Non bastava lo sciopero e le targhe alterne ieri. Ecco come mi ha trattata un tassista a Via Nazionale

5 dicembre 2015

Ecco la mia storia. Ieri mattina volevo prendere un taxi per andare a lavoro visto lo sciopero. Vado alla fermata di via nazionale e salgo su un taxi, il conducente mi chiede dove vado e io rispondo che vado all'Eur. 
Lui mi dice non può portarmi. 
Gli faccio notare che è un servizio pubblico e non dovrebbe rifiutarsi, lui dice che non sta lavorando... gli chiedo allora perché sostasse alla fermata e perché mi avesse fatto salire, sbuffa e decide di portarmi sottolineando che mi sta facendo "un favore". 
Il tutto si svolge mentre sta parlando al telefono senza auricolare, continua anche quando la macchina è in moto.


Nei paraggi della stazione si ferma per chiedere a delle persone in strada se vanno all’aeroporto, perché, visto che andiamo verso l’Eur avrebbe preso pure loro, loro rifiutano, lui continua a parlare al telefono. Quando finisce la sua telefonata gli faccio notare che non può prendere altri clienti mentre sono a bordo e comunque dovrebbe prima chiedermelo, gli faccio anche notare che non può parlare al telefono senza auricolare. 

Comincia a dirmi che devo stare calma, che sono troppo aggressiva e che non posso scaricare i miei problemi su di lui, che lui ha da fare e mi sta portando a destinazione per farmi un piacere e io non devo fare storie. Mi dà del “tu” per tutta la corsa, anche quando chiedo di non rivolgermi la parola, mi dice che devo sta calma che “so na regazzina”. Arriviamo a destinazione mi dà una ricevuta senza dati della sua licenza o conducente. La sua licenza è la 4205.
Lettera Firmata

74 commenti | dì la tua:

Demetrio Musolino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

O se lo bevono o sono complici.
(già lo so, sono complici)

Anonimo ha detto...

Con me i tassisti sono sempre piuttosto professionali e silenziosi. La storia raccontata dalla lettrice sarà pure vera, ma credo sia un episodio circoscritto. Se vogliamo lamentarci di qualcosa, direi che abbassare i prezzi e aumentare le vetture sia la strada principale da intraprendere.

Francis Drake ha detto...

Secondo il mio modestissimo parere sarebbe meglio non dare fastidio a chi lavora. Stare tutto il giorno a combattere con il traffico romano già è snervante di suo, senza bisogno di aggiungerci anche delle lamentele evitabili. Ti ha dato del tu? Non mi sembra una tragedia, forse era per stabilire un rapporto più umano. Ti ha detto che ti stava facendo un favore? Avresti dovuto ringraziarlo, probabilmente era in pausa in quel momento. Ha tentato di far salire altri clienti, in caso questi ultimi fossero diretti all'aeroporto? Evidentemente si preoccupava che quelle persone non perdessero il loro volo, e comunque in Nordafrica, ad esempio, è prassi comune far salire più clienti contemporaneamente. E poi, era al telefono? Non mi sembra così grave, anzi, magari aveva dei problemi personali da risolvere e ciononostante ti ha comunque portata a destinazione.
A volte bisognerebbe essere meno concentrati sul proprio "io" e pensare anche agli altri, guardando da tutti i punti di vista.

Anonimo ha detto...

il tuo parere è infatti modestissimo.

Anonimo ha detto...

Francis Drake deve avere qualche problema serio!!!

Anonimo ha detto...

Gli andrebbe strappata la licenza.

Anonimo ha detto...

Segnalalo allo 060606

Anonimo ha detto...

ah già i tassinari... il mese scorso mia moglie doveva essere a Termini alle 5 di mattina, ha preso il taxi, il quale a quell'ora per fare 7km in 10 minuti si è preso 26 euro :-O
Mi sembrava strano, così ho letto con attenzione il regolamento comunale: la tariffa sarebbe dovuta essere di circa 15, che andava poi scontata del 10% in quanto trasportava una donna sola in orario notturno. Se avevo il numero di matricola una denuncia per truffa non gliela levava nessuno!

Anonimo ha detto...

Io credo che Francis Drake stia difendendo un collega

Anonimo ha detto...

