Squallore romano in video. Poliziotti, militari ma soprattutto Polizia Municipale che importuna belle ragazze in strada

17 dicembre 2015

Ma ciò che si vede in questo video, invece, è "di loro competenza". No perché questa gente si affretta sempre a ripetere, quando viene chiamata a risolvere qualche questione o a sostenere le ragioni di qualche cittadino onesto, che la cosa "non è di competenza". Ebbene disturbare le turiste e le ragazze lo è? "Dove vai, vai di fretta, sei sola, come ti chiami". In divisa e dentro una vettura della Municipale.
Ci auguriamo che i relativi corpi vogliano acquisire le immagini senza volti oscurati.
Ci auguriamo poi che gli autori vogliano fare la stessa prova in altre città. E' un problema italiano? O è un problema romano? Sarebbe molto ma molto interessante scoprirlo. A Bari, a Firenze, a Genova, a Milano, a Venezia succede ugualmente? Succede la stessa identica cosa?

83 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Porci schifosi. Fateci vedere chi sono e dove lavorano. Quello che farò io da Romano all'estero è far vedere questo filmato a quante più persone possibile, specialmente donne.

Anonimo ha detto...

Perchè dovete colpevolizzare i militari, quando il livello culturale che ci viene somministrato è questo?

https://www.youtube.com/watch?v=lOE-MrCwlew

Solita stampa cattocomunista...

Anonimo ha detto...

"Ma sopratutto polizia municipale"

Sei meraviglioso Tone'.
Sei piu' divertente di Maurizio Battista.

Anonimo ha detto...

Tra l'altro la stragrande maggioranza dei femminicidi initalia sono compiuti da forze dell'ordine

fracatz ha detto...

Ella si va, sentendosi laudare....
ma te pare a te c'ar giorno d'oggi le femmine se adombrano per un complimento fatto da un giovine in divisa?
la maggior parte ce vengono apposta
anche d'oltreoceano

Riccardo Benzoni ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=eWLSJ0sfGc4

Nik ha detto...

Alle straniere piace e lo sanno già prima di venire che in Italia è così. Anche questo fa parte della nostra cultura e/o sottocultura. Il vitellone italiano dei film di Gasman, Tognazzi, Chiari e company. Sono ben altri i problemi del nostro paese..

Anonimo ha detto...

so artri i probblemi. Alle femmine straniere je piasce er galletto, ops polletto romano, vengono apposta dar monno intero pe fasse fa du complimenti. e che probblema c'è. ce so tour operator che se fanno 'n quattro pe organizzà charter e crociere de tutte femmine arrapate che se vengono a fa tacchinà qui dal tipico maschio (ha da puzzà pperò) locale. meglio se co la canotta e cor pelo al petto fa parte der colore locale come all'anni 50 eche te pare che ce semo evoluti? er probblema è quanno che so cozze noi le volemo bone. e poi poveri militari co tutto sto stress se devono da distrarre, e l'urbani? porelli tutto er giorno ar bare o dar pizzettaro se po fa sta vita? e lasciateli ca pace loro.

Anonimo ha detto...

Una cosa di una gravita' I N A U D I T A.
Dei ragazzi in divisa che fanno dei complimenti a delle belle ragazze???? Ma dove finiremo mai! La perdita di capito ormai e' tale che finiremo anche per vedere dei marinai che gli fischiano dietro. Che fine che stiamo facendo.

Anonimo ha detto...

Dai Tone', sei invidioso perche' nonostante spendi una fracca per le sopracciglia hai ricevuto solo i complimenti di Vladimir Luxuria e gli occhi dolci da Marino. Rocco Siffredi non t'ha cagato.

Anonimo ha detto...

Secondo me se il filmatore mascherato usasse il 10% delle tecniche dei ragazzi in divisa un paio di scopate l'anno se le farebbe.

Anonimo ha detto...

Il romano e l'italiano in genere si ritengono spiritosi e molto virili e devono farlo sapere a tutti. Il piacione in divisa è ancora più rivoltante.
Perché sono così cafoni? Perché non sopportano di essere ignorati, come i bambini.
Andrebbero sospesi senza stipendio per un mesetto. Tanto per riflettere e leggere qualche libro.

Per i commentatori precedenti, i complimenti ve li tenete o ve li fate fra di voi. Alle donne non gliene frega niente dei vostri epiteti. Però vi mettete in evidenza come esseri per cui provare pena, da commiserare insomma.

Anonimo ha detto...

Sei sicuro? Tu hai la delega per parlare a nome di tutte le donne?
Oppure sei il solito nerd pugnettaro sfigato che vorrebbe una donna?

Anonimo ha detto...

