Amici degli amici e potere per il potere. Analisi del M5S nel Municipio di Virginia Raggi

1 luglio 2016

La storia del gruppo del Movimento 5 Stelle nel Municipio XIV si intreccia sin dagli inizi con la storia già narrata dell'Ex Lavanderia in un articolo che vi consigliamo di rileggere. Già nel 2008 si presentò come candidato alla Presidenza del Municipio (allora XIX) tale Andrea Maggi, factotum della Ex Lavanderia, che folgorato sulla via del grillismo agli albori, sfiorò un notevolissimo, per i tempi, 4% rischiando di entrare come consigliere.

Ma oggi non parliamo direttamente della deriva della Ex Lavanderia. Ambiente che comunque ha portato all'elezione comunque di una deputata nel 2013 (la sarda-piemontese Federica Daga, compagna proprio di Andrea Maggi, che si presentò alle Parlamentarie con questo video - peraltro girato proprio nello spazio occupato dell'Ex Lavanderia - diventando parlamentare della Repubblica) ed alla celebrazione del sodalizio tra il M5S romano e la stessa Ex Lavanderia il 14 Dicembre dello stesso anno quando, come abbiamo raccontato nell'articolo linkato sopra, si svolse la prima ed unica assemblea aperta a Senatori, Deputati, Consiglieri Regionali, Consiglieri Comunali, attivisti e semplici sostenitori svoltasi proprio in un luogo pubblico illegalmente occupato. Inutile ripetere quanto sia contraddittorio il legame tra un mondo comunque illegale e furbesco con i paladini dell'onestà e della trasparenza. 

Oggi cerchiamo di capire da dove viene la candidatura di Alfredo Campagna, personaggio quantomeno anonimo e con esperienze sicuramente non all'altezza del ruolo che democraticamente andrà a ricoprire. Intendiamoci, non è la prima volta che diventa presidente di Municipio un personaggio che non avrebbe i galloni neppure per fare il presidente di condominio e non è certo questa una prerogativa del Movimento 5 Stelle visto che in passato sia destra che sinistra hanno portato in questo ruolo improbabile personaggi imbarazzanti. Ma oggi al potere c'è il Movimento e dunque è normale che si facciano le pulci al Movimento. Specie se queste pulci hanno le dimensioni di un coniglio.

Innanzitutto va chiarito che il gruppo municipale del M5S dopo le elezioni del 2008, quelle del quasi 4% di Andrea Maggi, ha visto l'ingresso da attivisti dei coniugi Raggi, Andrea Severini in Raggi e Virginia Raggi oggi neosindaco di Roma. All'epoca erano paladini dei GAS, i gruppi di acquisto solidali.
Curiosità preliminari: su internet non è possibile reperire un regolamento del gruppo, sul sito beppegrillo.it sotto la voce "Municipi" le info sono generiche o si limitano alla propaganda e comunque poco aggiornate, il profilo Facebook è stato curato proprio da Alfredo Campagna fino a pochissimi giorni fa e nell'immagine di copertina è raffigurata proprio la Ex Lavanderia, ex attivisti segnalano la totale opacità nelle scelte relative a candidature e linee guida di indirizzo del gruppo.


Il gruppo si riunisce una tantum e si intuisce che le decisioni importanti siano calate dall'alto. Il merito, i curriculum delle persone, la rete, il concetto di portavoce, l'uno vale uno, la possibilità finalmente di scegliere, sono chimere rimaste nelle utopie di Beppe Grillo, la realtà della vita municipale di un gruppo del M5S è tristemente ben diversa e quanto appena descritto è facilmente evincibile da una serie di domande e considerazioni che cercheremo di elencare. 


Le candidature alla Presidenza del Municipio XIV per il M5S non sono ad oggi note, Alfredo Campagna aveva rivali? A che nome rispondevano? Chi ha vagliato le eventuali candidature e scelto? Appare singolare che in un territorio che comprende Balduina, Monte Mario e Camilluccia, nessun professionista residente abbia provato a scendere in campo, e non è che i prerequisiti fossero proprio lunari.
Vero è che l'apertura delle candidature è stata annunciata solo sul profilo Facebook del gruppo venerdi 18 Marzo 2016 con scadenza la sera del lunedi 21 Marzo ed in una sola giornata lavorativa chi fosse stato interessato si sarebbe dovuto recare in Tribunale e fare tutta una serie di giri per i documenti richiesti. A tutti gli attivisti iscritti al sito beppegrillo.it e residenti nel Municipio XIV non è mai arrivata alcuna mail sia per presentare la propria candidatura che per scegliere o votare quella di Alfredo Campagna o degli eventuali ed ignoti altri candidati.

