Davvero volete ridare in mano il centro a chi lo ha distrutto? Due video dall'Esquilino

8 giugno 2016

Siamo sinceri e vi diciamo che il risultato del Primo Municipio alle scorse elezioni ci ha sorpreso non poco. Evidentemente contro la voglia di cambiare vincono e stravincono gli interessi e le lobbies dell'unico territorio della città (gli altri sono alla disperazione) capace ancora di generare grazie al turismo e al commercio una qualche economia.
Ci sembra però strano che i cittadini di questa particolarissima zona della città, da anni e anni amministrati sostanzialmente dalla stessa classe dirigente e dallo stesso personale politico, non abbiano un po' di voglia di cambiare. 

Chiaramente c'è ancora spazio: il ballottaggio subirà probabilmente l'effetto valanga del voto sul comune che vedrà Virginia Raggi stravincere e allora chissà che anche nel Primo Municipio non potremmo vedere un cambiamento radicale che releghi ai margini dell'attività politica e di potere chi ha così tanto male amministrato fino ad oggi favorendo potentati e prepotenze. 

Controllando i nostri video ancora non pubblicati nel nostro canale YouTube che vi invitiamo a seguire (gli iscritti stanno per toccare i 2000!), abbiamo trovato due video girati circa un mese fa all'Esquilino, nei territori più abbandonati del Primo Municipio. Prima Piazza Vittorio, distrutta dalle bancarelle pur avendo potenzialità enormi grazie ai suoi portici, ai suoi palazzi, ai suoi residenti d'eccellenza, al suo parco. E poi la strada verso Santa Maria Maggiore, una delle chiese più belle del mondo. Trattata come vedete. Se tutto questo vi piace e vi inorgoglisce al ballottaggio votate ancora per Sabrina Alfonsi.



111 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Bancarelle e palazzoni, le uniche visioni di sviluppo economico della classe dirigente romana.
Roba da far invidia agli economisti della London School of Economics......

Anonimo ha detto...

I compagnucci sono da sempre i piu' grandi razzisti, dato che all'Esquilino ci sono solo extracomunitari e' giusto che vivano nella m****, che ce frega a noi !

Anonimo ha detto...

Che volete farci, pazienza, in periferia hanno abboccato ai 700 euro promessi a chi vota Cinque stelle (reddito dei cittadini, perbacco), nel centro l'antica saggezza e diffidenza, o forse la non frequentazione delle scuole londinesi che attraggono i nuovi acculturati, ha fatto sì che si resistesse alle sirene del soldo a tutti. Magari, sospettosi come sono i vecchi romani, hanno pensato che madametta Virginia ricorda tanto il primo Tsipras che prometteva di fottersene dei debiti (tanto mica li ho fatti io - diceva -, è colpa dei politici corrotti che mi hanno preceduto)e prometteva anche lui welfare per tutti. Per fortuna dei greci, Tsipras ci ha ripensato e ha cambiato programma. Ma Tsipras è un politico furbo, la nostra, anche volendo, sarebbe travolta dagli eventi.

Anonimo ha detto...

-12 all'inizio delle comiche.

Anonimo ha detto...

Rispunta Marino. "Romani non gongolo. Orfini e Renzi dilettanti"
"Per favore Orfini la smetta di mentire ha dilapidato un patrimonio"
orfini marino renziape


Rispunta Ignazio Marino e su Fb assicura i romani: "Io non gongolo. Dopo il mio commento a caldo sui risultati del primo turno a Roma qualcuno ha scritto che io starei “gongolando” per ildrammatico flop del Partito Democratico. E’ un’interpretazione del tutto errata, io non gongolo affatto. Anzi: sono il più arrabbiato dei tanti romani arrabbiati che si sentono traditi dal Partito Democratico e dai suoi dirigenti".

Anonimo ha detto...

Mafia Capitale, la Corte dei Conti:
«Risarcire 21 milioni di danni»
Sotto accusa 21 imputati, tra cui alcuni dirigenti delle municipalizzate. Nell’invito a dedurre si legge che a Roma «la cosa pubblica, con riferimento ad intere gestioni, è stata indirizzata alla cura di interessi privati illeciti»
di Lavinia Di Gianvito
La prima udienza del processo Mafia Capitale (AFP)


Nell’elenco ci sono politici, funzionari del Comune ed ex vertici di municipalizzate e società.
Sono 21 gli imputati Mafia Capitale a cui adesso la Corte dei Conti del Lazio chiede 21 milioni di risarcimento per danno erariale. In media un milione a testa, per aver aderito ai desiderata di Salvatore Buzzi e Massimo Carminati invece di fare gli interessi della collettività. E così, dopo l’inchiesta che a suo tempo ha provocato un terremoto in Campidoglio con 37 arresti a dicembre 2014 seguiti da altri 44 a giugno 2015 e mentre il processo è ancora in corso, gli amministratori infedeli rischiano di dover pagare anche un conto salato.

Anonimo ha detto...

I nomi

Nell’elenco bipartisan dei magistrati contabili ci sono tre esponenti del Pd (l’ex presidente dell’assemblea capitolina Mirko Coratti, l’ex assessore alla Casa Daniele Ozzimo e l’ex minisindaco di Ostia, il municipio commissariato per mafia, Andrea Tassone) e due del centrodestra (l’ex consigliere comunale Giordano Tredicine e l’ex capogruppo di FI alla Regione Luca Gramazio). E poi i «tecnici»: l’ex componente del tavolo del Viminale per i rifugiati Luca Odevaine, già capo di gabinetto di Walter Veltroni; l’ex ad di Ama Franco Panzironi, l’ex responsabile del dipartimento capitolino agli Affari sociali Angelo Scozzafava e l’ex capo del Servizio giardini del Comune Claudio Turella. Citati enti e società (oltre l’Ama anche Eur spa) e diversi dipartimenti del Campidoglio.

Anonimo ha detto...

