Segnala alla Municipale le auto in divieto, minacciano di bruciarlo vivo. Intimidazioni allucinanti a Collina Fleming contro un cittadino colpevole di essere civile

19 febbraio 2015



"Caccia all'uomo", "rogo pubblico", "lo odiano tutti". Deve pagarla il cittadino che ha osato segnalare alla Polizia Municipale, via Twitter, le assurde abitudini di chi abita a Collina Fleming (noi ne parlammo già qui un annetto fa). Grazie alle sue segnalazioni sono arrivate le prime multe, che qui non si vedevano da anni. E apriti cielo. Perché qui "per definizione si parcheggia male" e poi "io parcheggiavo in curva di fronte al mio negozio e non ho mai dato fastidio a nessuno". Perché tutto sommato dietro ad una vettura parcheggiata in maniera criminale ci può essere "un accordo" o addirittura "una consuetudine". E le consuetudini si rispettano, pena articoli mafiosi o autentiche fatwe come questa qui. Così in questo articolo, che qui sotto abbiamo riportato dal sito originario nel caso venisse cancellato vista la gravità delle affermazioni che riporta e l'evidente reato di istigazione alla violenza, un blog ha messo nel mirino un cittadino che ha deciso di smetterla di sottostare allo schifo e alla violenza.

Non solo auspichiamo che il segnalatore del Fleming non si faccia intimidire da questa accolita di sfigati, non solo auspichiamo che intensifichi le sue segnalazioni, non solo speriamo che la Polizia Municipale (che ci segue con grande attenzione) dia sempre maggiore attenzione alle strade del Fleming dove ci sono evidentemente cittadini così impuniti e impertinenti da sognare di ardere vivo un loro concittadino solo perché richiede il rispetto delle norme, ma speriamo pure che tutta questa storiaccia porti molti altri cittadini del quartiere a iniziare anche loro a segnalare. Feccia e gentaccia devono essere braccati e ora, grazie al profilo Twitter della Polizia Municipale, è possibile farlo. Fatelo. Iniziate anche voi. Dimostrate che il vostro quartiere non è rappresentato da questi subumani.

E ora, se proprio non potete farne a meno, leggetevi questo raccapricciante articolo.


***

Ecco chi e’ il giustiziere del Fleming

Di Umberto Tupini – Da mesi ormai al Fleming e’ caccia all’uomo. C’è un tizio che va in giro per il quartiere a fare foto alle macchine e ai motorini parcheggiati male, per mandarle via Twitter alla polizia municipale. Ricevuta la segnalazione, i vigili in pochi minuti vanno sul posto e fanno la multa. Ecco il perché della caccia all’uomo, migliaia di euro di multe solo per l’ispirazione fotografica di questo soggetto, e in un periodo così nero anche per il bel quartiere di Roma Nord, non ci sorprenderebbe se, una volta trovato, organizzassero un rogo pubblico a Piazza Monteleone di Spoleto.

I giustizieri misteriosi del traffico, ogni quartiere ne ha uno, al Fleming mancava. Zona in cui per definizione si parcheggia male, macchine in seconda fila, motorini sui marciapiedi, Suv parcheggiati per ore in curva con le quattro frecce. A Collina Fleming c’è di tutto, e il nostro giustiziere fotografa tutto, e twitta, manda, segnala. Quindi se siete del noto quartiere di Roma Nord e nell’ultimo periodo avete preso multe, e’ molto probabile che sia stato lui, il giustiziere del Fleming. E ancora più probabile se vi hanno fatto la multa in posti che ritenevate sicuri, posti in cui non ve l’avevano mai fatta, perché il nostro Paperinik scova tutte quelle infrazioni che a un vigile romano sfuggono, o su cui si chiude un occhio.

Lo stile del “servizio” offerto dal nostro amico è molto quello di “Roma fa schifo”, il noto blog che vorrebbe una Roma come Stoccolma e che non fa altro che denunciare fotograficamente il presunto degrado della capitale. Ecco, il nostro uomo assomiglia proprio a un seguace del blog. Il fatto strano è che di solito questi giustizieri sono anziani che, ormai in pensione e senza niente da fare, si dedicano a un’azione socialmente utile. Lui invece è giovanissimo, ma evidentemente non sfrutta a pieno la sua onnipotenza giovanile.

