20 foto da Via Giovanni Conti. Una strada di un km trasformata in discarica

25 luglio 2016
























Oramai, i nostri lettori se ne saranno accorti, tendiamo a non far più articoli sulla spazzatura, le discariche abusive, gli sversamenti, i cassonetti ricolmi e i marciapiedi infrequentabili causa monnezza. Non è più cosa, come si dice, notiziabile. Sarebbe una notizia il contrario, sarebbe una notizia una città pulita. 
Però qui si esagera e allora questo caso forse merita una fotogallery. Via Giovanni Conti è una strada di un chilometro che collega il Viadotto dei Presidenti con Via di Monte Cervialto. La potresti controllare tutta con una telecamera e scoprire facilmente chi si comporta in maniera così incivile da trasformare una strada nel cuore della zona urbanizzata della città in una di quelle strade-discariche che tanti anni fa si vedevano negli hinterland della provincia di Caserta.

Peraltro è molto strano perché l'attuale assessore all'ambiente aveva assicurato che la città sarebbe stata tutta pulita per mercoledì 13 luglio. Dunque o queste foto sono molto vecchie, o ha detto una sciocchezza senza neppure scusarsi per averla detta. 

51 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Occhio, che qui si rischia la rivoluzione. Compagnucci, politicanti e sindacalisti continuino a giocare col fuoco che ne vedranno le conseguenze..

Anonimo ha detto...

Al netto della tragica inefficienza dell'AMA, c'è da dire che i rifiuti da qualche parte (inceneritore, discarica o riciclo) devono pur finire e in mancanza...rimangono per strada!
E pensare che questa è la città che si vorrebbe candidare alle Olimpiadi del 2024! Ma se non si è capaci di gestire nemmeno l'ordinario, ma 'ndove vogliamo annà?!?!?

Anonimo ha detto...

Aridatece Delle Fratte...

Diego ha detto...

Certo che quando si vedono cassonetti vuoti e spazzatura di tutti i tipi intorno c'è da farsi qualche domanda...a Roma che se ne dica, non c'è un'emergenza rifiuti.
I camion dell'ama passano regolarmente, la raccolta differenziata è ad ottimi livelli, superiore a quella di tante capitali europee.
Quello che manca tragicamente a Roma è il CONTROLLO DEL TERRITORIO, la legalità in senso spicciolo, controllo sulle macchine in sosta abusiva davanti ai cassonetti, controllo sulla presenza di decine (forse centinaia) di insediamenti ROM abusivi la cui attività principale è quella di rovistare tra la spazzatura buttando tutto a terra, controllo sulle centinaia di finte "imprese" di svuota cantine che in realta scaricano i materiali sulla pubblica via... ecc. ecc.

Anonimo ha detto...

ma che dite! anzi come osate dire che esiste un problema monnezza, non lo sapete che tutto è stato ripulito mercoledì 13.
chi parla ancora del problema monnezza è solo un complottista piddiota che trama alle spalle della migliore giunta possibile, diretta derivazione del divino peppe che con la sola imposizione delle mani è capace di guarire dalle malattie e pulire lo sporco più incrostato...

Anonimo ha detto...

Non è che ci voglia il Master in smaltimento rifiuti,
E' TUTTO MOLTO CHIARO:

1) profonda inciviltà dei cittadini, abituati da secoli (è ormai nel DNA) a "fregare il Papa o il Re o il perfido Stato". Quindi per la plebaglia arricchita vale l'equazione Comportamenti civili= Debolezza a favore del potente. Con le evidenti conseguenze nella vita quotidiana

2) Svuotacantine abusivi e crema della disperazione internazionale che riempiono i cassonetti dentro e fuori di notte nella più completa impunità

SENZA MULTE NESSUN RISULTATO

Anonimo ha detto...

Intanto un ringraziamento a "Roma fa schifo". Grazie di esistere. Continuate così. Per quanto riguarda queste immagini sono d'accordo con l'articolo....ma quanto può costare mettere una telecamera. Roma ormai è vergognosamente una città invivibile!

Anonimo ha detto...

Quindi secondo te la gente, pardon la "plebaglia arricchita", sporca per far dispetto al sindaco? I ricchi "veri" invece tengono tutto pulito per affinità col potente di turno . Beh, effettivamente È TUTTO MOLTO CHIARO, non ci avevo mai pensato.

Anonimo ha detto...

