Liberalizzazioni insabbiate dal Governo? 2 corse Uber da 20 euro gratis per i lettori di Roma fa Schifo che iniziano ad usare la app. Sfruttate la convenzione e fateci sapere

26 febbraio 2015


Torniamo a parlare di Uber. Roma è forse, paradossalmente e sorprendentemente, l'unica città italiana che sta vivendo l'integrazione contemporanea della mobilità su gomma in maniera sana e serena. O per lo meno relativamente sana e serena rispetto alle altre metropoli del paese. Rispetto a Milano, ad esempio, dove la capa di Uber viene minacciata e vive sotto scorta; rispetto anche a Torino dove la locale assurda lobby dei tassisti (la stessa che ha impedito addirittura un collegamento ferroviario - pur in presenza di ferrovia - tra l'aeroporto e la città) è andata fuori di cervello per quattro auto di UberPop sebbene poi la cosa abbia avuto eccellenti cascami in termini di concorrenza (leggete) a tutto vantaggio degli  utenti. 

A Roma tutto questo non sta accadendo. I tassisti forse hanno capito che Uber è e può essere anche loro alleato. Se utilizzo Uber per andare da una parte poi dovrò tornare a casa ad un certo punto e non avrò con me la mia vettura privata. Ne consegue che potrò ri-prendere Uber, ma, magari non trovandolo, potrò anche rivolgermi al taxi. Utilizzare modelli innovativi di mobilità (Uber, ma anche Car2Go, car-sharing, Enjoy, blablacar e autonoleggi. E speriamo presto un bike-sharing) è un vantaggio per tutti gli operatori della mobilità nessuno escluso. Taxi in primis. 

Certo i taxi hanno in questa fase a Roma un problema che si chiama tariffe. La domanda che abbiamo sempre fatto è: meglio fare 20 corse da 10 euro guadagnando 200 o fare 5 corse da 20 euro guadagnando 100? Prendi il taxi la sera e, con gli assurdi aumenti dell'era alemanniana alle tariffe, ti puoi fare il segno della croce. Ecco dunque che in alcuni momenti della giornata Uber, con le sue limousine lunghe un tot, è addirittura più economico del taxi. Così come è più economica la corsa, ad esempio, per Ciampino. Ne abbiamo fatta una qualche giorno fa e i risultati li vedete qui sotto nella ricevuta che ci è arrivata. Sì perché Uber, è una delle caratteristiche più interessanti, ti manda ogni volta che fai una corsa una ricevuta via mail in cui hai tutti i dati. Ovvio che, in questo modo, nessuno è interessato a imbrogliare il cliente che, in caso contrario, può mostrare al servizio di supporto un percorso non corretto e riceve rimborso. Semplici tecnologie 2.0 che non capiamo come mai i taxi tardino ad implementare a loro volta.


Insomma se vi invitiamo a testare Uber (grazie alla convenzione che abbiamo fatto con l'azienda e che permette a chiunque si abboni di fare le due prime corse gratuitamente) non è per dare addosso ai taxi - anche se il fatto che il Governo abbia insabbiato il processo di liberalizzazione del settore ci ha deluso non poco -, anzi tutt'altro. E' semmai per condividere una serie di oggettivi vantaggi:

- auto di lusso, pulite, spaziose
- zero contanti, tutto su carta di credito
- zero possibilità di essere buggerati
- costi uguali o addirittura inferiori ai taxi
- abbigliamento dell'autista consono e niente radio sintonizzata sulle emittenti daaaroma e daaalazie
- e poi se qualche autista sgarra - e a volte capita - basta mettergli un bel voto basso a fine corsa e Uber gli fa passare la voglia grazie al sistema di feedback
- una app avanzata e funzionalissima che funziona in tutto il mondo
- la possibilità, facendo abbonare altre persone, di guadagnare corse gratis
- la possibilità di avere le corse pagate da altri (in caso di codice promozione di un evento, di un convegno, di una fiera) o di condividere il costo della corsa se la si fa in tanti

Insomma, coerentemente con il nostro spirito di spingere i nostri lettori ad una mobilità più sana vi spingiamo a provare e vi diamo l'opportunità di farlo gratis. Noi usiamo Uber da più di un anno e la soddisfazione è pressoché totale, in Italia e all'estero. E' uno degli elementi che ci ha permesso di rinunciare completamente all'auto di proprietà, risparmiando, alla fine dei conti, un sacco di soldi. 