Che carino, si preoccupa addirittura che la gente arrivi in aeroporto in tempo, come del resto i tassisti abusivi a Fiumicino si preoccupano che tutti arrivino in albergo in tempo per il check in, che veri missionari.

Anonimo ha detto...

Io credo che Francis Drake fosse ironico e vi abbia trollato tutti :-P

Anonimo ha detto...

Compilare modulo reclamo e inviarlo via fax al numero in intestazione. Probabilmente finirà nel cestino, magari no.

https://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/Modulo_reclamo_taxi.pdf

Anonimo ha detto...


Solitamente i tassisti romani sono gentili ma è innegabile la difesa ad oltranza che fanno delle loro licenze. Negli Usa, chiunque può diventare tassista, basta che segua le poche e semplici regole ma, se le infrange, anche una volta sola ... sò cavoletti amari sua!!! (perde la licenza e rischia una grossa multa se non peggio)

Anonimo ha detto...


Comunque sia bisogna segnalarlo perlomeno alla sua società di riferimento.

Anonimo ha detto...

Se entri in un negozio o un ristorante e ti trattano male, ti ricordi di non andarci più, no? E allora potevi evitare di fare sta storia da pubblicare (i tuoi 5 minuti di visibilità) e prendere il taxi successivo. Ridicola.

Anonimo ha detto...

http://www.romafaschifo.com/2012/10/demolire-subito-gli-ecomostri-sulla.html

Anonimo ha detto...

Drake sei già a Ibiza o stai a sharm a non fare una mazza e spiattellare le tue fregnacce da troll?

Anonimo ha detto...

Un troll è una persona che non crede a quello che scrive, ma lo scrive per prendere per il culo chi legge. Complimenti, sei ufficialmente un fesso!

Secutor ha detto...

Ve la prendete con un onesto ITALIANO Ke lavora e paga le tasse invece di attaccarei veri responsabili di questo orrendo periodo: i sinistroidi al potere e gli immigrati Klandestini ! Il tassista ti ha forse piKKiata o molestata ? Ma di Ke ti lamenti.. sarai sicuramente una di quelle comunistoidi Ke vorrebbero i tassisti extracomunitari rincoglioniti cone in america. Continuate a votare pd da brave pecore

Anonimo ha detto...

guarda che pure er tassinaro vota pd.

Anonimo ha detto...

secutor come cazzo scrivi? come i bimbiminKia?

Anonimo ha detto...


Che c'entra il PD con un tassista maleducato e che infrange le regole del codice della strada?
E' meglio un extracomunitario rincoglionito oppure un italiano stronzo?
Io preferisco il primo ...

Anonimo ha detto...

se drake voleva essere ironico non ci è riuscito.
un po' di ironia si è colta solo nella frase sull'africa. per il resto sembrava un sindacalista dei tassinari.
vabbè lasciamo perdere.
io sono anti-tassinari, ma sono anche anti-ncc. tutta una razza.
vedo che RfS posta solo segnalazioni per denigrare i tassisti e la loro professionalità.
invece mai un post sugli ncc, nonostante in passato gli abbia inviato segnalazioni.
io invio segnalazioni per le cose più diverse in realtà.
quelle sugli ncc non vengono mai mai mai pubblicate, mentre delle altre ne sono state pubblicate quasi tutte.
mica pretendo che tutte le mie segnalazioni sia valide o pubblicabili, ma guarda caso quelle sugli ncc vengono sistematicamente ignorate.
avreste potuto vedere le foto di come gli ncc utilizzino abusivamente le piazze storiche e le zone antistante i monumenti come loro parcheggio FISSO.
avreste potuto leggere come questi ncc prendono per il culo i turisti orientali che trasportano e che non capiscono una cippa di quello che gli viene detto.
e via dicendo.
ma credo proprio che su questo blog non leggerete o vedrete mai nulla contro gli ncc (Non Cacate er Ca**o).

Ettore Muti ha detto...

@FRANCIS DRAKE credo che sia (molto) ironico

Invece ANONIMO DELLE 4.10 è proprio un cojone vero...

Anonimo ha detto...

