"I camion bar hanno un ruolo importante: servono a dissetarsi". Lo dice l'assessore al commercio

14 luglio 2016

Quando compilammo immodestamente le nostre "pagelle" della Giunta appena nominata Adriano Meloni prese un voto piuttosto basso: eravamo piuttosto delusi. Conoscevamo la sua competenza sul settore delle start-up, del turismo, della tecnologia (in quell'ambito è visto molto bene, giustamente), ma intravedevamo una grave lacuna sui settori più importanti, dove si gioca la vita della città nel prossimo lustro: lo smantellamento del sistema mafioso dei cartelloni, la lotta al racket delle bancarelle, dei camion-bar e dell'ambulantato in generale, la partita delle occupazioni di suolo pubblico, dei mercati rionali. E infatti alla prima trappola, Meloni è cascato con tutte le scarpe.

In primis abbiamo ricevuto le agenzie. Eccone qua sotto una.
Sui camion bar la Giunta Raggi proseguirà con il lavoro del Tavolo sul decoro che prevedeva, dopo il Colosseo, di allontanarli anche da altre aree storiche come Pantheon e San Pietro? "L'idea è quella. Ma bisogna avere delle alternative ai camion bar che svolgono un ruolo anche per i turisti e i cittadini. Il decoro e' quello che e', quindi non sono una bella cosa da vedere, ma se svolgono un ruolo è anche importante che la gente possa dissetarsi, per esempio quando fa così caldo". A dirlo e' il neo assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro, Adriano Meloni, intervistato dall'agenzia Dire a margine della presentazione del piano triennale 2016-2018 dell'Enit, Agenzia nazionale del Turismo, in corso a Roma, all'Auditorium parco della Musica."Quindi - aggiunge - non bisogna semplicemente dire 'debelliamo tutti i camion bar', ma trovare un modo per anche dargli la possibilità di avere un posto dove farlo. Perché ci sono delle limitazioni sul numero degli esercizi di certi tipi, quindi dietro c'è un lavoro più complesso. La volontà è di aumentare la qualità del decoro, anche sistemando questo tipo di discorso". E dunque li sposterete? "Ancora non glielo so dire", risponde Meloni.

Ovviamente non abbiamo creduto ai nostri occhi, su Twitter abbiamo pubblicato un contenuto in cui ci auguravamo che le dichiarazioni fossero state travisate e trascritte in maniera errata. Così non era. Ci è stato mandato il filmato che toglie qualsiasi dubbio. Queste cose l'assessore (che è anche assessore al turismo e dio solo sa quanto il turismo sia massacrato dalla presenza di questi catafalchi) le ha dette per davvero. Ha detto per davvero che i camion bar servono a "dissetarsi quando fa così caldo". Ascoltatelo con le vostre orecchie.


Allora ragioniamo. Il Tavolo sul Decoro ha eliminato i camion bar dall'area archeologica centrale. Era lì, ammenoché non si ragioni di farceli tornare, l'unico ruolo in cui effettivamente si assolveva ad una funzione di "dissetamento" delle mandrie di turisti perché effettivamente alcuni punti dell'area sono sprovvisti di esercizi commerciali normali. La cosa tuttavia si è risolta montando a cura della Soprintendenza archeologica (che così finalmente ci guadagna lei, non i privati) alcuni distributori di bevande nell'area del Colosseo e dei Fori e una fontana dell'Acea di fronte alla Stazione della Metro. Fine. Bastava molto poco e si è facilmente dimostrata la totale inutilità di questi anacronistici catafalchi. A seguire, poi, il Soprintendente del Colosseo pubblicherà delle gare per assegnare la gestione di alcuni punti bar e ristoro dentro Fori, Palatino e Colosseo e poi ci sarà un grande centro servizi sotto Via di San Gregorio dove si potrà comprare acqua, bevande e generi di conforto. Come accade attorno a tutti i beni culturali del mondo. Nessuno, davvero nessuno, è morto di sete. Anche perché nessun romano in vita sua (Meloni è vissuto molto all'estero e a Milano, forse non ha dimestichezza con la città) si è mai "dissetato" servendosi dei camion bar.



Ma qui non si parlava di Area Archeologica Centrale dove pur qualche motivo, sebbene strumentale, c'era. Qui si parla di San Pietro, di Via della Conciliazione, di Castel Sant'Angelo, di Pantheon, di Fontana di Trevi. Ma davvero il nostro assessore al commercio (e al turismo, santiddio!!!) pensa che un turista per dissetarsi al Pantheon debba andare non in un bar (che magari paga tasse, dipendenti, bollette, utenze, mutuo, personale, contributi), ma debba rivolgersi ad un camion bar giallo agghindato come un carretto siciliano made in china? Davvero pensa questo? Davvero dice "prima bisogna dare un'alternativa"? Ma forse al Pantheon non ci sono alternative per comprare una bottiglietta d'acqua? Davvero questa amministrazione - votata esattamente per questo, dopo anni di malaffare che ha portato la città a ricoprirsi di ambulanti raccapriccianti - dice che "non si possono debellare" i camion bar? Davvero si vuole perdere l'occasione unica, nel 2017, della direttiva Bolkestein che permette proprio a questo assessore (un arma che nessuno ha mai avute che nessuno avrà in futuro) di rivoluzionare il mondo dell'ambulantato che uccide Roma un po' di più ogni giorno? Beh allora tutto ha una funzione. Il callarrostaro in fondo può servire perché d'inverno qualcuno si deve pur scaldare, mica lo si può debellare. Il venditore di mutande sintetiche a Via Cola di Rienzo di fronte al negozio di Tiffany può servire perché a tutti serve ogni tanto una mutanda nuova a 0,99€, mica lo si può debellare. E i cartelloni, suvvia, sono gestiti dalla Ndrangheta ma tutto sommato hanno un ruolo importante, mica li si può debellare così, bisogna trovargli un posto dove farlo. E poi prima ci vuole un'alternativa. Manco la peggio Forza Italia dei tempi di Alemanno!!!
E così via per tutte le zozzerie che ammorbano questa città da quarantanni e che i Cinque Stelle sono stati stravotati per spazzare via.