Idem per i candidati al Consiglio Municipale, dopo la chiusura delle candidature avvenuta con le stesse modalità dell'aspirante Presidente, sono usciti improvvisamente solo 16 nomi e nessun attivista iscritto al sito Beppegrillo.it ha mai potuto scegliere chi poter candidare. Va sottolineato che il Movimento correndo da solo e vincendo avrà diritto a 15 consiglieri più il Presidente.
Ora la prima riflessione è questa, ma se al primo turno si prendono oltre 26.000 voti di lista è possibile che solo 18 cittadini abbiano presentato domanda di candidatura? Chi li ha scremati? Chi li ha scelti? Perché tutta questa chiusura? Come mai non si è neppure completata la lista? Dove è la trasparenza ed il merito tanto decantati? Come si spiegano i risibili voti di preferenza che hanno raggranellato i consiglieri (li trovate qua sotto)? Tra i roboanti curriculum di studenti fuori corso, casalinghe e disoccupati, spiccano infermieri, un archeologo ed un architetto, ma chi li ha selezionati, quando e come non si capisce proprio...





Ma torniamo a quello che oggi è il presidente di questo territorio. Alfredo Campagna, noto solo tra gli attivisti del territorio per aver curato e controllato il gruppo Facebook del M5S Municipio XIV, all'atto della candidatura prova a far brillare il suo curriculum oltre che per gli scarsi risultati scolastici per la miracolosa assunzione in Atac, ovviamente su chiamata diretta dall'ufficio di collocamento (ma su questo i pentastellati hanno un expertise...). Dopo una mesta campagna elettorale, in cui ha partecipato a banchetti sul territorio e poco più, non ha mai accettato alcun confronto con gli altri candidati degli altri schieramenti seppur sempre invitato. Mai un'intervista, ma è diventato eroe tragicomico in un video ormai virale in cui rilascia la sua unica dichiarazione: il miglior Fantozzi davanti al megadirettoremegageneralelupmanfigldiput avrebbe fatto assai meglio. Raccapricciante pensare che 200mila persone vedranno le loro sorti, la loro qualità della vita, la loro sicurezza, le loro opportunità di lavoro, il loro benessere in mano a personaggi che sembrano scelti per tanti motivi ma nessuno rispondente ai concetti di "qualità", "aggiornamento", "preparazione", "competenza". Come dite? Gli altri partiti facevano lo stesso? Vero, anzi verissimo. Ma proprio per questo i cittadini hanno votato il Cinque Stelle, proprio per avere un cambio di passo. E invece si ritrovano un presidente di Municipio che fatica anche ad esprimersi. 


Chi sceglierà i suoi assessori? Questo signore sarà autonomo nelle sue decisioni? E' vero che Andrea Maggi potrebbe diventare assessore addirittura al sociale? Magari qualcuno potrà pensare che i Municipi contano poco e niente. Nulla di più sbagliato. La storia di Piazza Navona lo dimostra: i Municipi hanno già oggi molto potere, gestiscono partite importanti, possono significare la fortuna o la sfortuna di imprenditori, filiere, consorterie. E hanno un budget. Se davvero Andrea Maggi sarà assessore al sociale, per esempio, gestirà qualcosa come 11 milioni di euro all'anno. E' chiaro di cosa stiamo parlando?

Andrea Severini e Alfredo Campagna festeggiano in piazza la vittoria
In tutto questo scenario non è da trascurare la figura, sempre cruciale, di Andrea Severini in Raggi. Attivista della primissima ora, si è rivelato ancora indubbiamente un ottimo talent scout (Virginia Raggi grillina è una sua invenzione, non lo dimentichiamo) perché ai tempi dell'Itis Fermi già notò la “classe cristallina” ed il “carisma portentoso” del compagno di classe Alfredo Campagna, che seppur fresco di bocciatura ebbe la fortuna di ritrovarsi tra i banchi il futuro marito del Sindaco. Bei tempi quelli della non brillantissima maturità del '92...