Elezioni amministrative 2016 a Roma
Magi incassa 2.600 preferenze

Anche Salvatore Buzzi, intercettato al telefono, si occupò dei Radicali: «Il marchettificio sul Bilancio — disse ascoltato e registrato dai carabinieri — è stato fatto saltare da Magi, era pronto l’emendamento da centomila euro...». Cioè da Riccardo Magi che da capolista ha portato a casa 2.600 preferenze, e non solo tra Centro e Parioli. Ciò nonostante, in caso di sconfitta del centrosinistra, i Radicali non avranno rappresentanza in Consiglio. Era già accaduto, certo.

Anonimo ha detto...

Adesso che la loro presenza è in dubbio, più di qualcuno — come il blog Romafaschifo — invita Raggi, in caso di vittoria, a dare un assessorato ai Radicali. Difficile che accada. Ma rimane un dato: in quell’intercettazione Buzzi diceva la verità. Coi Radicali in Aula, per la prima volta dopo vent’anni, il Bilancio è stato approvato senza la cosiddetta «manovrina». Per dirla con Buzzi, senza il «marchettificio».

Anonimo ha detto...


Elezioni comunali 2016 a Roma
Caos ai seggi, schede da ricontare
per le preferenze dei Municipi
In 25 sezioni è stato «sforato» il termine delle 24 ore per lo scrutinio. Martedì mattina corsa dei candidati consiglieri negli uffici dell’ex Fiera di Roma per il controllo dei voti


Il meccanismo per assegnare il seggio

I consiglieri saranno scelti sulla base dei voti presi dalla lista di appartenenza prima ancora dei voti presi sulla persona. Il seggio sarà assegnato con il sistema su base matematica inventato dallo studioso belga Victor D’Hondt. Questo è il sistema proporzionale che assegna anche il premio di maggioranza al vincitore. Ad esempio per il I Municipio nel caso di vittoria del centro sinistra (che è in vantaggio), saranno assegnati 10 seggi al Pd, 1 alla presidente Sabrina Alfonsi e delle 7 liste collegate, ci sarà 1 seggio per le 4 che hanno preso complessivamente più voti, assegnato alla persone che avrà preso più preferenze. Viceversa in caso di sconfitta i seggi Pd saranno 5 mentre gli altri 5 (o 4) saranno da suddividere anche con le altre liste di opposizione.


«Non coincidono i numeri»

Ma la corsa al controllo dei voti non è mai stata così allarmata come ieri. «È colpa della stanchezza dei responsabili e scrutatori ai seggi sopraggiunta dopo tante ore di lavoro» denuncia la candidata consigliera per i Radicali Nathalie Naim. «Ho visto gente svenire e sentirsi male lunedì mattina». Nei capannoni attorno ai tavoli con i computer i candidati hanno incrociato i dati con quelli dei loro rappresentanti ai seggi. «Non coincidono i numeri» ripetevano mettendo la scritta «sospeso» accanto al seggio, la scuola e i votanti. «Per i seggi sospesi e se necessario si riaprono le urne e si ricontano le schede». Qualche politico sta preparando le carte per un’interrogazione parlamentare. Il lavoro ora rischia di sovrapporsi al ballottaggio del 19 giugno.

Anonimo ha detto...

"in periferia hanno abboccato ai 700 euro promessi a chi vota Cinque stelle (reddito dei cittadini, perbacco), nel centro l'antica saggezza e diffidenza, o forse la non frequentazione delle scuole londinesi che attraggono i nuovi acculturati, ha fatto sì che si resistesse alle sirene del soldo a tutti. "

Forse hai perso un paio di passaggi sui famosi 80 euro...

E forse i figli a studiare a Londra non li manda chi sta in periferie.

Anonimo ha detto...

Il primo municpio, che raccoglie praticamente i due terzi delle bellezze per cui i turisti vengono a Roma è gestito come se fosse Guidonia o Capua o Cinisello Balsamo. Anzi, forse pure peggio, in termini di visione, efficienza e lungimiranza.

Anonimo ha detto...

Testaccio, Trastevere, Trionfale. Tutti feudi pd. Credo che le lobbies non c'entrino. Si tratta di elettorato anziano e conservatore. Certo, una volta i conservatori erano a destra. Ma forse anche il pd attuale lo è.

Anonimo ha detto...

ma quanti residenti ci sono a paizza navona o campo dei fiori? la maggior parte sono ricconi o stranieri che probabilmente non votano, mentre la parte di prati è borghese e recentemente è un caos di smart e avvocati cocainomani con gli occhiali a specchio e credo che a loro il quartiere vada bene cosi. Il centro storico dovrebbe essere sotto il diretto controllo del campidoglio in quanto è un interesse per tutta la città e la nazione e non gestito come se fosse un municipio qualunque con eletti votati dai residenti.

Anonimo ha detto...

La city di londra ha un governo autonomo. Forse anche il centro storico - per le sue peculiarità - dovrebbe averlo. Così forse eleggerebbe amministratori più degni dell'importanza storica, architettonica, artistica, culturale, economica e commerciale di quella zona.

Anonimo ha detto...

In effetti gli elettori del centro meritano il degrado che li ha invasi negli ultimi sei o sette anni, e che prima era a loro sconosciuto. Idem per i parioli, ormai indistinguibili dalla periferia. Contenti loro...

Anonimo ha detto...

Con tutti i sequestri di locali della criminalià organizzata forse era il I Municipio da commissariare, per incapacità a prevenire e contrastare un fenomeno sotto gli occhi di tutti.

Anonimo ha detto...

La pessima immagine che i turisti hanno di roma è la pessima immagine del I Municipio. La stazione termini, quella di trastevere, quella ostiense, sono lo specchio del degrado e del declino della città, in mano a briganti di ogni risma. L'abusivismo commerciale e nelle case comunali ad affitti stracciati (sede pd a Giubbonari?) completano il quadro.

Anonimo ha detto...

Giachetti vuole dare più poteri ai municipi ! ma che scherziamo ? Vanno eliminati!

Anonimo ha detto...

