Vi sembrerà incredibile ma la vicenda rifiuti ce la spiega meglio di tutti Matteo Orfini

27 luglio 2016

Come sapete il blitz della assessora Paola Muraro in Ama a noi è piaciuto. Non siamo d'accordo con chi vede uno scontro, noi l'abbiamo vissuto invece più come un confronto tra gente - per una volta - competente. Due ore di alto livello, da ascoltare con piacere, anche per scoprire che la narrazione di un Fortini messo al muro da una Muraro arrembante non risponde al vero: l'incontro è finito in pareggio, basta seguirlo. Ma con contenuti, ripetiamolo, elevanti e interessanti per il cittadino che stava a sentire (cittadino, non tifoso politico come tanti che hanno affollato il live Facebook). Abbiamo pensato agli anni di Alemanno e abbiamo pensato a questo incontro fatto, mutatis mutandis, tra Fabio De Lillo (l'assessore all'ambiente era lui) e Franco Panzironi (il capo di Ama era lui). E abbiamo soppesato la differenza. Ma al di là della forma, che, ribadiamo, ci è piaciuta (al netto del fatto che la diretta è stata proiettata sul profilo Facebook di un partito privato e non di una pagina pubblica, cosa grave), c'è la sostanza. E la sostanza l'abbiamo capita il giorno successivo, con Manlio Cerroni (che è uno dei motivi per cui la città sta messa come sta messa) a esultare per essere tornato centrale nelle strategie della città. Una chiave di lettura chiara di quanto sta succedendo l'abbiamo trovata - incredibile, no? - in uno scritto di Orfini che in raro momento di lucidità ci spiega la faccenda in maniera così trasparente che abbiamo deciso semplicemente di copincollare il suo racconto. Seguirà un'altro testo, questa volta di Sergio Rizzo oggi sul Corriere della Sera. Per finire le nostre conclusioni con delle domande a Orfini. E così abbiamo detto la nostra, immodestamente, pure sulla querelle rifiuti.

***

Ora vi racconto una storia.
A Roma c'è l'emergenza rifiuti. Non è la prima volta. Le ragioni sono molte, ma in questo caso il problema è chiaro e non è nuovo. I camion dell'Ama arrivano al Tmb di Malagrotta, impianto di Colari (cioè Cerroni) e restano fuori. Perché non vengono fatti entrare? Sono troppi per essere trattati adeguatamente, direte voi.

E invece non è così. La ragione è che la società adduce difficoltà logistiche. Così i camion restano lì, saltano i turni e nella città si accumulano rifiuti. Non è la prima volta che accade, come dicevo. In questi casi l'amministrazione chiede alla prefettura di intervenire per far smaltire senza intoppi "logistici" i rifiuti, intervenendo su chi gestisce l'impianto (Colari).

L'amministrazione Raggi fa una scelta diversa. Il neo assessore Muraro si presenta come un'invasata all'Ama e in diretta streaming chiede ai vertici dell'azienda di risolvere attivando il tritovagliatore di Rocca Cencia.Si potrebbe far notare che il movimento 5 stelle ha fino a ieri fatto battaglie durissime contro la gestione del ciclo dei rifiuti a Rocca Cencia, ma per un momento lasciamo stare la polemica.

Il fatto grave è che il tritovagliatore costa, non risolve perché comunque i rifiuti andranno poi portati in un Tmb. E non si capisce perché un assessore invece di chiedere che la prefettura estenda gli orari previsti per il conferimento dei rifiuti così da superare gli intoppi logistici, si inventa una soluzione non conveniente e impone all'Ama di metterla in pratica.

Vi do qualche indizio.

Primo indizio: Il tritovagliatore è di proprietà di Colari (anche se ceduto in affitto). Come il Tmb di Malagrotta. Se il Tmb di Colari rallenta, il tritovagliatore di Colari risolve. E i cittadini pagano.

Secondo indizio: Colari (cioè Cerroni) è la società con cui la allora non ancora nominata neo assessore e Vignaroli - deputato grillino - si incontrarono in segreto (altro che streaming).
Convocando a quell'incontro i vertici Ama, senza alcun titolo per farlo. Con l'aggravante che Vignaroli è vice presidente di una commissione parlamentare d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti e quindi dovrebbe tenersi mille miglia lontano da riunioni operative con i soggetti su cui dovrebbe vigilare.

Ora forse abbiamo capito meglio le ragioni di quell'incontro e il quadro che emerge è ancora più allarmante.
Onestamente ho dei dubbi che il comportamento dell'assessore sia corretto. L'obiezione dei vertici Ama che per affidare a quello specifico impianto il trattamento dei rifiuti servirebbe una gara mi pare abbastanza sensata.
Ma la cosa che davvero fa impressione è questa commistione impropria tra interessi privati, amministrazione e parlamentari grillini.È tutto molto poco chiaro e per niente trasparente.

Non so quanto Virginia Raggi sia consapevole di quello che fanno i suoi collaboratori. Su questi temi non ha speso una parola. Oggi si è solo limitata a rivendicare l'assunzione delle maestre come primo risultato della sua amministrazione, ignorando che quel risultato è dovuto a un atto del governo a cui i grillini si sono opposti in parlamento. Fossi in lei lascerei stare la cattiva propaganda e cotrollerei meglio come i suoi assessori gestiscono i dossier più delicati. Perché stanno accadendo cose davvero inquietanti.
MATTEO ORFINI

***

Rifiuti, la consulente Muraro e il suo smemorato «videoblitz» contro l’Ama

Ha incolpato il presidente Daniele Fortini in diretta streaming e a sua insaputa, della sporcizia in città. Ma lei ha lavorato 12 anni per la stessa azienda con responsabilità elevatissime: era infatti il vero dominus degli impianti

Una cosa va riconosciuta a Paola Muraro: la rapidità con cui si è adeguata al linguaggio del nuovo potere cittadino. Semplicemente magistrale il blitz su facebook con visibilio dei meet-up grillini, per inchiodare il presidente dell’Azienda municipale ambiente Daniele Fortini incolpandolo, a sua insaputa in diretta streaming, della sporcizia in città. Una cannonata sulla Croce rossa.

In tutto questo, però, c’è una cosa che non capiamo: come ha fatto l’assessora all’Ambiente ad accorgersi di tutto questo solo ora. La Paola Muraro che oggi accusa l’Ama di non saper fare il proprio lavoro, non è forse la stessa Paola Muraro che per 12 (dodici) anni è stata a libro paga dell’Ama stessa? E non con un incarico qualsiasi: pur essendo un consulente esterno, era infatti il vero dominus degli impianti. In tutto e per tutto assimilabile a un dirigente interno con responsabilità elevatissime.

Un fatto piuttosto singolare, considerando che non esiste altra azienda dove una funzione del genere sia affidata a un esterno. Di più: lo stesso consulente da oltre un decennio. Durante il quale non si può sostenere che la pulizia della capitale sia andata straordinariamente migliorando. Chissà se la pensava così anche Alessandro Filippi, che aveva rilevato alla direzione generale dell’Ama quel Giovanni Fiscon che era stato coinvolto nell’inchiesta di Mafia capitale. Sappiamo però di sicuro che Filippi aveva nominato un altro consulente di propria fiducia e si stava apprestando ad affidare il compito di sovrintendere gli impianti a un interno.

E il contratto di Paola Muraro, in scadenza a giugno 2016, non era stato rinnovato. Dopo dodici anni, con Fortini presidente l’attuale assessora che lunedì l’ha messo alla berlina aveva perso l’incarico. Questo è un fatto. Fortini uscirà di scena il 4 agosto. E Filippi non c’è più da mesi, quando è stato fatto fuori grazie alle pressioni della destra. La sua colpa? Aver licenziato 41 assunti di Parentopoli. Paola Muraro invece è tornata in campo, e molto più potente di prima. Se poi sono vere le cose udite in quella diretta streaming, tornerà in auge con i suoi impianti anche il novantenne Manlio Cerroni, che per mezzo secolo ha gestito la spazzatura romana e adesso è in lite con il Comune.

Ora aspettiamo di conoscere la strategia della giunta Raggi per risolvere il problema dei rifiuti, anche se non scorgiamo all’orizzonte il minimo segnale. Per la serie «il nuovo che avanza», a dispetto delle dichiarazioni, non mancherebbe che la riapertura della discarica di Malagrotta, chiusa da Ignazio Marino. In diretta streaming, naturalmente.
SERGIO RIZZO

***

Fermo restando che consideriamo l'articolo di Sergio Rizzo un po' troppo complottista (diremmo un po' troppo grillino, se non fosse paradossale) sebbene molto interessante anche perché permettere di introdurre la importantissima figura di Filippi, torniamo su Orfini.

