Violi le regole sotto la metro? Se sei straniero faccio finta di non vederti, se sei italiano ti stringo la mano. Qualcuno individui e licenzi questa guardia giurata

20 giugno 2014

Giovedì 19 giugno 2014 ore 18:40, stazione di Piramide lato Ostiense

Scendo dalla metropolitana e mi dirigo verso la stazione Ostiense. Salgo le scale e mentre esco dai tornelli un ragazzo con sigaretta accessa in bocca, Samsung Galaxy in mano e cuffie alle orecchie con nonchalanche scavalca il tornello e va per prendere il treno. Lo fermo e lui con fare stufato si toglie le cuffie per sentire cosa avevo da dirgli.
Gli dico: "hai la sigaretta accessa e non paghi il biglietto, hai bisogno di qualcos'altro?".
Lui mi risponde: "non si può fumare? qui è tutto aperto?". 

Io gli indico il cartello "divieto di fumare" distante meno di due metri e lui: "ah non lo sapevo, è tutto aperto". Ribadito più volte "che è tutto aperto" passiamo all'argomento biglietto. "E il biglietto?" gli faccio.  Lui: "su quello c'hai ragione infatti non ti ho detto niente, ma non ho i soldi per farlo".
Ragazzo vestito di tutto punto con cellulare in mano che ha i soldi per le sigarette ma non per il biglietto... Non voglio perdere altro tempo e lo accompagno fuori dai tornelli con me.
Lui si avvia verso l'uscita esterna che da verso via delle Cave Ardeatine e io verso il sottopassaggio e i tapis roulant che portano alla stazione Ostiense. Mi giro per vedere se mi prende per il culo subito, certo che lo avrebbe fatto quando non ero più a vista, e noto che si è messo a chiacchierare amabilmente con un vigilante che sta fumando. Si stanno finendo la sigaretta insieme. Sottolineo che vista la posizione del vigilante è impossibile che non abbia assistito al siparietto che si è consumato poco prima. Cerco in tutti i modi di desistere dal fatto di tornare indietro e dirgli qualcosa ma purtroppo non resisto e ci torno. 

Non riesco ad esordire in maniera differente da un "ma te qua che ci stai a fare" rivolto al vigilante fumatore e mentre gli dico questo noto il simbolo ITALPOL sulla camicia. Lui mi risponde: "ma lui è un italiano e io gli stringo pure la mano", indicando il ragazzo che aveva scavalcato poco prima . Ha detto proprio così. Testuali parole. Io sconvolto gli faccio: "ma ti rendi conto di che cazzo hai detto?".
Lui ci mette il carico: "entrano cento stranieri e ti pare che vado a fermare l'italiano?".
Io: "a lui gli stringi la mano e agli stranieri che gli fai?".
Lui: "niente".
Io: "non gli dici niente?".
Lui. "no, niente".
Così. Niente. N-i-e-n-t-e.
Inizia poi la solita tiritera con una sfilza di "non è di mia competenza", "non li posso fermare", "non posso fare niente", "se li fermo non ho nessun potere e poi mi mandano a fanculo", "se fermo un minorenne passo i guai" ecc... 

Sta di fatto che io quel ragazzo, che nel frattempo si è volatilizzato non dopo aver spento il mozziccone per terra, l'ho fermato, gli ho chiesto del biglietto, lui ha ammesso di non averlo ed è uscito senza problemi. Tutte cose che il nostro vigilante armato dell'ITALPOL non può fare. 
Io invece a quanto pare si. 
A sentire tutta questa serie di stronzate ma soprattutto quel "gli stringo pure la mano" che lui ribadisce più e più volte si alzano un po' i toni e diverse persone si fermano a guardare. Nessuno dice nulla.
Alla fine lui mi fa: "tu oggi hai lavorato?".
Io: "no perché sono in cassaintegrazione e da quello che vedo non hai lavorato neanche tu".
Lui: "io è da stamattina che sto qua".
Sì, a guardare gli stranieri mentre scavalcano i tornelli senza fare nulla e a riconoscere gli italiani che fanno la stessa cosa per stringergli la mano. Me ne vado e mi urla: "vattene a casa a studiare la legge".
Sì, me ne vado a casa, è meglio, e lo faccio con la sempre più convinta consapevolezza che questa città è finita.


Lettera firmata

70 commenti | dì la tua:

sam ha detto...

sia ATAC che METROROMA sono le prime che gli conviene avere questi tipi che creano disagio.
Se le ditte vanno in perdita tanto c'è il pantalone di Roma (voi e tutti i contribuenti) che pagate per loro.
Queste guardie lo sanno che tanto non verranno mai licenziate, fanno quel che vogliono perchè sanno che fanno gli interessi della ditta.

in parte mi spiace dirlo, purtroppo in Italia se un carabiniere (faccio esempio a caso) da uno schiaffo ad un civile ci passa i guai, mentre se succede il contrario (e spesso accade) viene difeso il delinquente!