Ormai nel quartiere lo odiano tutti, una signora di via Bevagna ci racconta: “Quella spia va in giro a farsi gli affari degli altri, ignorando totalmente cosa c’è dietro a un parcheggio: un’urgenza, un accordo, una consuetudine. Io parcheggiavo sempre all’angolo del mio negozio, mai dato fastidio a nessuno, mai ricevuto una multa, nonostante i vigili ci passino spesso a controllare. Da quando questo fa le foto mi hanno fatto sei multe. Tutto il quartiere lo sta cercando”. In altri quartieri dopo aver scovato la “spia” hanno iniziato con le controffensive: a Monteverde hanno tappezzato il quartiere con le sue foto, a Roma Sud hanno iniziato a insultare a raffica su Twitter costringendo la spia a chiudere l’account. Per ora al Fleming si sono limitati a lasciare foglietti sulla macchina con scritto: “Fammela sta foto!! Cojone!!”.

La nostra redazione ha individuato chi è: nome, cognome, indirizzo, data di nascita. Ve li daremmo volentieri, insieme alla sua gigantografia, ma conoscendo il soggetto, andremmo incontro a una denuncia sicura. Ma noi per trovarlo non abbiamo fatto altro che une semplice ricerca su Twitter, precisamente dal profilo pubblico della Polizia di Roma Capitale. Infatti, cliccando su “Tweet e risposte” si trovano tutte le segnalazioni in tempo reale. Con un po’ di pazienza si trovano tutte quelle del Fleming che, guarda caso, sono fatte dalla stessa persona. Quello è il nostro uomo, il giustiziere del Fleming. Noi non possiamo dirvi altro, solo che dalle foto si vede che è molto “affezionato” all’incrocio tra via Città di Castello e via Città della Pieve, ma quello lo potete vedere da soli su Twitter. C’è chi lo vorrebbe insultare e chi gli vorrà stringere la mano. A voi la scelta.

83 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Io ho intenzione di fare la stessa cosa in un altro quartiere di Roma, ma faro' in modo di non farmi individuare: contro i beduini romanari bisogna essere astuti ed accorti.....

Anonimo ha detto...

no scusate, e di quale testata o sito è l'articolo ??? questo ce lo dovete dire !!!

bat21 ha detto...

A collina Fleming ci abitano i miei ed effettivamente e' una accozzaglia di "diversamente civili" che parcheggia enormi Suv in posti incredibili o micromacchine del piffero ovunque. Questo tipo e' un grande, ma ferisce il.comportamento dei suoi detrattori. Il romano medio non e' degno di vivere in un contesto civile quanto esposto qui mi sembra una ennesima dimostrazione della cosa.

Anonimo ha detto...

non c'è da meravigliarsi è la teoria delle finestre rotte
si vede dalle foto quanto fa schifo l'arredo urbano: marciapiedi schifosi , toppe d'asfalto , buche, disordine, sezioni stradali sbagliate, mancanza di piste ciclabili, mancanza di panchine.
è un invito a delinquere; e non solo li , è cosi in tutta roma

Anonimo ha detto...

Mi fa piacere però che i commenti sotto quel delirante articolo siano tutti negativi.

Anonimo ha detto...

due cose:
- assurdo che i vigili urbani debbano ricevere segnalazioni come se nn lo sapessero lo schifo che c'e'
- ho visto il blog allucinante di chi invita a bruciare un cittadino onesto che supplisce allo schifo della polizia municipale. E' una intimidazione e le forze dell'ordine che fanno ?

Anonimo ha detto...

Magari lo prendono a sta spia.

Luc Garou ha detto...

In qualunque altra città civile questa persona sarebbe presa ad esempio....in qualunque città civile ed ho detto tutto!!

Anonimo ha detto...

Magari te pijano a te, cojone!

bat21 ha detto...

Infatti e' l'ennesima dimostrazione che Roma non e' civile....il livello di civiltà di Roma tende a quello di Napoli, Palermo etc..etc...

Anonimo ha detto...

la Municipale vi segue e sicuramente anche la Polizia, spero si siano appuntati questo articolo semmai succedesse qualcosa a quel cittadino...

Anonimo ha detto...

Ma che pretendete? L'articoletto scritto è su quel bloguccio pseudoindie.. Si vede che il tipo avrà fatto multare pure il giornalista in erba.. Sarà, ma a me questo articolo sa tanto di minaccia

Anonimo ha detto...

Lo sapete che ve dico..parcheggiate do cazzo ve pare..fate cagare il cane è lasciate la merda per terra...metteteve belli belli sulle rampe e sui posti dei disabili e se ve dicono qualcosa imbruttiteje...fattene vedé che i soldi che avete speso pè fá i pugili só serviti a qualcosa... Solo una cosa ve auguro tutti l'altri sordi che ve restano..li dovete spende in medicine! Ma magari venisse l'isis ve dovrebbe tajá la capoccia a tutti

Anonimo ha detto...

