Attrattive turistiche che il mondo ci invidia. Le ciclabili-jungla. Solo nella città del sindaco ciclista cose simili...

27 giugno 2014

Il tratto tra Labaro e l'Olimpica. No comment...

6 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Dicono che per rendere ancora piu' attrattive ed esotiche tali piste ciclabili, il Comune stia pensando di stipulare accordi con lo zoo per introdurre anche tigri e rinoceronti, vuoi mettere il brivido dell'imprevisto ? Quanto stiamo avanti a Roma !!!

Anonimo ha detto...

Gli scenari post apocalittici hanno sempre il loro fascino.

Anonimo ha detto...

Roba da matti. Benvenuti a Roma.

Alle 0:27 del filmato poi attraversa la "ciclabile" un sorcio? Un raro esemplare di paguro mariniensis? Un bonobo?

Roba da matti. Il "servizio giardini" di questa capitale devastata è INESISTENTE. E noi? Noi paghiamo le tasse.

A calci in culo sti "amministratori" della cosa pubblica.

Anonimo ha detto...

Che bello!! Quanto verde!!

Giuseppe ha detto...

Buongiorno scrivo per segnalare l' ennesimo degrado della citta di Roma, città in cui vivo da 53 anni e che ho visto progressivamente peggiorare soprattutto facendo il confronto con altre città europee : Roma è molto peggio di una città del terzo mondo e riesce a sopravvivere solo grazie all'afflusso di turisti. Ma appena si lascia la zona centrale il degrado è spaventoso. Questa mia segnalazione riguarda la pista ciclabile che va da Labaro a Ponte Milvio e prosegue lungo il Tevere fino alla Magliana: è in stato di disastroso abbandono. Sembra di stare nella foresta amazzonica con tanto di trans brasiliani a battere lungo il percorso. La vegetazione si è appropriata della pista. I barboni hanno fatto la loro casa sotto i ponti del centro storico. I rifiuti sono dappertutto, cancelli divelti, escrementi umani ed animali fanno da tapis roulant o da paletti per lo slalom. Gli zingari nelle baracche circostanti applaudono al tuo passaggio. Se riesci ad arrivare vivo a fine percorso hai garantito un' sorso d 'acqua alla fontanella di Ponte Milvio. I vigili ed i poliziotti a cavallo incontrati lungo il percorso dicono che segnalano ogni giorno al Comune e all'AMA lo stato pietoso in cui versa la pista e questi sono i risultati. Sindaco ma non eri lei quello che ha improntato la campagna elettorale sul trasporto a due ruote? MI VERGOGNO IO PER GLI STRANIERI CHE INCONTRO! SALUTI Giuseppe De Santis

un incazzato ha detto...

Giorni addietro è stato inaugurato in pompa magna il nuovo tratto della ciclabile a Monte Mario. Giusto un pò di pubblicità per il sindaco ciclista. Soldi buttati. Se non si fa una regolare manutenzione, sanificazione e controlli fra pochi mesi sarà ridotta come la schifezza immonda qui documentata.

ShareThis