Sgomberano il mega accampamento e si ricrea il giorno dopo. Ho fatto denuncia alla Procura della Repubblica

4 dicembre 2015





Vi scrivo nuovamente riguardo a quello che è stato lo sgombero degli accampamenti illegali sorti su Riva Ostiense.
Lo sgombero avvenuto in data 20 Ottobre 2015 è durato due giorni vista la quantità di rifiuti e il numero di baracche abbattute.

A seguito dell'operazione però, non essendo stato previsto il minimo presidio da parte delle forze dell'ordine, già il giorno seguente gruppi di persone ricominciavano a costruire sul terreno appena bonificato dagli addetti AMA.
La cosa è stata tempestivamente riportata con numerose chiamate agli organi di Polizia Competenti tramite telefonate ed email.
Questa è stata la risposta più significativa che si è riusciti a ricevere in data 27 ottobre


Egregio cittadino,
in relazione alla sua segnalazione la vogliamo informare che vietare il formarsi di nuovi insediamenti è di competenza dell ‘ARDIS ossia dell’Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo che risiede in via del Pescaccio 96/98  00166 Roma tel. 0651687379 in quanto in possesso di tali terreni che ha l’obbligo di metterli in sicurezza.
Distinti saluti

U.O. VIII Gruppo “Tintoretto”
Sezione Segreteria
Reparto AA.GG
Viale Aldo Ballarin ,102
06.67695701 – 5703 )

Risposta che non vorrei commentare in quanto ritengo, forse a torto, che ogni azione criminale come l'occupazione di suolo pubblico, lo sversamento di liquami tossici nel fiume, ma anche i roghi tossici ed il danneggiamento di quella che in teoria è una zona di verde protetto rientri negli obblighi della polizia e della tutela del benessere dei cittadini.

Si è quindi proceduto a fare una denuncia alla Procura della Repubblica in data 28 Ottobre 2015 (allegata la scansione). Ma niente si è smosso.
Comunicare con l'Ardis è altresì impresa quasi impossibile, quando si prende la linea fingono di passarti un ufficio e attaccano il telefono.


Allego foto relative al nuovo insediamento che è sorto esattamente lì dove sorgeva il vecchio.
Segnalo inoltre che attualmente ogni sera verso le 18:30/19:00 con il primo buio, scendendo un poco la riva rispetto all'accampamento vengono accesi dei fuochi, esattamente davanti alle finestre del condominio in cui vivo, fuochi che producono fumi maleodoranti che investono la facciata dello stabile e rendono l'aria acre e irrespirabile.
Adriano 

43 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Almeno oscurate i dati personali sulla scansione...

Anonimo ha detto...

Manganello, olio di ricino, benzina e fiammiferi. Unica soluzione efficace e durevole.

Anonimo ha detto...

Mattia , hai tutta la mia solidarietà , ma in una città come questa tu non hai nessuna possibilità di ottenere giustizia.
I prepotenti la fanno da padroni e gli organismi che ci dovrebbe tutelare, sono di un inefficenza e/o negligenza totali

Davide ha detto...

In zona Valli conca d'oro, nel pratone delle valli, ci stiamo combattendo da 5 anni.

Auguri

Anonimo ha detto...

A questo punto bisognerebbe presentare esposto contro il responsabile dell'unità di P.L. che ha ricevuto la segnalazione precedente perche si proceda per omissione d'atti d'ufficio. Consiglio sempre di indirizzare le denunce non alle strutture ma direttamente alle persone fisiche responsabili della stessa. Se la denuncia arriva alla struttura la responsabilità è condivisa e se ne fregano tutti, ma se fai saltare sulla sedia il responsabile in prima persona forse le cose cambiano.
C'è una legge che riguarda la responsabilità oggettiva. In tutti gli uffici, prendete sempre nome e cognome della persona a cui consegnate un atto o una richiesta. Il responsabile è lui/lei.

Anonimo ha detto...

passate a ringraziare la comunità di s.egidio.

Anonimo ha detto...

Ma come vi viene minimamente in mente l'idea che un terreno sgomberato debba essere presidiato? Se, per ogni terreno sgomberato, dovessimo mettere un presidio, non avremmo piu' forze di polizia in strada perche' sarebbero impegnate a guardare l'erba. Ma che ci vuole a capirlo?