Mi dispiace per i figli di questi poveracci... Con genitori parcheggiatori in triple file,divieti,cresceranno imbecilli come voi è cittadini di serie B...perché questo siete! A Mmerde

Anonimo ha detto...

romani che minacciano di dare fuoco in piazza a un loro concittadino per 2 multe (sacrosante) e quelli dell'ISIS vorrebbero venire qui a minacciare chi??

Anonimo ha detto...

Questo aneddoto dimostra che il problema di fondo di questa città sono i tre quarti dei suoi stessi abitanti. Per esempio, io abito nei pressi di piazzale Clodio, ed al centro dello stesso vi è un incrocio disciplinante il traffico tra lo stesso piazzale, viale Mazzini e la panoramica, ossia la strada che porta direttamente su a Monte Mario. Ebbene, nonostante sia vietato in maniera chiaramente indicata dai segnali di girare a sinistra, tutti - dico tutti - vi girano. Allora, questo vuol dire che qui è marcio proprio il grosso del tessuto sociale di questa disgraziata città. Che poi il problema sia la praticamente costante assenza di vigili o altri controlli è vero, ma è comunque buona parte della gente che qui non ama rispettare le regole. A questo punto, l'unica soluzione sarebbe quella di portare avanti, da parte delle autorità, una sorta di piano duro per almeno cinque anni, contro qualsiasi trasgressione ad ogni regola. Ma siamo alle solite: chi lo fa? Nessun politico, poichè perderebbe subito consensi e. quindi, voti.

Anonimo ha detto...

Già, e non solo, ma il problema è anche un altro: un piano duro con quale forza esecutiva lo potresti applicare, qui a Roma? Con l'attuale Municipale? Ce lo possiamo proprio scordare.

Anonimo ha detto...

Nelle nazioni civili ed evolute accade l'esatto contrario. E' la stessa gente che richiama chi trasgredisce le regole, prima ancora dell'intervento delle autorità, e con severità se necessario. Valla un po' a creare questa cultura, qui a Roma, dove praticamente si fa, appunto, l'esatto contrario...

Anonimo ha detto...

Questo è un argomento che va avanti da tempo, soprattutto da quando hanno inventato le multe via Twitter. Fanno bene a segnalare? Oppure il cittadino deve farsi i cavoli suoi?
Mi dissocio fermamente da qualsiasi violenza e minaccia, sia quelle, più o meno ironiche, rivolte al giustiziere, sia quelle rivolte da questo blog ai cittadini romani che parcheggiano in divieto.
Detto ciò, ritengo giusto segnalare ai vigili un'auto che ti impedisce di uscire dal parcheggio, che occupa il tuo posto disabili, o che ti reca intralcio.
Non sopporto invece questi "giustizieri" che usano questo mezzo solo per un moralismo nei confronti degli altri, per una mania del rispetto delle regole.
Quello è compito dei vigili. Così ti metti solo contro tutti senza motivo! Ma trovati qualcosa da fare! So bene quanto sia difficile muoversi e parcheggiare a Roma. Io rispetto tutti, ma non uso questi mezzi. Mi dispiace ma la penso così.

Anonimo ha detto...

Il problema di fondo è, come ho già accennato prima, la mentalità di base della gente che vive in un certo posto. E' chiaro che se la società romana vive e si basa sul violare le regole anzichè rispettarle, farlo serve a ben poco.
Viceversa, in un posto evoluto e civile, dove tutti segnalano e richiamano chiunque viola le regole, è normalissimo farlo.
A Londra, per esempio, chi viola le regole non la spunta proprio, perchè è la stessa gente che interviene a richiamare il trasgressore, prima ancora che arrivi il bobby londinese. Qui siamo lontani anni luce dal raggiungere quei livelli.

Anonimo ha detto...

C'è qualcuno che manda tweet a Roma Capitale per le auto in sosta selvaggia intorno allo stadio quando si giocano le partite? Perchè mi si sembra che sono tutti alla ricerca della civiltà e lo stile svizzero. Ma alla fine io non vedo multare pedoni che attraversano con il rosso, fuori dalle striscie, ciclisti contromano e senza protezioni, senza luci la notte, scooter che transitano sui marciapiedi e chi più ne ha ne metta. Allora io sono per l'abolizione dei tweet, creano solo guerre per interessi personali. Per cui Roma sta bene così. Chi parla e giudica senza guardarsi è il primo che viola le regole. Chi vive a Rome non ha pulizia interiore.

Anonimo ha detto...

In effetti non hai torto in quello che dici.

Anonimo ha detto...

