Sopra il Colosseo c'è il parcheggio più bello (e più brutto) del mondo. Qui il reportage

17 novembre 2015




E' la solita storia. Ormai vi siamo venuti a noia perché la ripetiamo sempre alla stessa maniera. Da anni. La storia è questa: pezzi di suolo pubblico, di terreno di tutti, che potrebbero portare benefici a tutti, che potrebbero far entrare denari nelle casse del Comune, che potrebbero generare posti di lavoro, ricchezza, servizi di qualità per i turisti. E invece, pur essendo pregiatissimi e ambitissimi, vengono lasciati nel più totale abbandono e, a partire da questo abbandono, vengono occupati in maniera anomala da furbi, da dritti, da prepotenti e semplicemente da persone che, in perfetta buona fede, vedono un luogo abbandonato e lo usano a proprio piacimento.

Succede perfino di fronte al Colosseo, sul Celio, in un luogo di una delicatezza archeologica e di un lignaggio paesaggistico unico nell'Universo. Qui invece di un parco curato, invece di uno spazio per servizi di qualità (noi pensiamo sempre alla possibilità che ci possano essere chioschi di livello, con una offerta alta, realizzati con materiali idonei), invece di un luogo che rimanga nel cuore e negli occhi dei turisti convincendoli a tornare, abbiamo uno spiazzo spelacchiato, uno sterrato abbandonato e sopra utilitarie dei centurioni, dei bancarellari, degli abusivi e di chi lavora - raramente in maniera regolare - nell'area del Colosseo. Oltre che una grande pick up area per gli NCC (pure quelli diversamente regolari, visto che quasi sempre provenienti da fuori Roma). Uno spettacolo riprovevole. Naturalmente tutte le vetture sono arrivate illegalmente qui: l'accesso alla strada è consentito solo a Atac e Taxi.

 

Abbiamo girato questo piccolo documentario questa mattina, nel momento di maggiore fiacca e calma rispetto alla pressione turistica. Ma venite qui in un mese che non sia febbraio o novembre: vi prenderà un colpo. Quello che vedete in queste immagini vi risulterà oro rispetto al carnaio di lamiere che arrivano qui. E pensare che, come sempre, sarebbe solo una banalissima faccenda di arredo urbano...

19 commenti | dì la tua:

Marco ha detto...

Si vede la massima allerta terrorismo in azione.

Anonimo ha detto...


Bello! La natura incontaminata, il parcheggio selvaggio ...
... un angolo protetto dal WWF!
Chissà quando piove che spettacolo con i ruscelli naturali ...
... e i topi che scappano ...
bello davvero. Chi è il minisindaco del Municipio di appartenenza?
Ricordiamoci del suo nome per il futuro.
Ciao, bello vivere qui e condividere con tutti voi 'sta m..da!

Anonimo ha detto...


'aridatece er Marziano!

Anonimo ha detto...

0.35-0.40 centurioni a colloquio con auto color blu ministeriale....chissà....

Anonimo ha detto...


... ma si, la mappazza è quella ...

Anonimo ha detto...

"Targhe alterne inutili, nessuno controlla". La denuncia del Codacons: solo 145 multe
Nella prima giornata di targhe alterne, i controlli eseguiti dai Vigili sono stati appena 725 su centinaia di migliaia di auto in circolazione, e le multe elevate appena 145

Anonimo ha detto...

Questo è quello che vediamo attorno al Colosseo.
Perché? Perché per il 90 e passa percento dei Romani, il Colosseo è un grande spartitraffico, un'isola attorno alla quale bisogna per forza girare colla macchina. Tutto qui.
Ora spostiamoci fra Via delle Terme di Diocleziano e Via Einaudi.
C'è il Monumento ai Caduti di Dogali (i "cinquecento" da cui prende il nome la piazza).
Se si chiede ai Romani perché si chiama "Piazza dei Cinquecento", o si chiede dove sia Dogali, quanti sanno rispondere?
E quanti sanno che quel Monumento consiste in un obelisco egizio, risalente a Ramses II, quindi vecchio di oltre tremila anni?
E che dire dello stato in cui versano i giardini, discarica, latrina e postribolo al tempo stesso?
Però, guarda caso, su TripAdvisor si celebra la baraccopoli di quella piazza come un luogo caratteristico, dove si fanno ottimi affari!!

http://www.tripadvisor.it/Attraction_Review-g187791-d4196373-Reviews-
Fiera_Del_Libro-Rome_Lazio.html

Questa è Roma, e questa è la "cultura" dei Romani.

Poi venitemi a dire che Roma è popolata in prevalenza da gente ricca e colta, che soffre questo stato di cose.
Non è vero! Roma è povera e sciatta, perché i Romani sono poveri e sciatti, perché lasciano in quello stato un obelisco egizio o un Monumento ai caduti per poter comprare un vecchio libro usato, in una bidonville che manco a Calcutta si trova più.

Anonimo ha detto...

certo che ridurre a un cesso la zona del colosseo ci vuole una particolare predisposizione.
Non facciamo saltare per aria i resti archeologici come fa l'isis , ma non è che qui se ne abbia un rispetto maggiore.....
Ma come abbiamo fatto noi romani a ridurci a questi livelli ?
Manca poco che cammineremo a 4 zampe

Anonimo ha detto...

