nobiltà di sangue, è come manto che tosto raccorce se non s'appon di di in die e il tempo và d'intorno con le force!"

Anonimo ha detto...

fa cagare sia il logo che stammerda de frocio de primo cittadino
2000 anni di storia buttati arcesso
lo scudetto spqr nun se tocca

Anonimo ha detto...

ma è orripilante ! Roma è Roma. punto e basta. siamo un popolo estremamente ospitale. ma non delle prostitute. sono gli stranieri che vengono a visitare la NOSTRA cultura. non noi a ginufletterci a loro. pensi alla corruzione dei suoi collaboratori piuttosto. pensi a buzzi e company........vergogna. torni a genova dove la lanterna non la tocca nessuno. incapace totale

Anonimo ha detto...

Portare al passo coi tempi il logo di una delle città più conosciute al mondo ci sta, ma, nonostante io studi architettura e mi sia appassionato alla costruzione di logotipi, ammetto che la città ora come ora ha mostruosi, altri problemi, va bene dare un colpo alla botte e uno al cerchio ma qua il colpo é a vuoto.

Premesso ciò l'idea della grafia Rome&you é simpatica e decente, palesemente in stile I Amsterdam, dove però il gioco di parole funziona fottutamente meglio, scusate il termine, tanto da essere un logo di per se, senza altri fronzoli, così non é per questo nuovo logoparto.
L'inglese é d'obbligo nel momento in cui non si ha una identità che supera la barriera linguistica, e noi l'abbiamo: Sfido chiunque con un minimo di cultura nel mondo a non aver mai sentito SPQR ed averlo associato a Roma o Rome, che dir si voglia. Se proprio vogliamo fare i progressisti punterei ad un gioco di parole inglese che integri SPQR, che ripeto, si regge da sola con adeguato comparto calligrafico.
La grafica é un altro paio di maniche, le vie erano due:
1 - taglio netto con il logo istituzionale e disegno totalmente fresco e nuovo
2 - rifacimento, upgrade, del logo istituzionale ad una declinazione contemporanea, flat, essenziale, senza snaturare i due simboli base: Scudo e corona.
É stata scelta una soluzione di a metà e per quanto la verità stia nel mezzo, qui non funziona proprio, fa storcere tutti i nasi esperti, meno esperti, esteri e conterranei.
Non voglio dire che avrei fatto di meglio, ma in cuor mio, lo tengo per me, sono convinto di saper partorire qualcosa di meglio di questa robaccia.
In ultima sede analizziamo il prezzo: 20.000 euro é una FOLLIA, capisco che é il logo di una capitale ma per i punti sopra elencati non ci vale neanche minimamente, é mediocre.
Un logo ben pensato, spiegato, gradevole, riproducibile, se proprio deve essere costosissimo e si ci vuole affidare ai migliori non costa più di 700euro, se proprio vogliamo fare un bando di concorso (che non mi pare ci sia stato) per invogliare a presentare proposte non penso si vada oltre i 5000 euro di premio.
Ma chi li vuole i soldi? Avessi io l'opportunità di disegnare una PROPOSTA di Logo per Roma lo farei gratis, anzi pagherei per avere il privilegio.

Gianmarco

chenlina ha detto...

chenlina20160421
cheap ugg boots
cheap jerseys
kobe 9
ray ban wayfarer
insanity workout
jordan 13
mont blanc pens
tory burch outlet online
louis vuitton handbags
christian louboutin shoes
oakley sunglasses
adidas shoes
cheap nfl jerseys
coach factory outlet
hollister kids
oakley sunglasses outlet
ray ban sunglasses
kevin durant shoes 7
ray bans
toms wedges
juicy couture
michael kors purses
adidas superstars
air jordans
ralph lauren outlet
coach outlet online
pandora outlet
michael kors outlet
michael kors purses
kobe bryant shoes
christian louboutin shoes
louis vuitton outlet
kids lebron shoes
nike air jordan
christian louboutin outlet
coach factorty outlet
celine outlet
nike uk
fitflops
coach factory outlet
as

xjd7410@gmail.com ha detto...

louis vuitton outlet
basketball shoes
kobe bryant shoes
fitflops
replica watches
coach outlet
uggs australia
supra sneakers
rolex submariner watches
air jordans
ray ban sunglasses
hollister clothing
rolex watches outlet
michael kors handbags
christian louboutin shoes
jordan 4
insanity workout
fitflops sale clearance
jordan retro
longchamp bags
lebron james shoes 13
polo ralph lauren
michael kors outlet
hermes birkin bag
canada goose coats
ugg boots
nike roshe run
michael kors uk
louis vuitton
chenyingying20160810

ShareThis