Sono tassista VERO del comune di Roma, tutte fesserie costruite ad arte da questo sito che prende mazzette da Uber, vorrei ricordare alla signorina che nessuno l'ha sequestrata e poteva benissimo scendere immediatamente.
Vorrei ricordare a tutti che dietro a Uber c'è Goldman Sachs ossia la banca che ha rovinato la vita di tutti noi.
Mi rendo disponibile ha prestare le chiavi del mio Taxi per il turno di notte al gentile titolare di questo blog, dopo ne parliamo tra drogati, zoccole, gente che ti vomita in auto, magrebini che ti rapinano e quant'altro.

Anonimo ha detto...

I casi sono due. O sei ironico, e sei un genio, o sei pazzo.

Fracatz ha detto...

certo se drake, nonostante la sua grande capacità di elucubrare ragionamenti al di fuori del frignaggio collettivo del nostro amato bobbolo, poi vota per i soliti partiti che tanto hanno fatto per il bene del nostro amato immaginifico bobbolo, significa che purtroppo anche il suo pur sviluppato cervello non sfugge all'abile circonvenzione dei nostri degni caporioni che ci consentono questo stile di vita

Franganghi ha detto...

Ahhahahahahahhahahhahahhahahaga

Anonimo ha detto...

al tassista vero: qui se c'è qualcuno che rapina regolarmente siete proprio voi maledetti tassinari, domandatevi chissà perche vi schifano tutti. non augurerei neanche al mio peggiore nemico di prendere un taxi a Roma. spero che vi facciano un bel tampone antidroga a sorpresa, vi levano la licenza e la patente e finite in mezzo a na strada. se poi c'avete i buffi da pagare so ancora piu contento. siete un servizio vergognoso, feccia che si sente onnipotente, prepotenti e maleducati protetti da un sindacato ancora piu vergognoso.

Anonimo ha detto...

Hahooo ma.ghe gasso voledheh, se ve volete move sensa spenne piate aaaa maghena !!!

Anonimo ha detto...

Eh no, perchè nessuno vi dice le cose come stanno e a noi che siamo considerati i paria nessuno ci da voce, arrivano i principini, manco te salutano portami qui, portami là, ma chi sei ma chi te conosce??! Poi quelli che dice devo scendere un attimo al negozio poi spariscono e nun li vedi più, quelli che ti vomitano nella macchina, quelli che ti rapinano, poi i trans che si cambiano in auto...e magari c'hai pure i problemi tuoi il bagno da rifare il bambino con la diarrea, e che ne volete sapere voi, che ne sapete

Anonimo ha detto...

A me di difendere i tassisti non fotte un cazzo, sia chiaro. Vorrei però ricordare a tutti che i soldi che vengono pagati non se li mettono certo in tasca loro. Qualcuno si è mai chiesto quanto di quel che paghiamo va davvero in tasca loro? Pensate che i 50 che prendono per l'aeroporto poi li portano a casa e festeggiano? Qualcuno sa dirmi quali e quante tasse in media si pagano su una corsa? No, perché qui si prende e si spara a zero senza manco sapere i dati reali. Non li so nemmeno io, ma non pretendo di fare i conti in tasca a nessuno senza elementi validi per farlo. Senza contare che ci sono tante altre alternative, volendo. Se un servizio non piace o lo si reputa caro lo si evita, punto e basta.
Quanto al fatto in questione, non ci sono scuse che tengano: va segnalato e di corsa. E l'intera categoria dovrebbe avere interesse a redarguire o sanzionare questi elementi, pena lo sputtanamento di tutta la categoria.

Anonimo ha detto...

L'assicurazione è cara? La licenza costa troppo? la manutenzione ve la pagate da soli?

la soluzione esiste: si chiama liberalizzazione

Anonimo ha detto...

Columbia Titans presents:
Robert De Niro in: TAXI DRIVER
directed by: Martin Scorsese
with Jodie Foster, Albert Brooks, Harvey Keitel as "Sport", Leonard Harris, Peter Boyle as "Wizard" and Cybill Shepherd as "Betsy".

Raffaele ha detto...