Una amministrazione che ha preso centinaia di migliaia di voti per spazzare via tutti questi simboli di degrado, corruzione, consociativismo e racket e che invece quando gli viene chiesto se farà finalmente piazza pulita risponde "non glielo so dire". Ma come diamine si fa? Che cosa abbiamo fatto di male? Il sindaco ha replicato a queste scempiaggini? Cosa aspetta a farlo? Davvero si pensa che la popolazione più civile della città possa tollerare a lungo assessori che dichiarano che il problema degli ingorghi in città sono "i pedoni che attraversano" (è successo anche questo oggi, starring Paola Muraro prestigiosa assessora alla sostenibilità, che ha aggiunto "questa cosa succede a me quando guido") e che i camion bar, gestiti da anni da una sorta di mafia raccontata con articoli su tutti i giornali del mondo, hanno un "ruolo importante"?


L'ambulantato in questa città non è mai stato necessario a dare un servizio ai romani o ai turisti, ma è sempre stato necessario ad alimentare le micidiali sacche di corruzione, racket, degrado. Chi non lo capisce o fa finta di non capirlo è complice del più grande sacco che una capitale occidentale abbia mai subito nel Novecento. Un "ruolo importante" in questa città ce l'hanno i ristoratori di qualità, i giovani imprenditori che si confrontano con una burocrazia borbonica e con funzionari corrotti, i bravi chef che inventano ogni giorno una capitale gastronomica che mezzo mondo ci invidia. Questi sono i soggetti che un assessore al commercio deve avere a cuore, non le famiglie da 30 milioni l'anno di fatturato che incassano con camioncini subaffittati a indiani 2000 euro al giorno e ne pagano 1000 di tasse, ma all'anno. Questa dichiarazione è una umiliazione a quella minoranza di imprenditoria sana e eccellente che dovrebbe essere valorizzata e così invece viene ancor di più marginalizzata e invitata a lasciare la città trasferendosi all'estero.

115 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

BRRR...

NO COMMENT!

AGGHIACCIANTE.

BISOGNA CHE QUALCUNO FACCIA SAPERE AI 5STELLE CHE COSI' NON VA...

Anonimo ha detto...

Segnalo anche l'intervista di oggi dell'Assessore all'ambiente, Paola Muraro, secondo la quale è colpa dei pedoni che attraversano la strada incuranti del rosso se ci sono gli ingorghi.
E aggiunge: "...uno sta guidando, questa cosa succede a me" ecc. ecc.
Guardare per credere:

http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/roma_pedoni_ingorgo_muraro_assessore_ambiente-1855881.html

Anonimo ha detto...

L'uso del termine "mafia" per indicare illeciti nei confronti dei quali c'è tolleranza, da molti contestato, è corretto, e l'esempio dei camion bar spiega molte cose.
La tolleranza è in realtà un misto di protezione e collusione, e gli illeciti creano uno spazio di arbitrio entro il quale è possibile indirizzare licenze e appalti.
La protezione dei lavavetri è stata spiegata con la speculazione delle cooperative, e aveva ragione chi la definiva mafia. La protezione dei camion bar radica ugualmente una serie di strutture economiche parallele.
Ogni illecito ostentato e non represso è un sintomo di mafia, ossia di una rete di illeciti che si coprono a vicenda.

Anonimo ha detto...

E questo pure deve campa'. Le modifiche si devono fare inavvertitamente, altrimenti bisogna avere lo spirito di Alessandro Magno, o tanta voglia di avere grane.

Anonimo ha detto...

Attenzione: Mafia è una parola precisa anche giuridicamente, e comporta uno o più reati, in associazione e soprattutto con intimidazione.

Anonimo ha detto...

Hai mai provato a chiamare le forze dell'ordine per mandare via un lavavetri?
Ecco, vedrai cos'è l'intimidazione.

Anonimo ha detto...

Fantastici 'sti pentastellati.

Disgustato dal PD ma non ce l'ho fatta a votarli, avevo percepito un misto di incapacità e qualche ripresa d'intrallazzo

Non sbagliavo

Magra consolazione

Anonimo ha detto...

Minchia, stavolta a Tonelli gli piglia 'no schioppone! Ma chi gli avrà fatto credere che chi ha votato 5 Stelle l'ha fatto perché cacciassero i camion bar o i mutandari? Ma c'era scritto qualcosa in proposito nel programma? Ne hanno parlato nei meetup? Comunque, i 5 Stelle non sono né di destra, né di sinistra (un po' come dire che Franza o Spagna...), quindi potrebbero benissimo essere sensibili alle esigenze degli imprenditori, in questo caso quelli del commercio ambulante.

Anonimo ha detto...

Le mafie sono le organizzazioni criminali tradizionali del Meridione: Cosa Nostra, Camorra, Ndrangheta e Sacra Corona Unita. Queste hanno dei loro capi, una loro struttura gerarchica, dei territori che controllano e da cui estorcono tassazione (pizzo). Sono uno stato dentro lo stato, specialmente per chi non riesce a trovarsi un lavoro di sua iniziativa. Queste sono semplici cricche e gruppi di potere.

