Viale Regina Margherita è un incubo di auto in doppia fila col tram che rischia di impattare ogni minuto. Ma, paradossalmente, tutto questo non è colpa delle auto

23 giugno 2013


Gentili amici di Romafaschifo, 
vi segnalo il vergognoso problema della sosta in Viale Regina Margherita (tratto Nomentana/Salaria), dove lavoro, strada peraltro interessata dal passaggio del tram. Le corsie in enrambi i sensi di marcia sono perennemente interessate dalle auto in doppia fila, che costringono chi cammina ad invadere la corsia del tram, il quale a volte è costretto a rallentare e a suonare. Spesso e volentieri si tratta di camion addetti allo scarico merci. Inoltre tutto il giorno è un continuo suonare di clacson di persone che devono uscire dal parcheggio ma sono rimaste intrappolate.
Nelle foto che allego vediamo, come spesso accade, di gente che parcheggia in doppia fila anche in presenza di posti liberi (tanto sto solo due minuti chi me lo fa fare di fare manovra), mentre nel cerchio rosso di una delle foto vediamo due vigilesse a piedi, ma i vigili molto raramente intervengono per dissuadere tali abitudini. Spero che il nuovo sindaco intervenga per arginare questa situazione in tutta la città, intando ripristinado semplicemente i cordoli sulle preferenziali, trovando un compromesso a chi obietterà parlando di rischi per la sicurezza di motociclisti e ciclisti.
Daniele A.

*Daniele parla del vergognoso problema della sosta selvaggia. E sbaglia. Qui c'è solo un vergognoso problema: quello dell'arredo urbano. C'erano i cordoli e queste cose non succedevano: non potevano succede fi-si-ca-men-te. Hanno tolto i cordoli apposta affinché ritornasse il caos, e il caos è tornato. Vogliamo dare la colpa agli automobilisti? Gli automobilisti, povere bestioline, fanno quello che le strade consentono loro di fare.
-Roma fa Schifo

12 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

i cordoli di plastica veltroniani che c'erano prima erano pericolosi per le moto oltre che essere orribili.
se li mettessero in travertino ok

Anonimo ha detto...

1) non state rispettando la praivasi
2) stavamo intervenendo in una missione ad alto rischio
3) favorisca i documenti

Anonimo ha detto...

caro anonimo se uno va in motocicletta come un coglione (quasi tutti i romani in scooter) sbatte sui cordoli di plastica come su quelli di travertino

Anonimo ha detto...

Nell'attesa di un corretto arredo urbano, non sarebbe il caso di sguinzagliare qualcosa tipo le automobiline della polizialocalediromacapitale munite di videocamera, che effettuano avanti e indietro un po' di vasche almeno sulle strade più congestionate? Furono sperimentate qualche anno fa in viale Marconi, se non erro. E poi? Sistema troppo repressivo liberticida per gli scherani della doppia, e tripla, fila?

Anonimo ha detto...

Trent'anni di due ruote mi fanno essere sicuro di una cosa:
lo scooterista che ha paura di cadere su un cordolo di gomma, é come lo scooterista che ha paura di cadere sui binari del tram, entrambi sono imbecilli che fanno meglio a prendere gli autobus, perché le due ruote non fanno per loro.

Buss ha detto...

Chiunque sia il prossimo assessore alla mobilità, il PRIMO atto dev'essere quello di ripristinare i cordoli, e così riportare d'incanto certe strade di Roma in Europa.
Altrimenti ci stiamo prendendo per il culo. Ho sentito promettere preferenziali in campagna elettorale, è ora di farle dato che costano pure poco.

Ci sono decine di strade a Roma dove accade quello che si vede nelle foto. A Napoli va meglio, ve lo dico per esperienza.
Tutti i non romani che conosco che vedono le nostre prefernziali attuali commentano: "ma perchè fate come da noi negli anni '70??"

CAMBIARE SUBITO

fracatz ha detto...

non vedo altra soluzione al di là di chiudere questa città non più adatta al progredire dei tempi.
Si chiude e si spostano tutte le attività in una metropoli moderna, con strade a sei corsie, metropolitane e parcheggi

Anonimo ha detto...

Cordoli tutta la vita, alti 50 cm, e non inventatevi scuse sul fatto che sono pericolosi per i motociclisti. Marino ci sei? O stai organizzando la festa della bontà e della fratellanza univerasle?

Anonimo ha detto...

I vigili non passano mai se passano guardano e proseguono, non ho mai visto una città più fuori controllo di questa.

Anonimo ha detto...

Marino sta organizzando la festa delle unioni gay.....non credo che sia la persona giusta x questa città. Ci serve uno con più polso.

Anonimo ha detto...

è incredibile quanti danni possa fare la mala amministrazione.
aledanno per fare piacere a chissà quale clientela ha eliminato i cordoli e dopo questa piccola mossa in cinque anni la città è precipitata nel caos regredendo a venti anni fa con morti feriti e danni vari.

GATO RISÔN ha detto...

I cordoli sono PERICOLOSISSIMI, potenzialmente MORTALI per le moto. È un bene che siano stati tolti. Ciò che poi avviene in mancanza di cordoli lo sappiamo, ma tocca risolverlo in altro modo.

Già che ci sono, vorrei però dire che gli impedimenti FISICI a Roma sono quasi gli unici che funzionino. Per esempio ci vorrebbero PALETTI sulle strisce dei pargheggi per scooter.

ShareThis