Salve, faccio il tassista a Roma, mi dispiace per la signorina, posso capirla, ma ogni volta che mi sale in macchina un ignorante, incivile, maleducato, rissoso, che mi rovina la giornata, non mi metto a scrivere al Messaggero per mettermi in mostra, per certi personaggi non esiste alcuna cura, ma per fortuna la maggior parte della clientela rimane ancora educata e discreta, così come per la maggior parte dei miei colleghi. Saluti

Anonimo ha detto...

Come si vede che non ne sai nulla!

Anonimo ha detto...

Le vetture in strada sono anche troppe, per ottimizzare i tempi e i costi di percorrenza basterebbero controlli su quelle poche preferenziali in modo che non sia trafficate da provati e finti invalidi e create un viabilita' con vere preferenziali per tutti i mezzi pubblici, per quanto riguarda la scortesia ammetto che si puo trovare il tassista sgarbato, ma i tassisti sono persone e come tali non tutti sono uguali anzi.., poi il monopolio come tanti pensano ..delle licenze e' ben tassato dall agenzia dell entrate...come qualunque altra attivita' che si rileva e si svolge...i bla bla bla e' perche' e' una categoria che e' in proprio e al bersaglio facile sugli autisti dei bus...scrivete meno come mai sono piu educati e garbati ? Io vengo da li e ne so qualcosa....

Anonimo ha detto...

Ancora che usate i taxi .. ci sono delle aziende ncc con le quali certe situazioni non potrebberoai avvenire .!
Lasciateli fermi alla piazzola wuesti giostrai!

Anonimo ha detto...

Denunciare!

Anonimo ha detto...

Non possono farlo ,il loro regolamento e quello comunale di fatto impedisci il ritiro della licenza! Chiaramente la lobby tassista si è organizzata bene il tal senso!
Ricordate il tassista a p.zza barberini ? Pensate che dopo aver quasi ammazzato un vecchietto gli sia stata tolta la licenza ??
NIENTE DI PIU ERRATO
Due mesi di sospensione dal servizio e via a delinquere di nuovo!
Da anni mi avvalgo di una azienda ncc e i giostrai da tempo li ho lasciati in piazzola!

Anonimo ha detto...

Hanno ancora poco tempo .. tra breve arriva Uber e li lascia tranquilli a fare le loro cose!
Non dovranno piu fare piacere a nessuno

Anonimo ha detto...

Egregio anonimo condivido il fatto che ogni essere umano e' diverso da un altro ma dire che la categoria dei tassisti e' ben tassato dall' Ag delle Entrate.....ce ne vuole!!!! Evidentemente lei sa una piccola parte di verita' che raccontano in merito alla busta paga. Che tirano avanti con 1000 (circa) al mese. Ma chieda loro a chi vanno gli incassi della giornata o del mese e sicuramente le risponderanno "gli incassi vanno in cooperativa".
E' una forma che e' legale e lo capisco, ma non facessero le vittime dicemdo di "campare" con 1000 euro al mese perche poi oltre i 1000 ce ne sono almeno altri 2000 non dichiarati. Non sono vittime, la prego si informi. Buona domenica

Anonimo ha detto...

Se vuoi puoi averlo. Chiama la cooperativa con data e ora

Anonimo ha detto...

Drake sono 2 le cose o FORTEMENTE ironico o ....tassista piccato
Non pubblicano i tuoi post perche' sono banali. Dici che parcheggiano abusivamente non ti viene PER CASO in mente che in quel momento stia mostrando un sito e quindi fa scendere i clienti per il tempo necessario di qualche foto e che raccontano minchiate ma come fai a dire cio' che fai li spii
I wish you an relaxed sunday!!!!!!

Anonimo ha detto...

Sacrosanta verità. Spesso avanzi di galera. Aggiungo che si battono tanto contro ncc, Car Sharing, uber quando i primi a fottere la legge sono proprio loro: usate il radiotaxi che è a tutti gli effetti un servizio di prenotazione e non lo potreste fare,fregate sulle corse coi turisti inventando costi accessori, prendete i turisti fuori comune e non lo potete fare, ve ne fottete del codice della strada con la compiacenza di politici che proteggono la Vs categoria, dichiarate 14400 euro l'anno per non non andare negli studi di settore quando in media guadagnate 4/5000 euro al mese. Siete la faccia brutta dell'Italia e contribuite a farci schifare nel mondo.. chissà perché chiunque vi associa ai ladri..chissà...ma vi finirà presto. Uber sta scardinando il sistema è quando cambieranno la famosa leggina del 92 a cui vi appellate sempre poi lo sapete vero a cosa vi attaccherete???