Anonimo ha detto...

Aridatece Marino

Anonimo ha detto...

I Cinque Stelle, la Raggi? ne vedremo delle belle, altro che rinascita di Roma!

Anonimo ha detto...

Confesso, sono pedone.

Devo cominciare ad avere paura?

Anonimo ha detto...

I 5 stelle prima erano i migliori i più onesti...Ora so i peggiori....mah...
Non vi passa per la testa che forse sotto sotto sti camion bar hanno qualche diritto? A me sto dubbio dopo tutti sti tentativi non riusciti mi viene......

Anonimo ha detto...

Io ve l'avevo detto di votare Mustillo, unica garanzia di cambiamento. I comunisti (quelli veri) non fanno impicci con le mafie. Avete preferito l'ennesima truffa sull'onestà apolitica, apartitica (a'nfame!)? E mò so cazzi vostri!

Anonimo ha detto...

7,53

certo a me viene pure il dubbio che in fin dei conti la mafia dopo tutti sti maxiprocessi e sta stampa contro di essa e' ancora qui.
Vorra dire che forse pure la mafia ha qualche diritto

Anonimo ha detto...

Ah Raggi, se volevo camion bar, bancarelle, mutandari, centurioni e merda varia avrei votato MARCHINI.
Invece ho votato TE porca puttana e guarda DE CHI CAZZO TE SEI CIRCONDATA, poraca troia!!!!
Ma sta gente che apre bocca e gli da fiato (la Muraro se intende de monnezza; ecco, pensasse a a quella invece di vaneggiare sui pedoni....).
Quest'altro demente dice che i camion bar servono a dissetarsi: se, come no. Co' 'na bottiglietta a 4 euro, te leva la sete col prosciutto.
Cara (a sto punto manco tanto) RAGGI, ti abbiamo dato carta banca per liberarci da TUTTE le mafie, non solo da quella dell'asfalto, del verde pubblico o del sociale. Vedi che puoi fare perchè altrimenti ti porti nella tomba (politica) tutte le ambizioni di governare il paese. Se non riuscite a sconfiggere i bancarellari abruzzesi co' la terza media, come pensate di combatter la maffia con la M maiuscola?

Anonimo ha detto...

Manda messaggi trasversali per tranquillizzare certe categorie. Un suo predecessore - ora consigliere comunale - disse che " c'era spazio per tutti" nei confronti delle 400 ditte di cartellonistica che stavano devastando il territorio cittadino. Credo che questa frase gli resterà attaccata addosso come un anatema.

Anonimo ha detto...

Se ho sete - da romano - non mi fermo a un camion bar dove ti chiedono 4 euro per una bottiglia. Questo signore non sa di cosa parla. O lo sa bene, ma non ha come primo pensiero il benessere dei cittadini, visto ch vuole,che spendano 20 euro al giorno per dissetarsi.

Anonimo ha detto...

Ti prego, Tronca ritorna!!!

Anonimo ha detto...

Addio anche al M5S, abbiamo finito tutte le possibili alternative...non ci resta che la dittatura, ormai......

Anonimo ha detto...

Se questo è il tenore delle dichiarazioni degli assessori del Sindaco Raggi (compreso quello che dà la colpa ai pedoni per il traffico), ci sarà da divertirsi!

Anonimo ha detto...

Ma non vi viene il sospetto che fra tutti questi voti presi ci siano anche quelli dei camion bar, dei mutandari e dei centurioni?

Anonimo ha detto...

Dai i truck food stanno in tutte le capitali del mondo. Parigi su tutte. Basterebbe renderli compatibili e possono tranquillamente coesistere nelle zone monumentali. Toglimi una curiosità, sei tu quello che sponsorizza le apette dei vertici di Confcommercio? Insomma non stai in una situazione di conflitto d'interesse.....???

Anonimo ha detto...

Beh, insomma, di in questa consigliatura non ce n'era nessuno e, guarda caso, hanno trovato un degno ambasciatore!

Anonimo ha detto...

Beh, insomma, di Tredicie in questa consiliatura non ce n'era nessuno e, guarda caso, hanno trovato un degno ambasciatore!

Anonimo ha detto...

no dài ragazzi, i due assessori soffrivano il caldo.
Non può esserci altra spiegazione.
Aiutoooo

Anonimo ha detto...

Assessore 1: I camion bar sono una risorsa.
Assessore 2: Il traffico è colpa dei pedoni.
Assessore 3: Non ho mai letto il progetto dello stadio della Roma ( e percui, fino ad ora, ho parlato senza cognizione di causa).
Insomma, il favoloso mondo dei 5 stelle!

Anonimo ha detto...

Articolo da ELOGIARE.

Intanto, questa altra assessora, dimostra (almeno a parole e con frasi cristalline) tutta altra pasta. DA VEDERE E SENTIRE.

http://video.corriere.it/muraro-rom-fanno-rovistaggio-vendono-rifiuti-chiesto-intervento-forze-ordine/1ac16114-49c8-11e6-8c21-6254c90f07ee

Anonimo ha detto...

Roma fa schifo è una pagina demmerda.

Anonimo ha detto...

Vedrete che belle sorprese con i 5 stelle una volta finita la patetica luna di miele in corso.... ne riparliamo tra 1 anno

Anonimo ha detto...