Il centro di roma è grande quasi quanto il come di milano, ma purtroppo gli sfidanti non hanno certo il livello dei candidati di milano e l'attenzione della stampa sulla qualità dei servizi municipali è pari alla qualità deis ervizi stessi : zero o quasi

Anonimo ha detto...

Giachetti ha ottenuto la maggioranza dei voti al centro di Roma, da Campo dei fiori ai Parioli. La Raggi in tutto il resto della città a cominciare dalle periferie più estreme.

Anonimo ha detto...

Mi pare che al ballottaggio in centro sia una gara al ribasso !

Sono d'accordo con chi propone l'abolizione dei municipi. Come le regioni, come le province e come mille altri consorzi servono solo a dare poltrone e non a risolvere i problemi. Anzi, spesso li complicano.

Anonimo ha detto...

I municpi sarebbero utili ma il loro accorpamento ha prodotto effetti elettorali pessimi. Sono stati uniti quartieri tra loro diversissimi. La mappa dei municipi pare quella degli stati africani post coloniali, con i confini a volte tirati col righello ed altre volte arzigogolatissimi in base alle esigenze elettorali.

Anonimo ha detto...

il centro dovrebbe essere la vetrina di roma. Infatti è la vetrina del degrado di roma. Guardate le auto in sosta nelle aree pedonali, da anni , tutti i giorni. I parcheggiatori abusivi davanti ai tribunali. I sacchi di spazzatura lasciati agli ancoli delle strade in lunga attesa dei trabiccoli Ama che dovrebbero raccoglierli, lasciando puzza e liquami sui marciapiedi.

Anonimo ha detto...

In centro c'è la differenziata porta a porta, eppure le strade sono lorde.
A Testaccio, poi, i cittadini hanno messo in strada - e non mi risulta che siano stati multati - i raccoglitori condominiali della spazzatura. Ognuno fa come gli pare... E così allegramente affondano nel degrado. Però si vantano di essere in centro.

Anonimo ha detto...

Il centro è magnifico solo per il lascito architettonico di secoli passati.
Se all'epoca fosse stato in mano agli attuali occupanti sarebbe molto peggio di tor bella monaca

Anonimo ha detto...

Testaccio, Trastevere, Trionfale. Tutti feudi pd. Credo che le lobbies non c'entrino. Si tratta di elettorato anziano e conservatore. Certo, una volta i conservatori erano a destra. Ma forse anche il pd attuale lo è.

Vivo nel I municipio ex 17aesima. Devo dire che anziani e negozianti hanno sempre avuto la meglio al fine di non migliorare il quartiere.
Banalmente su via andrea doria una delle poche vie grandi dove rifare l'arredo urbano e creare una pista ciclabile come proseguimento di quella di viale delle milizie....è sempre stata osteggiata. Pensavo che con questa tornata si cambiasse....non tutto è perduto.

Anonimo ha detto...

La colpa è della stampa, che ha i fari accesi solo su parlamento e consiglio comunale.
Quel che fanno o non fanno i municipi (alle volti con popolazione e con un pil pari a quello di intere città) resta ignoto. Quel che fanno in regione poi è misterioso.
L'effetto è quello visto : chi voleva votare Giachetti ha votato pure in automatico il candidato pd nel municipio, pure gli amministratori (eufemismo) uscenti.
Ragionando come al derby Roma-Lazio in politica non si va lontano.
Io posso sostenere Giacheti e rendermi però anche conto che l'amministrazione del I municipio è molto scadente, votando il primo e non la seconda.

Anonimo ha detto...

"su via andrea doria una delle poche vie grandi dove rifare l'arredo urbano e creare una pista ciclabile come proseguimento di quella di viale delle milizie....è sempre stata osteggiata."

Viale delle milizie sarebbe perfetta per un tram, idem viale giulio cesare. La ciclabile dovrebbe correre su entrambe.
E l'Olimpica, oggi solo una sorta di autostrada interna ?
Le enormi caserme che ci sono potrebbero ospitare ben altro ed essere trasferite all'esterno del quartiere.
Per fortuna tanti anni fa dei pazzi hanno fatto la metro, oggi non si riuscirebbe a fare neppure quella !

Anonimo ha detto...

Ecco lo squallore di certe discussioni qui sopra. A Prati che vota Pd son tutti avvocati cocainomani. Per cui si potrebbe rispondere: nelle borgate della Raggi, tutti spacciatori e marchette. E' il tipo di discussione in cui si afferma il 5stelle e va forte Rfs. Non vi pare che la bassezza del dibattito, la merda evocata a ogni momento, l'insulto a questo o a quello, la minaccia larvata, siano la peggiore immagine di Roma, la più camorristica, peggiore perfino della corruzione (lì almeno lo fanno per soldi, qui son mafiosetti aggratis).

Anonimo ha detto...

Si fa l'analisi sociologica (e persino di censo) del voto nei municipi mettendo insieme le pere con le mele. Ma non si capisce che ormai da anni i romani vanno a votare sempre più per chi sta all'opposizione. Vuol dire che qualunque classe politica si rivela inadeguata. E ciò perchè ai politici spesso non interessa amministrare bene ma essere eletti. E il giorno dopo tutto prosegue con la stessa inerzia di prima. E il malcontento cresce.

Anonimo ha detto...

Il centro sopporta il peso dei palazzi della polica e la presenza di ben due amministrazioni statali (vaticana e nazionale). In più il caos dei turisti.
Condivido chi dice che meriterebbe una amministrazione speciale, a parte, come quella della City londinese.

Anonimo ha detto...

Ma guardate come è tenuto il Tevere... Le splendide case circondate dal caos delle automobili e dell'ambulantato abusivo... Se ne deve dedurre che chi abita in quelle zone si sente un privilegiato e punisce se stesso con l'autolesionismo elettorale.

Anonimo ha detto...

Leggo dell'Esquilino. Ma il degrado del Mercato dei Fiori ?
Un edificio spaventoso e sporco, un mercato con arrivi internazionali assurdamente collocato in pieno centro cittadino e che da anni dicono di trasferire e non trasferiscono mai.
Ma almeno lo ripulissero decentemente...