Anonimo ha detto...

Appunto se non lo sai Statte zitto. Sti ladri non fanno scontrini...non pagano Iva. .dichiarano il minimo annuale e li vorresti difendere? Lasciali morire in pace..na categoria destinata a sparire, lavorativa mente parlando s'intende.

Anonimo ha detto...

E' vero che i tassisti romani di solito sono gentili e, checché se ne dica, anche corretti; ed è vero che dietro le continue denigrazioni a mezzo stampa dei tassisti c'è la solita volontà di eliminare i piccoli imprenditori, per farli diventare i servi di qualche industriale mafioso, come gli sguatteri di uber: ma ogni tanto ce n'è qualcuno delinquente e che oltretutto svalvola, e questo del racconto pubblicato è uno di loro. Mica si può fare per ogni caso di furfanteria una categorizzazione per massimi sistemi o una guerra fra guelfi e ghibellini.
Di base c'è sempre quello che ormai è diventato lo spirito italico: i'fo ammodo mio, e tu non fa'l gufo. Una versione aggiornata e corretta del motto maalvitoso Fatte li * tua che campi cent'anni.

Anonimo ha detto...

Oltre che dei tassisti di questo tipo, assunti dalle cooperative "Lieta cosenza", "Frosolone regna", "Alleanza caserta - reggio", o dell'ncc di tredicine, nell'ambito dei trasporti sarà ora di preoccuparsi dell'indegna metro c, e del suo palustre consorzio:
Caltagirone in consorzio con caltagirone (vianini) in consorzio con caltagirone (ansaldo) in consorzio con caltagirone (astaldi) in consorzio con caltagirone (finmeccanica) in consorzio col pd - sel (coop rosse).
Più che un consorzio, Spectre.

Anonimo ha detto...

Infatti, da quando c'è metro c, Roma dal punto di vista immobiliare, commerciale e criminale, è rivoluzionata.
I negozi normali hanno chiuso e hanno riaperto con gestori e commessi che sono dei veri banditi. Quelli che sono rimasti alla stessa proprietà erano già in mano a banditi e calabraghe.
Intorno alle metro C si sono installate colonie di calabrolesi, e nel frattempo nell'asfalto sui marciapiedi di fronte alle frutterie africane, quadruplicatesi, si sono aperti apocalittici crepacci, da cui dopo le venti escono schiere di scarafaggi: Natura non facit saltus.
In dieci anni solo intorno alla metro di San Giovanni, sono state militarmente organizzate quattro nuove occupazioni abusive, in particolare la vomitevole scup; guarda caso in uno spazio appena acquisito dai caltagirone. Dei caltagirone sono la maggior parte dei complessi immobiliari intorno all'occupazione di action in Viale Castrense.
Da quando c'è metro c è cominciata la visibile supervisione degli incroci di pretto stampo mafioso.
Una volta ho sentito uno dei "vedettisti" dire una cosa molto significativa al cellulare: "Il fatto è che più er telefono che c'ho costa, e più me pagano".

Anonimo ha detto...

Sul Tempo un giornalista si lamenta perché "a causa" delle inchieste civili, penali, contabili e dell'anticorruzione, la metro c non prosegue a rubarci milioni.
Gira anche voce che a causa dei continui arresti del Servizio speciale anti droga dell'Arma, migliaia di giovani spacciatori siano rimasti senza introito, e che l'imprenditoria risenta del taglio di queste risorse. Urge riforma della Giustizia.
Sul Fatto un giornalista si lamenta perché il PM Erminio Amelio, noto per essere integerrimo, tetragono e ostinato, ancora non ha risolto - in ben un anno! - l'inchiesta su una metro, come la C, che nasconde un intreccio fognario degno di caracas, tra mafia, 'ndrangheta, collusioni bancarie, e controllo spionistico del territorio ormai noto per essere lo strumento principe della P2 o 4 come vi pare, in collaborazione col mondo degli strapponi drogati e criminali della suinistra (anonymous).
Erminio Amelio, veloce, su, che è quasi Capodanno, non vogliamo risolvere la storia d'Italia prima del Veglione?

