Sul quanto siete cretini, abitando a Roma, a possedere ancora un'auto di proprietà

30 giugno 2016

Certo che avere oggi a Roma una vettura di proprietà significa essere davvero imbecilli eh. Chiaramente questo non vale per quelle persone a cui l'auto, per tanti motivi (basta banalmente abitare in una periferia poco servita; scelta che molti improvvidamente e non considerando i costi per la mobilità hanno fatto), serve per davvero. Ma per davvero, per davvero, per davvero. Perché per tutti gli altri, che posseggono una maghena di proprietà pur non avendone assoluta e stringente necessità, sono davvero degli inguaribili sfigati. 

Nessuno vuole affermare che l'auto non vada usata. Anzi. Nell'economia degli spostamenti urbani è fondamentale che vi sia un mix sano di mezzi di cui servirsi. Molto si può fare a piedi (una specie di onta per i romani), altrettanto, anzi di più, si può fare in bicicletta (senza dimenticare la grandiosa opportunità che danno le pieghevoli). Poi ci sono i mezzi pubblici, che funzionano male ma che qualche esigenza - seppur potrebbero fare molto meglio - la soddisfano. Certo vanno sviluppati e non mortificati come fa il nostro assessore all'urbanistica che sostiene di volere bloccare la Metro C. E poi ci sono i servizi nuovi, che hanno cambiato la faccia e il paradigma stesso della mobilità urbana. 

Li conoscete tutti, ma vanno menzionati e valorizzati perché sono in aumento, si stanno strutturando e rendono sempre più idiota chi, potendone fare a meno, ancora si tiene sul groppone un'auto che alla fine costa 500 euro al mese e che dunque è il vero motivo per cui le famiglie non arrivano alla fine del mese.


Partiamo dai classici Enjoy e Car2Go, servizi di car sharing a flusso libero che coprono una fascia vasta della città, che permettono di avere abbonamenti validi in tutto il resto del mondo nelle città ove i servizi sono attivi, che costano pochissimo, che non hanno spese di benzina, assicurazione, manutenzione, parcheggio. Hanno cambiato la vita a tantissimi cittadini. Da qualche giorno Enjoy mette a disposizione anche degli scooter: si apre la app, si individua lo scooter più vicino, lo si prenota, ci si avvicina, lo si apre, si prendono chiavi e casco e si parte. Si arriva dall'altra parte della città, lo si posteggia, con l'app si fa il rilascio e si paga automaticamente una cifra che difficilmente arriverà ai 5 euro. 


Ma i servizi di car sharing a flusso libero non sono finiti qui perché da qualche mese è arrivato anche Share N Go che mette a disposizione delle vetturette disegnate in Italia (la società punta all'espansione mondiale, ma è di Livorno!) ma realizzate in Cina e dotate di una trazione totalmente elettrica. Funzionano anche queste molto bene, costano poco e inquinano zero. Come le Car2Go sono a due posti. Non dimentichiamo poi che, seppur purtroppo un po' macchinoso ma comunque utile per determinati utilizzi, c'è il car sharing "comunale", gestito dall'Agenzia per la Mobilità e impostato sulla piattaforma di IoGuido. A Milano, poi, che a differenza di Roma beneficia di un capillare sistema di bike-sharing decisivo per cambiare le abitudini a tanti cittadini, sta arrivando anche il quarto operatore di car sharing: Drive Now. Solitamente dopo Milano queste realtà arrivano anche a Roma, speriamo. Certo è che bisogna aprire il mercato e fare bandi - come ha fatto appunto Milano - e dovrà essere un compito del nuovo assessore ai trasporti se mai verrà nominato un giorno.


Intanto l'infomobilità ha fatto passi da gigante e i mezzi pubblici, seppur sgangherati, sono ben segnalati da app tipo Moovit. È fondamentale questo servizio perché migliaia di romani subiscono disservizi da Atac, ma altre migliaia hanno dei servizi magari comodissimi e sotto casa ma non-lo-sanno, perché a Roma i mezzi non funzionano a prescindere per la vulgata del romano medio. Ci sono poi delle app geniali che hanno ingegnerizzato il concetto di "passaggio". Non serve più alzare il pollicione, ma basta aprire lo smartphone e sapere come usarlo in maniera intelligente. Il caso più eclatante si chiama BlaBlaCar che vi toglie anche la scusa di "devo avere la macchina perché una volta al mese devo andare a Perugia a trovare nonna". Apri la app, trovi altri che fanno lo stesso tragitto, condividi la tratta con loro salendo sulla loro macchina e smezzi il costo della benzina. Un geniale imprenditore - ovviamente straniero - si è inventato una cosa simile ma solo dentro la città di Roma e solo coi motorini, si chiama Scooterino ed è l'ennesima riprova che oggi spostarsi è un obbiettivo che si può e si deve raggiungere a prescindere dal possedere un mezzo per farlo. 


Dice: ma io il finesettimana, una o due volte al mese, vado fuori Roma, a farmi una vacanzetta nelle Marche o in Maremma, e allora me serve amaghina pure se durante la settimana non la uso mai. Cavolata! Se ti serve la macchina una o due volte al mese dal venerdì alla domenica sai cosa devi fare? Andare da Hertz, Europcar, Maggiore, Avis, Sixt e altri e te l'affitti. Ormai costa 20 euro al giorno e hai ogni volta una vettura nuova, controllata, sicura. Senza pensare a manutenzione, officine, tagliandi, scadenze e altro. 

E non dimentichiamo che in città ci sono i taxi. Sissignori, i taxi. Hanno tanti difetti a Roma, ma spesso sono sempre meglio che girare come idioti per venti minuti a cercare posteggio. Tra l'altro oggi, grazie ad applicazioni come MyTaxi e ItTaxi, è molto più facile prenotarli, aspettarli, tracciarli, pagarli senza toccare i contanti e facendo tutto al volo via PayPal. Sta cambiando tutto, svegliatevi. C'è poi anche Uber, altro attore fondamentale di questa rivoluzione che deve convincere decine di migliaia di romani a vendere la propria auto e sperimentare come si sta bene senza (risparmiando un sacco di soldi e guadagnandoci enormemente in salute). Tutti conoscete Uber e sapete come funziona, non tutti sapete che il nostro blog ha una convenzione con la società californiana e dunque se abbonandovi per la prima volta inserite il codice ROMAFASCHIFO avete 20 euro gratis per la prima corsa. Qui scoprite come funziona e anche qui ci ringrazierete. 

Insomma, chiaramente ci sarà sempre chi avrà bisogno della propria macchina, chi avrà addirittura convenienza a possederla, chi si farà i suoi conti e deciderà che cambiare abitudini è troppo complicato o oneroso. Ma è assurdo che con tutto quello che sta succedendo la percentuale dei possessori di vetture private non diminuisca. In una enorme percentuale di casi a non cambiare abitudini adeguandovi ai tempi perdete tempo e perdete soldi. Tanti, in entrambi i casi. E il tutto per stupidità, mancanza di aggiornamento e informazione, pigrizia. Poi non vi lamentate se uno vi considera dei cretini! Scaricate queste app, abbonatevi, utilizzate e poi fateci sapere. 

152 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

si certo....poi quando rimani imbottigliato nel traffico che fai ? Abbandoni il veicolo oppure gli lasci 20 euro di noleggio per 10 km...?

Anonimo ha detto...

Mi scusi...ma lei Tonelli CHI E'? come diceva il buon Totò
Nel senso che può definire "sprovveduto" chi usa, acquista, circola per Roma in macchina, ma "Cretini" è una terminologia che può essere ben altrettanto calzante per lei che la pensa diversamente. Quanti cellulari lei possiede? ....Noblesse oblige!

Anonimo ha detto...

Vero, però l'unica cosa è che le tariffe sono un "pò" più alte di quelle che dici.
Il noleggio auto costa mediamente 35 euro al giorno. Il car sharing del Comune va bene per prendere l'auto poche volte al mese; già farlo una volta a settimana non è più conveniente.

Avere un'auto di proprietà non costa 500 euro al mese! Ma che dici? Io la uso poco (sta in garage, non in strada), circa una volta la settimana e tolte 700 euro di tasse annue (assicurazione+bollo) a gas ha un costo contenuto e mi conviene tenermela da conto perché comunque risparmio rispetto allo sharing se ogni settimana debbo usarla.

P.S. io vado a lavoro in bicicletta.

Anonimo ha detto...

Nel resto delle citta' occidentali non avere la macchina e' cool, utilizzare la bici per andare al lavoro e' cool, prendere i mezzi pubblici e' cool, utilizzare il car sharing e' cool solo a Roma rimanere infognati tutti i giorni nel traffico, pagare una caterva di soldi per andare al lavoro e muoversi con la maghena e' cool.......bohhhhh

Anonimo ha detto...

tutto vero tranne un punto : si parla dei mezzi pubblici en passant, ignorando la catastrofe quotidiana che sono. Evidentemente non li prende chi ha scritto un articolo per il resto condivisibile

Anonimo ha detto...

si parla dei mezzi pubblici en passant, ignorando la catastrofe quotidiana che sono

condivido, anche stamattina come tutti i giorni uno schifo. Atac da chiudere

Anonimo ha detto...

Nel resto delle citta' occidentali non avere la macchina e' cool, utilizzare la bici per andare al lavoro e' cool, prendere i mezzi pubblici e' cool, utilizzare il car sharing e' cool solo a Roma rimanere infognati tutti i giorni nel traffico, pagare una caterva di soldi per andare al lavoro e muoversi con la maghena e' cool...

esatto ! ci si crede furbi ma alla fine si è fessi, molto più fessi degli altri

Anonimo ha detto...