Anonimo ha detto...

Con la storia che non ci sono i soldi il centro sta declinando fisicamente. E' una scusa perchè il flusso delle tasse è enorme. Mai quanto il flusso degli sperperi però. E poi regna l'incuria : Trastevere - quartiere famoso in tutto il mondo - è ridotto ad una orrida pattumiera.

Anonimo ha detto...

Basta vedere il manto stradale su cui passano gli autobus (privi di ammortizzatori) nella corsia preferenziale di viale delle Milizie per capire il I Municipio. Sta così da anni e - ovviamente - peggiora. Le strade per arrivare al Monte Terminillo sono asfaltate molto meglio.

Anonimo ha detto...

Prati è un quartiere ancora vivibile grazie all'urbanistica piemontese. Le Ville rinascimentali offrono respiro ad un centro soffocato dall'inquinamento automobilistico. Senza questi regali del passato, meglio sarebbe trasferirsi alla fine della linea C

Anonimo ha detto...

Il centro va pedonalizzato. E, soprattutto, vanno eliminati tutti i permessi per le auto blu. I politici vadano sui mezzi pubblici.

Anonimo ha detto...

Chi vive di commercio dovrebbe puntare ad avere un centro bello, pulito, sicuro, non un caos.

Anonimo ha detto...

La Alfonsi è indifendibile, va cambiata di corsa.

Per me è semplice:
come sindaco, Giachetti: più credibile (ci vuole poco), con un'idea di città più moderna (ci vuole poco), e una squadra migliore o almeno discreta (ci vuole niente: di là non si sa chi siano);
al Municipio I, Cinque Stelle, perché bisogna cambiare, e perché sulla piccola amministrazione possono essere affidabili, anche e soprattutto sulla contabilità, sulla riduzione degli sprechi, sulla lotta agli abusivi. Così intanto studiano da politici, e magari tra qualche anno se ne riparla, perché per governare una metropoli non bastano le buone intenzioni, ma ci vuole anche una qualche visione.
Per adesso, registro che la Raggi non sa se essere d'accordo o meno sulle Olimpiadi (è un'idea criminale, anzi se ne può parlare; forse facciamo il referendum ma forse no, e intanto la candidatura va ritirata subito o sostenuta subito) né su Tor di Valle (prima no perché è una speculazione, poi in fondo è un buon progetto - bontà sua, con i più grandi architetti del mondo).
Ora starà aspettando che Grillo le suggerisca cosa dire sulla metro C, dato che al momento la linea è fermarla al Colosseo (lungimirante: come se la metro gialla di Milano finisse a Duomo).
Insomma, un candidato sindaco che non ha una posizione sulle tre questioni più pesanti che si troverà a discutere da subito: ho capito bene?
Meglio affidare loro il municipio, spero tirino fuori una squadra di giovani con tanta voglia di far ripulire le strade, da vari punti di vista.







Anonimo ha detto...

Ma i dirigenti dipendenti comunali che a vario titolo si occupano del centro, hanno la consapevolezza e la preparazione adatte ?

Anonimo ha detto...

al Municipio I, Cinque Stelle, perché bisogna cambiare

Lo capisco, ma bisogna pretendere candidati all'altezza. Di certo a me un bis della Alfonsi pare fuori luogo. Ma la rivale che esperienza ha ? Che livello ha ? Qualcuno la intervista ? Si potrebbe scoprire che ha meno idee della Raggi (la quale credo le idee le abbia, ma anche paura di esprimerle per non inimicarsi questa o quella categoria di presunti sostenitori)

Anonimo ha detto...

Ma perchè parlare di stadi e olimpiadi ?
si puliscano le strade, si facciano girare gli autobus , si renda il centro quel gioiello mondiale che è sempre stato fino a tutti gli anni sessanta (che pure ebbero le olimpiadi)

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 12:34,

concordo in fondo con lanonimo di prima, anche se voto in un altro municipio. come principio, l'idea di farli iniziare da cose concrete non mi sembra sbagliata, sempre se e possibile fare voto disgiunto.

Anonimo ha detto...

In centro serve una nuova linea metro, perchè tutta la città converge sul centro e perchè in centro, oltre ai 150 mila abitanti, gravitano milioni di turisti ogni anno.

Anonimo ha detto...

Ma perchè parlare di stadi e olimpiadi ?
si puliscano le strade, si facciano girare gli autobus , si renda il centro quel gioiello mondiale che è sempre stato fino a tutti gli anni sessanta (che pure ebbero le olimpiadi)

due questioni molto diverse. sulle olimpiadi, boh. sullo stadio, e una parte di un progetto di rigenerazione urbana di tutta tor di valle (cerca il dossier su google), finanziato al 100% da privati, per 1.5 miliardi, inclusa la nuova stazione di tor di valle e la fermata della metropolitana. sulle olimpiadi ci sono anche le ragioni del no, ma qui siamo all'assurdo, se un sindaco rifiuta un progetto del genere sapendo che non ci sono soldi per farne un altro, e che tor di valle rimarrebbe ridotta come è

Anonimo ha detto...

In centro propongo un tram da Corso Vittorio a via Nazionale, ai Fori Imperiali e via Cavour, lungo via Petroselli fino a Piazza dell'Emporio, e tram o filobus sui Lungotevere, entrambi i lati. Sosta vietata ovunque. E metro C fino a Clodio !

Anonimo ha detto...

"siamo all'assurdo, se un sindaco rifiuta un progetto del genere sapendo che non ci sono soldi per farne un altro, e che tor di valle rimarrebbe ridotta come è"

Condivido ! L'alternativa non è tra non fare lo stadio e tenerso lo schifo . E' tra fare prima le cose che da anni e anni non si fanno o si fanno malissimo (pulizia stradale, decoro urbano, sistema di trasporti efficace) e fare, dopo, anche grandi eventi.

Anonimo ha detto...

penso che siamo tutti d'accordo.....