Sì, ma per avere il rispetto assoluto delle regole, oltre ai maggiori controlli, servono le infrastrutture adeguate. Parcheggi, metropolitane. Lo stadio, ad esempio, non ha metropolitane in zona e pochissimi parcheggi, peccato che deve accogliere 70000 spettatori! Anche queste cose vanno risolte!

Anonimo ha detto...

La notizia vera epocale è che la gente civile sé rotta er cazzo di subire le prevaricazioni dai neandertal romanari. Questa è una vera Novità per i romani.
Vuol dire che la situazione è diventata veramente insostenibile e le persone incominciano a muoversi senza aspettare sempre l'aiuto dall'alto che non verrà mai. Auspico che di tipi così ne possano venire fuori molti altri.

Anonimo ha detto...

Riguardo alla sosta selvaggia intorno allo stadio quando si giocano partite, vi è però da precisare una cosa. Se, in quelle situazioni, la stessa sosta è autorizzata dalla Polizia Roma Capitale, allora di fatto non è abusiva, poichè ricordiamoci che, a norma del Codice della Strada, gli agenti addetti al traffico possono annullare o modificare i segnali stradali, anche quelli luminosi, che comandano su quelli verticali fissi, i quali a loro volta comandano su quelli orizzontali (ordine di priorità dei segnali secondo il Codice della Strada).

Anonimo ha detto...

Visto che l'autore Dell articolo è così coraggioso da voler far intendere il luogo dove abita la persona civile io invece vorrei saper dove abita il coraggioso giornalista in modo da stringergli la mano. Sicuro che anche i suoi lettori e soprattutto commentatori del suo immenso articolo possano congratularsi personalmente .

Anonimo ha detto...

Giornalista? Per favore non diciamo stronzare!

Francesco Grieco ha detto...

No, un attimo...fermi...questo articolo dove è uscito?
È raccapricciante....
Io a Stoccolma c'ho vissuto, il coglione che ha scritto questo articolo mi sa che oltre a torvajanica non è andato....

Anonimo ha detto...

Qui non è questione di vigili o forze dell'ordine è il segnale il campanello d'allarme della inciviltà e dell'anarchia. Anche se si mettesse un poliziotto in ogni angolo della città non risolverebbe il problema del degrado sociale, della mancanza di senso civico e rispetto delle regole. Qui gli incivili non sono i rom o gli extracomunitari sono i cittadini romani, anche titolari di attività che dopo aver dato dimostrazione di tutta la loro inciviltà sono anche capaci di scrivere contro gli stranieri e le forze di polizia. Che sono sicuramente tante in Italia ma mai sufficienti per essere poste in ogni via a fronte di tanta inciviltà.

Anonimo ha detto...

In Italia le leggi tutelano i prevaricatori, gli arroganti i buoni a nulla. Di street control ce ne vorrebbero 10 a girare di continuo. Abolire i giudici di pace, servono molto spesso a dar ragione agli incivili, abolire i vigili e avere una polizia locale come parte integrante della polizia, quindi non farli dipendere dai comuni, pertanto via i soldi delle multe dalle casse comunali. Allora si che la musica cambierebbe ed anche il comportamento di questi antisociali.

Anonimo ha detto...

Vigili romani e di tutta italia come potete leggere siete considerati il male assoluto. Ogni cosa e colpa vostra. Siete la categoria più mazziata e denigrata del paese. Ogni giorno non c'è persona o giornalista che non dedichi un po del suo tempo a tirarvi adosso. Se veramente i vigili sono come ogni giorno vengono rappresentati perchè non li aboliamo? Che io sappia ci sono diverse proposte di legge anche di iniziativa popolare, con raccolta di firme per poter procedere in tal senso, basta una semplice ricerca su internet. Cosa stiamo aspettando? Io non andrei in strada tutti i giorni a difendere e tutelare chi mi dimostra così tanto astio, disprezzo e odio.

Anonimo ha detto...

Ma bravi! Ma complimenti! Perché parcheggiare la macchina come cazzo si deve, quando si può invece risolvere il problema pubblicando articoli su internet che strizzano un occhio a possibili picchiatori? Magari qualcuno facesse capire alla spia, all'infame come si sta al mondo, che qua stamo a roma mica a stoccolma, questa è casa nostra, questo è il negozietto mio e io al negozietto mio faccio come cazzo mi pare. Ve??? Mò faccio un bell'account non rintracciabile e vengo tutti i giorni a collina fleming a fare le foto, così poi ve le magnate le macchine invece di lasciarle in mezzo ai coglioni.

Anonimo ha detto...