Si comincia molto male. Ho sempre mantenuto che per governare Roma sarebbe meglio mettere amministratori oltre alpe al potere. NON mi fido dei miei connazionali. Roma merita molto di più.
Camion bar servono per "dissetarsi"? Davanti alla basilica di di Santa Maria Maggiore, ci sono 5 bar a 40 metri dalla piazzetta, e pure esiste un camion bar intorno alla fontana. NON pagano tasse, creano degrado, e tolgono i clienti a quei cinque bar in torno. Assurda ed infantile dichiarazione

Anonimo ha detto...

il nostro parla di qualità dei prodotti somministrati? Di un bando pubblico che tolga il monopolio magari facendo entrare nuove figure (giovani, ristoratori, piccoli imprenditori)? Di legalità di questi catafalchi dato che sono sempre collocati in divieto al codice della strada? Di verificare la provenienza delle licenze? Di ridiscutere il numero e la qualità estetica? NOOOOOOOOO? Perché: I CAMION BAR HANNO UN RUOLO IMPORTANTE! Capito!?!?!

Anonimo ha detto...

E meglio che questo se ne torni nella nuvola, perché il mondo reale non fa per lui.

Anonimo ha detto...

Dai, è chiaro, sta facendo da pontiere sino alla prossima è elezioni, sino a quando rientrerà qualche rampollo del commercio ambulante.

Anonimo ha detto...

Almeno Bordoni, prima di partire in quinta, aveva avuto il buongusto di aspettare qualche mese...

Anonimo ha detto...

Dopo i pentiti della Brexit ... arriveranno presto i pentiti della Raggi. Così va il mondo. Roma in mano a un gruppo politico incompetente, incapace e arrogante. Ne vedremo tante altre di situazioni del genere e per cinque anni ce terremo tutto. 5 anni sono lunghi, mentre una croce su una scheda si fa in tre secondi. Auguri.

Anonimo ha detto...

È chiaro che abbia parlato con qualcuno che ha accesso preferenziale nella stanza del comune, o è stato introdotto da qualche pezzo importante del m5s. È questo qualcuno gli abbia perorato la causa del camion bar. Poi ci sono i cittadini, quelli che vorrebbe vivere in una città europea. Ma credo che costoro - i cittadini - non hanno queste entrature e la possibilità di raccontare le loro esigenze all'assessore.

Anonimo ha detto...

Chi doveva essere rassicurato è stato rassicurato. L'assessore è perfetto per Roma.

Anonimo ha detto...

Questo signore ci darà grandi soddisfazioni. Allacciate le cinture.

Anonimo ha detto...

L'Assessore Bancarellaro? FATTO!

Anonimo ha detto...

RFS coglie il punto: "Un "ruolo importante" in questa città ce l'hanno i ristoratori di qualità, i giovani imprenditori che si confrontano con una burocrazia borbonica e con funzionari corrotti, i bravi chef che inventano ogni giorno una capitale gastronomica che mezzo mondo ci invidia". Ma se, come prima dichiarazione, l'assessore, non ha sentito l'esigenza di dare prospettive alle sopra descritte categorie ma ai signori dei camion bar, un motivo ci sarà! CAPISCIAMMÉ.

Anonimo ha detto...

Adrià, facce ride!

Anonimo ha detto...

Il Colosseo val bene una Messa (anzi 13)

Anonimo ha detto...

Voglio foto dell'assessore che si disseta, sotto il solleone, davanti a un camion bar! SUBITO!

Anonimo ha detto...

Quanto si vede che non è romano perché altrimenti non assocerebbe mai le parole camion bar e dissetarsi. Ancora peggio, non sa proprio cosa sia Roma.

Anonimo ha detto...

davvero ingenuo chi pensava che Roma poteva cambiare con una squadra diversa. Se si vuole davvero cambiare una città, bisogna farla amministrare per ANNI, da gente di mentalitá completamente diversa, possibilmente prossima alle Alpi austriache, svizzere o slovene. Gente, fra l'altro, spesso innamorata di Roma, più dei romani stessi.

Anonimo ha detto...

Che dire, ve li meritate, spero solo che non veniate a chiederci di nuovo un
"salva Roma" vendetevi i monumenti e non rompeteci l'anima, non ne avete diritto, siete cittadini corrotti che vivono in una città da schifo.

Manuel Contessa ha detto...

parlate perche siete invidioso volevo vedere se uno di voi faceva questo lavoro con 3 bambini a casa e un mutuo di 30 anni da paga cosa facevate....INVIDIOSI

Anonimo ha detto...

cominciano a rimangiarsi tutto quello che avevano promesso di fare durante la campagna elettorale.
esattamente come un qualsiasi altro partito.
e poi questo si chiama pure Meloni... è tutto dire.

Anonimo ha detto...

bisogna dire che la realtà supera sempre la fantasia....e chi se lo immaginava uno così? va bene i capibastone alla dibba messì lì a fare le sceneggiate napoletane per intortare i fessi, ma uno delle retrovie, un tecnico, uno chiamato solo a bene amministrare lo potevano reclutare un minimo competente?

Anonimo ha detto...

non ho parole solo perché non posso e non voglio utilizzare parolacce. roma è finita...

Anonimo ha detto...

AGGHIACCIANTE.

LA RAGGI CONTROLLI I SUOI ASSESSORI.

È UN PROBLEMA DI MAFIA E NON DI POVERI PADRI DI FAMIGLIA E ANCHE DI EVASIONE FISCALE.

GRILLO CON QUESTE DICHIARAZIONI SI STA GIOCANDO L'ELEZIONE NAZIONALE DI DI MAIORCA.

5STELLE MA CHE MINKIA STATE DICENDO,!

RIPRENDETEVI CHE NON VI HO VOTATO PER SPARARE MINKIATE!

Sveglia aaaaaa.

Anonimo ha detto...

beh che dire....ci mancavano personaggi del genere...ed è solo l'inizio

Anonimo ha detto...