Caro Orfini, visto che - come tu perfettamente tratteggi e dici tra le righe - a Roma per 40 anni si sono gestiti i rifiuti in maniera criminale e solo e soltanto Ignazio Marino si è opposto a questa pratica, come mail il partito di cui sei presidente invece di tutelare, spalleggiare, difendere contro ogni attacco e a qualsiasi prezzo Marino, lo ha ostacolato fin dal primo minuto? Si sapeva perfettamente che Marino doveva essere sacrificato perché stava pestando i piedi (forse troppi tutti assieme) a chi aveva ridotto una capitale europea ad una caricatura di se stessa. E allora perché sorprendersi oggi? Avete cacciato con metodi spicci e accampando scuse ridicole (bottiglie di vino, Fiat Panda in divieto, vacanze estive troppo lunghe...) l'unico sindaco che nella storia aveva provato a disarticolare le camorre che si sono spolpate e si stanno spolpando questa città quando sapevate alla perfezione che l'esperimento di Marino, con tutti i suoi difetti, una volta interrotto avrebbe portato ad una restaurazione come sta avvenendo - non solo nei rifiuti - oggi. E dunque siete stati voi i primi ispiratori di questa restaurazione, perché allora fare oggi le anime belle?

Se poi la situazione oggi è così grave come tu la descrivi in maniera assolutamente convincente e verosimile, come mai l'opposizione PD in Aula Giulio Cesare non apre bocca. In quale località di villeggiatura si sta abbronzando la vostra capogruppo in Consiglio Comunale la quale dal primo giorno della passata consiliatura non ha fatto altro che sabotare il sindaco Marino? Se il M5S, per un motivo o per un altro, sta riconsegnando la città al racket che l'ha massacrata per decenni e se lo sta facendo con pratiche inaudite (le ultime danno perfino un Vignaroli come probabile capo di Ama!), perché i vostri consiglieri non sono in piazza? A parti inverse i grillini quello avrebbero fatto! Perché l'unica forma di protesta è il post Facebook che abbiamo copincollato qui sopra?

Concludiamo con una postilla. In tutta questa vicenda i geni dei sindacati e lo strabismo degli osservatori a tutti i livelli sta cogliendo l'ennesimo risultato assurdo: le colpe dei disagi che Ama somministra alla città sembrano essere di tutti: politici, dirigenti, amministratori, presidenti, gestori privati di impianti. Perfino della cattiva sorte. Di tutto fuorché di una massa di dipendenti svogliati, non controllati, improduttivi al massimo e in troppo elevata percentuale desiderosi più di trovare il modo di sfangare la giornata piuttosto che onorare con orgoglio i colori dell'azienda che gli permette di vivere con dignità. Ci sarebbero così tanti giovani vogliosi di lavorare e di sacrificarsi per davvero là fuori...

116 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

O'pupo si e svegliato

p.s con 20 anni in ritardo

Anonimo ha detto...

Orfini si "dimentica" d dire due cose..

1. Il piano di Marino prevedeva la chiusura di malagrotta, un periodo di emergenza (non si poteva aspettare a chiudere la discarica per via della procedura di infrazione europea) gestito ANCHE tramite gli impianti riconducibili a Cerroni, e una serie di bandi e gare che permettessero di chiudere finalmente il ciclo dei rifiuti, probabilmente tagliando fuori COLARI per sempre.
Dopo la chiusura di malagrotta, quando è stato il momento dei bandi e delle gare, al PD si sono accorti che Marino era troppo onesto per i loro gusti e lo hanno fatto cadere.
Chi è che fino ad oggi si è comportato da amico di Cerroni, il PD o i 5 stelle?

2. L'emergenza si gestisce a termini di legge, non spetta ad AMA fare le barricate contro Cerroni. Fortini non può rifiutarsi di usare gli impianti di Cerroni se sono legalmente autorizzati... sarebbe nel caso una decisione POLITICA.
Se l'AMA decide di lasciare i rifiuti in strada e gli impianti in sofferenza e senza manutenzione da 8 mesi, piuttosto che rivolgersi a Cerroni prende una decisione che non le spetta, sabota di fatto la raccolta dei rifiuti e peggiora la situazione di emergenza sanitaria.
Sentire Fortini che dice "Mi incateno piuttosto che portare i rifiuti a Cerroni" è da brividi, il suo lavoro è tenere la città pulita e gli impianti in condizioni accettabili, non altro.

Anonimo ha detto...

Vediamo se ho capito bene: la nuova assessora -dopo anni di consulenze discutibili con AMA- sta facendo rientrare in gioco Cerroni e i suoi metodi e voi additate come responsabili tre persone: Orfini che si è svegliato tardi, Rizzo che scrive in modo "complottista" e la capogruppo al Comune. Aggiungendo un pizzico di anti-sindacalismo.
Gli altri ovviamente sono tutte anime candide compresi quelli che organizzano le riunioni clandestine.
Un minimo di obiettività credo sarebbe doveroso.

P.s. solo per sapere: il pezzo di Rizzo dice la verità? Visto che la risposta è SI quale sarebbe il complottismo?

Anonimo ha detto...

DA SCOLPIRE SUI LIBRI DI STORIA E MANDARE A MEMORIA:
"Dopo la chiusura di malagrotta, quando è stato il momento dei bandi e delle gare, al PD si sono accorti che Marino era troppo onesto per i loro gusti e lo hanno fatto cadere."...(COMPRESI I 5S EH!)


Ma se per tenere pulita ("pulita, oddio, 'na parola grossa...) Roma bisogna sottostare al solito ricatto mafioso, anch'io sto con Fortini. Anzi MITICO!

Anonimo ha detto...

E ABBASTA!!!!!


Oggi è (di nuovo) M E R C O L E D I'

E ROMA sarà na 'sciccheria !

Anonimo ha detto...

Vi è piaciuta quella piazzata ad uso e consumo dei lobotomizzati grillini?
Una piazzata con la quale la Muraro, consulente d'oro di AMA per anni, si vuole lavare la coscienza e darsi un alone di competenza che non ha.
Con gli scemotti funziona, evidentemente.
Per il resto, avete invitato a votare il M5S e non passa giorno in cui non vi pentiate della vostra scelta.
La vostra pochezza intellettuale ha dell'incredibile.

Anonimo ha detto...

quanto piace ai politicanti parlare di società, proprietà, accordi vari... Ma risolvere i problemi mai ? Roma è sporca perchè AMA non pulisce. Tutto qui. Porti i rifiuti dove vuole ma pulisca. le strade sono lerce perchè non lavate, Colari e Cerroni e non so chi altro non c'entrano niente. La società e i suoi dipendenti (o meglio chi li organizza) all'estero non batterebbero chiodo. La società lavora male, è evidente a chiunque giri per le vie

Anonimo ha detto...

Sergio Rizzo paragona l'AMA alla Croce Rossa. Ma scherziamo ?

Anonimo ha detto...

Raggi-Muraro-Cerroni : Le mani sulla citta' peggio della Roma della Prima Repubblica Manca solo che rinomino Panzironi a capo dell'AMA. RAGGI FAI SCHIFO come la mondezza che grazie a te (e chi ti ha votato) ci troviamo fin sopra ai palazzi.

Anonimo ha detto...

se per tenere pulita ("pulita, oddio, 'na parola grossa...) Roma bisogna sottostare al solito ricatto mafioso, anch'io sto con Fortini.


Infatti Roma è zozza, proprio zozza. Se stai con Fortini tanti auguri

Anonimo ha detto...

Una piazzata con la quale la Muraro, consulente d'oro di AMA per anni, si vuole lavare la coscienza e darsi un alone di competenza che non ha.


Condivido. Ma l'AMA merita questo e altro !!! E dovrebbero farlo pure all'ATAC, altro coarrozzone che sopportiamo da decennni e decenni.

Anonimo ha detto...

Oggi è (di nuovo) M E R C O L E D I'
E ROMA sarà na 'sciccheria !


ah ah, grande ! e giovedì gnocchi

Anonimo ha detto...

RAGGI FAI SCHIFO come la mondezza che grazie a te (e chi ti ha votato) ci troviamo fin sopra ai palazzi.


Premesso che NON l'ho votata, se pensi che Roma sia sporca per colpa della Raggi hai dei seri problemi di coordinamento spazio-temporale

Anonimo ha detto...

sergio Rizzo pensa ai contratti della Muraro, Orfini si fa tutta una serie di scenari ignorando il povero Marino... Ma Roma è sporca lercia e l'AMA è l'azienda che dovrebbe pulirla. Quindi altro che andare a fare piazzate : va revocato l'incarico ! E vediamo se AMA senza l'appalto a Roma riesce a campare sul libero mercato. Le municipalizzate sono pesi morti, chi li difende perde tempo e, putroppo, soldi. I soldi dei cittadini.

Anonimo ha detto...

Bravo Tonelli, a bastonare Orfini e Rizzo. La Muraro è quello che è, ma chi l'ha preceduta ha fatto il guaio e ha cacciato Marino. Ora paghino !

