Il vero motivo per cui Raggi non s'è presentata alla grande riapertura del Colosseo

2 luglio 2016

Ieri si è svolta, con grande sfarzo, presentazioni, conferenze e cene di gala, la sfavillante presentazione della fine dei restauri della parte esterna del Colosseo. C'erano tutti: dal Primo Ministro Matteo Renzi in giù. C'era il Ministro della Cultura, c'era il presidente della Regione, c'era il Soprintendente e mille altre autorità. Ma non c'era il sindaco della nostra città. "Altri impegni". Forse, però, altri imbarazzi. E vedremo perché. 

Certo, il Colosseo è un monumento dello Stato. Il Comune possiede tanto patrimonio (inclusa una buona parte dei Fori), ma non l'Anfiteatro che è di proprietà della nazione. Sta di fatto tuttavia che era stato un sindaco a dare il via alle grandi operazioni di ripulitura nel 2011 (Gianni Alemanno) e sempre un sindaco (Ignazio Marino) aveva portato avanti con vigore il progetto anzi addizionandolo tutto attorno di altri piccoli mecenatismi: alla presentazione dei restauri nessun sindaco si è presenato, neppure per pochi minuti. Davvero aveva più peso l'incontro col Papa e gli "altri impegni"? Oppure c'è dell'altro.

Alcune imbarazzanti circostanze avrebbero forse invece consigliato la sindaca a non presentarsi laddove invece, per ringraziare chi aveva investito 25 milioni di euro sulla città, era più che opportuno presenziare. In primis la questione dei risciò e dei gladiatori. L'ordinanza di Tronca che tiene lontano dal monumento il caravanserraglio è purtroppo scaduta il 30 giugno scorso e nessuno l'ha rinnovata. Al punto che il Soprintendente Francesco Prosperetti è stato costretto a ricordarlo durante la conferenza stampa sollecitando il sindaco.

Ma non c'è solo questa fattispecie e per scoprire altri e nuovi imbarazzi bisogna tornare, purtroppo, alla figura di Tomaso Montanari. Con i suoi articoli, infatti, lo storico dell'arte fiorentino che Virginia Raggi ha scelto come consigliori e per un pelo come assessore, ha demolito l'operazione fin dal primo giorno cono i soliti pretestuosi argomenti ideologici. Vediamoli in maniera schematica non perdendoci troppo tempo perché certe scempiaggini non meritano più di tanta attenzione.


"Accettando il contributo di Della Valle la patria si è suicidata
(qui eccellente la stroncatura che Vittorio Sgarbi ebbe a fare di questa presa di posizione)

"L'operazione di Della Valle sul Colosseo mette in allarme chi ancora crede nella funzione costituzionale del patrimonio artistico: cioè nella sua alterità rispetto al mercato, nel suo legame con la conoscenza, nella sua dimensione egualitaria"

"Della Valle è un furbetto che vuole fare le scarpe al Colosseo?"

"È un’idea povera culturalmente, banale e banalizzante, che confonde conoscenza e intrattenimento"
(questo detto sul progetto, anch'esso presentato in qualche modo ieri e dotato di un investimento pubblico di 18 milioni, di realizzare l'arena del Colosseo in modo tale che il monumento possa essere vissuto per spettacoli teatrali e concerti)

"Una politica senza progetto ha gettato il Colosseo tra le braccia di Diego Della Valle"


Dunque un privato, senza praticamente chiedere nulla in cambio salvo che l'immagine che ne deriva, mette 25 milioni per restaurare un importante monumento e un commentatore culturale, invece di scrivere articoli su articoli per invitare altri 10 o altri 100 imprenditori a fare altrettanto, si inventa ca**ate intergalattiche per metterlo in cattiva luce. Il punto, insomma, è che c'è un grandioso progetto pubblico, statale, con capacità di acquisire denari (tanti denari) da parte di privati mecenati che punta a riqualificare, salvare e valorizzare ancor di più il Colosseo. E il punto è che il principale collaboratore culturale del sindaco è contrario, con motivazioni ridicole, puerili e da okkupazione de liceo, a questo progetto. Questa nostra non per criticare il sindaco o per metterla più in difficoltà di quanto non sia, ma per invitarla a togliersi di torno questi folkloristici personaggetti che, a dispetto di un nome pseudo autorevole, nascondono idee buone solo per i corsivi dei giornali e non per l'amministrazione della cosa pubblica e del bene comune. Vale per Montanari così come per Berdini: scelte che Raggi pagherà carissime, a prezzo di imbarazzi e di provvedimenti dannosi per tutti. Scelte, tuttavia, dalle quali si può ancora indietreggiare senza particolari danni. 