Anonimo ha detto...

Sei un eroe, un grande e basta. Quella zona è una terra di nessuno, il quartiere è completamente abbandonato ed insicuro, in mano a queste bande di malviventi. I furti sono all'ordine del giorno, senza parlare degli effetti sull'ambiente etc. Fa piacere vedere che esistono ancora persone che non si arrendono alla sporcizia ed al degrado, che pretendono semplicemente il rispetto delle minime regole di legalità.

Anonimo ha detto...

Si ha ragione 01:03, zona marconi e San Paolo è infestata da queste bestie che vanno appresso agli anziani e turisti per rubarli. Sono cresciuto in questa zona ed era un gioiello di quartiere. Ora fra BESTIE INDICIBILI ed il notevole degrado (merda dei cani, graffiti ecc.) il quartiere è distrutto. LO STATO NON ESISTE , LO STATO CI HA RESI INDIFESI, non ci sono più regole, ognuno fa quello che vuole meno le persone oneste, noi non possiamo uscire fuori dalle regole. Per noi c'è la legge!!!!

Anonimo ha detto...

Daje foco e poi chiama i il 115.....

ste ha detto...

Ma non vedete come è ridotta la zona del gazometro, sembra un pezzo di città bombardata all'interno di roma...come si può sperare che la situazione possa migliorare se prima non si decde di riqualificare l'intera area, se non si capisce che l'unico modo per combattere il degrado, l'incuria e la malavita è quello di evitare che ci siano zone abbondonate a se stesse dove il caos regna sovrano

Anonimo ha detto...

Che le "istituzioni" siano carenti, è palese a tutti. Però, è pur vero che non si può piantonare ogni luogo dove si è intervenuti; sarebbe come mettere una pattuglia della polizia di fronte a ogni negozio dove è avvenuta una rapina.
La risposta strutturale al degrado e all'abbandono (con la conseguente occupazione abusiva e l'insediamento di bande criminali) di intere zone della città è, molto semplicemente, la vendita di tali zone a privati, per progetti di sviluppo.
Perché ciò possa avvenire, è ovvio che chi compra deve poterci guadagnare, perché dovrà prima bonificare l'area, poi metterla in sicurezza, poi costruire e "difendere" la zona dal ritorno dei criminali e, solo dopo molto tempo, potrà effettivamente trovare clienti interessati.
Roma è nelle condizioni che vediamo, molto semplicemente, perché queste condizioni non esistono, cioè si rifiuta per principio di riconoscere il "giusto profitto" come la leva fondamentale per innescare il recupero dal degrado.
Da noi quelli che altrove sono "investimenti" vengono automaticamente bollati come "speculazioni".
E allora, zone importanti e potenzialmente in grado di innescare uno sviluppo economico vengono abbandonati o, al più, concessi a fantomatiche associazioni, purché ovviamente "senza fini di lucro".
Morale, Roma è quello che è perché dominata da una cultura anti-capitalista che non trova alcun riscontro nel resto dell'Occidente.

Anonimo ha detto...

Lei ritiene male. Il proprietario di ogni bene ne è responsabile e custode. Se qualcuno "occupasse" il giardino della sua casa vacanze deve occuparsene lei. La polizia può aiutarla nello sfratto e nello sporgere denuncia. Poi è lei che deve alzare la recinzione e sorvegliare la sua proprietà. O si aspetta che i poliziotti facciano i suoi guardiani privati?

Anonimo ha detto...

Chi occupa un terreno dovrebbe essere arrestato, ai sensi dell'art. 633 cp e sg. e 508 cp.
Il problema è sempre lo stesso, si vuole eliminare lo stato di diritto, basato sul principio costituzionale di legalità, cercando di ridurre la Legge a carta straccia, al fine di agevolare personaggi border line che costituiscono strumenti di pressione socio-politica e criminale.
La maggior parte degli spazi occupati è privata (caltagirone, banchieri bankitalia, ecc.), il privato è in combutta conn questi meccanismi.

Anonimo ha detto...