Anonimo ha detto...

le colpe dei disagi che Ama somministra alla città sembrano essere di tutti: politici, dirigenti, amministratori, presidenti, gestori privati di impianti. Perfino della cattiva sorte. Di tutto fuorché di una massa di dipendenti svogliati, non controllati, improduttivi al massimo e in troppo elevata percentuale desiderosi più di trovare il modo di sfangare la giornata piuttosto che onorare con orgoglio i colori dell'azienda che gli permette di vivere con dignità


GRANDIOSO TONELLI ! Proprio così, salvo dei poveri martiri che sono le eccezioni, per il resto la regola è quella : "svogliati, non controllati, improduttivi al massimo".

Anonimo ha detto...

12:19
Fortini e Marino persone oneste e capaci. Ribadisco, IO STO CON LORO !

E' questa fogna di città che è impossibile da governare:

- mafiosi e corrotti ai vertici da anni. E la monnezza, ormai lo sanno anche i bambini, è il primo AFFARE per lucrosità, dove sguazza la camorra, più della droga.
- politici di basso livello umano e professionale seppur a volte onesti poco possono per ostacolare queste organizzazioni criminali con a disposizione i più agguerriti avvocati
- salvo ormai rare eccezioni,
cittadini zozzi e vigliacchi,
come i netturbini furbi e parassiti.
Civilissimi (i primi) ed efficientissimi ( i secondi) solo se fiutano
LA MULTA (i primi)
Il LICENZIAMENTO ( i secondi)

Sic et simpliciter

Anonimo ha detto...

ma ragazzi dimoci una svegliata : viviamo e paghiamo le tasse qui. Adesso va bene discutere dei retroscena, ma non dimentichiamo la scenza. E la scena ce l'abbiamo tutti i giorni davanti. Pure se ci fossero 50 impianti Roma sarebbe sporca. Questa gente non lavora, non ha voglia di lavorare, lavora male, sporcano più di quanto puliscono. Una azienda organizzata in questo modo ma dove va, cosa vuol, cosa pretende ? dovrebbero solo stare zitti, anche quanto (e capita) non hanno tutti i torti. Sono stipendiati per pulire la città e da anni la città sta diventando una latrina. Liberiamocene prima che sia troppo tardi

Anonimo ha detto...

la normativa europea dice che is ervizi pubblici vanno affidati con gara : vinca il migliore. Invece noi continuiamo ad affidarci, senza gare, ad atac, Ama e compagnia cantando. Per il loro bene e il nostro danno. Siamo proprio autolesionisti !

Anonimo ha detto...

Fortini e Marino persone oneste e capaci. Ribadisco, IO STO CON LORO !


onesti sicuro. Ma se a te chi dirige l'Ama (e non il capo, tutta la squadra) sembra capace... Io non lo so davvero. Ha ragione Tonelli : ci sono i corrotti ma c'é soprattutto una massa di incapaci e svogliati e fannulloni che non solo campa sulle nostre spalle (gli paghiamo lo stipendio dal primo all'ultimo con le nostre tasse) ma alla fine ci fa pure vivere nella monnezza. Cornuti e mazziati !

Anonimo ha detto...

come i netturbini furbi e parassiti. Civilissimi (i primi) ed efficientissimi ( i secondi) solo se fiutano LA MULTA (i primi) Il LICENZIAMENTO ( i secondi)

Bravo ma chi le fa le multe ? altri come loro ? ma quando mai...
E i licenziamenti ? Quale dirigente ha le carte in regola per licenziare un dipendente furbo e parassita come lui ? O quale politico ?
Va chiusa tutta la baracca, NON si può risanare ormai.

Riccardo_C ha detto...

E perché Orfini non ce l'aveva spiegata prima questa situazione?????
Solo ora si sono tutti risvegliati dal letargo??
Dove era la trasparenza del PD e del vecchio sindaco??????
Perché se il PD sapeva ha lasciato che la situazione arrivasse fino a questo punto?
Roma faschifo fai sempre più schifo quando dai voce a chi è colpevole facendolo passare per una "persona lucida"
Ora la situazione i cittadini l'hanno capita e bisogna solo ringraziare questa nuova amministrazione, altro che Orfini!
Questo sito è diventato di uno squallore che più squallore non si può.

Anonimo ha detto...

La Paola Muraro che oggi accusa l’Ama di non saper fare il proprio lavoro, non è forse la stessa Paola Muraro che per 12 (dodici) anni è stata a libro paga dell’Ama stessa? E non con un incarico qualsiasi: pur essendo un consulente esterno, era infatti il vero dominus degli impianti. In tutto e per tutto assimilabile a un dirigente interno con responsabilità elevatissime. Un fatto piuttosto singolare, considerando che non esiste altra azienda dove una funzione del genere sia affidata a un esterno.

appunto...e ancora stiamo a perdere tempoe denaro con AMA ! Come se una squadra che ogni anno retrocede si tenesse a ogni costo i giocatori meno capaci

Anonimo ha detto...

Fortini è sicuramente onesto e capace. Ma con lui il servizio è migliorato ? certe storture (e strutture) non sono più correggibili perchè incistate da anni e anni di parassitismo

Anonimo ha detto...

la piazzata a Fortini non mi è piaciuta. ma lui - che è professionista corretto - non può essere un alibi per tenersi tutta quella massa di soggetti e gruppi che hanno ridotto così la nostra città

Anonimo ha detto...

voi che chiedete (secondo me giustamente) di abbadonare queste mastodontiche ed inefficienti aziendone pubbliche, domandatevi se può essere l'attuale giunta - veterostatalista - a farlo... e datevi la risposta... Anzi no ve la do io : paga pantalone, il contribuente.

Anonimo ha detto...

Roma faschifo fai sempre più schifo quando dai voce a chi è colpevole facendolo passare per una "persona lucida"
Ora la situazione i cittadini l'hanno capita e bisogna solo ringraziare questa nuova amministrazione, altro che Orfini!


ringraziare di che scusa ? ma di che ?
e poi RFS ha indicato nella postilla i veri responsabili, ma l'attuale giunta, che va a braccetto coi sindacati, non porrà alcun rimedio al vero male. L'impunità di chi ruba lo stipendio e ci viene pure a fare la lezioncina.

Anonimo ha detto...

Scopro in questi giorni che c'è un problema con le discariche, con i camion che non possono entrare, con la logistica e con i gestori degli impianti. Sinceramente non posso verificare e mi tocca fidarmi di quello che scrivono i giornali o dicono i politici. Quello che però riesco a vedere tutti i giorni è una massa di dipendenti pubblici, leggasi netturbini, che passa le giornate a non fare un cazzo, ad ascoltare musica, a fumare, a chiacchierare, e a smanettare col cellulare, in maniera del tutto plateale e sfacciata. In quei pochi istanti di lucidità in cui lavorano lo fanno con poca professionalità e impegno, mischiando i rifiuti, gettando per terra la spazzatura mentre svuotano i cassonetti, spazzando alla bell'e meglio con la ramazza, e via discorrendo. Gli intrighi di palazzo descritti in questo articolo, cercando di tirare in mezzo l'imprenditore privato, saranno pure un'emergenza recente, ma i guai strutturali che si ripetono da decenni sono altra cosa. Le strade sporche non sono certo colpa di Cerroni o chi per lui. Mi pare tanto tutta una storiella messa in piedi per difendere i dipendenti pubblici.

Anonimo ha detto...

Senza contare che in certe zone i netturbini che spazzano e lavano le strade si vedono col contagocce. E non parlo di chissà quale borgata di periferia fuori dal raccordo anulare, è sufficiente sorpassare San Pietro partendo dal centro storico: Aurelio, Boccea, Monteverde, Pisana-Bravetta, Portuense, ecc. Uno schifo da sempre, aldilà delle discariche.

Anonimo ha detto...

Dopo 12 anni in AMA la prima da prende a calci in culo e proprio la MURARO

Anonimo ha detto...

@ Anonimo 12:22 La Raggi ed il M5S avevano promesso per Roma la luna. Tra le prime cose del loro "rivoluzionario" programma, visto anche i loro ideali da "figli dei fiori", oltre il solito slogan rompicoglioni di "onesta" vi era il rispetto assoluto dell'ambiente e la pulizia completa, il tutto fatto "con massimi criteri" di trasparenza. Ora non solo ci ritroviamo la citta' in condizioni pietose forse quanto mai in prima in ambito rifiuti, ma oltretutto con un groviglio di intrighi che vogliono riportare la citta' in mano ai soliti esponenti dei poteri forti (come Cerroni) e di assessori come la Muraro che non ci capiscono un cazzo, ed oltretutto mirano solo ad ambizioni personali (cosa praticamente scontata per ogni esponente grillino). La Muraro chi l'ha formalmente nominata ? La Raggi. A chi spetta il compito di nominare i nuovi vertici dell' AMA dopo aver fatto fuori Fortini piazzato da Marino ? La Raggi. Due sono le cose : se la Raggi non c'entra nulla come dici tu o e' una marionetta in mano a chi sta sopra di lei (Casaleggio srl, Grillo, Direttori vari ecc,) e che deve rispettare imposizioni dettate da altri o e' una emerita incapace (probabile). In ogni caso confermo la mia affermazione che un sindaco del genere come la RAGGI FA SOLO SCHIFO.