69 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

«non per criticare il sindaco». E invece sarebbe ora di cominciare a criticarlo, perché ha bisogno di una bella sveglia!

Anonimo ha detto...

Io l'ho sempre detto che i 5 Stelle sono "più comunisti (ideologicamente) che quelli del PD".... tant'è che al ballottaggio (io che sono di Destra) ho addrittura votato Giachetti...
L'immobilismo più completo saranno questi (pochi) anni della Raggi in Campidoglio....

Anonimo ha detto...

ahhahahaha tu che sei di destra....alemanno invece , altro che immobilismo.
Mobilitava bene i soldi, altrochè.
Dice: eh ma alemanno mica era di destra....no!!!!!! era un comunista russo.

Anonimo ha detto...

Ah no, Destra con la d maiuscola.

Cmq, 12 giorni m5s: NN nessuna novità.

Ormai se ne riparla dopo le ferie, a metà ottobre/novembre.

PS quando finiscono i giri di presentazione del sindaco?

Chi manca?

Anonimo ha detto...

a roma, meglio l'immobilismo che quelli che fanno qualcosa...sono 40 anni che sbagliano praticamente tutto.
Non ce n'è una giusta, ci guadagnano solo i ricconi, tanto poi loro tornano nelle loro belle ville, la sera.
Se 5 anni non fanno nulla, tanto meglio.

Anonimo ha detto...

1,14 PM

alla palude che ti compete

Anonimo ha detto...

a parte che dire che il PD è comunista, altro che malafede.
Ma come, Veltroni diceva che lui mai coi comunisti.
Voi manco sapete cosa significa.
Alemanno invece è di destra, eccome. Come Fini, del resto.
Ma non è che si sbaglia se si dice che anche il PD è tendenzialmente di destra.

Ah, qualcuno dice che la Raggi è un pò fascista, decidetevi.

Anonimo ha detto...

http://www.minimaetmoralia.it/wp/diego-della-valle-colosseo/

Anonimo ha detto...

Onestamente hai stufato! Pretendi che in 10 giorni il nuovo sindaco risolva decenni di malaffare.

Alessandra Mura ha detto...

12 giorni di m5s e nessuna novità??Scusaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa ma stai scherzando?tu vuoi che in 12 giorni questi canellino e risolvano le malefatte di 40 anni di malgovernoooooooooooooooooooooooooo????ma stai scherzandooooooooooooooo??i giri di presentazione del sindacooo????guarda che sono tutti i giri che per dovere istituziinale un sindaco deve fare,cosi come li hanno fatti i tuoi amici del pd e delpdl ,che poi sono il grande partito unico oramai,ma di cosa parli,di csa sproloqui,sei comletaente senza raziocinio,Dio mio,che paura avete!e poi non è vero che non ci sono novità,credo che la municipalizzata di Roma ne sappia gia qualcosa,dai,continua a lavorare che i tuoi padroni ti pagheranno ancora per poco

Anonimo ha detto...

no, che scherzi, ci vorranno almeno due tre anni per spazzare le strade, e far passare gli autobus, e che non lo so...lo so, lo so!
Io li faccio lavorare, con calma eh?
Che mica prendono stipendi all'AMA.

Io ho pazienza, ma non più di quattro anni. Se in quattro anni, non levano le cartacce sotto casa mia, allora mi incavolo.

Eh lo so che loro (m5s) non conoscono roma, roma è difficile, come si fa a capirla? E' strana, io penso che gli ci vorranno almeno tre anni per capirla, che carattere roma mia.

E che non lo so i giri che deve fare il sindaco, infatti quanti gliene mancano? Magari si presenterà pure al Presidente USA?

Oh si che paura che ho, i miei padroni? Ma quali? Che ne sei chi ho votato? Magari pure io m5s, ma non sono TIFOSO come voi.

Anonimo ha detto...

!che poi sono il grande partito unico oramai,ma di cosa parli,di csa sproloqui,sei comletaente senza raziocinio,Dio mio

veramente sei tu senza raziocinio, e non lo sai. Sembri un disco incantato, ma non è che hanno ragione quelli che criticano l'elettorato 5 stelle?
Guarda che sembrate come i berlusconiani nel 1994!

2.27pm certo che a leggere questi commenti...da stadio, non c'è proprio speranza, altro che pd o pdl...
2.27 te invece si che hai padroni, ma non lo sai.

Anonimo ha detto...