10:34 PM, ora anche RFS ha enfatizzato il luogo dove abita il cacciatore di auto, non pensi?
una volta non essere ruffiani era un valore, come siamo cambiati!
penso che in linea di massima che chi va, di proposito, alla ricerca di auto percheggiate male per poi segnalarle alle autorità potrebbe:
soffrire di qualche malattia della psiche ed anche essere un soggetto instabile e pericoloso che abbia bisogna di cure;
potrebbe essere uno che odia le auto, chiaramente non possiede un auto,indipendentemente da tutto e desidera ardentemente ( segnale di malumumore interiore ) che anche gli altri le disprezzino;
chiaramente tipo solitario cupo e vede neglia altri sempre nemici cattivi da correggere o punire.
Dove è apparso l'articolo, ammesso che sia notizia veritiera, WANTED del cacciatore di auto?

bat21 ha detto...

febbraio 20, 2015 7:43 AM io non li considero per niente il male assoluto. Il male assoluto sta nel fatto che non producono!
Dovrebbero essere macchine da guerra e fare multe e sanzioni distruggendo tutto e tutti ed invece...

antonio ha detto...

"presunto degrado". Ma che simpatico umorista. Su una cosa concordo: in una città (e in una nazione) seria non ci sarebbe bisogno dei TWEET per far fare le multe.
Mi piacerebbe che l'eroe (senza ironia) che fa le foto fosse sostituito da qualcuno con le taniche di benzina che a quelle macchine dia fuoco.
PS io a Roma ci vivo e pago l'autorimessa. FANCULO!

bat21 ha detto...

febbraio 20, 2015 7:21 AM il problema è la produttività dell'operatore medio. Se fosse elevata penso che Stoccolma sarebbe comparabile all'urbe. Il problema come hanno detto altri in altri post è che l'humus culturale di vigili ed affini è lo stesso della popolazione romana. Come si dice? Cane non mangia cane?
Qui ricordo che c'erano dei vigili (o sedicenti tali) che arrivano a condividere le accuse di "infamia" nei confronti di un segnalatore di twitter. Era in un thread simile a questo relativo ad un segnalatore di Monteverde.

: Patissot ha detto...

Ma chi è, 'sto Umberto Tupini? Nom de plume o parente del fu notabile democristiano il cui nome è responsabile della cacciata del glorioso Viale della Tecnica dall'odonomastica dell'Eur? Prima vocale errata?

Anonimo ha detto...

Ma cosa vuoi distruggere tutto e tutti. In questo caso andrebbero chiamati KAMIKAZE e anzichè il berretto bianco avere la fascia bianca con il sole rosso. Cosa si pretende che facciano quando lo Stato non li tutela come le altre forze di polizia, che non mi pare facciano di più. Rispetto ai poliziotti dello stato hanno stipendi nettamente inferiori e rispetto a questi ultimi, non avendo causa di servizio, se vengono aggrediti e non sono più idonei al servizio il comune li può licenziare e lasciare in mezzo alla strada senza tutele, forse un pò di inail se va bene. Piuttosto come suggerisce qualcuno aboliamo davvero i corpi, forse e meglio per tutti, anche per loro.

Anonimo ha detto...

solitamente è una zona in cui non passo, ma vista la situazione passerò volentieri a fare qualche foto

Anonimo ha detto...

annamo a fa i ruffiani! ao ma questo è er blog dei ruffiani? come ce se può iscrive?

Anonimo ha detto...

Al Fleming ci abito anche io e non posso che apprezzare l'iniziativa.
Da oggi siamo in due...bravo!

Anonimo ha detto...

al Fleming ci abito anche io e odio i ruffiani che vanno a cercare le auto per segnalarle ai carruba.

Anonimo ha detto...

Fondamentalmente Roma e’ una citta’ di persone pigre e poco istruite (anche nei quartieri borghesi), che hanno un buon tenore di vita solo grazie ad ‘accordi’ e ‘consuetudini’. Ma se dovessero confrontarsi con delle regole eque da rispettare, con un sistema di mercato, o anche solo di misurazione della produttivita’, soccomberebbero al polacco medio. Ti credo che hanno paura appena questo sistema viene messo in discussione.

Questo spiega anche tanto della crisi, e della reazione eurofobica che si sta diffondendo in italia. Specie negli strati di popolazione che col vecchio sistema ci guadagnavano.

Anonimo ha detto...

I carruba, i ruffiani, gli infami…

Basta qualche multa a scrostare la vernice di un quartiere nouveaux riches e far uscire il vocabolario da mala del quarticciolo che c’e’ sotto.

Anonimo ha detto...

romanari

Anonimo ha detto...

Uno che va in giro a fare foto alle auto e le passa ai vigili non ha una vita. Magari ti beccano spia di merda.

Anonimo ha detto...