È tutta propaganda, la colpa casomai è dei cittadini che invece di mangiarsi i rifiuti li lasciano per strada!

Anonimo ha detto...

Marino dimettiti!

Anonimo ha detto...

1:50
La gggente ha arcaico motivo d'orgoglio nell'essere incivile, furba, abusiva per fregare i "potenti", i "polidigituttuquali"(LORO! maaaaaledetti, grr, mmmm, rrrr).

Tenere pulita e decorosa la "cosa" pubblica è evidente sintomo di non appartenere al gruppo de "quelli che hanno capito come se vive" da Roma in giù, figuriamoci contenere, differenziare e smaltire i rifiuti civilmente: roba da checche infami.

Più socialmente accettato svuotare il portacenere del suvvone sul marciapiede, o scaricare (o meglio far scaricare dal migrante) il materasso lurido sullo stesso marciapiede o far scacazzare fuffi davanti la scuola che sennò davanti i negozzi romponoercà:
appunto "plebaglia arricchita" in estrema sintesi

(molto "feroce" finchè impunita, ma rapidamente docile se tappezzata di multe)

Anonimo ha detto...

2.17. Una teoria molto originale non c'è che dire, comprese le "checche infami". Tu invece a quale categoria appartieni di grazia?

Anonimo ha detto...

percorrendo la Pontina e la Prenestina ogni piazzola di sosta in uscita da Roma è una minidiscarica. La colpa è anzitutto di chi sporca me se per mesi e mesi nessuno pulisce, allora questo incentiva alla illegalità

Anonimo ha detto...


I camion dell'ama passano regolarmente, la raccolta differenziata è ad ottimi livelli, superiore a quella di tante capitali europee.

la raccolta è regolarmente scarsa e le strade non sono quasi mai lavate. I cassonetti non sono mai lavati. quella della differenziazione è una pratica che riguarda lo smaltimento, ma i tempi di raccolta sono carenti per le dimensioni della città

Anonimo ha detto...

2:30
Non appartengo a nessuna "categoria":

- differenzio senza paura della faccia da c. del vicino che scuoteva la testa ("questo nhagapidongazo...mmmh nun è dei "nostri") dal 1992, anno di partenza della differenziata "secca" a Roma.
- stesso vicino del c. che gli ho fatto riportare a casa il televisore a mezzanotte mentre furtivo cercava di abbandonarlo davanti al cassonnetto, minacciandolo che il mio lo avrei buttato sul suo Suv lucidissimo e pulito, a differenza del marciapiede dove spesso lo parcheggia
- mai lasciato una caccola fuori dai cassonetti anche quando strapieni
- mi hanno definitivamente rotto il c. i secredenti buonisti capaci dei peggiori sproloqui contro i polidicituttuquali da cui poi però vanno in processione per condonare un abuso o far infilare il figlio in qualche concorso.

Seppur in estrema sintesi, ma

PLEBAGLIA ARRICCHITA,

appunto

Anonimo ha detto...

Certo che quando si vedono cassonetti vuoti e spazzatura di tutti i tipi intorno c'è da farsi qualche domanda...a Roma che se ne dica, non c'è un'emergenza rifiuti.

a roma ci sono organizzazioni di persone (non parlo dei poveracci ma di organizzazioni) che rovistano nei cassonetti, tirano fuori roba e la lasciano in mezzo alla strada. queste organizzazioni si spartiscono il territorio e ci sono persone che partono una o due volte al giorno per ispezionare i cassonetti di precise zone. Un "servizio" ben più frequente di quello AMA, che peraltro paghiamo a caro prezzo

Anonimo ha detto...

ma che dite! anzi come osate dire che esiste un problema monnezza, non lo sapete che tutto è stato ripulito mercoledì 13.

il mio quartiere ora è più pulito, nel senso di meno sporco. Parlo di Prati/Delle Vittorie. Ma siamo lontani da livelli decenti e ha ragione chi scrive che manca il lavaggio di strade e cassonetti. In ogni caso lavoro in centro e i commercianti continuano ad abbandonare per strada rifiuti e cartoni, uno schifo incredibile.

Anonimo ha detto...

il post fotografico dimostra che c'è gente incivile ma, anche se i cassonetti semivuoti vengono svuotati dal camion automatizzato, dimostra anche che npn c'è nessuno che tolga la robaccia dal marciapiede. Questa operazione non la fa il camion col braccio meccanico, ma la devono fare i netturbini. Evidentemente non lo fanno oppure lo fanno troppo poco e male.