-Vandali dipingono i treni? tanto si elargiscono altri soldi per pulirli!
-Zingari rubano Rame? si elargiscono altri soldi per comprare Rame e altre cose...
è un giro di corruzione e mazzette
vedremo ben presto la fine, ma allora sarà troppo tardi

vorrei portarvi ad un'altro ragionamento...
-come fa metroroma e atac a pagare i manager se nessuno paga i biglietti?-->ecco lo scandalo biglietti falsi che venivano stampati!! TADAAAH niente tasse, tutto incasso! e si hanno i numeri per chiedere finanziamenti

Anonimo ha detto...

stamane alle 7.10 alla stazione cornelia, mentre io passavo il mio abbonamento, ho visto entrare senza pagare 3 immigrati africani scavalcando i tornelli in uscita.Gli ho urlato dietro di tornarsene in africa ma mi hanno pure riso in faccia. Avvisati i due tizi (un uomo e una donna) nel gabbiotto, ma hanno detto (pure contrariati) che loro non sono addetti ai controlli. Ovviamente si sono rifiutati di darmi il loro nome. Ho notato peraltro che i gabbiotti sono ormai tappezzati di cartelli vari posti a altezza viso per fare in modo che la gente non guardi dentro (e loro ovviamente da seduti non possono più guardare fuori e controllare nulla). Di cosa hanno paura ? che la gente li osservi mentre chiacchierano beatamente al cellulare o giocano con i videogiochi ?E la dirigenza ATAC cosa fa nel frattempo ?Vogliono forse aumentare il costo di biglietti e abbonamenti per i coglioni che ancora pagano ?l'ATAC DEVE FALLIRE. QUESTI LADRI INCAPACI DEVONO ANDARE A ZAPPARE LA TERRA.
PS. devo ancora veder pagare un immigrato tra le altre cose... questi entrano e tutto gli è dovuto (a sbafo sugli italiani)

Anonimo ha detto...

l'atac è l'azienda di trasporti in europa con il più alto costo per chilometro

l'atac è l'azienda di trasporti in europa con il più alto rapporto dirigenti/amministrativi su personale addetto a guida/manutenzione

l'atac è l'azienda di trasporti in europa dove un guidatore di metro lavora di meno

l'atac è l'azienda di trasporti in europa che ha il più alto tasso di evasione del biglietto

e l'elenco dei record negativi potrebbe continuare...

e ancora non la chiudiamo ?

il servizio di trasporto in tutte le città europee è privato e messo a gara, e se l'azienda non soddisfa il livello di servizio concordato, perde il contratto

così si aumenta l'efficienza e si diminuiscono i costi

ma si sa... le municipalizzate a roma servono per sistemare politici trombati come dirigenti, piazzare raccomandati e lucrare sui soldi pubblici

L'ATAC DEVE FALLIRE !!!

PRIVATIZZAZIONE SUBITO !!!

Anonimo ha detto...

A ciò che dice Sam aggiungo un paio di cose...

Ma tu chi sei che ti permetti il lusso di fermare la gente, accompagnarla fuori e fargli pure la ramanzina ?!?!

Anzi è stato anche troppo gentile il ragazzo..

Fossi in te starei attento, prima o poi una capocciata in faccia ce la rimedi!

sam ha detto...

gentile @Anonimo giugno 20, 2014 10:59 AM

il senso civico DEVE esistere, non possiamo piu girare faccia di fronte questi episodi
il protagonista secondo me ha fatto bene a lamentarsi, dovremmo farlo tutti noi ed in piu occasioni

Anonimo ha detto...

il tizio dell'italpol ha detto però una cosa sacrosanta, cioè che loro non hanno nessun potere di polizia e se provano a trattenere qualcuno si beccano pure una denuncia. Se poi sei minorenne e immigrato, allora sei davvero libero di fare ciò che vuoi, prova ne sia che le zingarelle ladre vanno e vengono loro piacimento.

La questione vera quindi è : chi è preposto al controllo nella metro ? E che senso ha mettere guardie giurate senza dargli il potere giuridico per fare alcunché ?

E poi al solito c'è la questione immigrati. E' tempo che cada questa ipocrisia del razzismo che impedisce di dire apertamente come stanno le cose (anche se tutti lo sanno e lo pensano) : GLI IMMIGRATI SONO NELLA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI PARASSITI CHE VENGONO QUI A CAMPARE SULLE SPALLE NOSTRE, E SE NE FREGANO ALTAMENTE DELLE REGOLE E DELLE LEGGI. OLTRETUTTO SI SENTONO STRA-PROTETTI E STRA-TUTELATI E DI QUESTO SE NE APPROFITTANO E PER QUESTO SONO ANCHE ARROGANTI E VIOLENTI, PERCHE' SANNO CHE POSSONO COMANDARE A CASA NOSTRA.