Anonimo ha detto...

Il tizio dell'1:14 PM si vede lontano un miglio che è un troll piddino venuto qui solo per cercare di far montare la protesta (creata ad arte) contro la Raggi. E ve lo dice uno al quale i grillini fanno ribrezzo per la loro superficialità. Purtroppo il nostro amico deve capire che questo blog è frequentato da gente che usa la testa e analizza i problemi alla radice.

Anonimo ha detto...

Domanda: la città è stata per caso commissariata? Data alla responsabilità di una classe dirigente che viene da altre regioni, o che si occupava di tutt'altro?
A me pare di ricordare che il M5S fosse ben presente in Campidoglio, negli anni passati. E mi pare che fosse estremamente forte nel criticare e attaccare chi governava.
Bene, ha saputo fare "opposizione", ammesso che quella fosse l'opposizione di cui ci sarebbe bisogno.
Ma ha saputo predisporre una classe di governo, per quando ne avrebbe avuto la responsabilità?
Ha saputo quantomeno elaborare soluzioni di massima per affrontare i macro-problemi della città?
La cultura politica imporrebbe proprio questo: chi fa opposizione e vuole andare al governo, deve studiare, capire e elaborare soluzioni, da applicare quando toccherà a lui.
Cosa hanno fatto invece?
Nominare Assessore chi ha lavorato con AMA per oltre dieci anni, in incarichi di responsabilità. Ovvero, chi ha avuto parte nelle scelte e nella gestione folle durante almeno tre amministrazioni.
Delle due l'una: o quanto AMA faceva prima andava bene, e allora può anche essere utile una "ex", oppure era tutta corruzione e malaffare. E in tal caso, perché la Muraro?

E ora

Anonimo ha detto...

Questa citta' persa come Ghotam ...ci sono il Pinguino,Due facce, Joker,ma loro ogni tanto finiscono in galera...aspettiamo tutti Batman ,ma Batman e' morto.Batman siamo noi.Quanto e' bella Roma mi dicono i miei amici del Nordest...peccato che...peccato che...peccato che...peccato che ci sono i Romani. .Traffico,degrado,sporcizia,movida del cazzo,mercati del rubato,campi nomadi,rifiuti speciali in mezzo alla strada,amianto,giardini non curati,buche,mezzi pubblici da terzo mondo,stazioni vergognose,abusivi e poi ? Datemi una mano non mi viene in mente nulla.Questa Assessore che piomba all'Ama come una paladina della giustizia...ridicoli tutti,mentre il tanfo i topi e i gabbiani sono il nostro quotidiano.Ormai hanno capito che possono farci vivere nella merda,tanto che possiamo fare?la rivoluzione?no per quello aspettiamo tutti Batman.Cari Grillini Roma e' persa per sempre,governarla sara' la vostra fine politica...peccato speravo di vedervi al governo di questo Paese.

Anonimo ha detto...

Proprio ora è passato un camion della nettezza urbana proprio davanti casa mia. Era più sporco il mezzo, diventato da bianco a nero per la zella, dell'immondizia che andava raccogliendo. E non vi dico lo schifo che si era accumulato sopra il retro, dove tra l'altro ci sono i pistoni che muovono i bracci meccanici e dovrebbero essere mantenuti limpidi per non dover cambiare camion ogni semestre...

Anonimo ha detto...

Ma quando, noi contribuenti che paghiamo a tutti gli stipendi, possiamo avere i tre pilastri (AMA, ATAC e VIGILI) che NON riescono a darci, o farci avere una città pulita e civile, come in tutto il resto del mondo?!!! Occorre smantellare tutte e tre pilastri malfunzionanti e ricominciare da ZERO. Quale Dio ci concederà questa grazia?

Anonimo ha detto...

Ineffabili quelli del PD...Hanno violentato e umiliato questa città e adesso cascano dal pero. Andrebbero ostracizzati a vita dal sacro Pomerium dell'Urbe. Che i quiriti li condannino alla damnatio memoriae e abbiano dei conati di vomito ogniqualvolta vengano solo nominati.

Anonimo ha detto...

comunque dopo il "blitz" nella sede di AMA ho rivisto degli operatori AMA in strade dove manco si ricordavano di che colore avevano le tute questi signori (via del Fagutale, via degli Annibaldi e Piazza San Pietro in Vincoli).
se fosse possibile fare altri "blitz" anche presso il Comando dei Vigili Urbani, magari li rivedremo pure qua a Monti.
Grazie

Anonimo ha detto...

Anche RFS continua a guardare il dito e non la luna .Al di la' della poca professionalita' degli addetti AMA, al di la' dello scarso senso civico dei romani , al di la' degli intrighi di palazzo , lo volete dire una buona volta che il VERO problema di Roma e' la mancanza di termovalorizzatori ? Lo volete scrivere o no che , mentre in tutte le capitali europee si continua ad incenerire i rifiuti , a Roma restano per strada perche' non sanno letteralmente dove collocarli e cosa farsene ?

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Scusa eh, ma fino ad un anno fa si sapeva dove collocare i rifiuti. Ti pare che la Roma dell'anno scorso, di cinque, dieci e venti anni fa fosse un modello di pulizia? Il discorso discariche e termovalorizzatori è un discorso serio che va affrontato, ma si tratta per l'appunto di un'emergenza recente. Ciò che rende Roma sporca rispetto al Nord Italia o al resto d'Europa non è certo il non sapere dove portare l'immondizia, piuttosto la mancanza di pulizia e manutenzione QUOTIDIANA e COSTANTE da parte degli addetti e di chi li organizza.

Anonimo ha detto...

Caro rfs,
Fra tutte le tue giuste critiche e opere di denuncia, vorrei sottolineare - e senza voler fare polemica - che:

1
Orfini è uno dei pochissimi del pd romano che ha cercato di difendere Marino finché ha potuto - a proposito, quanto hanno contribuito gli stellini a mettere il pd nell'angolo perché facesse cadere Marino?

2
Giachetti si era impegnato pubblicamente a riconfermare Fortini. Quindi perché piangere ora quando il blog ha dato e ribadito l'indicazione di votare Raggi?

3
Nelle vostre pagelle sugli assessori della giunta Raggi rfs ha dato un voto molto alto a Muraro, 7. Avete scoperto ora che era la responsabile degli impianti? Ci possiamo fidare di Rizzo del Corriere? Ormai diffido profondamente anche di giornalisti che reputavo molto seri. D'altra parte la ricostruzione non fa una piega, quanto meno pare abbastanza credibile anche se non mi sento di sottoscriverla.

4
Come abitante di Roma devo dire che la pulizia di Roma è peggiorata negli ultimi anni in maniera visibile. Malagrotta andava chiusa, e basta. Però bisognava contemporaneamente allestire un'alternativa. E Marino non ci è riuscito. Oppure avrebbe dovuto tentare di mobilitare i romani spiegando chiaramente cosa accadeva. Forse se si fosse rivolto alla Casaleggio associati sarebbe riuscito nell'impresa... Scherzo, naturalmente.

Anonimo ha detto...

Ah, dimenticavo: questa difesa d'ufficio di Cerroni da parte dei commentatori stellini fa veramente paura

Anonimo ha detto...

questa difesa d'ufficio di Cerroni da parte dei commentatori stellini fa veramente paura

condivido, inquietante

Anonimo ha detto...

Giachetti si era impegnato pubblicamente a riconfermare Fortini


ok, io ho votato Giachetti ma francamente, senza che l'ottimo Fortini abbia a dolersene, non mi pare che l'azienda che dirige sia ottima, anzi nemmeno buona, anzi neppure sopra la sufficienza. Un disastro.

Anonimo ha detto...

Ti pare che la Roma dell'anno scorso, di cinque, dieci e venti anni fa fosse un modello di pulizia? Il discorso discariche e termovalorizzatori è un discorso serio che va affrontato

la Roma di 10 anni fa era un po meglio, quella di 20 anni fa molto meglio. Il che fa paura perchè col passare del tempo anzichè andare avanti andiamo indietro !
Il discorso discariche e termovalorizzatori va affrontato in un solo modo : come impone la normativa comunicatira. Realizzare i termovalorizzatori (non uno ma due, tre, cinque, dieci, piccoli impianti efficienti e non una maxi bomba ecologica) e rendere residuali le discarche, sempre piccole e temporanee. le chiacchiere stanno a zero, come purtroppo anche i fatti nel comune di roma

Anonimo ha detto...

lo volete dire una buona volta che il VERO problema di Roma e' la mancanza di termovalorizzatori ? Lo volete scrivere o no che , mentre in tutte le capitali europee si continua ad incenerire i rifiuti , a Roma restano per strada perche' non sanno letteralmente dove collocarli e cosa farsene ?

Pienamente giusto il primo punto : servono gli impianti che generano energia dal rifiuto e - aggiungo - impianti per il riuso e il riciclo di ciò che la differenziata rende riutilizzabile e riciclabile.
NON d'accordo sul secondo punto : NON raccolgono la spazzatura perchè NON hanno voglia di lavorare, punto e basta. I romani sporcano perchè NON hanno voglia di mettere bene i rifuti e differenziarli. Gente piena di incuria salvo quando riscuote lo stipendio: li si che sono attenti, svegli e puntuali a controllare !