E' così inoltre che si creano forzose condizioni per la svendita del pubblico al privato, con che bei risultati lo vedete con metro c, e la creazione di sacche di delinquenza impunita e impunibile.
Infatti l'ultima novità per delegittimare la fondamentale inchiesta di Mafia capitale, che ha dato il via al disvelamento e allo scalzamento di questi meccanismi di collusione tra politica - finta emergenza - finti poveri - finta solidarietà - crimine organizzato, la trovate sul fatto quotidiano: "Signora mia, da quando la mafia è sotto inchiesta a Roma non funziona più niente".
Porca paletta, carminati, torna tra di noi.
Non sanno più cosa escogitare per continuare a rendere efficienti i meccanismi di condizionamento psico- collettivo per mantenere la rete mafiosa-pXista che lega tutta Italia, e di cui i campi rom sono un pilastro.

Anonimo ha detto...

E comunque quello che hanno scritto è fuori da ogni legittimità, l'ordine pubblico compete alle forze di polizia, certo non agli enti o ai privati danneggiati, ancorquando concordi.
Una sfacciata stupidaggine meritevole di esposto in Procura.
Ma ho il sospetto che la Procura abbia ben chiaro cosa nascondono certi comandi dei vigili e certi altri presidi di pubblica sicurezza, e immagino che si stia facendo un lavoro investigativo che va alla radice di certe sfacciate negligenze.
Ricordarsi che in due giorni è apparsa notizia di altre due nuove inchiestone sui vigili.




















Francis Drake ha detto...

Mattia, hai mai provato a metterti nei panni di quei poveracci che, per un motivo o per l'altro, si vedono costretti a passare la notte all'addiaccio? O addirittura a vivere in baracche improvvisate, ora che arriva l'inverno, sulle rive di un fiume come il Tevere, pieno di topi e insetti, con tutto il disagio che comporta? Abbandonati dalle istituzioni, resi invisibili dal capitalismo e dal consumismo. E se solo provano ad accendere un focherello per tentare di riscaldarsi, voi subito ad attaccarli come iene fameliche. Non dureresti un giorno al posto loro. Ma a te che ti frega, con il tuo smartphone, la giacchettina firmata e la connessione ultraveloce...
Siamo noi le vere bestie.

Anonimo ha detto...

"Mattia, hai mai provato a metterti nei panni di quei poveracci"

al terzo furto in casa da parte dei simpatici campeggiatori che difendi, capirai anche tu come gira il mondo :-)

Anonimo ha detto...

Eccerto, prima mi compro un terreno, non lo custodisco un barba alle norme di tutela ambientale e poi me la prendo con la polizia che non me lo sorveglia h24.

Romamia ha detto...

Ma che cavolo centra "mettersi nei panni di quei poveracci". Allora io, cittadino onesto, che faccio il mio dovere, che pago fior di tasse per avere dei servizi che non ho, mi dovrei pure far carico morale di tutti i mali sociali della città? Mi devo addossare la situazione dei rom? Della inefficienza dei servizi sociali ? Devo subire il degrado che ne consegue? Mi faccia il piacere.... Chi sta con la coscienza a posto DEVE pretendere il rispetto delle regole, la presenza delle istituzioni ed un mimino di vivibilità decorosa.
Comunque viste le foto, una volta sgomberata la zona, bastava tagliare tutto quell'ammasso di sterpaglie e cespugli e pavimentarla con una bella colata di cemento a mo' di marciapiede. Sempre meglio che lo schifo di questi insediamenti illegali

Anonimo ha detto...

Fior di tasse. Questo blog e' meraviglioso. E' frequentato dall'eccellenza italiana. Che meraviglia! Che spettacolo! Nessuno di questi mezz'uomini ha mai gettato una carta a terra, nessuno ha mai parcheggiato in doppia.
Secondo me andreste prelevati per essere messi al comando del mondo.

Anonimo ha detto...

Quindi chi ha buttato una carta per terra almeno una volta nella vita è destinato per sempre senza scampo a sopportare tutte le nefandezze e i soprusi senza fiatare? E che è? L'Inferno di Dante?