Eddài, poveri ragazzi... Stanno lì a rischiare la vita per noi! Per mille euro al mese ci proteggono dall'Isis, dai centri sociali e dai drogati e magari finiscono rapiti in India! Eddài... Io manco lo direi a iosegnalo...

Anonimo ha detto...

Qui mi pare ci siano due differenti problemi.
Il primo è il decadimento verticale della "serietà" con cui operano militari, poliziotti ecc.
Se fossero in libera uscita, il fatto sarebbe solo di maleducazione o di costume.
Ma se sono in servizio, e magari armati, allora non è consentito loro di fare nulla che non sia previsto dalle consegne.
Venti anni fa, come semplice soldatino di naja, mi beccai cinque giorni di consegna perché, durante la guardia alla carraia della caserma, osai bere una sorsata d'acqua (era Agosto...), senza prima chiedere l'autorizzazione al capoposto. Esagerazione? Non credo. La consegna era chiara e io la violai.
Oggi è "normale" vedere militari e poliziotti, magari di guardia a obiettivi sensibili, usare disinvoltamente il telefonino. Questo è un segno macroscopico della scarsa serietà con cui si fa oggi anche quel mestiere.
Il secondo aspetto è quello propriamente sessista, connesso col "machismo" che sopravvive nella società.
Non mi pare una cosa terribilmente grave, se ovviamente non supera un livello molto basso. Il commento greve, volgare ecc. non va bene.
Però, non mi pare una bella cosa che lo facciano "tutori dell'ordine", posto che lo stesso atteggiamento, dentro la caserma, nei confronti di colleghe donne, sarebbe causa di punizione disciplinare.
Farlo per strada, ad una dona sola, è più che altro un modo (un po' vigliacco) di dimostrare la propria impunità.

Anonimo ha detto...

Quindi tra "le consegne" c'e' anche il non rivolgere la parola a nessuno. Come fai a saperlo? Sei un ufficiale? Ma neanche come ufficiale potresti avere le consegne di un uomo in divisa e, visto che hai preso 5 giorni per aver bevuto, dovresti saperlo.

Anonimo ha detto...

Il corpo di polizia che andrebbe rivisto completamente? I vigili urbani. Tanti di loro dovrebbero cambiare mestiere. E fortunatamente non sono tutti così .

Anonimo ha detto...

Io ci ho trovato solo educazione in questi commenti, quindi mi sembra che si voglia creare un caso dove il caso non ci sta..e poi smettiamola di fare gli ipocriti, certi commenti, divisa o non divisa, vengono fatti praticamente sempre o dietro alle spalle o direttamente alle dirette interessate. Ma da qui a parlare di molestie…

Anonimo ha detto...

E non avete mai visto quanto ci provano i Vigili del Fuoco!

Anonimo ha detto...

@ 7.45
Bravo, la consegna prevede che si possa parlare solo col capoposto, o per intimare l'altolà.
Inoltre, è tassativamente proibito fare cose diverse dal "vigilare": leggere un libro (oggi sarebbe il telefonare o mandare sms), mangiare, bere ecc.
Se proprio non puoi evitarlo, devi chiedere l'autorizzazione al capoposto e essere sostituito per il tempo necessario.
Per la vigilanza su strada, certo che si può "rivolgere la parola", ma per necessità attinenti al servizio svolto.
Si chiedono documenti, si identifica, si intima una disposizione ("....si allontani"; "...non può fotografare" ecc. ecc.).
Cercare di attaccare bottone con una bella ragazza è cosa sana e giusta, ma FUORI dal servizio.
E non serve essere "Ufficiale"; la consegna deve essere conosciuta, compresa e rispettata anche dall'ultimo soldato/agente di PS.

Anonimo ha detto...

Davvero? Poi quando vi chiedono i documenti vi rode il culo perche' "me l'hanno chiesti a me che ero li' per denunciare un abuso".
Morite porcatroia.

Anonimo ha detto...

Posso dire che qualche anno fa difronte all'altare della patria c'erano 2 carabinieri con tanto di Land rover discovery, che di pattuglia fumavano, in maniera non evidente certo ma fumavano, tenendo la sigaretta all'interno del palmo della mano e dando delle tirate veloci, per poi gettare le cicche in TERRA!Poi però facevano alzare i turisti che si siedevano sui gradini. Ma dove cavolo vogliamo andare!!!

Anonimo ha detto...

Noooooooo, che scandalo! Io sapevo che per fare il carabiniere bisognava essere non fumatore e vegano. Che roba.

Anonimo ha detto...