Qualcuno potrebbe malignare che i Cinque Stelle selezionano la loro classe dirigente in base agli amici degli amici, ai compagni di classe, facendo call pubbliche online fake, prendendo decisioni nelle segrete stanze senza un briciolo di trasparenza. Qualcuno potrebbe far notare che proprio nel territorio di provenienza della prima cittadina ci si sarebbe dovuti impegnare nel massimo della trasparenza e soprattutto nel massimo della qualità mettendo a capo dei cittadini di questa fetta di Roma figure di altissima preparazione e professionalità invece di lasciarsi andare ad un arroccamento inspiegabile e inquietante. Qualcuno potrebbe sostenere che va bene non avere una classe dirigente, ma altra cosa è comportarsi come e peggio di quelli che si criticano. Ma sarebbero tutte cattiverie che saranno smentite dall'ottima performance di governo di Alfredo Campagna. Performance che seguiremo.

55 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

neanche ha iniziato a lavorare che già criticate. questo forum è sempre più patetico e ormai svuotato di contenuti. acasa mia si criticano i FATTI non le suppoizioni.

Anonimo ha detto...

L'articolo parla di FATTI.

Giovanni Franchini ha detto...

Neanche ha iniziato a lavorare e già postate ottimi articoli degni della migliore stampa da cane da guardia che giustamente fa incazzare i minus grillini come quello qua sopra che non sapendo che cazzo dire/fare davanti ad un pezzo di ottima informazione, già gli brucia il cervello.
Ottimo lavoro Roma fa schifo. Siete già meglio di repubblica e corriere messi assieme.

Niccolò ha detto...

Quelli riportati sono FATTI. Le modalità di candidatura, la scelta dei candidati, l'opacità dell'iter e la vicinanza a progetti non pienamente legali sono FATTI.
Io vivo nel municipio XIV, spero che Campagna possa ben governare. Verrà giudicato anche su quello. Ma i passi che hanno portato alla sua candidatura, e vittoria, sono assolutamente opachi, nascosti e non coerenti con il movimento.

Anonimo ha detto...

http://www.giornalettismo.com/archives/2129428/m5s-dossier-virginia-raggi-marcello-de-vito/

Scusatemi se mi permetto, volevo segnalare questa notizia.
Vi faccio i complimenti per il blog, che seguirò sicuramente nei prossimi mesi, certo che tratterete i M5S con la stessissima ed implacabile severità con la quale loro hanno trattato tutti gli altri. Magari, anche peggio, visto che per parlare di "onestà" riferendosi a sè stessi si dovrebbe essere come minimo dei Santi e loro gli sono parecchio lontani.

Saluti.

Anonimo ha detto...

A me sembrano proprio FATTI, del resto la non trasparenza dei comportamenti dei grillini è constatabile ad ogni passo, non solo in questa circostanza

Anonimo ha detto...

E' un FATTO che il M5S ha candidato questo signore per uno dei municipi più importanti della città. E' un FATTO che costui sia stato un compagno di classe del marito del Sindaco Raggi. E' un FATTO che non abbia un curriculum lavorativo e scolastico particolarmente brillante (bocciato alle superiori, eddai....).

Quando (e succede, vedi articolo precedente sulle automobili di possesso) RFS pubblica minchiate è giusto farlo notare, ma quando come in questo caso vengono sollevate perplessità su dati oggettivi dovìè il problema nel farle notare?

In bocca al lupo al Sindaco Raggi che amministrerà la nostra città e quindi impatterà direttamente su una buona percentuale della qualità della nostra vita, quindi speriamo tutti che sia il miglior Sindaco del mondo.

Ma con questo FANATISMO pro M5S a discapito di qualunque cosa facciano o dicano avete francamente rotto le palle, chi li ha preceduti erano ladri e va bene, ma questi non sono ancora ne fenomeni ne ladri: il tempo dimostrerà quanto valgono, e ripeto, spero da cittadino siano la soluzione ai mille problemi di Roma.

Nel frattempo, se fanno cazzate (o le dicono) è giusto farlo notare.

Stefano C. ha detto...

"neanche ha iniziato a lavorare...".
Ecco, appunto: QUANDO inizia a lavorare?

Anonimo ha detto...

La verità è che purtroppo oggi le persone veramente migliori e più preparate non fanno politica, non ne hanno materialmente il tempo anche perchè lavorano sodo (e buona parte guadagna corrispondentemente).
Per questo curriculum e redditi dichiarati di molti candidati che si danno alla politica sono imbarazzanti.
Poi tra di loro c'è gente capace con acume politico e meno capace.
La differenza del m5s è che non sono inseriti in un sistema di potere (spesso gestito come sappiamo) e che ci può essere comunque un controllo diffuso.
Quindi oggi come oggi sono l'opzione migliore, domani chissà.
Ma non possiamo pretendere tanto di più se non si cambia proprio la politica in sè.