Anonimo ha detto...

Proprio ora è passato un camion della nettezza urbana proprio davanti casa mia. Era più sporco il mezzo, diventato da bianco a nero per la zella, dell'immondizia che andava raccogliendo.

vero, non sono capaci nemmeno di pulire se stessi, una azienda indecente in senso letterale, di sporcizia fisica

Anonimo ha detto...

Ancora oggi immondizia per srada in pieno centro, lasciata sul marciapiede dai commercianti e ristoratori. Cumuli di robaccia in attesa sotto al sole che passi il camioncino AMA, a raccoglierla in orari assurdi. Una scenda indecorosa, da denuncia per la salute pubblica oltre che per il decoro.

Anonimo ha detto...

ho rivisto degli operatori AMA in strade dove manco si ricordavano di che colore avevano le tute questi signori (via del Fagutale, via degli Annibaldi e Piazza San Pietro in Vincoli)


si ma tanto le strade non le lavano, salvo casi sporadici in cui passano con un getto di vapore inutile. Ci sono lastricati di sampietrini non lavati da anni, che puzzano e sono scivolosi per il putridume che ci si è depositato nel tempo. Fonte di malattia temo

Anonimo ha detto...

La cultura politica imporrebbe proprio questo: chi fa opposizione e vuole andare al governo, deve studiare, capire e elaborare soluzioni, da applicare quando toccherà a lui. Cosa hanno fatto invece?


studiare costa fatica, così come lavorare. E quindi non si fa, tanto i cittadini dormono appresso alle finte polemiche che non toccano mai il fancazzismo a posto fisto e con articolo 18 vecchia maniera

Anonimo ha detto...

i netturbini che spazzano e lavano le strade si vedono col contagocce. E non parlo di chissà quale borgata di periferia fuori dal raccordo anulare, è sufficiente sorpassare San Pietro partendo dal centro storico: Aurelio, Boccea, Monteverde, Pisana-Bravetta, Portuense, ecc. Uno schifo da sempre, aldilà delle discariche.


infatti quella della discarica è una gran bugia : intanto pulissero ! Poi i rfiuti li possono portare in cento posti diversi, ma loro non intendono fare il primo passo, cioè pulire. Non hanno voglia, nun je vaaaaaa.... avete capito o no ? pulitevela da soli la strada e lasciateri riposà, che so tanto stanchi...

Anonimo ha detto...

nei posti regna il degrado ma le rendite catastali le rivalutano, i servizi sono sempre più sciatti e scadenti ma le tasse aumentano. Svegliatevi, che i politici sono tutti uguali quando si tratta di spillare soldi ai cittadini : molto attivi. E tutti uguali quando si tratta di rendere i servizi pagati: distratti, in fuga, blaterano di cose che capiscono solo loro, pur di non agire. In questo perchè i nuovi dovrebbero essere diversi ? deludenti come gli altri, finchè i cittadini fanno i sudditi e si limitano a scucire i soldi

Anonimo ha detto...

ma sinceramente voi affiderese la pulizia di casa vostra ad una azienda così con manager e dipendenti così ?

Anonimo ha detto...

con 15 municipi dovrebbero esservi 15 minidiscariche facilmente gestibili e 15 impianti di termovalorizzazione. Ma non lo fanno, perchè puntano ai grossi impianti, con spese favolose, personale da assumere a valanga per poi non lavorare, il solito schifo. All'estero i rifiuti sono una risorsa, noi invece li usiamo per insozzare i monumenti, che sono l'altra risorsa sprecata della città.

Anonimo ha detto...

on 15 municipi dovrebbero esservi 15 minidiscariche facilmente gestibili e 15 impianti di termovalorizzazione

vista la grandezza di molte zone anche 2 per municpio, contando che il centro non può fisicamente ospitarli. Ma la sporcizia che c'è in centro non è minore di quella della periferia, il che segna davvero un salto di qualità all'indietro nella storia di questa città, forse definitivo.

Anonimo ha detto...

ma una città con 3,5 milioni di abitanti in cui gli spazzini non lavorano la domenica, salvo casi eccezionali ? ma dove andiamo ?

Anonimo ha detto...

Nel mondo esistono fior di metropoli molto pulite. E scoprirete che pagano pure una tassa sulla spazzatura più bassa

Anonimo ha detto...

ma sinceramente voi affiderese la pulizia di casa vostra ad una azienda così con manager e dipendenti così ?


e come no ? tanto quanto mi affido all'atac se ho un appuntamento di lavoro urgente

Anonimo ha detto...

Quello che non capisco è come mai Fortini, non abbia tirato fuori più esplicitamente questi fatti (riunioni segrete...) e ragionamenti (il sistema Cerroni), sbattendoli in faccia pesciarola dal culo d'oro Muraro, durante quell'imbarazzante processo pubblico su Facebook

FRancis Drake ha detto...

Condivido al 100% la postilla di RFS: molti dipendenti dell'AMA, anzi direi moltissimi, non sono esenti da colpa. Oramai sarà capitato a tutti i residenti a Roma di verificare in prima persona con quale sciatteria e svogliatezza vengono spazzate le strade e raccolti i rifiuti urbani dai cassonetti stradali e dai bidoncini condominiali nei vari quartieri della città.
Per quanto riguarda, invece, le considerazioni sull'argomento espresse dal pessimo Orfini e da uno stranamente superficiale Rizzo, non mi sento di condividere quasi nulla.
AMA e ATAC sono due carrozzoni da privatizzare. Punto.
Poi, se vogliamo fare dell'onanismo, ce la possiamo anche prendere con il novantenne Cerroni, attribuendogli tutte le colpe dello stato di degrado della città, ma sappiamo bene che così non è. Figuriamoci se un soggetto del genere, con il fiato sul collo della magistratura, dell'ARPA, della ASL, dei vigili, dei comitati anti Malagrotta, etc... etc... può credibilmente muoversi fuori dal perimetro della legalità nella gestione dei propri impianti. Ma dai, davvero siamo così ingenui da pensare questo ?????
Condivido, perciò, appieno la decisione del Sindaco Raggi e soprattutto dell'Assessore Muraro di mettere al muro la dirigenza AMA: il conto per loro è finalmente arrivato ! Poi, magari, arrievrà anche per un bel po' di dipendenti fannulloni.

Anonimo ha detto...

Scusa Roma Fa Schifo quello che scrivi qui è tutto bello e tutto giusto ma come mai non hai ancora speso una singola parola sugli ultimi sviluppi dello scandalo Metro C?

Anonimo ha detto...

l'assessore MURARO pakata dall'AMA per dodici anni come consulente esterno, mandata via da Fortini e che ora si vendica mandando via Fortini
tutto meravigliosamente peppiano e grullesco...ma vogliamo di più

Anonimo ha detto...

Difficile fare una classifica di disonestà intellettuale tra i vari attori di questa farsa...
Orfini, tirapiedi di Renzi è peggio dello smemorato di collegno, ricorda solo quello che gli fa comodo
RFS prima spinge l'elezione della raggi e poi rema contro
AMA nella sua totalità andrebbe rasa al suolo e ricostruita con ben altri crismi
Rizzo, non è colpa sua, è un giornalista e segue la linea editoriale che gli detta il suo padrone
Cerroni è un vecchio di merda che dovrebbe morire ORA, se non altro per scoprire che all'inferno i soldi non se li può portare...

Anonimo ha detto...

Caro Troll seriale Mutandaro-Cartellonaro-Okkupatore,

il metodo Boffo ci fa vomitare e lo scandalo metro C che sibili continuamente puoi riportelo nel luogo di incontro posteriore degli arti inferiori

Anonimo ha detto...

Ogni vero romano dovrebbe scaricare la propria monnezza dentro le sedi del PD, questo cancro della città, questo nemico dell'Urbe e dei quiriti. Se malauguratamente vinceva Giachetti dovevamo pure tenerci questo squallido personaggio che risponde al nome di Fortini. In una qualsiasi azienda sottoposta alle leggi di mercato questo incapace finiva nell'inceneritore.
Non hanno neanche rispetto per i morti...andate a vedere in che condizioni sono i cimiteri capitolini. Vergogna eterna e damnatio memoriae. Dovrebbero finire come le Vestali che lasciavano spegnere il sacro fuoco o avevano rapporti sessuali durante il servizio.

Anonimo ha detto...

Se i romani fossero quelli di una volta questo Orfini sarebbe stato rinchiuso nel carcere mamertino e avrebbe fatto la fine di Giugurta e Vercingetorige...invece tutti a pensà a chi compra a riomma o aa lazzie....per punizione finiremo sepolti nell'immondizia e topi e gabbiani ci pisceranno e cacheranno in testa. Sento un vero dolore fisico ad ammettere che ci meritiamo di vivere in un'immensa latrina se ancora c'è anche un solo romano che pensa di votare PD.