Che differenza c'è fra questi e due colleghi in ufficio che fanno commenti sulla troia che gira in ufficio? O fra due soldati in trincea che parlano della figa che hanno lasciato a casa? Che cazzo devono fare dei soggetti che stanno tutto il giorno all'erta per la nostra sicurezza. Il punto è che la vostra collega è una troia che ha pensato bene di andare in giro a fare la troia pur di tirare fuori il peggio (peggio?) dei maschi. A volte viene da pensare che i musulmani hanno ragione.

Anonimo ha detto...

Ma poi addirittura fumare con un land rover discovery vicino, ma come si puo'.

Anonimo ha detto...

Quella che "in USA non succede" ahahahaha. USA e UK i paesi degli artisti del rimorchio. Ridicola.

A parte la scarsa professionalità dei nostri signori agenti, che si vede d'altra parte nell'impunità in cui versa l'italietta,montare un caso sui loro commenti, giusto il moralismo radicalchicjesuischarlièarcobaleno di Repubblica.

Non c'è notizia. E' un dato di fatto che se una si veste in modo osé suscita reazioni in un uomo, poi il fatto che alcuni le esternino riguarda la loro maleducazione. Anche perché c'è modo e modo per fare i complimenti ad una donna e non è certo col "ciao bela" che uno rimorchia.

Mo voglio il servizio sui poliziotti di Madrid però!

Anonimo ha detto...

8:05

Ma perche' in ufficio tu fai i commenti cosi' alle colleghe? Si vede che lavori al comune o simili. In un'azienda seria se ti dovessi azzardare finisci davanti al personale nel giro di un quarto d'ora, con conseguenze serie. Poi figurati quando sei in divisa in mezzo al pubblico!!!

Ma come si fa a non capire!? Mettetecelo il naso in un contesto civile ogni tanto, e capirete quanto siete mediorientali, appunto.

Anonimo ha detto...

Gli artisti del rimorchio in USA e UK ci sono anche, ma di certo non lo fanno in divisa pagati a spese del contribuente.

Anonimo ha detto...

@6.33pm Benzoni non sfottere, che qui la questione è seria

https://www.youtube.com/watch?v=lOE-MrCwlew

Anonimo ha detto...

Seeeee, sta a cazzo dritto. Ste cose soloaroma, soloaroma, soloaroma. Ti risponderanno cosi'.

Anonimo ha detto...

Ragazzi vi prego fermate Mirko De Rosa, Simone Conti e David Di Segni, stanno a scapoccià! Criticano qualsiasi articolo, se domani RFS scrive che la merda fa schifo loro posteranno foto mentre mangiano la merda! Fra un po' li perdiamo irrimediabilmente! Ma a proposito le denunce alla Polizia Postale so già partite? Pagherei oro per godermi la faccia dei tre mentecatti quando gli arriva l'ordine di comparizione perché si sentivano leoni su internet!

Il troll inoltre s'è fatto l'ennesimo profilo fake a nome Pippo Fanculoni. Caliamo un velo pietoso sui disastri della malattia mentale :(

PS: la cosa bella degli italiani con le straniere è che non capiscono che il 90% ride DI LORO e non alle loro battute. Basta avere girato un po' il mondo per conoscere la fama degli italiani, secondi solo ai turchi.

PPS: la cosa brutta invece sono le donne che commentano "che male c'è un complimento?". Se voi siete mignotte non vuol dire che a tutte le donne piaccia essere importunate da uno con la pistola in tasca eh?

Alessandro Luci ha detto...

Anonimo 8.05 Ottima analisi, nel privato certi atteggiamenti non sarebbero mai tollerati, poi vederli messi in pratica da militari in servizio che dovrebbero pensare a lavorare con la stessa professionalità che mi viene richiesta quando vado in ufficio.
Alessandro Luci

Anonimo ha detto...

...soprattutto polizia municipale... questo accanimento denota ovviamente tanto astio arretrato che finisce per rendere sempre meno credibile questo blog

Anonimo ha detto...


I COMMENTI DI QUESTO POST SONO I PEGGIORI IN ASSOLUTO!
A MONTE C'E' UN'EVIDENTE REPRESSIONE SESSUALE DI STAMPO VATICANO.
E' FORSE QUESTO IL VERO PROBLEMA DI ROMA?
CHE LE ROMANE NON LA DANNO TANTO FACILMENTE?
MI SA DI SI!
VERGOGNATEVI TUTTI.

Anonimo ha detto...

No riesco a decidere se trovo piu' squallido il comportamento degli italici "tutori dell'ordine" o il tenore di alcuni commenti.


Qui in territorio elvetico un agente che si comporta cosi' verrebbe immediatamente sospeso per comportamento non consono alla divisa e rischierebbe il licenziamento.