Anonimo ha detto...

Naturalmente poi, è anche colpa di Luca Tescaroli, Giuseppe Cascini e Paolo Ielo: cosa non hanno combinato questi tre, da quando sono in Magistratura. Perdere tempo dietro al furto di "poche decine di milioni" di euro, pfui, per opera dei 34 imputati al processo in corso, furto vivacizzato con l'ausilio di ndranghetisti e spezzapollici, quando in sede di interrogatorio è emerso con chiarezza il rapporto coi cantieri di metro c.
Non vogliamo buttare metro c nel calderone di mafia capitale? E già che ci siamo ustica, il caso Orlandi, Olindo e Rosa, e i vasi della sora Peppa lasciati con pervicacia sul balcone, in scorno alla sicurezza pubblica?
Che facciamo, gli omissivi, PM?
Le difficoltà del processo sulla Trattativa stato-mafia hanno insegnato bene ai commentatori che un processo dalle argomentazioni cementizie, come quello impostato dalla Procura di Roma, può essere fatto vacillare solo se i PM esulano dai profili certi.
Ma non serve Sabino Cassese per comprendere che dal filone processuale madre saranno scaturite centinaia di piste di indagine anche più fruttuose.
Tempo al tempo.

Anonimo ha detto...

Nel frattempo il "giornalista" gianluigi nuzzi, uno dei due nuovi martiri al contrario di Santa Romana Chiesa, va a processo per l'accusa di aver inscenato prove di reato fasulle contro la coop Lombardia, attraverso TELEFONATE ILLECITAMENTE REGISTRATE sulla linea del direttore della coop di Vigevano.
Pora creatura, tutte a lui.
Ma se un "giornalista" non può più lavorare per spionymous al fine di fare dossieraggi illeciti, sabotare, sputtanare, provocare, distruggere reputazioni, mi dite voi dove va a finire l'articolo 181 della Cotituzione che sancisce il distruttivo potere della stampa fondato sulla collusione coi poteri occulti?
Vergogna!
Fittinonymous e nuzzinonymous santi subito.

Francis Drake ha detto...

Buongiorno e buona domenica a tutti. Non pensavo di aver scritto niente di che, solo un semplice parere, ma in molti hanno tirato in ballo il mio commento. Dato che mi è impossibile rispondere a tutti, mi limito a dire che il mio post era serissimo, rispecchia ciò che penso e mi fa piacere leggere diversi commenti di utenti che la pensano come me. I tassisti sono chiaramente una categoria onesta quanto vessata dalle istituzioni, svolgono un servizio indispensabile, ricordiamocelo. Diciamo che non la penso in maniera estrema come secutor, ma non posso dargli torto.

Anonimo ha detto...

E se troveranno vivo il latitante matteo messina denaro, lo troveranno in rapporto con Roma, se non a Roma. Al massimo in America, che è una colonia dell'Italia, per quanto riguarda la mafia. Ma più facilmente a Roma. O con protezioni moooolto romane. E mooolto bancario -edili, con esercizio di giurisdizione su qualche spazio..."invalicabile".
Se invece di violare la Legge pubblicando intercettazioni ininfluenti dal punto di vista penale, e danneggiando gli incolpevoli inquirenti, con la scusa non attinente della "libertà di stampa" (che è altra cosa), si attendessero le indagini che sorgono da certi spunti colti casualmente - si eviterebbero reati, danni a incolpevoli terzi, e si avrebbe il 50 % di probabilità di poter pubblicare più avanti una vera notizia a seguito di una legittima inchiesta.
Se le vispe terese della stampa non facessero i catoni su una presunta oggettività della morale, lasciandosi andare al più ampio soggettivismo quando si tratta di rispettare la legge, molti spunti di recente bruciati da pubblicazione avrebbero potuto portare a scoprire cose importantissime, per esempio come si articoli il sistematico impiego delle intercettazioni abusive; ma anche no, e in quel caso il silenzio è d'uopo, sui fattacci privati ancorché goliardici o scorretti della gente.