Anonimo ha detto...

che roma sarebbe stata invasa dai rifiuti lo si sapeva

https://devilpress.wordpress.com/2011/09/27/rifiuti-roma-come-napoli/

i problemi non sono quelli indicati da orfini, i problemi sono altri:
1. discarica di malagrotta chiusa senza avere un'alternativa
2. ama che possiede solo 2 centri per il trattamento dei rifiuti (che pare non lavorino a pieno regime) e quindi deve sversare i rifiuti in strutture private
3. personale (dagli spazzini ai dirigenti) che lavora male

Anonimo ha detto...

Non so se avete notato come me passeggiando per la città che non c'è strada immune da orribili e miasmatici effluvi che incredibilmente riescono a farmi passare l'appetito e a rimpiangere le mie terribili riniti invernali. Sarei infinitamente felice se queste rivoltanti puzze fossero l'effetto della putrefazione del PD romano reo di aver trasformato la nostra meravigliosa città in una chiavica.

Anonimo ha detto...

Vedrete..ora Renzi con la sua amichetta bonazza il cui padre ha fatto fallire una banca faranno una modifica all'Italicum per permettere di far votare le pantegane felicissime di rifocillarsi con tutta la monnezza abbandonata per le strade dell'Urbe.

Anonimo ha detto...

Si leggono commenti da parte di troll grillini che sanno dire solo le solite stronzate: "Piddini di merda, e' colpa del PD se la citta e' una fogna, Orfini infamone, Fortini e' colpa tua ecc." Premesso che non nutro per varie ragioni simpatia per Orfini, che anzi ritengo uno dei maggiori responsabili del crollo del PD a Roma, non mi sembra che il suddetto questa volta nel suo ragionamento abbia detto cose sbagliate. In piu' vorrei sapere quali demeriti particolari possa avere Fortini nell'attuale disastrosa situazione romana dei rifiuti, sapendo che l'Ama come tutte le altre municipalizzate e' una azienda irrecuperabile, e che almeno era stato messo li proprio da Marino per contrastare gente dei poteri forti come Cerroni che da sempre soltanto i comodi loro a sbafo dei cittadini. Io piuttosto me la prenderei con chi, come la Muraro e' stata per anni ben retribuita proprio dall'Ama, dimostra tutta la sua incapacita' nel gestire il problema ambientale romano in una giunta di incompetenti guidati da una scema come la Raggi, e che ora manda via proprio quel Fortini che l'aveva giustamente defenestrata in quanto si beccava soldi pubblici per i soldi nostri. Poi vorrei sapere se al posto di Fortini la Raggi rimettera' in cima all'Ama il suo ex-datore di lavoro Panzironi...

Anonimo ha detto...

I termovalorizzatori non si fanno perché se una giunta li proponesse la ggente (la famosa gente buoni e onesti) scenderebbe in piazza e farebbe le barricate, peppiani honesti in prima fila. Alla fine, piaccia o non piaccia, la politica fa esattamente quello che vuole la gente. I romani avendo una mentalità medievale vogliono una città medievale, e i loro eletti giustamente li accontentano.

Anonimo ha detto...

@ Anonimo 1:19 PM Già perché ognuno che ha il coraggio di affermare cose sgradevoli a quelli del M5S (dei quali tu nonostante le tue pseudo-smentite credo ne faccia parte) e' solo un "troll pakato dal PD". Vorrei vedere se fosse sopravvisuto Marino ed in questo momento ci staremmo trovando nella stessa identica situazione del caos rifiuti (una delle peggiori in assoluto nella storia moderna di Roma), che cosa gli starebbero facendo i grillini e tutti i suoi oppositori,sia sul web ma anche nella realtà cittadina con manifestazioni di piazza. La protesta contra la Raggi non è affatto montata ad arte, se vai in giro per Roma senti che quasi tutti stanno già avendo dei seri dubbi su chi hanno scelto come loro primo cittadino, io al contrario di quel che dici non sono uno che non ragiona e non analizza le radici dei problemi, il sindaco attuale e' attuale e' la Raggi e mi permette di contestarla allo stesso modo lei quando stava al consiglio comunale insieme ai militanti grillini facevano con Marino e mi permetto dire quello che penso, ossia che abbiamo eletto un sindaco come la RAGGI CHE FA SOLAMENTE SCHIFO.

Unknown ha detto...

nell'articolo in sostanza si dice che è legittimo gestire i rifiuti creando prima dei disservizi volontari, i quali creano poi una situazione di emergenza, la quale puà essere gestita con una ordinanza della prefettura che consente di smaltire i rifiuti a malagrotta senza intoppi logistici.
Il bello è che questa cosa viene vista come una procedura corretta, mentre la Muraro che lotta per la legalità viene dipinta come un'invasata che non sa come va il mondo perchè si sa, c'è l'emergenza rifiuti, non è che dipende dalle minchiate che hanno fatto fino ad oggi nel non fare nulla che somigli anche lontanamente ad una strategia di gestione dei rifiuti, l'emergenza c'è punto e basta, come una calamità naturale.

Cioè ma dico, stiamo fuori di testa o ci siamo fumati gli effluvi delle discariche?
Stiamo parlando di procedure illegali che sono state reiterate per decenni in una citta grande quanto Roma, stiamo parlando di reati contro l'ambiente, reati penali, per cui si va in galera buttando la chiave buttare la chiave, ma ce ne rendiamo conto? Qua non basta sbatterli fuori a calci dall'AMA, qui si profilano cause penali a go go per i prossimi cento anni

Anonimo ha detto...

poi dici che il web non è una fogna che genera mostri!!! ma la leggete la violenza e la frustrazione nei commenti dei fedayn peppiani? sono allucinanti
ed è un falso criminalizzare un partito che amministra bene in tutta italia (andatevi a vedere le graduatorie di dove si vive meglio CAPRE) e che a Roma è stato strumentalizzato da 4 mafiosi per fare i loro SPORCHI affari. come si può dire che il problema monnezza a roma l'ha creato il piddì??? troppo facile ci vogliono nomi e cognomi e magari tra i responsabili ci ficcherei tutti quelli che hanno mangiato a sbafo in AMA pigliando stipendi che manco Obama, senza produrre NESSUN RISULTATO, tipo questa assessore grullino che dopo dodici anni di lavoro e di compensi in ama si ripropone come una verginella immacolata che casca dal pero.
ama andrebbe semplicemente fatta fallire come atac perchè è solo uno stipendificio

Dario ha detto...

Nella vostra pagella Paola Muraro aveva preso 7. Non sapevate chi era?

Anonimo ha detto...

luglio 27, 2016 7:41 PM

Certo, certo...se la città più famosa al mondo è ridotta ad un cacatore non è nè colpa di Fortini, nè di Orfini, ma dei troll grillini. Dovrebbero aprire Malagrotta, ma per buttarci dentro gente come te. Le responsabilità sono chiare ed inequivocabili.

Anonimo ha detto...

luglio 27, 2016 8:29 PM

Certo, certo...Se certe città sono amministrate bene è merito del PD, se invece altre sono ridotte ad un cesso è colpa dei mafiosi che hanno strumentalizzato il PD...manco il Pci di Togliatti era capace di tanta demagogia. PD cancro dell'Italia e di Roma.

Anonimo ha detto...

8:34 PM

stai a cuccia ridicolo fedayn peppiano, è un principio di civiltà accettato da tutti gli stati evoluti oltre che dalla nostra costituzione che la responsabilità è sempre personale...
certo farebbe comodo al tuo primitivo modo di ragionare poter dare la colpa al PIDDI', invece ci vogliono nomi e cognomi, studia capra

Anonimo ha detto...

Se Raggi è scema e Orfini è antipatico, dicci per cortesia a chi dobbiamo affidarci allora? questo post è scritto da gente che non ha nessuna competenza e su un blog col logo del messaggero (Caltagirone), quindi che senso ha leggere attacchi politici, velati o frontali, da gente peraltro incapace di distinguere la gestione dell'emergenza ambientale dalla politica sui rifiuti, se chiede una gara per un emergenza di tale dimensioni (così nel frattempo può scrivere che la Raggi non fa nulla)

Anonimo ha detto...

8:46 PM

Se la responsabilità è personale, allora sicuramente è colpa degli amministratori del Pd visto che governano la città ininterrotamente da quasi 30 anni a parte il quinquennio alemanniano, peraltro pessimo. Se avessero avuto un piano di smaltimento rifiuti, se non avessero gestito il patrimonio immobiliare regalandolo agli amici e agli amici degli amici (10 euro/mese con vista Colosseo- Do you remember?), se avessero gestito anche Atac e Acea con metodi aziendali e non come carrozzoni foraggiatori del partito, oggi non saremmo arrivati a questo punto..I nomi? Rutelli, Veltroni, Tocci, Morassut, Montino...tutta gente Pci-Pds-Ds-Pd che a Roma ha operato con metodi di tipo mafioso lasciando volutamente la città in mano agli Spada, ai Fasciani e ai Casamonica, senza dimenticare l'omicida Buzzi...e smettila di sventolare la Costituzione solo quando fa comodo, visto che questo parlamento è stato eletto con una legge dichiarata anticostituzionale...con chi credi di confrontarti deficiente? Con chi fino a ieri ha vissuto sul Macchu picchu o chi come te studia sul libretto rosso di Mao?