Che profonda tristezza che nel 2015 ci comportiamo peggio dei cavernicoli dei fumetti che trascinano le donne tirandole per i capelli.

Complimenti vivissimi alla professionalita' dei militi che vigilano sulla sicurezza di Romani e turisti.

Anonimo ha detto...

Moralismo un tanto al chilo

Anonimo ha detto...

Ma ammazzateve.

Anonimo ha detto...

Ma che cazzo te frega? Vivi in Svizzera no? E allora non rompere i.coglioni. E' come se io , abitante di Roma, venissi a commentare sul blog Zurigo e' na'mmerda. Qual e' il senso?

Anonimo ha detto...

La maggior parte dei maschi nostrani pensa che ad una donna faccia piacere...e se li ignori sei pure acida. Non rompete le palle alle ragazze per strada, morti di figa.

Anonimo ha detto...


... comunque si dice 'fica' e non 'figa'.
Fica è il femminile di 'fico', il noto morbido e succoso frutto dell'omonimo albero.
Ciao!

Anonimo ha detto...

La cafonaggine non mi stupisce, è questione culturale e nemmeno così grave come vogliamo farla sembrare. Si tratta semplicemente di quel modo antico e un po' selvaggio di rimorchiare e pavoneggiarsi. Non è carino, ma non mi sembra il caso di parlare di violenza psicologica.

La cosa invece assolutamente clamorosa, da prima pagina di quotidiano, è che a farlo siano degli agenti in divisa e in servizio.

Anonimo ha detto...

Questo capita a Milano invece...http://www.ilgiorno.it/milano/poliziotti-arrestati-furti-rom-1.1582914

Anonimo ha detto...

Siamo indietro di 100 anni. Usare aggettivi qualificanti, i.e. "belle" ragazze, è già una cafonata. Non commento i termini troie e le molestie sessuali reiterate dai trogloditi in divisa.

Anonimo ha detto...

Poveretti, hanno bisogno del loro ruolo per rimorchiare, che tristezza di uomini..

Anonimo ha detto...

Ma come si fa a difendere questa gente?
A parte il reato di molestie e quello che in altri tempi si sarebbe chiamato "offesa all'uniforme", non vedo differenze di fondo fra questi comportamenti e il dipendente pubblico che si legge il giornale in ufficio o l'autista atac che guarda le partite sul tablet mentre guida.

Anonimo ha detto...

Questi per guardare du' gambe che possono tranquillamente andarsi a cercare su youporn appena smontano dal servizio, magari non fanno caso a un tizio con un giubbotto un po' troppo imbottito o a uno scippo... ecco cosa non mi piace! Puoi essere garbato quanto ti pare, ma ora stai lavorando e sei pregato di guardarti intorno, che questi non sono tempi per scherzare! Se poco poco qualche terrorista sveglio si accorge che siamo in mano a pupazzi testosteronici, che gli ci vuole ad ingaggiare una bonazza che li distragga? (vabbe' che con lo scaricabarile vigente chiunque ha via libera ovunque, tipo in metro)
Per i maschilisti e i troll: pregate che i vostri famigliari non ci finiscano in mezzo, se dovesse succedere.

Anonimo ha detto...

Tanto per essere ancora più chiari, quando si imbraccia un arma i regolamenti impongono un comportamento diverso, sia per la pericolosità intrinseca di maneggiare un fucile, sia perché se lo si ha in dotazione è perché si potrebbe doverlo usare, e serve per questo mente lucida e facilità di movimento.
Persino il classico gesto di alzare il braccio destro e portare la mano tesa all'altezza del sopracciglio - cioè il classico saluto militare - in caso di servizio armato deve svolgersi in maniera differente, molto rapido e con il solo avvicinamento del palmo alla vita, proprio per non allontanare la mano dall'arma.
Questo per dire che i servizi armati sono dettagliatamente regolati, in ogni particolare, ed è vietato fare TUTTO CIO' CHE NON E' ESPLICITAMENTE CONSENTITO.
Muovendoci per Roma vediamo ora migliaia di agenti e militari, anche pesantemente armati (es. fucili da guerra dentro gli spazi angusti di una metropolitana).
Questo dovrebbe imporre una cura estrema nella condotta dei servizi armati, perché non si hanno quegli spazi e, quindi, quel tempo, che consente di intimare l'altolà o di sparare il colpo d'avvertimento, come previsto nella vigilanza delle caserme, degli aeroporti, delle polveriere ecc.
Ma invece di questa estrema attenzione, vediamo agenti e soldati parlare animatamente fra loro, anche in gruppetti (vedasi ad esempio ciò che avviene nella Metro a Termini). Vediamo che parlano o "messaggiano" al telefonino. E ora si aggiunge anche questa storia dei "complimenti" alle belle ragazze, cosa che se fosse fatta pari pari in caserma o in ufficio porterebbe ad una punizione severa.
Il decadimento nella disciplina e forse anche nella professionalità è palese, e con questo livello qualitativo, il ricorso alle "migliaia di baionette" schierate per strada non serve a nulla.