Peccato che tutte queste opzioni escludano un utilizzo per chi deve muoversi fuori dal centro, sub centro.
Per chi vive intorno al raccordo o comunque lontano dalle aree di parcheggio e deve moversi in area GRA, sono tutti servizi inutili se devi accopagnare un genitore anziano o portare bambini.
I servizi enjoy e Car2go dovrebbero almeno attuare delle piazzole di sosta nelle areee delle stazioni metro in modo che chi vive in periferia possa andare a prendere e lasciare l'auto li.

Anonimo ha detto...

a parte la guerra dei taxi contro uber, condivido
ma caro blog dire che Atac può migliorare è un eufemismo. Migliorerà solo sparendo

Anonimo ha detto...

Peccato che tutte queste opzioni escludano un utilizzo per chi deve muoversi fuori dal centro, sub centro.

si dovrebbe prendere la macchina fino alla stazione e proseguire con le metro.
ma le metro a roma sono una rete striminzita !!!

Anonimo ha detto...

vabbè i 500€ al mese sono comprese le rate della macchina...
ma se uno si prende un'usato a 2/3000€ mantenerla costa si e no 1000€ all'anno, non 6000€...

Anonimo ha detto...

peccato che manchi la sparata contro Berdini. Forse perchè ha dato l'OK allo stadio ?

Anonimo ha detto...

se uno si prende un'usato a 2/3000€ mantenerla costa si e no 1000€ all'anno, non 6000€...

sempre uno sproposito rispetto alle spese per l'abbonamento alla rete tram, metro e bus e alla bici

Anonimo ha detto...

Cretini e imbecilli saranno gli amici tuoi. Ma non credo tu ne abbia se questo è il tuo modo di esprimerti.
Detto ciò, sono ben a conoscenza di queste cose che hai pubblicizzato.
La Car2go è molto utile per coloro che hanno bisogno dell'auto solo una volta ogni tanto, metti caso una volta alla settimana.
Così come enjoy. Il limite di questi servizi è che non servono le zone periferiche, proprio quelle zone meno servite dai mezzi pubblici!
Certo questi servizi non possono sostituire il trasporto pubblico, come affermato anche da altre pagine simili alla vostra.
Un servizio che, ad oggi, è molto carente.
Anche io ho un'auto di proprietà ma non sempre la uso, soprattutto di giorno per andare a lavoro, in zone centrali ecc.
A volte, però, è indispensabile.

Anonimo ha detto...

I mezzi pubblici sono AMPIAMENTE migliorabili, è lapalissiano, ma ci sono situazioni in cui sono abbastanza competitivi e moderni, ma l'italiota medio NON SA NEMMENO che gli passano sotto casa (perché si sa è socialmente disdicevole usare il bus, salvo parlarne male col culo sullo scuterattone o la smart):

Es. Il tram frequente veloce protetto DI TIPO EUROPEO 2 che collega metro A Flaminio a Capolinea di scambio Roma Nord di p.zza Mancini

...e passa davanti allo Stadio Flaminio e il capolinea è a 300 m dallo Stadio Olimpico,

ma solo pochi gg fa tutti a starnazzare che lo "...lo stadio daaaa Magggica e daaaa Lazzzzie devono esse novi e fatti bbbene e none come O'limpico senza tranve o metro che ciarivano vicino..."

A BECEROPOLIS non basta un Sindaco , ci vorrebbe Gengis Khan

Anonimo ha detto...

prima bisogna avere una rete efficiente di mezzi pubblici che ti porti ovunque e poi si fanno i conti.
Oggi da Piazzale Clodio a Largo Argentina ho impiegato 45 minuti. A piedi facevo prima. Perchè gli autobus erano scomparsi. Complimenti ad Atac

Anonimo ha detto...

come se uno dovesse noleggiare ogni volta che si muove, visto che i taxi ti spennano e gli autobus sono praticamente inutilizzabili se hai degli orari da seguire

Anonimo ha detto...

io invece sono d'accordo su tutto, tranne che per la clamorosa e illogica indulgenza sul trasporto pubblico romano.
A giugno già fanno orari estivi in pratica, come se nessuno dovesse andare a lavorare. E gli orari della metro ? non ci siamo proprio..

Anonimo ha detto...

la cosa essenziale sarebbe far sparire le macchine parcheggiate, che rendono oscene le nostre strade. Ma vorrebbe dire costruire parcheggi veri e poi i comitati del no si opporrebbero subito

Anonimo ha detto...

Peccato che ci siano delle zone a Roma che senza macchina non è assolutamente possibile raggiungerle in tempi accettabili. Intendo per andare a lavoro. Ci potete mettere - tra due zone appena fuori gra, ad esempio - tranquillamente anche tre ore, che con le nove in ufficio e le tre di ritorno fanno quindici ore. Significa che ne rimangono nove, toglietene due per occuparsi delle faccende tipo spesa e pulizia della casa; una per la cena e farsi una doccia; le restanti per dormire. Campiamo per lavorare?

Anonimo ha detto...

Nel resto delle citta' occidentali non avere la macchina e' cool


ma hanno dieci quindici linee metro. Da noi ? Chi è che fa campagna seria pro metro ?

Anonimo ha detto...

Ci potete mettere - tra due zone appena fuori gra, ad esempio - tranquillamente anche tre ore

vero, si arriva prima a firenze col treno che dall'eur alla cassia

Anonimo ha detto...

i sono situazioni in cui sono abbastanza competitivi e moderni, ma l'italiota medio NON SA NEMMENO che gli passano sotto casa

li prendo tutti i giorni e so che sono competitivi con la Cambogia non con l'Europa

Anonimo ha detto...

il TRAM 2 è cortissimo, una linea assolutamente NON competitiva con niente

Anonimo ha detto...

I mezzi pubblici sono AMPIAMENTE migliorabili, è lapalissiano

saraà lapalissiamo ma allora perchè non lo fanno ?

Anonimo ha detto...

Ragazzi, su una cosa avete detto na cazzata. Ho noleggiato una macchina da Maggiore per fare un viaggio, gruppo C, quindi tra clio, 500L, lancia y etc Per 2 giorni ho pagato 110€, altro che 20€ al giorno! Informatevi meglio! ;) A meno che non vogliate fare 300 km in smart, siete costretti a prendere il gruppo C. Inoltre per fare più di 150 km al giorno dovete pagare per avere i km illimitati.

Anonimo ha detto...

Nelle capitali europee nessuno neleggia niente : si usano tram autobus e soprattutto metropolitana, servizi per i quali già si pagano le tasse

Anonimo ha detto...

ho pagato 110€, altro che 20€ al giorno! Informatevi meglio!

esatto !

Anonimo ha detto...

ci manca solo la lode agli NCC. ALLORA PERCHE' DEVO MANTENERE CON LE TASSE IL CARROZZONE ATAC SE POSSO NOLEGGIARE QUELLO CHE MI PARE ? MA DAI...

Anonimo ha detto...

la miglior battuta di giugno : " Poi ci sono i mezzi pubblici, che funzionano male ma che qualche esigenza - seppur potrebbero fare molto meglio - la soddisfano"
si, le esigenze dei sindacati, degli autisti, dei politici...

Anonimo ha detto...

si certo....poi quando rimani imbottigliato nel traffico che fai ?


giusto ! serve una rete di mezzi pubblic degna, il noleggio privato deve essere residuale

Anonimo ha detto...

come no ? si può anche non spendere i soldi del mutuo e vivere sempre in affitto.
a patto di essere raccomandati e di vivere nelle case dgli enti a due soldi di canone

Anonimo ha detto...

Nel resto delle citta' occidentali non avere la macchina e' cool


Già, in città che quando va bene sono grandi al massimo come uno dei municipi di Roma.
Dove le distanze sono molto minori.
Provate ad abitare in periferia e andare a lavorare in una zona centrale in bicicletta. Ma quando arrivate ? E come arrivate ?
Mia moglie per andare a lavoro deve prendere un autobus (25 minuti se va bene più attesa che può essere anche di 15-20 minuti), poi la metro A (altri 30 minuti) e infine il tram a piazzale Flaminio (alri 15-20 minuti più attesa che generalmente non è breve), quindi senza contare i tempi morti di attesa almeno un'ora e 20 minuti.
E' percorribile questa distanza in bicicletta ?
Quindi, a parlare siamo tutti bravi...

Anonimo ha detto...

suggerisco anche la possibilità di avere un autista come i nostri privati, l'auto blu non era nell'elenco del post

Anonimo ha detto...

I mezzi pubblici sono AMPIAMENTE migliorabili

vero, ma finora di AMPIO c'è solo il peggioramento. Come altri l'ho constatato anche io stamattina da Piazza Vescovio nel tentativo di arrivare a Trastevere per una visita. L'elicottero ci vorrebbe...

Anonimo ha detto...

l'inefficienza di Atac e l'esosità dei taxi fa la fortuna del noleggio privato. OK, ma non è da paese evoluto. Va bandito il mezzo privato e anche quelli a noleggio sono mezzi privati

Anonimo ha detto...

In una enorme percentuale di casi a non cambiare abitudini adeguandovi ai tempi perdete tempo e perdete soldi

Esatto, per non perdere soldi e tempo bisogna chiudere le società pubbliche, a cominciare da Atac e sostituirle con società private in concorrenza aperta tra loro tu tempi, tariffe, arbbonamenti e tragitti. Pensare di circolare tutta la vita su Car2Go o Uber è da idioti, anche perchè non diminuirebbe il traffico.

Anonimo ha detto...

RFS, cancellate questo insulso post, e magari proponete al fenomeno che l'ha scritto di venire una settimarà (basterò ed avanzerà..) a vivere al posto mio.
Si svegli la mattina sulla boccea altezza GRA, porti mio figlio dalla nonna a piazza giureconsulti (3 km di distanza), poi vada in ufficio sulla cassia, arrivando entro le 9:30.