Anonimo ha detto...

ci vorranno anni e anni per mettervi apposto, dopo decenni di menefreghismo,inciviltà,mafia, doppi giochi, sperperi, auguri al sindaco e al M5S che ne ha bisogno

Anonimo ha detto...

Le persone preparate non si imbarcano in un'avventura ridicola, senza punti di riferimento ideologici e programmi concreti, solo al grido di "viva i vizi e i bisogni del popolino sovrano". Chi ha una preparazione accademica sa benissimo che prima di tutto la politica è l'arte di governare, cioè quella di scontentare il popolino a beneficio dell'intera nazione e delle generazioni future. El pueblo unido funziona solo in Sud America, con risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

Anonimo ha detto...

Vediamola così, il sacrificio di Roma cancellerà i 5 Stelle. L'unica variabile è quanto ci metteranno a fallire. Io scommetto 3 anni.

Ovviamente mi auguro di sbagliare e spero sinceramente che rappresentino veramente l'inizio della rinascita di questa città. Le premesse non sono delle migliori. Fra l'altro, la giunta è rimandata al 12 luglio, pare.

Anonimo ha detto...

M5S periferia roma, 11 giorni: NN nessuna novita'.
Se ne riparla dopo le ferie, a ottobre.
Manco uno spazzino riescono a smuovere, eh ma rioma e' difficile, ANAGABIDO.
Ps: che vorreste voi riomani, il cambiamento? ahahaahhaahhah, ma iniziate a guidare civilmente, coatti buzzurri che non siete altro.

Anonimo ha detto...

Sì sì, non è un'accolita di carmelitani scalzi, ma un partito, ovvio.
Si è detto che sono avanzi di comunisti frullati e ribolliti, che dietro c'è marketing, per cui son tutti carini e vestiti da zara (le casalinghe stropicciate le fanno fuori), così come si è detto come sono sostenuti dalla peggior feccia multilobbizzata.
Si è detto anche che la virgi bè lasciam correre, d'altronde o così o col cavolo che arrivi a una candidatura, per ora.
Perciò eccoteli i dossier gli inciuci di bassa lega le solite manovrine nelle solite modalità della solita accolita adusa ai dossier, ossia alla MENZOGNA.
Restano comunque il meglio che c'è, stanti le attuali circostanze che non consentono la sopravvivenza istituzionale di gente veramente onesta, il che vuol dire DEL TUTTO fuori dalle cricche, chiamiamole così, perché non basta starci solo con un piede per essere onesti.

Anonimo ha detto...

intanto peggiora (se possibile) giorno per giorno la situazione monnezza sbandati drogati barboni assistiti mensa caritas abusivi, di colle oppio. incuria e sciatteria sfregiano il parchetto fotografato dai turisti di mezzo mondo, dipendenti ama stazionano in orario di lavoro con tanto di pettorina SENZA FARE NULLA
il servizio giardini del comune (leggasi il dirigente) dovrebbe andare in galera o autoeliminarsi per la vergogna.
devono risarcire il danno d'immagine e difronte al colosseo splendidamente restarurato dai privati, dico diamo il parco in gestione ai privati non c'è altra alternativa, i dipendenti comunali NON LAVORANO

Anonimo ha detto...

E sarebbe opportuno anche ricordare che stato o nazione non sono due astrazioni antinomiche al "popolo", lo stato è il popolo, dove soffre il popolo lo stato è in default.
Quanto alle generazioni future, ciò che non è ancora non esiste.
Si deve pensare a chi soffre ADESSO, subisce ingiustizie ADESSO, ha necessità ADESSO. La retorica del futuro serve solo a giustificare le grandi opere, ossia le grandi porcate.

Anonimo ha detto...

Per anonimo luglio 01, 2016 2:01 PM
Anche io spero di sbagliarmi vivamente, che aldilà dei fedayn grullini intorno la Raggi, questa ragazza riesca quantomeno a smuovere dal letargo l'amministrazione romana...
Però con la cappa mefitica che le preme addosso...leggi Casaleggio & Associati, Grullo, la Lombadi che le TALLONA alle calcagna, prevedo per la primavera del 2018, il "ciaone" della stessa Raggi e nuove votazioni per il sindaco di Roma

Anonimo ha detto...

cappa mefitica che le preme addosso


non so se sia metifica ma di certo è una cappa. Liberate la Raggi !!!

