Treni pieni di vucumprà con borsoni colmi di merce e le forze dell'ordine fan finta di nulla? Qui spiegato il motivo

18 dicembre 2015

E questa è la sentenza. Per carità, non è colpa dei Giudici, i Giudici applicano la legge (certo qui nella sentenza ad un certo punto compare un "Guardia di Finanza" al posto di un "Polizia Ferroviaria", errori che si fanno quando si fa copincolla), le leggi sono da modificare e quello lo deve fare il Parlamento, dunque la politica, che è la prima colpevole. Tutto vero. Ma intanto leggetevi la sentenza. E poi domandatevi perché l'Italia è l'unico paese europeo disseminato di mercatini, suk, abusi, concorrenza sleale terrificante ai commercianti e quant'altro.

Fermare un vu cumprà che sul treno trasporta un borsone pieno di articoli contraffatti non determina per l'abusivo una condanna, anzi: assoluzione piena! E così le nostre forze dell'ordine stanno completamente demotivandosi. Questa sentenza è solo un piccolo esempio tra mille. Il paese non si salverà mai se le leggi che oggi tutelano chi delinque non cambieranno iniziando finalmente a tutelare chi non delinque o chi subisce la delinquenza.




26 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

"I giudici applicano la legge"

LOL

I giudici fanno il cazzo che vogliono piegando la miriade di leggi esistenti al loro volere. Due leggi che dicano X e il contrario di X si riescono a trovare sempre.

PS: brucio subito il TROLL dicendo che lo aspetto a dire che i vucumprà fanno colore e nun danno fastidio a nisuno! Tiè mo perdi 10 minuti a inventatte na'rtra cazzata.

Anonimo ha detto...

Se sentite il parere di un avvocato penalista, sono abbastanza certo che vi dirà che il giudice non poteva fare altro che assolvere l'imputato. Il fatto è che l'imputato deteneva gli oggetti in un bagaglio su un treno, quindi non c'è la certezza che gli stessi fossero stati destinati alla VENDITA o al TRARRE PROFITTO, diverso il caso se fosse stato colto in flagranza mentre vendeva gli oggetti, cosa che avrebbe comportato la sicura condanna dell'imputato. Il punto non è quindi il giudizio del giudice ma i limiti imposti dalla legge, c'è poco da fà...

Anonimo ha detto...


Le argomentazioni 'legali' fanno davvero sorridere. Se fosse stato còlto un cittadino europeo con un borsone di merce contraffatta starebbe ancora in galera, garantito al limone!
Morale: non aspettiamoci nulla dalla Magistratura e dai Kommissari ... essi sono solo una parte (e nemmeno la più trasparente, anzi...) del SISTEMA.
Ciao

Anonimo ha detto...

I giudici applicano le leggi, con leggeri margini. Se non ci sono leggi più dure e chiare, non si possono applicare.
E comunque il problema dei "vu-cumprà" non è solo un problema di decoro, facciamo attenzione a fossilizzarci sul dito che indica la luna.

Anonimo ha detto...

La prima holding italiana è la mafia ('ndrangheta,camorra), che fa anche affari con la merce contraffatta e tramite corruzzione e potere economico, impone le leggi a loro favore!

Se tu ti metti a vendere merce per strda, ma non sei del "giro", sta sicuro che finisci in galera!

Purtroppo questo paese è in mano alle banche ed alle mafie, e le menti migliori stanno scappano all'estero!

saluti

Anonimo ha detto...

Bello mio voglio anche capire che nessuno vuole avere un magistrato per nemico... ma ti ricordo quando accusi il Parlamento di non fare le leggi, che metà dello stesso è composto da ex magistrati.

Allora i magistrati inutile assolverli sempre... siamo il paese più corrotto del pianeta, sono corrotte tutte le fasce sociali, tutte le categorie e tutti i mestieri... non solo i politici ma anche le forze dell'ordine e la magistratura SONO FORTEMENTE IMPREGNATE DI CORRUZIONE.

Anonimo ha detto...

mi sono fermato alla GROSSONALITA' ... GROSSA ANALITA'?

bella roba...

Anonimo ha detto...

a proposito di poliziotti, stazioni e delinquenti vari... l'avevate letta questa notizia?

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_dicembre_18/ladre-rom-pizzo-manette-anche-superpoliziotto-2e1209ac-a55a-11e5-a238-fd021b6faac8.shtml

mi ci gioco le palle che anche a Roma funziona così...

Anonimo ha detto...

Ci vorrebbe LUI

Anonimo ha detto...

le risorse sono una risorsa... razzistoni...

Anonimo ha detto...

Il commercio illegale frutta all'anno miliardi di euro. Come stanno le cose la lotta all'evasione fiscale riguarda solo ai italiani.

Anonimo ha detto...


Andate sul web a cercarvi notizie sul piano KALERGI, ne vale la pena!
Molte delle situazioni orribili che stiamo vivendo derivano proprio da li ...
Buona lettura, ciao

Anonimo ha detto...

CI PRENDONO PER IL CULO, so per certo che nelle località balneari vicino a Roma affittano in estate appartamenti (in regola), a cittadini Indiani e del Bangladesh, che partono dal loro paese IN AEREO a giugno per tornare poi a settembre. Al loro seguito portano borsoni stracarichi di merce collanine, braccialetti, ecc che fabbricano durante l'anno e poi rivendono in estate in Italia. In aeroporto nessun controllo!!!
Ora mi spiegate perché non fermarli in aeroporto invece di inseguirli poi in spiaggia con dispendio di uomini e mezzi e risultati deludenti?