Tutto senza usare la mia macchina, basta che fa 700 metri con mio figlio in braccio fino alla fermata atac più vicina, prende un ingolfatissimo mezzo che percorre i 3 km in quarata minuti, e passa alla fermata ogni 45 minuti.

Per il ritorno a casa alla fine della giornata lavorativa gli offro il taxi io a sto pusillanime intelligentone; paga uno dei cretini di cui parla a sproposito...

Anonimo ha detto...

>> se uno si prende un'usato a 2/3000€ mantenerla costa si e no 1000€ all'anno, non 6000€...

> sempre uno sproposito rispetto alle spese per l'abbonamento alla rete tram, metro e bus e alla bici

Vero, ma ti muovi agli orari che vuoi tu, non aspetti sotto il sole un autobus sgangherato che per fare 4Km ci mette mezzora, non sali su un vagone dove l'ascella piu' pulita non viene lavata da una settimana, non c'hai zingari dietro che ti rubano il portafoglio mentre sali etc etc etc et...
Cmq io sono per lo scooter a vita.

Anonimo ha detto...

Vero, ma ti muovi agli orari che vuoi tu, non aspetti sotto il sole un autobus sgangherato che per fare 4Km ci mette mezzora

come darti torto ?
proprio questo è il problema dei mezzi pubblici romani, ipoteca sulla mobilità e la qualità della vita di chi in città vive o lavora o si sposta da turista

Anonimo ha detto...

un ingolfatissimo mezzo che percorre i 3 km in quarata minuti, e passa alla fermata ogni 45 minuti.

hai ragione da vendere, ma pare che non gliene freghi niente a nessuno, compresa la nuova sindaca

Anonimo ha detto...

ATAC servizio penoso, difficile non essere d'accordo.

Ma andare a piedi, bici o bus è GIA' OGGI POSSIBILE e competitivo in determinate (fortunate) condizioni seppure per una minoranza , diciamo un 20-30% dell'utenza...PROVARE PER CREDERE

Ho detto M I N O R A N Z A....non maggioranza obiettivamente in difficoltà per distanze eccessive, pendenze e traffico pericoloso per la bici, bus impossibili

ma almeno quella "minoranza" (che poi in numero sono centinaia di migliaia di cittadini) non si accodasse al coro piagnone e viziato dal fare furbescamente e impunemente i c. propri con la smart sul marciapiede e lo scuterattone a 90 all'ora davanti a scuola (ahooo g'è traffico, sesà è golpa de polidici e dell'artri!)

Anonimo ha detto...

Si, effettivamente è il futuro. Ma l'articolo è abbastanza impreciso ed un pò superficiale. Il noleggio non costa 20 Euro al giorno ma un bel pò di più, diciamo quasi il doppio, ed a questo devi aggiungere la benzina che ci metti e comunque, giustamente, i danni sono coperti da una franchigia a carico del guidatore. Il car sharing andando a minuti diventa poco conveniente appena sei imbottigliato nel traffico. Vogliamo poi parlare di dove si trovano queste auto? In periferia non ce ne è traccia. Car2go per un periodo le ha portate fino a Cinecittà ma poi dopo le vandalizzazioni le ha ritirate tutte.
Il noleggio in Italia è ancora costoso mentre è abitudine nel Nord Europa. Piano piano ci stiamo arrivando. Quindi ci pensi bene chi ha scritto l'articolo prima di dare dei Cretini a chi ha ancora la macchina di proprietà. Il sottocritto molto probabilmente la prossima auto la prenderà a noleggio perché il futuro è quello. Speriamo che questa filosofia si riesca ad applicare anche qui da noi. Perché anche l'utente e la sua correttezza sono indispensabili per il successo di un modo diverso di intendere l'automobile. Anche perché pochi giorni fa è successo anche questo: http://www.trcgiornale.it/news/cronaca/85000-incidente-aurelia-arrestato-luomo-che-aveva-noleggiato-il-suv.html

Anonimo ha detto...

>> se uno si prende un'usato a 2/3000€ mantenerla costa si e no 1000€ all'anno, non 6000€...

Facendo due conti sulla mia macchina:
-900 euro di assicurazione annue
-30 di bollo
-50 al mese per la benzina
-diciamo 1000 all'anno di manutenzione
Fa 2530 all'anno. Il mio abbonamento, che uso complementare all'auto, ne costa 480 cioè con 3010 all'anno vado dove mi serve, con un minimo di flessibilità negli orari quando mi serve.
Affittando una macchina a 30 euro al giorno arrivo a 30 x 360 = 10800

Anonimo ha detto...

@12.54 Magari fossero 30 Euro al giorno. Aggiungici anche la benzina e spera che non ci siano incidenti. D'accordo con il tuo post.

Anonimo ha detto...

Chi ha scritto l'articolo non è stato molto preciso sui costi e sullo stato di qualità del servizio e della sua ubicazione. Documentatevi prima di scrivere a titoli cubitali insulti.

Anonimo ha detto...

Attenzione. Al bollo, assicurazione e carburante vanno aggiunti tutti i costi di manutenzione ordinaria e straordinaria nel ciclo di vita del mezzo, ed inoltre anche la differenza tra costo di acquisto e ricavo di vendita. In questo modo magari i 500 euro sono eccessivi ma a 300 ci arrivi anche con una utilitaria.

Anonimo ha detto...

il mese scorso la mia vecchia auto ha grippato.
Esigenze: almeno 3-4 viaggi quotidiani per lavoro (libero professionista) in giro per la città.

Tentativi fatti: mezzi pubblici. Risata generale, se voglio tenermi i pochi clienti rimasti ho degli orari da rispettare, e qui funziona in pratica solo la linea A, a volte manco quella, e comunque nelle zone in cui vado non ci arriva.

Car2go-Enjoy: Scelgo Enjoy perchè costa meno. Ottimo servizio, ma dopo una settimana comprendo che mi partono almeno 20-30 euro al giorno... all'anno sono tra i 7 e i 10 mila... ce ne compro 3 di auto di proprietà con quei soldi lì.

Bicicletta: esclusa, devo portare del materiale per lavoro, indossare giacca e cravatta e avere un aspetto gradevole.

Motorino: grazie, preferisco vivere.

Auto a noleggio: i prezzi che ho visto io vanno dai 50 ai 100... roba da ricchi.

Taxi: altra risata generale, sia per il servizio che per i prezzi.

Risultato: ho comprato un'altra utilitaria usata... 3000 euri, assicurata con 400 euri, se non me la fregano mi durerà 10 anni, tagliandi e piccole riparazioni le faccio io la domenica e mi ci diverto pure.

Purtroppo è una città così...

Anonimo ha detto...

@1.05 purtroppo, visto lo stato dei mezzi pubblici, sono d'accordo. :-))

Gio ha detto...

Buongiorno Massimiliano, non abito in periferia, ma a Monteverde Vecchio; Lei pensi che con un solo autobus (75) prendendolo comodamente al capolinea, potrei arrivare fin sotto l'ufficio in via Cavour.... ma io ho la mia macchina (mi fido di Lei se mi dice che mi costa 500 euro/mese - io non ho mai fatto i conti - è una vecchia Ka)e non la possiedo perchè sono cretina ma perchè ho grosse difficoltà nella deambulazione, non posso fare lunghi tratti a piedi, non posso salire i gradini dei mezzi pubblici se non ho chi mi aiuta a farlo, non posso permettermi IL LUSSO di arrivare fino al parcheggio car-sharing.
Grazie per la sua sensibilità.

ciccio ha detto...

Ancora un altro post in cui si passa dai pedoni alla bici e poi direttamente alle auto, non focalizzando la soluzione nelle due ruote a motore, anche elettrico, per brevi tragitti che costano poco e non creano traffico. Se si focalizzasse che questa è un'ottima soluzione, se non LA soluzione, si potrebbero convincere molti genitori che ancora invece preferiscono l'auto per i propri figli per i pericoli del motorino. In moto, certo, si cade, ed a tal fine si dovrebbe promuovere lo sport come propedeutico per l'uso delle moto - motorini. Gli incidenti mortali vedono quasi sempre automobili coinvolte, anche se le vittime sono spesso pedoni, ciclisti o motociclisti. Chi usa un auto deve sapere i danni che può fare agli altri, più di un pedone o di un motociclista, in termini non solo di traffico ma anche di pericolo per gli altri.

Anonimo ha detto...

Parla facile chi lavora dentro roma.

io lavoro a pomezia, mi sorella in culo alla luna in qualche anfratto sulla portuense.
in famiglia volente o nolente 3 macchine.

de che cazzo volemo parlà?
che te pensi che me piace farmi 65km al gg buttà 200€ de broda e accumulà stress sulla pontina?
l'unico mezzo che avevo pe ariva a pomezia era il treno, alla modica cifra di 15km da pomezia... cioè metà strada da casa in pratica...

Anonimo ha detto...

Tutte queste opzioni e servizi di car-sharing e bike-sharing possono servire saltuariamente, magari in parallelo all'utilizzo di mezzi pubblici, ma non si può pensare di organizzarsi la vita in funzione di essi. L'affitto delle auto è molto caro oltretutto, rispetto al possederla. Possiamo prenderci per il culo quanto vogliamo, ma se si vuole diminuire il numero della auto in città l'unica strada è potenziare i mezzi pubblici: autobus puntuali in corsie preferenziali, nuove linee tram, continuare con metro C e D. Questo è quello che hanno fatto in tutte le città occidentali, altro che Scooterino.

Anonimo ha detto...