Anonimo ha detto...

in effetti ti sei permesso di fare una cosa che proprio se senso civico NON devi fare...tu non sei nessuno per fermare una persona..portarla fuori e discutere con lui..visto che non è assolutamente di tua competenza ma degli addetti al controllo e/o delle forze dell ordine...e se loro non lo fanno ti consiglio di farti gli affari tuoi..perche stavolta ti è andata anche bene..la prossima magari trovi lo scemo di turno che ti fa andare a casa pisto!

Anonimo ha detto...

Il cittadino per legge se assiste ad un reato può assumere la qualifica temporanea di pubblico ufficiale ed agire come tale.
E quelli che criticano dicendo ma chi ti credi di essere per fermare qualcuno, consiglio di guardarsi allo specchio e si vedranno con una divisa dell'ITALPOL.
Il vigilantes non può arrestare ma può fermare in attesa delle forze dell'ordine.

Anonimo ha detto...

Io questa città l'ho desiderata sin da bambina. L'ho scelta rischiando di perdere tanto altro. Ora la ripudio. Roma non ha speranza. I romani e i non romani che ci vivono non hanno quasi tutti idea di cosa significhi vivere in modo civile e rispettoso del prossimo gli spazi comuni. Sono stanca e sto facendo di tutto per scappare. peccato.

Anonimo ha detto...

Incredibile, c'e'pure chi critica l'autore del post....non c'e' piu' speranza

Anonimo ha detto...

Senti un po' anonimo, la guardia giurata non può assolutamente fermare, ne arrestare ne altro, per poter effettuare il controllo ai tornelli c'è bisogno di uno speciale decreto prefettizio, che a Roma per ovvi motivi non si vuole rilasciare, infatti in alcune città italiane le guardie giurate possono multare. Quindi come sempre dico perché parlate se prima non vi informate???

Anonimo ha detto...

Ma, mi chiedo, c'è bisogno di arrestare, di ottenere decreti, di mobilitare l'esercito? Non basta mettere personale delle aziende dei trasporti a verificare sistematicamente la validità del titolo di viaggio? A parte lo schifo che facciamo anche noi, quando non paghiamo questi servizi, sicuri di restare impuniti, ma davvero serve chissà cosa per far pagare? Invece di fare controlli a campione, mettere personale a tutti i tornelli. Far entrare sul bus solo davanti. Verificare il biglietto anche in uscita. Troppe ce ne sarebbero di cose da fare. Ma 'sta gente non è mai stata a Londra, Barcellona, Parigi? Prendere esempio mai, eh?

Anonimo ha detto...

quanto pagherei per vedere le facce di questi "non posso" "non mi compete" quando riceveranno la lettera di licenziamento perché l'azienda per la quale lavoravano così male è fallita…. che darei...

Anonimo ha detto...

EROE!!!!

Anonimo ha detto...

@ Anonimo 10,59, attento che tu ti beccherai un calcio nelle palle

Anonimo ha detto...

Speriamo che venga presto una società straniera a gestire i trasporti pubblici (ma pure la cartellonistica, la polizia locale ecc) e sbatta fuori tutta sta gente. Come la giri la giri qui non siamo boni a fare niente (di produttivo s'intende, per il resto siamo fortissimi)

paola ha detto...

Allora, visto che i vigilanti non possono fermare nessuno, niente è di loro competenza, PERCHE' CI STANNO ??? Scusate, ma se io pago un portiere nel mio palazzo mi aspetto che controlli chi entra ed esce,ALTRIMENTI CHE LO METTO A FARE ??? Se i vigilanti vengono pagati per non fare niente, evitiamo almeno la spesa !!!!

Anonimo ha detto...

Perche` l'anonimo scrittore non ha chiesto gli estremi alla guardia e non e` andato a denunciarlo ai superiori? Sono sicuro che una persona che fa quello che ha scritto non avrebbe giustamente remore a farlo.
Iniziamo a fare come in Svizzera, i primi poliziotti siamo noi.

Anonimo ha detto...

Fatte i cazzi tuoi la prossima volta finto paladino della giustizia non sarai tu a far andare meglio le cose rilassate...

Anonimo ha detto...

Al ragazzetto italiano qualche migliaio di euro di multa, e se non la paga entro una settimana, un mese in galera.

Le migliaia di clandestini che credono di essere i padroni a Roma, rimandanti tutti a casa loro.

Dotare i vigilanti di manganello, spray e potere di arresto, con facoltà di usare le armi da fuoco se aggrediti. A quel punto, chi vuole lavorare può fare quello che serve per riportare ordine e disciplina, e gli altri licenziati senza tanti sindacati comunisti di mezzo a difenderli.

TOLLERANZA ZERO! BASTA BUONISMO

Anonimo ha detto...