Anonimo ha detto...

Esempio 2006 (ma è una goccia nel mare):

Intercettazioni illegali: arresti in tutta Italia, molti pubblici ufficiali
Sono in corso, in varie città italiane, arresti da parte dei carabinieri nei confronti di 20 persone, nell'ambito dell'inchiesta sulle intercettazioni abusive che vede coinvolti ex manager di Telecom. Gli arresti riguardano l'indagine della Procura della Repubblica di Milano sul settore security di Telecom Pirelli. In particolare, tra gli arrestati vi sarebbero numerosi pubblici ufficiali e una decina fra agenti e militari in servizio in Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Carabinieri. Gli arresti e le decine di perquisizioni riguardano le città di Milano, Firenze, Bologna, Prato, Torino, Novara e Como. Tra le persone arrestate questa mattina risulterebbero l'ex capo della Sicurezza di Telecom Giuliano Tavaroli e l'investigatore privato Emanuele Cipriani. Un'ordinanza di custodia cautelare, inoltre, avrebbe raggiunto un manager Telecom.
Al centro della vicenda vi è una società di investigazioni di Firenze, la Polis d'istinto, i cui investigatori privati avrebbero carpito informazioni illegali oltre a quelle lecite, e un giro di fatturazioni gonfiate e fondi esteri. Nell'ordinanza emessa dal gip di Milano, Paola Belsito, si spiega il meccanismo: gli investigatori "ricevuto l'incarico da parte dei dirigenti delle security" fornivano loro "un resoconto delle attività condotte completo di informazioni illegali". Tra le informazioni illecite vi sarebbero precedenti penali, informazioni tributarie, fiscali, anagrafiche, accertamenti bancari, fornite da chi si trovava in posizioni tali da trattarle, cioè agenti e militari compiacenti che in questo modo rivelavano segreti d'ufficio o violavano la privacy delle persone 'monitorate'.

Anonimo ha detto...

Che poi, certe esternazioni da delirio di onnipotenza, spuntano anche prendendosi un caffè al bar e senza rubare documenti secretati. A Gaeta per esempio, a proposito di intercettazioni abusive, in un certo bar tra una tiella e un cornetto, se ne sentono delle belle.

Anonimo ha detto...

Signora, installi l'app di uber e non avrà più problemi con i tassinari.

Anonimo ha detto...

Secutor ha ragione, si vede che alla "signora" piace il negrone.

Anonimo ha detto...

Signora mia c'è di peggio
https://www.youtube.com/watch?v=BFoAe4fkvKs&list=RDBFoAe4fkvKs#t=4

Anonimo ha detto...

Che principi. Attenti a non trovarlo voi il negrone sul prossimo tassi, che i pusillanimi che se la prendono con una donna hanno quel che di frociolandia che agli stupratori piace.

Anonimo ha detto...

Tutto giusto ore 12.31, con l'unica precisazione su un punto: non credo che se ne possa davvero occupare un solo PM.
E' un pezzo che hanno trovato coinvolte in metro c le ditte dei clan, i luridi tripodi, gli iamonte, tutto il peggio bolo ributtato dalla calabria, in rapporto con i mangiola, i marronaro...il problema vero è che per estirparli, loro e la rete che hanno creato, devi demolirli ai fianchi, sennò finisce che arresti venti persone e non hai risolto niente, perché rimangono sciolti i 4 milioni di romani o di romanizzati che reggono loro la candela.
Basta vedere come sta ridotta la chiesa cattolica, devastata dalla ndrangheta.
Ci vorranno anni, e, credo, molti molti processi, e di svariata tipologia.

Anonimo ha detto...

C'hanno addirittura tutta la rete dei sagrestani, gira voce che Padre Remigio della chiesa domenicana di Prati, che era veramente un santo, sia stato ammazzato dal sagrestano calabrese, per un giro di soldi che non vi sto a spiegare.

Anonimo ha detto...

I calabresi sono letame.

Anonimo ha detto...