Infatti, io ho 3 nonni col parkinson, 8 gemelli nati ieri, mi manca una gamba, e ogni giorno devo andare da Roma a Burkina-Fasu passando per Foligno, mi spieghi come potrei fare col car-sharing????
Tonelli di merda!

Anonimo ha detto...

Prezzi gonfiati, la mia Focus del 2000, che lascio quasi sempre in un box sotterraneo perche mi da sicurezza nonostante viaggi quotidianamente in bici per 10 km, costa 350 di assicurazione e 210 di bollo annue più benzina saltuaria. Quindi in tutto sarà al massimo 50 euro al mese.

Gabriele72 ha detto...

500 euro al mese? Io pago meno di 600 euro di assicurazione , 200 euro di bollo . Non la prendo quotidianamente e francamente ci risparmio rispetto a tutti gli altri servizi elencati (tranne i mezzi pubblici)

Anonimo ha detto...

20 euro al giorno per un noleggio?
Misà tanto che i cretini siete voi.

Anonimo ha detto...

Cretino, deficiente e, soprattutto, rotto in culo è chi ha scritto questo "articolo". Magari muori.

Anonimo ha detto...

Cretino, deficiente e, soprattutto, rotto in culo è chi ha scritto questo "articolo". Magari muori.


ma perchè scaldarsi tanto ? che modi sono...

Anonimo ha detto...

500 euro al mese? Io pago meno di 600 euro di assicurazione , 200 euro di bollo . Non la prendo quotidianamente

si ma c'è da calcolare il carburante

Gabriele72 ha detto...

Roma è dopo Londra e zone limitrofe, la seconda capitale piu grande d'Europa . È improponibile fare confronti sulla mobilità con altre città europee che sono diverse volte piu piccole

Anonimo ha detto...

l mese scorso la mia vecchia auto ha grippato. Esigenze: almeno 3-4 viaggi quotidiani per lavoro (libero professionista) in giro per la città. Tentativi fatti: mezzi pubblici. Risata generale

hai ragione se non fosse che piuttosto che da ridere viene da piangere

Anonimo ha detto...

Al bollo, assicurazione e carburante vanno aggiunti tutti i costi di manutenzione ordinaria e straordinaria

giusto, in fondo lo spot non andava lontano dalla verità, non è pubblicità ingannevole

Anonimo ha detto...

Pomezia, Culo alla Luna, bambini da affidare, lavoro di rappresentanza, difficoltà motorie....

in una società CIVILE (facili esempi in tutta Europa) sareste i primi a giovarvi di una città servita capillarmente e frequentemente da bus e con bici agevolate da scelte politico -amministrative

perché le vs sacrosante scelte AUTOMOBILISTICHE non dovrebbero lottare quotidianamente con quelle di migliaia di viziatelli dal culo pesante.

E già oggi in alcune situazioni è GIA' così (ma lo starnazzare del coro dei Culi Pesanti e Oecchiabili Slogan* sovrasta tutti)

* Conosco personalmente il Presidente: va da Colli Albani a Barberini con lo sguderattone ogni mattina in banca, non "ricordava" che i gradini della metro A sono il proseguimento di quelli del suo condominio e che poi riprendono subito dopo con quelli della banca. Ma lui è LIBBBERO ! Certo, come tutti i cittadini di BECEROPOLIS. Libbbbbbbbbbbbbbbbbero Di Farsi I c. Propri. (Ma almeno tacessero)

Anonimo ha detto...

Roma è dopo Londra e zone limitrofe, la seconda capitale piu grande d'Europa

Trovo che incaponirsi sulla popolazione del comune sia sempre fuorviante. L'agglomerato urbano di Parigi, quello di Berlino, la stessa area metropolitana di Milano sono più popolose dell'area metropolitana di Roma, oltre a Londra già citata. Ed infatti hanno mezzi pubblici più efficienti ed una rete metro più vasta.

Gabriele72 ha detto...

Anonimo ha detto...
500 euro al mese? Io pago meno di 600 euro di assicurazione , 200 euro di bollo . Non la prendo quotidianamente

si ma c'è da calcolare il carburante


Si ma ripeto io la prendo un paio di volte a settimana spenderò al massimo 100 euro al mese di gasolio

Anonimo ha detto...

in una società CIVILE (facili esempi in tutta Europa) sareste i primi a giovarvi di una città servita capillarmente e frequentemente da bus e con bici agevolate da scelte politico -amministrative

come darti torto sui bus nelle città civili. Che poi forse sono solo città "normali".

Anonimo ha detto...

Chi ha scritto l'articolo non è stato molto preciso sui costi e sullo stato di qualità del servizio e della sua ubicazione.


forse impreciso, però a girare in macchina ci si rimette anche in salute
(anche a girare in autobus in effetti...)

Gabriele72 ha detto...

Roma è dopo Londra e zone limitrofe, la seconda capitale piu grande d'Europa

Trovo che incaponirsi sulla popolazione del comune sia sempre fuorviante. L'agglomerato urbano di Parigi, quello di Berlino, la stessa area metropolitana di Milano sono più popolose dell'area metropolitana di Roma, oltre a Londra già citata. Ed infatti hanno mezzi pubblici più efficienti ed una rete metro più vasta.

Non stavo parlando di densità abitativa, ma di estensione e non c'è paragone Roma è enorme rispetto a queste città

Anonimo ha detto...

In effetti parlare di rete di trasporto pubblico in una città in cui i proprietari di smart parcheggiano come fossero ciclomotori, convinti di poterlo fare, mi pare una impresa educativa ancora temeraria

Anonimo ha detto...

aspettiamo fiduciosi Virginia.
se smette un attimo di dedicarsi ai capi di gabinetto forse troverà il tempo per migliorare le piste ciclabili e la rete di trasporto e così tutti saremo meno ingolfati negli ingorghi estivi della città

Anonimo ha detto...

numeri a parte però il concetto del post non era così sbagliato.
diciamo che ignorava il trasporto pubblico, ma in fondo è una tendenza generale

Gabriele72 ha detto...

Secondo me l'unica soluzione efficace è che alcuni municipi periferici si aggreghino e diventino comuni a se stanti serviti dal proprio sistema di trasporti locali.Poi si va di sistema ferroviario/traviario e/o metro che devono essere super efficenti ,per raggiungere le zone centrali

Anonimo ha detto...

io farei pagre l'ingresso in città e molto più cara la sosta su strada, vientandola in tutto il centro. poi vedi come prenderebbero gli autobus i cittadini, pretendendo subito dopo un servizio migliore! Ma questo non conviene a chi gestisce queste tanto celebrate compagnie di noleggio (che assorbono i costi nella tariffa di noleggio) e nemmeno all'Atac , che sarebbe azienda ancora più odiata di quel che è ora

Anonimo ha detto...

Non stavo parlando di densità abitativa, ma di estensione e non c'è paragone Roma è enorme rispetto a queste città


ed allora - se questo è vero - perchè nessuno dei candidati a sindaco ha proposto un raddoppio della rete metro e della rete tram ? perchè alla fine a loro tutti fa comodo se viaviamo nel disagio quotidiano e scambiamo diritti per favori

Gabriele72 ha detto...

Anonimo ha detto...
Non stavo parlando di densità abitativa, ma di estensione e non c'è paragone Roma è enorme rispetto a queste città


ed allora - se questo è vero - perchè nessuno dei candidati a sindaco ha proposto un raddoppio della rete metro e della rete tram ? perchè alla fine a loro tutti fa comodo se viaviamo nel disagio quotidiano e scambiamo diritti per favori.

La risposta piu ovvia è perche non c'è una lira e dobbiamo per prima cosa rientrare dal debito

Anonimo ha detto...

Uso regolarmente il car sharing, soprattutto Car2Go. Credo che sia una bella rivoluzione e adesso voglio provare con lo scooter di enjoy.
Il car sharing, diciamoci la verità, non può sostituire la prima macchina che, mi duole dirlo, specialmente se si hanno dei bimbi, è indispensabile.
Quello che fa è servire molto bene una popolazione giovane (studenti universitari ad esempio), ma anche sostituisce totalmente la SECONDA macchina. Ecco, da quando ci sono i car sharing (certo si deve vivere in zone servite) la seconda macchina non serve più. Il Comune dovrebbe però fare accordi con queste imprese per garantire zone di sosta riservate in punti strategici del centro storico perché se vedete bene, il car sharing nell'ansa del Tevere non funziona. Certo! Non ci sono i parcheggi. Ad esempio a piazza della Cancelleria sarebbe utilissimo avere a disposizione 3 o 4 parcheggi solo per il car sharing.
Sul costo, di solito è come prendere un taxi molto economico. Io spendo sempre attorno ai 7 euro quando entro in centro storico.

RFS, bravi!
però dire che chi ha la macchina è cretino non mi sembra corretto.
ciao

Anonimo ha detto...

tonelli se qui c'è un cretino è proprio lei che scrive tante di quelle minchiate su questo sito, che potrebbero raccoglierle in un almanacco!!
Vergogna. Lei è solo un comunista fazioso

Anonimo ha detto...

Ma poi saranno cazzi miei se ho voglia di comprarmi un automobile...anche fosse solo una passione??? Ma lei chi è per dare a me del cretino????
Caro tonelli lei mi fa veramente pena

Anonimo ha detto...

tre giorni di vettura da maggiore, non costano 60€, ma 156€...

Va bene tutto, ma i fatti non tocchiamoli

Anonimo ha detto...

tre giorni di vettura da maggiore, non costano 60€, ma 156€...

Va bene tutto, ma i fatti non tocchiamoli

Poi metti che ho 2 bambini con un seggiolino ed un rialzino e voglio viaggiare con polizza all inclusive, spendo 375€

Anonimo ha detto...