Anonimo ha detto...

intanto peggiora (se possibile) giorno per giorno la situazione monnezza


e quella degli autobus ? l'atac applica l'orario estivo da giorni. Intanto il sindaco è sparito dai radar... SVEGLIA !!!!!

Anonimo ha detto...

Restano comunque il meglio che c'è

forse il meno peggio, ma se non si danno una mossa a lavorare seriamente sui servizi pubblici locali da meno peggio passeranno presto a peggio

Anonimo ha detto...

neanche ha iniziato a lavorare che già criticate

IL PROBLEMA E' PROPRIO CHE NON HA INIZIATO A LAVORARE !!!!

Anonimo ha detto...

Quelli riportati sono FATTI. Le modalità di candidatura, la scelta dei candidati, l'opacità dell'iter e la vicinanza a progetti non pienamente legali sono FATTI


Giusto, ma a me interessa anche la spazzatura in città, i mezzi pubblici, il funzionamento degli uffici. E qui i fatti non si sono visti, pensano a nominare questo o quello. Ma il sindaco perchè intanto non fa ispezioni per capire cosa non va e come rimediare ? dove sta ? cosa sta combinando ?

Anonimo ha detto...

M5S periferia roma, 11 giorni: NN nessuna novita'. Se ne riparla dopo le ferie, a ottobre. Manco uno spazzino riescono a smuovere, eh ma rioma e' difficile.

certo che li smuovopno, la settimana prossima 2 giorni di sciopero.
Si criticava Marino perchè spariva negli USA, questa sparisce a Roma !

Anonimo ha detto...

Chi ha una preparazione accademica sa benissimo che prima di tutto la politica è l'arte di governare, cioè quella di scontentare il popolino a beneficio dell'intera nazione e delle generazioni future.

c'è poco da scontentare, se pulisci la città e fai girare gli autobus saranno contenti tutti, le generazioni presenti non quelle future. Al lavoro grillini o sarete chiamati presto fannulloni

Anonimo ha detto...

A me sembrano proprio FATTI, del resto la non trasparenza dei comportamenti dei grillini è constatabile ad ogni passo

si, ma possibile che con l'inerizia totale che dimostrano verso una città che sta al collasso, noi li attacchiamo per la bocciatura alle superiori di uno di loro ? e dai... basta uscire in strada per avere idea della loro inadeguatezza ai problemi lasciati dalle altre giunte, senza bisogno di vedere con chi stava in classe uno del municipio vattelappesca

Anonimo ha detto...

condivido ! basta critiche a cosa hanno fatto anni fa, io CRITICO ADESSO CHE NON FANNO NIENTE DI NIENTE CON L'EMERGENZA ROMA

Anonimo ha detto...

L'emergenza a Roma??? Ma che ci prendi in giro, 3:47?
L'emergenza è una situazione occasionale, imprevedibile e generalmente temporanea nefasta.
Roma sta da quando è stata fondata da Remolo buon'anima così! E che emergenza è?

Anonimo ha detto...

diciamo che al municipio XIV contro Barletta chiunque avrebbe vinto facile... ecco un fulgido esempio dell'operato della giunta precedente:

http://www.romafaschifo.com/2015/05/10-foto-per-non-dimenticare-come-viene.html

Anonimo ha detto...

Questa cosa dei 18 candidati inseriti in lista su 24 presentabili è inquietante. Significa che solo 18 persone in un intero municipio in cui al primo turno il movimento ha preso oltre 26'000 voti di lista si sono candidate lasciando 6 caselle sguarnite.... dire che qualcosa non torna è poco....! Ma il marito della Raggi era davvero compagno di classe del nuovo Presidente di Municipio? E questo Andrea Maggi dove prende tutto questo potere?

Anonimo ha detto...

A questo punto mi chiedo: avete invocato l'elezione della sindaca "chiamatemi Virginia", per fare fuori lo spregevole (per voi) PD, ma ora ci descrivete un M5S ancora più clientelare e commerciale (nel senso di mettere all'asta le poltrone) del PD. La domanda è d'obbligo: non è che vi avevano promesso una poltrona e ora se la sono ripresa?
Non siete credibili.

Anonimo ha detto...

Ma non fare ridere i polli, che il 75 % dei sindaci indagati per collusioni mafiose, dalle Alpi agli Appennini, è del pd; che si deve metro c con tutti suoi sub appalti calabresi a veltroni; che Roma sta in mano alla camorra anche grazie alla connivenza di pd-sel con le occupazioni abusive; che la mafia delle cooperative trova nel pd - sel la sua sponda d'elezione, che diventa addirittura governativa con il fanatismo - interessato - pro immigrazione; che le collusioni col mondo delle banche sono tutte del pd; ché i sindacati sono per la maggior parte estensioni del pd.
Cosa vuoi paragonare a sta fogna del pd, facce capì, che non s'è capito.