Ma questo sito non aveva invitato a votare Raggi al ballottaggio? Ora non si può pretendere che la Raggi risolva qualcosa in 12 giorni, però si può pretendere che ad una cerimonia come quella svolta per la riapertura del più importante monumento di Roma la Raggi fosse presente.

Anonimo ha detto...

che cosa ci vuole a chiamare l'AMA e chiedere di pulire a persone già pagate per farlo?
Che cosa ci vuole a chiamare l'ATAC e chiedere di lavorare a persone già pagate per farlo?

per fare questo basta un mese.

2.27 ma che davvero pensi che il m5s riuscirà a fare qualcosa contro la corruzione? No, ma ci credi davvero?

Anonimo ha detto...

Il Colosseo è stato da poco investito da uno scandalo al quadrato, di cui dovreste aver sentito parlare.
Pare che le biglietterie del polo archeologico abbiano acquisito per un decennio introiti in nero, facendo la cresta sulle tariffe di ingresso.
Ricordando che le concessioni furono indebitamente - anzi, illecitamente - rinnovate senza gara a coopculture electa dall'amico mauro moretti, e che Ronchey passò ai privati i servizi aggiuntivi col pretesto di evitare che i dipendenti pubblici rubassero (...), la cosa assume tratti grotteschi.
Virginia Raggi copia dal paraguru travaglio la vile abitudine di non volersi sporcare le mani con la gente in odor di compromissione, che detta compromissione sia fondata o non fondata.
In generale ciò è ridicolo. Omnia munda mundis. A meno di non avere gli stessi scheletrini e quindi le sottese ragioni di travaglio per fare la verginella sdegnosa, da sindaco non si può fare lo slalom tra figure istituzionali.
Ma in questo caso la presa di distanza da questi impiastri dell'archeologica in ginocchio da della valle e dai furti con destrezza delle aziende di caltagirone è encomiabile.

Anonimo ha detto...

http://a.disquscdn.com/uploads/mediaembed/images/3885/5263/original.jpg

Suggerisco questo articolo, da La Stampa. Molto interessante...

Anonimo ha detto...

Scusate, non da moretti ma da resca, è che sono tutti uguali, se li palleggiano dal mibact ai lavori, pubblici, da mc donald a mondadori, da finmeccanica all'eni, lo sguardo allucinato è lo stesso, ci si può sbagliare.
Quanto a della valle, la cessione di un monumento pubblico per fini pubblicitari a un imprenditore è una immane mistificazione.
Come si è già spiegato, il fatto che la monetazione sia in mano alla private bank europea condiziona la politica degli stati: io ti do i soldi per fare ciò che ti dico io, sennò no soldi no party.
Chiaro che non è possibile spendere milioni di euro per accogliere babbuini intercontinentali e non avere un centesimo per i propri beni culturali. Questo è solo un modo per mettere anche il patrimonio artistico, dopo quello territoriale e immobiliare, nelle mani dell'imprenditoria.

Anonimo ha detto...

Michael Moore è un demente e un servo delle lobby, anche se fa la parte del masaniello come tutti i lacchè, ma per veicolare i messaggi della plutocrazia li impasta ben bene con qualche verità.
In The awful truth prima serie, c'è un filmato parodistico su ted cruz, il riccone che si è candidato presidente degli stati uniti. Moore calcola che il patrimonio teritoriale di cruz equivale all'estensione del Benelux, con un pil superiore.
Di fatto uno stato a sé stante. Se si è giustificata la sottrazione di Israele al legittimo governo, col pretesto che molti ebrei avevano la proprietà delle terre, vedete bene che non è una prassi insolita quella di far equivalere la PROPRIETA' con la GIURISDIZIONE. Sarebbe come dire che a Milano due non vige la legge dello stato ma quella della famiglia Berlusconi. Nella politica italiana già succede, visto che il governo lo decide l'eni, e anche la direzione di molti giornali.

Anonimo ha detto...

3.08 peccato che oggi non c'è l'anonimo fissato con le privatizzazioni, o quel bat21, ancora peggio. Ma in fondo, anche l'autore di questo articolo la pensa allo stesso modo.
Questi dovrebbero lavorare a contatto con quelli che combinano tutto dietro le quinte, ma penso che non cambierebbero idea neanche a gioco scoperto.

Anonimo ha detto...