Il cretino è, in tutta evidenza, chi ha scritto l'articolo. In casa siamo in 4 e gli abbonamenti annuali ai mezzi, per la sola Roma, ci costerebbero 1000 euro. Considerato che con l'auto capita sovente di accompagnare anche genitori e suoceri (altre 3 persone) che abitano in zona saremmo a 1750. Pur non abitando in estrema periferia (Quadraro) e godendo della metro (che però la sera chiude presto), non siamo serviti dal car sharing, quindi resterebbero solo taxi (Uber è una boiata pazzesca e mi rifiuto di prenderlo in considerazione) a 15/30 euro a botta o autonoleggio a 50 euro circa al giorno + i chilometri. Aggiungiamo i disagi di doversi portare a casa almeno una volta a settimana certe spese che non si possono fare poco per volta (non tutti hanno tempo e soldi per comprare una bottiglia di minerale alla volta o fare la spesa nella botteguccia sotto casa pagando la merce il 25% in più), la scomodità di andare a prendere l'eventuale auto al noleggio e poi restituirla, le spese catastrofiche da affrontare per un minimo danno alla carrozzeria, a meno di non pagare la costosissima polizza... In pratica,,se non hai la macchina il banale percorso Roma - Ostia - Roma per farsi un bagno e passare tre orette in spiaggia, ti costa come un giorno ad Acapulco! Sapete che c'è? Molto meglio essere considerati dei cretini da certi fanfaroni e possedere una bella e dignitosa Punto a metano: 12 euro di metano per 220/230 chilometri in città, costi di manutenzione accettabili e libertà di muoversi quando, come e quanto necessario. Blabla car lo uso quando viaggio da solo o in due e offrendo passaggi, di fatto, pago solo l'autostrada. Ma se tutti dessero retta ai babbei che dicono di vivere senza possedere una macchina, Blabla car non esisterebbe.

Anonimo ha detto...

..."Ad esempio a piazza della Cancelleria sarebbe utilissimo avere a disposizione 3 o 4 parcheggi solo per il car sharing...."

Ad esempio in TUTTO IL (ormai lontanissimo) MONDO CIVILE una piazza come Cancelleria (o Campitelli. o S. Agostino...) sarebbero una meravigliosa ISOLA PEDONALE a tutela e valorizzazione di incredibili Beni CULTURALI (Cancelleria : palazzo di fine '400, una sbirciatina a Wikipedia prima di sparare cazzate e rendere questa martoriata città un osceno deposito di lamiere per PISOPRINCIPESSE SMARTMUNITE e MOTOFURBETTI NEGAREGOLE

Anonimo ha detto...

"Ma poi saranno cazzi miei se ho voglia di comprarmi un automobile...anche fosse solo una passione??? "

basta che ci fai brum brum nel cortile di casa tua, sennò diventano anche cazzi miei e più volte ho consigliato l'autista bus bloccato sulla rara preferenziale di passarvi sopra.

Anonimo ha detto...

m5s periferia roma, a 10 giorni NN nessuna novita'
non hanno tolto neanche una carta, pieno di monnezza fuori dai cassonetti.

Anonimo ha detto...

Il target di quest'articolo chi sarebbe ?
La famiglia normale con figli piccoli e/o anziani relativamente autosufficienti (in senso fisico) a carico ?
Il lavoratore che NON lavora in centro e/o abita a piu' di 3 km dal luogo di lavoro ?
Chi ha una vita scandita da orari precisi (di lavoro, scuola, impegni vari personali o dei figli) ?
Chi ha un reddito "medio" con necessità di spostamenti quotidiani dentro (e fuori) il GRA ?
Chi abita fuori GRA ?
Difficile.
Il "no auto" ideale dovrebbe essere un single o membro di una coppia medio-giovane, senza esigenze di movimento "forzato" con buona disponibilità economica, libertà di orario e di movimento (a seconda di clima, umore e vado a piedi, in bici, in taxi - di vario tipo, meglio se NON dipinti di bianco - o in car sharing) che fa la spesa rigorosamente sottocasa (o ha i fattorini che la portano a casa) NON ha passeggini o carrozzine (anche quelle da adulti ...) da spingere per lunghi percorsi e che vive nel centro storico (o altra zona "di qualità") o in un antico borgo o paesello dove si è ritirato (almeno temporaneamente, finche' non si stanca o impazzisce).
Il resto del mondo Subisce l'ATAC e il Cotral e non dimentichiamoci di Trenitalia, maledicendo ogni minuto che passa su un mezzo pubblico. O se appena puo' (economicamente) usa la macchina.
In un mondo civile la gente (TUTTA), anche chi vive a Pavona, a Ponte di Nona o al Laurentino (dove hanno speso milioni per fare quelle meravigliose corsie per bus che NON Servono a niente), avrebbe la possibilita' di scegliere, anche rinunciando all'auto di proprietà. Ma per scelta. Non perché sei troppo povero per farlo o perché lo auspica il fighetto di turno (che se vuole si noleggia una Ferrari quando deve fare il weekend a Capalbio)

Anonimo ha detto...

Mi spiace, il car sharing migliore è il mio...
Pratiche di prenotazione: Nessuna
Tempo di attesa: 0
Reperibilità: Massima
Prossimità: Massima
Facilità di parcheggio: Massima e quasi sempre gratuito (se si mette in conto di farsi una passeggiata, che oltre ad essere salutare, in una città come Roma è sempre bellissima)
Affitto: nessuno
Affidabilità: Elevata (non massima perché, vabbè, ogni tanto si rompe...)

Sapete quale car sharing è? E' la mia bella macchinina.

Fatela voi la scelta 2.0 di dipendere da un'app, di andare a prendere la macchina in cu@o alla luna (quando la trovate), utilizzare un auto dopo chissà chi ci è salito sopra... io vi saluto dalla mia bella (ed economica) macchinina. Ciao ciao.

Anonimo ha detto...

Che articolo bulgaro!!!!!!......cci di chi l'ha scritto!la macchina può essere necessaria per i motivi più svariati e incalcolabili.
Andare a lavoro, fare la spesa, portare un parente all'ospedale o a fisioterapia, portare il cane al parco o al veterinario, andare a mignotte, andare a mangiare fuori, viaggiare. Ci puoi scoreggiare, ascoltare la musica, (odio chi utilizza il cellulare alla guida!!), scopare, andare a prendere gli amici per andare a giocare a calcetto o a teatro..........non capisco le critiche accanite contro chi ha una macchina di proprietà. Se devo andare in centro non la uso oppure esco prima e cerco parcheggio.....ma qual è il complesso dell'estensore dell'articolo?proponga qualcosa anziché insultare chi possiede un autoveicolo......IGNORANTE E IRRISPETTOSO!

Anonimo ha detto...

Concordo in Toto! Io questi ragionamenti me li ero già fatti tutti un anno fa e mi sono venduto la Macchina! Senza sto benissimo, quando ne ho bisogno ne noleggio una è...risparmio un sacco di Soldi! Altrochè maghena di proprietà che, per chi abita in una grande città,è proprio roba da Imbecilli!

Anonimo ha detto...

Concordo in Toto! Io questi ragionamenti me li ero già fatti tutti un anno fa e mi sono venduto la Macchina! Senza sto benissimo, quando ne ho bisogno ne noleggio una e...risparmio un sacco di Soldi! Altrochè maghena di proprietà che, per chi abita in una grande città,è proprio roba da Imbecilli!

Anonimo ha detto...

Dubbio amletico:

Fa più schifo l'ATAC
o la chimera dal torso umano e il culo incistato sulla maghinamia?

Nel dubbio vado in bici e vi spernacchio ogni matina

Anonimo ha detto...

Ma lui propone la macchina a noleggio per le lunghe percorrenze. Non per il traffico urbano.

Anonimo ha detto...

Una domanda per tutti i fighetti radicalchic che vivonobenissimosenzamaghina: sabato sera sono invitato da amici per guardare insieme la partita. Io sto a Centocelle e loro abitano a Tor de Cenci: in macchina ci arrivo in mezz'ora, coi mezzi minimo 1 ora e mezza e per il ritorno come caxxo faccio? Se tutto fila liscio, ci vogliono almeno 2 ore per tornare a casa coi mezzi. Cari RFS, un post come questo rende semplicemente privo di qualsiasi credibilità ogni vostro ragionamento. Trasferitevi a Stoccolma, CRETINI!

Anonimo ha detto...

AMA

Anonimo ha detto...

GHINA

ConteP ha detto...


Come diceva il divo Giulio, tanto zelo nello spingere i servizi di car sharing è quantomeno sospetto!Ma non è che niente niente ve pagano?
A Roma mancano 4-5 linee di METROPOLITANA, altro che car sharing d'Egitto!
Il tanto vituperato Marino aveva tentato di spezzare il circolo vizioso "traffico/mezzi che funzionano male" intervenendo sul costo dei parcheggi blu (scandalosamente basso, se confrontato con qualunque capitale europea). Ma il sacro fuoco maGhinaro ha travolto la decisione e si è tornati al caos di prima.Ve la meritate la Raggi!

Anonimo ha detto...

Il cretini non mi piace. Al di la di questo molte cose sono condivisibili. Ma si deve intervenire anche sul fronte degli spostamenti "inutili" ovvero quelli fatti per fare lavori che si possono fare da casa. Bisogna incentivare il telelavoro.

Anonimo ha detto...

ANDOA

Anonimo ha detto...

METTO?

Anonimo ha detto...