CAZZO ABBIAMO FATTO UN REFERENDUM E IO HO VOLANTINATO PER L'ACQUA PUBBLICA E STO COGL&$^#%€ MI VIENE A DIRE CHE PER DISSETARSI BISOGNA ACQUISTARE ACQUA IN BOTTIGLIE DI PLASTICA TRASPORTATE SU MEZZI DIESEL.

SPENDENDO TRA L'ALTRO CIFRE ENORMI DA TRUFFA E SENZA SCONTRINO DA UN CARTELLO MILIARDARIO DI IMPRESE CAPITALISTICHE FINITE IN MAFIA CAPITALE.

5STELLE DAI CAZZO METTI CASE DELL'ACQUA, METTI ACQUA PUBBLICA ECOLOGICA.
NO IL PEGGIO DEL PEGGIO DISEDUCATIVO ACQUISTO DI PLASTICA INUTILE.

INVECE DI FARE EDUCAZIONE AMBIENTALE E SPIEGARE A TURISTI DI PORTARE ECOLOGICO VETRO E UTILIZZARE FONTANELLE.

DISEDUCATIVE E IGNORANTI QUESTE DICHIARAZIONI.
ANCORA A COMPRARE PLASTICA PER DISSETARSI COMPRESI FTALATI NOCIVI.

GRILLO SVEGLIAAA

Anonimo ha detto...

GRILLO SVEGLIAAA

ecco bravi, scrivete mail a grillo a deputati e senatori che "sorbegliano" la giunta

Anonimo ha detto...

BISOGNA CHE QUALCUNO FACCIA SAPERE AI 5STELLE CHE COSI' NON VA...


la colpa degli ingorghi è dei pedoni, vanno bene i camion-bar che ti fanno pagare l'acqua il quadruplo del normale e non rilasciano scontrino, avanti così, autolesionismo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

PER GLI ASSESSORI : DIVIETO DI PARLARE E OBBLIGO DI LAVORARE

Anonimo ha detto...

vendetevi i monumenti e non rompeteci l'anima, non ne avete diritto, siete cittadini corrotti che vivono in una città da schifo

NON BERE TROPPA GRAPPA AL MATTINO

Anonimo ha detto...

E voi di Roma Fa Schifo avete invitato a votare il M5S!
Pensa quanto siete stupidi!

AHAHAHAHAHAHAHAHAH

Anonimo ha detto...

Ma sta gente che apre bocca e gli da fiato (la Muraro se intende de monnezza; ecco, pensasse a a quella invece di vaneggiare sui pedoni....

APPLAUSI !

Anonimo ha detto...

hanno le mail al comune e agli assessorati, scrivetegli !

Anonimo ha detto...

MELONI scommette sul 13

Gli illusi che credono nella legalità (L'associazione abitanti del centro storico, in questo specifico caso) hanno reagito con un comunicato:

"L'assessore Meloni sembra non essersi ancora bene immerso nella realtà romana e in quello che è il nodo del settore commercio: trasparenza amministrativa, decoro, legalità. Temi che nella vicenda camion-bar hanno un grande peso. La incontrollata quantità di somministrazione nel centro storico ha avuto il tempo di trasformarsi in un incubo: davvero l'offerta a dissetarsi non manca e di certo a più basso costo dei camion-bar. Senza contare la bevuta gratis ai 'nasoni'", spiega in una nota l'Aacs, Associazione abitanti centro di Roma.

"Forse avevano un significato tra la fine degli anni cinquanta e l'inizio dei sessanta - proseguono i cittadini - quando "qualcuno" diede l'insensato via libera all'immissione in aree di pregio ai camion bar senza considerazione per il rispetto dei luoghi. È grave ed inquietante non avere conoscenza di interventi realizzati su questa materia per il ripristino non solo del decoro, ma di legalità e trasparenza, atti che dovrebbero avere una continuità e non una rivisitazione ideologica. E questo per il rispetto dovuto a tutti quei cittadini che da anni si battono per affermare tali principi".


Quel QUALCUNO ha continuato a dare licenze per devastare la città, chissà perché....

Anonimo ha detto...

Il 67% dei voti costa. E l'onesta ta ta non ha valore di moneta corrente, quando chi ha portato i voti si presenta alla cassa.
Camioncini, gladiatori, ambulanti, impiegati comunali e paracomunali, cartellonisti ed affini ora si sono messi in fila. L'onesta ta ta è stata messa in cantina.

Anonimo ha detto...

Avete chiesto alla cittadinanza di votare per questa manica di incompetenti, onestamente non ve lo aspettavate? E ora ci toccheranno 5 anni di sciocchezze per poter poi permettere la grande restaurazione.

Anonimo ha detto...

Qualcosa mi dice che non dureranno tutto il mandato. Scommetterei uno stipendio su un maxi rimpasto entro i primi 30 mesi da sindaco della Raggi.

Anonimo ha detto...

Basta comunisti dell'Astaldi!
Il programma lo stiamo attuando!!
Mai più pedoni rallentatori di sviluppo nel centro....tuuuutti nei camionbar a dissetarsi altro che metro!!!

Anonimo ha detto...

Pure i carretti di bevande sarebbero mafia? Ma voi state male.
La chiameremo la mafiofobia. Imparate da un vero signore ad avere misura nel giudizio:
"...Andreotti che porge la sua mano bianchissima al Procuratore Caselli, suo implacabile accusatore, prima dell'inizio di quelle atrocissime udienze penali che lo vedevano imputato di concorso in associazione mafiosa. Una mostruosità che ha pesato come un macigno sulla coscienza degli italiani.
Ora, l'ironia di Andreotti non risiedeva nelle sue famose "battute", che tutti conoscono, e neppure nella sua "romanità", salace e strafottente, ma nel porsi, come esempio di educazione civile di fronte al suo carnefice e nel "riposizionarlo" in quel suo ruolo processuale, tutto sommato, "modesto" se messo a confronto con l'"imputato" Andreotti; del politico, quindi, più importante della storia d'Italia che ha conosciuto tutti i grandi della terra, parlando loro negli occhi e da vicino".