Il fatto che ci sia un cretino italiano non toglie che buona parte dell'evasione del biglietto sia opera di immigrati, spesso clandestini.

Se come empiricamente possiamo vedere ogni giorno, ogni 10 italiani ci sono 4-5 coatti, balordi e parassiti che non pagano e fanno il trenino, mentre su 10 immigrati a fare lo stesso sono (quando va bene) 8-9, NON SI PUO' DIRE che il malcostume è uguale tra italiani e stranieri perchè a Roma tutti se ne fregano.

E se fare questa osservazione è rassssista per i benpensanti, pazienza.

Anonimo ha detto...

Il problema è che, se anche per miracolo Atac e i vigilanti funzionassero e ci fossero piogge di multe per gli evasori, agli italiani con residenza e codice fiscale arriverebbe Equitalia a pignorare.

All'immigrato clandestino fantasma senza documenti, la multa sarebbe solo un pezzo di carta senza valore (come già oggi lo sono il decreto di espulsione e la denuncia a piede libero quando delinque) e continuerebbe a restare qui impunito a non pagare il biglietto e compiere reati.

Anonimo ha detto...


Purtroppo pero' quel vigilante non ha tutti i torti, certo capisco che un simile comportamento possa indignare chi non conosce non tanto la legge ma quanto la realta', infatti la domanda da fare e':

1) Cosa possono farre vigilanti e controllori se beccano un extracomunitario senza biglietto ?

Risposta: nulla, perche' anche se gli facessero una multa secondo voi la pagherebbero ? E poi quanti di questi extracomunitari hanno i documenti ?

Finche' il problema non verra' risolto a monte con un ferreo controllo dellee frontiere il problema rimarra' tale e quale ma molti romani hanno votato il PD ed allora si vede che gli sta bene cosi'.

Andrea Rossi

ps.: Oggi dei vigili hanno fermato un abusivo senegalese ebbene la gente si e' scagliata contro i vigili, de che stamo a parla' ? Roma e' piena di gentaccia che non a caso vota quello che vota.

Anonimo ha detto...

Qualcuno individui e licenzi questa guardia giurata????? Ma ci rendete conto a che punto siamo arrivati???!!!??? Invece di mandare a casa dirigenti incapaci e imboscati vari che pur di mantenere il loro posto e il loro stipendio hanno fatto diventare la metro terra di nessuno...controlli dei verificatori ATAC inesistenti....stazioni abbandonate a se stesse gli operatori di stazione non esistono...vigilanza inesistente perché tolta dall'ATAC....pulizie ridotte al minimo....manutenzione inesistente...treni senza aria condizionata (gli stessi treni in altri paesi la tengono per cui non dicessero non si può montare)...mendicanti borseggiatori e ambulanti che con questa situazione fanno i beati porci comodi loro...e che si fa .... si cerca il colpevole nella guardia giurata che effettivamente ha le mani legate dalla burocrazia...per chi non lo sapesse le guardie giurate figurano come operai generici senza una qualifica...RIDICOLI!!!!!

Anonimo ha detto...

Accettiamo il consiglio di quei balordi che dicono di non mettersi a parlare con quelli che entrano senza fare il biglietto perchè sennò finisce male. appena vediamo uno che entra senza pagare, e che quindi ci sta rubando dei soldi, diamogli direttamente un calcio nelle palle e magari, se prova a reagire, anche un altro

Anonimo ha detto...

In Südtirol persino gli immigrati pagano il biglietto !!! Tecnicamente dicono che il Südtirol sia territorio italiano, ma mi risulta molto difficile da pensare, dato che nella capitale dello stato italiano regna l'anarchia !
E' chiaro che per chi abita in Südtirol leggere di quanto accade a Roma, non può che far aumentare l'interesse per non avere niente a che fare con lo stato italiano...

Anonimo ha detto...

Una roba incredibile, MA CHI CAZZO FA RISPETTARE LA LEGGE IN QUESTA CITTA???????

E poi, mi dico, dove diamine vanno a finire tutti i dannati soldi che paghiamo in tasse, SI, COMPRESO TU CHE STAI LEGGENDO questo commento. Li paghi pure tu, direttamente o indirettamente.

E, lasciar passare l'illegalità, ha ripercussioni anche per te che pensi non succeda nulla: HA RIPERCUSSIONI, dirette e indirette.

E, intanto, questa città con un ministro dell'Interno che dallo scandalo kazhako in poi la dice lunga... (non parliamo degli scandali del suo partito....), con un prefetto che boh, qualcuno ha notizie della "task force"????

Questa città è diventata sempre più un MERDAIO, e scusate l'eufemismo.