Tutti a tutte le latitudini sono incivili e si comportano da incivili.
SE NESSUNO LI SANZIONA..

SEMPLICE.

Lanzo ha detto...

Oramai ho perso ogni speranza. La politica e' quella della Boldrini, anche se mettessero un bomba da 400 morti a pzza S.Pietro. Sono risorse che ci pagheranno le pensioni, come no, purtroppo la stragande maggioranza lavora in nero.
E non commentero' piu' - tanto a che serve ?

Viggili, CC, PS, vigilantes: Solito ritornello, abbiamo le mani legate, non possiamo fare niente e allora ? Ma se ti azzardi a ronza' vicino ad un "potente" vedi che culo che ti fanno, con le loro auto a sirene spiegate a cento all'ora al centro per scortare la merda di turno. Anche su RFS su questo fenomeno di incivilta' da repubblica delle banane - TUTTI ZITTI.
Ma a pestare gli studentelli o ad ammazzare di botte uno sfigato come il Cucchi... allora le mani non sono legate, scommetto che un Casamonica o un qualsiasi camorrista verrebbe trattato con i guanti bianchi e magari gli chiederebbero pure qualche favore o raccomandazione/
Adios, amici di RFS spero solo di sbagliarmi.

Anonimo ha detto...

hahooo ma mordassgi vosdrih ma sdigazzi der kolloseoh, ma semme pia'r'bhankhomadd ndaa'meddo ha maghinah???

Anonimo ha detto...

questi parcheggi in effetti mi sfuggivano,dietro al colosseo ma come ca**o si fa...

Inoltre, esemplare la cura del verde anche in pieno centro storico.

Anonimo ha detto...

Parlare di urbanistica,di senso civico, di beni comuni, non ha senso.

Il motivo è semplice: la priorità del romano è stare bene a casa sua, di tutto ciò che lo circonda "nje ne po fregà de meno"

Quindi se stiamo come il bangladesh è perchè abbiamo la stessa mentalità.
(e immagino che hi ha un po di dindi nel portafoglio anche in bangladesh, dentro casa sua, non se la passa male)

Anonimo ha detto...

a parte il nome del sito che è un pò "schifoso", però forse avete ragione. Ma poi basta con sta storia del bello bello più bello del mondo, lo vedete solo voi (ci sono città straniere non europee che manco la vedono Roma)...si Roma è una bella città storica ma ha un'illuminazione pubblica pari a quella di una città del terzo mondo(non c'è niente di affascinante in questo, come può pensare qualcuno), il centro(non solo storico) è semibuio...capisco che costi la corrente...per il resto è vecchia da far schifo, la modernità è una cosa buona...le città moderne, funzionali, vive sono belle il resto è un museo (importante che porta denaro etc.) non un luogo da vivere davvero o 365 giorni l'anno, ai depressi e ai "sognatori" (di cui non c'è assolutamente bisogno, non servono nemmeno a loro stessi) si possono consigliare mille altri posti in cui vivere...il mondo è pieno di tristezza e posti purtroppo poco sviluppati (purtroppo sottolineo)

Anonimo ha detto...

intanto nel resto del mondo civilizzato hanno addirittura le piste ciclabili che funzionano da pannelli solari, ma a noi che ce frega, potemo annà in maghina a vedè er derbiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!111!!!11

http://www.triplepundit.com/2015/11/first-solar-road-surpasses-expectations/

Anonimo ha detto...

non lo sapevo.... grazie.
Se per sbaglio dovessi capitare da quelle parti ne approfitterò di sicuro!
:-)
ehehehehe

Anonimo ha detto...

il romano medio è stupido
gli amministratori rispecchiano l'elettorato quindi sono anch'essi stupidi
per questo la città non è valorizzata

Anonimo ha detto...

Siamo alle solite: non controlla un cazzo nessuno perchè i pizzardoni qui non vengono assunti per controllare, ma tanto per dargli un puro posto di lavoro, senza alcun obiettivo di efficacia del servizio. E lo stesso vale per le aziende che si occupano di trasporti, spazzatura, ecc. Ed infatti, per come sono concepite e funzionano, sono tutte istituzioni che non servono assolutamente a niente, se non a dissanguare di tasse i cittadini che, in cambio, ricevono il nulla.
Tanto, al romano medio che cazzo je frega? Basta che "vince aa Roma, che er fijo o la fija girino con lo smartphone da 1000 Euro in mano e la mini car sotto er culo perchè l'autobusse è robbba da pezzenti", e l'hai fatto contento: il suo voto il politico di turno ce l'ha. Quindi, anche al politico stesso che importa dare servizi efficienti ai cittadini, quando anche se non gli dai un cazzo in cambio questi ultimi non si rivoltano minimamente?
Tanto se Roma fa schifo ma a chi je frega realmente, se non a noi che scriviamo qui (e quanti siamo, quattro gatti in fila per tre col resto di due...).

Anonimo ha detto...

E Paolo Gelsomini o Anna Maria Bianchi ? Come mai quí non si fanno venire il sangue nero? No perché la politica del pup impegna il comune mentre la sosta selvaggia che crea degrado che politica fa? Sono una vergogna loro ma stanno cadendo veramente in basso.

ShareThis