Anonimo ha detto...

Sì, perfettamente d'accordo. La divisa andrebbe indossata come una corona, ma è il sistema che chiede a chiunque incarni l'autorità dello Stato di ridursi a macchietta, quindi non solo in molti corpi viene meno la minima selezione psico-etico-attitudinale, ma comincia a verificarsi quel meccanismo di selezione al contrario - omertosi e senza dignità sì, coscienti del proprio ruolo e fieri, per carità, troppo pericolo per le gerarchie colluse coi sistemi di potere para - oc- cul...to.
Vedi il caso ignominioso del Colonnello Di Caprio.

Anonimo ha detto...

Un vero militare non si trasforma in un alvaro vitali qualunque, né in servizio né fuori dal servizio.

Anonimo ha detto...

Basta vedere gli attacchi che ci sono contro gli ufficiali vecchio stampo.
L'ignominia dei Marò trattati dai governi golpisti peggio di due immigrati, la stampa sempre pronta ad attaccare la Polizia e a difendere i Vigili urbani lavativi, contro i tentativi di desindacalizzare il corpo.
Per esempio, come volevasi dimostrare, ancora non abbiamo finito di insultare il Generale Dalla Chiesa.
I giornali hanno fatto una grande scoperta, vecchia solo di 40 anni. Il Generale era sulle liste della P2. Il figlio Nando ha spiegato solo nel 1984, in Delitto imperfetto, che tra gli scopi dell'arruolamento nelle liste della mafia militare di gelli c'era quello dell'infiltrazione a scopo investigativo, ma siccome a quelli come Dalla Chiesa non la si perdona, non basta l'omicidio, vai con la mistificazione e la calunnia post mortem.
Figuriamoci poi se di una cosa come la P2 possano avere attendibilità liste di pochi nomi fornite da gelli, che poi non servono a niente, è così facile riconoscerli, e se ci fossero le liste sarebbero rotoli di carta igienica, per la quantità di gente che ci sta in mezzo.
Quelli che stavano capendo qualcosa o rischiavano di dire qualcosa finivano sparati o sul greto di un fiume, a monito mafioso del gruppone.
Coff coff.


Anonimo ha detto...

Sei un bel cazzaro, io ste difese ai vigili non le vedo, anzi...
Basta leggere un qualunque quotidiano.

Uomini di buona volonta' ha detto...

ma che vi sforzate a spiegare la professionalita' a questa gente?
ma non lo vedete che non gliene fotte un cazzo, loro si accontentano di dare contro ai blog di denuncia, ai FALSI BUONISTIH, ai COMMUNISTI, ai MORALISTI, insomma contro chiunque viene percepito come elemento destabilizzante nei confronti di uno status quo marrone, peloso, rabberciato, corrotto e retrogrado nel quale tali individui sguazzano. Se si alza il livello morale della nazione questa "gente" verrebbe additata, derisa, messa all'angolo assieme a tutta la gente della medesima compagine che infesta questa nazione.
Per ora loro sono la maggioranza, ma non appena critichi uno di loro si assiste a queste penose levate di scudi. Sanno bene che non si limitano a difendere un militare fannullone e poco professionale: stanno difendendo tutta una filosofia di vita, la loro.

Anonimo ha detto...

Aggiungo che la Polizia di Stato, grazie ai suoi sindacati, ha ottenuto il rinnovo del contratto (unici dipendenti pubblici ad averlo avuto) e il bando di un nuovo concorso.

Anonimo ha detto...

Prima si veste da figa per farsi guardare dagli uomini poi fa la vittima.
Boh? Faccia pace col cervello.
In USA e UK non succede ? Per forza lì ormai so tutti finocchi.

Anonimo ha detto...

Basta vedere come hanno dato addosso a Clemente dopo che ha rilevato l'ovvio, ovvero che questi signori vigili vengono aizzati e mossi in blocco dai sindacati a scopo di boicottaggio.
E ciò significa una sola cosa, cioè la solita: non è più in questione il servizio allo Stato ma a una conventicola, una enorme conventicola suddivisa in tante sottoconventicole, ciascuna con gli stessi identici meccanismi difensivi anti- Stato, in primis i rovesciamenti colpevolizzanti.

Anonimo ha detto...