Anonimo ha detto...

Tram o filobus lungo via del corso per eliminare del tutto le auto no ?
E tutte le macchine parcheggiate nelle piazzette, rese ormai irriconoscibili ?

Anonimo ha detto...

In centro propongo un tram da Corso Vittorio a via Nazionale, ai Fori Imperiali e via Cavour, lungo via Petroselli fino a Piazza dell'Emporio, e tram o filobus sui Lungotevere, entrambi i lati. Sosta vietata ovunque. E metro C fino a Clodio !

a dire il vero, c'era perfino un'ipotesi di successivo prolungamento della C fino a Grottarossa, ma non chiediamo troppo (che poi sarebbe il normale). aggiungi un po' di ciclabili, e soprattutto la rigenerazione totale di Piazza Venezia, in cui non si capisce nemmeno come attraversare la strada.....

Anonimo ha detto...

ora stadio della roma
poi olimpiadi con totti testimonial

Anonimo ha detto...

"penso che siamo tutti d'accordo....."

I cittadini, anche litigando, poi arrivano ad essere d'accordo, perchè vivono tutti le stesse difficoltà. Ma i politici e i candidati ? Mi domando dove vivano, vista la testardaggine nel non ascoltare critiche o suggerimenti sensati

Anonimo ha detto...

ora stadio della roma
poi olimpiadi con totti testimonial


E nel frattempo la sporcizia dalle strade chi la raccoglie ? Gli stessi che non l'hanno saputa raccogliere finora ? Perchè l'alibi di stadio e olimpiadi serve a non dedicare attenzione a quei compiti quoditiani per cui questi signori vengono eletti e pagati .

Anonimo ha detto...


L'importante E' EVITARE CHE RAGGI DIVENTI SINDACO DI ROMA, SAREBBE IL COLPO DI GRAZIA PER LA CITTA'.

Anonimo ha detto...

"E nel frattempo la sporcizia dalle strade chi la raccoglie ? Gli stessi che non l'hanno saputa raccogliere finora ? "

Guarda che si può volere la città pulita e le olimpiadi allo stesso tempo.
Anzi dobbiamo PRETENDERE entrambi

Anonimo ha detto...

" EVITARE CHE RAGGI DIVENTI SINDACO DI ROMA, SAREBBE IL COLPO DI GRAZIA PER LA CITTA'. "

penso anche io che dopo un anno di amministrazione si ritornerebbe a votare.
Però se la Raggi è un pericolo, il Pd è una certezza : certezza didegrado e declino

Anonimo ha detto...

Per curare il centro di Roma basta copiare una delle mille ricette adottate nei centri delle città europee.
Io al liceo quando non sapevo una cosa copiavo. Almeno l'umiltà di copiare :-)

Anonimo ha detto...

l'idea di farli iniziare da cose concrete non mi sembra sbagliata, sempre se e possibile fare voto disgiunto.


Si, sono due schede diverse. Bisgna porre ai candidati dei municipi le stesse domande poste ai candidati a sindaco.

Anonimo ha detto...

"un progetto di rigenerazione urbana di tutta tor di valle (cerca il dossier su google), finanziato al 100% da privati"

100 % ... Sicuro sicuro ? Se si lo appoggio.

Anonimo ha detto...

"E nel frattempo la sporcizia dalle strade chi la raccoglie ? Gli stessi che non l'hanno saputa raccogliere finora ? Perchè l'alibi di stadio e olimpiadi serve a non dedicare attenzione a quei compiti quoditiani"


Ma quale alibi? Io non capisco: mentre un privato investe 1,5 miliardi su tor di valle, non si può raccogliere l'immondizia in città? ma dove cazzo sta la contraddizione? Semmai, fondi privati portano più tasse, e al limite, per logica, aiutano a migliorare il servizio.
e comunque io concordo con voi su tutta la linea, visti i disservizi che abbiamo, ma non accetto di tematizzare cinque anni di governo solo sulle buche e sui rifiuti. su quello devono intervenire e pure di corsa, viste le tasse che ci chiedono, ma se accettiamo di discutere solo di questo siamo retrocessi da subito in serie C2 (per questo non voto la raggi, anche se ho avuto le mie speranze sul M5s).

Anonimo ha detto...

"un progetto di rigenerazione urbana di tutta tor di valle (cerca il dossier su google), finanziato al 100% da privati"

100 % ... Sicuro sicuro ? Se si lo appoggio.

giugno 08, 2016 12:54 PM


stra-sicuro e ampiamente documentato, su questo nn si discute. ovviamente pallotta non ci regala mica nulla, guadagnerà affittando la zona commerciale, l'audiìtorium, l'albergo, eccetera. ma mi sembra ci si guadagni in due



Anonimo ha detto...

non accetto di tematizzare cinque anni di governo solo sulle buche e sui rifiuti. su quello devono intervenire e pure di corsa, viste le tasse che ci chiedono, ma se accettiamo di discutere solo di questo siamo retrocessi da subito in serie C2 (per questo non voto la raggi, anche se ho avuto le mie speranze sul M5s).


Condivido tutto. Ma con un ma... Quando e come hanno detto di "intervenire e pure di corsa" ? Non ne parlano... Delle cose concrete non ne parlano mai (a cominciare dalla Raggi, sia inteso)

Anonimo ha detto...

il problema per me sono proprio le speranze a 5 stelle.
ancora ne ho un po, ma devo dire che mia spettavo una capacità di innovare che non vedo, visto che il movimento è nato in rete e tutto quello che sappiamo. una concezione di città un po più moderna, un'apertura alle smart city, un piano preciso per la digitalizzazione dei servizi, magari una strategia di facilitazione (che so, de-tassazione) per chi installa pannelli solari o simili. sinceramente la raggi mi sembra avere una visione molto tradizionale e limitata

Anonimo ha detto...

Perchè lo stadio della Roma si deve fare lì e non altrove ?
Paga la costruzione di una linea di trasporto la Roma ?

Sono domande sincere, non provocazioni

Anonimo ha detto...