Quello che fa incazzare è che questo poveraccio rischia in proprio e aggratiss le rappresaglie dei delinquenti di collina fleming, mentre c'è gente pagata con le nostre tasse (i vigili) che non fa il proprio lavoro e non l'ha mai fatto visto l'anarchia che regna in quel cesso di posto

Anonimo ha detto...

Ma infatti chi glielo fa fare? Si facesse i cazzi suoi.

Anonimo ha detto...

Ecco si’ facciamoci tutti i cazzi nostri, inclusi i vigili che paghi con le tue tasse (ammesso che le paghi, forse anche in quello ti fai i cazzi tuoi).

Poi il momento che ti bloccano a te sei il primo a strepitare. Ma forse questo per te e’ il modo in cui si deve gestire un paese, conta solo chi strilla, anzi chi strilla piu’ forte degli altri, o ha argomenti per farsi sentire. Avrete il BMW (ancora per qualche anno) ma siete personaggi da terzo mondo. Mica tanto diversi dai rom, in fondo.

Anonimo ha detto...

Hai centrato il punto. Se ti bloccano chiamali, hai tutto il mio appoggio, ma se invece non hai di meglio da fare nella vita che far fare le multe consiglio il golf...rilassa.

Anonimo ha detto...

Riporto le parole di una signora multata: "Quella spia va in giro a farsi gli affari degli altri, ignorando totalmente cosa c’è dietro a un parcheggio: un’urgenza, un accordo, una consuetudine".
Si tratta di una persona "perbene" ed educata, non di una borgatara cafona.
Analizziamo le sue parole.
SPIA: nei paesi civili, chi segnala all'autorità un reato o un comportamento incivile, è un bravo cittadino, qui una spia, o se detto da persona meno perbene, uno che nun se fa li cazzi sua.
URGENZA: avevo fretta, non potevo perdere tempo a cercare parcheggio e l'ho messa lì. Il solito fraintendimento tra giustificazione (es. si è rotta la macchina) e motivazione (in questo caso la fretta).
ACCORDO e CONSUETUDINE: la prima parola lascia intendere un patto con i vigili, che potrebbe comprendere un pagamento in denaro o in merce, visto che la signora ha un negozio, e qui i vertici dei vigili, farebbero bene a indagare. La seconda è la più buffa di tutte: l'aver perseverato nell'infrazione, magari per anni, garantirebbe una sorta di diritto acquisito. Forse andrebbe regolamentato per legge, come l'usucapione, e stabilire il periodo trascorso senza sanzioni, dopo cui si possa conseguire la patente di libero parcheggio.
La strada dall'Africa all'Europa è ancora molto lunga.

Anonimo ha detto...

A RUFFIANO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Mo te danno a targhetta, er primo ruffiano de Collina Flemig.

Anonimo ha detto...

Refrain del TROLL in questo post: "aaa ruffiaaanooooo".

Nei commenti sul mafiosissimo "Roman Post" quelli che si loggano con l'account Facebook per commentare li hanno fatti neri. Magari dovrebbero adottare questo metodo anche su questo blog.

Anonimo ha detto...

Al fotografo andrebbe data una medaglia

Anonimo ha detto...

Invece che le foto e la segnalazione alla competente autorità come in una qualsiasi città, la prox volta taglio delle gomme. Cosi' il romano medio barbaro ed incivile si domanderà perché, e al terzo cambio di gomme capirà che li' non deve parcheggiare. Occhio per occhio per dente per dente, non funziona cosi'? Forse è la sola maniera per far loro capire come si sta al mondo..

Anonimo ha detto...

ma quanto fanno schifo sti riomani coatti? città finita, da scappare

Anonimo ha detto...

quando si dice che la MAFIA è nel dna di molti itagliani...ecco, questo post è la spiegazione a tutto..bruttissimo il fatto che se non sei un mafioso vivi malissimo in questo merdaio infernale.

Anonimo ha detto...

A proposito di fare ricerche per capire chi sono le persone e stringere loro la mano. Guardate chi ho trovato su Facebook?

https://www.facebook.com/nomastro.socrates

PS: COMUNICATO UFFICIALE. questa è una simpatica segnalazione contro il presunto degrado. Se conoscete questo Umberto Tupini potete decidere se stringergli la mano o fare altro. A VOI LA SCELTA.

Anonimo ha detto...

12:45 PM, prova a farlo tu e fatti pure vedere, ma tu non hai le palle.

Anonimo ha detto...