RAFFAELE DE DOMINICIS

Anonimo ha detto...

Il panino Lo chef servito dal bengalese vista Colosseo è mafia quanto i convenevoli tra Andreotti e capi di cosa nostra.

"Gli incontri, i baci e le strette di mano di Giulio Andreotti con veri o presunti mafiosi non sono e non possono costituire manifestazioni di "collaborazione alla malavita organizzata".
DI BEN ALTRE COLLABORAZIONI EVERSIVE DOVREBBERO RISPONDERE GLI IDEATORI DI CERTE ACCUSE, TANTO INFAMANTI QUANTO INFONDATE".

Tiè, piglia e porta a casa. E datevi una calmata con le accuse a vanvera.

Anonimo ha detto...

A raffaè ecciai raggione,
voi mette quel simpaticone di Andreotti e dei suoi allegrissimi Lima, Salvo e Ciancimino (come ce divertivamo a Porta a Porta, te ricordi?) con quel noioso de Caselli che non è nemmeno riuscito a suicidasse come Falcone e Borsellino?

La mafia non esiste, si sa, il probbblema è il traffico (di pedoni)

Anonimo ha detto...

MAMMAMIA IN CHE MANI CI SIAMO MESSI MA QUESTO DA DOVE ESCE FUORI?????

Anonimo ha detto...

E' bello che un assessore abbia tanto a cuore il destino del popolo Bangladesh. Per i romani si può invece aspettare.

Anonimo ha detto...

Come prima dichiarazione vale più di un programma di 1000 pagine.

Anonimo ha detto...

E questo è un imprenditore della new economy? Aridatece Sbardella!

Anonimo ha detto...

12:41
guarda che i bangla sono solo gli "operai" dell'organizzazione associativa di stampo... commerciale ben più lucrativa

Anonimo ha detto...

Giuro che quando avevo letto questa notizia avevo pensato che fosse Meloni sì, ma Giorgia

Anonimo ha detto...

Diamo per buono che sia una dichiarazione improvvida, dettata dall'ignoranza sulla materia. Va bene. Ma ci possiamo permettere un Assessore che non abbia le idee chiarissime su come affrontare uno delle questioni cruciali del suo mandato? Possiamo permetterci un dilettante allo sbaraglio che sarà tirato per la giacchetta da tutte le parti? E' pensabile "formare" una persona da zero al senso civico, alla conoscenza del territorio, alle intricatissime questioni romane? E anche che si possa formare, quanto si dovrà attendere che esca con una conoscenza piena dell'argomento? 2, 3, 4, anni? La risposta a tutte queste domande è NO. Per cui è meglio che l'Assessore si dimetta e torni ad argomenti a lui più congeniali.

Anonimo ha detto...

@6.24 la Meloni non ha detto niente di diverso da quello che succede normalmente negli ultimi tempi quando si è alla guida. Vedere i pedoni passare con il rosso è diventata abitudine. Così come automobilisti che da sempre non rispettano le strisce pedonali e ci sfrecciano sopra. Le regole a Roma provocano allergia. Poi se vogliamo vederla in altra maniera va bene...

Anonimo ha detto...

@11.45 tanto se c'erano gli altri era la stessa cosa e si facevano gli stessi discorsi. Roma è ingovernabile per problemi che vengono dalla base. Va sempre bene quello che ti fa fare quello che ti pare.

Anonimo ha detto...

Anonimo 1:17 PM
Solo un idiota che non ha idea di quanto siano scoperti i nervi di una buona parte della cittadinanza Romana, può fare una dichiarazione del genere senza aspettare che si sollevi poi un movimento di indignazione. Ergo, Meloni ha parlato con cognizione di causa mandando un messaggio a chi doveva capire. Evidentemene, il messaggio, era più importante di qualunque sensbilità della cittadinanza su certi argomenti.

Tramvinicyus ha detto...

A me me fa 'na pena.... poraccio manco riesce a parlà...spara 'na bojata sull'artra...se è questo un tipo di persona "dinamica" che 5 stelle vuole presentare...due sono le cose...o tra poco sarà la sua fine o tra poco sarà la fine del movimento...

Anonimo ha detto...

se questi sono gli attuali amministratori della cità siamo messi male. l'impressione è che sia gente davvero incompetente che non sa di cosa parla e non è l'unico assessore in questa condizione

Anonimo ha detto...

Anonimo 1:43. Amico mio, la mia grande paura invece è che 'sto demente sappia perfettamente di cosa parla!!!!

Anonimo ha detto...

1:21
lapsus freudiano?

Quella scienziata che imputa il traffico ai pedoni chiamansi Assessore (sic) MURARO e vole pure l'arretrati (glieli pagheranno con le tasse tue) del contenzioso sul brevetto " come lanciare la monnezza dal finestrino senza intralciare il traffico a piedi"

Meloni è quest'altro IL Meloni non La, che è mooolto preparato, onesto e come tutti i pentastellati non mangia, però cià sete.

Anonimo ha detto...