Anonimo ha detto...

visto e considerato che sono una guardia giurata dell'istituto italpol e faccio servizio in metro, vorrei rispondere al gentile signore che sindacalizza il lavoro del mio collega, dicendogli di stare x otto ore in servizio cn noi per rendersi conto di quello che realmente facciamo e viviamo tutti i giorni, festivi compresi, sottoposti ad insulti quotidiani da parte di gente straniera, sputi, parole grosse e altro, per quanto riguarda quello che realmente noi siamo comandati in servizio caro amico mio, informati prima di giudicare chi lavora tutti i giorni cn uno stipendio da fame
firmato guardia giurata italpol nonche segretario nazionale sindacato g.g.

Anonimo ha detto...

capirai..il sindacato, stamo apposto.

Anonimo ha detto...

Al commentatore anonimo delle 3:51...

Caro signore, ringrazi il cielo che lei ha un lavoro. E non si lamenti e faccia il suo DOVERE come mi auguro stia facendo. Indossa una divisa, sa? Mica a caso, anzi.

E, se individua delle irregolarità nel comportamento di un suo sottoposto, lo sanzioni. Qui la gente NON NE PUO' PIU' di assistere passivamente allo schifo che c'è sotto gli occhi. Chiaro?

E invito anche a commentare l'assurdità di questo articolo: http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/via_frattina_venditore_abusivo_resiste_arresto_gente_interviene/notizie/756113.shtml

La gente scandalizzata perchè FINALMENTE si arresta un truffatore assoldato dalla camorra? Bisognerebbe spiegare loro l'enorme danno, diretto e indiretto ad assistere impassibili a questo SCHIFO di extracomunitari che vendono in danno di qualsiasi regola e legge.

Il danno è per tutti, diretto e indiretto. Non sto a qui a spiegarlo nei dettagli, ma è facilmente intuibile. A casa questa gente criminale e si indaghi SERIAMENTE su chi rifornisce costoro. O, forse si è portati a pensare che dietro ci possa probabilmente essere un giro di mazzette???

Anonimo ha detto...

All'autore dell'articolo dico bravo per un giorno sei stato un eroe per gli altri giorni sei e sarai solo un fallito......tu non sai chi sono le guardie giurate .
Fai foto crei problemi alle guardie giurate ma non ti vergogni .
Vieni a lavorare con noi un giorno e forse dico forse capirai come ci si possa sentire ad essere presi di petto tutto il giorno da milioni di passeggeri senza poter reagire e poi tornare a casa dalla famiglia carico di odio e non potersi sfogare con nessuno per gli insulti gratuiti ricevuti mentre si lavora.
Sei talmente ipocrita che sarai un cacasotto che nel momento del bisogno chiederai aiuto ad una guardia giurata.....

Anonimo ha detto...

Cioe, ma ci rendiamo conto del commento precedente? Ci si scanna tra di noi, quando invece a costoro si chiede di tutelarci... Ma che è una minaccia?

Roba da pazzi. Massima comprensione per il vostro lavoro, ma ragazzi, rispetto! Roba da pazzi.

Anonimo ha detto...

Non capisco cosa vuol dire questo post che racconta questo evento? Pensate che questi eventi non sono mai successi da qui a 100 anni indietro? Pensate che certe cose non succedono in altre citta' o altre nazioni? Pensate che in altri ambiti lavorativi non ci siano persone che non svolgono il lavoro correttamente? Penso solo che questo blog sia un posto dove infamare spudoratamente Roma e i romani. Questo blog ma ha veramente l'obbiettivo di veder migliorare Roma? Ma questo blog e' gestito da gente che ama e vive la citta' di Roma? Ma questo blog e gestito da individui che rispettano l'uomo e i lavoratori? Ma qui commenta gente romana che ama veramente la citta' di Roma?

Anonimo ha detto...

Boh,

una considerazione: ma se 'ste guardie giurate non possono fare nulla contro vandali e scrocconi, che ci stanno a fare ??? Li lasciassero a casa: soldi risparmiati! Sbaglio ?

Anonimo ha detto...

Boh,

una semplice considerazione: se 'set guardie private non possono far nulla contro vandali e scrocconi che ci stanno a fare ??? Li lasciassero a casa, soldi risparmiati ! Sbaglio ?

Anonimo ha detto...

Porco dio alle guardie giurate ed alle loro famiglie de merda. Speriamo finiscano sotto un ponte con la moglie a fare le pippe cor culo

Anonimo ha detto...

Commento vergognoso.

Anonimo ha detto...

A questo commento dovrebbe replicare RfS.

Anonimo ha detto...

E bravo se fossero tutti come Te che chidono se hai il biglietto e lo cacci pure dalla metro accompagnandolo fuori credo che non ci sia bisogno più di nessuno. Ma chi sei l' uomo ragno o il giustiziere. Come vedi è facile scrivere e colpevolizzare ma la realtà e ben altra.

Anonimo ha detto...