IN ALTO, NELLE IMMAGINI, TROVATE LE ISTRUZIONI DI COME PROFITTARE DELLA PROMOZIONE. A QUESTO LINK TROVATE ULTERIORI ELEMENTI. FATECI SAPERE COSA NE PENSATE. 

24 commenti | dì la tua:

Guido Costantini ha detto...

Comnenti idioti su come Romafaschifo si sia venduta/scriva solo per profitto/sia la mano operativa delle multinazionali/altro in 3..2...1....

justonecaptain ha detto...

ma dato che romafaschifo sembra tanto informata...n'do pagano le tasse questi di uber? in italia? in irlanda?

niente è gratis , meditate

Guido Costantini ha detto...

In realtà, la domanda è incompleta:

"UBER paga le tasse e dove" è una parte, ma quella più importante è se le pagano gli autisti che, agendo da autisti in proprio, dovrebbero rilasciare ricevuta fiscale con IVA inclusa.

UBER paga le tasse sui profitti di intermediazione in Olanda... il che può ritenersi giusto o sbagliato, ma è la stessa cosa che da quest'anno farà la FIAT.

Gli autisti... beh... dipende.

antonio ha detto...

justonecaptain..... spero che tu faccia le stesse considerazioni quando:
- Compri in un qualsiasi esercizio commerciale (io litigo per avere la ricevuta)
- Fai una ristrutturazione o semplicemente chiami un idraulico (sono diventato esperto di tubature da quando NON sono riuscito a trovare un idraulico che lavorasse rilasciando fattura)
- Vai dal dottore/specialista e richiedi una prestazione privata.

Poi, aggiungo, io non ho mai utilizzato UBER ma, per lavoro, utilizzo gli NCC. Ti assicuro che ho smesso di chiamare il TAXI perchè NON volevano MAI e dico MAI farmi pagare con Carta di Credito (e lo chiedo sempre prima) e rilasciare fattura. Hai voglia di spiegare che me la devono rimborsare..... Il fogliettino che rilasciano, normalmente, NON SERVE AD UNA BENEAMATA MAZZA.... e quindi io pago attraverso il POS.

Ma, sinceramente, le tue giustissime preoccupazioni(non sono ironico) vorrei fossero applicate ogni qualvolta si apre il portafoglio....

Anonimo ha detto...

Ma insomma,non è che UBER ha aperto un pochino il portafoglio? :D
Come mai tutto questo elogio di una società privata?
PS. NON sono Un tassista...
La cosa puzza di marcio...

Pecora democratica a cui piacciono i metodi della Mafia e di Mussolini ha detto...

Usate questi buoni per venire sabato a Roma a difendere la democrazia!

Salvini oggi era a fare campagna elettorale in Toscana.

E' stato costretto a rinunciare a incontrare i cittadini in due locali perchè i comunisti democratici tolleranti hanno minacciato i proprietari di dare fuoco al bar e di sfasciare le vetrine se avessero ospitato la Lega.

COME FA LA MAFIA IN SICILIA

QUESTA E' LA SINISTRA ITALIANA!


E chi non vuole vivere sotto il fascismo rosso, sabato alle 15.00 si ritrova a Piazza del Popolo!

Guido Costantini ha detto...

@4:40.. in ritardo sul conto alla rovescia, ma grazie.

Anonimo ha detto...