Anonimo ha detto...

e diciamolo, che lo vediamo tutti : i netturbini, al pari di altre categorie col porto fisso e salvo meritevolissime eccezioni, lavorano svogliatamente. non so se lavorino poco ma di sicuro il servizio è scadente e non vale quel che costa e i disagi che crea. Chiudere il rapporto con AMA e assumere gente con un minimo di voglia di fare (multe comprese)!

Anonimo ha detto...

Perché NON OBBLIGARE NEGOZI E CONDOMINI A MANTENERE PULITA LA STRADA ANTISTANTE ? la raccolta spetta ad ama ma anche tollerare che si accumulino le robacce in attesa di chissà chi che venga a radunarle è autolesionistico

Anonimo ha detto...

Oltre che svuota cantine vogliamo anche porre nel mirino le dittucole a cui le catene di elettrodomestici commissionano la consegna dei frigoriferi e che, di solito, vi portano via il frigo vecchio?????
Siamo (o meglio, eravamo) convinti che questi specchiati facchini portino il nostro defunto frigo in un centro di recupero?
MA DE CHE!!!!!
Staccano il motore e abbandonano la carcassa per strada!!! Ad Ostia fra via delle Azzorre e Via isole del Capoverde, si possono contare 4 carcasse abbandonate (senza motore....) nel raggio di 500 metri. E questi sono quelli che ho visto io in un normale percorso a piedi.
Sarebbe interessante che di dovere andasse da Euronics/Expert/Sintesi/Saturn/MediaWorld/UniEuro e facesse un incrocio fra le fatture di vendita di frigoriferi e gli effettivi conferimenti in discarica...... così, sai, giusto per curiosità

Anonimo ha detto...

pensate come è geniale AMA. alla circonvallazione Clodia hanno piazzato il cassonetto dell'organico letteralmente alla fermata del bus. Così uniscono due disservizi, per la gioia di chi aspetta l'Atac

Anonimo ha detto...

AMA e ATAC vengono spesso citate insieme : ma perché "io segnalo" esiste solo per i vigili e per loro no ? non dovrebbero averlo anche loro, anziché la ridicola e preistorica pratica di moduli e fax per i reclami ?

Anonimo ha detto...

oggi Fortini ha ribadito che i dipendenti AMA la domenica non lavorano, non c'è la raccolta. Ma dico, è possibile ? con migliaia e migliaia di dipendenti non sanno organizzare i turni ?

Anonimo ha detto...

ma ancora state a perdere tempo con atac e ama e municipalizzate varie ? ma quando mai faranno un servizio decente con questa politica ? Vengano messe in concorrenza e poi vediamo... Senza i soldi di Roma non reggerebbero perché nessuna città gli affiderebbe il servizio bus o raccolta rifiuti. Si reggono coi soldi dei contribuenti romani e li ripagano facendo un lavoro scadentissimo

Anonimo ha detto...

la Muraro si è accorta che i negozianti del centro buttano monnezza agli angoli delle strade. ma se ne è accorta solo nelle traverse di via nazionale.
ma perché non li multano ? scommetto che su molti cartoni è pieno di nomi e indirizzi

Anonimo ha detto...

basterebbero dipendenti del servizio deconto urbano messi a girare a piedi o in bici o in autobus per fare migliaia di segnalzioni e inviare migliaia di contestazioni al giorno. poi vedi come stanno attenti gli zozzoni a sporcare

Anonimo ha detto...

lo sappiamo tutti che a roma ci vuole la politica della tolleranza zero sperimentata con successo a new york, che oltre ad essere più grande era pure messa peggio. ma chi la fa questa politica ? nessuno l'ha proposta per non perdere i voti delle migliaia di clientes, e soprattutto non la può fare chi ha definito l'atac un gioiello, l'ama un fiore all'occhiello e chi tollera gli occupanti abusivi di case pubbliche. impossibile

Anonimo ha detto...

Ma non potete aspettare?

"MERCOLEDI'" sarà tutto pulito...

Romamia ha detto...

Premesso che chi sporca e abbandona i rifiuti ingombranti per strada sono
la maggioranza dei romani con la loro strafottente inciviltà. Affinché AMA funzioni deve essere PRIVATIZZATA!

Anonimo ha detto...