Il Tupini ha fatto un articolo alla RFS, non li vedo poi tanto differenti.
Rifletteteci!
Il Tupini ha svergognato il fotografo ruffiano.
Ha sbagliato il Tupini, allora sbaglia anche RFS.
Via i ruffiani di quartiere, ci sono già le pettegole e zitelle che stanno a guardare i fatti di tutti.
Ce mancavano a Roma, ora ce sò pure i ruffiani de quartiere.

Anonimo ha detto...

Ode al ruffiano (1992)


C'è una cosa che mi consta
in trent’anni di carriera:
che, neanche a farlo apposta,
il ruffiano ha la maniera
d'ottener ciò che gli piace
pur essendo un incapace.

Il ruffiano ottiene tutto
quando chiede assiduamente;
basta dica: bello al brutto,
al cretino intelligente
salvo fare giravolta
quando cambia chi l'ascolta.

Ma chi è ben pettinato,
con la barba sempre fatta,
sorridente e profumato,
col vestito e la cravatta
e la mano sul cappello?
Il ruffiano, sempre quello!

Ma chi sta, pur tuttavia,
senza donne e senza amici,
senza alcuna compagnia
che d'oggetti, cani e mici
non mettendo a dura prova,
mai, le molle dell'alcova?

La risposta si conosce:
è quel verme solitario
che di notte sogna cosce
dal suo harem immaginario
e di giorno fa il progetto
di ficcartelo nel retto.

E quand'anche avesse al fianco
una donna senza gusto,
che lo mandi sempre in bianco
come a noi ci pare giusto,
non sarebbe, è risaputo,
che un grandissimo cornuto.

Lui, vissuto di blandizie,
quarantenne e senza stima,
creperà fra le immondizie
come il verme di cui prima
col sollievo e col buon prò
degli stessi che adulò.

Anonimo ha detto...

Lo stile del “servizio” offerto dal nostro amico è molto quello di “Roma fa schifo”, il noto blog che vorrebbe una Roma come Stoccolma -

MA MAGARI!!!!

Anonimo ha detto...

Ora, a parte che non è del tutto chiaro il rapporto tra la ruffianeria e un atto che è comunque di civiltà almeno nei suoi esiti finali, a parte questo, andare a pescare Luciano Tarabella, poeta livornese, per accreditare la presunta ruffianeria mi pare un po' troppo. Leggiti il Cardinali almeno - tanto per restare a Livorno - che ti fa bono, vai.

Anonimo ha detto...

la filastrocca di ruffiano:
https://www.youtube.com/watch?v=zDO8nwuVvKg

Anonimo ha detto...

Eccoli i riomani in salsa palermitana e napoletana...si critica e minaccia un cittadino civile...pero quando al fleming girava un carminati...tutti zitti e mosca...ecco come prospera la mafia e la gente mafiosa....citta ormai tale e quale al profondo sud...

Anonimo ha detto...

twitter non garantisce anonimato del segnalatore
lo si dice dall'inizio della sua messa in opera
non vorrei mai che alla fine a rimetterci sia il più debole come al solito

Anonimo ha detto...

Io ho il suv,ma lo parcheggio bene! E sarei ben felice di fare foto e segnalarvi....Merdacce

Giada ha detto...

Fleming è notorialmente il paradiso del cafone arricchito, ricordo un macchina parcheggiata in mezzo alla strada, ma proprio nel bel mezzo, davanti ad un solarium!
Purtroppo questa storia esemplifica l'assoluto mancanza di senso civico dei romani, è perfetta.
Solidarietà a chi prova a cambiare le cose e a far sì che le regole vengano fatte rispettare.

Anonimo ha detto...

Il peggio di Roma e dei romani esce proprio in questi frangenti. E poi parliamo del Sud quando qui siamo uguali se non peggio....

bat21 ha detto...

Il sud e' peggio invece ma il problema e' che Roma tende al degrado meridionale e non all'assetto settentrionale.

bat21 ha detto...

Bellissima questa. Ti quoto :D 10:09 20 feb

Anonimo ha detto...

Bat21, solito coglione!

Anonimo ha detto...

Mejo dire razzista di merda.

Anonimo ha detto...

Bat21, un vigliacco razzista che si nasconde dietro l'anonimato per offendere il sud e i romani, negando le realta' di merda del nord.

Anonimo ha detto...

Pecoraro abruzzese che si sente nordista del cazzo.

Anonimo ha detto...