Devi capirli, tutti sti padri e madri di famiglia, una slinguazzata a boss e massoni, e sistemano il figlio bocciato sei volte in terza elementare, la figlia drogata, la sorella con l'alito pesante, e adesso arrivano ste Procure infernali a rovinare tutto.
Che paese dei balocchi, quello in cui con due colpi di tosse entri in una struttura che ti colloca tutti i tarati della famiglia e ti chiede in cambio solo di collaborare a qualche reato, pienamente coperto dal "collettivo anonymo". Collettivo ingegnosamente escogitato dal lor signori, sempre al fine di cooptare tutti i frustrati del mondo tamponando loro la bile; come il politico espulso dal suo movimento, che passa agli attuali colleghi di spionaggio le missive degli ex colleghi di partito per la divulgazione urbi et orbi.
E che dire del cofano italo - marocchino che diventa perno relazionale al Vaticano...non catto-massoneria, ma infiltrazioni mafio-massoniche in Vaticano, per fare implodere la Chiesa dall'interno.






Anonimo ha detto...

pensa se va a prende er papa questo! ahahah

Anonimo ha detto...

la licenza è la 4205. conoscendola se e' vera, i vigili urbani dovrebbero fare la contravenzione perche' parlava senza auricolare.

Anonimo ha detto...

I Tassisti sono una massa di maleducati. Piuttosto di dar loro un solo centesimo vado a piedi!
Faciamoli morire di fame!

Anonimo ha detto...

Quello che so è che i tassisti hanno doveri da servizio pubblico (p.es.: tariffe decise dal comune) e costi da imprenditori (auto, allestimento, etc), mi risulta che se una volta non si guadagnava male, adesso svolgendo "solo" i turni si ha lo stipendio di un impiegato.
Inoltre è un lavoro al pubblico, purtroppo bisogna mettere in conto i clienti che poi si rivelano maleducati, truffatori, rapinatori etc così come i clienti possono sulle Xmila licenze di Roma, beccarne qualcuno GRAN CAFONE come quello descritto dalla signorina (se il racconto è vero).
Generalizzare però lo trovo sbagliato.

Anonimo ha detto...

lavoro in hotel, e i clienti esperti di roma:
1) si fanno l'assicurazione di viaggio perchè sanno che verranno rapinati
2) si tengono uber installato sul telefono, per non incorrere nelle crepe dei tassinari.
Vi dipingete tutti santarelli, ma ogni 2x3 c'è un turista che viene crepato alla grande e che vi odierà, mettetelo in conto.

Anonimo ha detto...

Ciao, sono il tassista di cui si lamentava la ragazza nell'articolo.
Sono mortificato di avere impiegato così tanto a rispondere ma ero troppo impegnato a sodomizzare le vostre madri.
Comunque continuate a scrivere commenti, sicuramente qualcosa cambierà!
un bacio

Anonimo ha detto...

caro tassista fermati un'attimo e vergognati e fai vergognare pure i tuoi genitori che non ti hanno minimamente educato. viva UBER speriamo che prenda piede al massimo e si tolgano da torno tutti i tassisti maleducati come te. bacioni

Anonimo ha detto...

I cari tassisti... Due mesi fa un tassista con una passeggera a bordo mi ha tagliato la strada passando col rosso e in un incrocio che non poteva attraversare. Io avevo il verde, non ho potuto fare altro che frenare e andargli addosso. Risultato: macchina distrutta (che nessuno mi ripagherà mai per intero visto che, pur avendo pochissimi, km aveva 7 anni. Ergo per ricomprarmi la macchina dovrò sborsare altri soldi) e colpo di frusta che sto curando e ho già speso più di 1000 euro di fisioterapia. E oltre a non chiedermi neanche come stavo si è pure incazzato perchè lo avevo preso. Cosa avrei dovuto fare? Volare? A certa gente la licenza dovrebbero levargliela di corsa.

Anonimo ha detto...

Indubbiamente il tassista si è comportato male e non è l'unico a farlo.
Una volta un tassista è sceso urlando e bestemmiando contro un mio amico che l'aveva appena sfiorato sul paraurti quando il tassista, in mezzo al traffico bloccato, aveva attraversato l'incrocio pur non avendo precedenza.
Però anche lei non è stata una cliente facile. Se le ha detto che non era in servizio poteva prenderne un altro e non è corretto stare sempre a far notare ogni singola cosa che non va.

ShareThis