Città ripiena di merda, perlopiù nata e cresciuta qua. Non mi ricordo chi lo disse, ma è proprio vero...Roma è bellissima fino a che non stai ad altezza uomo...

Anonimo ha detto...

@5:35 PM : guarda, che ci pensano i romani stessi a infamarsi da soli...non c'è bisogno di Rfs: basta che vivono come sono soliti vivere, cioè nei modi descritti dal blog, e che sono sotto gli occhi di tutti, tutti i giorni. E poi...i romani hanno già fatto ricche figure di merda davanti a tutta Italia (vedi nevischiata del 2012), lo sanno tutti ormai che pippe sono, a Nord, a Sud, al Centro...

Anonimo ha detto...

Le guardie giurate sono incazzate perchè zingari e clandestini li insultano e loro non possono reagire.

I passeggeri sono incazzati perchè le guardie giurate non fanno nulla e gli zingari e i clandestini sono i padroni di Roma.

Poi si va a votare e il PD, il partito che difende gli zingari e i clandestini e accusa di fassssismo le guardie giurate se cercano di riportare un po' di ordine, prende il 50%

Considerato che (per ora) zingari e clandestini ancora non votano... mi spiegate di cosa vi lamentate?

Perchè con il 50% qualcuno di voi lo avrà votato il PD, o avrù avuto l'occasione di votargli contro ma ha preferito andare al mare.

Quindi colpa vostra.

Anonimo ha detto...

Si sente dire spesso: "quando i carabinieri o le guardie giurate fermano uno zingaro o un clandestino, c'è sempre LA CITTADINANZA che lo difende"

Eh no, non c'è LA CITTADINANZA, ma un paio di radical chic benpensanti e comunisti molto rumorosi che fanno casino a favore del delinquente, e tutto intorno un gregge di PECORONI che finge di non vedere e si fa gli affari propri.

Iniziamo da questo: stiamo dalla parte delle FF.OO. quelle poche volte che fanno qualcosa!

Facciamo tacere chi viene a fare la piazzata comunista a favore del pooooooovero immigrato, tanto la sera se ne torna alla sua villetta dei Parioli, non deve subire la fogna dell'Esquilino o respirare la diossina della Barbuta.

Le guardie giurate inizino a fare proteste eclatanti contro le norme buoniste che impediscono di fare il loro lavoro.

Non bisogna farsi la guerra tra noi, ma lottare insieme per ripulire Roma dal lordume, e sopratutto dalla politica di sinistra e dal buonismo che ha reso possibile tutto questo schifo.

Anonimo ha detto...

Se votavi MM5 e tu non potevi neanche commentare. Meglio Berlusconi? Chi era meglio di quello che c'e'?

Anonimo ha detto...

La differenza fra noi e tanti altri Paesi europei è proprio questa: lì i cittadini sono i primi controllori e se fai qualcosa fuori posto sei ti senti in minoranza mentre qui è il contrario.
Ha ragione la guardia giurata a cui non sono date le competenze necessarie per poter fronteggiare queste problematiche.
Sul ragazzo che fuma, e potrebbe essere pericoloso. e che non paga il biglietto sorvoliamo. Ormai è diventato uno schifo a cui ci si sta facendo l'abitudine.
Alla fine hanno ragione tutti e non ha ragione nessuno.
Piano piano abbiamo scoperto che c'è un'azienda, l'Atac, alla quale non frega niente che si va in perdita e gestisce il servizio come nessun'altro lo gestirebbe.
Chi è quel fesso che prenderebbe in gestione un servizio di trasporti e non controlla chi non paga?
Alla persona che ha scritto l'articolo devo fare i miei complimenti. Anche se non di sua competenza ce ne vorrebbe tanta di gente così in questa città. Forse non saremmo arrivati a questo schifo.

Anonimo ha detto...

per l'anonimo del giugno 20, 2014 12:00 PM:
credo che ci sia differenza tra "reato" e "infrazione amministrativa".
credo, e ripeto credo, che non pagare un biglietto non sia un reato ma più che altro una infrazione amministrativa.
un conto è bloccare qualcuno che ha appena fatto uno scippo e un altro conto è bloccare qualcuno che non ha fatto un biglietto.
quindi penso proprio che nel caso di infrazioni amm.ve non ti puoi assolutamente sostituire ad un pubblico ufficiale.
detto questo dico che l'autore del post ha moralmente ragione da vendere ma ha commesso comunque una imprudenza.
di sicuro non ha bloccato o usato forza contro quel ragazzo, quindi l'autore del post non ha commesso alcun reato nei confronti di nessuno.
seconda cosa ha rischiato di fare una magra: magari poteva mettere su un casino per far sanzionare quel ragazzo, ma c'era sempre la possibilità che quel ragazzo poteva avere con sé un regolare abbonamento (volendo ragionare per assurdo e per estremi) e quindi l'amico del post, all'arrivo eventuale di qualche guardia, avrebbe potuto passare un brutto quarto d'ora inutilmente e soprattutto perdere un sacco di tempo.