Anonimo ha detto...

Ah, e non dimentichiamo al maialame che è stato infilato nelle pubbliche amministrazioni grazie alla sinistra, che ha cambiato mille volte nome per rimanere una fucina di associazionismo occulto e paramafioso.

Accademia del Mantice ha detto...

conosco federica daga,posso dire con sicurezza clinica che ci troviamo di fronte a una persona disturbata, in parole povere, una mentecatta.... mi si contatti in privato per ulteriori info... janoswind at gmail

Anonimo ha detto...

Suggerisco all'anonimo delle 2:52PM di approfondire la differenza tra Stato e Nazione.

Anonimo ha detto...

Sentendola parlare chiunque avesse un minimo di acume vedeva i limiti gravissimi di questa donna. Neppure conosceva i termini del patto di stabilità, metteva avanti norme che sono già da diversi mesi abrogate. Flirtava scioccamente con la telecamera, enunciava propositi tanto roboanti quanto vuoi. Un esempio? Vogliamo l'integrazione dei rom! E non una parola su come dovrebbe avvenire... Agghiacciante che migliaia di romani abbiano dato fiducia a un personaggio così incredibilmente mediocre.

Anonimo ha detto...

18 candidati in lista e due pare abbiano giá rinunciato, uno è il legale della Raggi quel Paolo Morricone già inserito nello staff regionale del m5s e che ha scritto per la Sindaca la diffida sui compensi della Asl di Civitavecchia. Persone che a fatica superano i 50 voti personali, nonostante gli oltre 26'000 alla lista al primo turno, voti chiaramente di protesta e non di appartenenza. Persone messe in lista tanto per riempirla e non essere riusciti a trovarne altre 6 per arrivare a 24? Chi è stato il regista? Raccapricciante

Anonimo ha detto...

Considerando tutti questi FATTI non si capisce perché gli elettori del XIV municipio hanno votato Campagna invece di confermare il pd Barletta.
Non era forse un municipio modello senza problemi?

Anonimo ha detto...

luglio 01, 2016 11:30 PM

Riponi le trombette e gli striscioni che l'epoca degli slogan é finita.....adesso si vedrà cosa sono veramente capaci di fare i tuoi campioni. Se pensate di poter amministrare solo perché gli altri sono tutti ladri e voi tutti onesti avrai un brutto risveglio. Ahaahah

Anonimo ha detto...

buongiorno, a me iscritto al m5s da tempo arrivarono avvisi via mail che mi avvisavano qualora mi fossi voluto candidare al comune lo potevo fare presentando i documenti che avete già menzionato e ho partecipato alla votazione per la candidatura on line dei consiglieri comunali e la scelta del candidato sindaco, x il 13mo municipio che faccio parte mi arrivarono avvisi sempre via mail di incontri dove si decidevano le candidature

Fabio Sartori

Anonimo ha detto...

KIWI

Anonimo ha detto...

PAKA

Anonimo ha detto...

Fino ad ora la Sindaca ha fatto l'inchino: ai prelati all'Universita' Cattolica (cn quelle arpie della Boldrini e la bionda) e ieri dal Francesco Papa....tutto apposto continuiamo a genufletterci a sti mangia a ufo

Anonimo ha detto...

Per candidarsi al Comune la procedura è stata abbastanza trasparente nella comunicazione ma carente nella possibilitá di controllare e verificare, a tutti gli iscritti al m5s è arrivata per tempo una mail dal sito beppegrillo.it in cui era chiaramente scritto come e quando muoversi. Hanno partecipato tantissime persone ed infatti si è reso necessario un secondo turno tra i primi dieci classificati per far votare il candidato Sindaco. Rimane il dubbio che un voto online sia difficilmente controllabile da chi eventualmente avesse voluto far ricorso ma ci può stare.
Nei municipi invece il buio più totale. Innanzitutto il m5s nel municipio XIV non ha un regolamento scritto o non è reperibile online. Agli iscritti al movimento residenti nel territorio non è mai arrivata alcuna comunicazione da beppegrillo.it sia per candidarsi che per votare. Gli attivisti sono pochi, e comunicano tra loro su gruppi fb o simili è certamente non coinvolgono fuoriusciti o persone non allineate ma comunque iscritte al movimento. Ribadisco che non esiste un regolamento scritto e che il sito beppegrillo.it non ha comunicato nulla agli iscritti sulle modalitá di candidatura o di votazione, ricorrendo ampiamente gli estremi per impugnare il risultato di Alfredo Campagna e dei suoi 18 amici di lista. Quotidiani riportano che due tizi con circa 50 preferenze abbiano rinunciato ancor prima di cominciare.
C'è da riflettere seriamente, la democrazia è in pericolo....