Anonimo ha detto...

:)))

Anonimo ha detto...

Se un ospedale è disorganizzato e sporco non è colpa di chiunque, anche delle eccellenze mediche che ci lavorano (vedi Umberto I). Idem per qualsiasi azienda

Anonimo ha detto...

Tutti incazzati questi servi del PD: hanno avuto favori,appalti,casa a 10 euro con vista Foro Romano, ora che la mangiatoia rischia di finire (purtroppo non è detto...) vogliono far passare gli avversari da incapaci e loro per vittime. Togliatti sarebbe orgoglioso vedere come i suoi nipotini hanno imparato il mestiere di stravolgere l'evidenza dei fatti. Damnatio memoriae per questi mafiosi amici di Buzzi e Casamonica..

Anonimo ha detto...

Vabbè ma qui c'è gente che afferma che Roma nel 2000 o nel 1990 era pulita. Ma di che parliamo?! Una città pulita voi non l'avete mai vista, uscite dal raccordo, capre!

Anonimo ha detto...

Ma poi scusate, c'è un problema con le discariche e con gli inceneritori che non ci sono, però vedo che non raccolgono nemmeno la carta, la plastica e l'umido. Che c'entra la differenziata con le discariche? Boh, a me sembra tanto che questa emergenza sia messa in piedi dall'AMA per qualche ragione politica.

Torquemada ha detto...

Qualcuno ci ha mai pensato? http://www.bioboost.biz/innovazione/trattamento-rifiuti/
L'ho trovato casualmente su internet e l'idea mi sembra sensata.

bat21 ha detto...

Questo cortocircuito grillino e' spettacolare http://www.lastampa.it/2016/07/28/cronaca/i-sindaci-contro-chiamparino-no-ad-altri-rifiuti-dal-sud-uERbsKqKM1ylFdxOrnuBeL/pagina.html i grilli siciliani vogliono mandare al nord i loro rifiuti e quelli piemontesi non glieli vogliono incenerire :D le risate!

Anonimo ha detto...

Avete visto?
tanti strilli e invece....

Oggi giovedì, giorno dopo M E R C O L E D I'

Roma è tuuuutta pulita !!!

(Muraro aridacce li ssorrrdi !!)

Anonimo ha detto...

Per 30 anni avete permesso a quelli del PD di violentare e umiliare questa città lasciandola nelle mani dei Casamonica, dei Buzzi, degli Spada e dei Fasciani...ora che siamo ridotti così pretendete che i grillini risolvano tutto con 2 mesi?
Bisogna essere idioti o in malafede.
Ostracizzare il PD da questa città e damnatio memoriae per i suoi merdosi dirigenti.

Anonimo ha detto...

Quanto ridero' quando, come volete voi, verrà privatizzato questo settore a Roma. Dopo un anno pagherete il doppio e avrete le multe, o la metà del servizio. Poi piangendo tornerete al pubblico ma pagandolo molto di più e in silenzio. Cominciate piuttosto a imparare la civiltà, sozzoni!

Anonimo ha detto...

Perché secondo te se i furgoni si riempiono di immondizia, che non viene scaricata, quella differenziata dove la si mette? Nelle cariole?

Anonimo ha detto...

Non so se già postato ma leggetevi pure questo... http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/07/28/news/roma_rocca_cencia_tegola_sulla_muraro-144962901/

Anonimo ha detto...

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/roma/2014/12/no-eco-distretto-rocca-cencia-roma.html ecco tutto quello che si scriveva sul Sacro Blog a proposito di Rocca Cencia. Pero' adesso la Muraro deve avere avuto una temporanea amnesia, o e' un gomblotto, o non si spiega.

Anonimo ha detto...

I fori non sono stati Mai pedonali, se non un esiguo 17% (prese le misure!!!). Su via dei fori imperiali ci passavano porci e cani.
Siete stati i primi a dire che il processo di ricostruzione della città avrebbe richiesto anni, dopo decenni di disastri e adesso riportate le dichiarazioni di chi ha permesso le dimissioni col bollino del notaio? Contate i peli di quelli che avete sostenuto e che non vi hanno fatto imbarcare? Continuate con la denuncia (siete bravi) smettete la campagna elettorale, che è finita.

Anonimo ha detto...

luglio 28, 2016 1:32 PM
Se privatizzano ho i miei dubbi che si possa poi fare una svolta a U.

Anonimo ha detto...

"Anonimo ha detto...
Quanto ridero' quando, come volete voi, verrà privatizzato questo settore a Roma. Dopo un anno pagherete il doppio e avrete le multe, o la metà del servizio. Poi piangendo tornerete al pubblico ma pagandolo molto di più e in silenzio. Cominciate piuttosto a imparare la civiltà, sozzoni!"


E tu impara l'italiano... anzi fatti "imparare" l'italiano, capra !!!

Anonimo ha detto...

Al netto del tuo caro italiano rimani comunque uno di questi romani sporcaccioni. Ahahah :D

Anonimo ha detto...

P.S. rileggi bene perché il mio italiano va benissimo. Probabilmente non sai neanche leggere.

Anonimo ha detto...

La carta e la plastica non devono finire in discarica o ad incenerire. Dovrebbero semmai essere lavorate e fruttare quattrini.

Anonimo ha detto...

��

bat21 ha detto...

Comunque a proposito degli inceneritori sarei curioso di fare un test. Agli abitanti delle aree che subiscono quotidianamente i roghi rom gli proporrei di sostituirlo con un inceneritore. Secondo voi a questo punto non vedremmo le rivolte che non vediamo contro i roghi rom con i grilli in prima linea ad aizzare la folla? :D

Anonimo ha detto...

ERRATA CORRIGE

Roma non sarà pulita MERCOLEDI'

ma il 20 agosto.....

l'ha detto
L'assessore

( e sepperò nun je danno l'aretrati?)

Anonimo ha detto...

RomaFaSchifo ormai scrive solo balle. Ma l'amministratore non ce lo dice.

Anonimo ha detto...

Riconvertire quel 30-40% che pe' mal de schiena Cigielle, cisle uille non scopa più ( pè terra) in multatori seriali.

Roma specchio di lindezza ( o lindosità?, mah!) in meno di un mese
MURA' ascolta!

Anonimo ha detto...

"In una intercettazione di qualche mese fa alcuni parlando di AMA, l’azienda per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti di Roma, affermano: fuori uno adesso tocca al secondo. Di chi parlano? Del Direttore Generale Alessandro Filippi, rapidamente allontanato dopo la conclusione dell’amministrazione Marino e del Presidente Daniele Fortini. Gli uomini ai quali, per la loro preparazione e professionalità, mi affidai dopo la chiusura della discarica di Malagrotta. Chi pronunciò quelle parole doveva saperla lunga, perchè l’ing. Filippi ha lasciato l’azienda nella primavera 2016 e il Presidente Fortini nell’estate 2016. C’è da festeggiare: si torna al passato!

E’ di poche ore fa l’ultima notizia positiva per Roma legata al lavoro di questi due straordinari professionisti che decisero, tra l’altro, di interrompere l’affidamento del lavoro di spostamento dei rifiuti all’interno degli impianti ad alcuni privati che adesso sono stati arrestati con l’accusa, da provare ovviamente, di appartenere a famiglie mafiose.

Al momento del mio insediamento Roma pagava i privati persino per lo smaltimento di un bene prezioso come la carta: 140.000 tonnellate all’anno venivano cedute ai privati e Roma pagava loro (oltre a regalargli la carta) 15 euro a tonnellata. Grazie al lavoro di Fortini e Filippi oggi per le 140.000 tonnellate di carta da smaltire Roma non paga e anzi riceve 25 euro a tonnellata. E’ bastato fare una gara.

Sino a pochi mesi fa un impianto privato di separazione dei rifiuti indifferenziati fruttava ai suoi proprietari circa 175.000 euro al giorno di denaro delle tasse dei cittadini. Rendendo più efficienti gli impianti pubblici quell’impianto privato è stato fermato. E oggi si risparmiano decine di migliaia di euro al giorno dei romani.

Tra poco Roma, grazie a questi e altri risparmi, che superano i 40 milioni di euro, avrà oltre 20.000 cassonetti nuovi e le tasse per i cittadini sono scese quasi del 5%.

Ma c’è chi lavora perchè tutto torni come prima: qualcuno l’ha persino auspicato in campagna elettorale (“Roma torna Roma”) e allora forse vedremo anche tornare a sorridere coloro che si erano affezionati alle migliaia di gabbiani che sorvolavano i rifiuti in decomposizione sui duecentoquaranta ettari di Malagrotta."

GRANDE MARINO

Sisto VI ha detto...