Boh ma questo blog da chi è gestito/pagato? Ma vi sembra forse che Roma funzioni come una qualsiasi città europea? Manco mi azzardo a paragonarla a delle metropoli parlo proprio di semplice città... ma dove stavate quando hanno dato il via ai lavori della linea C? Una metropolitana costruita sullo stesso tratto della roma giardinetti e che prima arrivava fino a Pantano ma che poi fu smantellata qualche mese dopo essere finita solo per giustificare una linea di fatto inutile? E tutte le municipalizzate di Roma usate come bacino di voti? Centinaia e centinaia di assunzioni fatte senza concorsi dove guarda caso sono entrati solo amici e parenti a cui ora TUTTI paghiamo uno stipendio della madonna e PAGHEREMO la pensione quando sarà il momento.. ma di cosa state parlando???

Anonimo ha detto...

qui a roma (o italia) siete tutti tifosi, adesso pure le donne, che sono le peggio. è questo il problema, poi sta cosa del tempo, sono 60 anni che facciamo lavorare e diamo tempo, e questi ci marciano.
Hanno tutti i difensori pronti, manco li pagassero. Guarda quelli del m5s.

Anonimo ha detto...

a parte che la linea per Pantano, quella rimodernata, non è stata smantellata, anzi, ci hanno costruito sopra le modifiche della linea C.
Linea C inutile, infatti già esisteva il treno, rimodernato, bastava aggiungere treni più capienti, in coppia, e per la casilina andava più che bene.
I soldi per la C potevano investirli su altre opere/metro ben più importanti, ad esempio potevano iniziare la C a Parco di Centocelle e investire soldi sulle fermate del centro, così adesso avremmo avuto comunque il treno roma giardinetti pantano rimodernato, anzi, pure quello era previsto arrivasse a San Cesareo, infatti se notate il viadotto a Pantano, è predisposto per il prolungamento.
E avremmo avuto magari la metro C con le fermate San Giovanni Colosseo Venezia Argentina già pronte.
E già saremmo stati molto meglio di oggi a livello di trasporti.

NON NE AZZECCANO UNA CHE UNA.

Anonimo ha detto...

A Termini rimodernata, non sono riusciti a mettere un display che informi chi proviene dalla linea A , quanto manca al passaggio dei treni sulla linea B. Sono quelli che scrivono Anderground, ANACAPITO.
Quelle stazioni nominate Bologna Cavour ...ma cosa? Piazza via viale vicolo...Cavour c'è piazza cavour, via cavour, bologna c'è piazza, vicolo e via, stupide, pare che sei arrivato a Bologna città.
Quella diramazione che più demente non c'è al mondo, a piazza bologna, quando potevano farla alla stazione tiburtina, così svuoti/riempi il treno e non costringi chi deve prendere il treno da viale Jonio al cambio.

Anonimo ha detto...

Che caciottari. Gente che vive di parole al governo.


Roma pare una città Africana, con tutto il rispetto, almeno l'Africa ha i suoi buoni motivi per esserlo, l'Africa. Ed è una terra sorprendente che ha anni davanti per crescere. Roma non ha tempo deve crescere oggi.

Via di Boccea, Casilina etc. fanno schifo, non c'è un concetto urbano di niente, strade asfaltate come viene, nessuna striscia divisoria pare siano vietate, nessuna aiuola, marciapiedi penosi, erbacce, bancarelle, degrado ovunque. Gli architetti sono morti in queste strade (due delle tante)....basterebbe copiare da città spagnole (Barcellona e Madrid su tutte) od altre che hanno molto da insegnare. Prima del Colosseo (a cui ha pensato Della Valle per fortuna) e dello Stadio della Roma (a cui dovrebbe pensare un altro privato costruendo infrastrutture che se Roma si sogna cade per terra e qualcuno le vuole pure ostacolare, che cazzo dite, pensate, fate, parlate) c'è da pensare a mettere a posto tutte quelle zone dando dignità e e rendendole zone piacevoli, che ora fanno veramente schifo. Non si vive di Vaticano e centro storico e basta. così ci vivono le capitali filippine. E' un concetto di inciviltà e mediocrità, ristrettezza mentale cecità inaccettabile nel 2016, da poveracci mentali

Anonimo ha detto...

non è solo una questione di sporcizia sia ben chiaro è un questione proprio di concezione dello spazio pubblico, di città, che Roma spesso non ha, assomigliando ad un agglomerato di case sparse come un paesino sbandato, quasi tutte le sue "periferie" sono così...compresa pisana ed altre. Tutto sembra tranne che di stare uin una città. E a questo contrastano ville private di gran valore...come appunto le capitali asiatiche di un tempo, perchè adesso saranno meglio pure loro

Unknown ha detto...

Qualcuno che scrive su questo blog lo fa anche su riviste tipo Artribune che delegano la raccolta pubblicitaria alla Piemme del gruppo Caltagirone. Con queste pagine apparentemente insospettabili, si fa partire una maldicenza o una calunnia. E si sa la calunnia é un venticello

Anonimo ha detto...