Stefano Noferini ha detto...

Scusate ma questo cosa è ?

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/roma/candidati/municipio15.html

Anonimo ha detto...

molte cose nel M5S andrebbero rivedute e corrette al fine di evitare che piccoli gruppi uniti da rapporto amicale ed affaristico prendano il potere con una manciata di voti troppo facile da reperire tra amicizie parentele e non solo.
Le fondamenta programmatiche del M5S, ed il cosiddetto direttorio costituito da parlamentari che hanno dimostrato affidabilità in quanto controllori restano l'unica garanzia vera contro il rischio che certi gruppetti facciano danni seri sia alla cittadinanza che all'immagine del movimento, immagine che mai come ora, ad un passo dalle prossime elezioni politiche rischia di deteriorarsi , segnando la sconfitta e la riconsegna del paese ai vecchi partiti.
Ho votato sia Raggi che Campagna nonché espresso le preferenze con la consapevolezza di poter sbagliare, ma anche con la speranza che nessuno di costoro possa arrogarsi diritto di decidere
in modo autonomo, grazie al duplice controllo da parte del direttorio a monte e degli attivisti e cittadini in genere a valle.
Se funzionerà questo sistema di condivisione e controllo tutto potrà andare per il meglio,
malgrado la discutibile qualità di molti dei consiglieri eletti e la difficoltà a formare giunta qualificata e fedele allo spirito del movimento.
Se invece l'azione del sindaco e dei consiglieri dovesse sfuggire a tale supervisione non
oso pensare alla gravità delle conseguenze. Se fossi cristiano comincerei a pregare e se non bastasse invocherei l'intervento di un esorcista su vari personaggi , a cominciare dal sindaco.

dad

Anonimo ha detto...

Caro Dad ma ti rendi conto di cosa stai dicendo, "grazie al duplice controllo da parte del direttorio..." cioè una persona eletta non è capace di decidere da solo? Allora perchè si è presentato? Poteva presentarsi qualcuno del "direttorio".
Abito nel XIV municipio e molta gente che conosco, non conosceva affatto il sig. Campagna, è stato semplicemente un voto di protesta, se ci avessero messo pinco pallino la gente avrebbe votato pinco pallino, ho visto il video di presentazione del candidato e sono inorridito, il 1° problema del municipio è il sito internet? Ma stiamo scherzando? Per non parlare di cosa sta succedendo nel comune di Roma in cui non sono bastati quasi 20 gg per fare una giunta, con litigi, dossieraggi e parentele varie da inserire nel comune o nelle circoscrizioni. MOVIMENTO 5* DILETTANTI ALLO SBARAGLIO

Anonimo ha detto...

18 persone in lista e cotanto Presidente... solo una situazione simile di incapacitá degli altri partiti poteva permettere questo risultato, altrimenti non sarebbero andati oltre l'1% altro che storie....

Anonimo ha detto...

fosse stato per me avrei evitato a questo giro che il M5S si presentasse alle amministrative di Roma, non sapendo peraltro chi votare nel mio municipio. Ma siccome valgo uno , mi sono un po'informato, raccogliendo giudizi tipo" C. è una brava persona, uno onesto etc".
Non che l'onestà , posto per ipotesi che in certi casi sia reale, dia garanzia di buona amministrazione, ma se intesa ed inscritta in un gioco di squadra, ove le decisioni siano prese collegialmente, è sempre meglio della disonestà conclamata o quantomeno più che probabile ( vedi PD, ma anche certa destra coinvolti in Mafia Capitale).A questo punto chi avrei dovuto votare?
In qualche caso occorre turarsi il naso andando alle urne, meglio che riconsegnare la città alle vecchie combriccole. Dopodiché come dicevo, si tratta di tenere il fiato sul collo ai portavoce e questo va fatto anche dalla base degli attivisti , di concerto con quella parte
dei parlamentari che hanno dimostrato sia onestà intellettuale, e quindi assoluta fedeltà ai principi fondanti del M5S che buone capacità politiche e, si spera, di vigile attenzione sull'operato dei neoeletti non altrettanto affidabili. Ripeto , per me era meglio restare ancora un giro all'opposizione e preparare atempo nel fruna squadra come si deve, allargando la base sia dei candidati che dei votanti interni, ma io posso sbagliare ed essere tacciato di mancanza di coraggio, e siccome uno vale uno....forza Raggi...ma anche: non lasciamola mai sola e... stiamo tutti con gli occhi ben aperti !!
DAD
DAD
DAD

Anonimo ha detto...