Basta fare le multe delle mie parti stassa scene zozzoni che rilisciavano immondizzia nei parcheggi. Una sera un vigile in borghese ne pizzica uno di questi zozzoni gli fa la multa per due settimane a venire il parcheggio e tutta la via puliti, ovviamente lo zozzone non era uno solo ma si e sparsa la voce e ha scoraggiato anche gli altri. Il romano sopratutto di una certa età non va educato ormai è tardi va addestrato con i sistemi che si usavano una volta quelli dolorosi quindi multa su multa e se accorre anche umiliazione pubblica se persiste nel atteggiamento con pubblicazione del nome in pasite tabelle poste in luoghi pubblici . Se cerchi di educarlo con le buone spiegando che non si fa e non lo multi , il romano zozzone si sentira più forte perché quella volta ti ha fregato. Ama da parte sua deve rimettere il servizio di raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti, aumentare le aree di raccolta dei rifiuti imgingombranti.per incentivare lo smaltimento nelle zone apposite dovrebbero magari rilasciare buono sconti da spendere in attività commerciali ti porto il materasso buono sconto per il super marcato

Anonimo ha detto...

MURARO VATTENE

Anonimo ha detto...

La qualità della classe politica riflette sempre la qualità dell'elettorato. E oramai è chiaro, i romani sono incivili e stanno bene nella loro inciviltà...amano vivere nella cloaca che è diventata Roma. Bravi!

Anonimo ha detto...

È facile multare a Roma solo gli automobilisti e accanirsi per fare cassa. Occorre iniziare a multare anche chi sporca. È possibile che non si riesce ad individuare chi butta buste colme di immondizia? E i tombini tutti intasati? Speriamo nelle raggi.

Anonimo ha detto...

6:18
"È facile multare a Roma solo gli automobilisti e accanirsi per fare cassa."

Ma quale B movie raancoroso-vittimistico spara 'sta balla piagnona?

Nessuna multa per chi butta la monnezza come stracasso gli pare,

ma altrettanto pochissime (molto meno dello 0,0000001 % delle infrazioni quindi nessun effetto dissuasorio) per gli abitudinari della doppia fila, della violazione delle preferenziali e, soprattutto, della velocità da banditi in ogni angolo della città SICURI DELL?IMPUNITA'
E MAGARI CE FOSSE 'STA FANTOMATICA CASSA COI SOLDI DE 'STI FIJI DE NA M.8A
impuniti e pure piagnoni

Anonimo ha detto...

@ Anonimo 6:16 PM Concordo. Solo a Roma si poteva eleggere sindaco una come la Raggi con una percentuale di oltre il 67% dei voti al ballottaggio, che se fosse stata candidata in una citta' come Milano avrebbe preso lo 0,00001 % al primo turno. Ogni popolo ha quel che merita.

Corrado ha detto...

Senz'altro aderirei se ci fosse una class action contro Ama e chi di dovere per il lavoro non fatto relativo a un servizio che noi paghiamo, con le tasse.
Sarebbe così illegittimo smettere di pagare l'Ama fino a una normalizzazione della città? (Temo di sì, ahimè)

Anonimo ha detto...

roma fa schifo perchè è stata ridotta così da chi vi abita, elementare...

Anonimo ha detto...

Cassonetti vuoti e mondezza per strada. Cosa c'è che non va? La frequenza di svuotamento dei cassonetti è troppo ampia e pertanto la gente è costretta a buttare la spazzatura per strada che lì rimane anche dopo lo svuotamento del cassonetto.

Comunque il problema è grande e la Muraro pensava alla risoluzione con uno spot ad effetto che le si è ritorto contro.

Anonimo ha detto...

Ma sono foto prima del 13 luglio? Adesso dovrebbe essere uno specchio. Lo aveva detto la Muraro.

Anonimo ha detto...

Anche io penso che quel poco (e male) che l'esercito di dipendenti Ama fa, sarebbe piu che sufficiente per tenere roma tirata a lucido, se i cittadini e non si attenessero alle elementari regole del vivere civile. Cito ad esempio fare la raccolta differenziata dei rifiuti (a casa mia 70 mq siamo all'80-90%), rifiutare e magari vietare il volantinaggio, gettare le carte nei cestini o in borsa se cestino non c'e', andare all'isola ecologica... Resterebbero solo le.foglie degli alberi da spazzare. Diciamocela tutta, conosco poche persone che fanno la.differenziata per bene, e vengono accampate mille scuse per non farla. Ma e' ovvio che e' piu comodo prendersela con Stato, Sindaci, Protezione civilr, sessantotto, ama, aci, zingari, renzi, americaninisis ecc. Ma i rifiuti sono i nostri mica degli altri? Le carte a terra o i mozziconi sulla sabbia non ci devono proprio finire.. non so se riesco ad essere chiaro... chi e' l'ama? Chi e' lo stato? E i sindaci? Siamo noi, i nostri cugini, nipoti, figli. Mica extraterrestri? Cittadini buoni o cattivi come noi

Anonimo ha detto...