Affidarsi al riccone di turno per fare quello che avrebbe dovuto fare lo Stato è triste, è anche squallido.

Uno Stato che ha abdicato si affida ai Berlusconi e ai Delle Palle...che tristezza...

Tanto 'ndannate? Ve richiedono tutto 'n dietro e con molti interessi, non lo dimenticate. Vorranno mettersi sulle poltrone giuste o ce manneranno li scganozzi loro..

Tram

bat21 ha detto...

Ci sono ma mi sono anche stufato di fare il disco rotto. Bhe una occasione in più che fa capire come la benekomunista Raggi sarà un disastro per Roma

Anonimo ha detto...

Questo sito ha ufficialmente invitato i suoi elettori a votare M5S e adesso si rende conto di quanto siano pericolosi, collusi e inadatti. I gestori si facessero un bell'esame di coscienza.

Anonimo ha detto...

Con 12 giorni di immobilismo (manco la giunta che a rigore dovrebbe essere pronta prima) una città come Roma, già disastrata,muore. Ora basta giochi mi da bimbi viziati. Saranno pure onesti, candidi, santi direi... ma incapaci inetti.... inadeguati. Povera Virginia... stanno scappando tutti dalla sua giunta. Poveri noi.

Anonimo ha detto...

https://m.facebook.com/photo.php?fbid=1047787358610346&id=100001372766216&set=a.548538925201861.1073741825.100001372766216&source=48


È vero che non è vero ciò che dite, in parole povere questo e' un sito da chiudere per le cialtronerie che scrivete.

Anonimo ha detto...

Se basta 1 mese per fare tutto perché i precedenti Sindaci non l'hanno fatto? Questo è un sito fake

Anonimo ha detto...

Se fra un pò comincio a non vedere la mondezza appena esco da casa, vedo passare i mezzi pubblici in tempi decenti, le strade saranno meno piene di buche, vedrò meno ambulanti abusivi e meno infrazioni al codice della strada allora vuol dire che si è fatto un buon lavoro. In caso contrario.... Certo non possiamo pretendere tutto ciò in pochi giorni, visto chi l'ha preceduta, però qualche segnale speriamo di vederlo in un tempo possibilmente breve.

Anonimo ha detto...

@Unknown: e quale sarebbe la calunnia contenuta in questo articolo?

Antonio Yomo ha detto...

Vi mancano tanto i sindaci che si facevano belli ad ogni occasione e poi di nascosto vi fregavano?

Anonimo ha detto...

A chi ti riferisci e cosa ci hanno fregato di nascosto a NOI, escluso te?

Anonimo ha detto...

13 giorni m5s: NN nessuna novità.
Strade piene di monnezza.

Anonimo ha detto...

sono una donna del m5s
12.57 ma che diciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
tu vuoi che in

13 giorni

questi canellino e risolvano le malefatte di 40 anni di malgovernoooooooooooooooooooooooooo????ma stai scherzandooooooooooooooo??i g
scusaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
ma che sei fuoriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

ma di cosa parli,di csa sproloqui,sei comletaente senza raziocinio,Dio mio,che paura avete

per capire roma serviranno almeno 4 anni
poi forse un paio di mozziconi di sigaretta li tolgono

ANACAPITO

firmato romana de roma del m5s

ecco, il disco te l'ho messo io, così ti risparmi la fatica, contenta?

Anonimo ha detto...

nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
ma che diciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
scusaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
ma sei fuoriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
questi vuoi che sistemino il malgovernoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
scusa ma cosa sproloquiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
sei senza raziociniooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
i tuoi padroniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
del partito unicoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

te saluto , intelligentona del movimento 5 stelle, brava, TIFOSA
CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Anonimo ha detto...

ciao sono quella del raziocinio
ma che vuoi, la nuova sindaca sta facendo il giro delle presentazioni
gli mancano ancora tre quattro mesi
poi, dopo le ferie di natale, parlerà con qualcuno per pulire
ma non è sicuro perchè sai, a roma ci sono stati 40 anni di malgoverno
roma è difficile
mi sa che con 5 anni manco la capiranno, roma
ma cosa SPROLOQUI?

Io sono intelligente, e so bene il tempo che ci vuole
poi è tutto un partito unico dei tuoi padroni del pd pdl


ANACAPITO

Anonimo ha detto...

e poi non è vero che non ci sono novità,credo che la municipalizzata di Roma ne sappia gia qualcosa


ohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh ehhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
tremano dalla paura


oooooooooohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh ehhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

infatti i suvvoni dei boss continuano ad essere parcheggiati in doppia fila

eh ma che vuoi, ci vorranno almeno 4 anni per togliere il malgoverno


Anonimo ha detto...