Esplora il significato del termine: Secondo gli inquirenti il «sistema» si avvaleva di «un vero e proprio network che può, senza ombra di dubbio, definirsi come eversivo dell’amministrazione giudiziaria, consentendo un’emorragia sistematica e costante di notizie e dati riservati e segretati, poi utilizzati strumentalmente per la realizzazione di finalità illecite dal Papa e dal Bisignani». Secondo gli inquirenti il «sistema» si avvaleva di «un vero e proprio network che può, senza ombra di dubbio, definirsi come eversivo dell'amministrazione giudiziaria, consentendo un'emorragia sistematica e costante di notizie e dati riservati e segretati, poi utilizzati strumentalmente per la realizzazione di finalità illecite dal Papa e dal Bisignani».

Leggi l'articolo: L'accusa a Bisignani e Papa: tra loro rapporti militareschi - Corriere della Sera http://goo.gl/hA8HYS

Anonimo ha detto...










































































Ma vattene affanculo











































































Va'

























































































Cretino































































































Deficiente












































































.

Anonimo ha detto...

testa di cazzo, credi che tutti hanno i soldi per comprare casa al centro ?????
come cazzo ti permetti di scrivere:
.....basta banalmente abitare in una periferia poco servita; scelta che molti improvvidamente e non considerando i costi per la mobilità hanno fatto....

Improvvidamente ??? ma lo sai che c'è gente che guadagna mille auro al mese quando va bene, e come cazzo si pagavano un mutuo, se non nelle periferie ???
Stronzo, stai insultando che non è fortunato come te, nato ricco, ora con amci importanti, che ti fai la bella vita con i gamberi rossi e l'arte.
ma vaffanculo e rispetta chi lavora, cazzone !

Anonimo ha detto...

Ma che senso ha? La macchina è una seconda casa, ci si lasciano le cose dentro, la si condivide coi familiari, non può essere sostituita con un apparecchio in comodato. E proprio insensato pensarlo.

PS h. 21, 16 eh, credi che non si sappia? Leggiti questo, va, i tentativi di arginare le fughe di notizie: http://www.antimafiaduemila.com/home/mafie-news/261-cronaca/61036-palermo-giro-di-vite-per-i-pm-lo-voi-interviste-da-concordare.html

Infatti Lo Voi è detestato dai piduisti, come è detestato dai medesimi Pignatone, che pure cerca di tappare le falle.

Anonimo ha detto...

Uah-ah-ah! Non è possibile! Ditemi che non è vero!
Ma chi è mai che organizza il car sharing a Roma? Ma l'Eni naturalmente!
La combriccola del blasco, chi ha un minimominimominimo sindacale di etica boicotta.
desgalzi! gombloddone!!1

Anonimo ha detto...

104 commenti allo spottone caltagironico.

Anonimo ha detto...

finalmente romafaschifo esce allo scoperto, in barba alla tanta decantata autonomia......questa e' palesemente pubblicita'.....
fate schifo pure coi, come roma

Anonimo ha detto...

11 giorni m5s, periferia roma: NN nessuna novità, pieno di monnezza e sporchissimo.

Beh, inizieranno a settembre / ottobre a fare qualcosa, devono capire la città, rioma è difficile.

Mo chianno chianno, dopo e ferie ce provamio a parla co quarcheduno dell'AMA, ma ciavemio problemi de la monnezza, anacapito.
Intanto fateme finì sta bella bufala e la porchetta cor vinello, poi vedemio.

Anonimo ha detto...

1.12am ma che dici, fateli lavorare, ci vogliono almeno tre/quattro anni per capire rioma, è na città difficile rioma, tocca avere almeno tre anni di pazienza, poi forse toglieranno un pò de monnezza, per gli autobus serviranno almeno sette/otto anni, per capire l'atac, quella è ancora più difficile.

Anonimo ha detto...

come volevasi dimostrare, quando il dito indica la lunalo stolto guarda il dito....rispiegato, vi attaccate alle parole utilizzate invece di tentare di capire il senso della cosa: per molti la macchina (o almeno la seconda macchina) può essere eliminata, ma non vuol dire che TUTTI la devono eliminare, certo chi abita in zone poco servite dai mezzi ne ha bisogno ma non tutti ci abitano.poi se non lo capite la prossima volta invece del post si fanno due disegnini...

Anonimo ha detto...

Allora riepilogando:
abitanti ca 3.5 milioni
spostamenti quotidiani 5 milioni
di cui
1 milione da Pomezia
1 milione da Centocelle a Tor de Cenci
1 milione di rappresentanti
1 milione a Monte Mario
1 milione col pupo da sistemà

e' semplice , a maghina nun se po' sostituì co a bici e coll'auti. So cose da radicalscic, noi ....staaaaamo a lllllavoràààààà!!!!

Anonimo ha detto...

tonelli roma te schifa...sei la feccia di questa città!

Anonimo ha detto...

Tondelli prima sto sito era interessante ma dopo le cazzate che hai scritto in campagna elettorale (e che continui a scrivere sulla giunta in formazione) e dopo che ti permetti di definire CRETINO chi la pensa diversamente da te, ho capito che SEI VERAMENTE UN PORACCIO !
Quindi dal più profondo del cuore ti dico VAFFANCULO.

Anonimo ha detto...

e comunque cretino ci sarà caro tonelli...ma poi ha visto che faccia ha???? Anche sui cartelloni elettorali l' ha messa...bah...al peggio non c'è mai fine...

Anonimo ha detto...

RfS non è il vangelo, ma grande tragico specchio di una città infestata non solo da "cretini" (è troppo buono).
A Tonè che pensavi forse che

Mutandari
Cartellonari
abusivi d'ogni risma
neo mercanti di schiavi
Chimere mezzomo-mezzamaghina
parassiti, ma con diritti acquisiti
criminali del racket okkupazzzioni

et al..

Te cantassero le lodi?

Continua così, però

G R A Z I E

Anonimo ha detto...

Che poi tutti a inveire contro Tonelli senza capire che questo è l'articolo di un lettore che il buon Tonelli, che non censura ma lascia esprimere tutti, si è limitato a far copia e incolla da una mail e pubblicare.

Anonimo ha detto...

abito in periferia, per scelta convinta e soprattutto perchè le migliaia di euro che avrei dovuto spendere in più per abitare "ar centro" non li avrei mai recuperati nemmeno in due vite.

la mia periferia era collegata "ar centro" con un simpatico trenino che ha compiuto da poco cento anni di esistenza. in mezz'ora scarsa ero alla stazione termini. ora quel trenino ha visto il suo percorso ridursi ed è diventato impossibile utilizzarlo. già era difficile prima, dato che era strapieno di gente che non paga il biglietto...

c'era un bus che faceva lo stesso percorso. ora ha frequenze di 20/25 minuti ed è diventato inutile (per non parlare delle condizioni igieniche delle vetture).


nella mia periferia, il car sharing non è mai arrivato (e siamo 3 km dentro il raccordo)

ergo, mi tengo la mia vecchia auto privata a gpl che ormai costa pochissimo di assicurazione e me ne sbatto di una metro C che finisce nel nulla (per tacere del 51 che fa un giro studiato appositamente per farlo rimanere nel traffico più tempo possibile).

ora vediamo se il m5s farà il miracolo. nel frattempo lunga vita alla maghina privata.

Un Cretino ha detto...

Ehi, Cretino che hai scritto l'articolo, sei proprio un sempliciotto!

Abito a Centocelle, famiglia con due figli piccoli.

Ho già fatto la mia analisi costi-benefici e ti rivelo che non corrisponde proprio a quella che cialtronicamente fai tu.

Oltre a cifre NON VERE, vi sono tutta una serie di variabili e condizioni al contorno che fanno la differenza.

Finché le cose non cambiano, mi mantengo le DUE auto e i DUE scooter.

Statti bene.

Anonimo ha detto...

Abito sull'Appia nei pressi di piazza dei Re di Roma, metro, autobus, treno, taxi, ca2go e pipponi vari....ma con tre figli e due genitori disabili sfido chiunque a fare a meno dell'auto privata. Chi sostiene il contrario vive fuori dalla realtà perché in questa città per farne a meno devi essere giovane, forte e possibilmente single o accoppiato con qualcun altro che scoppia di salute. Apprezzo molto questo blog, ma stavolta il buon Tonelli è proprio andato fuori strada.....con l'estremismo e la demagogia non si va da nessuna parte.

Anonimo ha detto...

il car sharing alla fine a cosa serve??
il numero delle auto a disposizione è talmente esiguo che soprattutto nelle ore di punta è impossibile prenderle....a meno di non volersi fare a piedi 3km per raggiungere la prima auto disponibile e quindi magari perdere il tempo che ci si mette nel tragitto casa lavoro.....
inoltre molte zone periferiche non sono servite....non ci sono parcheggi dedicati....
diminuirebbero il treffico?.....dipende?....10mila enjoy/car2go/sharengo sempre macchine sono quindi togli da una parte e metti da un'altra....probabilmente lo renderebbero più scorrevole...forse
l'unico utilizzo vero del car sharing è la sera quando si esce con amici invece che muoversi con 2/3 macchine se ne prende una...con risparmio di tempo e fatica nel trovare parcheggio......
anche sull'economicità avrei da ridire.....tra noleggio e sosta di un paio d'ore per cena e/o dopocena partono 50€

in conclusione c'è poco da fare.....per snellire il traffico serve modernizzare il sistema di trasporto pubblico e spingere sul bike sharing...quello si davvero fondamentale.....

Anonimo ha detto...