Il governo renzi, un grumo di liquami mafio-massonici mai visto prima, incarnato da deficienti, induce al suicidio un poveretto e porta alla rovina economica centinaia di incolpevoli risparmiatori.
E di chi è la colpa?
Ma di Salvini naturalmente! Così volgare da osservare che renzi non è solo un cazzaro con la fisionomia lombrosianamente fedele, ma una pedina di questa rete di potere pronta ad ammazzare il fratelli pur di schiattare con un milioncino in più sul conto corrente alle bahamas.
Questi sono meccanismi psicologici - sempre uguali - rodati da professionisti della mistificazione e applicati da tutti i soggetti del gruppo: centri sociali, immigrati, ma anche forze dell'ordine, ma anche avvocati, ma anche funzionari e, ahinoi, in rari casi, neanche tutti i Magistrati riescono col buco.

Anonimo ha detto...

E non sai quanto Scopano grazie alla divisa. Ahahah. Cazzari.

Anonimo ha detto...

Lo scopo finale sarebbe piegare le forze dell'ordine a fare mero lavoro di repressione e di rimozione degli ostacoli agli abusi della rete, e quindi alle forze dell'ordine chiedono:
- omertà coi poteri forti che garantiscono le assunzioni e le carriere.
- violenza sui più deboli che reclamano i propri diritti facendo appello alla Legge (uah - ah).
- Dossieraggio illecito e manipolatorio, il punto fondamentale, la grande intuizione di gelli, quello che spiega tutte queste intercettazioni a cazzo che spuntano sui giornali, ma non solo, e che spiegano tutti sti malati di videofonia, anche tra gli agenti in servizio.
- Repressione e umiliazione dei migliori uomini dello Stato, soprattutto tra le forze dell'ordine.

Anonimo ha detto...

E' in vendita un test di produzione svizzera per identificare il p2ista, con margine di fallibilità sotto lo 0,1 %.
Il nome tecnico è "What the hell you've done", in Italia lo trovare all'ikea con la dicitura:
"Come cazzo hai fatto?"
Per esempio (tutto vero):
- What the hell you've done a fare il direttore di una mensa militare a Roma a 19 anni e un giorno (padre inquisito per truffa bancaria e madre calabrese)?
- What the hell you've done a fare il direttore amministrativo in una sede ministeriale senza laurea?
- What the hell you've done ad avere la qualifica di "Magistrato" senza laurea in giurisprudenza?
- What the hell you've done ad avere 56 internet point a roma se non parli nemmeno l'italiano, quando io italiano non riesco nemmeno a ottenre la licenza per fare il mercatino di Natale nel condominio?
- What the hell you've done ad arrivare ai vertici di un corpo militare dopo uno scandalo peggio dell'altro?
- What the hell you've done a stare fuori di galera con una fedina penale che è peggio di una tundra siberiana?
E si può continuare. Il test è infallibile.

Anonimo ha detto...

Per non parlare di What the hell they've done a fare un governo quella specie di giufà rimbambito insieme alla ministra che sembre l'agha khan di mongolia dopo il viaggio a casablanca.

Anonimo ha detto...

Il p2ista nella società può anche fare il proprio dovere, apparentemente.
Il problema è che non lo farà mai contravvenendo agli interessi del gruppo di potere, a volte comunicati attraverso i famosi segni convenzionali.
Fra i meccanismi di repressione a cui vengono addestrati i p2isti c'è il già menzionato bullismo di gruppo, anche a mezzo stampa.
Come sottocellule organizzative vengono utilizzati gruppi sociali di vario ordine, per esempio ne costituiscono una basilare rete di supporto tutte le ramificazioni paracattoliche, che hanno la caratteristica comune di incontri regolari e di pratiche al confine con il condizionamento estatico, il tutto, e questo è il punto, condito con l'assunzione di stupefacenti, spesso veicolati attraverso il centro di "consulenza psicologica" di cui questi gruppi si dotano.
Se uno volesse veramente fare un'indagine sulla p2 e sui suoi rapporti con la mafia, potrebbe agevolmente fare le sue verifiche fingendosi un fervente cattolico e infilandosi in questi gruppi.
Ne vedrebbe delle belle.

Anonimo ha detto...

Il lavoro di dossieraggio e di raccolta delle informazioni passa anche per molti sacerdoti infedeli che arrivano a registrare le confessioni. Se si ha un ruolo pubblico è sempre bene mantenersi sulle generali.
Si noti che il dossieraggio p2ista non si limita a riportare informazioni carpite illecitamente, ma si basa sul loro stravolgimento e sulla loro manipolazione, resa credibile dall'elaborazione su un nucleo di verità effettivamente individuato.
E' la menzogna elaborata a partire dalla verità, come le liste di gelli, o la sua ambiguità fondata su dichiarazioni totalmente distorsive e apparentemente sensate.