Infami loro che nella guerricciola fa le correnti stanno paralizzando Roma. Ma scemo completo anche chi li difende. Forse non sa che l'unico comune delle ultime elezioni in cui la giunta non è costituita è proprio Roma. Dopo che la Virgy aveva promesso di renderla nota prima del voto. Ma che schifo!

Anonimo ha detto...

il Colosseo versava in condizione vergognose. Nero lercio sulle mura e le piante che si annidavano ovunque....Della Valle è stato un grande, che ha sopperito alle mancanza del Governo che come sempre ha mostrato la sua schifezza nell'amministrare il patrimonio artistico del Paese.
Spero in altri mille Della Valle per riqualificare anche le aree intorno all'Anfiteatro Flavio che sono da voltastomaco per l'incuria e la sporcizia in cui versano....tipo il Colle Oppio o i giardini antistanti.

matteo ha detto...

a milano sala ha già cominciato a lavorare anche sulle periferie, quando gli uomini o donne sono validi si può fare tutto quando sono nullità teneteveli

Simone Zaza ha detto...

Deutschland über alles

Anonimo ha detto...

Qui siamo alle battaglie di retroguardia più ottuse. Se ancora discutiamo dell'opportunità di accettare capitali privati (e vale anche per Fendi, ovviamente) siamo fermi agli anni '50. Niente di male, se non fosse che il resto del mondo è nel 2016.

Anonimo ha detto...

Qualche mese fa ho visitato il Colosseo quadrato, bellissimo. E che devo dire: se non lo avesse restaurato un privato, sarebbe chiuso. Siamo sempre alla storia di Tor di Valle: se non hai soldi per progetti di riqualificazione, lascia fare a chi li ha, ma quanto sarà difficile.

bat21 ha detto...

Infatti 12:09 il livello medio della mentalità romana e' questo. Non c'è da stupirsi se e' un buco da terzo mondo con quanto c'è a sud. A nord va un po' meglio ma non tanto infatti il risultato e' che l Italia e' al 45th posto nella classifica doing business. Il sottosviluppo e' nella testa dei cittadini romani e meridionali e del resto di Italia senza uno sviluppo di mentalità in senso moderno non ne usciamo anzi non potremo che collassare.

Anonimo ha detto...

Sei da ricoverare

Enrico Cardillo ha detto...

12 giorni.
12.
E già vi lamentate.
Posso dirvelo: alemanno, il Pd e Renzi ve li meritate!

Enrico Cardillo ha detto...

A me i centurioni non hanno mai dato fastidio. È gente che lavora.
Se la Raggi li rimette, fa bene!

Enrico Cardillo ha detto...

Certo. Certo. Ora Sala risolverà tutto!

Anonimo ha detto...

ecco un altro tifoso del m5s.
a parte che i giorni sono 13 e nessuna novità , ma credi che chi critica il m5s sia per forza avversario?
Siete tutti tifosi.

Anonimo ha detto...

luglio 03, 2016 12:10 PM

Il "Colosseo quadrato" è stato restaurato dal Ministero dei beni culturali tra il 2008 e il 2010. Il privato l'ha soltanto preso in affitto.

Anonimo ha detto...

Allora, riflettete con me. L'Italia è un paese fondato sulla mafia, sui fantacomplotti e sui paraguru, anzi, sui paraguri. La mafia è la ramificazione degli interessi imprenditoriali e bancari, giustificati e somministrati dai paraguri disseminati nei media. Fino a qui ci siamo.
Renzi è stato messo al governo da banche e, irrelata, ue. Ogni suo atto politico copre gli interessi delle une e, irrelati, dell'altra.
Ci si dovrebbe allora chiedere come mai certi paraguri che sbavavano per renzi, con magistrale colpo di coda da un giorno all'altro sono diventati grillini.
Noi, renzi? Mai visto né conosciuto.
Ovvio che tra grillini e pd ci deve pur stare una continuità, ma, è qui c'è lo spiraglio di fuga che ha portato a votarli per disperazione, condizionata.

Anonimo ha detto...