Anonimo ha detto...

La cosa surreale è che "il fatto non costituisce reato" però al tempo stesso si dispone il sequestro e la confisca della merce. Se non è un reato andare in giro con un borsone pieno di Hogan tarocche, perché allora non gliele hanno prontamente restituite con tante scuse? Boh.

Anonimo ha detto...

Trovano un marocchino con un borsone di merce contraffatta e non possono accusarlo perché non ci sono prove, ma solo "fumus indiziario". Ma quanto è ridicola questa magistratura? Se fosse stato un italiano, lo avrebbero inculato senza vasellina. Aridatece Berlusconi... Corrotto e puttaniere, ma almeno in certe cose vedeva giusto!

Anonimo ha detto...

Se il lavoro del giudice davvero è applicare la legge e basta, senza margini di discrezionalità, non si capisce perché devono essere pagati da dirigenti.

Anonimo ha detto...

Non potete prendere UNA sentenza del tutto assurda e giustificare così l'omissione d'atti d'ufficio di centinaia di operatori.
Così come una tantum un giudice non proprio cristallino fa di queste porcate, e le fa col celebre formalismo paradossale utilizzato dalle stesse forze dell'ordine corrotte, allo stesso modo le forze dell'ordine, quando vogliono, conoscono gli strumenti giuridici per una lettura che contempli nella sua piena gravità le attività degli abusivi, così come quando vogliono possono arrestare in flagranza di reato, senza neanche passare dal giudice, gli occupanti abusivi, eppure non lo fanno mai.
La verità è che sto formalismo paradossale fa comodo a tutti quelli i corrotti che fanno parte di questo sistema, che siano giudici o divise.

Anonimo ha detto...

Per converso il formalismo paradossale consente di avversare l'attività di migliaia di giudici impegnati a contrastare la corruzione e la mafia, e lo vedete già nella trascrizione del tutto contorta e delegittimante da parte di alcuni giornalisti di processi che preoccupano un po' tutti, perché intaccano il sistema corruttivo basato sugli immigrati, come mafia capitale.
Avvocati sgangherati e senza rispetto della procedura descritti come raffinati competitori intellettuali del capo d'imputazione, per dare un margine di contestabilità all'incontestabile, la testimonianza di un ufficiale responsabile delle indagine definita "con qualche esitazione di troppo" (e che è, il cabaret?), come a suggerire non si sa bene quale oscurità dietro le indagini svolte dai migliori corpi di polizia.
La verità è che l'immigrazione e l'abusivismo sono la corazzata potemkin della mafia, e la mafia quando la tocchi ha tutto un ampio corpo di "guardia", pronto a tutto per difenderla, distribuito in tutti i settori della società in-civile.

Anonimo ha detto...

Per farvi capire. Da un comunicato di quei coglioni dei centri sociali, dopo lo sgombero dell'Angelo mai.
"Crediamo che la nostra illegalità sia legittima. Noi siamo la nuova legalità.
Un'atto della Magistratura mette sotto sequestro tre spazi con capi d'accusa pesanti come associazione a delinquere ed estorsione. E sembra che il Comune non ne sappia nulla: il Comune è assente".
Pensa. Hanno organizzato un'associazione a delinquere con l'aggravante estorsiva e, non ci si crede, la Magistratura li mette sotto accusa per associazione a delinquere ed estorsione. La Magistratura istiga all'odio! E il Comune che fa, non dice niente?
Non c'è più religione.
Capite, quando si tratta di mafia è sempre pronto il Ministero dell'Amore obbligatorio...

Anonimo ha detto...

A proposito di centri sociali, vieni a vedere cosa stanno facendo i poveri disperati di scup, che non si rassegnano al fallimento e alla prossima galera, come cercano di molestare gli autisti, fingendo di fare "gli auguri di Natale".
E' la modalità di esistenza dei sorci, li usano per quello.

Anonimo ha detto...

Via Nola, in questo momento.

Anonimo ha detto...

Guarda che il motivo per cui stanno vomitando rabbia tra una clavetta e l'altra è che sono sotto inchiesta per OCCUPAZIONE ABUSIVA una serie di immobili spacciati dal pd per sedi in affitto. Trovi tutto sul Tempo.
Rompere i coglioni rendendosi ridicoli e invisi a tutta la popolazione è il loro modo per auto-convincersi che tutto va bene...
Anzi, goditi lo spettacolo, fra un po' gli parte un tonsilla e nessuno se lo fila, il clavettaro!

Anonimo ha detto...

L'unica cosa che si poteva fare era confiscare e distruggere la merce. Evidentemente la legge no consente altro

Anonimo ha detto...

I sequestri sono doverosi, ma i capannoni in periferia sono strapieni della paccottiglia adatta. Dopo mezzora li riforniscono. E non arrivano solo in aereo pieni di oggettini, arrivano proprio le navi con i container con qualsiasi tipo di articolo.

Anonimo ha detto...

In questo paese gli unici peggiori delle divise sono le toghe..

Anonimo ha detto...

La cultura cattocomunista di certa gente che fa leggi a cazzo di cane e altra ancora che applica le leggi altrettanto a cazzo di cane a queste storture porta.

ShareThis