Anonimo ha detto...

Come si entra. Ebbè. La figliola fresca di laurea breve in economia cerca degna collocazione. che si fa, le si consiglia di continuare a studiare o di rispondere agli annunci di lavoro? Ma per carità, mica stiamo in Svizzera.
Si chiama il deputato porcospini. "Porcospini baciamolemani, ci sarebbe un problema".
Porcospini si dice disponibile, anzi, vi invita a frequentare un circolo di amici, una ristretta cerchia alla quale, se volete che la figliola faccia il salto di qualità sociale, sarebbe opportuno che vi uniste.
Voi andate, e verrete sistematicameente aggiornati sui piccoli favori che vi si richiedono per un così grande aiuto, che oltretutto durerà nel tempo.
Ma affinché siate sempre vigili e su di giri, come richiede il compito, ci sarà anche da ingurgitare qualche pillolina colorata, che vi farà diventare dei perfetti deficienti, pronti a scatarrare a comando e a uccidere un innocente, senza più capire neanche perché, sotto un'apparenza quasi normale e un occhio solo ogni tanto appena appena allucinato.

Anonimo ha detto...

Ma probabilmente per arrivare a questo punto eravate già deficienti. Ciò che aggiungeranno sarà un completo pervertimento.
I p2isti, sub feccia dell'umanità, si riconoscono perché usano ovunque gli stessi giochi vessatori per blindare il proprio potere: che si tratti di zittire e umiliare Giovanni Falcone al maurizio costanzo show, o di mortificare la principale concorrente della burina pugliese che deve vincere il talent, o di tentare di ridicolizzare quella che diventerà una delle migliori cantanti italiane, o di indurre al suicidio Mia Martini, perché anche di quello furono responsabili, nell'ottica di eliminare tutto quello che non sono loro, e che evidenzia per contrasto il loro fare schifo.

Anonimo ha detto...

Comunque a parte qualche commento decente, il resto so cazzate da peracottaro che fa le stessa cose e non ha nemmeno visto il video, i commenti, puntuali, sono stati fatte dalle donne intervistate nel video, i polletti arrapati locali dovrebbero evitarne di ulteriori per non scadere nella banalità, anche per rispetto del genere femminile.

Anonimo ha detto...

Poiché il sistema p2ista si basa sull'abuso di potere e sulla collocazione di servi idioti ovunque, dal lavavetri al capo del governo, è necessario che sia eliminato ogni possibile termine di confronto che sveli la mistificazione. Renzi può verosimilmente sussistere al governo con sprezzo del ridicolo solo eliminando ogni politico col quoziente intellettuale superiore a tre.
"Difference engendre haine: la malvagità di certe nature [e di certe strutture] schizza improvvisamente fuori come acqua sporca quando da scrigni chiusi viene estratto un qualche sacro vaso, una qualche preziosità, un qualche libro con il segno del grande destino".
Niente meglio del capitolo Cos'è aristocratico in al di là del bene e del male di Nietzsche chiosa l'antispirito della P2.

Anonimo ha detto...

Su questa pagina solo per i commenti di Simone Conti

Anonimo ha detto...

Il discorso non è il rispetto o meno per le donne, o il moralismo.
Il discorso è che in quanto pubblico ufficiale rappresenti lo Stato e dunque devi attenerti a un comportamento rigoroso, idoneo, irreprensibile. Non puoi fare il cazzo che ti pare mentre sei in servizio (pagato, tra l'altro, con i miei soldi).

Anonimo ha detto...

Le tecniche di eliminazione dell'avversario dlla p2, basate sulla creazione di un database di possibili punti deboli dell'obiettivo, oltre che per l'omicidio occulto, la persecuzione ininterrotta e la diffamazione, passano per la destabilizzazione psicologica e il condizionamento tramite persone di fiducia messe accanto al soggetto attraverso situazioni "casuali" organizzate ad hoc, e l'istigazione al reato.
Trattandosi di una rete di potere che fa da decenni guerra allo Stato per assorbirlo, la P2 è dotata di un esercito. Come tutti gli eserciti anche quello della P2 ha svariati reparti. Il controllo centralizzato deve necessariamente avere un collettore militare, residuato di gladio, che per la sua efficace concezione, adatta a un popolo di pusillanimi come gli italiani, non ha mai visto l'estinzione.
Il meccanismo si è aggiornato alla luce delle conquiste informatiche ma anche di quanto acquisito da viaggi in medio-oriente di ex terroristi, come quello di carminati in Libano, in esame al copasir, e di ricerche come quelle di Davide Cervia, allo scopo di perfezionare metodi di repressione politica e di tortura difficilmente afferrabili all'indagine giudiziaria.