STORIA DEL PARAGURU DALLA RIVOLUZIONE FRANCESE A OGGI
La figura del paraguru ha un ruolo fondamentale nello sviluppo socioculturale della penisola. Il paraguru serve a spostare l'asse della pubblica attenzione laddove e là come vuole il potere finanziario. Poiché per far ciò il paraguru deve sembrare antagonista al medesimo potere, è di capitale importanza che il paraguru conservi un'apparenza immacolata.
Il paraguru modello è inevitabilmente renziano. Renzi incarna la soluzione finale. Renzi fa ciò che paraguronia sogna da decenni, e lo fa senza vergogna, da stupido qual è, perciò velocemente. Tutti i paraguri lo amano, ma dopo un po' sostenerlo apertamente diventa imbarazzante, perché il paraguru tipo è un vile, sleale persino coi propri complici. Renzi? Che ovvove signova mia.
Ma segretamente continua a guardarlo con desiderio, come il marito innamorato di una moglie sanguigna e molto burina, che non si può portare ai pranzi di lavoro.

Anonimo ha detto...

Il "Colosseo quadrato" è stato restaurato dal Ministero dei beni culturali tra il 2008 e il 2010. Il privato l'ha soltanto preso in affitto.


- Che bravo, hai letto su Wikipedia? I lavori di restauro erano rimasti a metà, fino all'arrivo di Fendi, che li ha completati, per non parlare dell'illuminazione, della sala mostre e della scalinata. Fino ad allora, il Palazzo era chiuso, non era usato, e non fruttava un centesimo.

Ma non è questo il punto: Fendi ha restaurato anche le Quattro Fontane e farà lo stesso con la fontana del Gianicolo. Poi se il Ministero ci pensasse in proprio sarei più contento anche io, ma fare questa battaglia contro i privati è da basso Medio Evo.

Anonimo ha detto...

Che succede allora. La cordata di paraguri vincente a questo giro, quella che sta con renzi e con la sua carovana di nomine, subisce, tra i molti, un paio di scacchi che si profilano mortali: le inchieste eni.
Come fare per annullare l'effetto mediatico dirompente di un giro di tangenti internazionali? Il complottone ci sta sempre bene, madama la marchesa. Come nota D'Agostino, è stata data un'attenzione mediatica smisurata alle trame ai danni del cavallo di renzi per l'eni: il complotto c'è sicuramente, perché dietro ogni nomina a quei livelli ci sono complotti, e interessi intercontinentali.
Allora perché alcuni premono il pedale sul fanta-complottone?
Perché con triplo salto giro carpiato cercano di far passare il presunto tangentaro per vittima, come se un reato subìto annullasse un reato commesso e non collegato.
A che pro? Salvato lui si salva tutta la cordata al seguito, e circa ventimila tra nomine ufficiose e ufficiali.
Qual è quindi il ruolo dei grillini in questo contesto?
Salvare la faccia dei renziani pusillanimi, che intanto brigano nell'auspicio di salvare renzi, quindi le posizioni acquisite, quindi le macchine celesti da texani di Vetralla.

Anonimo ha detto...

Onde per cui i soliti pizzini stavolta a indirizzo della Raggi, su cosa fare con le aziendone una volta eletti.
Ma la Raggi, fotogenica com'è, mi spiace per voi, è invincibile.
Pure dal Papa sembrava un manichino.

Anonimo ha detto...

In vetrina. E' un complimento.
Insomma, paventando la caduta del re travicello, i paraguri cercano di condizionare i 5stelle a garantire il sistema, che renzi ha strutturato e blindato.
Tronca sarebbe stato il sindaco migliore.
Sporco, brutto e cattivo, sicuramente il più onesto.

Anonimo ha detto...

Tomaso.....uno che s'è perso una emme all'anagrafe; e molti neuroni strada facendo...

Anonimo ha detto...

Enrico Cardillo, ore 4.04
mi scusi, a Lei i centurioni non daranno fastidio, ma alla maggioranza di noi comuni mortali, visto che non pagano un centesimo di tasse su tutte le "mance" che intascano, se permette, rode un po' il culo.
Cordiali saluti

Anonimo ha detto...

https://carteinregola.wordpress.com/mappa-del-sito/urbanistica/eur/il-colosseo-quadrato-palazzo-della-civilta-italiana/

"Il canone è di 2.800.000 euro annui benché l’Agenzia del Territorio nel 2007 avesse fissato il valore dell’affitto a 4.680.000, quasi il doppio."

Anonimo ha detto...

E' vera la storia dell'affitto inferiore a quanto stabilito dall'Agenzia del Territorio?

Anonimo ha detto...

Premetto il seguente concetto come assodato:
La differenza tra chi è laborioso e chi non lo è non è quanto ci mette a fare i lavoro: il primo non perde tempo in utilità ma si mette di buona lena subito a lavoro. Poi spesso ci mette il doppio o il triplo del tempo per fare meglio...