Anonimo delel 12:57

che debbano intervenire di corsa in effetti l'ho detto io..... e immagino siamo d'accordo

Anonimo ha detto...

"il problema per me sono proprio le speranze a 5 stelle"

Non so per voi, ma per me il problema è uscire di casa e trovare la città e i mezzi pubblici ridotti a uno schifo

Anonimo ha detto...

Non riesco ad appassionarmi al dibattito sul villaggio olimpico o sullo stadio a tor di valle, se non risco ad arrivare decentemente da casa all'ufficio e viceversa!

Anonimo ha detto...

che debbano intervenire di corsa in effetti l'ho detto io..... e immagino siamo d'accordo

Si, lo siamo. Ma allora quale è la ricetta di Raggi e Giachetti per pulire la città ? E non parlo di differenziata, parlo proprio di lavare la strada e spazzare.

Anonimo ha detto...

Perchè lo stadio della Roma si deve fare lì e non altrove ?


probabilmente perché per chi investe conviene di più. considera che uno dei motivi del ritardo è che certe lobby romane vorrebbero la costruzione dello stadio altrove, su terreni che guarda caso appartengono ad un certo costruttore.....


Paga la costruzione di una linea di trasporto la Roma ?

il prolungamento della linea B da Eur, la nuova stazione di Tor di Valle, e lo svincolo della Roma-Fiumicino. sono condizioni che la giunta marino ha posto per concedere il permesso (naturalmente, avranno trattato, e in cambio dei 400 milioni per opere pubbliche avranno ottenuto un aumento della cubatura, immagino).

detto questo, tor di valle è una landa abbandonata; e comunque trovi il dossier di presentazione in rete.





Anonimo ha detto...

Io vorrei parlare di Olimpiadi se votassimo per scegliere il presidente del comitato Olimpico. Invece devo decidere chi fa andare i trasporti, chi governa le municipalizzate, chi usa le mie tasse per fare cosa. Quindi di Olimpiadi ne parliamo a parte

Anonimo ha detto...

uno dei motivi del ritardo è che certe lobby romane vorrebbero la costruzione dello stadio altrove, su terreni che guarda caso appartengono ad un certo costruttore


Non è che quel terreno di tor di valle appartiene a qualcuno ?

Anonimo ha detto...

"mi aspettavo una capacità di innovare che non vedo, visto che il movimento è nato in rete e tutto quello che sappiamo. una concezione di città un po più moderna, un'apertura alle smart city"

vero, su questo sono molto indietro. Dire no a tutto non genera speranza e passione ma paralisi

Anonimo ha detto...

la pulizia delle strade stara' a chiunque vinca. in merito nn è che si riescano a capire le differenze o i progetti precisi, ma non cè dubbio che sia una priorità, quasi inutile dirlo (compreso il lavaggio stradale, concordo)

Anonimo ha detto...

"Io vorrei parlare di Olimpiadi se votassimo per scegliere il presidente del comitato Olimpico. Invece devo decidere chi fa andare i trasporti, chi governa le municipalizzate, chi usa le mie tasse per fare cosa. Quindi di Olimpiadi ne parliamo a parte"

Si possono fare entrambe le cose.

Anonimo ha detto...

Nel I Municipio bisogna fare una gara per trasporto pubblico e raccolta rifiuti. Ditte private in concorrenza tra loro. Ata e Ama - se ci tengono tanto - operino altrove. Concorrenza, controllo su servizi e tariffe, sanzioni per inadempienza, perdita dell'applato se la qualità è inferiore alle attese. Liberalizzare tutto, con questi carrozzoni moriremo nella sporcizia e nell'immbobilità e pure impoveriti dalle tasse, sperperate non si sa come e dove

Anonimo ha detto...

Con roma pulita, ordinata e vivibile anche dieci stadi e dieci olimpiadi

Anonimo ha detto...

quello ke io trovo disarmante è che i problemi all'esquilino (e non solo) sono evidenti anche ai bambini: bancarelle, sporcizia, abusivi, parcheggio irregolare. è incredibile che un'amministrazione nn riesca ad intervenire su disfunzioni così grosse e visibili

Anonimo ha detto...

In centro si parla solo sui giornali per la lotta a tavolino selvaggio e pullman turistici. Come segare il ramo su cui si è seduti...

Anonimo ha detto...

i problemi all'esquilino (e non solo) sono evidenti anche ai bambini: bancarelle, sporcizia, abusivi, parcheggio irregolare

Stessi problemi di tutto il centro

Anonimo ha detto...

"è incredibile che un'amministrazione nn riesca ad intervenire su disfunzioni così grosse e visibili"

tanto incredibile che viene da sospettare che quel che non si riesce a fare in parte sia voluto

Anonimo ha detto...

i pullman però possono anche scaricare i turisti fuori dal centro, è già successo e non è morto nessuno.
la politica su tavolini e dehors è incredibili, ci sono intere strade, magari bellissime, in cui non c'è uno spazio per sedersi all'aperto . e col clima di roma......

Anonimo ha detto...

Ma la stazione Trastevere avete visto come è combinata ? e la Roma-Lido a Piramide ? Questo è il centro di calcutta non di roma

Anonimo ha detto...

tanto incredibile che viene da sospettare che quel che non si riesce a fare in parte sia voluto

sugli abusivi posso sospettare del perché, ma sul resto capisco meno. per darci le martellate sui coglioni?

Anonimo ha detto...

Sotto ai ponti del tevere continuano ad accamparsi in pieno centro. Nessuno passa mai, dei tanti addetti pubblici che stipendiamo ?

Anonimo ha detto...

"la politica su tavolini e dehors è incredibili, ci sono intere strade, magari bellissime, in cui non c'è uno spazio per sedersi all'aperto . e col clima di roma......"

verissimo ! A Vienna, Stoccolma, Monaco e in mille altri posti dove il clima è peggiore sono invece l'anima e la vivacità della città. Ovviamente pagando il dovuto.

Anonimo ha detto...