Anche la mafia è utile!!!! Provaci tu a cercare qualche grammo di coca colombiana buona: potresti morire di sete, ehmmmm di astinenza, nella ricerca (ahò, 'sti spacciatori non li trovi mai quando servono) invece la mafia te la fa trovare dappertutto. E tutto sommato costa meno di una bottiglietta d'acqua dei 13ine

Anonimo ha detto...

Roma in mano a un gruppo politico incompetente, incapace e arrogante.


Non direi, perchè a spartirsi le nomine tra amici, parenti e portaborse (stano a quel che dice la stampa cattiva e maligna) sembrano invece piuttosto abili. Par carità, tutto legittimo, ma queste sono le cose che occupano le lorot este, non come mettere in ordine la città

Anonimo ha detto...

in effetti non vanno eliminati ma ricollocati come in tutte le città del mondo.
Normale avere all'inizio e alla fine di via condotti due caldarrostai ?

Anonimo ha detto...

ha ragione chi dice di controllare le licenze.
Però già che ci siamo, controlliamo anche i nomi dietro le società cui sono intestati i supermarket del centro di Roma, da Testaccio a Prati e tutti i negozietti aperti h24, e i nomi dietro le società cui sono intestati i ristorani, da Monti a Trastevere. Perchè il centro di Roma non si sa in mano a chi sta, anzi forse si intuisce. Ma perchè non pubblicarli sul sito del comune ? E il primo municpio che fa, dorme ?

Anonimo ha detto...

Normale avere all'inizio e alla fine di via condotti due caldarrostai ?

Con 1 singola caldarrosta che costa 3 euro ?
Ed è normale che i ristoranti ormai diano solo scontrini non fiscali ?
E che inc erte pizzerie del centro, affollatissime, il conto te lo diano su un pezzo di carta ? EVASIONE FISCALE TOTALE, NON SOLO DEI BANCARELLAI VARI

Criss ha detto...

E' semplicemente successo (come accadde a Marino) che una volta messo piede in Campidoglio sono stati messi alle corde dai vari papponi che ivi abitano, con il classico ricatto: "le cose qui funzionano così, se ci ostacolerete vi facciamo fuori". Ed ecco che anche i 5stelle devono ridimensionarsi.

Anonimo ha detto...

che luridi buffoni...l'assessore grullino è talmente cosciente della enormità che dice che non riesce neppure ad articolare le parole. la vergogna è talmente incipiente che nun gliela fa manco a parlà...allora mettetece la Tavernicola, ahoooo'! sentirai li strilli e finalmente la chiarezza:
nun ce cacate er cazzo i tredicine l'hanno mannati via i delinquenti der piddì e quinni mo li facemo tornà, li mortacci vostra! ahoò

Mario Leone ha detto...

Cara Roma Fa schifo, ma davvero credete che i 5S siano stati eletti per "debellare il malaffare", eravate assenti quando ha scuola hanno spiegato Il Gattopardo? Ti aspetti di meglio da questa amministrazione? Ingenui

Anonimo ha detto...

viva nerone

Anonimo ha detto...

I 5 Stelle stanno cadendo sulla loro stessa ideologia: la ggente è buona, la ka$ta è cattiva. Quindi non si può dire nulla ai camion bar, ai dipendenti del comune e delle partecipate che si girano i pollici, ai passeggeri degli autobus che non pagano il biglietto, agli automobilisti che parcheggiano in doppia fila ecc, perché sono tutti ggente, quindi buoni. Non ci voleva molto per capirlo. Per mia fortuna sono andato via da Roma qualche anno fa perché ho capito che era irrecuperabile. Ora vedo le cose con un certo distacco... anche se so che comunque con le mie tasse devo continuare a mantenerne gli sprechi.

Alessandro Fabiani ha detto...

Bisogna aspettare i fatti prima di giudica. Per il momento a fatti stanno andando avanti, io sono contro i M5S ma, sicuramente per giudicare servono almeno 6 mesi non meno. Poi giudicheremo.

Anonimo ha detto...

@Alessandro Fabiano

Assolutamente d'accordo. Però qui si stanno commentando delle parole che sono state almeno improvvide e inopportune.

Anonimo ha detto...

Con il PD al Comune ed i suoi assessori lottizzati, esattamente come quelli grillini, sarebbe successa la stessa cosa.
L'assessore giachettiano avrebbe usato magari altri termini. Tipo l'indissolubilità dei camioncini con la narrazione del Colosseo e dei Fori, magari scomodando qualche cattedratico di storia romana piazzato dal PD in una baronia universitaria.
Vi ricordate che Giachetti fece fuori la Naim con pretesti ridicoli?
Ora se il PD è il PD senza L, M5S che cosa è? M con magna magna?

Anonimo ha detto...

Avete pure invitato a votare Raggi!
Da 1 a 100, quanto vi sentite idioti?

Anonimo ha detto...

Solo parole improvvide ?
Vedere nuovo post con la "tempestiva" risposta della POVERA famiglia.

Un Paese orrendo, pieno di persone orrende.

A proposito di Polidicituttuquali caro 5.24 un certo MARINO era riuscito miracolosamente a farli sloggiare !

Anonimo ha detto...

La forza della mafia risiede purtroppo nell'ambiguità, nel mascherarsi da male minore.
A volte vi contribuisce anche la parziale buonafede di alcuni che, per quieto vivere scendono a patti col sistema delinquenziale servizi segreti - eni - finmeccanica - informazione, pensando comunque di poter fare del bene.
Ciò non è possibile.
Nelle istituzioni come nei media c'è gente che che fa tre cose buone per avere il potere di farne una cattivissima, conquistando il controllo di parte del sistema, e bloccandone la bonifica quando le cose tracimano a danno della vera radice del crimine.

Anonimo ha detto...