Anonimo ha detto...

Nell'esercito della P2 ci sono cariche istituzionali, medici, esponenti delle forze dell'ordine, tanti psicologi e psichiatri, esperti in comunicazione e pubblicitari, la mafia, e sì, ma la grande trovata fu la rivalutazione del topo di fogna, quello che oggi ha trovato la sua dimensione con anonymous.
La piramide massonica si regge sulla base, e se ognuno accetta di obbedire ciecamente al sistema le possibilità di escalation sono sorprendenti.
Ciò vi spiega la sfacciata arroganza e impunità di certi zingari e di certi parenti di imputati di mafia, ben consapevoli di servire al sistema.

Anonimo ha detto...

Ed è così che si spiega la onnipresenza di aziende come la manutencoop e la multiservizi in vicende ugualmente scottanti e al tempo stesso il loro ruolo monopolistico garantito dalla consip.
Gli eserciti della spazzatura passano anche di là, un finto lavoro per colonizzare la pubblica amministrazione, e passa la paura.

Anonimo ha detto...

La realtà come sempre è semplice ed evidente, per chi la vuol vedere, non sta nei documenti e nemmeno nei libri di rivelazioni.
Il resto sono depistaggi.

Anonimo ha detto...

mo pure el troll piduista maro

Anonimo ha detto...

Certo che in giro ci sono certe gonnelline, che te lo fanno venire di travertino.

Anonimo ha detto...

dicembre 17, 2015 8:02 PM, a Roma le cose non funzionano perché la maggior parte della gente la pensa come te!

Anonimo ha detto...

forze dell'ordine nell'insieme burine, fanno ridere tutta europa, ridicole. fanno tutto tranne che lavorare. fare gli imbecilli gli riesce senza fatica non solo ai singoli ma a tutto il comparto. ridicoli, esibiscono pistole a dimostrazione di quanto sono deboli

Anonimo ha detto...

per fare l'agente italiano basta essere stupido, leccapiedi, incompetente, disorganizzato, chiacchierone. Più si hanno queste qualità più si fa carriere: questori, commissari, comandanti, prefetti, sottosegretari ...

Anonimo ha detto...

Ecco la fama delle forze dell'ordine italiane

https://www.youtube.com/watch?v=sD-44Cx1Iaw&index=21&list=PL84D6C32D8773B79B

Anonimo ha detto...

A Milano è capitato alla stazione centrale che 2 poliziotti fossero in combutta con i rom, poi si è scoperto che i poliziotti erano uno di bari l'altro di napoli....ecco spiegato l'arcano....

Se a Milano facessero una cosa del genere penso succederebbe il finimondo!!

Il problema sono la polizia e i carabinieri che vengono dal sud, la polizia locale è tutt'altra cosa!!

Anonimo ha detto...

Non è vero, è che quelli bravi vengono delegittimati.
Basta vedere cosa si riesce a dire dei Ros, che si meriterebbero un monumento in ogni tribunale d'Italia.

Anonimo ha detto...

3 parole, anzi 4
W LA FIGA,
AO

chenlina ha detto...

chenlina20160421
oakley vault
louis vuitton outlet
beats by dr dre
true religion
coach outlet
kate spade
true religion outlet
timberland outlet
christian louboutin outlet
ray ban sunglasses
nike air max
cheap jordan shoes
louis vuitton bags
michael kors outlet
oakley sunglasses
louis vuitton outlet
coach outlet
replica watches
hollister outlet
ed hardy clothing
toms shoes
marc jacobs handbags
air force 1
michael kors handbags
michael kors outlet online
gucci outlet
instyler max
lebron 13
ray ban sunglasses
asics shoes
nike trainers
ray bans
ray ban sunglasses
coach factorty outlet
jordans for sale
louis vuitton bags
polo ralph lauren
ray ban sunglasses
coach outlet online
coach outlet store online
as

xjd7410@gmail.com ha detto...

ray ban sunglasses
louis vuitton
michael kors handbags
polo ralph kids
uggs for women
cheap cartier watches
toms shoes
louis vuitton outlet
ray ban sunglasses outlet
toms outlet
toms shoes
louis vuitton handbags
oakley canada
fitflops
canada goose outlet
christian louboutin shoes
true religion sale
fitflops shoes
oakley vault
canada goose jackets
gucci belts
louis vuitton outlet
oakley sunglasses
adidas shoes
canada goose
gucci handbags
uggs on sale
louis vuitton
ralph lauren uk
chenyingying20160810

ShareThis