Scusate, sarò anche rincoglionito del tutto, ma io non ci capisco più nulla...
Leggo ora:
«Sarebbe anche interessante capire come mai quando Marino ha chiuso Malagrotta non abbia approntato un sistema congruo di smaltimento dei rifiuti. Quindi noi di fatto stiamo scontando l'effetto di una politica disastrosa fatta negli ultimi 20 anni sui rifiuti». Lo ha detto il sindaco di Roma Virginia Raggi al termine del consiglio della Città metropolitana di Roma.

«Noi siamo assolutamente convinti della chiusura di Malagrotta. Anzi, continuiamo ad invitare Cerroni ad effettuare le operazioni di bonifica», ha aggiunto Raggi. «Sarebbe interessante capire come mai nessuno fino ad oggi lo abbia invitato a farle visto che sono previste per legge».

Allora: Malagrotta chiusa e da bonificare... Ok! Ma, tra siparietti di propaganda (vedi i topi di Tor Bella Monaca, gli "sbaraccati" di Lungotevere e il primo blitz a Rocca Cencia), accordi clandestini, accuse incrociate di responsabilità e promesse in scadenza (20 agosto), del Cerroni (o di chi per lui) se ne vogliono liberare definitivamente o no? Qualcuno l'ha capito?

Anonimo ha detto...

me lo aspettavo, ecco che parte l'attakko contro l'assessora, i Poteri Forti non stnno a guardare, questa volta l'autore è il padrino orfini della mafia dei pd.ioti romanici, quelli stessi dell'affondamento di Marino, chiede addirittura ... 'spiegazioni' , sulle consulenze, roba partorita proprio dalle loro amministrazioni, non credo che la Raggi faccia la fine di Marino!

un consulente viene 'ingaggiato' per competenze specifiche, o no?
quindi - la prima ad ammettere che la neo-assessora fosse brava e competente è la stessa ama. Chi fa' il consulente non può più ricoprire cariche pubbliche?
ma va?? chiederei che il più intelligente dei pd.ioti - che non è orfini e manco renzuccio vostro - che spiegasse alla plebaglia perchè ci siamo sorbìti al governo prima un Monti e poi un Letta, consulenti doc, dove anzi, solo per loro, le consulenze con soc. finanziarie erano titoloni validissimi e non contestabili-
Viene interpellata addirittura la Commissione antimafia?? Sulle consulenze?
Ma quando si è riunita la kommissione dell'anti-anti mafia in questa occasione?
http://www.ilgiornale.it/news/politica/follia-allacea-roma-super-consulente -300mila-euro-mese-1104972.html,
ullalà, e facceli due conti don orfini, padrino dei pd.ioti romanici, 300mila mese quanto fa' all'anno?? Oltre tremilioni, infilati nell'ano dei romanioti? questa è una consulenza o una collettrice tangentizia. ah già, ma l'acea è in mano alla tessera nr 1 romana pdi.ota, certo don Tano Kartaggirone, sicuramente sconosciuto all'anti-maffia, quindi, tutti zitti!! Lo streaming con l'incontro di Fortini l'ho visto, e mi chiedo perchè il fortini sia stato 3-4 mesi senza fare un caztzo mentre arroma s'ammucchiava la monnezza e li topi ballavano. Paura di allontanarti dalla poltrona? Paura che te la fregassero? Non hai scusanti fortini, te dovevi movè quanno vedevi che la monnezza saliva, è mo' che c'è? la corpa è dell'assessora!! io farei 'na cosa.... sora assessora: DEVI FA' PRESIDENTE - AD - DG - QUELLO CHE TE PARE DELL'AMA PROPRIO M A R I N O !! Allora sì ke ridemo !!

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo delle 12:56 PM
si aggiorni:
http://www.agi.it/cronaca/2016/08/01/news/rifiuti_roma_marino_a_raggi_progetto_industriale_c_ma_fermo-980122/

(e, tanto per precisare, la "poltrona" Fortini l'ha già lasciata, ed il prossimo 4 agosto - all'assemblea dei soci AMA - vedremo chi la occuperà).

Per quanto riguarda poi la sua beneamata assessorA:

http://www.askanews.it/regioni/lazio/fortini-ama-perche-muraro-non-ha-segnalato-inadempienze-a-procura_711870965.htm

Perchè, mi chiedo e le chiedo, la "cara" (nel vero senso della parola) assessorA ha preferito rinunciare alla proposta di diventare dirigente? Probabilmente per non fare la stessa fine di Fortini, anzi (ed è questo il bello) per essere proprio lei ad inch...rlo (scusate la volgarità).
Ricordiamoci che la "cara" Muraro è stata la protagonista dei video-blitz di propaganda, come ruolo di "scandalizzata appena scesa dalla montagna del sapone" (e per questo dovrebbe essere candidata all'oscar), oppure nei panni di "WonderMuraro-come ti sistemo AMA" (anche se sembrava più la mitica "Sig.ra Luisa che comincia presto, finisce presto e di solito non pulisce il water"). Ma nei 12 (non uno) anni di "consulenza" dov'era? Che faceva? Ah, sì: consigliava e non dirigeva (parole sue!). Con quel compenso (più di un milione di euro in 12 anni)? Alla faccia!
Ricordiamoci anche che la "cara" Muraro, il 30 giugno, quindi non ancora nominata ufficialmente assessorA, prendeva l'iniziativa di organizzare il famoso incontro "ben poco pubblicizzato" (per non dire segreto) tra lei (a che titolo?), Fortini, Vignaroli (a che titolo?) e un delegato della CO.LA.RI. (riconducile, anche se per vie traverse, a Cerroni), per concordare il ritiro di una notevole (anche se non eccezionale) quantità di rifiuti. Onestà, trasparenza? Mi spiace, ma non ne vedo traccia.
E se vuole la ciliegina sulla torta, aggiungo che la "cara" (e, mi si perdoni il termine, un po' "ingorda") Muraro verso la fine di maggio (quindi già con l'incarico AMA in scadenza), tramite i propri legali, inviava all'AMA una bella diffida per il pagamento di 200 mila euro (noccioline!) per un brevetto da lei "inventato" durante il periodo di consulenza. Nulla da eccepire per la richiesta di compenso. Il problema è che ora l'AMA non ha più come interlocutrice la Muraro "soggetto privato", ma la Muraro assessorA (che sovrintente AMA). Secondo voi, l'AMA potrà mai entrare in causa con l'assessorA (magari contestandole l'entità del compenso)?

Io non metto in discussione le competenze o la professionalità della Muraro (per quanto...) ma prima di incensarla per specchiata coerenza, trasparenza ed onestà (cavalli di battaglia del M5S) ci andrei un po' più cauto. Poi se vuole ridere... faccia pure!

Anonimo ha detto...

http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/08/01/news/roma_per_muraro_spunta_un_nuovo_conflitto_d_interessi_raggi_no_alle_dimissioni-145161918/

Come diceva Moretti: "Continuiamo così, facciamoci del male..."

Anonimo ha detto...

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lazio/rifiuti-roma-fortini-virginia-raggi-e-stata-manipolata-ci-dissero-vi-cacceranno-_3023723-201602a.shtml

E, guarda caso, riciccia Cerroni!

archimed ha detto...

E' naturale che la Raggi, ritrovandosi al cospetto di situazioni complesse, e non avendo riferimenti all'interno del movimento 5 stelle, in grado di risolvere i problemi del ciclo rifiuti,abbia pensato di coinvolgere una persona come la Muraro che al di là di tutto, conosce ndo la materia come pochi altri, avrebbe la capacità di operare in modo risolutivo.
Che poi nella Muraro alberghino sentimenti di rivalsa personale su personaggi come Fortini, che in passato l'abbiano avversata, è un altro paio di maniche. E' possibile che per la propria collaborazione la Muraro a parte i compensi economici , abbia chiesto ed ottenuto la testa di qualcuno, secondo la prassi della vecchia politica nostrana, ma il coltello dalla parte del manico ora ce lo ha lei, e non la Raggi, che intendendo dare ai romani una palese dimostrazione delle proprie capacità, accetterebbe qualsiasi compromesso.

Anonimo ha detto...

http://www.lettera43.it/firme/raggi-muraro-e-quel-finto-moralismo-del-m5s_43675255709.htm

archimed ha detto...

tutto quello che è uscito sinora sulla questione rifiuti, lascia il tempo che trova. Se alla fine, o meglio tra pochi mesi vedremo Roma pulita , tanto di cappello a chi di dovere.
Il giudizio , per quel che mi riguarda , è sospeso, ma non l'attenzione a ciò che accadrà.

Anonimo ha detto...

Della gestione dei rifiuti a Roma e della situazione di fatto di chi è la responsabilità se non di AMA e dei precedenti amministratori?

Anonimo ha detto...

Scusate, non mettere sullo stesso piano chi rappresenta l'azienda e la gestisce ed un consulente, anche se ben pagato. Un consulente non gestisce un'azienda e se le fa la responsabilità non può essere sua.

ShareThis