Anonimo ha detto...

ieri sono stato in v. Ettore Rolli al noto negozio di ricambi. Ho parcheggiato la mia auto, ford sw, prima dell' incrocio a circa 100 metri dal negozio dove c' erano una decina di posti liberi, arrivato davanti al negozio che è in prossimità dell' incrocio con il ponte del vecchio mattatoio, vi erano in sosta in doppia fila una decina di auto; è passata una pattuglia della polizia locale che ha iniziato a fischiare per far spostare le macchine e non ti dico quello che hanno detto le persone che erano dentro al negozio: un attimo; debbo pagare; che la macchina me la debbo mettere in tasca, ecc.
tutta gente che se potesse entrerebbe con la macchina nel negozio pur di non fare pochi metri a piedi e poi scrivono le caz....te come sopra.

Anonimo ha detto...

Hahooo ma mordassgi vosdrih, ma ghe v'hanno faddo guesdih?
ve meridade hosloh!!!!

Anonimo ha detto...

@Francis drake:forse la tua è una trollata, ma ti rispondo comunque.

Il fatto che loro vivano così, (abbandonati, invisibili) è dovuto al malaffare che gira in tutta la "zona grigia" dell'assistenza/volontariato/associazionismo/centri sociali.
Sai queste organizzazioni di integrazione quanti soldi fanno girare? non ti è bastato mafia capitale?
Ti sei mai chiesto perchè stranamente le case popolari spesso finiscono in mano a gente straricca?

e soprattutto ti sei mai chiesto perchè queste situazioni sono tipiche unicamente di roma?

ragiona francis, ragiona.

Anonimo ha detto...

Noooooo, non le hanno portate via di forza???? Che cosa brutta. Fatte na' vita.

Anonimo ha detto...

No ritardato, pare che non abbiano fatto ciò che ingiunge la Legge, ossia trascinare questi animali via da un terreno che non è il loro per i capelli. Pare proprio di no.
Intanto matteo orfini, ci conferma la mafiosità del pd proponendo di abolire la legge che impedisce agli occupanti abusivi di prendere la residenza.
Questo è il pd, segnatevelo sul taccuino: MATTEO ORFINI SOSTIENE LA MAFIA DI ZINGAROPOLI E DEGLI OCCUPANTI PROPONENDO LA RATIFICA A POSTERIORI DI UN REATO.
Questo è il pd.

Anonimo ha detto...

Un altra categoria di "poveracci" è stata appena sgamata dalla guardia di Finanza del comandante Giuseppe Magliocco, che ha scoperto un ricarico in nero di trenta euro sul costo del biglietto e lavoranti in nero.
Porelli.
E a momenti tocca pure agli zingari, ci potete contare.

Anonimo ha detto...

Un altra categoria di "poveracci" è stata appena sgamata dalla guardia di Finanza del comandante Giuseppe Magliocco, che ha scoperto un ricarico in nero di trenta euro sul costo del biglietto dei musei vaticani da parte dei salta fila organizzati dal boss dei centurioni, quello che urlava sul Colosseo, coi lavoranti in nero.
Azienda caput mundi.
Porelli.
Il Sostituto procuratore Giovanni Musarò sta indagando per infedele dichiarazione fiscale. Sette indagati.
E a momenti tocca pure agli zingari, ci potete contare.

Anonimo ha detto...

Dieci anni fa ho assistito alla seguente scena alla stazione di Livorno. Una dozzina di zingari abbastanza giovani schiamazzava in modo impossibile sulla banchina. Due o tre persone sono intervenute e una in particolare ha usato queste parole: "Se non la piantate chiamo la polizia e fate una brutta fine". Gli zingari hanno ssghignazzato forzatamente e uno ha detto a sua volta: "Tu me sa che non hai capito niente, sta attento quando torni a casa che qualcuno non te mena".
Più o meno nello stesso periodo girava per la piazza del Laterano, SOLO, un bimbo slavo di nemmeno cinque anni che chiedeva l'elemosina e per sollecitarla mostrava il palmo della mano segnato da tagli profondissime, sevizie di casa sua.
Qualche anno fa ho parlato con i due bambini che lavavano i vetri davanti al foro italico. Dopo aver segnalato la cosa almeno dieci volte a tutti i numeri d'emergenza riuniti, ho parlato con loro e a un certo punto ho chiesto: "Ma perché non chiedete aiuto alla polizia?". Si sono guardati con lo sguardo più triste del mondo e mi hanno poi guardato quasi con ironia, come se fossi sceso dalla montagna del sapone.
Gli zingari vengono qua apposta, regno della mafia, e mantengono costumi da straccioni mentre maneggiano banconote come banchieri, con la connivenza delle istituzioni corrotte, per fare copertura di traffici illeciti, e garantire finanziamenti ad libitum alle categorie.