Come al solito la superficialità e demagogia di questo blog superano di gran lunga le pur esistenti ragioni che dovrebbero salutare con favore il car sharing.
il messaggio corretto da lanciare è quello di non far uso dell'auto privata in città e dunque è cretino chi la usa potendo fare altrimenti.
da qui la furia populista (che tanto è piaciuta nella propaganda elettorale che questo sito ha fatto per la raggi), fa deragliare il ragionamento, per cui diventa cretino a prescindere non chi usa la macchina (potendo fare altrimenti) ma addirittura chi la possiede.
da questo deragliamento si scopre evidente la vena fascista e autoritaria di questo modo di fare. loro pretendono di giudicare le persone non per i comportamenti ma per le proprietà (c'hai una macchina sei un cretino). i loro omologhi grillini fanno lo stesso, non sei elettore di peppe allora sei un delinquente....guarda caso in campagna elettorale questo modo di fare ha portato alla naturale confluenza del blog con la galassia di peppe grillo
tutto grazie alla pancia dei romani che ha partorito una bella ventata di aria fetida


Anonimo ha detto...

ma vaffanculo

Anonimo ha detto...

Riuscirà Virginia la precisina parepureunpo' fascistina a sconfiggere l'orrida chimera mezzoHomo-mezzaMaghinamia ipernutrita da decenni di culti devozionali verso la maghina che in bicebus fa tanto sfigato?

Contro l'orrida bestia col pesante culo incistato sulla lamiera lucida del feticcio ci vorrebbe un Ercole Clavopossente e poco potrà, ahimè, Virginia la precisina parepureunpo' fascistina.

Virginia precisina parepureunpo' fascistina nel (vano) tentativo di fiaccare l'l'orrida chimera mezzoHomo-mezzaMaghinamia ipernutrita prova a negargli cibo non suo, chiudendo finalmente il CENTRO STORICO (proprietà di uomini e donne normali con gambe)come fatto da decenni in tutto il lontanissimo mondo civile.

Certo l'orrida bestia scalcerà ed emetterà fetido fumo , ma ci siamo abituati.

Anonimo ha detto...

Viviamo in una città in cui chi è senza figli e ha ancora le gambe che gli funzionano, può per mettersi il lusso, di aspettare i mezzi, andare in bici, prendere il car sharing. Ma, purtroppo o per fortuna, la maggior parte dei cittadini romani ha una famiglia ed è arrivata a un'età cui non è proprio possibile contare sulle proprie gambe. Apprezzo sempre questo blog ma la colpa non è dei cittadini se si è costretti a usare l'auto.

Anonimo ha detto...

12:39 PM

te chi sei l'assessora alla cultura in pectore pentastellato, mi sembri all'altezza

Anonimo ha detto...

Ho famiglia figli genitori vecchi e vado al lavoro (stoòòòòa llllavoràààà puro IOOOO) in bici (e bus quando piove) da tanti anni per 32 km al giorno ei lprobbbblema siete solo voi
e mi fate schifo orride chimere mezzoHomo-mezzaMaghinamia che, da buoni mostri itagliani rombano arroganti a p.zza Venezia ma piagnucolano vittime tristi se smascherate.

Virginia affamali, chiudi il Centro Storico!

Anonimo ha detto...

T
O
N
E
L
L
I

M
A
G
A
R
I

F
I
N
I
S
C
I

A
R
R
O
T
A
T
O

Anonimo ha detto...

anonimo delle 1.17, mi piacerebbe molto muovermi in bici o coi mezzi, ma dovendo lasciare i bambini a scuola alle 8.30 in zona marconi e dovendo essere in ufficio alle 9 in zona sallustiano, per poi uscire alle 16 e riprenderli alle 16.30, non ho trovato valide soluzioni alternative al mio scooter. Ma se volesse consigliarmi la ascolto molto volentieri. Grazie

Anonimo ha detto...

gentile padre delle 1:46 ma com'è che SOLO a ROMA tutti , ma veramente TUTTI ciavete 'na SCUSA

(figli, vecchi, gambe, cravatta, clienti, strade larghe, strade strette, periferia, centro, pioggia, neve, gelo...)

pè nun lascià manco n'giorno il feticcio tanto caro?

Ma UNO "NORMALE" nun se riesce a trova, manco a pagallo??

(il 12 dic 2009 ero a Stoccolma per lavoro: alle 16:30 anche lì (ma và!) uscivano i bimbi dalle scuole e indovina chi c'era a prenderli ??
ma è facile...
supervolvo feticciospecial e sguderattoni ncazzati? naaaa
pullmini teleriscaldati?? naaaa

SOLO (ma come faranno?) tante mamme e papà .....in BICI !!!

p.s. NEVICAVA FITTO ED ERA , ovviamente, BUIO PESTO

Anonimo ha detto...

Allora AGGIORNAMENTO:
abitanti ca 3.5 milioni
spostamenti quotidiani 5 milioni
di cui
1 milione da Pomezia
1 milione da Centocelle a Tor de Cenci
1 milione di rappresentanti co a' cravatta
1 milione a Monte Mario ripido
1 milione col pupo a Marconi e il lavoro a Sallustiano

non resta NESSUNO che possa prendere bus e bici

Rassegnamoci, ma sarebbe giusto chiudere l'ATAC

Anonimo ha detto...

CTRL+F --> finora 13 culo, 12 cazz, 1 stronz, 1 merda, 1 mignott.........

cmq l auto serve eccome, che cazzo dite !? (13 pari)

Anonimo ha detto...

gentile anonimo delle 1,59, non sono un padre, sono una madre, e le assicuro che mi arrabbatto proprio tanto e mi piacerebbe moltissimo trovare soluzioni alternative, ma a parte l'infelice esperienza durante le gravidanze in cui ho aspettato anche due ore un autobus e vari tentativi spot, tra cui anche il car sharing, non ho visto alternative valide

Anonimo ha detto...

Cara Madre 1,59 come le aggiungevo: ho visto coi miei occhi madri (e padri) felici pedalare a lungo nella neve e nel buio ( e i figli ancor più felici).

Ma lo so benissimo , non siamo (purtroppo) a Stoccolma e da marconi a sallustiano tra lavoro e figli piccoli mi sembra ovvio che l'unica possibilità sia l'auto privata.

Così chi lavora a Monte Mario non può certo andare in bici in giacca e cravatta ecc ecc
ecc

ma se e è vero che 1 milione di spostamenti sono inevitabilmente possibili solo in auto privata, mi creda che altrettanti, se non di più, sono possibili, anzi migliori (pensi a quanti si spostano entro i 5 km in quartieri semicentrali) se fatti in bici o bus. Ma anche in questi casi ci si contorce per autogiustificarsi all'uso smodato del feticcio.

Mi creda per moltissimi è solo una orrida questione di mutazione genetica: ricorda il film "La mosca" ?

A Beceropolis l'orrida mutazione ha creato la piagnucolosa figura MezzHomo-mezzaMaghinamia.

Virginia affamali

Anonimo ha detto...

Oddio. La quadratura del cerchio. IO ho figli e lavoro e DEVO spostarmi in macchina. Gli ALTRI possono andare a piedi/bici/bus cosi' trovo la strada piu' libera. Ma meno parcheggi , forse ?

Anonimo ha detto...

Meno parcheggi , sicuro!
E al loro posto piste ciclabili strutturate o leggere, corsie preferenziali bus con telecamera automitragliante.
Centro Storico CHIUSO anche ai "feroci" (destoca) sguderattoni.

E torneremmo tutti a vivere (e a prendere i figli a scuola a piedi o in bici)
ma son solo sogni

FU ROMA
E'ormai BECEROPOLIS neocapitale dell'orrida mutazione piagnucolosa MezzHomo-mezzaMaghinamia

Anonimo ha detto...

Comunque abbiamo l'ennesima dimostrazione che chi scrive non ha alcun senso della realtà. Uber, car2go, enjoy etc. sono strumenti che per le tasche di un lavoratore medio non sono sostenibili, se li si vuole utilizzare come mezzo di trasporto giornaliero casa- lavoro. Quanto al costo di 500 euro al mese per l'auto, francamente siamo alla follia, forse giusto se si possiede una ferrari, non certo per un'utilitaria...

Anonimo ha detto...

Finché le cose non cambiano, mi mantengo le DUE auto e i DUE scooter

Le cose sono due: ho hai il dono dell'ubiquità oppure c'è qualcosa che mi sfugge...

Anonimo ha detto...

Comunque il miglior mezzo per girare a Roma è lo scooter, ma di gran lunga E' l'unico mezzo secondo me imprescindibile in città, nel senso che non si può vivere bene a Roma senza possederne uno, quasi ogni giorno ci vado a lavoro ed un tragitto che sarebbe di almeno un'ora diventa magicamente di 15/20 minuti. Perché in famiglia abbiamo anche un'auto? perché alle volte a Roma piove di brutto, perché abbiamo figli piccoli da accompagnare a scuola, genitori anziani da accompagnare dal dottore, perché il week end mi piace fare gite fuoriporta e l'estate girare per l'Italia in auto. A, e poi andare in bici sinceramente mi fa schifo, questione di gusti. Non capisco, qual è esattamente il problema?
PS: 500 euro al mese per un'auto? ma cosa avete fumato?

Anonimo ha detto...

Questo articolo è delirante, anche solo per andare a fare la spesa mi serve l'auto... e lo dico da romano attualmente residente in UK

Anonimo ha detto...

Sguderattone delle 5:00,

il probbblema, anzi la probbbblematica, è che in bici si va in tutto il mondo CIVILE, in particolare nei Centri Storici, sicuramente meno pregiati del nostro,

e se a te, incistato e incastrato nello sguuder, fanno schifo le bici ai Sindaci dovrebbe fregare poco, anche perché

LO SCHIFO,

quello VERO
è quello che esce dalle vostre fetide e rumorose marmitte (solo a Roma uno scempio simile),
lo SCHIFO della velocità isterica , assassina e impunita (solo a Roma uno scempio simile),
lo SCHIFO del degrado di ogni piazza o marciapiede occupati da lamiere disordinate(solo a Roma uno scempio simile),
lo SCHIFO del degrado di un Centro Storico avvilito da psicopatici rombanti(solo a Roma uno scempio simile)


VIRGINIA affamali, chiudi il Centro Storico

Anonimo ha detto...