Anonimo ha detto...

P.S.
dimenticavo di puntualizzare nel ragionamento per assurdo che
il ragazzo poteva avere con sé un regolare abbonamento e che magari in quel momento aveva deciso di scavalcare il tornello per fare lo spiritoso, e magari dire la balla di non avere i soldi giusto per prendere in giro l'amico del blog.
insomma bloccare un rapinatore ok, ma stare a chiedere i biglietti alla gente proprio no.
quello è compito dei controllori punto e basta.

Anonimo ha detto...

@2:32 PM
Basta controllare gli ingressi e impedire di entrare a chi è senza biglietto. Niente perdite di tempo con le multe e metro che funziona meglio senza tanta gente che la intasa senza pagare come oggi.

Anonimo ha detto...

Consiglierei al cassaintegrato di studiarsi una lingua straniera ed emigrare verso paesi europei. Se la sua visione di vita è da paese civile, e non solo civilizzato come lo è l'Italia.
Quel che tu hai fatto è perfettamente normale in quei paesi. E si in quei paesi sono "cacacazzi", e si hai, la vecchietta che ti scassa le balle se hai buttato per terra delle cartacce; vieni infamato se ti permetti di fumare dove è espressamente vietato, lasciamo stare se sei senza biglietto.
Lasci perdere, è una causa persa.

Anonimo ha detto...

Hai avuto le palle e la mano la stringerei io a te

Anonimo ha detto...

Ma allora che cazzo ce li mettono a fare gli agenti dell'Italpol. Risparmiassero i soldi già che hanno buchi di bilancio enormi.

Anonimo ha detto...

La guardia giurata viene pagata per fare la guardia giurata. Se non fa nulla non ha diritto di essere pagata. E francamente siamo stufi di pagare gli abbonamenti anche per chi viaggia a scrocco. Personalmente se vedo uno che cerca di passare dietro di me col metodo del trenino al tornello, lo blocco sempre e se risponde mi arrabbio pure. Atac, invece di ridurre i mezzi perché non ci sono i soldi fai pagare il biglietto a tutti! Poi vedi come entrano i soldi!

Anonimo ha detto...

ora capisco, le guardie giurate sono assunte per prendere insulti,
altrimenti non si spiega per cosa le si da' uno stipendio.
le paghiamo per fare nulla?
che ci stanno a fare?
visto che non possono , italianamente , fare nulla?

Anonimo ha detto...

Ma infatti che ce state a fare, manco sorvegliate i vagoni di notte quando vengono imbrattati

Anonimo ha detto...

Questa storia mi ha fatto venire i brividi. Roma purtroppo non è di nessuno, ma sta diventando preda e ostaggio di prepotenti e cafoni. Sembra che scappare sia l'unica via...stringo virtualmente la mano al protagonista di questo amaro racconto, il solo immaginare il senso di impotenza misto alla rabbia che può aver provato, mi fanno venire un crampo allo stomaco. Grazie comunque per continuare a crederci

Anonimo ha detto...

Bene, ottime parole! Splendide intenzioni, ma che aspettiamo? Ormai iniziamo ad essere tanti. E diciamo sempre le stesse cose: chiediamo una cosa sola: rispetto delle regole! Passando alle questioni burocratiche, perché non ci rechiamo da un notaio, depositiamo legalmente attraverso un atto notarile il nome del nuovo movimento (Roma Fa Schifo) insieme al suo obiettivo politico e ad un logo personale che in qualità di “marchio” - inutile dirlo - dovrà essere assolutamente originale. Per fare ciò basta essere in tre (e noi siamo molti, molti, ma molti di più), per rappresentare le cariche istituzionali previste dalle legge italiana: quelle di Presidente, Segretario Politico e Tesoriere. Fatto ciò si apre una regolare partita IVA e si chiede l'iscrizione alla Prefettura, indispensabile se si vuole partecipare alle elezioni. Tutto ciò affinché le nostre parole possano assumere valore trasformandosi in fatti!

Anonimo ha detto...

OMMIODDIO!!
Questa testimonianza è pazzesca!

Ragazzi dobbiamo fare qualcosa, basta lamentarci, dobbiamo agire. E non solo come singoli. Io nel mio piccolo mi comporto come la persona in questo racconto, cercando di risvegliare il senso civico della gente che mi circonda... ma finché saranno episodi non ha alcun senso.

Cerchiamo di non fare "i romani" su questo: non stiamo con le mani in mano a guardare la città che va a rotoli e tiriamo fuori le palle. Coalizziamoci, uniamo le forze di qualche centinaio di persone e portiamo avanti un movimento anti-degrado in tutti i sensi.

un incazzato ha detto...

Io ci sto!