Tutto è in mano alla mafia, ma tutto è stato normalizzato in una specie di pastone economia - globalizzazione - intelligence.
Chiedetevi come mai quasi tutti i sistemi di allamre sono stati computerizzati, considerando le fragilità che presenta qualunque apparato informatico.
Il motivo è che se vogliono entrare a casa vostra, e invece di un allarme del vecchio tipo (attenzione, montato da un tecnico onesto, ossia dall'araba fenice) c'è Verisure, è sufficiente che uno dei barboni della rete mafio-imprenditoriale telefoni a un complice collocato a lavorare al sistema remoto
L'allarme verrà sganciato, e in caso di rimostranze vi diranno che siete voi ad aver commesso qualche errore di innesco.
"Mica saranno tutti così disonesti". Pressoché tutti, a richiesta, perché la commistione micro-macro economia e mafia fa sì che ormai si consenta di trovare lavoro solo chi è colluso con la grande macchina dell'orrore.
Quello che viene chiamato "massoneria", ma che in realtà è questa porcheria, e che si può sconfiggere solo con fermezza, chiarezza e intransigenza.
Quanto alle lamentele, giuste, sui messaggi e gli intenti della nostra stampa, di cui neppure ancora avete sfiorato le ignominie, vi consiglio il libro di Andrea Greco e Giuseppe Oddo, Lo stato parallelo, dove troverete i gentili trascorsi di tante nostre penne d'onore.

Anonimo ha detto...

E mi raccomando, niente verisure, è un'altra associazione a delinquere, provata e verificata.

Mareciallo Angiolo Pellegrini, al fianco di Falcone, scrive: "In un modo o nell'altro ce l'hanno fatta pagare a tutti".
E' proprio così.

Anonimo ha detto...

Secondo me lo ha fatto per dispetto a Tonelli!
Cmq mi sembra intenzionato a toglierli, sta solo studiando soluzioni alternative.. Quanto la fate lunga!

Anonimo ha detto...

Il messaggero è del PD quindi non ha senso leggerlo ma presumo abbiamo a decontestualizzato. Una cosa non capisco: ma perché i pedoni dovrebbero essere esonerati dal rispettare il codice della strada, in una metropoli per giunta?

Anonimo ha detto...

Le prime quattro risposte se le scrive Tonelli stesso ;)

Anonimo ha detto...

@ anonimo 5:57
E no.
Marino ha fatto allontanare i camioncini solo negli ultimi giorni della sua sindacatura.
Un provvedimento a costo zero dal bunker della cancelleria. Così sono buoni tutti.
Perchè, invece, non ha fatto coincidere il prolungamento della pedonalizzazione dei Fori, già applicata da Alemanno, con l'eliminazione dei camioncini?

Anonimo ha detto...

Il messaggero è del PD

Anonimo 10.10, ma dai........

Anonimo ha detto...

No? ;)
Messaggero = Caltagirone = affarismo = PD

Anonimo ha detto...

Se Marino si salvava di certo non contava un cazzo e aveva mani e piedi legati a stare dentro quel partito! Come dimostrato dai fatti.

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE Stiamo parlando di tavoli di confronto, non di qualche decisione presa! Questo blog mette sempre tanto fumo negli occhi.
E inoltre Roma ha bisogno di idee e non di decisioni per partito preso!

Anonimo ha detto...

Raggi rimodula subito la squadra perché con questi assessori vedo la tua Sindacatura molto corta

Anonimo ha detto...

sono d'accordo con anonimo sopra, rimodula subito la squadra compreso l'amichetto frongia altrimenti andrai a casa.

Anonimo ha detto...

condivido l'analisi dell'anononimo 14 lug h 9,12 PM, per cui Meloni oltraggia lo spirito del M5S, forte dell'appoggio dei consiglieri che già chiamo "ex 5 stelle" (chi vivrà vedrà).
Cari sostenitori autentici del M5S siamo già nella merda e per uscirne Dio solo sa come fare.
Svegliamoci e facciamo capire a chi di dovere che così non va.
Stavolta RFS ha colto nel segno, ma non rassegnamoci al destino che sembra incombere sull'unica speranza di cambiamento e di riscossa su malaffare dei poteri consolidati non solo a Roma.
E' ormai chiaro che la disfatta annunciata dell'amministrazione a 5 stelle a Roma ricadrà pesantemente sul movimento nazionale, ergo addio alla speranza di governare il paese!
L'estromissione della Lombardi dal controllo dell'amministrazione romana è un fatto gravissimo emblematico della arroganza della parte M5S carrierista e faccendiera senz'anima , che vince sullo spirito rivoluzionario che è all'origine del movimento e del pensiero a 5Stelle. Diamoci da fare e chiediamo a gran voce che Grillo faccia il suo mestiere di garante del movimento, prima che sia tardi.
DAD

Anonimo ha detto...

http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/roma_meloni_abusivismo-1859611.html

Lanzo ha detto...

Mah, quello che trovo incredibile e' che molti commentatori prendano sottogamba il fenomeno Tredicine. Potrei io vendere le castagne a via del Corso ad un euro e se ci provo che mi succederebbe ?
Potrei aprire un furgone che fa cibo decente al colosseo od altrove, e se lo faccio che mi succederebbe ? Tutte cose controllate dal clan Tredicine.
Girala come la voi gira' - ma e' un sistema mafioso e criminale. Dovrebbero sbatterli tutti in galera e sequestrargli i beni.

Anonimo ha detto...

Che poi chi si lamenta che siano solo proposte e non fatti dimentica che uno dei grandi problemi italici è proprio il fatto che si protesta a decisioni già prese e definitive.

ShareThis