OK oggi avete risparmiato 2.44 euro rispetto ad un taxi per la tratta roma-ciampino,ma domani se uber sostituisse i taxi siete sicuri di continuare a risparmiare?almeno le tariffe taxi sono comunali mentre quelle di uber sono a discrezione del boss.

Anonimo ha detto...

ottimo, però sarebbe onesto dire anche che benefici hai nel pubblicizzare così tanto questo servizio.

Anonimo ha detto...

Ma state a parlà di UBER, ma nun ce avete altro da dire?
Tanto quando gli chiedi qualcosa direttamente a RFS non te risponde, poi sulla sua pagina facebook fa lo spacchioso.
Tempo fa su questo argomento ce semo fatte le pippe fra noi e quando facevamo domande a RFS nun ce rispondeva.
Questo è un argomento, specchio per allodole, per farce parlà.
Ma lassate perde, quando noi parlamo è solo RFS, a livello personale, che ce guadagna.
Ma quando lo capite, sveglia!

Anonimo ha detto...

RFS sta a cresce con UBER, ma quando lo capite!
Ne avemo parlato NOI na tombola de volte e RFS cja buttato la pietra e poi, non rispondendo mai, s'è tirato la mano:
---Uber adesso costa meno del taxi! Ecco alcuni motivi per cui ci piace e perché può essere strategico in una città come Roma. (Però ci piace anche il taxi, beninteso)
1 novembre 2014
---Ecco perché Roma fa Schifo è decisamente e convintamente dalla parte di Uber
22 maggio 2014
---40 euro gratis per tutti i lettori di Roma fa Schifo che vorranno testare Uber. Uno strumento di mobilità utile, da scoprire, da provare
3 marzo 2014
MA DE CHE STAMO A PARLA'!!!

Mauro Grandi ha detto...

Al di là di tutte le chiacchiere da bar più o meno inutili che spesso questi commenti riportano, su quanto ci guadagni o meno RfS da queste "marchette" (come le chiamate), io proprio grazie a RfS ho scoperto Uber e l'ho testato.
E solo dopo averlo testato ho deciso informare i miei amici dell'effettiva funzionalità del servizio.
Conconrdo nel dire che i vari servizi (Uber, carsharing e quant'altro) non dovrebbero essere visti come un male dal tassista, ma come un ulteriore modo di spostarsi in città senza la necessità di possedere un auto.
I tassisti ce l'hanno con Uber e gli altri per il semplice motivo che loro hanno dovuto accendere un mutuo per avere la licenza.
Allora il problema non è sulle novità introdotte da questi nuovi modi di spostarsi, ma sull'antichità di come procurarsi la possibilità di lavorare.
Sostanzialmente le licenze, per come la vedo io, non andrebbero vendute come un "immobile", ma gestite in maniera diversa. Dal comune.

Anonimo ha detto...

Ben venga la concorrenza!
Solo mi chiedo, gli autisti di UBer hanno i requisiti richiesti dagli altri autisti che trasportano persone? Intendo patente con certificato di abilitazione professionale obbligatoria ed iscrizione al ruolo? Come sono assicurate la auto di Uber, come auto private (quanto meno discutibile) le auto di UBer fanno la revisione annuale come taxi ed NCC oppure ogni due? Possono entrare tranquillamente nel centro storico ed utilizzare le corsie riservate? Un servizio per essere concorrenziale deve essere uguale offerto ad un prezzo migliore, altrimenti si parla di altro. Io non so come sia Uber, ed immagino che quanto sopra sia tutto in regola, altrimenti si parla di "passaggi" su auto private dietro compenso di denaro, ed allora staremmo a parlare di altro.

Anonimo ha detto...

finalmente qualcosa d'interessante !

Anonimo ha detto...