Due consiglieri appena eletti si sono giá dimessi.....

Luca Orgiu ha detto...

Sono Orgiu Luca, un abitante del XIV Municipio, certifico che in questo articolo sono state scritte moltissime falsità. Ne dico una su tutte. Le riunioni del M5S in questo municipio si tengono regolarmente da anni e sono aperte a chiunque.
RIPETO: APERTE A CHIUNQUE!

Io ho partecipato ad alcune di esse e pur non essendo un assiduo frequentatore ho potuto constatare la loro trasparenza e disponibilità. Basta iscriversi gratuitamente alla newsletter e si ricevono settimanalmente gli inviti alle riunioni con indirizzo, data e orario. Quindi non capisco come avete fatto a scrivere che non si sa come sono stati selezionati i candidati! Si sa benissimo, si scelgono durante le riunioni aperte a chiunque.
Se volevate scoprire questa semplice cosa bastava partecipare ad almeno una di queste riunione.

Avete suscitato in me una grande delusione. Sono un vostro lettore e credevo che vi affidavate a fonti autorevoli, invece a quanto pare scrivete cose un po' alla rinfusa e a questo punto dubito della vostra buona fede.

The tired banker ha detto...

Li avete voluti voi, li avete fatti eleggere voi...nemmeno nelle peggiori sedi PD della Calabria ci sono personaggi del genere...mo ve li tenete!

Anonimo ha detto...

Ma il sig. Orgiu riesce a capire che alcuni iscritti al sito beppegrillo.it e dissidenti, non allineati, disinteressati, demotivati, delusi o semplicemente arrabbiati da come vengono gestite le riunioni e la linea politica o programmatica non abbiano mai ricevuto alcuna convocazione o invito formale e quindi ai sensi del codice civile è tutto impugnabile? Riesce a capire che non esiste un regolamento scritto e quindi chi grida più forte o si porta 5 amici alle riunioni che a lui piacciono tanto fa come vuole? Non gli sembra quantomeno strano che al primo turno il m5s abbia preso oltre 26'000 voti con solo 18 persone in lista? Come mai non sono state inserite 24 persone? Paura del dissenso o paura di perdere il controllo? Chi si è Candidato contro Alfredo Campagna? È vero che Alfredo Campagna era compagno di classe delle superiori di Andrea Severini in Raggi? È vero che Andrea Maggi è un factotum dell'ex lavanderia ed è compagno nella vita della Deputata M5s Federica Daga? È vero che il 14 dicembre 2013 la prima, vera ed ultima assemblea fisica del m5s romano si è svolta in un locale pubblico occupato, la ex lavanderia?

Luca Orgiu ha detto...

Caro Anonimo (luglio 05, 2016 11:31 PM), devo farle notare che non è un caso il fatto che lei ha potuto citare il mio nome e io non posso citare il suo. Gli anonimi sono nulla e le parole dette dal nulla sono nulla.

Non voglio rispondere alle domande che lei pone perché le trovo inutili e pretestuose. Il nulla, appunto.
Non so proprio dove vuole arrivare ma sono sicuro di una cosa, provi a presentarsi ad una delle tante riunioni che si tengono nel nostro municipio e a fare le stesse domande dal vivo ai diretti interessati e avrà risposte soddisfacenti.

Ma probabilmente lei preferisce rimanere dietro uno a lamentarsi in forma anonima.

Anonimo ha detto...

Da quelle riunioni farlocche e degne di una setta una persona con un pò di intlelligenza scappa a gambe levate.... ma la prego Signor Orgiu, risponda lei a quelle domande che trova inutili e pretestuose, si sforzi... i diretti interessati hanno ben poco da aggiungere perché le risposte sono nelle domande...

Betelgeuse ha detto...

Quanti brutti esempi passati davanti agli occhi, per esprimersi così.
...12 luglio? Tua invenzione personale, immagino. Pettegolezzi da bar, ecco il vero scadimento della politica.

ShareThis