Anonimo ha detto...

Io soono dell opinione che non tutti siamonuguali e lavoriamo allo stesso modo,se uno sbaglia non devono pagare tutti,ricordatevi che ce' chi il proprio lavoro lo fa e pure bene andando spesso oltre le proprie competenze-
C.R.

Anonimo ha detto...

All'autore del post: GRAZIE DI CUORE.
Se tutti gli onesti di questa città fossero come te e non si girassero sempre vigliaccamente dall'altra parte, Roma non sarebbe mai diventata lo schifo che appare oggi agli occhi del mondo.
Anch'io nel mio piccolo faccio come te,purtroppo molto meno essendo una donna e quindi dovendo x forza rischiare meno, ma credo che se ciascuno di coloro che scrivono qui iniziasse a fare quel poco che può saremmo già un passo in avanti.
Alla guardia giurata che ha scritto qui sopra dico solo questo: non esiste lavoro privato nel quale si consente a un lavoratore di essere pagato per non fare nulla. Non potete intervenire, non potete fermare nessuno, non potete far rispettare la legge, non potete sventare furti... ma il vostro ruolo allora qual è? Venite pagati per fare cosa? Nulla?
Quanto a chi ha scritto chiedendo a questo ragazzo eroe chi si crede di essere per fare ciò che ha fatto vi rispondo io: è un UOMO e un CITTADINO responsabile e civile, a differenza di voi novelli Don Abbondio ignavi e vigliacchi che vi girate sempre dall'altra parte e vi permettete pure di criticare chi, col suo esempio, vi dimostra come ci si dovrebbe comportare.
Sì, si può intervenire come cittadini, in tutti i Paesi civili è considerato normale fare ciò che ha fatto questo ragazzo. Venite ripresi dai passanti anche solo per una cartaccia buttata per terra, altro che fumare sotto la metro e scavalcare un tornello!
Evidentemente voi vi siete così assuefatti al degrado e all'inciviltá di questa città da non sapere più nemmeno cosa significhi essere CITTADINI.
E il risultato è sotto gli occhi di tutti: una città degradata e devastata dall'incuria e dall'inciviltá. Compresa la vostra.

Anonimo ha detto...

E il bello è che probabilmente aumenteranno il costo del biglietto a breve.... che schifosi

Anonimo ha detto...

questo vizietto di non intervenire, e allora mi spiegassero che ci stanno a fare e perchè li paghiamo, è diffuso: alla fermata di San Paolo le 3 (!!!) guardie giurate sono sempre fuori dalla stazione, sedute a fumare e a confrontarsi i telefonini, mentre all'interno le persone passano i tornelli a 2 a 2, e certe volte anche in 3!

Anonimo ha detto...

Assurdo!!! Pensate che a Milano ho visto uno del personale uscire dal gabbiotto e fermare un turista cinese che passava lo stesso biglietto a un altro turista cinese!!!
Ma è assurdo! Non pensavo si potesse fare una cosa del genere!! Pazzesco!

Anonimo ha detto...

Ma io non ho capito una cosa, ma pensate di pagarle voi le guardie giurate? ? Sapete l atac quanto debito ha con l istituto di Vigilanza italpol? Sapete che sono state licenziate 180 guardie giurate proprio perché l atac non paga? Se vi credete meglio fate domanda e sarete liberi di fare gli sceriffi per quanto tempo vorrete.

Anonimo ha detto...

Ma taci, non sai neanche di cosa parli

Anonimo ha detto...

la cosa strana che a milano appena uno a provato a fare il furbo i controllori hanno preso e se lo sono incanato di brutto,
inutile dire, la differenza tra città si vede, roma si sta riducendo peggio di napoli, per non parlare dei romani

Anonimo ha detto...

devono andare tutti a casa a roma solo chi lavora onestamente

Anonimo ha detto...

Ma perché non ti infili uno straccio in bocca e taci tu...lurido garantista e perbenista....prima della feccia parassita che danneggia questo paese, fra africani e zingari, dovremo liberarci dei complici di questa gentaglia come te...sempre pronta a proteggere e difendere questi criminali di fannuloni e sempre pronti a non guardare il parassita straniero.

Ana ha detto...

Sono straniera e pago l'abbonamento. E come a lei mi irrita questa pressa in giro di passare dietro di me con i miei soldi guadagnati con tanta fatica. L'economia deve crescere e tutti dovrebbero pagare, così i costi potrebbero mantenersi. Ma questo ragionamento è solo un'utopia, non si può cambiare una società che non lotta per i suoi diritti e consente la guida di questo bel paese ai ladri.

Anonimo ha detto...

Sì vede che lei è uno di quei furbetti che agiscono così, ma anche le persone per bene si stancano e potrebbero anche loro dare "una capocciata" .
La etica è un punto di vista, in questa società è proprio così.

ShareThis