Anonimo ha detto...

Secondo alcuni stranieri e zingari vengono "arruolati" durante le cosiddette missioni di pace, da parte di infiltrati nell'esercito, poco ligi al bene della Patria. Nella grande pantomima, questi gruppi di slavi devono recitare la parte dei pori zingherelli, contribuendo a fare occupazione militare d'Italia.
L'incalzare delle notizie di giudiziaria che cominciano a confluire una nell'altra, illustra la relazione tra le parti. Oggi in questo senso degne di nota:
- Il Cara di Mineo va chiuso
- Carminati omicidio Fanella, nuova pista - ovvia. Manca solo la rivelazione Orlandi.
- Carminati ha una corsia "riservata" per aggiornamenti sulle indagini - spionymous in carcere...
- Fiancheggiatore jihad fra i camorristi di Cassino
- Il Magistrato contabile Silvestri condanna balducci a pagare 90000000 di euro per la caserma dei servizi segreti
E il caso Vatileaks si sta rivelando la quadrature del cerchio.

Anonimo ha detto...

Fior di tasse le paghi anche tu dipendente, solo che ti vengono sottratte prima di ricevere lo stipendio. Se le tasse sul lavoro fossero più basse, il tuo stipendio sarebbe più alto. Coglione lobotomizzato che non sei altro.

Francis Drake ha detto...

Basta con questo troll, per una volta che non si fa vedere e che c'è una discussione interessante. Anche se molti dei vostri commenti mi lasciano sgomento; vorrei proprio vedere se capitasse a voi una disgrazia tipo perdere il lavoro o la propria abitazione, magari a causa di una catastrofe naturale. Cosa fareste? Se foste ridotti ad vivere in ripari di fortuna? E fra poco è anche Natale...

Anonimo ha detto...

Io cosa farei, ne cercherei un'altro di lavoro, guarda che a vivere in ripari di fortuna se non vuoi andarci non ci vai, Salvo se magari non sai che c'è un mondo che ti da da mangiare gratis per prendere fondi statali....

Anonimo ha detto...

la terra è del vento.

Anonimo ha detto...

http://www.romafaschifo.com/2012/10/demolire-subito-gli-ecomostri-sulla.html

Anonimo ha detto...

Mi duole dirlo ma mica avrà ragione Salvini sulle ruspe?

Anonimo ha detto...

Salve. Mi permetto di replicare che la sorveglianza H24 non è logicamente fattibile (per quanto auspicabile, dato che sorvegliare è il dovere delle forze di P.S., ma questa è un'altra storia!), ma un controllo settimanale o quindicinale avrebbe comunque evitato di ricreare da capo la situazione di degrado. Buona vita

Secutor ha detto...

Luridi vermi tossicomani

Anonimo ha detto...

Non va fatta sorveglianza, vanno arrestati.
E i figli a questa gente vanno tolti, non possono servire come grimaldello per consentire a orfini di fare leggi pro mafia.
Esiste il principio di responsabilità, i figli non si fanno in stato di - millantata - indigenza.
Invece, ma che strano, in Italia fanno più figli gli zingari e gli occupanti abusivi che la gente onesta.

Anonimo ha detto...

Buzzi propose carminati come capo dei vigili, ecco i criteri di selezione per i vertici del corpo.

Anonimo ha detto...

Con Clemente hanno mantenuto la linea Carminati. Non cambia nulla.

Anonimo ha detto...

Clemente non è Zeus, uno solo contro il macello si ritrova solo perseguitato da quei ceffi sindacalizzati che dirige.

ShareThis