Figuriamoci se non sono d'accordo con le critiche su quello che non va a Roma da qualche anno. Ma quello che trovo patetico, e significativo di una strana mentalità collettiva, è l'insistenza retorica sul fatto che certe cose si vedono solo a Roma, che invece è un argomento buono - all'opposto di quello che sostiene questo blog - solo per chi non viaggia mai.

Ad esempio, qui si parla di zone di Roma trasformate "in una di quelle strade-discariche che tanti anni fa si vedevano negli hinterland della provincia di Caserta", come dire che a Caserta non succede più, e ci hanno superato anche loro. Cercate in rete, allora, e vedete che non è così; metto uno dei mille link che si trovano sul degrado di Caserta, http://www.lafinestrace.it/2016/06/caserta-nel-degrado-dal-centro-alle-frazioni-le-segnalazioni-si-raccolgono-facebook/, ma sapete che sullo sfacelo della Reggia, ad esempio si discute da anni su tutti i quotidiani.

Vista l'assurdità dell'argomentazione, resta la domanda: perché - senza nulla togliere ai problemi drammatici che conosciamo - questa perversione nel voler sempre parlare di Roma come del peggiore posto possibile?


Anonimo ha detto...

Per Anonimo 01:57

SEI UN DIO!

Massimo ha detto...

Anonimo delle 12:03 hai ragione in tutto, il problema è che lo abbiamo capito in 2, tutti gli altri continuano a lamentarsi pur essendo i primi a comportarsi male.

Anonimo ha detto...

E' colpa della Raggi!

Anonimo ha detto...

Bhe se non e' colpa della Raggi, vuol dire che e' colpa di PISAPIA.

Lorenzo Romani ha detto...

Altro problema di Via Conti è il mercato. Il mercato di per sé (ex Val Melaina), non è un problema ovviamente, ma lo diventa nel momento in cui tutti parcheggiano in doppia, tripla, quarta fila davanti agli ingressi per scaricare cassette e lasciare i veicoli il più vicino possibile per non fare due metri a piedi. CON i vigili che non si vedono MAI (chissà perché!) a impedire la sosta abusiva delle macchine e i poveri cristi che vanno al lavoro che stanno incolonnati anche mezzora per fare cinquecento metri. Scommettiamo che i vigili urbani della zona le orate le pagano molto poco?

Anonimo ha detto...

E ABBASTA!!!!!
'sti costruttori de metro C e Astaldofili....

Oggi è (di nuovo) M E R C O L E D I'

E ROMA sarà na 'sciccheria !

Ann Ann ha detto...

Venta las nueva camiseta futbol barata 2016-2017,camiseta seleccional, comprar Real Madrid,Barcelona,Chelsea,Manchester City ,mujer,nino con la buena calidad y mejor precio en la sports flags sale buy Cleveland Browns flags
Dallas Cowboys flags
cheap Denver Broncos flags usa

Ann Ann ha detto...

del club turco Fenerbahce e maglie fornitore Adidas ha presentato oggi ufficialmente la nuova casa, lontano e camicie terzo per la prossima stagione 2016-17. I nuovi maglia Fenerbahce caratterizzati da un design intelligente per celebrare 110 ° anniversario del club.comprare maglie calcio personalizzatemaglia calcio outlet,maglia serie a italia,maglia AC milan 2017
Maglia AS Roma italia

xjd7410@gmail.com ha detto...

louis vuitton outlet
basketball shoes
kobe bryant shoes
fitflops
replica watches
coach outlet
uggs australia
supra sneakers
rolex submariner watches
air jordans
ray ban sunglasses
hollister clothing
rolex watches outlet
michael kors handbags
christian louboutin shoes
jordan 4
insanity workout
fitflops sale clearance
jordan retro
longchamp bags
lebron james shoes 13
polo ralph lauren
michael kors outlet
hermes birkin bag
canada goose coats
ugg boots
nike roshe run
michael kors uk
louis vuitton
chenyingying20160810

ShareThis