Ma quella spianata desolata del circo massimo ? incuria totale, salvo poi montarci un palco ogni tanto, affittandolo a quttro soldi. Vergogna infinita !

Anonimo ha detto...

"la politica su tavolini e dehors è incredibili, ci sono intere strade, magari bellissime, in cui non c'è uno spazio per sedersi all'aperto . e col clima di roma......"

verissimo ! A Vienna, Stoccolma, Monaco e in mille altri posti dove il clima è peggiore sono invece l'anima e la vivacità della città. Ovviamente pagando il dovuto.


ovvio, ma farebbe anche guadagnare di più il comune, no? e comunque l'assurdo è che è più facile trovare un dehors a milano che a roma, dove siamo cresciuti con un clima molto migliore, il sole, e il mito di una vita rilassata.....

Anonimo ha detto...

Si, condivido : liberalizzare i servizi più scadenti. Liberalizzarli però vuol dire non regalare tutto a 1 privato ma mettere più privati in concorrenza.
Sono d'accordo con l'iniziare a sperimentare in centro.

Anonimo ha detto...

Bella discussione, eccessi a parte, ma sarebbe meglio ancora se invece di fantasticare da soli, io un tram al Corso, io una funivia alla Balduina, potessimo vedere in tv i due candidati al ballottaggio, uno a confronto con l'altro. Invece la Raggi scappa, vuol parlare da sola, ha paura di incontrare Giachetti, accetta solo su Sky, televisione che non vedono in tantissimi, perché è un programma blindato, all'americana. Insomma, non ha il coraggio di contrastare pubblicamente l'avversario. Cominciamo bene!

Anonimo ha detto...

"l'assurdo è che è più facile trovare un dehors a milano che a roma"

proprio così, autolesionismo puro. Per non parlare dei parchi e delle ville : solo in rari casi c'è un punto ristoro.

Anonimo ha detto...

poi, perfino al netto della corruzione, mi devono spiegare come si fa a mandare in bancarotta un'azienda che ha il monopolio dei servizi (ad esempio i trasporti) su 3 milioni di utenti, senza nessuna concorrenza. mio nipote di 9 anni avrebbe fatto meglio

Anonimo ha detto...

Bella discussione, eccessi a parte, ma sarebbe meglio ancora se invece di fantasticare da soli, io un tram al Corso, io una funivia alla Balduina, potessimo vedere in tv i due candidati al ballottaggio

Vero, intanto i giornali o questo sito non possono sottoporre un questionario su 5 o 6 problemi al massimo ?

Anonimo ha detto...

"l'assurdo è che è più facile trovare un dehors a milano che a roma"

proprio così, autolesionismo puro. Per non parlare dei parchi e delle ville : solo in rari casi c'è un punto ristoro.

------
ho talmente poche speranze, che mi accontenterei di una politica più intelligente su questo. avete presente monti? decine di bar, migliaia di romani e turisti, e ci sono solo due locali con i tavolini fuori, così la gente si ammassa in piazzetta, sporca di più e spende meno......

Anonimo ha detto...

stessa cosa in prati. aprono ristoranti e trattorie di continuo, ma a parte qualche postaccio per turisti devi stare sempre dentro, fuori cè un fiume di macchine parcheggiate ovunque

Anonimo ha detto...

Una domandina secca ai due candidati a sindaco e ai due candidati al municipio non si può porre ? Dite in venti righe cosa volete fare del centro storico di Roma

Anonimo ha detto...

"un fiume di macchine parcheggiate ovunque"

se sparissero la città sarebbe semplicemente meravigliosa.
Ovviamente bisognerebbe avere garage (perchè non gestiti dal comune?) sotterranei o in palazzi appositi e mezzi pubblici efficienti. Cioè dipendenti pagati per lavorare che poi lavorino effettivamente. E tutti vivremmo meglio, con aria più fresca e meno inquinata

Anonimo ha detto...

Vero, basta fantasticare tra noi. Domandiamo a chi si candida. Sono loro che vogliono i nostri voti no ? se li guadagnino allora

Anonimo ha detto...



l'idea delle domande ai candidati mi piace.
però non si possono fare domande generiche su abusivi e rifiuti, perché ci diranno subito che avremo una città pulita e in regola. secondo me bisogna fare richieste stringenti e precise. per me sono queste, quanto al centro storico:

1. si impegna a chiudere la zona ai pullman, e andare allo scontro (che sarebbe inevitabile) per togliere anche le auto blu?
2. si impegna a rendere disponibili in strada due poliziotti di quartiere per rione, possibilmente noti per nome e cognome, a cui i cittadini si possano rivolgere?
3. si impegna a ridurre del 20% i posti macchina (inutile chiedere se multeranno per divieto di sosta: direbbero di sì) e a concedere nuove concessioni per i dehors?
4. si impegna a fornire ad ogni rivendita un bollino di garanzia del comune, così che si sappia chi è regolare, chi è abusivo, chi apre fuori orario, chi occupa spazi non suoi?
5. si impegna a pedonalizzare, entro il primo anno, almeno il 10% delle strade e delle piazze?



Anonimo ha detto...

Perchè lo stadio della Roma si deve fare lì e non altrove ?

Guarda di chi sono i terreni.

Anonimo ha detto...

Copio da uno che scrive bene sui giornali: "Roma è una metropoli da governare, non una terra di mezzo sulla quale fare esperimenti transpolitici per vedere se la tal cosa funziona. Nell'Urbe gli errori li pagano i più deboli, quelli senza protezione, gli invisibili. Occhio a quello che fate. Il voto è sempre fonte di promesse, amori che si annunciano eterni (mai, neanche quelli veri) e divorzi, litigate, crisi di coppia, la politica che scoppia". Noi, i vecchi abitanti del centro, siamo in molti casi "i più deboli", per niente incuriositi alle avventure dei ragazzotti senza arte né parte. Non trovano lavoro? Mi dispiace per loro, ma si devono mettere proprio a occuparsi del Campidoglio? A fare il sindaco di Roma, con tutti i guai che già ci immaginiamo riusciranno a combinare? Agli altri, ai giornalisti che vanno matti per ogni novità, non gli pare vero, già a loro che gli frega, poi però ci andiamo di mezzo noi. E gli spiritosi ci chiamano 'conservatori'.