A Roma e dintorni esiste una vastissima rete di persone, chiamiamole così per convenzione linguistica, che si sentono onnipotenti perché:
A) Lavorano a quattro zampe facendosi sodomizzare da qualche mafioso, che in cambio garantisce una sorta di pseudo impunità, secondo il concetto traviato di vassallo e valvassore.
Questi sfigati sfogano la propria frustrazione di servi infrangendo le Leggi, il che per loro equivale a un sopruso compensativo.
B) Queste nullità compiono ritorsioni grazie alla suddetta rete di complicità, ma sono talmente imbecilli che regolarmente vengono beccati dalla forza pubblica che, almeno in veste di Magistratura, vivaddio esiste ancora.
Perciò basta aspettare.
C) Poiché si tratta di vermi vanno trattati non con mezzi umani ma coi mezzi che si usano coi vermi, ossia vanno schiacciati indirettamente.
E qui la fantasia può fare acrobazie, che però devono basarsi sullo sputtanamento dei vermi medesimi, di modo che siano inibiti a qualunque altra azione.
Ergo, denunciare sempre in blocco, e in alternativa, sputtanare senza pietà.
Schiaccia il verme, società civile.

Anonimo ha detto...

PS Lo sputtanamento serve ai fratelli in civiltà a sapere con chi hanno a che fare qualora incappino nei vermi che si autoconvincono di essere onnipotenti.

Anonimo ha detto...

E poi, collina Fleming, ma di che stiamo a parlare, Roma nord si sa che è infestata, staranno schiumando di rabbia perché gli hanno arrestato i capetti.
Vedrete che alla fine ci sarà il redde rationem anche di questa spazzatura.

Anonimo ha detto...

Gli spioni li riconoscete tutti perché usano in maniera anomala smartphone e i-phone in mezzo ai marciapiedi davanti ai locali, facendo controllo malavitoso di zona.

Anonimo ha detto...

Quando dovete riprendre infrazioni crimini e reati, usate i loro stessi schifosi sistemi. Le vedette della malavita, nonché primo livello di esattori del pizzo, attivano la modalità video, o videochiamata o foto in loop,e poi fanno finta di parlare girandosi in modo innaturale verso l'obiettivo da riprendere a tradimento, perché sono cretini. voi che siete intelligenti, fatelo in modo naturale e nessuno vi disturberà.
Altra versione, sempre loro, cellulare con video attivato e tenuto in mano ma basso come se niente fosse.
Svergogna il mafioso, e non rispondere a questi poveretti rabbiosi, di certo privi di una vita - e senza capacità di trovare un parcheggio, a quanto pare.

Anonimo ha detto...

il 75% dei romani è feccia!!!!

Anonimo ha detto...

Il problema è che l'ignoranza ed il menefreghismo romano non si concentra solo sulla strada e sui parcheggi.
Bisogna stare sempre attenti ad essere prevaricati, ad essere scavalcati o ad essere denigrati. Nei condomini sei costretto a vivere con persone che non pagano le spese, non vogliono differenziare la spazzatura, non seguono i regolamenti di condominio. E se glielo fai notare vieni anche preso a male parole. Il senso civico si prova ad insegnare alle scuole ma fino a che questi sono i genitori il perchè di tanta ignoranza e mediocrità non è difficile capire da dove provenga.

Anonimo ha detto...

Al Fleming ci passo un giorno si e un giorno no, ho fatto materna, elementari, medie e un anno di superiori in quel quartiere. Sempre cresciuta li, adesso ci porto le mie figlie per portarle dai miei nonni e ogni santo giorno vedo macchine messe a cazzo di cane, che bloccano le strisce pedonali, motorini che ingombrano il marciapiede, macchine in seconda fila e chi ne ha più ne metta. Parcheggi ce ne sono pochi ma ci sono parcheggi a pagamento che probabilmente gli automobilisti non hanno voglia di pagare perché sono di braccino corto... E vien da ridere visto che a buona parte della gente che vive li campa bene... C'è da dire che i vigili in vent'anni che frequento quel quartiere non li ho MAI, MAI, MAI VISTI. Se un cittadino si è cagato il cazzo di tutti sti burini travestiti da signori d'affari educati e con i gemelli d'oro, MA BEN VENGA. Magari PER UNA VOLTA si riesce a stare in maniera CIVILE con marciapiedi sgomberi da ciclomotori e autovetture poste in maniera tale da non intralciare la circolazione di pedoni e altre macchine... Che cazzo. E una pulita ai marciapiedi non guasterebbe visto che son zozze di immondizia tirata fuori dai cassoni dagli zingari e di escrementi di cane che puntualmente i padroni non tirano su perché non hanno cazzi di pagare 1.50 euro di sacchetti igienici al Tuodì... Per comprare il macchinone o il passeggino da 1500 euro ai propri figli tutti bravi, ma spendere du spicci per tenere la strada pulita manco per il cazzo...

PS: Mio nonno si è comprato un box auto per non lasciare la macchina in doppia fila o in mezzo ai coglioni. PER DIRE EH.

ShareThis