@ 5:24 PM
Cara scimmietta ignorante che invece di interloquire come si fa in tutto il mondo civilizzato insulti chi ha dei gusti diversi dai tuoi,

Il problema è che in bici, in auto, in scooter, in monopattino etc si va in tutto il mondo civile, ma solo le scimmie come te pensano che tutti si debbano adeguare alle proprie preferenze ed inclinazioni. Peraltro, la mia marmitta rispetta tutte le norme in materia di emissioni ed altro dell'Unione Europea, altro che "Solo a Roma uno scempio simile" per cui se tali norme non ti aggradano puoi anche andare a vivere fuori dall'Unione, magari in Zimbabwe o in Corea del Nord o in qualche altro paese disastrato dove la gente per muoversi deve andare in bici perché non si può permettere altro.
Saluti

Anonimo ha detto...

Veramente " poi andare in bici sinceramente mi fa schifo" l'hai scritto prima tu, Pseudolord saccentello.

Cmq, la tua marmitta sarà pure in regola, ma non lo è quella di migliaia di gonadi semoventi frustrati che rendono assordante e invivibile camminare per Roma, anche nel Centro più bello e fragile, fra miseri coatti impuniti che zigzagano a 90 all'ora(solo a Roma uno scempio simile).

Mi spiace per la tua analisi da 3° media (presa con grosse spese di mammà al diplomificio), ma l'uso della bici caratterizza i Paesi più colti e civili del mondo (migliaia di esempi) mentre nelle lande più misere del mondo è lì che il coattume disperato cerca di darsi una improbabile parvenza esistenziale dando gas al feticcio.

VIRGINIA affamali, chiudi il Centro Storico

Anonimo ha detto...

Per motivi di lavoro, giro per le province del Nord-est. Li tutte le famiglie hanno almeno una macchina e, in maggioranza, due.
Chi ha scritto il post vive a Budapest o a Praga. Di sicuro non è in grado di individuare l'Italia (figuriamoci Roma) su una carta geografica.

Anonimo ha detto...

gia se si eliminassero tutti quelli che in maghina ci vanno all'aperitivo/apericena/tabaccaio/tiramisù/casa dell'amico a 50 metri, si vedrebbe una certa differenza.

Anonimo ha detto...

0549 E solo a Cuba e nella Corea del Nord (un tempo in altri paradisi demokratici, tipo la Cambogia di Pol Pot) chi non la pensa come te è una scimmia che va educata. Anzi rieducata. E se non si rieduca, pazienza. Nella prossima vita sarà piu' educato

Anonimo ha detto...

Ma scusa, io lavorio alla montagna mario, e abito a prati, come faccio senza a maghina? poi stasera devio anna' a vedere la partita da prati a via tuscolana, come faccio senza a maghina? poi quanno finisce er match e' tardi, come aritornio a casetta mia? ANACAPITO

Anonimo ha detto...

Città in cui l'armonia dei luoghi viene accompagnata da un sereno ed utile pedalare, per pendolarismo quotidiano casa-lavoro, accompagno figli minori, spesa e compere, svago, sport. Dove l'Homo sapiens dà il meglio di se:
Copenaghen
Amsterdam
Lione
Berlino
New York
Stoccolma
....
Ferrara
Reggio Emilia
Pesaro
Bologna
Milano
.....

Città dove i Neanderthal non si sono mai estinti e (pare) nemmeno le ululanti subspecie antropomorfe che necessitano di feticcio primordiale lucido rumoroso e puzzolente per dare un senso alla loro triste vita tra cassonetti traboccanti merda, mutandari e Miserabilia Urbis:
ROMA
Napoli
Vibo
Corleone
Dacca
Raqqa
Cacca

Anonimo ha detto...

che vuol dire? che chi ha comprato casa in periferia è un mink1on€ perchè non c'arriva la smartina bianca e blu? che vuol dire che per voi per fare sta merdà di share car/bike/motorbike uno deve comprare casa a 350000 euri invece che 150000...ma che càzz0 dite?io sarei uno sprovveduto xkè ho comprato casa fuori dal GRA invece che dentro al triplo del prezzo...ma porco d10 ma come cazz0 ragionate? ma siete stupidi come la merdà!?!?!? ma che cosa è diventato sto blog...bah...profondamente avvelenato...un cordiale vaffancùl0 a tutti sti fighetti del cazz0!

Anonimo ha detto...

Sospettavo da tempo che chi gestisce questo blog fosse completamente scollegato dalla realtà che tanti concittadini si trovano ad affrontare tutti i giorni, già ai tempi in cui sosteneva che i mezzi pubblici di Roma funzionavano alla grande.
Ma quando ho letto che le auto a noleggio sono convenienti rispetto alle private sono caduto dalla sedia, basta saper fare addizioni e moltiplicazioni per comprenderlo.

Esempio pratico: ogni giorno, per andare al lavoro impiego 45 minuti, altrettanti per tornare.

Spesa con auto a noleggio (mensile): (((45*0,25)*2)*5)*4 = 450€

Spesa con auto privata ibrida, considerando assicurazione annuale di 600€ (50€ al mese) e 20€ di benzina a settimana: (20*4)+50 = 130€

Spesa con auto privata (40€ a settimana di benzina, 70€ al mese di strisce blu, 50€ al mese di assicurazione: (40*4)+70+50 = 280€

Eh sì, non c'è che dire, l'auto a noleggio conviene tantissimo, se non sai dove buttare i soldi!

Anonimo ha detto...

Le auto proprie o a noleggio, a carbone o smartfighetteibride, così come gli sguderoni furbetti in Centro sono cmq un'offesa all'umanità che tutte le amministrazioni del mondo civile (certo non a Roma o posti simil-Raqqa)
HANNO DA TEMPO BANDITO.

FUORI DALLE PALLE, sic et simpliciter

Anonimo ha detto...

Affinchè i romani possano effettivamente dimenticarsi la macchina per le incombenze quotidiane è necessario implementare una rete di trasporto extraurbano efficiente che colleghi le nuove zone abitative al di fuori del GRA con il centro, come accade a Londra, Parigi e in tantissime altre metropoli in Europa.
Visto come stanno le cose a Roma, questo è un progetto di pura fantascienza.
Senza una rete di trasporti funzionale, per una persona che abita magari a Settebagni e deve entrare in città la macchina è praticamente un must, non si può obbligare tutti a camminare per km e km o a passare in bicicletta in strade pericolose e ad alta percorrenza.
Credo che il post non sia rivolto a chi DEVE usare la macchina per arrivare al lavoro, per cause indipendenti dalla sua volontà come la totale assenza di mezzi pubblici o per problemi di salute, ma a tutti quei “cretini” che la prendono per qualsiasi spostamento interno, anche di 2-3 Km.
2-3 km si fanno in 30 minuti a piedi, anche meno se avete piena facoltà delle vostre gambe. Anche 10 Km a piedi non sono tanti ... sono quelli che separano la Camilluccia dall’inizio di Via Tuscolana.
Il tempo di percorrenza a piedi rimane sempre lo stesso e pertanto è facilmente calcolabile, se dal Torrino dovete andare al Centro e l’Autobus non passa, arrivate a piedi fino a Metro Palasport camminando (sono circa 4km), almeno non dovete stare in balia dei mezzi e siete certi di arrivare più o meno in tempo.
Per arrivare al Torrino da Termini ci si mettono meno di 45 minuti con i mezzi pubblici e un pezzettino di strada a piedi? Con la macchina quanto impiegate?
Il problema immediatamente risolvibile per eliminare tante macchine da Roma è quello di sensibilizzare i macchina dipendenti che, abitando nel GRA, usano il mezzo anche solo per andare al centro e che, paradossalmente, sono quelli più difficili da convincere: quelli che pensano ancora che la maghina a Roma è uno status, che si nun ce l’hai sei sfigato.
A tutti i macchina dipendenti con il culo moscio, provate a riscoprire le capacità del vostro fisico ... le gambe servono a camminare e non solo a spingere frizione e acceleratore!
Camminando potreste davvero risparmiare un sacco di soldi e stare pure in forma.
Chissà perché le persone così, numerosissime a Roma, questi post non li commentano mai !
Sembra quasi che dentro al raccordo non ci abiti nessuno.

Anonimo ha detto...

FU ROMA
E'ormai BECEROPOLIS neocapitale dell'orrida mutazione piagnucolosa MezzHomo-mezzaMaghinamia

2 km a pppiedi ma che se' mattoooo?
(2 km distanza casa-lavoro o scuola o altre necessità quotidiane per 60% dei Romani- Raqqani)

5 km in bici ahooo, anvedi 'sto radicalscicche e vacce te 'n bici come n'mozzzambico (ahhahha, risata dalla periferia di Raqqa)
(5 km distanza casa-lavoro o scuola o altre necessità quotidiane per 80% dei Romani- Raqqani)

Ma ovviamente esiste solo un disgraziato e furente 20%...

Ma va a RAQQARE

Anonimo ha detto...

luglio 04, 2016 5:54 PM

Senti merdoso, io me so comprato aa maghina coll'ariacondizionata euro 6 e nun me va dannà in bici a schiattamme de callo e fini acciaccato o annà lungo su na buca. Vacce te n bici ma stamme lontano percè si te vedo t'arroto. Vaffanculo a te e i biciclettari demmerda.

Virginia vieta le bicimerdose

ShareThis