Anonimo ha detto...

anoniamo 1:55, chi lo ha scritto?

Anonimo ha detto...

SALVE A TUTTI
Scusate c'è un modo per vedere online i risultati delle elezioni nel municipio, comprensivi delle preferenze per tutti i candidati?

Anonimo ha detto...

concordo con quello che qualcuno ha scritto prima: i candidati parlano solo di differenziata (giusta, ovviamente), ma qui il problema è più semplice. da me (municipio I) la raccolta porta a porta funziona paradossalmente bene: l'AMA cambia i sacchi ogni giorno, e allestisce le postazioni sia mattina che sera. sembrava che le cose fossero cambiate, e invece non serve a nulla, visto che:
1- il numero di addetti e macchine per la pulizia stradale è largamente insufficiente, così che non si risolvono nemmeno cose banali (volantini, foglie, polvere, littering);
2- la raccolta presso bar e ristoranti non è regolamentata in alcun modo. questi ad ogni ora rovesciano enormi sacchi neri, se va bene davanti ai cassonetti, ma spesso anche davanti alle serrande;
3- incredibilmente, nel 2016 c'è ancora chi usa l'angolo della strada come discarica, magari con la scusa degli orari scomodi, o della distanza dai cassonetti (guardate in corso vittorio, che tra l'altro cade a pezzi, e perfino in via dei coronari, che un tempo era per antonomasia la via elegante di roma). questo è l'unico punto su cui l'ama ha le sue ragioni, perché certo nn si può mettere un addetto su ogni marciapiede.



Anonimo ha detto...

aggiungo una richiesta a quelle che ho letto.
visto che se i cittadini denunciano le bancarelle nessuno li ascolta, non potrebbe essere il municipio a prendere una posizione ufficiale, chiedendo l'intervento della pubblica sicurezza? capisco che i rapporti tra istituzioni siano delicati, ma sarebbe difficile ignorare la cosa.

se qualcuno si impegna a farlo, avrò il mio voto, fosse pure del partito separatista curdo

Giovanni ha detto...

Il merdaio immigrati, vu cumprà e bancarelle non lo toglieranno nemmeno i 5 stelle, altrimenti Repubblica gli dice che son razzisti.
Quello che vedete in questi video si chiama "accoglienza" per i nostri politici.

Anonimo ha detto...

quando vado a milano per lavoro, ho la stessa reazione (e un po' di rabbia).
noi avevamo una città più bella, un clima dolce, l'affaccio sul mare, tanti spazi verdi, 300000 alberi e molte più ore di sole. loro sono partiti con un clima pessimo, più smog nell'aria, inverni lunghi e piogge frequenti, eppure è vero, a milano è facilissimo trovarsi seduti ad un tavolino all'aperto e godersi la vita, alla fine di un giorno di lavoro.
a volte basta veramente copiare.....

Anonimo ha detto...

cose da pazzi.
un quartiere centrale, potenzialmente bellissimo, con la metropolitana, abitato da artisti, intellettuali e grandi registi.
quanto rivoglio la mia roma

Anonimo ha detto...

a me la ROMA di una volta manca da morire....non so chi votare al ballottaggio....Non so chi sia peggio dei due rimasti. Che pena

Anonimo ha detto...

Possiamo essere pro o essere contro e pensarla come vogliamo, ma il dato tangibile ed inequivocable e' che il romano che emigra per migliorare le proprie condizioni (e si parla di professionisti gia affermati, gente con una carriera e con un lavoro in mano, non solo trentenni disoccupati) va soprattuto in inghilterra, in germania, negli stati uniti, in svizzera , in australia.
Tutti paesi dove i servizi funzionano e vanno pagati, dove c'e' l'ordine e chi sbaglia paga, dove le infrastrutture e la logistica sono al centro dell'organizzazione. Questo e' un dato reale, il resto e' solo fuffa!

Anonimo ha detto...

Dr Goko Il Grande Mago SEI UN grande uomo che dimostrare una me il Tuo lavoro, ripristinando gioia Nella mia vita, Mi sono sposato all'età di 23 ho solista un bambino e vivevo felicemente .Dopo un anno di mio matrimonio mio marito Comportamento diviene Così strano e io non capisco Che cosa Stava succedendo, ha confezionato Dalla Casa di Un'altra donna lo amo Così tanto il Che non ho mai Sogni di perderlo, faccio del mio meglio possibile per assicurarsi Che il mio marito Tornare a me, ma tutto inutile, piango e Grido Aiuto seeking, ho discusso con la mia Migliore amica Laura e lei promessa di aiutarmi. Mi ha Detto di un uomo chiamato Dr.Goko, lei mi ha Detto Che E un grande uomo e un vero uomo che Si Può fidare e non vi e nulla Riguardo Questioni amore che non PUÒ Risolvere e lei mi ha said venire ettari aiutare innumerevoli PERSONE nel ripristinare il Loro rapporto. Ero davvero convincere, ho subito contattista il Suo Indirizzo e-mail un dr.gokosspiritualcaster@gmail.com spiego tutto il mio Problema con lui, mi ha Detto Che non devo preoccuparmi Che Tutti i miei Problemi Saranno risolti immediatamente. Ha Detto Che DOPO dovuto giorni il mio marito Tornera da me e iniziare una macchia Body Wash, ed e Realmente Accadere, vieni ha Detto, ero Molto sorpresa, Questo e Così sorprendente. Un Dio SIA La Gloria del Nostro rapporto Ora e Molto stretto, e ci SIA di nuovo vivere felicemente. Se Si Hanno Problemi Simili O Più dr.gokosspiritualcaster@gmail.com lui Contattare la Società o AGGIUNGERE lo e Cio che e app 2.348.056,398964 milioni

ShareThis