Risolvere tutto a Roma in due settimane non si può ma di sicuro si può cominciare a lavorarci sopra. E perdere tempo dal papa con la famigliola non aiuta. A quest'ora ci doveva essere già la giunta operativa e i dg di Ama e Atac convocati per continuare la loro riorganizzazione e pulizia interne. Già si doveva almeno cominciare a parlare di chi sostituirà Clemente. Cominciare ad organizzare un bando internazionale per la riasfaltatura da cima a fondo di tutte le strade (partendo dalle più urgenti ovviamente s'intende).
Ecco in dodici giorni almeno questo si poteva fare. Ed invece no; stiamo cercando ancora di capire con chi avremo a che fare per i prossimi anni a venire.... sottolineo ancora.

Stefano Donghi ha detto...

MA VOI VERAMENTE PENSATE CHE DIEGO DELLA VALLE ABBIA AGITO E PAGATO SENZA NULLA IN CAMBIO?
MA LO SAPETE COSA C'E' DIETRO QUESTA FINTA DONAZIONE?
UN CENTRO MULTI SERVIZI ADIACENTE AL COLOSSEO CON TANTO DI RISTORANTE/BAR/VENDITA DI SOUVENIR/ VENDITA DI TOUR/ E TANTI ALTRI SERVIZI ETC. OLTRE AL FATTO CHE MOLTO ALTRO GLI E' STATO PROMESSO SU LA GESTIONE DI TUTTA L'AREA FORO ROMANO/PALATINO. DIEGO DELLA VALLE NON E' UN MECENATE MA UN MAGNONE!!!! IL COLOSSEO GENERA DECINE DI MILIONI DI EURO CHE BASTEREBBERO PER AUTOFINANZIARSI. PURTROPPO LE RUBERIE VARIE E LA MALA GESTIONE TRUFFALDINA FA SPARIRE LA MAGGIOR PARTE DI QUESTI SOLDI. RESPONSABILI PRINCIPALI SONO PROPRIO GLI ORGANI STATALI CHE DOVREBBERO CONTROLLARE ED EVITARE CHE I SOLDI SPARISCANO, MA TUTTO FANNO TRANNE CHE QUESTO.
E' BEN NOTO CHE LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE CHE OPERANO NELLA CULTURA SONO DI SINISTRA E OCCUPANO I RUOLI DI MAGGIOR RILIEVO. ANCHE QUI UNA CASTA CHE HA TROVATO LA VACCA DA MUNGERE. SE LA RAGGI NON E' ANDATA HA FATTO BENE TRA QUEI 4 LADRUNCOLI DA STRAPAZZO AVREBBE RISCHIATO CHE GLI RUBASSERO IL PORTAFOGLI!!! BRAVA RAGGI!!!! ESSI NON SON DEGNI NEPPURE DI UNO SGUARDO.

Anonimo ha detto...

Il mecenatismo è morto nel XVII secolo. Benvenuto nell'era moderna caro.
E leva sto caps lock grazie.

Anonimo ha detto...

L'era moderna allora è quella dove si fa finta di essere mecenati?

Anonimo ha detto...

No. Semplicemente il mecenate era qualcuno che viveva di una rendita di posizione. Oggi anche se sei straricco come Steve Jobs, Gates, Montezemolo, Marchionne o Della Valle devi comunque fare qualcosa per vivere. Chiamarsi Lorenzo de Medici non basta più perché ciò che hai ti spetta per nascita fino ad un certo punto (nel senso che il diritto ereditario dei beni propri è sacrosanto) ma poi se te lo vuoi tenere lo devi far fruttare. Della Valle non è un mecenate, perché non può permettersi di fare questo solo per celebrare se stesso o quel che sia: è un imprenditore che ha voluto fare qualcosa per Roma alle condizioni in cui conveniva ad entrambe le parti (lui e il comune). Per cui ben venga che gli siano state le possibilità di farlo. Comunque mettere i soldi subito resta un vantaggio per Roma, che avrebbe impiegato anni a far da se, considera che i turisti non è che vedano il Colosseo e ripartano subito. Visitano anche altri luoghi, mangiano, pernottano. Bisogna fare i modo di cogliere l'opportunità nel modo più ampio possibile.
Poi, francamente, non vedo perché lamentarsi di Della Valle, per aver permesso il restauro di una risorsa turistica, quando in casa avete i musei vaticani (10 euro se non sbaglio) esentasse (è uno stato estero) al quale i romani hanno pagato la metro A Ottaviano vicino, il depuratore chiesto dalla UE e al quale pagate corrente e acqua.

ShareThis