Torino dove la locale assurda lobby dei tassisti (la stessa che ha impedito addirittura un collegamento ferroviario - pur in presenza di ferrovia - tra l'aeroporto e la città)

Tonelli non dire stronzate.
Sei stato anni su SSC e sai benissimo perché il collegamento ferroviario (CHE ESISTE!!!) si ferma a Stazione Dora e non arriva in centro.
Chiamparino, con il sostegno del quartiere, ha deciso di interrare il Passante anche sotto il fiume e ora ci sono 30 metri di dislivello tra la ferrovia per Caselle e il nuovo tunnel.
Scelta giusta o sbagliata non so, ma i tassisti non c'entrano niente.

Anonimo ha detto...

per quale motivo i servizi di car sharing non permettono di prendere e riconsegnare l'auto all'interno del raccordo anulare? romafaschifo può sensibilizzare il Comune e i gestori?

Anonimo ha detto...

Sono una persona normale. Ho la scelta: autista puzzolente di sudore, in canottiera, con una multipla di 20 anni fa che mi prende 15 euro per andare da Termini a Piazza Venezia (2 km) e non rilascia ricevute; un autista profumato in giacca e cravatta, con una bella macchina che prende la stessa somma e mi rilascia la ricevuta una volta si e una no; una macchina e un autista a mia scelta, con prezzi competitivi, con la ricevuta. Secondo voi, che scelgo ? Fossi un tassista di Roma, cambierei mestiere e venderei la multipla (tanto non ci salirebbe manco ta sorella...)

Anonimo ha detto...

8.18 pm, non ci credo che tu sia veramente normale!

Anonimo ha detto...

Scrivete UBER PRICE SURGE su google e scoprirete tante cose, su come il prezzo schizzi alle stelle in caso di forte richiesta di auto(200dollari per fare 5miglia, ci sono foto dei clienti uber)


RfS ha cancellato il mio prrcedentr post sul PRICE SURGE DI UBER, VERGOGNOSI!

Francesco Grieco ha detto...

Utilizzo Uber qui negli Stati Uniti, viaggio molto ed uso l'app in diverse città, è ottima! Prezzi decisamente più bassi dei taxi, prima di chiamare l'auto posso vedere all'incirca quanto mi verrà a costare il tragitto (e di solito ci prende con uno scarto di 2/3dollari).
Ancora non l'ho mai usata in Italia quindi non posso fare un confronto, la differenza che salta subito all'occhio è che qui, a differenza dell'Italia, gli autisti non sono Ncc ma comuni cittadini che usano la loro macchina, cosa che presumo aiuti a mantenere i costi bassi

Anonimo ha detto...

Utilizzo Uber nel deserto, hanno dei cammelli veloci che bevono poco e poi i tuareg che li guidano si accavallano tutte le donne bionde.
In Italia non ho ancora provato Uber ma penso che se usassero gli stessi cammelli potrebbero fare dei prezzi competitivi e i tuareg potrebbero trovare tante bIonde e guidare felici e contenti.
Ora vado, il cammello vuole piscine e mi tocca trovare un'oasi.
3.12 am salutami gli Stati Uniti, tu fai l'americano come Alberto Sordi.
3.12 am ma vattelo a pijar nel chiul.

maurizio ha detto...

ho provato a inserire la promozione oggi ma "too many users have entered the code" sorry...avete messo un limite? grazie. Maurizio

Anonimo ha detto...

Tassinari, come anche i farmacisti, sono vittime del sistema. Costringendo i tassisti a pagare una fortuna per la licenza, il sistema gli ha trasformato in succhiasangue, parassiti della società. Non c'è soluzione al problema ma sconsiglierei vivamente ai giovani di fare questo mestiere. Il futuro è una divisione del mercato dei tassi tra Uber (che non avrà mai, in Italia, più di 30% dei clienti), grosse ditte proprietari di minimo 400 macchine (60 % del mercato direi, almeno) e quello che rimane dei tassisti e NCC di oggi

Anonimo ha detto...

Non capisco perché vi agitate tanto. Tra una decina d'anni il lavoro di tassista non esisterà più, le macchine saranno senza guidatore e quindi con una app chiamerai un mezzo che ti porterà da A a B e non un autista... Vendete le licenze...

ShareThis